Volevo passare a Wind

Il dettagliato racconto di un lettore che da quattro mesi tenta di sfruttare le offerte che consentono di staccarsi da Telecom Italia. Tra filodiffusione (?) e ADSL ecco com'è andata


Roma – Caro Punto Informatico, vorrei raccontare la piccola odissea che sto vivendo da quando ho deciso malauguratamente di sottoscrivere il contratto Canone Zero Voce + ADSL di Wind Infostrada.

Qualche perplessità mi era venuta leggendo le numerose critiche sui newsgroup di utenti infuriati, ma un po’ per fatalismo un po’ perché mi dicevo -“ti pare che capiti anche a me?” – ho preso la grande decisione.

Il giorno 22 dicembre 2002 decido che è finalmente tempo di passare alla banda larga viste le condizioni piuttosto favorevoli offerte da Wind e, tramite il loro sito web richiedo l’agognato distacco da mamma telecom e attivo l’ADSL 640.

Premetto che ero già cliente Infostrada e che avevo il contratto tempo zero che mi permetteva una connessione dial up flat ad internet.

Passano i giorni e nulla accade (Telecom Italia generalmente attiva il suo Adsl nella mia città in 3 o 4 giorni), considerato che ci sono di mezzo le vacanze di Natale non mi preoccupo.

Il giorno 13 gennaio mi viene comunicato che l’ADSL non può essere installato causa la presenza della filodiffusione sulla mia linea telefonica. Non avendone mai fatto richiesta, telefono al 187 e ahimè scopro che da anni a mia insaputa pago per un servizio mai richiesto. La centralinista, evidentemente ben istruita, la butta subito a ridere: “ma come non sapeva di avere la filodiffusione, non ha installata la presa? E comunque non si preoccupi sono solo poche lire al mese, una sciocchezza! Provvedo immediatamente a disattivarle il servizio”.

Faccio così passare alcuni giorni e richiamo Wind, solita musichetta, soliti 30 minuti ad attendere un operatore che si degni di rispondere e, dopo la solita attesa snervante in cui vengo palleggiato da 3 operatori differenti con altrettanto differenti opinioni sul mio problema, chiedo informazioni sul mio stato di attivazione facendo presente che il problema tecnico sopraccitato (filodiffusione) è stato risolto.

Il ragazzo del call center, molto gentilmente, mi prega allora di riavviare nuovamente l’attivazione direttamente dal portale Wind assicurando che non ci saranno problemi. Lo faccio prontamente ma l’esito è negativo. Non è possibile infatti attivare una nuova connessione ADSL in quanto ne è presente già una sulla mia linea telefonica. Ritelefono ad Infostrada, nuova attesa esasperante e faccio presente il problema scoprendo che nemmeno l’assistenza è in grado di riattivare il servizio. Anche il loro terminale riporta che la mia linea telefonica è occupata e il loro software gestionale non permette la modifica di tale stato.

Cominciano a passare giorni e poi settimane, chiamo Infostrada decine di volte, passando ore al telefono ad ascoltare la solita canzoncina e a sentire decine di operatori che mi rispondono sempre in tono approssimativo e con decine di spiegazioni differenti. Ma nulla cambia: l’ADSL è bloccato e apparentemente nessuno sa cosa fare. Tra l’altro, avendo dovuto abbandonare Tempo Zero che mi permetteva di collegarmi illimitatamente ad internet, mi ritrovo ora a dover pagare ogni singolo collegamento e la bolletta è notevolmente lievitata.


Esasperato, decido di mollare tutto e come suggeritomi dall’ennesimo operatore, il giorno 7 marzo 2003 invio per la seconda volta (il fax inviato una settimana prima era andato misteriosamente perduto) un fax in cui chiedo l’annullamento di Canonezero voce ADSL, il ripristino di Tempo Zero e la restituzione delle spese sostenute nel frattempo per collegarmi ad internet. Alcuni giorni dopo richiamo per sincerarmi che il fax sia arrivato a destinazione e l’operatrice me ne dà conferma dicendomi che tali richieste vengono evase nel tempo limite di un mese.

Oggi, una settimana dopo la scadenza dei termini, ho richiamato Infostrada e tanto per cambiare scopro che la mia richiesta è ancora in fase di lavorazione e non è stata evasa e mi si prega di ritelefonare tra una settimana. Tra l’altro mi viene detto che Tempo Zero non può essere ripristinato (al tempo mi era stato detto il contrario).

Mi sembra di vivere in un racconto kafkiano. Mi sento vittima due volte, prima di Telecom Italia e mi chiedo quanti utenti Telecom paghino questo canone per la filodiffusione a loro insaputa, quanti miliardi siano incassati in questo modo e quante attivazioni ADSL vengano respinte a causa di tale problema, falsando di fatto la concorrenza.

Ma soprattutto mi chiedo se una società come Infostrada che vive grazie al canone pagato (quello sì, con precisione svizzera che lì i ritardi non sono infatti ammessi) da noi utenti, possa trattare i suoi clienti in questa maniera.

Sono circa quattro mesi che cerco di risolvere un problema apparentemente semplice. Ho chiamato decine e decine di volte Infostrada, ho parlato con decine di operatori, ho passato ore ed ore al telefono senza aver risolto nulla e nonostante i miei numerosi solleciti, nessuno del customer care o dell’amministrazione si è mai permesso di contattarmi quantomeno per dimostrare che i clienti, in fondo, valgono qualcosa.

Ma è accettabile essere trattati a questa maniera? E’ possibile che di fronte a certi comportamenti l’unica cosa da fare sia rassegnarsi, abbassare la testa e metter mano al portafoglio? Chiedo venia per lo sfogo.

Cordiali saluti,
Davide Baldoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • dionisio apandro scrive:
    ciao
    ciao silvio sei il migliore
  • miriam zaine scrive:
    chiedo un suo favore la prego lo legga
    ciao signor silvio berlusconi;mi chiamo miriam zaine sono italiana ma di origine marocchina;ho 18 anni e volevo chiederle un favore e quindi ho bisogno del suo aiuto...ho 2 zii e vorrei portarli in italia; non so come fare in marocco non hanno possibilità di lavoro e io voglio portarli in italia...ci tengo al suo aiuto anche perché io mi fido in lei e le prometto che saro sempre a sua disposizione...oggi le sto parlando da ragazza con piene responsabilità non so se leggerai queste mie parole ma almeno ci provo e anche se non puoi aiutarmi fa niente la rispettero sempre anche perché lei é il presidente piu generoso che ci sia conto su di lei..........questo eé il mio msn miriam-zaine@hotmail.it aspetto il suo aiuto so che mi prenderà per pazza ma come si dice tutto bisogna provare nella vita anche perché non sono i soldi a fare onore ad una persona ma é l onore che vale detto questo la saluto la ringrazio...............
  • Sabrina Ferilli scrive:
    sedia
    eeeee livido
  • Sabrina Ferilli scrive:
    sedia
    giùùùùù testa piatta ma ti anno tirato una padellata.
  • Sabrina Ferilli scrive:
    ciao
    strnzo
  • Sabrina Ferilli scrive:
    rompi cogliponi
    fai schifo
  • francesco russo scrive:
    problema del"economia e lavoro giovanile
    oggi le cose per un presidente non sono facili.ci sono metodi e metodi per sbloccare situazioni io sottoscritto russo francesco posso aiutarvi a dare lavoro ai giovani(a quanti piu non posso)e far ripartire economia.come so pure io state tendando di fare il piu possibile,il problema che oggi incobbe o meglio dire ci sta investendo non si e risolto.da parte mia non ci sono sbagli ma a volte il percosso di una vita di una persona lo porta a una strada che e dedstinato ad affrontare tutti gli oscacoli e le responzabilita che lo circondono.io come vi o scritto sono un ragazzo di quello e oggi se scrivo questo messaggio so a quale responzabilita mi porta .il mio progetto e compostoda:teoria e pratica e un complesso di problemi e felicita,quindi non so dove e chi legga questo messaggio ;contattatemi via email:francesco.russo.bvl8@alice.it LAVORO X TUTTA NUOVA GENERAZIONE 100%100%GARANTITA SONO UN AMICO DI TUTTI (NON STO SCHERZANDO)
  • Anonimo scrive:
    Linguaggio consono
    In questo forum si parla di comunicazione, comunicazione tra chi ha in mano praticamente tutti gli strumenti per dire la sua, e chi ogni giorno si sbatte per far sentire voci diverse, libere, non omogeneizzate.Avete fatto benissimo a "censurare" con la X dell'infamia il post "colorito" sul berlu... non c'e' modo migliore per invitare a leggerlo, e alla redazione va tutta la mia riconoscenza.Era un post esagerato, off-topic come dicono i fighetti, ma esprimeva una realta', anzi la reazione a una realta', che in italia e' fatta di una informazione imbalsamata, retorica, pesata col bilancino degli interessi del momento, mistificante che si parli di guerra in iraq o della statura di berlu.Ecco cosa e' venuto a perdersi, la capacita' di sorridere e di ridere dei potenti, anche qui, e me ne dispiace.Per quanto attiene alla notizia (giusto per non finire off-topic) credo che il paragone con la democrazia americana (ci piaccia o no) non sia neanche lontanamente proponibile, in italia (volutamente scritto in minuscolo) non esiste ne' la tradizione ne' la cultura da parte dei "potenti" di ascoltare, ne' da parte dei "sudditi" di farsi ascoltare.Proprio perche' in italia tutto viene ridotto a polemichetta da bar sport non c'e' ne' il gusto ne' la preparazione ne', se permettete, le palle, per confrontarsi con le istituzioni.. e percio' una opportunita' del genere (dialogo diretto tra istituzioni e cittadini) non potra' diventare altro che un ennesimo, triste, grigio balcone da cui fare la propaganda al potente di turno.Con buona pace di chi si scandalizza del linguaggio colorito di qualche post.Saluti e baci, anche al nano (che porta pure bene)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linguaggio consono
      Non si può pretendere che Berlusconi ci tenga in considerazione se il termine meno offensivo con cui lo si chiama è nano. Quindi mi sembra fin troppo buono, dopo che gli abbiamo dato del dittatore, dell'ignorante, del mafioso, ecc. non credo possa esserne contento, anzi, dovrebbe cominciare a prendere in considerazione l'idea di fare il dittatore oppure denunciarci tutti per diffamazione.Ma in fondo, qualcuno meno scemo di me, diceva che quanto più ci innalziamo, tanto più sembriamo piccoli a chi non sa volare.
  • Anonimo scrive:
    ma se non rispondono neanche alle email
    provate a mandare una email ad uno dei parlamentari di camera.it - non c'è speranza che alcuno vi risponda. Sono troppo impegnati a riempirsi la pancia alla buvette di Montecitorio. E poi, diciamolo, chi glie lo fa fare d prendersi la briga di rispondere alle lettere dei comuni cittadini. Per fare questo, tuttalpiù, potrebbero sempre ingaggiare qualche neo laureato e pagarlo "a nero" con i soldi che lo Stato gli passa per le spese di segreteria.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma se non rispondono neanche alle em
      In teoria, un forum e` diverso da un ammasso di email.L'ammasso di email gliele puoi mandare e se non ti rispondono sarai l'unico a saperlo, mentre se non rispondi su un forum fai la figura dello gnorri in pubblico.E` molto importante, come differenza.E l'idea non e` niente male, le discussioni laggiu` si potrebbero fare interessanti, a seconda di come la cosa viene gestita, al di la` del fatto che la sperata comunicazione si realizzi o meno...
  • nop scrive:
    Non ha senso...
    non avrebbe senso la chat con il Berlusca ... tanto tutto quello che dice viene rettificato dal suo ufficio stampa smentendo tutto quello che è stato detto ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ha senso...
      ...e naturalmente subito dopo lui smentisce la smentita dell'ufficio stampa, poi la sua smentita della smentita viene smentita dal portavoce salvo essere riconfermata dall'ufficio stampa del governo e poi smentita di nuovo da quello di forza italia. In serata una fugace apparizione (poi smentita) di Dell'Utri o Schifani da Vespa spiega che ce l'hanno tutti con il povero premier.Finalmente il giorno dopo sua bassezza (non fisica intendo, ovviamente), ci spiega che è stato tutto un complotto dei comunisti. Immediata la smentita dell'ufficio stampa: il presidente Berlusconi intendeva parlare di un malinteso giornalistico, del resto si sa che i giornalisti sono sempre in mala fede.Il paese attonito osserva.
  • Anonimo scrive:
    Cosa cavolo c'entra Berlusconi??
    sa cavolo c'entra Berlusconi con l'articolo?? Niente, un titolo artatamente scritto secondo me per istigare commenti, naturalmente negativi, sul Presidente del Consiglio. Non voto Forza Italia ma questi mezzucci propagandistici mi fanno ribrezzo!
  • Anonimo scrive:
    Io, vorrei ringraziarlo!
    Vedo improbabile una chat in diretta con milioni di persone (a favore o contro che siano). Certo che in linea teorica poter "parlare" con il leader o lo staff di uno schieramento (governo o l'opposizione non appesa si sarà riorganizzata) renderebbe più intereattivo il confronto rispetto alle solite chiacchierate in TV a senso unico (Vespi vari, Santori vari ecc...). Ciao!
  • Anonimo scrive:
    La comunicazione del Berlu
    Ma davvero c'e' chi pensa che il nano chatti direttamente o per interposta persona con i cittadini italiani?Uno che considera la meta' dell'Italia (quelli che non hanno creduto alle sue cazzate e non gli hanno dato il voto) come una spregevole banda di comunisti, pensate davvero faccia anche solo finta di comunicare?Dopo la figura di banderuola svolta prima della guerra in Iraq, il Berlu e' letteralmente scomparso, si e' azzittito, salvo ricomparire ora a giochi fatti solo per infamare le opposizioni.Uno che ha dimostrato quanto disprezzo ha verso le altre istituzioni e verso quanti non la pensano come lui, e' totalmente fuori da qualsiasi tipo di comunicazione che non sia bassa propaganda da pollaio (salvo poi citarci retoricamente i meriti e la sacralita' della grande democrazia americana).L'unica comunicazione in cui puo' vantare esperienza quel signore e' la comunicazione giudiziaria.saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: La comunicazione del Berlu
      Certe cose potresti anche fare a meno di scriverle... o quantomeno potresti usare un linguaggio più consono ad un forum come questo... Ciao
      • Anonimo scrive:
        avrei anch'io qualcosa da dirgli...
        A Berlusco'!PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR! :-P
      • Anonimo scrive:
        Re: La comunicazione del Berlu

        Certe cose potresti anche fare a meno di
        scriverle... o quantomeno potresti usare un
        linguaggio più consono ad un forum come
        questo... CiaoIn effetti il post era piuttosto colorito ed è stato giustamente censurato..tuttavia sono daccordo con l'autore sul fatto chenon è molto probabile che il presidente del consiglio & C. prenda in considerazione quanto potrebbe essergli detto via chat, forum o altro. O perlomeno, quanto detto potrebbe al massimo essere utilizzato per una specie di "ricerca di mercato" politica tra gli utenti di internet...dico per dire.Mi immagino che se venisse istituito un servizio di comunicazione diretta del genere, sarebbe più che altro un'operazione di immagine e le eventuali risposte sarebbero molto "ufficiali"..in pratica un dialogo a senso unico... Probabilmente è nell'ordine delle cose che funzioni così..e non importa che si parli di destra o di sinistra. Quando un governo viene eletto, ricomincia a preoccuparsi veramente di tastare il polso all'elettorato solo in vista delle successive elezioni.
    • Anonimo scrive:
      [OT] Re: La comunicazione del Berlu
      - Scritto da: Anonimo
      Ma davvero c'e' chi pensa che il nano chatti
      direttamente o per interposta persona con i
      cittadini italiani?
      [cut]Sono perfettamente d'accordo con te, hai ragione al 100% ma qui siamo decisamente OT quindi...LEO
  • Anonimo scrive:
    eh capirai....
    Saranno sicuramente stramoderati.
Chiudi i commenti