Vuoi WindowsXP? Comprati il Giga PC

Sistema operativo nuovo, PC nuovo? Quasi, visto che Windows XP richiederà più velocità e più memoria per funzionare rispetto a Windows 2000. Un fattore che farà ripartire il mercato e lancerà i Giga PC di Wintel
Sistema operativo nuovo, PC nuovo? Quasi, visto che Windows XP richiederà più velocità e più memoria per funzionare rispetto a Windows 2000. Un fattore che farà ripartire il mercato e lancerà i Giga PC di Wintel


Redmond (USA) – In concomitanza con il lancio, lunedì, della seconda ed ultima beta di Windows XP , Microsoft ha rilasciato anche una public preview ordinabile su CD ad un prezzo di 20 dollari. Chi la vorrà provare avrà però l’ormai “tradizionale sorpresa” di scoprire che, come quasi ogni nuovo “step” nello sviluppo di Windows, anche questo dovrà essere pagato non tanto in termini di prezzo quanto in termini di aggiornamento dell’hardware.

Il sito Web di Microsoft, infatti, dichiara che requisiti minimi richiesti dalla nuova piattaforma home/professional sono costituiti da una CPU Pentium II a 300 MHz e 128 MB di RAM. Windows 2000, che già all’epoca della sua uscita aveva costretto le aziende ad investire fortemente nell’upgrade dei propri sistemi (soprattutto in termini di memoria RAM), richiedeva almeno un processore a 133 MHz e 64 MB di RAM.

Art Pettigrue, product manager per l’area Windows di Microsoft, ha però affermato che i requisiti minimi divulgati sono da intendersi come ottimali: il sistema “funziona” (ossia riesce ad avviarsi…) anche in presenza di CPU a 233 MHz e 64 MB di RAM. Microsoft, comunque, per i suoi sistemi di test equipaggiati con la nuova beta e distribuiti a diversi produttori e sviluppatori, ha adottato processori da 1 GHz e oltre e 320 MB di RAM.

Anche gli analisti sono concordi nel dire che, rispetto a quanto inizialmente promesso da Microsoft, Windows XP si è dimostrato sensibilmente più “vorace” di Windows 2000 e richiederà l’aggiornamento di un vasto parco macchine. Non a caso i produttori di hardware per PC, e soprattutto quelli di CPU e memorie, attendono con ansia il lancio di Windows XP come uno fattore determinante nella ripresa della domanda su un mercato ormai da mesi in stato letargico.


L’odore del nuovo Windows XP in arrivo sembra eccitare il vice presidente di Intel, Pat Gelsinger, che ha recentemente affermato come il lavoro congiunto fra la sua azienda e Microsoft porterà, entro la fine dell’anno, all’arrivo dei così chiamati “Giga PC”.

Il nome Giga PC nasce dalla congiunzione, secondo Gelsinger, di una nuova generazione di prodotti e tecnologie che hanno raggiunto unità di misura dell’ordine dei giga – CPU, bus di sistema, memorie di massa, sistemi di interconnessione – e che presto sbarcheranno sui PC in concomitanza con l’arrivo di Windows XP e dell’affermarsi del Pentium 4.

Secondo Gelsinger, il Giga PC ideale sarà quello equipaggiato con Windows XP ed il Pentium 4 a 2 GHz, atteso per la fine dell’anno, un’accoppiata definita “esplosiva”. Per il momento si è ancora in attesa del Pentium 4 a 1,7 GHz che, secondo il boss di Intel, dovrebbe essere rilasciato in tempi brevissimi.

“Windows XP ed il processore Pentium 4 daranno il via ai Giga PC. Intel e Microsoft sono allineate per rilasciare i primi Giga PC entro la stagione delle festività natalizie” ha dichiarato Gelsinger, annunciando poi che la versione del Pentium 4 in grado di supportare le memorie SDRAM, conosciuta con il nome in codice di Brookdale, arriverà poco prima della fine dell’anno. Assieme al grande “ritorno” di Wintel.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 03 2001
Link copiato negli appunti