Wal-Mart benedice i chippetti radio

Una delle più grosse catene americane di negozi ha intenzione di supportare la tecnologia RFID per l'identificazione dei prodotti attraverso chippetti radio. La stessa che ha sollevato non pochi problemi relativi alla privacy


Chicago (USA) – Se il recente dietrofront di Benetton aveva gettato un’ombra sulla tecnologia RFID (Radio Frequency Identification), che rimane comunque nei progetti dei più grandi gruppi industriali italiani, Benetton compresa, dagli USA arriva ora quella che molti considerano una vera e propria consacrazione per i chippetti radio.

Wal-Mart, una delle più grandi catene di vendita americane, ha infatti annunciato che presso l’imminente conferenza Retail Systems 2003 terrà una presentazione in cui solleciterà l’adozione, da parte dei suoi principali fornitori, di tecnologie wireless per il tracking dei prodotti lungo la catena di distribuzione e i magazzini. Secondo gli analisti, questo potrebbe significare che, entro pochi mesi, oltre un centinaio fra i più grossi fornitori statunitensi passeranno alla tecnologia RFID.

Come noto, RFID è un sistema di identificazione elettronica dei prodotti che si avvale di speciali etichette “intelligenti”, dette “smart tag”, capaci di emettere segnali radio a corto raggio: attraverso la lettura di questi segnali le aziende possono monitorare i prodotti lungo ogni passaggio della catena di distribuzione fino al momento in cui vengono acquistati.

Oltre a comportare vantaggi per i produttori, soprattutto nel campo della logistica e della distribuzione, le tecnologie wireless applicate ai beni di consumo promettono di portare con sé diversi benefici anche per i consumatori, che avranno ad esempio la possibilità di evitare le file al supermercato: qui un lettore (un’antenna ricevente) sarà infatti in grado di individuare direttamente il contenuto del carrello, con conseguente addebito diretto della spesa effettuata.

L’appoggio di Wal-Mart alla tecnologia RFID potrebbe dare una forte spinta all’adozione delle smart tag non solo nel settore della vendita all’ingorsso, ma anche in quello al dettaglio. Wal-Mart ammette che questa tecnologia richiede investimenti non trascurabili, che però dovrebbero essere ammortizzati nel lungo periodo attraverso i risparmi introdotti nel controllo degli inventari e nel tracking della merce.

La tecnologia RFID è stata recentemente presa di mira dai reclami delle associazioni dei consumatori, le quali puntano il dito sulle possibili implicazioni che i chippetti radio potrebbero avere sulla privacy dei consumatori. Le stesse preoccupazioni che hanno portato Benetton a sospendere l’adozione di questa tecnologia per valutare più approfonditamente il merito della questione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma il metanolo...
    praticamente dovrebbe costare pochissimo. non vedo come sia possibile far pagare tanto una ricarica che contiene metanolo, a meno che siano da cambiare anche altre parti che si usurano.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma il metanolo...
      - Scritto da: Anonimo
      praticamente dovrebbe costare pochissimo.
      non vedo come sia possibile far pagare tanto
      una ricarica che contiene metanolo, a meno
      che siano da cambiare anche altre parti che
      si usurano.Ma l'inchiostro delle stampanti praticamente dovrebbe costare pochissimo.Non vedo come sia possibile far pagare tanto una ricarica...Ti dice niente la parola Marketing?
      • avvelenato scrive:
        Re: l'inkiostro delle stampanti
        l'inchiostro delle stampanti costa pochissimobisogna sapere dove acquistarloe sarà lo stesso pure per le ricariche del metanolo......a meno che qualche persona saggia non decida di diffondere delle specifiche standard alle quale attenervi.. stimolando la concorrenza e quindi diffondendo questa tecnologia. avvelenato che si entusiasma per i gadget tecnologici, ma non si ritiene affatto stupido (come molti vorrebbero generalizzare)
  • Akiro scrive:
    che tristezza
    ma invece di trovare delle fonti di energia alternative ankora a 'sto carburante dobbiam rifarci???w l'inquinamento.
  • Anonimo scrive:
    Spillaquattrini
    Come da oggetto.
  • Anonimo scrive:
    Fregatura !!
    Paga il cellu, paga la ricarica della scheda, e da ultimo, come se non si pagasse abbastanza, ecco 'sta bischerata delle batterie da _pagare_, pure quelle!!L'energia elettrica che abbiamo in casa è diventata, probabilmente, troppo economica ed il cliente spende troppo poco per il suo cellu da rintronati con telecamere e telecazzate. Allora come si fa???IDEONA !!! Si mette le batterie a pago con la scusa del consumo!!! E giù PAGA !!!!!!!!! PAGA IL CELL;PAGA LE TELEFONATE (giusto, ma care);e PAGA PURE LA BATTERIA !!!!E chi se ne frega se già abbiamo problemi con lo smaltimento dei rifiuti, ma chi se ne frega !!! L'importante è poter vedere il GOAL !!!! dell'analfabeta preferito !!!Orsù presto, due batterie, con il prezzo delle quali _lievitano ancora_ i costi del cell, anche a me !!Ho ancora il portafoglio troppo gonfio !Ma che vadano in malora .................
    • Anonimo scrive:
      Re: Fregatura !!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma che vadano in malora .................Sottoscrivo e concordo in pieno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Fregatura !!
      Nessuno ti costringe ad usarle, nè tantomeno di vedere i goal dell'analfabeta preferito....Allora torniamo ai computer con gli schermi monocromatici, torniamo alle auto senza climatizzatore e senza ABS, torniamo agli aerei ad elica, alle navi a carbone e agli ospedali dell'800 (la TAC? inutile, tanto la gente muore lo stesso).Ma fammi il piacere.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Fregatura !!
        - Scritto da: Anonimo
        Allora torniamo ai computer con gli schermi
        monocromatici, torniamo alle auto senza
        climatizzatore e senza ABS, torniamo agli
        aerei ad elica, alle navi a carbone e agli
        ospedali dell'800 (la TAC? inutile, tanto la
        gente muore lo stesso).Inizio a capire il target dei telefoni di nuova generazione: i fighetti cretini che credono che mettere una cella a combustibile in un telefonino sia "innovativo" (magari perche` non sanno che sono state inventate da circa un secolo, e che forse ci sono dei motivi per cui non sono mai state usate). Poco importa se e` infiammabile o se creera` una montagna di nuovi rifiuti (a differenza di quelle delle auto, queste fuel cell sono sigillate e devono essere gettate via una volta finite)...E` proprio vero che ognuno ha la tecnologia che si merita.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fregatura !!
          - Scritto da: Anonimo
          Non facciamo di tutta l'erba un fascio...
          ci sono anche chi fa cose meno cretineTipo?
          Calma, si parla che sia ricaricabileHo sentito il contrario. Qualcosa mi dice che, anziche` far sporcare le manine a legioni di fighetti col "videofonino" (neologismo etimologicamente sbagliato, fra l'altro), troveranno il modo per rendere la sostituzione dell'intera cella economica quasi quanto la ricarica. Segnamocela, poi fra un paio d'anni vediamo chi ha avuto ragione. :)
          e poi parli di inquinamento dimenticandoti
          che l'energia
          elettrica che abbiamo nelle case proviene
          quasi tutta
          da potrolio e derivati (molto inquinante) a
          differenza
          del metanolo che e' di provenienza vegetale
          e rinnovabile...Gia`. E in che modo si produce il metanolo? Si mette il metano al sole e dopo un'ora e` diventato metanolo? :)L'energia elettrica prodotta da petrolio e/o carbone e` sicuramente inquinante, come pure e` inquinante produrre le batterie e poi smaltirle, ma anche produrre il metanolo e` inquinante. Tutto e` inquinante, bisogna vedere quale lo e` meno a parita` di energia erogata. Onestamente non ho dati al riguardo su questo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fregatura !!
      Ma scusa... a quanto pare si parla di una cartuccia di metanolo... pensiamola come una bustina di maionese... pensiamo anche che costi 1 euro... (come 1 litro di benzina...)... beh, se dura 1 mese credo che sia conveniente no? Vai in vacanza in campeggio e non devi pensare a come ricaricare il cell, non consumi l'energia elettrica (1 mese di ricariche... io mediamente ne faccio 3 a settimana, non so cosa mi possa costare)... mah, certi commenti non li capisco...
      • Terra2 scrive:
        Re: Fregatura !!
        - Scritto da: Anonimo
        Ma scusa... a quanto pare si parla di una
        cartuccia di metanolo... pensiamola come una
        bustina di maionese... pensiamo anche che
        costi 1 euro... (come 1 litro di
        benzina...)ha ha ha ha ha sei simpaticamente ottimista!Pensi che davvero i produttori di cellulari sputtanino il redditizio mercato delle batterie di ricambio (che guardacaso non sono mai compatibili nemmeno tra i cell prodotti dalla stessa marca) per sostituirlo "perette" di carburante?Sii realista!Invece della "bustina di maionese" prova a pensarla come una cartuccia per stampanti... di quelle da 20? minimo e dotate di chip anticontraffazione.Ti piace ancora l'idea?
    • Terra2 scrive:
      Re: Fregatura !!
      - Scritto da: Anonimo
      Paga il cellu, paga la ricarica della
      scheda, e da ultimo, come se non si pagasse
      abbastanza, ecco 'sta bischerata delle
      batterie da _pagare_, pure quelle!!E tra l'altro la ricarica consisterebbe in una cartuccia contenente una spugnetta zuppa di metanolo :)Il metanolo, che viene venduto in economicissime taniche da 5 litri (in pratica con 10 euri ci potresti ricaricare una batteria per per almeno 80 anni)... ma non credo abbiano intenzione di aggiungere lo sportelletto per la ricarica fai-da-te :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fregatura !!

      Paga il cellu, paga la ricarica della
      scheda, e da ultimo, come se non si pagasse
      abbastanza, ecco 'sta bischerata delle
      batterie da _pagare_, pure quelle!!La corrente elettrica in casa ce l'hai gratis ?Beato te....
  • avvelenato scrive:
    ma è una figata!
    se sarà conveniente, questo nuovo tipo di approvigionamento energetico sarà una rivoluzione :)spero solo che le batterie a combustibile possano essere sostituite da un tipo "normale", quando uno non ha il grano per ricaricare il gas......
  • Anonimo scrive:
    Hmmm!
    Brutta storia le cartucce usa e getta!Mi sa che qui ci nasce un businness come quello delle cartucce per inkjet che sono arrivate a prezzi assurdi?!?Qualcuno sa di preciso cosa c'è "dentro" a queste fuel cell?Magari il solito, buon vecchio alcool isopropilico? Sapete se si potessero riutilizzare le competenze acquisite... ho una certa esperienza a siringare cartucce Epson ;-))
Chiudi i commenti