WAP e Java, uno sopra all'altro

Per Sun si apre la possibilità di portare Java sulla stragrande maggioranza di telefoni cellulari e PDA WAP compatibili, forse un primo importante passo verso l'integrazione di due importanti standard del Web


Cannes – E ‘ un accordo ricco di promesse quello che Sun ha appena stipulato con Openwave, una società che sviluppa quasi i due terzi dei microbrowser WAP che si trovano sui telefoni cellulari americani ed europei.

Le due aziende collaboreranno infatti allo sviluppo di un ambiente Java per le applicazioni Internet accessibili attraverso telefoni cellulari ed altri dispositivi mobili.

Per Sun si tratta di un’opportunità importante per portare Java alla conquista di una grassa fetta del mercato mobile, con la possibilità di far avvicinare lo standard WAP alla piattaforma Java 2 Micro Edition , sviluppata appositamente per i dispositivi mobile.

Openwave sostiene che Java è la tecnologia ideale da affiancare al WAP, un binomio capace di dar vita ad una piattaforma più interattiva, flessibile ed orientata al mobile business e all’entertainment.

I frutti dell’accordo si concretizzeranno nello sviluppo di servizi di e-mail basati su Web, microbrowser Java compatibili e software development kit. Sun conta di estendere le funzionalità di Java a tutte le principali piattaforme mobili, fra cui Windows CE, Palm OS, EPOC e Linux embedded.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sharer, un nuovo file-sharing
    Volevo annunciare che sto sviluppando un nuovo programma per il file-sharing chiamato sharer e che usa le reti irc per collegarsi ad un altro client. Tuttavia è tutto ancora in sviluppo...a giorni troverete la prima versione su www.bigalex.3000.it (sezione programmi free) o su www.hack-iatlia.3000.it (sezione programmi nostri). Ovviamente tutto free e col sorgente!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sharer, un nuovo file-sharing
      Hey bigalex, oltre a non trovare il programma su cui stai lavorando, non sono un esperto di irc, ma a occhio e croce vuoi far fare ad un server irc il lavoro dei server napster, se è così oltre che il server irc non reggerebbe molta gente, non sarebbe fruttuoso visto che salti solo il passaggio di rigirare le richieste e magari irc se ne accorge e vede ciò che fai e magari ti butta fuori, a cosa servirebbe visto che ci sono reti nascenti come gnutella che non avendo server centrale non possono essere bloccate come napster e come un server irc????
  • Anonimo scrive:
    PERNACCHIA INTERNETGALATTICA CONTRO LA RIAA...
    Ok ragazzi, vediamo se riusciamo in questa ulteriore battaglia in difesa della LIBERTA' DELLA RETE INTERNET.Organizziamo 1 NetStike contro i LARDOSI della RIAA.Il giorno 23 Marzo 2001 alle ore 15.00 GMT (Ora di Greenwich) e per 30 minuti, mandiamo una PERNACCHIA INTERNETGALATTICA ai LARDOSI del RIAA al loro Link di posta: (ovviamente da anonimi) http://www.riaa.org/contact.cfmcon la seguente messaggio PERNACCHIA INTERNETGALATTICA:PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR........segue breve testo nelle diverse lingue e slang del tipo: "CHI NON SALTA RIAA E' E'; GIU' LE MANI DA INTERNET"Pubblicizzare il NetStike a tutti gli amici delle Chat, dei vari Messaging e pagine WEB.Se e chi d' accordo, bata 1 colpo qui.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Chiudere cosa ?!?
    Internet e tutto ciò che ci viaggia sopra, nasce ed è per definizione "libero";con Napster, forse, l'hanno avuta vinta...ma credo proprio che sta volta è veramente ridicolo ed utopico pensare di chiudere un qualcosa (come lo sharing dei files) che poi non dipende da niente e nessuno, se non dalla rete stessa...Chiudiamo Internet, allora? HA.Ha.ha....CoolZeroOne :o)
  • Anonimo scrive:
    BASTARDI ILLUSI
    Possono chiudere tutto cio' che vogliono,ma la pirateria rimarra' comunque.Grazie a Napster ho potuto conoscere un sacco di gruppi underground che sarebbero stati altrimenti da me ignorati.Nonostante cio' acquisto comunque cd originali se meritevoli e/o introvabili su Napster.Si fottano loro e tutti i soldi che non vedranno mai!
  • Anonimo scrive:
    HANNO MANGIATO TROPPE BISTECCHE
    NON PREOCCUPIAMOCI PIU' DI TANTO DELLE MINACCE DELLA BANDA BASSOTTI DEL RIAA, HANNO MANGIATO TROPPE MUCCHE PAZZE ED HANNO I GIORNI CONTATI.MA NON VEDETE QUANTO SONO GRASSI, TUTTO GRASSO COLANTE CHE SI SONO FATTI DRAGANDOCI LE SACCOCCE, GRASSI COME MAIALONI, MENO MALE CHE HANNO MANGIATO MUCCHE PAZZE.NESSUNO DI NOI VUOLE LA ROBA GRATIS, MA NEMMENO FARCI TROMBARE SEMPRE DA QUEI COJON.....
  • Anonimo scrive:
    ABBASSATE QUEI PREZZI C*Z*O !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ABBASSATE QUEI PREZZI C*Z*O INVECE DI SBATTER VIA SOLDI IN STE STRONZATE LADRI DI M*R*A!!!!!!!!!!!!!!!!!(piuttosto se non volete fare a meno di sbatter i soldi nel cesso dateli in beneficenza cosi almeno vi pulite un po quella coscenza fetida che avete)
  • Anonimo scrive:
    Materizziamo e spediamo via posta normale!!!!!!!
    Materizziamo tutti i CD di mp3 e spediamoceli, l'un l'altro, via posta normale.... vediamo se saranno capaci di bloccare le amministrazioni delle Poste di tutto il mondo!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    il VERO MAX: non DISPERATEVI per lo Sniaps (Napst)
    Ma quale ONORE,11 risposte per il mio precedente post,questi GIOVINCELLI dell'mp3MI AMANOAAAAAAAAAAAAAAAZZZZZZZZZZZZZZSOLO UNO di Voi ha però intravisto la natura dei miei commenti: PROVOCARE.O MEGLIO: Provocare tutti quegli IDIOTI che hanno risposto alle domande sull'mp3 come cani bastonatisenza il loro osso (l'mp3).IO NON SONO NE' UN DISCOGRAFICO,NE' IL DIRIGENTE DI UN GRUPPO MUSICALEE NEPPURE IL FIGLIO del capo S.I.A.E. (come qualcuno di Voi ha ipotizzato (ma come si puo' pensare una STRONZ**A del genere?) )IO CREDO NELLA LIBERTA' DI INTERNETMA CREDO ANCHE CHE UNA SEMPLICE LEGGEPOSSA COMPLICARE LA VITA A TUTTI VOI dell'mp3.Anch'io come Voi, sono contro la S.I.A.E.o la F.I.M.I. (per gli ignoranti, la F.I.M.I.è un'altra associazione simile alla S.I.A.E.)Anch'io come Voi sono contro i discografici,anch'io come Voi sono contro le 40.000 lire percomprare un cd...MA............................................per ottenere una reazione BISOGNA PROVOCARE,e per ogni provocazioneC'E' SEMPRE UNA MASSA DI STRO**ICHE REAGISCE CON PAROLE, SOLO PAROLE:BLA...BLA...BLATanti insulti e poca sostanza,NESSUNO DI VOI ha messo se stesso in primo pianodicendo: "SARO' IO AD APRIRE UN SITO O UN SERVERSE lo Sniaps (sarà chiuso)ed anche Gnutella & Co."TUTTI A DIRE:"OGNI SITO o SERVER che CHIUDERANNO: NE NASCERANNOALTRI 2"TUTTI AD ASPETTARE CHE SIA "UN'ALTRO" AL POSTO LOROPERCHE' VOI, "cari" signorini NON AVETE LE PALLEper mettere la Vs. persona in primo pianoe RISCHIAREdi beccarVi una denuncia per violazione di copyright gestendo un server per i Vostri idealidi libertà sul file-sharing.QUESTI SIETE: PICCOLI RAGAZZETTI CON IL CERVELLOANDATO IN DECOMPOSIZIONE dai multipli downloadsgiornalieri.NON AVETE CORAGGIO,SIETE SEMPLICEMENTE DEI PARASSITI che aspetterannoSEMPRE GENTE come: il VERO MAXche aprirà server o siti mp3dove Voi potrete scaricare i Vostri tanto amati files, e risparmiare i soldi della Vostra paghettache potrete spendere per comprarvi qualche canna..e se poi un giorno il Vostro tanto amato server o sito chiuderàallora direte LE SOLITE STRONZA*Eche dite NORMALMENTE.GENERAZIONE DEL CA**O...Saluti
    • Anonimo scrive:
      MA PIANTALA
      MA PIANTALA, COSA VUOI PROVOCARE!!!!SEI SOLO UNO DI QUEI DEFICENTI CHE INTASANO I FORUM SCRIVENDO PUTTANATE E DIVERTENDOSI A LEGGERE I COMMENTI....QUALE SAREBBE LA GENERAZIONE DEL CAZZO DI CUI TANTO TI LAMENTI? SE SEI IL - P R I M O - A DIMOSTRARE DI AVERE 6 ANNI!!!-- C - O - G - L - I - O - N - E - ! - ! - !- Scritto da: il VERO MAX
      Ma quale ONORE,
      11 risposte per il mio precedente post,
      questi GIOVINCELLI dell'mp3
      MI AMANO

      AAAAAAAAAAAAAAAZZZZZZZZZZZZZZ

      SOLO UNO di Voi ha però intravisto la natura
      dei miei commenti: PROVOCARE.

      O MEGLIO: Provocare tutti quegli IDIOTI che
      hanno risposto alle domande sull'mp3 come
      cani bastonati
      senza il loro osso (l'mp3).

      IO NON SONO NE' UN DISCOGRAFICO,
      NE' IL DIRIGENTE DI UN GRUPPO MUSICALE
      E NEPPURE IL FIGLIO del capo S.I.A.E. (come
      qualcuno di Voi ha ipotizzato (ma come si
      puo' pensare una STRONZ**A del genere?) )

      IO CREDO NELLA LIBERTA' DI INTERNET
      MA CREDO ANCHE CHE UNA SEMPLICE LEGGE
      POSSA COMPLICARE LA VITA A TUTTI VOI
      dell'mp3.

      Anch'io come Voi, sono contro la S.I.A.E.
      o la F.I.M.I. (per gli ignoranti, la F.I.M.I.
      è un'altra associazione simile alla S.I.A.E.)

      Anch'io come Voi sono contro i discografici,
      anch'io come Voi sono contro le 40.000 lire
      per
      comprare un cd...

      MA...........................................

      per ottenere una reazione BISOGNA PROVOCARE,
      e per ogni provocazione
      C'E' SEMPRE UNA MASSA DI STRO**I
      CHE REAGISCE CON PAROLE, SOLO PAROLE:

      BLA...BLA...BLA

      Tanti insulti e poca sostanza,

      NESSUNO DI VOI ha messo se stesso in primo
      piano
      dicendo:

      "SARO' IO AD APRIRE UN SITO O UN SERVER
      SE lo Sniaps (sarà chiuso)
      ed anche Gnutella & Co."

      TUTTI A DIRE:
      "OGNI SITO o SERVER che CHIUDERANNO: NE
      NASCERANNO
      ALTRI 2"

      TUTTI AD ASPETTARE CHE SIA "UN'ALTRO" AL
      POSTO LORO

      PERCHE' VOI, "cari" signorini NON AVETE LE
      PALLE
      per mettere la Vs. persona in primo piano
      e RISCHIARE
      di beccarVi una denuncia per violazione di
      copyright gestendo un server per i Vostri
      ideali
      di libertà sul file-sharing.

      QUESTI SIETE: PICCOLI RAGAZZETTI CON IL
      CERVELLO
      ANDATO IN DECOMPOSIZIONE dai multipli
      downloads
      giornalieri.

      NON AVETE CORAGGIO,
      SIETE SEMPLICEMENTE DEI PARASSITI che
      aspetteranno
      SEMPRE GENTE come: il VERO MAX

      che aprirà server o siti mp3
      dove Voi potrete scaricare i Vostri tanto
      amati files, e risparmiare i soldi della
      Vostra paghetta
      che potrete spendere per comprarvi qualche
      canna..

      e se poi un giorno il Vostro tanto amato
      server o sito chiuderà
      allora direte LE SOLITE STRONZA*E
      che dite NORMALMENTE.

      GENERAZIONE DEL CA**O...

      Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: il VERO MAX: non DISPERATEVI per lo Sniaps (Napst)
      - Scritto da: il VERO MAX
      PERCHE' VOI, "cari" signorini NON AVETE LE
      PALLE
      per mettere la Vs. persona in primo piano
      e RISCHIARE
      di beccarVi una denuncia per violazione di
      copyright gestendo un server per i Vostri
      ideali
      di libertà sul file-sharing.In effetti hai ragione,non so se molti hanno davvero il coraggio di fare cio' che tu dici...in fondo non mi interessa di cosa gli altri pensano o fanno....ma sono SICURO di cosa PENSO e di cosa POTREI FARE IO... in sintesi,ti dico questo: i miei bisnonni sono morti che non avevano nemmeno 20 anni...e non sono morti per IDEALI,e nemmeno per EROISMO come molte persone dicono...sono semplicemente morti PER IL FUTURO...si sono sacrificati per LA MIA NASCITA...quindi,caro max, se un giorno qualcuno mi dicesse:" guarda,le multinazionali ormai non hanno piu' scrupoli,se ne fregano di noi e dei nostri figli,ci stanno usando come schiavi!! moriremo tutti per causa loro!!!" io rispondero':" sono pronto a sacrificare la mia vita per i miei figli"....che se permetti,é MOLTO,MOLTO,ESTREMAMENTE DIVERSO DALL'INFRANGERE UNA LEGGE....POICHE' DA QUANDO ESISTE L'UOMO,IN GUERRA NON CI SONO LEGGI...AMEN
      PERCHE' VOI, "cari" signorini NON AVETE LE
      PALLE
      per mettere la Vs. persona in primo piano
      e RISCHIARE
      di beccarVi una denuncia per violazione di
      copyright gestendo un server per i Vostri
      ideali
      di libertà sul file-sharing.
    • Anonimo scrive:
      Re: il VERO MAX: non DISPERATEVI per lo Sniaps (Napst)
      - Scritto da: il VERO MAX
      Tanti insulti e poca sostanza,

      NESSUNO DI VOI ha messo se stesso in primo
      piano
      dicendo:

      "SARO' IO AD APRIRE UN SITO O UN SERVER
      SE lo Sniaps (sarà chiuso)
      ed anche Gnutella & Co."

      TUTTI A DIRE:
      "OGNI SITO o SERVER che CHIUDERANNO: NE
      NASCERANNO
      ALTRI 2"

      TUTTI AD ASPETTARE CHE SIA "UN'ALTRO" AL
      POSTO LORObah, io non sono d'accordo: innanzitutto potrebbe essere preso come capro espiatorio (1) e poi (2) xchè non lo fai te??????volevo cmq dire che sto svilippando un sistema di file-sharing che sfrutta le reti irc x lo scambio di files...ovviamente tutto a scopi didattici e solo x scambiarsi documenti propri, senza incoraggiare alcuna forma di pirateria...;o)trovate le ultime novità su www.bigalex.3000.it o su www.hack-italia.3000.itovviamente tutto free col codice!
  • Anonimo scrive:
    Compilation musicali
    Chissa' perche nelle compilation dance ci mettono i dischi che pare a loro ...L'unico modo per ascoltare integralmente o totalmente un brano techno o house rimane l' mp3.
  • Anonimo scrive:
    A MORTE LE CASE DISCOGRAFICHE!!!
    Io mi sono rotto i coglioni di pagare 40.000/50.000 i cd, che abbassino i prezzi quei ladri... Napster è solo una scusa per potere aumentare i prezzi...Meditate gente, meditate.
  • Anonimo scrive:
    Chiudere Gnutella ... non fatemi ridere.
    ciao ragazzi,non credete alle frottole tipo "chiudere Gnuttella".Essendo il sistema distribuito al 100% , l'unico modo per fermare Gnutella e' eliminare TUTTI gli utenti dalla rete.(ed attualmente Gnutella ha milioni di utilizzatori anch'esso).(Per non parlare di Freenet che quando sara'completato il suo sviluppo, sara' impossibile tracciare il singolo utente)E poi Gnutella di per se' e' illegale ?NO ragazzi: Gnutella e' un sistema di filesharing GENERALE che non centra una mazza con la musica.Voi condividete dei FILE, non importa se siano canzoni, file di testo contenenti la ricetta della nonna, documenti , foto o quel che volete.Dunque Gnutella di per se'e' protetto LEGALMENTE essendo uno strumento di uso generale.Paragonate Gnutella ad una videocassetta o un disco fisso:SONO TUTTI MEDIUM che possono contenere/riprodurre informazioni.Vi ricordata gli studios di Hollywood the volevano eliminare le videocassette Betamax dal mercato, perche' esse permettevano di copiare filmati ?Bene , la corte suprema voto' in favore della Sony (produttore delle Betamax) basandosi sullo stesso concetto.Dunque denunciare i produttori dei software Gnutella (BearShare,LimeWire,Gnotella ecc) sarebbe una battaglia persa in partenza.Poi di denunciare milioni di utenti privati che si sono scambiati una manciata di MP3 non ne parliamo neanche.La persona media non ha neanche i soldi per ripagargli le spese processuali alle case discografiche, dunque sanno che non converrebbe ..Ed anche denunciarne solamente alcuni per fare da esempio non cambierebbe una virgola.La massa continuerebbe a scambiarsi files.In piu' sarebbe una rovina di immagine per le case discografiche con accuse di tattiche nazi-fasciste.(che magari avrebbero come conseguenza boicottaggi, and un sacco di altre magagne)Non so se l'avete sentito pero' in Belgio un ministro si e'dovuto scusare in pubblico per via dei raid da parte della polizia in casa di ragazzini che utilizzavano Napster.Ovvio che "i grandi" non vogliono perdere i profitti, pero' sara' una realta' da accettare:su internet vale la voce del popolo, e se il popolo vuole il filesharing, il filesharing si avra'.Se fossero furbi, farebbero un sitema tipo Napster a poco prezzo (5-10mila al mese) pero' SENZA quelle macchinose "protezioni" che ti impediscono di copiare gli MP3 o di masterizzarli su CD.Perche' l'MP3 si e' diffuso ?Perche' E'SEMPLICE DA USARE !SMDI, DMR (digital rights managment) ?TROPPO INCASINATI.(non vi inca**ate se il sistema di colpo non permette di copiarvi una canzone che avete scritto VOI stessi, per via della copy-protection ??)E gli artisti ?Beh, io spero che in futuro ci sia qualche standard per vendere musica online gestibile 100% dall'artista senza che esso venga schiavizzato dalle case discografiche.Il ruolo dell'intermediario (le major) ha i giorni contati.Gli artisti non moriranno per causa di internet.Ovvio che facendo un certo tipo di musica (quella schifosa che viene tenuta nelle classifiche artificialmente al fine di vendere CD alle PECORE (cioe' la massa) (si "i grandi" hanno questa visione di noi, credetemi).Io il futuro lo prevedo cosi' :consumatore: otterra' piu' musica per meno soldiartista famoso: meno soldi pero' ancora IN ABBONDANZAartista meno famoso: decisamente piu'soldi di adesso (lo sapete che piu' di 3/4 degli artisti iscritti alla SIAE becca meno diritti d'autore della quota d'iscrizione ??) case discografiche: margini di guadagno MOLTO piu' bassi. I CD a 40mila saranno un lontano ricordo (e poi chi vuole i CD se in un aggeggio di 5cm x 5cm ci staranno centinaia di canzoni (MP3 player portatili ecc).Per mezzo secolo la cosa ha funzionato: fare credere alle masse che la musica ha un valore commerciale molto alto.Comunque essendo uno sviluppatore di software , anche li bisogna adattarsi:vendere un software non e' piu'cosa facile,dunque bisogna spostarsi sui servizi e vendere soluzioni basate su questultimi.Vedasi i produttori di Linux.E nel caso di musicisti, i servizi sono i concerti o le serate nei locali.Pensiate veramente che un buon musicista chiuda i battenti perche' c'e' della gente che copia le sue canzoni ?Se sei bravo i tuoi fans non ti abbandoneranno di certo.Se poi non sei bravo ... peccato .. bisognera'che l'artista si cerchi qualcos'altro.Capita in tutti i settori incluso quello dell'informatica. La chiave di tutto (nel mondo online) STA NEL ADATTARSI !Chi non si ADATTA e' fuori.commenti,ragazzi ?(ps: non lamentatevi per gli accenti dato che sto scrivendo da una tastiera inglese :-) )ciao,Benno.www.gnutella.it
  • Anonimo scrive:
    Spero Che Voi Di Punto Informatico Vi rendiate Con
    Visto Che Siamo In italia anche Se gli Americani decidono di Chiudere Napster e compagnia Bella, dobbiamo vedere gli Italiani cosa faranno.Contando di come sono lente le cose in Italia come minimo passano 2 anni dopo la chiusura in america di nap, ecc...Prima di scrivere ''Chiudete o saranno Guai'' ci penserei 3 volte...
  • Anonimo scrive:
    La RIAA ha trovato pane per i suoi denti
    ....il giorno in cui capira' di aver fatto una cazzata STORICA sara' troppo tardi....il suo destino é segnato,addio RIAA
    • Anonimo scrive:
      AL ROGO LA RIAA!!!!!!!!!!!!!
      NAPSTER WILL LIVE FOR EVER!!!RIAA WILL DIE EARLY!VIA I SERVERS NN UFFICIALI E SOPRATTUTTO QUELLI ITALIANI!
  • Anonimo scrive:
    sarà una guerra persa in partenza!
    sono dei pazzi se pensano di chiudere le decine di cloni.....non ci riusciranno mai!!!
  • Anonimo scrive:
    Il futuro : noi ricercati contrabbandieri mp3
    Rassegna Stampa(Contenuti Autorizzati da: RIIA: Reparto Investigazioni Informazioni AutorizzateSIAE: Suprema Inquisizione per Artisti ed Editori)da quotidiano "L'UNICO" del 1 marzo 2019Nelle "fogne" (la vecchia rete della primitiva Internet), un piccolo numero di pericolossimi terroristi armati di vecchi modem e di schifoso software libero (persino di quel lurido strumento chiamato un tempo LINUX) mettono a repentaglio la nostra sicurezza di cittadini scambiando clandestinamente ogni genere di file. Pensavamo da tempo di esserci liberati da tempo di questi miserabili scarafaggi, ma essi si ostinano a sfidare il potere delle GUIDE. Presto saranno schiacciati come lo furono i loro predecessori.Le GUIDE non permetteranno che ritornino tempi in cui l'incontrollato scambio di musica, filmati informazioni e qualsiasi altro brandello di BIT mise a repentaglio la nostra florida società e l'autorità stessa delle GUIDE.Non temete cittadini le GUIDE vegliano e sorvegliano per voi.dal settimanale musicale "L'UNICA MUSICA" del 24 febbraio 2019DISCHI della settimana che è permesso acquistare :1- Breatney Spear II - SNYO (Sexy Nine Years Old)2- Ricky Marttin - BUM BUM3- Laura Pausini - La solitudine nel 2019.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro : noi ricercati contrabbandieri mp3
      la speranza è l'ultima a morire, finchè l'ultimo bit pirata viaggierà noi saremo qui.dalle Fogne un Terrorista
  • Anonimo scrive:
    La solita storia...
    Siamo sempre alle solite, già che ci sono perchè non chiuduno tutto, chiudiamo internet, è colpa di internet se scarichiamo gratis... bandiamo il CD il DVD le cassette il mini disc e quant'altro e torniamo a stampare vinile cosi nessuno copierà più!!!BUFFONI!
  • Anonimo scrive:
    PERNACCHIA INTERNETGALATTICA
    HEI RAGAZZI, XCHE' NON CONCORDIAMO UNA MAGAPERNACCHIA INTERNETGALATTICA CONTRO LA RIAA 1 VOLTA X TUTTE?!!!!SIETE D' ACCORDO?!!!!.E SE NON BASTA LA PERNACCHIA,...... PASSIAMO AD 1 SCORREGGIA INTERNETGALACTICA CONTRO QUEI PAPERON DE PAPERONI SUPER ESPERTI A FREGARCI QUATTRINI.
    • Anonimo scrive:
      Re: PERNACCHIA INTERNETGALATTICA
      APPOGGIO PIENAMENTE LA PERNACCHIA INTERGALATTICA.Dimmi dove e quando. Ci saro'!CoolZeroOne- Scritto da: scurro
      HEI RAGAZZI, XCHE' NON CONCORDIAMO UNA
      MAGAPERNACCHIA INTERNETGALATTICA CONTRO LA
      RIAA 1 VOLTA X TUTTE?!!!!
      SIETE D' ACCORDO?!!!!.
      E SE NON BASTA LA PERNACCHIA,...... PASSIAMO
      AD 1 SCORREGGIA INTERNETGALACTICA CONTRO
      QUEI PAPERON DE PAPERONI SUPER ESPERTI A
      FREGARCI QUATTRINI.
  • Anonimo scrive:
    OT: si perche'l'ultimo di madonna l'avete sentito?
    tell me why mi pare si chiami. E' na schifezza. sembra che al chitarrista gli stacchino la presa della chitarra ogni tanto e in modo del tutto casuale.e io dovrei pagare 40 carte per una sola canzone buona (perche' le altre non si sentono mai) che oltretutto e' anche arrangiata da un cane ?non perdo neanche tempo a scaricarla. Mi e' bastato ascoltarla in radio.
    • Anonimo scrive:
      VVedi che non capisci? :)
      ...pare che l'abbia fatta cosi' proprioper riprodurre il 'look-n-feel'(?) diun brano ascoltato in streaming sulla retecon connessione non ottimale. Pare ancheche altri aggiungano rumori simil-analogico(fruscii, ecc.) per i nostalgici dell'erapre-digitale. - Scritto da: munehiro
      tell me why mi pare si chiami. E' na
      schifezza. sembra che al chitarrista gli
      stacchino la presa della chitarra ogni tanto
      e in modo del tutto casuale.
      • Anonimo scrive:
        Re: VVedi che non capisci? :)
        - Scritto da: DZ
        ...pare che l'abbia fatta cosi' proprio
        per riprodurre il 'look-n-feel'(?) di
        un brano ascoltato in streaming sulla rete
        con connessione non ottimale.e allora ditele di comperarsi un CDN...
  • Anonimo scrive:
    GLADIATOR RIIA
    E MANNAMOLI TUTTI AR CIRCO MASSIMO QUELLI DEL RIIA OPPURE NEL CIRCUS DI ROLLEBALL E DEVERTEMOCI A 'MPALLINARLI.COSI' LA FINIRANNO DI DRAGARCI LE SACCOCCE.
  • Anonimo scrive:
    non finirà mai
    Sembra semplice, eppure spesso non lo si capisce: non si possono far pagare i bit.Nulla e nessuno potrà controllare il *pagamento* di un oggetto digitale.Possiamo passare ore e ore a meditare se napster e soci siano illegali o no, non risolverà nulla; prossimamente vedremo la stessa cosa non i film.Che le major si mettano il cuore in pace; lo sviluppo del diritto d'autore (sacrosanto) non può passare attraverso la censura in rete.Io non pago 40000 lire per un disco che posso copiare, di cui ho la certezza che la maggior parte non vanno all'autore; ma volentieri pagherei 5000 lire per contribuire al successo di un'autore che stimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: non finirà mai
      vero, verissimo,infatti io frequento molto i concerti dei gruppi underground, quelli che possono (perckè ancora liberi da contratti-capestro ke glielo impedirebbero),vendersi direttamente i loro dischi li, di fianco al palco, su un banketto...con molto piacere pago quei soldi e compro quei diski: xkè so ke vanno *in mano* all'autore, e non alla società dell'autore o alla casa discografica..(einfatti costano meno)il futuro è nell'annullamento dei troppi passaggi di mano in mano, che aliena e deforma, ingigantendolo, il rapporto tra produttore e consumatore, appesantendolo inoltre di balzelli spesso inutili e a volte utili a riempire lo stomaco di coloro che sono titolari dei passaggi intermedi! questa è mera burocrazia privata, tale e quale a quella pubblica..saludos ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: non finirà mai
        Hai perfettamente ragione! La mia opinione sarà banale, retorica e solo una ripetizione del tuo concetto ma volevo ribadire quanto sia sbagliato il sistema delle case discografiche che ti fanno pagare 40.000 lire un CD che effettivamente vale meno di 1/4.Poi si lamentano per il music sharing....Ma dai!
  • Anonimo scrive:
    non comprate + musica !!!
    devono capire anche loro che l'era del monopolio è finita !!!dipende solo da noi far crollare il loro potere...non comprare + musica !!
    • Anonimo scrive:
      Re: non comprate + musica !!!
      - Scritto da: pippo
      dipende solo da noi far crollare il loro
      potere...non comprare + musica !!No, comprate meno CD ma ascoltateli di più!
  • Anonimo scrive:
    P.S. (VIVAMENTE CONSIGLIATO)
    PERO' E' BUFFO...SE SI PARLA DI SCAMBIO DI MP3... SI INCAZZANO... TUTTI.."...BISOGNA CHIUDERE... E' TUTTO ILLEGALE... SIETE DEI LADRI... "PERO' PER I SITI PEDOFILI... E PER I "SPLAT-MOVIE" IN INTERNET... NON SONO STATI FATTI PROCESSI... PLEBISCITI.. FIUMI DI INCHIOSTRO...EPPURE... E' QUALCOSA CHE VIOLA I DIRITTI UMANI..NON I DIRITTI DI AUTORE...BUONAGIORNATA BENPENSANTI E NAVIGATORI-BENE
  • Anonimo scrive:
    IN SECVLA SECVLORVM
    Posso dire una cosa?Vero Max si deve sturare il cervello...esisterà S E M P R E un modo per scaricare mp3,in secvla secvlorvm..si si... chiudete napster gnutella.. bearshare..quel cazzo che volete!ci sarà sempre qualcos'altro...
  • Anonimo scrive:
    SOLUZIONE AL PROBLEMA MP3-Case discogr.!!
    Stanott3 mi è apparso in sogno il Dio Bit, che mi ha detto quanto segue:a) da quando ci si cambia i filez mp3, le case discografiche sono preoccupate di perdere introiti, e di dover snellire i propri apparati (e magari rinunciare alla ferrari..ma questo è OT.)b) però, però..ciò non vuol dire che oggi si spendono meno soldi di prima..anzi. E' solo che si spendono diversamente.c)diversamente come? Semplice, ha detto lui.Oggi compriamo tutti continuamente pc, cd registrabili,e stiamo sempre al telefono.d) Conseguenza logica: contrazione nel fatturato delle case discografiche, e aumento nel fatturato dei produttori hardware, dei produttori di cd-r e delle compagnie telefoniche e che offrono servizi di banda..(ora le ferrari se le comprano loro..ma questo è sempre OT)e) E con ciò? Il Dio del Bit mi ha comunicato la GRANDE SOLUZIONE:LE CASE DISCOGRAFICHE DEL FUTURO DEVONO INVESTIRE IN HARDWARE; CD-R; MA SOPRATTUTTO IN SERVIZI DI BANDA!! COSI IL PROFITTO USCITO DALLA PORTA RIENTRA DALLA FINESTRA, LA MUSICA SARA' LIBERA E TUTTI VIVREMO FELICI CONTENTI!!saludos
    • Anonimo scrive:
      Re: SOLUZIONE AL PROBLEMA MP3-Case discogr.!!
      - Scritto da: slowcor3
      Stanott3 mi è apparso in sogno il Dio Bit,
      che mi ha detto quanto segue:

      a) da quando ci si cambia i filez mp3, le
      case discografiche sono preoccupate di
      perdere introiti, e di dover snellire i
      propri apparati (e magari rinunciare alla
      ferrari..ma questo è OT.)

      b) però, però..ciò non vuol dire che oggi si
      spendono meno soldi di prima..anzi. E' solo
      che si spendono diversamente.

      c)diversamente come? Semplice, ha detto lui.
      Oggi compriamo tutti continuamente pc, cd
      registrabili,e stiamo sempre al telefono.

      d) Conseguenza logica: contrazione nel
      fatturato delle case discografiche, e
      aumento nel fatturato dei produttori
      hardware, dei produttori di cd-r e delle
      compagnie telefoniche e che offrono servizi
      di banda..(ora le ferrari se le comprano
      loro..ma questo è sempre OT)

      e) E con ciò? Il Dio del Bit mi ha
      comunicato la GRANDE SOLUZIONE:

      LE CASE DISCOGRAFICHE DEL FUTURO DEVONO
      INVESTIRE IN HARDWARE; CD-R; MA SOPRATTUTTO
      IN SERVIZI DI BANDA!! COSI IL PROFITTO
      USCITO DALLA PORTA RIENTRA DALLA FINESTRA,
      LA MUSICA SARA' LIBERA E TUTTI VIVREMO
      FELICI CONTENTI!!

      saludosHai scoperto l'acqua calda. Comunque sono d'accordo.
      • Anonimo scrive:
        Re: SOLUZIONE AL PROBLEMA MP3-Case discogr.!!

        Hai scoperto l'acqua calda. Comunque sono
        d'accordo.anche per me è un'ovvietà, ma effettivamentenon capisco perchè non se ne parla.il sistema così pensato potrebbe davvero garantire file mp3 gratis (e cd a pagamento, magari ad un prezzo inferiore)per me personalmente gli mp3 *non* sono sostituti dei cd, nel senso che quelli che mi piacciono di + continuo a comprarli...ciaolicaone
  • Anonimo scrive:
    O tutti o nessuno.
    Se chiudono Napster, allora devono chiudere anche gli altri.
  • Anonimo scrive:
    Calma e determinazione
    Ma voi siete pazzi... dico Max e MicaMax & affini...Siete disposti a prendervi a calci sapendo cha alla fine il problema in Italia si riduce al fatto che 1 - lo stato mafioso & corrotto si ciuccia il 20% di un prodotto artistico nel quale non c'entra per nulla e 2 - la SIAE mafiosa & corrotta si ciuccia tutto quel che rimane????I nemici sono questi, tutto il resto sono boiate da Bar Sport.Punto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Calma e determinazione
      - Scritto da: Stefano Lavori
      Ma voi siete pazzi... dico Max e MicaMax &
      affini...
      Siete disposti a prendervi a calci sapendo
      cha alla fine il problema in Italia si
      riduce al fatto che 1 - lo stato mafioso &
      corrotto si ciuccia il 20% di un prodotto
      artistico nel quale non c'entra per nulla e
      2 - la SIAE mafiosa & corrotta si ciuccia
      tutto quel che rimane????
      I nemici sono questi, tutto il resto sono
      boiate da Bar Sport.
      Punto.un po'come quella che ci hai proposto.
  • Anonimo scrive:
    A VERO MAX
    MA PERCHE' NON LA PIANTI DI ROMPERE LE PALLE, NON PRENDI TUTTI I TUOI CD ORIGINALI, I TUOI DVD ORIGINALI, LE TUE VIDEOCASSETTE ORIGINALI, LE TUE CARTE DI CREDITO ORIGINALI E NON TE LE SCHIAFFI ORIGINALMENTE SU PER IL CULO???????
    • Anonimo scrive:
      Re: A VERO MAX
      - Scritto da: FINTOMAX
      MA PERCHE' NON LA PIANTI DI ROMPERE LE
      PALLE, NON PRENDI TUTTI I TUOI CD ORIGINALI,
      I TUOI DVD ORIGINALI, LE TUE VIDEOCASSETTE
      ORIGINALI, LE TUE CARTE DI CREDITO ORIGINALI
      E NON TE LE SCHIAFFI ORIGINALMENTE SU PER IL
      CULO???????sì!!! fallo, fallo veromax. e poi spiegaci com'è 'sta vocazione all'obbedienza.
  • Anonimo scrive:
    avvertimento/minaccia
    è chiaro che in termini legali o a chi "parla fra le righe" una minaccia può essere passata per "avvertimento" o vice versa a seconda di come fa comodo... come potrebbe fare un mafioso che chiede il pizzo...
  • Anonimo scrive:
    no frontiers?!
    Allora usiamo server russi, cinesi, africani!in fondo, dato che fanno sempre valere le leggi nei posti sbagliati... lo so non mi sono spiegato bene... ma spero abbiate afferrato il concetto!RUSSI!!! FATEVE SENTI'!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    possono chiudere quello che vogliono...
    basta che non si dimenticano la porta del cesso!!!un amico e/o conoscente che ha quel ciddi che mipiace lo trovo QUASI sempre...il masterizzatore cell'ho..se chiudono napster non e' che smetto di copiaremusica...ma di certo smettero' di ascoltare quei gruppiche in italia non arrivano mai o che a 40k a cdl'amico e/o conoscente non compra... o non conosceproprio....idealmente e' questo quello che succedee' vero che l'80% di chi scarica lo fa per il gusto di scaricare...a colte neanche legge il titolo della canzone...magari neanche le riascolta quelle che scarica...pero' ci sono molti gruppi e/o artisti che hannotrovato modo di farsi conoscere, apprezzare e, perche' no?, scaricare....che e' quello che un artista cerca... la notorieta' prima.. la ricchezza poi... in ultimo arriva l'ingordigia e la stitichezza creativa (vedi metallica... ma ce ne sono molti altri)barabam!
    • Anonimo scrive:
      Re: possono chiudere quello che vogliono...
      e questo significa che resterà sempre in piedi solo gente che è già nota, e che copiata o comprata, vive sempre all'interno di un meccanismo di ricchezza e non di arte.Hai i soldi per la promozione, la pubblicità ecc.Per fare il video, per passare alla radio (perché non è che passano tutti).ecc ecc- Scritto da: walter stucco
      ma di certo smettero' di ascoltare quei
      gruppi
      che in italia non arrivano mai o che a 40k a
      cd
      l'amico e/o conoscente non compra... o non
      conosce
      proprio....
      pero' ci sono molti gruppi e/o artisti che
      hanno
      trovato modo di farsi conoscere, apprezzare
      e,
      perche' no?, scaricare....
      • Anonimo scrive:
        Re: possono chiudere quello che vogliono...
        era quello che volevo dire ;)))grazie!Walter Stucco- Scritto da: Cedric Diggory


        e questo significa che resterà sempre in
        piedi solo gente che è già nota, e che
        copiata o comprata, vive sempre all'interno
        di un meccanismo di ricchezza e non di arte.
        Hai i soldi per la promozione, la pubblicità
        ecc.
        Per fare il video, per passare alla radio
        (perché non è che passano tutti).
        ecc ecc




        - Scritto da: walter stucco


        ma di certo smettero' di ascoltare quei

        gruppi

        che in italia non arrivano mai o che a
        40k a

        cd

        l'amico e/o conoscente non compra... o non

        conosce

        proprio....


        pero' ci sono molti gruppi e/o artisti che

        hanno

        trovato modo di farsi conoscere,
        apprezzare

        e,

        perche' no?, scaricare....
  • Anonimo scrive:
    Tiriamo fuori qualche numero?
    Io non conosco alcuni dati,vediamo se qualcuno qui li conosce,cosi' si potrebbe discutere su fatti un po' piu' oggettivi.Ad esempio..1)le 40 mila di un cd,come vengono spartite fra tutte le figure che stanno dietro a quel cd?2)Quanto guadagnano in un mese o in un anno,queste "figure"?3)Quali e quanti sono i guadagni (e di chi) che nascono dal cioò che un cd "crea" e non dalla vendita del cd stesso? (intendo pubblicità,interviste,diritti televisivi,video,gadget e chissà quant'altro che io non conosco)Queste domande perchè credo che molti di noi (me per primo) non abbiano la benchè minima idea di quale sia la situazione musicale e quindi si tende a parlare per preferenze o per sentito dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tiriamo fuori qualche numero?

      1)le 40 mila di un cd,come vengono spartite
      fra tutte le figure che stanno dietro a quel
      cd?Guarda, ti posso dire questo, ed è una fonte "ufficiale", nel senso che si tratta del titolare di un importante studio di registrazione e di una etichetta discografica:Costo di un cd, registrato, stampato e distribuito: L. 3.000 (e secondo me è già alto)Guadagno dell'artista L. 200-300 a cd (in alcuni casi, es. i Pooh, fino a L. 1000.1200, ma sono casi rarissimi)Ricarico del rivenditore: L. 10.000IVA: il famoso 20%Tutto il resto va alla casa discografica, che lo giustifica con le spese di distribuzione e promozione (uno spot su Radio DJ può costare fino a 5.000.000 a passaggio).Tutto questo mi fa girare le p***e per vari motivi:1) secondo me la realizzazione di un cd costa molto meno (se compro io i cd vergini, con custodia, a meno di 1000 lire... per quanto magari di qualità bassa, ma...)2) in base a questa loro teoria, se un cd non è pubblicizzato, i costi dovrebbero crollare, o sbaglio? 3) il discorso dell'IVA: ridurla al 4% è giustissimo. Però LORO ai loro guadagni non rinunciano, neanche di 1000 lire, e non si sforzano di certo! Sulle 20-25mila che prendono a cd...4) Danno la colpa dei prezzi alti alla pirateria, che mi fa ulteriormente incazzare perché come tutti sanno a) le cassette si registravano anche prima, b) se un cd costa 20000 lire al posto di uno ne posso comprare 2.Mah...Antipop
      • Anonimo scrive:
        Re: Tiriamo fuori qualche numero?

        1) secondo me la realizzazione di un cd
        costa molto meno (se compro io i cd vergini,
        con custodia, a meno di 1000 lire... per
        quanto magari di qualità bassa, ma...)Maddai! Ma come si fa a ridurre il costo di realizzazione di un CD al prezzo della sola duplicazione!!! Realizzare un CD significa:1 - Preproduzione (ca__i dell'artista)2 - Produzione (Studio di registrazione+convocazione vari turnisti+mix)3 - Finalizzazione (Mastering non significa solo fare la compilation con Nero, significa far suonare al meglio il mix)Se hai modo di contattare il suddetto Capoccia dello studio in questione fatti dire a quanto amonta il tutto e poi ne riparliamo...Senza rancore ma con desiderio di chiarezza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tiriamo fuori qualche numero?

          Maddai! Ma come si fa a ridurre il costo di
          realizzazione di un CD al prezzo della sola
          duplicazione!!! Certo! Il fatto delle 3000 lire era relativo esclusivamente al supporto + custodia + stampa booklet... evidentemente non sono stato chiaro. E' chiaro che produrre un cd può costare anche centinaia di milioni, a seconda di chi, come e dove lo registra. Però è anche vero che può costarne anche una decina, come capita per i gruppi emergenti. Se Vasco vuole Dio come turnista, sono fatti suoi e del produttore.Quindi ritorno al mio punto precedente: tutti i cd a 40000 lire? Con che giustificazione?
          Senza rancore ma con desiderio di chiarezza.Certo! Mai paura! :)Antipop
        • Anonimo scrive:
          Re: Tiriamo fuori qualche numero?

          Senza rancore ma con desiderio di chiarezza.Quello è un costo fisso. indipendentemente dal numero di CD. Io ho registrato in studio un CD di 4 pezzi. risultato discreto. costo 1.000.000 a 45.000 l'ora di studio.Se si arriva a sapere quento guadagnano su ogni CD, sapendo le copie vendute si arriva al ricavo lordo di un disco. POI puoi togliere le spese fisse
    • Anonimo scrive:
      Re: Tiriamo fuori qualche numero?
      - Scritto da: lever
      Io non conosco alcuni dati,vediamo se
      qualcuno qui li conosce,cosi' si potrebbe
      discutere su fatti un po' piu' oggettivi.Ti dico quello che so io:Un CD bello incartato qualcuno a detto 1500 lire...Calcola che è uno stampo in plastica, che viene metallizzato, e poi ricoperto da uno strato "liscio" (il retro) sempre di PVC. Per me il costo non supera le 100/200 lire. aggiungi la copertina, la stampa sul CD e arrivi arrotondando mooooolto per eccesso a 1000 lire.Calcola che il costo di Stoccaggio ecc... è IDENTICO a quello per un CD vergine:Quindi se un CD vergine costa 1000 lire in negozio, anche un CD "originale" costa per farlo arrivare in negozio altre 1000 lire, calcolando che sui CD da 1000 il negoziante non ci guadagna nulla, ma non va certo in perdita.Ecco.Costo del CD con incisione+copertina+trasporto+arrivo in negozio=2000£. (arrotondato in eccesso a naso penso che sia veramente 1500£ per i dischi di grossa )Un CD costa 40.000: togli l'IVA arrivi a 33.000.Ecco: 33.000 è il guadagno della catena.Un'altro dato è che il modulo per registrare un pezzo alla SIAE IMPONE di dichiarare le percentuali di spartizione del pezzo tra editore, autore/i del testo, e autore/i della musica.La percentuale per l'editore non può mai superare il 50%.Certo che se l'editore e l'autore della musica e l'autore del pezzo sono la stessa persona.......Quello che c'è scritto sulla copertina del Cd non conta. conta quello che c'è scritto sul modulo della SIAE.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tiriamo fuori qualche numero?

        Un'altro dato è che il modulo per registrare
        un pezzo alla SIAE IMPONE di dichiarare le
        percentuali di spartizione del pezzo tra
        editore, autore/i del testo, e autore/i
        della musica.
        La percentuale per l'editore non può mai
        superare il 50%.Giusto, nel mio post avevo dimenticato di specificare la SIAE. Lo sapevate che in alcuni casi (es. tv private locali) si fa un contratto forfettario, e che i ricavi vengono ripartiti fra gli autori che "vendono" di più? Morale: io mi iscrivo alla Siae (e spendo), registro un disco di tasca mia (capita spesso), un mio pezzo viene messo come colonna sonora del tg di TeleDispersa e i soldi dei miei diritti vanno all'autore di Bocelli.Mi sembra giusto, no?Antipop
        • Anonimo scrive:
          Re: Tiriamo fuori qualche numero?

          Mi sembra giusto, no?
          Antipop Giusto o no mi sembra l'unico modo per ripartire i guadagni. Infatti mi sembra impossibile riuscire a distribuire in modo puntuale e preciso i guadagni. Però il discorso di guardare solamente le vendite... se io faccio una colonna sonora di un film e non vendo il pezzo su disco.. MA allora mi chiedo.... perchè ogni volta che suono mi devo sbattere per dichiarare nel "Borderò" ogni pezzo che faccio, e non basta scrivere: " ho fatto 15 pezzi"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tiriamo fuori qualche numero?

            MA allora mi chiedo.... perchè ogni volta
            che suono mi devo sbattere per dichiarare
            nel "Borderò" ogni pezzo che faccio, e non
            basta scrivere: " ho fatto 15 pezzi"?E anche: perchè se in una serata faccio tutti pezzi miei, non iscritto alla Siae, il locale deve pagarla lo stesso, visto che poi quei soldi vanno ad altri? Ma qui si va un po' OT... vabbé.Antipop
    • Anonimo scrive:
      Re: Tiriamo fuori qualche numero?
      - Scritto da: lever
      Io non conosco alcuni dati,vediamo se
      qualcuno qui li conosce,cosi' si potrebbe
      discutere su fatti un po' piu' oggettivi.
      Ad esempio..
      1)le 40 mila di un cd,come vengono spartite
      fra tutte le figure che stanno dietro a quel
      cd?
      2)Quanto guadagnano in un mese o in un
      anno,queste "figure"?
      3)Quali e quanti sono i guadagni (e di chi)
      che nascono dal cioò che un cd "crea" e non
      dalla vendita del cd stesso? (intendo
      pubblicità,interviste,diritti
      televisivi,video,gadget e chissà quant'altro
      che io non conosco)Non credo che calcolare il costo di un CD sia così semplice e generalizzabile.Da quello che ho letto le 1.500 lire/CD citate ripetutamente sono il costo diretto di produzione di quel pezzo e non tiene conto dei costi fissi indiretti.Credo anche che nel costo di un CD di successo ci siano anche i costi dei CD che invece non ne hanno avuto.
  • Anonimo scrive:
    il Futuro nello scambio individuale!
    Ragazzi, purtroppo gli spazi di libertà su internet stanno svanendo come la luce all'incombere della notte..ma il futuro è qui: internet ci dà la possibilità di entrare in contatto con tanti, tanti utentiimmaginate un motore di ricerca che accomuni gli utenti in base ai propri gusti musicali (stessa funzione espletata da napster o dai vari newsgroup o canali)..bè, con quello si entra in contatto tra utenti (non potranno mai vietare lo scambio di opinioni su un genere musicale, no?)passo 2: ci si cambia i rispettivi ftp, ed il gioco è fattoinsomma, dico, purtroppo questo è il mondo in cui viviamo..saluti,rasracor3
    • Anonimo scrive:
      ma come funziona?
      scusami, davvero, ma come funzia?come faccio a "scambiare un ftp" ?io accedo via ftp ad un provider di spazio per fare upload di solito... mi limito a questo.Ma io posso far accedere via FTP qualcuno direttamente al mio PC?Oppure io accedere al suo?spieka!please :-)
      passo 2: ci si cambia i rispettivi ftp, ed
      il gioco è fatto
      • Anonimo scrive:
        Re: ma come funziona?

        Ma io posso far accedere via FTP qualcuno
        direttamente al mio PC?
        Oppure io accedere al suo?
        spieka!
        please :-)
        Tu fai l'upload sul tuo "sito" del pezzo MP3. non lo linki a nulla. dai l'indirizzo del sito al tuo amico e il nome del pezzo.lui digita: http:// / .mp3e come per magia gli verrà chiesto se salvare il file su HD.Certo.. non è il metodo più veloce.
      • Anonimo scrive:
        ma come funziona?: così!
        ok, ok ti spiego la mia idea, ma è solo una e di modi x scambaire se ne possono trovare altri cento :)1)ogni utente presto disporrà di banda un po' + larga e + veloce, e di una linea dedicata(oggi bastano 100 carte al mese per avere ciò, spesa che io divido con tre amici); questo permetterà di avere ognuno di noi, sul proprio pc, un server ftp disposto a prendere e a ricevere (si può fare anke a 56k, ma non è certo il massimo)2)settato l'ftp, basta scambiare con gli altri la login/passw e ip, ed il gioco è fatto (ricordandosi di lasciare il pc acceso online per concedere tempo agli altri di entrare e caricare/scaricare)quindi il grosso vantaggio della rete diventa non tanto il trovare i files su dei siti pubblici, messi lì per tutti, cosa ke fa tanto inkazzare le majors;ma piuttosto la possibilità di entrare in contatto con tanti utenti lontani che hanno i tuoi stesssi gusti musicali. Pensa ke io in tanti anni ho conosciuto si e no diei persone con i miei stessi gusti, ora tramite la rete ne conosco decine!saludos
      • Anonimo scrive:
        Re: ma come funziona?
        - Scritto da: DESPERADO
        Ma io posso far accedere via FTP qualcuno
        direttamente al mio PC?
        Oppure io accedere al suo?ti installi linux + proftpd 1.2.0
  • Anonimo scrive:
    Usare il peer2peer per renderlo inoffensivo
    La RIAA non ha ancora utilizzato la strategia giusta. Deve semplicemente combattere il fuoco col fuoco, come si fa con gli incendi di vaste dimensioni.Se la RIAA mettesse in piedi dei grandi nodi da attaccare ai principali motori peer2peer che distribuiscono musica gratuita, ma di bassa qualità e con inserti vocali che ti chiedono di acquistare il disco originale, avrebbe ottenuto 2 vantaggi: fare pubblicità gratuitamente ai propri brani, e costringere gli utenti a comprare gli originali. E' un po' come avviene con le radio libere: puoi registrare da lì la tua canzone, ma se ti piace preferisci comprare il disco, perchè ha una qualità migliore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Usare il peer2peer per renderlo inoffensivo

      Se la RIAA mettesse in piedi dei grandi nodi
      da attaccare ai principali motori peer2peer
      che distribuiscono musica gratuita, ma di
      bassa qualità e con inserti vocali che ti
      chiedono di acquistare il disco originale,Oddio oddio!Idea geniale e devastante! :D (però la qualità dovrebbe essere 128Kbs, altrimenti la gente non li scarica!)Spero che nessuno della RIIA legga il tuo messaggio! ;D
    • Anonimo scrive:
      e perché non te ne vai a prenderlo - flame-
      grazie amico!no daVVERO!GRAZIE.meno male che esisti. sono proprio contento.
      • Anonimo scrive:
        Re: e perché non te ne vai a prenderlo - flame-

        meno male che esisti. sono proprio contento.Ma come? Sei per la libera circolazione degli MP3 e sei contrario alla libera circolazione di idee, come quella che ho espresso prima? 8-)
    • Anonimo scrive:
      facilmente raggirabile
      - Scritto da: FireVsFire
      Se la RIAA mettesse in piedi dei grandi nodi
      da attaccare ai principali motori peer2peer
      che distribuiscono musica gratuita, ma di
      bassa qualità e con inserti vocali che ti
      chiedono di acquistare il disco originale,basta raccogliere una buona lista dei server che mettono a disposizione questi mp3 "di bassa qualita'" ed evitare di scaricarli da quegli ip.Fine del gioco.
      • Anonimo scrive:
        Re: facilmente raggirabile

        basta raccogliere una buona lista dei server
        che mettono a disposizione questi mp3 "di
        bassa qualita'" ed evitare di scaricarli da
        quegli ip.Basta modificare l'IP di partenza con una certa frequenza. Considera che hai a che fare con gente che spende miliardi in avvocati, figurati cosa gli importa di spendere qualche decina di milioni in IP.
  • Anonimo scrive:
    Internet mezzo politico
    Me sembra la scusa per i politici per strumentalizzare a loro piace internet.NO NO NO ........se il mezzo sono gli mp3 allora peer to peer totale scambiate ogni cosa .Iternet apolitica e in mano al popolo
  • Anonimo scrive:
    il pera tu pera (o peer to peer)....
    a parte che napster non e' p2p.. ma vabbe'..quello che volevo dire e' che il file sharinge il p2p e' intrinseco nel concetto di rete dielaboratori...non e' che prima di napster non ci si scambiassero mp3... anzi!!!!un buon ftp e qualche minuto di pazienza e si puo'trovare di tutto!!!!napster ha solo aggiunto il motore di ricerca(ti pare poco direte voi...)cmq se vogliono impedire lo scambio devono chiudere internet tutta!seconda cosa - la lettera della RIIAin europa conta meno di un caxxo... possiamo benissimo non cacargela... non ci puo' fare niente!terzo - se su una rete opannap non passa roba illegale, o questo fatto non e' accertato, io sonoinnocente, quindi nessuno mi puo' far chiudereniente... ne la RIIA, ne tantomeno il providerQuali sarebbero le motivazioni?strumento potenzialmente atto alla pirateria?allora ritiriamo i coltellli dalla vendita perche'strumento atto all'omicido!!o i motorini perche' ci fanno gli scippi!ma una volta in America non si parlava di liberta'di parola, di espressione e di innocenza oltre ogni ragionevole dubbio?bah....MaKs
    • Anonimo scrive:
      una volta
      - Scritto da: maks
      seconda cosa - la lettera della RIIA
      in europa conta meno di un caxxo... possiamo
      benissimo non cacargela... non ci puo' fare
      niente!spiega.
      ma una volta in America non si parlava di
      liberta'
      di parola, di espressione e di innocenza
      oltre ogni ragionevole dubbio?una volta.vedi gente fare qualcosa per difendere i propri diritti, oltre a lamentarsi, intendo?Solo i ricchi, paradoXalmente, fanno qualcosa per difendersi.Davvero... guardati attorno, con gente che conosci... li vedi darsi da fare per i loro diritti? per la loro vita? per mantenere o migliorare quello che "i nostri padri" (ehm) hanno "conquistato" (ehm) per noi?io no.Vedo che alle riunioni non ci va nessuno.Quando ci vanno chiacchierano.Non capiscono.Votano contro se stessi.Non votano (e quindi sempre contro se stessi).Non agiscono, non diffondono i messaggi.Sono pigri.Questo in qualsiasi settore tu voglia.Guardati attorno: è desolante.Pigr 2 pigr!
      • Anonimo scrive:
        Re: una volta


        seconda cosa - la lettera della RIIA

        in europa conta meno di un caxxo...
        possiamo

        benissimo non cacargela... non ci puo'
        fare

        niente!

        spiega.
        fondamentalmente una societa' privata americanacosa puo' fare contro una italiana?una causa internazionale... a costi esorbitanti...non possono obbligare un provider europeo a farequalcosa in nome di una legge alla quale non e'soggetto...in italia ci sono le leggi italiane, e siamo tenuti a rispettare solo quelle!



        ma una volta in America non si parlava di

        liberta'

        di parola, di espressione e di innocenza

        oltre ogni ragionevole dubbio?


        una volta.
        vedi gente fare qualcosa per difendere i
        propri diritti, oltre a lamentarsi, intendo?
        Solo i ricchi, paradoXalmente, fanno
        qualcosa per difendersi.
        Davvero... guardati attorno, con gente che
        conosci... li vedi darsi da fare per i loro
        diritti? per la loro vita? per mantenere o
        migliorare quello che "i nostri padri" (ehm)
        hanno "conquistato" (ehm) per noi?

        io no.
        Vedo che alle riunioni non ci va nessuno.
        Quando ci vanno chiacchierano.
        Non capiscono.
        Votano contro se stessi.
        Non votano (e quindi sempre contro se
        stessi).
        Non agiscono, non diffondono i messaggi.
        Sono pigri.

        Questo in qualsiasi settore tu voglia.
        Guardati attorno: è desolante.

        Pigr 2 pigr!

        tutto tristemente vero...l'unica attivita' che ci si concede e' andare a staccare la panchine allo stadio per tirarle in campoieri ho visto in TV un PADRE che portava il FIGLIO (un bambino) sul campo di foggia ad AGGREDIRE i giocatori!!!!!!!!cmq pigr 2 pigr e' una definizione fantastica!!!compilmenti! ;)
  • Anonimo scrive:
    alberto e il vero max
    la cosa più inquietante non mi sembra tanto che delle corporazioni facciano i prorpi interessi, ma che esista gente che li sostenga, come se ci fosse qualcosa da guadagnare anche per loro nella proibizione del filesharing. rivolgendomi ai due del titolo, come agli emblemi del lavaggio del cervello ideologico, mi viene solo da dire che sciocchezze come quella che la cultura non è gratis etc. ne ho sentite raramente e mi viene da chiedere ai due, ed a chi la pensa come loro, se alle mammine citate hanno versato un corrispettivo per l'acquisizione della lingua con cui parlano, o per aver imparato a lavarsi i denti. e quando leggono un'indicazione stradale che li rende edotti della direzione da prendere ci appiccicano sotto le brave mille lire?spero che lo facciano, d'altra parte erano cose che prima non conoscevano o non sapevano fare... chi le conosceva e le sapeva fare potrebbe essere danneggiato dal fatto di averle condivise senza ritorni economici, o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: alberto e il vero max
      - Scritto da: in bocca al lupo
      la cosa più inquietante non mi sembra tanto
      che delle corporazioni facciano i prorpi
      interessi, ma che esista gente che li
      sostenga, come se ci fosse qualcosa da
      guadagnare anche per loro nella proibizione
      del filesharing. rivolgendomi ai due del
      titolo, come agli emblemi del lavaggio del
      cervello ideologico, mi viene solo da dire
      che sciocchezze come quella che la cultura
      non è gratis etc. ne ho sentite raramente e
      mi viene da chiedere ai due, ed a chi la
      pensa come loro, se alle mammine citate
      hanno versato un corrispettivo per
      l'acquisizione della lingua con cui parlano,
      o per aver imparato a lavarsi i denti. e
      quando leggono un'indicazione stradale che
      li rende edotti della direzione da prendere
      ci appiccicano sotto le brave mille lire?
      spero che lo facciano, d'altra parte erano
      cose che prima non conoscevano o non
      sapevano fare... chi le conosceva e le
      sapeva fare potrebbe essere danneggiato dal
      fatto di averle condivise senza ritorni
      economici, o no?Non è per essere polemico, ma mi sembra che tu non conosca affatto le leggi dell'economia. E che tu non sappia neanche in che mondo vivi: i cartelli stradali, per esempio, ci sono perchè li ha messi lo Stato (o chi per lui) e li abbiamo pagati noi, con le nostre tasse.Perchè un cartello stradale è un bene di tutti. Secondo te anche la musica lo è? Secondo me bisogna distinguere: da una parte ci sono le opere classiche, che fanno parte del patrimonio dell'Umanità, e dovrebbero essere gratuite.Dall'altra ci sono le canzonette che, a chi piacciono, se le deve pagare. Non pretenderai mica che io paghi le tasse per farti ascoltare gratis l'ultimo LP dei Liftiba?
      • Anonimo scrive:
        Re: alberto e il vero max
        - Scritto da: AB


        - Scritto da: in bocca al lupo

        la cosa più inquietante non mi sembra
        tanto

        che delle corporazioni facciano i prorpi

        interessi, ma che esista gente che li

        sostenga, come se ci fosse qualcosa da

        guadagnare anche per loro nella
        proibizione

        del filesharing. rivolgendomi ai due del

        titolo, come agli emblemi del lavaggio del

        cervello ideologico, mi viene solo da dire

        che sciocchezze come quella che la cultura

        non è gratis etc. ne ho sentite raramente
        e

        mi viene da chiedere ai due, ed a chi la

        pensa come loro, se alle mammine citate

        hanno versato un corrispettivo per

        l'acquisizione della lingua con cui
        parlano,

        o per aver imparato a lavarsi i denti. e

        quando leggono un'indicazione stradale che

        li rende edotti della direzione da
        prendere

        ci appiccicano sotto le brave mille lire?

        spero che lo facciano, d'altra parte erano

        cose che prima non conoscevano o non

        sapevano fare... chi le conosceva e le

        sapeva fare potrebbe essere danneggiato
        dal

        fatto di averle condivise senza ritorni

        economici, o no?




        Non è per essere polemico, ma mi sembra che
        tu non conosca affatto le leggi
        dell'economia. E che tu non sappia neanche
        in che mondo vivi: i cartelli stradali, per
        esempio, ci sono perchè li ha messi lo Stato
        (o chi per lui) e li abbiamo pagati noi, con
        le nostre tasse.

        Perchè un cartello stradale è un bene di
        tutti.

        Secondo te anche la musica lo è? Secondo me
        bisogna distinguere: da una parte ci sono le
        opere classiche, che fanno parte del
        patrimonio dell'Umanità, e dovrebbero essere
        gratuite.

        Dall'altra ci sono le canzonette che, a chi
        piacciono, se le deve pagare. Non
        pretenderai mica che io paghi le tasse per
        farti ascoltare gratis l'ultimo LP dei
        Liftiba?





        mi fa piacere vedere che hai proprio capito il punto della questione...sto ironizzando, naturalmente.in bocca al lupo
  • Anonimo scrive:
    Se voglio scambiare altro c***o vogliono......
    che si fottano....
  • Anonimo scrive:
    mbeh...
    che dire...forza freenet :)
  • Anonimo scrive:
    Spiegatemi perche'
    Qualcuno puo' cortesemente spiegarmi il perche' di tutto questo livore nei confronti del fatto che se uno (artista) fa qualcosa di buono (un disco) questo qualcosa gli deve essere riconosciuto (comprare il disco)???Non voglio parteggiare per nessuno, non e' piu' tempo di partigiani anche perche' tante e tali sono le colpe dell'industria culturale (dischi-libri-film..) che difendere le loro posizioni sarebbe davvero inutile ma possibile che nessuno riesca a capire che l'ultimo a pigliarselo in ... e' proprio chi crea? Davvero c'e' qualcuno disposto a credere che il Sig.Sony piuttosto che il Sig.Bertelsmann se la stiano facendo sotto dalla paura? Il loro businness in questo momento sono le alleanze strategiche sulla comunicazione, roba da migliaia di miliardi, mica pizza e fichi come la vendita di dischi... quella ormai la fanno piu' per inerzia che per altro.Spero di non essere ne offensivo ne lesivo nei confronti di nessuno (ok Boh...?) ma qui c'e' un sacco di gente che non sa manco di che sta parlando...
    • Anonimo scrive:
      Re: Spiegatemi perche'

      Spero di non essere ne offensivo ne lesivo
      nei confronti di nessuno (ok Boh...?) ma qui
      c'e' un sacco di gente che non sa manco di
      che sta parlando...Sei tu che non l'hai capito. Qui sia chi compra, sia chi "crea" ce l'ha con la SIAE e 'sti diritti d'autore. Come hai detto tu chi ci guadagna sono solo i produttori.Se i CD originali costassro 10K, allora tutti andrebbero a comprarlo. E chi ci suona in quel CD avrebbe più soldi in diritti. Ma non solo.Il classico CD del gruppo emergente, chi se lo va a comperare per 40 mila lire? Chi se la sente di "provare" ad ascoltare qualcosa di nuovo per 40K?Secondo me il motivo del costo spropositato dei CD è anche dovuto al fatto che così i gruppi emergenti non avranno mai successo se non vengono lanciati con campagne pubblicitarie dalle "major".E così le etichette indipendenti sono veramente poche....
      • Anonimo scrive:
        Re: Spiegatemi perche'
        Beh, scusa ma questa l'avevo capita da un pezzo... io non stavo parlando di chi, come te, ha un idea precisa della fonte del problema ma di chi si limita a ribadire l'equazione internet=free
        musica=free senza capire che prima o poi il gatto si mangera' la coda...Tutto qui.- Scritto da: l


        Spero di non essere ne offensivo ne lesivo

        nei confronti di nessuno (ok Boh...?) ma
        qui

        c'e' un sacco di gente che non sa manco di

        che sta parlando...

        Sei tu che non l'hai capito. Qui sia chi
        compra, sia chi "crea" ce l'ha con la SIAE e
        'sti diritti d'autore. Come hai detto tu chi
        ci guadagna sono solo i produttori.
        Se i CD originali costassro 10K, allora
        tutti andrebbero a comprarlo. E chi ci suona
        in quel CD avrebbe più soldi in diritti. Ma
        non solo.
        Il classico CD del gruppo emergente, chi se
        lo va a comperare per 40 mila lire? Chi se
        la sente di "provare" ad ascoltare qualcosa
        di nuovo per 40K?
        Secondo me il motivo del costo spropositato
        dei CD è anche dovuto al fatto che così i
        gruppi emergenti non avranno mai successo se
        non vengono lanciati con campagne
        pubblicitarie dalle "major".
        E così le etichette indipendenti sono
        veramente poche....
        • Anonimo scrive:
          Re: Spiegatemi perche'
          sono contro chi copia musica per fare i cd davendere....sono contro chi copia il software per vendere...ma sarei l'uomo piu' felice del mondo se ilsig. Napster mi dicesse "sei il piu' scaricato dal nostro sistema"sarebbe una soddisfazione ben maggiore di quella che puo' darti qualsiasi etichetta discografica...il punto importante e' che nessuna AZIENDA PRIVATApuo' venire da me e dirmi "questa roba e' mia percui tu non puoi ascoltarla!!!" ma dico... siamoscemi?????????????allora se in un locale c'e' musica devo tapparmile orecchie???nessuno mi impedisce di guardare un quadro di monet o di de chirico..perche' la musica dovrebbe fare differenza?perche' non deve essere considerata arte?perche' deve avere l'iva al 20%?i soldi hanno distrutto la musica come stanno distruggendo lo sport..non mi vergogno di scaricare da napster quelloche mi piace...se poi trovo il ciddi' usato a 20k lo compro...ma le scarpe prima di metterle voglio provarle!senno' poi fanno male ai piedi! (vedi portafogli)e restano in un armadio finche' non trovo qualcunoa cui regalarle! bellaMaKs- Scritto da: Stefano Lavori
          Beh, scusa ma questa l'avevo capita da un
          pezzo... io non stavo parlando di chi, come
          te, ha un idea precisa della fonte del
          problema ma di chi si limita a ribadire
          l'equazione internet=free
          musica=free
          senza capire che prima o poi il gatto si
          mangera' la coda...
          Tutto qui.

          - Scritto da: l




          Spero di non essere ne offensivo ne
          lesivo


          nei confronti di nessuno (ok Boh...?)
          ma

          qui


          c'e' un sacco di gente che non sa
          manco di


          che sta parlando...



          Sei tu che non l'hai capito. Qui sia chi

          compra, sia chi "crea" ce l'ha con la
          SIAE e

          'sti diritti d'autore. Come hai detto tu
          chi

          ci guadagna sono solo i produttori.

          Se i CD originali costassro 10K, allora

          tutti andrebbero a comprarlo. E chi ci
          suona

          in quel CD avrebbe più soldi in diritti.
          Ma

          non solo.

          Il classico CD del gruppo emergente, chi
          se

          lo va a comperare per 40 mila lire? Chi se

          la sente di "provare" ad ascoltare
          qualcosa

          di nuovo per 40K?

          Secondo me il motivo del costo
          spropositato

          dei CD è anche dovuto al fatto che così i

          gruppi emergenti non avranno mai successo
          se

          non vengono lanciati con campagne

          pubblicitarie dalle "major".

          E così le etichette indipendenti sono

          veramente poche....
          • Anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi perche'

            il punto importante e' che nessuna AZIENDA
            PRIVATA
            puo' venire da me e dirmi "questa roba e'
            mia per
            cui tu non puoi ascoltarla!!!" ma dico...
            siamo
            scemi?????????????ma che ti credi, che per fare un disco i soldi li cacciano gli artisti o chi??? Lo studio come lo paghi? E le collaborazioni? La distribuzione? Credi che TUTTI come te abbiano la possibilita' di scaricare 200 Mb a settimana di roba a spese di papy??? La distribuzione a questo serve, a far trovare la roba pronta sugli scaffali e questo si paga.
            allora se in un locale c'e' musica devo
            tapparmi
            le orecchie???guarda che il gestore del suddetto locale paga per diffondere musica... e pure troppo se e' solo per quello.
            nessuno mi impedisce di guardare un quadro
            di
            monet o di de chirico..
            perche' la musica dovrebbe fare differenza?I musei per esistere prendono soldi dallo stato... cioe' da TE
            perche' non deve essere considerata arte?
            perche' deve avere l'iva al 20%?Finalmente qualcosa di sensato
          • Anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi perche'
            caro stefano, te lo spiego perché mi sa che non l'hai ancora capito: non è che si discute sul fatto che ci possa essere una condizione in cui la fruizione artistica avviene per magia senza spese o altro, ma sul fatto che non può essere la moneta la mia interfaccia con monet, se mi passi il gioco di parole. se a te va bene pagare per sapere di più, e quindi essere più libero, mi sa che non ti interessa essere più libero perché così non fai che ribadire il tuo essere in balia di chi il sapere lo distribuisce secondo i propri interessi.e poi basta con 'sta storia dei soldi di papy e di mamy, che sono un po' cazzi loro, e non tuoi: non è che sei l'unico che lavora e si mantiene, se lo sei.- Scritto da: Stefano Lavori

            il punto importante e' che nessuna AZIENDA

            PRIVATA

            puo' venire da me e dirmi "questa roba e'

            mia per

            cui tu non puoi ascoltarla!!!" ma dico...

            siamo

            scemi?????????????
            ma che ti credi, che per fare un disco i
            soldi li cacciano gli artisti o chi??? Lo
            studio come lo paghi? E le collaborazioni?
            La distribuzione? Credi che TUTTI come te
            abbiano la possibilita' di scaricare 200 Mb
            a settimana di roba a spese di papy??? La
            distribuzione a questo serve, a far trovare
            la roba pronta sugli scaffali e questo si
            paga.


            allora se in un locale c'e' musica devo

            tapparmi

            le orecchie???
            guarda che il gestore del suddetto locale
            paga per diffondere musica... e pure troppo
            se e' solo per quello.


            nessuno mi impedisce di guardare un quadro

            di

            monet o di de chirico..

            perche' la musica dovrebbe fare
            differenza?
            I musei per esistere prendono soldi dallo
            stato... cioe' da TE


            perche' non deve essere considerata arte?

            perche' deve avere l'iva al 20%?
            Finalmente qualcosa di sensato
  • Anonimo scrive:
    piccola opinione
    perfettamente d'accordo che gli MP3 che girano su sistemi di file sharing sono tutti illegali (anzia, al 300% sono illegali :-) ed in + non riesco a capire coem ci si possa acanire contro chi cerca di fare valere la legalità in questo settore. PERO'.... chi fa affermazione del tipo: 'andate a lavorare per compravi i CD, se non vi basta la paghetta della mamma...' dovrà per forza di cose concordare sul fatto che hanno 1 costo eccessivo se non folle. E non mi venite a dire che se tutti li comprano poi i prezzi si abbassano; facciano il primo passo i discografici e i musicisti. Non vedo perchè i poveri cristi (cioè noi) che vogliono comprare un Cd debbano 'svenarsi' tutte le volte, lasciando indietro 2 o 3 album perchè se ne vuoi comprare 3 o 4 perchè ti piacciono devi scucire una cifra non da poco. Siamo alle solite: la questione è che la musica costa un po' cara, per cui ognuno si ingegna come può.P.S. i CD me li compro tutti originali perchè ci tengo ed è una mia passione, ma quando devo pagare, specie se esce più di un album di mio interesse, a volte mi viene un mezzo infarto :-)... e di sicuro non posso lavorare solo per comprare musica: tra un brano e l'altro mi viene fame e sinceramente rosicchiarmi i CD non mi soddisfa un gran che...
    • Anonimo scrive:
      beni di lusso
      senti amico, tu e tutti quelli come te.io non ce l'ho con nessuno.un po' di anni fa, invece di mangiarmi 3 pizze, mi comperavo un cd.Oggi sono 4 pizze.Fine.I cd sono beni di lusso, non sono indispensabili, la musica, gli hobby, per quanto migliorino la mia vita, ma *NON* sono indispensabili.Non puoi PRETENDERE che costino quanto vuoi.Altrimenti potresti dire "sinceramente i diamanti hanno un costo un po' troppo alto per me... in fondo sono solo pietre tagliate di un materiale che in quella forma non si trova tanto facilmente... ma porca vacca... 30 milioni sono un po' tanti... "Davvero.Se non ti puoi permettere una cosa, il discorso è tutto qui: NON-TE_LA-PUOI-PERMETTERE.Non sono un ricco che ti dice "ciccia!" - no no, sono uno come te, che invece di lamentarsi fa i suoi conti... e compra quello che può.Ma non giustifico i furti con la mia condizione svantaggiata.Condanno senza dubbio la SIAE che non fa quello che deve (rompe le palle agli utenti, ma alla fine non retribuisce tutti gli artisti interessati... e obbliga anche chi non vuole tutela ad iscriversi... per non parlare di dazi, tasse, bollini, biglietti... multe ...)Ma giustificare un abbassamento di prezzo con il fatto che tu non hai i soldi ... prova a dirlo alla BMW ... o alla Lindt...
      • Anonimo scrive:
        Re: beni di lusso
        - Scritto da: PsicoNemo

        senti amico, tu e tutti quelli come te.
        io non ce l'ho con nessuno.

        un po' di anni fa, invece di mangiarmi 3
        pizze, mi comperavo un cd.
        Oggi sono 4 pizze.
        Fine.

        I cd sono beni di lusso, non sono
        indispensabili, la musica, gli hobby, per
        quanto migliorino la mia vita, ma *NON* sono
        indispensabili.
        Non puoi PRETENDERE che costino quanto vuoi.
        Altrimenti potresti dire "sinceramente i
        diamanti hanno un costo un po' troppo alto
        per me... in fondo sono solo pietre tagliate
        di un materiale che in quella forma non si
        trova tanto facilmente... ma porca vacca...
        30 milioni sono un po' tanti... "

        Davvero.
        Se non ti puoi permettere una cosa, il
        discorso è tutto qui:
        NON-TE_LA-PUOI-PERMETTERE.
        Non sono un ricco che ti dice "ciccia!" - no
        no, sono uno come te, che invece di
        lamentarsi fa i suoi conti... e compra
        quello che può.
        Ma non giustifico i furti con la mia
        condizione svantaggiata.

        Condanno senza dubbio la SIAE che non fa
        quello che deve (rompe le palle agli utenti,
        ma alla fine non retribuisce tutti gli
        artisti interessati... e obbliga anche chi
        non vuole tutela ad iscriversi... per non
        parlare di dazi, tasse, bollini,
        biglietti... multe ...)

        Ma giustificare un abbassamento di prezzo
        con il fatto che tu non hai i soldi ...
        prova a dirlo alla BMW ... o alla Lindt...

        ma ti prego: che cos'è la campagna del luogo comune?ma avete mai sentito parlare di monopoli, etc.?cosa credete? che il prezzo sia ua caratteristica naturale come il peso specifico?auguri.
      • Anonimo scrive:
        Re: beni di lusso

        Ma giustificare un abbassamento di prezzo
        con il fatto che tu non hai i soldi ...
        prova a dirlo alla BMW ... o alla Lindt... Se una BMW costa in italia 60.000.000 e dalle altre parti 30.000.000, rompo le palle anche alla BMW. E poi...se la BMW costa cara mi compero un'altra macchina. Ma se le case automobilistiche si mettessero d'accordo che tutte le auto devono costare più di 60 cubi... sai le proteste?
      • Anonimo scrive:
        Re: beni di lusso
        ascolta te, psico,i cd *non sono* un bene di lusso. Il paragone cd=diamanti è inqualificabile...1) ti sei mai kiesto xkè i libri godono di un regime di iva ridotta?2) ti sei mai kiesto del perkè il diritto di autore decade dopo alcune decine di anni dalla morte dell'autore? (mica se erediti un diamante da tuo nonno, dopo ke lui è morto, passati cento anni vengono a togliertelo perkè appartiene a tutti!)(pausa)non credo, perkè altrimenti avresti scoperto che ciò avviene perkè sono considerati non beni di lusso, ma beni di valore culturale. E la cultura è patrimonio dell'umanità, così come la scienza, come lo scibile umano, insomma...punto. Questa è una conquista già affermata, non dovremmo rimetterci a discutere di ciò, non credi?sui cd dovrebbe essere applicata la stessa iva ridotta, tanto per cominciare, (sarebbe solo il 1o dei tanti problemi da risolvere)ma non mettiamoci a dire che cd e diamanti sono la stessa cosa, pleez...un abbraccioslowcor3
  • Anonimo scrive:
    Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
    Come ho avuto modo di sostenerein piu' di una occasione riguardo allo Sniaps (Napester) Gnutella & Co,riconfermo cio' che ho detto ed in piu' aggiungo:PREPARATEVI A PAGARE I CD.I BRANINON SI RUBANO sullo Sniaps o programmini analoghi.E' INUTILE CHE VI DISPERATE o accanite in massasulla "liberta'" di pensiero e su tutte le altreminchi**e che avete scritto.IL PANE LO PAGATE?E ALLORA PERCHE' NON DOVRESTE PAGARE I CD?Piccoli delinquenti che crescono...... e che NON HANNO VOGLIA DI PAGAR NULLA,ANDATE A LAVORARE GIOVINCELLI dell'mp3 illegale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
      - Scritto da: il VERO MAX
      Come ho avuto modo di sostenere
      in piu' di una occasione riguardo allo
      Sniaps (Napester) Gnutella & Co,
      riconfermo cio' che ho detto ed in piu'
      aggiungo:

      PREPARATEVI A PAGARE I CD.
      I BRANI
      NON SI RUBANO sullo Sniaps o programmini
      analoghi.

      E' INUTILE CHE VI DISPERATE o accanite in
      massa
      sulla "liberta'" di pensiero e su tutte le
      altre
      minchi**e che avete scritto.

      IL PANE LO PAGATE?
      E ALLORA PERCHE' NON DOVRESTE PAGARE I CD?

      Piccoli delinquenti che crescono...
      ... e che NON HANNO VOGLIA DI PAGAR NULLA,

      ANDATE A LAVORARE GIOVINCELLI dell'mp3
      illegale.AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH :) mai pensato di fare il comico signor "VERO" MAX?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
      Min****te le dirai tu! Non sai nemmeno la sintassi grammaticale (vedi la contraddizione tra il titolo e il contenuto del tuo commento!!!)Internet da quando è nata è sempre stata fonte di condivisione delle informazioni. Questo è internet e questo resterà per sempre, perché così è la volontà dei suoi utenti (cosa che invece non si può dire di un fornaio che fa il pane). Perché la corsa all'oro della cosiddetta "new economy" si è arrestata? Perché è un pò difficile fare soldi con la libera condivisione di byte, non credi? Allora i discografici potranno mettercela tutta, ma 1) Non arresteranno la libera condivisione di file musicali e 2) Non faranno mai un soldo con internet. Nessuno può opporsi ad una volontà popolare così forte.- Scritto da: il VERO MAX
      Come ho avuto modo di sostenere
      in piu' di una occasione riguardo allo
      Sniaps (Napester) Gnutella & Co,
      riconfermo cio' che ho detto ed in piu'
      aggiungo:

      PREPARATEVI A PAGARE I CD.
      I BRANI
      NON SI RUBANO sullo Sniaps o programmini
      analoghi.

      E' INUTILE CHE VI DISPERATE o accanite in
      massa
      sulla "liberta'" di pensiero e su tutte le
      altre
      minchi**e che avete scritto.

      IL PANE LO PAGATE?
      E ALLORA PERCHE' NON DOVRESTE PAGARE I CD?

      Piccoli delinquenti che crescono...
      ... e che NON HANNO VOGLIA DI PAGAR NULLA,

      ANDATE A LAVORARE GIOVINCELLI dell'mp3
      illegale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
      Ci sono 2 classi di persone in questo forum.a) Quelli a cui da fastidio sentirsi presi per il culo.b) Quelli invece a cui piace.Tu sicuramente sei b)de gustibus non disputandum.
      ANDATE A LAVORARE GIOVINCELLI dell'mp3
      illegale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
        Ce n'è una terza, i provocatori.Ciao.- Scritto da: l

        Ci sono 2 classi di persone in questo forum.
        a) Quelli a cui da fastidio sentirsi presi
        per il culo.
        b) Quelli invece a cui piace.

        Tu sicuramente sei b)
        de gustibus non disputandum.




        ANDATE A LAVORARE GIOVINCELLI dell'mp3

        illegale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
      lol..fa piacere ogni tanto leggere un'opinione idiota,almeno ci facciamo due risate!alla prossima
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
      Si, anche perchè dovrebbe uscire la nuova versione del formato mp3.La cosa che fa incazzare le case discografiche è che una volta la musica la copiavi su cassetta, con una qualità audio peggiore, adesso in internet trovi tutto e con la qualita CD.Perchè le case discografiche non fanno una bella battaglia legale con Sony e Philips che vendono i sistemi casalinghi per copiare i cd?Con quello non fai pirateria?
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE

        Perchè le case discografiche non fanno una
        bella battaglia legale con Sony e Philips
        che vendono i sistemi casalinghi per copiare
        i cd?Ahem.. forse ti sfugge che Philips e Sony sono i propietari di alcune fra le più grosse case discografiche al mondo! Praticamente si denuncerebbero da soli!!! ^_^
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
      - Scritto da: il VERO MAXIl vero provocatore. Tu non credi in cio' che dici, seisolo un troll che cerca flame. O sei un discografico nevroticoche vede vacillare il suo ruolo nel mercato della musica, un po' come quelliche vorrebbero vietare alla Carra' di duettare con gli artisti per paura divendere un disco in meno.
      Come ho avuto modo di sostenere
      in piu' di una occasione riguardo allo
      Sniaps (Napester) Gnutella & Co,Maturita'. Stravolgere i nomi delle cose e' segno di maturita'.
      PREPARATEVI A PAGARE I CD.Perche', stanno per abolire le radio?
      I BRANI
      NON SI RUBANO sullo Sniaps o programminiRubare? Rubare significa prendere qualcosa a qualcuno.Su Napster, Gnutella e gli altri sistemi di file sharing(ma anche sui server web e sui canali IRC) al piu' si DUPLICA,e la cosa e' ben diversa. Ruba chi va in un negozio e sottraeun CD, non chi duplica un file. Compra un vocabolario e studiail significato delle parole.
      E' INUTILE CHE VI DISPERATE o accanite inPerche' il maiuscolo? Sei... nervoso?
      minchi**e che avete scritto.Si' sei nervoso. Vuoi una camomilla?
      IL PANE LO PAGATE?Quando esisteranno i replicatori in tecnologia Star Trekpotremo duplicarlo esattamente come si fa con i CD, e cosi'ci sara' pane per tutti, non solo per chi puo' pagarlo.Esattamente come oggi c'e' musica per tutti, non solo perchi puo' dare 40mila lire a gente che ha perso il senso dellamisura e vende canzoni che magari parlano del sistemamarcio e blah blah blah (vedi Articolo 31, Modena City Ramblerse compagnia bella cantante... o contante?).
      Piccoli delinquenti che crescono...Qui l'unico delinquente sei tu che sfrutti una risorsa pubblicamessa a disposizione da Punto Informatico per alimentarestupidi flame. Vai, torna a usare Napster (o Gnepster o come vuoichiamarlo) di nascosto, riservando la tua faccia legalitaria ai forumove sfoghi le tue tensioni represse.
      • Anonimo scrive:
        niente paura
        ...evidentemente l'amico... del forum... è incazzato... perchè si vede che se non vendono Cd... lui non mangia più......forse sarei incazzato anch'io... in ogni caso... penso che la storia recente insegni... che possono mettere tutti i divieti che vogliono... possono bloccare tutto quello che vogliono...tanto ci sarà sempre un modo per scaricare mp3...per un sito o un server che chiude... se ne apriranno altri due...
        • Anonimo scrive:
          Re: niente paura
          tanto ci sarà sempre un modo per scaricare mp3...per un sito o un server che chiude... se ne apriranno altri due...---------------------------------------------ILLUDITI, una volta che inizeranno ad ARRESTAREi gestori del sito o del server che chiude,col cazzzz che ne apriranno altri due...- Scritto da: Ste
          ...evidentemente l'amico... del forum... è
          incazzato... perchè si vede che se non
          vendono Cd... lui non mangia più...
          ...forse sarei incazzato anch'io...
          in ogni caso... penso che la storia recente
          insegni... che possono mettere tutti i
          divieti che vogliono... possono bloccare
          tutto quello che vogliono...
          tanto ci sarà sempre un modo per scaricare
          mp3...
          per un sito o un server che chiude... se ne
          apriranno altri due...

    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
      - Scritto da: il VERO MAX
      Come ho avuto modo di sostenere
      in piu' di una occasione riguardo allo
      Sniaps (Napester) Gnutella & Co,
      riconfermo cio' che ho detto ed in piu'
      aggiungo:

      PREPARATEVI A PAGARE I CD.
      I BRANI
      NON SI RUBANO sullo Sniaps o programmini
      analoghi.

      E' INUTILE CHE VI DISPERATE o accanite in
      massa
      sulla "liberta'" di pensiero e su tutte le
      altre
      minchi**e che avete scritto.

      IL PANE LO PAGATE?
      E ALLORA PERCHE' NON DOVRESTE PAGARE I CD?

      Piccoli delinquenti che crescono...
      ... e che NON HANNO VOGLIA DI PAGAR NULLA,

      ANDATE A LAVORARE GIOVINCELLI dell'mp3
      illegale.Hai perfettamente ragione,infatti anche la BARA in cui un giorno ENTRERAI,così come il pane e gli mp3,devono essere pagati in qualche modo,giusto? Ti auguro una vita piena di SOLDI e di FELICITA'...addio
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli Mp3 coperti da copyright HANNO LE ORE CONTATE
      Complimenti... bel frutto di una bella società... bel pensare e ragionare, direi... e poi se la prendono con Erika ed Omar....
  • Anonimo scrive:
    Una domanda
    Cito testualmente:"... il linguaggio utilizzato dalla RIAA nella sua lettera è, come consuetudine, molto pacato:"Richiediamo l'immediata rimozione o il blocco dell'accesso ai materiali illegali offerti attraverso questo server..."Allora io domando: cosa intendono per "materiale illegale"? Possibile che tutti i file musicali scambiati con questi software siano tutti "proprieta' esclusiva" dei discografici? Come fanno ad esserne certi? Li hanno forse scaricati uno per uno?E se invece ci fossero anche file musicali di musicisti autonomi che niente hanno a che vedere con le majors?E se le case discografiche volessero chiudere Napster e company, accampando la scusa del diritto d'autore (solo in parte violato), con l'obiettivo, pero', vero e molto piu' drammatico, di chiudere un promettente canale distributivo musicale perfettamente legittimo (perche' trattasi di opere di musicisti indipendenti) perche' lo considerano un temibile fattore concorrenziale?Ma io allora mi domando: e' lecito tutto cio'? Ci sara' pure un avvocato a cui gli sia venuta in mente questa ipotesi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda
      Vorresti far credere che tu scarichi file di autori del piffero anzichè scaricare le canzoni protette da diritti d'autore?:-)))- Scritto da: Max
      Cito testualmente:
      "... il linguaggio utilizzato dalla RIAA
      nella sua lettera è, come consuetudine,
      molto pacato:
      "Richiediamo l'immediata rimozione o il
      blocco dell'accesso ai materiali illegali
      offerti attraverso questo server..."

      Allora io domando: cosa intendono per
      "materiale illegale"? Possibile che tutti i
      file musicali scambiati con questi software
      siano tutti "proprieta' esclusiva" dei
      discografici? Come fanno ad esserne certi?
      Li hanno forse scaricati uno per uno?

      E se invece ci fossero anche file musicali
      di musicisti autonomi che niente hanno a che
      vedere con le majors?

      E se le case discografiche volessero
      chiudere Napster e company, accampando la
      scusa del diritto d'autore (solo in parte
      violato), con l'obiettivo, pero', vero e
      molto piu' drammatico, di chiudere un
      promettente canale distributivo musicale
      perfettamente legittimo (perche' trattasi di
      opere di musicisti indipendenti) perche' lo
      considerano un temibile fattore
      concorrenziale?

      Ma io allora mi domando: e' lecito tutto
      cio'? Ci sara' pure un avvocato a cui gli
      sia venuta in mente questa ipotesi!
      • Anonimo scrive:
        Re: Una domanda
        Anche su P.I. ci stanno i cloni,questo è un altro che si e' fuso il cervellocon gli mp3.SVEGLIA BAMBOCCIO,LA MUSICA CHE C'E' SU Sniaps (Napster)è al 101% musica coperta da copyrighte che tutti I MORTI DI FAME COME TE,INVECE DI ANDARSI A COMPRARE I CD,stanno per delle ore al P.C.per scaricarsi le canzoni...MA TANTO ORMAI, la linea e' tracciata,sia lo Sniaps (Napster) che Gnutellaed altri oramai sono destinati a CHIUDERE.CHIUDERANNO UNO PER UNO....e quando alla fine rimarranno i piccoli esauriti dell'mp3che non avranno il coraggio di rischiarecreando un nuovo sistema....quelli come te SI DISPERERANNOpercui:o VI SUICIDATEo VI TROVATE UN LAVOROe andate a comprare i cd,se la paghetta che vi passa la mamminanon e' sufficiente...- Scritto da: Alberto
        Vorresti far credere che tu scarichi file di
        autori del piffero anzichè scaricare le
        canzoni protette da diritti d'autore?:-)))


        - Scritto da: Max

        Cito testualmente:

        "... il linguaggio utilizzato dalla RIAA

        nella sua lettera è, come consuetudine,

        molto pacato:

        "Richiediamo l'immediata rimozione o il

        blocco dell'accesso ai materiali illegali

        offerti attraverso questo server..."



        Allora io domando: cosa intendono per

        "materiale illegale"? Possibile che tutti
        i

        file musicali scambiati con questi
        software

        siano tutti "proprieta' esclusiva" dei

        discografici? Come fanno ad esserne certi?

        Li hanno forse scaricati uno per uno?



        E se invece ci fossero anche file musicali

        di musicisti autonomi che niente hanno a
        che

        vedere con le majors?



        E se le case discografiche volessero

        chiudere Napster e company, accampando la

        scusa del diritto d'autore (solo in parte

        violato), con l'obiettivo, pero', vero e

        molto piu' drammatico, di chiudere un

        promettente canale distributivo musicale

        perfettamente legittimo (perche' trattasi
        di

        opere di musicisti indipendenti) perche'
        lo

        considerano un temibile fattore

        concorrenziale?



        Ma io allora mi domando: e' lecito tutto

        cio'? Ci sara' pure un avvocato a cui gli

        sia venuta in mente questa ipotesi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una domanda
          Sicuramente 'sto qua non ha un ca**o da fare allora cerca in tutti i modi un flame...cmq gli rispondo lo stesso,và.Non ho mai usato napster,openap,gnutella o altri *programmini* vari...eppure ho 23 cd di mp3 di metal (20 dei quali scaricati da internet) e 5 di musica *normale*. Ah,ogni tanto compro anche cd originali,se meritano,pur non ricevendo paghetta dalla mammina.Quindi quando,cito testualmente, "CHIUDERANNO UNO PER UNO...." non penso faro' nessuna delle 3 cose che hai scritto te,ma continuero' a scaricare da inet.Saluti da un altro MaX- Scritto da: il VERO MAX
          Anche su P.I. ci stanno i cloni,
          questo è un altro che si e' fuso il cervello
          con gli mp3.

          SVEGLIA BAMBOCCIO,
          LA MUSICA CHE C'E' SU Sniaps (Napster)
          è al 101% musica coperta da copyright

          e che tutti I MORTI DI FAME COME TE,
          INVECE DI ANDARSI A COMPRARE I CD,
          stanno per delle ore al P.C.
          per scaricarsi le canzoni...

          MA TANTO ORMAI, la linea e' tracciata,
          sia lo Sniaps (Napster) che Gnutella
          ed altri oramai sono destinati a CHIUDERE.

          CHIUDERANNO UNO PER UNO....

          e quando alla fine rimarranno i piccoli
          esauriti dell'mp3
          che non avranno il coraggio di rischiare
          creando un nuovo sistema....

          quelli come te SI DISPERERANNO
          percui:
          o VI SUICIDATE
          o VI TROVATE UN LAVORO
          e andate a comprare i cd,
          se la paghetta che vi passa la mammina
          non e' sufficiente...





          - Scritto da: Alberto

          Vorresti far credere che tu scarichi file
          di

          autori del piffero anzichè scaricare le

          canzoni protette da diritti d'autore?:-)))





          - Scritto da: Max


          Cito testualmente:


          "... il linguaggio utilizzato dalla
          RIAA


          nella sua lettera è, come consuetudine,


          molto pacato:


          "Richiediamo l'immediata rimozione o il


          blocco dell'accesso ai materiali
          illegali


          offerti attraverso questo server..."





          Allora io domando: cosa intendono per


          "materiale illegale"? Possibile che
          tutti

          i


          file musicali scambiati con questi

          software


          siano tutti "proprieta' esclusiva" dei


          discografici? Come fanno ad esserne
          certi?


          Li hanno forse scaricati uno per uno?





          E se invece ci fossero anche file
          musicali


          di musicisti autonomi che niente hanno
          a

          che


          vedere con le majors?





          E se le case discografiche volessero


          chiudere Napster e company, accampando
          la


          scusa del diritto d'autore (solo in
          parte


          violato), con l'obiettivo, pero', vero
          e


          molto piu' drammatico, di chiudere un


          promettente canale distributivo
          musicale


          perfettamente legittimo (perche'
          trattasi

          di


          opere di musicisti indipendenti)
          perche'

          lo


          considerano un temibile fattore


          concorrenziale?





          Ma io allora mi domando: e' lecito
          tutto


          cio'? Ci sara' pure un avvocato a cui
          gli


          sia venuta in mente questa ipotesi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una domanda
          - Scritto da: il VERO MAX
          SVEGLIA BAMBOCCIO,
          LA MUSICA CHE C'E' SU Sniaps (Napster)
          è al 101% musica coperta da copyrightVeramente io ho scaricato vari brani perfettamente legali! Quelli promossi dalla pagina che si apre quando lanci il programma, per intenderci! Erano gruppi sconosciuti, è vero, ma mi piace sperimentare! :)

          e che tutti I MORTI DI FAME COME TE,
          INVECE DI ANDARSI A COMPRARE I CD,
          stanno per delle ore al P.C.Veramente giusto 3 giorni fa ho comprato 3 CD e un DVD, tutti originali, ovviamente! Credo anche che la mia spesa in CD negli ultimi 6-7 anni viaggi verso una cifra a 7 zeri, cifra che tu probabilmente nemmeno ti sogneresti di spendere, visto che tutta la tua paghetta andrà a finire in spese di connessione per rompere le ballz alla gente facendo il troll su PI e magari anche su qualche newsgroup!Napster e similari mi servono solo per scaricare qualche pezzo carino che mai penserei di comprare (o per conoscere artisti nuovi)! Se anche il file-sharing chiudesse, la mia spesa in CD non cambierebbe di una virgola! Semplicemente quei pezzi li ignorerei, come del resto facevo prima!
          MA TANTO ORMAI, la linea e' tracciata,
          sia lo Sniaps (Napster) che Gnutella
          ed altri oramai sono destinati a CHIUDERE.Napster continuerà a pagamento e ti dirò.. per 5 dollari al mese ho già da tempo intenzione di abbonarmi!Gnutella è tecnicamente impossibile da bloccare, visto che non si appoggia a server da chiudere!L'unica sarebbe denunciare uno a uno gli utenti! Se vogliono farlo prego, ma gli costerà uno sproposito!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una domanda
          sisiCHIUDERANNO UNO PER UNO....anche a te non ti preoccupare...ti chiuderanno....in un ospedale psichiatrico!!!l'ennesimo Max- Scritto da: il VERO MAX
          Anche su P.I. ci stanno i cloni,
          questo è un altro che si e' fuso il cervello
          con gli mp3.

          SVEGLIA BAMBOCCIO,
          LA MUSICA CHE C'E' SU Sniaps (Napster)
          è al 101% musica coperta da copyright

          e che tutti I MORTI DI FAME COME TE,
          INVECE DI ANDARSI A COMPRARE I CD,
          stanno per delle ore al P.C.
          per scaricarsi le canzoni...

          MA TANTO ORMAI, la linea e' tracciata,
          sia lo Sniaps (Napster) che Gnutella
          ed altri oramai sono destinati a CHIUDERE.

          CHIUDERANNO UNO PER UNO....

          e quando alla fine rimarranno i piccoli
          esauriti dell'mp3
          che non avranno il coraggio di rischiare
          creando un nuovo sistema....

          quelli come te SI DISPERERANNO
          percui:
          o VI SUICIDATE
          o VI TROVATE UN LAVORO
          e andate a comprare i cd,
          se la paghetta che vi passa la mammina
          non e' sufficiente...





          - Scritto da: Alberto

          Vorresti far credere che tu scarichi file
          di

          autori del piffero anzichè scaricare le

          canzoni protette da diritti d'autore?:-)))





          - Scritto da: Max


          Cito testualmente:


          "... il linguaggio utilizzato dalla
          RIAA


          nella sua lettera è, come consuetudine,


          molto pacato:


          "Richiediamo l'immediata rimozione o il


          blocco dell'accesso ai materiali
          illegali


          offerti attraverso questo server..."





          Allora io domando: cosa intendono per


          "materiale illegale"? Possibile che
          tutti

          i


          file musicali scambiati con questi

          software


          siano tutti "proprieta' esclusiva" dei


          discografici? Come fanno ad esserne
          certi?


          Li hanno forse scaricati uno per uno?





          E se invece ci fossero anche file
          musicali


          di musicisti autonomi che niente hanno
          a

          che


          vedere con le majors?





          E se le case discografiche volessero


          chiudere Napster e company, accampando
          la


          scusa del diritto d'autore (solo in
          parte


          violato), con l'obiettivo, pero', vero
          e


          molto piu' drammatico, di chiudere un


          promettente canale distributivo
          musicale


          perfettamente legittimo (perche'
          trattasi

          di


          opere di musicisti indipendenti)
          perche'

          lo


          considerano un temibile fattore


          concorrenziale?





          Ma io allora mi domando: e' lecito
          tutto


          cio'? Ci sara' pure un avvocato a cui
          gli


          sia venuta in mente questa ipotesi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una domanda
          Mah... quante banalità concentrate in poche righe.Penso si commentino da sole.- Scritto da: il VERO MAX
          Anche su P.I. ci stanno i cloni,
          questo è un altro che si e' fuso il cervello
          con gli mp3.

          SVEGLIA BAMBOCCIO,
          LA MUSICA CHE C'E' SU Sniaps (Napster)
          è al 101% musica coperta da copyright

          e che tutti I MORTI DI FAME COME TE,
          INVECE DI ANDARSI A COMPRARE I CD,
          stanno per delle ore al P.C.
          per scaricarsi le canzoni...

          MA TANTO ORMAI, la linea e' tracciata,
          sia lo Sniaps (Napster) che Gnutella
          ed altri oramai sono destinati a CHIUDERE.

          CHIUDERANNO UNO PER UNO....

          e quando alla fine rimarranno i piccoli
          esauriti dell'mp3
          che non avranno il coraggio di rischiare
          creando un nuovo sistema....

          quelli come te SI DISPERERANNO
          percui:
          o VI SUICIDATE
          o VI TROVATE UN LAVORO
          e andate a comprare i cd,
          se la paghetta che vi passa la mammina
          non e' sufficiente...





          - Scritto da: Alberto

          Vorresti far credere che tu scarichi file
          di

          autori del piffero anzichè scaricare le

          canzoni protette da diritti d'autore?:-)))





          - Scritto da: Max


          Cito testualmente:


          "... il linguaggio utilizzato dalla
          RIAA


          nella sua lettera è, come consuetudine,


          molto pacato:


          "Richiediamo l'immediata rimozione o il


          blocco dell'accesso ai materiali
          illegali


          offerti attraverso questo server..."





          Allora io domando: cosa intendono per


          "materiale illegale"? Possibile che
          tutti

          i


          file musicali scambiati con questi

          software


          siano tutti "proprieta' esclusiva" dei


          discografici? Come fanno ad esserne
          certi?


          Li hanno forse scaricati uno per uno?





          E se invece ci fossero anche file
          musicali


          di musicisti autonomi che niente hanno
          a

          che


          vedere con le majors?





          E se le case discografiche volessero


          chiudere Napster e company, accampando
          la


          scusa del diritto d'autore (solo in
          parte


          violato), con l'obiettivo, pero', vero
          e


          molto piu' drammatico, di chiudere un


          promettente canale distributivo
          musicale


          perfettamente legittimo (perche'
          trattasi

          di


          opere di musicisti indipendenti)
          perche'

          lo


          considerano un temibile fattore


          concorrenziale?





          Ma io allora mi domando: e' lecito
          tutto


          cio'? Ci sara' pure un avvocato a cui
          gli


          sia venuta in mente questa ipotesi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una domanda
          Il giorno in cui chiuderanno tutti i sistemi di file-sharing i maiali avranno le ali.. e tu probabilmente svolazzerai tra loro, con il tuo cd-player portatile con caricatore da 100 pieno di fantastici cd originali (anzi ti sarai fatto la copia perchè l'originale lo terrai a casa al sicuro)accendi il cervellino prima di mettere mano alla tastiera.. io a volte non lo faccio, ma tu proprio non lo fai mai!- Scritto da: il VERO MAX
          Anche su P.I. ci stanno i cloni,
          questo è un altro che si e' fuso il cervello
          con gli mp3.

          SVEGLIA BAMBOCCIO,
          LA MUSICA CHE C'E' SU Sniaps (Napster)
          è al 101% musica coperta da copyright

          e che tutti I MORTI DI FAME COME TE,
          INVECE DI ANDARSI A COMPRARE I CD,
          stanno per delle ore al P.C.
          per scaricarsi le canzoni...

          MA TANTO ORMAI, la linea e' tracciata,
          sia lo Sniaps (Napster) che Gnutella
          ed altri oramai sono destinati a CHIUDERE.

          CHIUDERANNO UNO PER UNO....

          e quando alla fine rimarranno i piccoli
          esauriti dell'mp3
          che non avranno il coraggio di rischiare
          creando un nuovo sistema....

          quelli come te SI DISPERERANNO
          percui:
          o VI SUICIDATE
          o VI TROVATE UN LAVORO
          e andate a comprare i cd,
          se la paghetta che vi passa la mammina
          non e' sufficiente...





          - Scritto da: Alberto

          Vorresti far credere che tu scarichi file
          di

          autori del piffero anzichè scaricare le

          canzoni protette da diritti d'autore?:-)))





          - Scritto da: Max


          Cito testualmente:


          "... il linguaggio utilizzato dalla
          RIAA


          nella sua lettera è, come consuetudine,


          molto pacato:


          "Richiediamo l'immediata rimozione o il


          blocco dell'accesso ai materiali
          illegali


          offerti attraverso questo server..."





          Allora io domando: cosa intendono per


          "materiale illegale"? Possibile che
          tutti

          i


          file musicali scambiati con questi

          software


          siano tutti "proprieta' esclusiva" dei


          discografici? Come fanno ad esserne
          certi?


          Li hanno forse scaricati uno per uno?





          E se invece ci fossero anche file
          musicali


          di musicisti autonomi che niente hanno
          a

          che


          vedere con le majors?





          E se le case discografiche volessero


          chiudere Napster e company, accampando
          la


          scusa del diritto d'autore (solo in
          parte


          violato), con l'obiettivo, pero', vero
          e


          molto piu' drammatico, di chiudere un


          promettente canale distributivo
          musicale


          perfettamente legittimo (perche'
          trattasi

          di


          opere di musicisti indipendenti)
          perche'

          lo


          considerano un temibile fattore


          concorrenziale?





          Ma io allora mi domando: e' lecito
          tutto


          cio'? Ci sara' pure un avvocato a cui
          gli


          sia venuta in mente questa ipotesi!
  • Anonimo scrive:
    ridicolo..
    Le solite dichiarazioni da politica-spettacolo... la RIAA assomiglia sempre di piu' alla nostra classe politica... :-|non fanno altro che soffiare sull'incendio per cercare di spegnerlo...Lord Auberon
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo..

      Le solite dichiarazioni da
      politica-spettacolo... la RIAA assomiglia
      sempre di piu' alla nostra classe
      politica... :-|(o alla SIAE in quanto a dimensioni di cazzate, anche se sono ben lontani... ^__^)
      non fanno altro che soffiare sull'incendio
      per cercare di spegnerlo...Senza accorgersi che dietro al fuoco c'è sempre più gente che getta benzina...saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: ridicolo..
        REDICOLI MI SEMBRATE VOI 2 bamboccetti dell'MP3che sparlate sempre senza cognizione di causae senza conoscere leggi & diritti,ma si sa, siete piccoli e dovete maturare...con il tempo le stron**te che avete in testadiminuiranno...ABBIATE FIDUCIA IN VOI STESSI- Scritto da: MaurizioB

        Le solite dichiarazioni da

        politica-spettacolo... la RIAA assomiglia

        sempre di piu' alla nostra classe

        politica... :-|
        (o alla SIAE in quanto a dimensioni di
        cazzate, anche se sono ben lontani... ^__^)


        non fanno altro che soffiare sull'incendio

        per cercare di spegnerlo...
        Senza accorgersi che dietro al fuoco c'è
        sempre più gente che getta benzina...

        saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: ridicolo..
          Hai scritto 4 post per dire sempre le stesse cose... che originalità!
          REDICOLI MI SEMBRATE VOI 2 bamboccetti
          dell'MP3
          che sparlate sempre senza cognizione di causa
          e senza conoscere leggi & diritti,sai tutto te!
          ma si sa, siete piccoli e dovete maturare...tu non ci riuscirai mai!
          con il tempo le stron**te che avete in testa
          diminuiranno...a te son bruciati i neuroni!
        • Anonimo scrive:
          Re: ridicolo..
          - Scritto da: Max
          REDICOLI MI SEMBRATE VOI 2 bamboccettiRe di Coli ? Veramente che io sappia Coli, piccolo paese in provincia di Piacenza, non e' una monarchia, ne tantomeno io ho sangue blu.Credo che tu abbia sbagliato persona, forum, nazione, pianeta, galassia, universo, dimensione.Alla prossima gira a destra.Lord Auberon
  • Anonimo scrive:
    mo voglio proprio vedere
    come fanno a fermare una cosa di cui è stato distribuito il codice sorgente a tutti gli interessati.Il protocollo di gnutella è ben specificato, al massimo chiuderanno il sito principale, ma nascerà pizzarella o spaghetti :-))))Ba, la RIAA fa solo abuso di potere, e noi in italia cerchiamo di imitarla con la SIAE, che serve solo a mungere un'altro po' il portafogli.
    • Anonimo scrive:
      Re: mo voglio proprio vedere
      mo voglio proprio vedere...Lo vedrai, lo vedrai:-)) - Scritto da: press play on tape
      come fanno a fermare una cosa di cui è stato
      distribuito il codice sorgente a tutti gli
      interessati.

      Il protocollo di gnutella è ben specificato,
      al massimo chiuderanno il sito principale,
      ma nascerà pizzarella o spaghetti :-))))

      Ba, la RIAA fa solo abuso di potere, e noi
      in italia cerchiamo di imitarla con la SIAE,
      che serve solo a mungere un'altro po' il
      portafogli.
    • Anonimo scrive:
      Re: mo voglio proprio vedere
      Vedrai, vedrai,come ritornerai a spendere i tuoi soldiniper comprarti i brani che scaricavi dalla rete...E' SOLO QUESTIONE DI TEMPO.- Scritto da: press play on tape
      come fanno a fermare una cosa di cui è stato
      distribuito il codice sorgente a tutti gli
      interessati.

      Il protocollo di gnutella è ben specificato,
      al massimo chiuderanno il sito principale,
      ma nascerà pizzarella o spaghetti :-))))

      Ba, la RIAA fa solo abuso di potere, e noi
      in italia cerchiamo di imitarla con la SIAE,
      che serve solo a mungere un'altro po' il
      portafogli.
      • Anonimo scrive:
        Re: mo voglio proprio vedere
        I cd si copiavano acnhe prima della diffusione di internet! Prima si duplicavano le cassette, poi si masterizzavano i cd ed adesso si scaricano gli mp3.- Scritto da: Max
        Vedrai, vedrai,
        come ritornerai a spendere i tuoi soldini
        per comprarti i brani che scaricavi dalla
        rete...A parte che il 95% della musica che scarico non l'avrei mai comprata... inoltre se un disco mi piace davvero lo compro anche se posso averlo in mp3.... che non è la stessa cosa!
    • Anonimo scrive:
      Re: mo voglio proprio vedere

      come fanno a fermare una cosa di cui è stato
      distribuito il codice sorgente a tutti gli
      interessati.Beh, la soluzione mi sembra chiara e proviene dal Belgio: si denunciano gli utenti!!Quando inizia ad arrivare la pula a casa a un tot di persone, no so quanti se la sentiranno di usare ulteriormente il sistema!! :ORimane il grosso rischio di questa strategia:1) In Italia potrebbero ignorarli, visto il cumulo di cause ben più rilevanti che attendono i nostri giudici! (una volta tanto la lentezza della giustizia ci aiuta! :D)2) Se perdessero una causa (cosa tutt'altro che remota, con un buon avvocato), sarebbe la fine totale delle case discografiche! In America in particolare, visto il loro sistema giuridico, basato sui precedenti!3) La gente inizia a rompersi le ballz della "prepotenza" delle case discografiche e il primo parlamentare furbo che ne apporfitta si assicura di essere eletto vita natural durante! ^_^
  • Anonimo scrive:
    Bene! . . .
    Che chiudano OpenNAP, e poi tutti i servizi analoghi.Che si impagnino anche nella sistematica soppressione di tutti i filesystem distribuitiesistenti al momento (con un pò di fantasia e un buon firewall ci riescono tranquillamente).Faranno così felici gli ''utonti,, che si ingegneranno presto per creare scappatoie, come sempre...... io lo definisco Progresso indotto.PS: mai usato napster o opennap in vita mia.
  • Anonimo scrive:
    Forza Gnutella
    Dopo aver fatto chiudere napster i discografici non sono contenti e vogliono chiudere tutto quello che gli è scomodo.Non hanno capito che così facendo gli utenti non si scoraggeranno di certo anzi tutto questo sicuramente fa nascere in continuazione cloni di Napster.Ne è un esempio gnutella e tanti altri programmi fermare lo scambio di file musicali è certamente impossibile e speriamo che sia cosi ancora a lungo.Viva il file-sharing e fallissero tutte le case discografiche(lo so che è impossibile ma io sono ottimista!!!)
    • Anonimo scrive:
      Re: Forza Gnutella
      Tu sei SOLO un povero illuso,se la RIAA si e' messa in testa di chiudere tuttii cloni di Sniaps (Napster)sta sicuro che li fara' chiudere 1 ad 1.il cosidetto "file-sharing" altro non è che pirateria ed infatti interviene la RIAA(ti ho fatto anche la rima! ;-) )Vatti a comprare i cd, se ti piace la musica:-P- Scritto da: nero burning
      Dopo aver fatto chiudere napster i
      discografici non sono contenti e vogliono
      chiudere tutto quello che gli è scomodo.Non
      hanno capito che così facendo gli utenti non
      si scoraggeranno di certo anzi tutto questo
      sicuramente fa nascere in continuazione
      cloni di Napster.Ne è un esempio gnutella e
      tanti altri programmi fermare lo scambio di
      file musicali è certamente impossibile e
      speriamo che sia cosi ancora a lungo.
      Viva il file-sharing e fallissero tutte le
      case discografiche(lo so che è impossibile
      ma io sono ottimista!!!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Forza Gnutella
        OK, lo so, questo e' un vero idiota (senza offesa per gli idioti).Purtroppo Internet si sta riempendo di questi imbecilli. Tralasciando cmq questo c******e vengo a dire:A)il mio primo cd di mp3 risale al 95.B) non ho mai smesso di comprare CD eVINILI(!) originali, anzi: nell'anno scorso ne ho comprati almeno una 30ina, anche per il fatto che da noi esiste un negozio (MarcoPolo) che ogni due mesi fa mega promozioni del tipo 4*2 su tutti i cd.C) Napster e similia stanno facendo il lavoro delle radio libere (e la loro fine :( ), con inpiu' il fatto che non c'e' nessun dj che le major possano comprare a suon di milioni. E' QUESTO CHE DA MOLTO FASTIDIO A LORO!(mio padre era dj in una radio libera anni 70, e dice che tutto questo can can assomiglia fin troppo alle loro lotte contro la SIAE)D) DITEMI DOVE C***O POSSO TROVARE KARMAKOMA CANTATA DA RAISS(ALMAMEGRETTA) SE NON SU NAPSTER. L'avevo cercata per 4 anni. Chiaramente il mercato discografico non l'aveva distribuita neanche a morire.Lunga vita!
        • Anonimo scrive:
          Re: Forza Gnutella

          D) DITEMI DOVE C***O POSSO TROVARE KARMAKOMA
          CANTATA DA RAISS(ALMAMEGRETTA) SE NON SU
          NAPSTER. L'avevo cercata per 4 anni.
          Chiaramente il mercato discografico non
          l'aveva distribuita neanche a morire.Ahem! Sul Cd Single di Karmacoma, magari? :PE' la 3a traccia "Karmacoma (The Napoli Trip)" e c'è anche il remix dei Portishead nella 2!Ma qui torna in ballo il problema dell'uso indegno del back catalog e dei singoli da parte delle Case Discografiche! Se hai avuto il c**o di beccare il CD singolo all'epoca (come me), ce l'hai, altrimenti trovarlo ancora in giro è un'impresa degna di Tom Cruise! ^_^
Chiudi i commenti