Warez, tre anni di libertà limitata

A 58 anni Robert Hardick dovrà passare i primi sei mesi in casa. La sua colpa? Associazione a delinquere per diffondere software pirata

Roma – Era uno degli admin di The Boxer Ribellion , uno spazio FTP sul quale, insieme ai propri amici, tra il 2002 e il 2003 aveva caricato una gran quantità di materiali sprotetti, contenuti e soprattutto software che veniva così diffuso illegalmente. Per questa ragione il 58enne Robert Hardick, di Getzville (New York), dovrà scontare tre anni di libertà vigilata, con i primi sei mesi da passare rigorosamente tra le mura domestiche .

A deciderlo è stata nei giorni scorsi la giudice distrettuale Ellen Bree Burns di New Haven, in Connecticut, dove le denunce contro il sito e l’attività dei suoi admin erano state presentate .

Secondo quanto emerso nel corso del procedimento, Hardick avrebbe caricato sull’FTP pirata circa 62mila file e avrebbe scaricato altri 310 file caricati su quello spazio da altri utenti che ne avevano accesso. Il capo di imputazione del quale è stato riconosciuto colpevole è “associazione a delinquere finalizzata alla violazione del diritto d’autore”.

Lo scorso aprile Hardick era stato formalmente accusato insieme ad altri admin del sito, e la sentenza rispetto ad altre clamorose condanne potrebbe apparire particolarmente mite: la ragione sta nel fatto che Hardick ha evitato il processo vero e proprio, si è dichiarato colpevole di associazione a delinquere ottenendo un alleggerimento della pena e una definizione in pretrial del caso. Come sottolinea qualcuno , né Hardick né gli altri imputati hanno guadagnato alcunché dall’operazione , se non appunto l’accesso ai software craccati che hanno scaricato.

I casi degli altri coinvolti nel servizio FTP illegale devono ancora concludersi e giungere a sentenza.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fsdfs
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches
  • byz scrive:
    zu online
    peccato zu-online e' un gioco online gratuito che ricarca tutte le mitologie cinesi :)pieno di brasiliani stranamente... ma anche qualche sparuto cinese...
  • io me cioe io forse scrive:
    w la figa
    scopate di piu e lasciate stare i pc
  • Bah scrive:
    E voi fate pubblicità
    In mezzo all'articolo c'è un banner di un gioco online. Ma vi sembra il modo di fare?
    • Utente 77 scrive:
      Re: E voi fate pubblicità
      Non vedo che problema ci sia: quella pubblicità gira da diverso tempo anche qua su PI, e poi non il gioco in questione non tratta nè di pornografia nè di propaganda anticina (che sono i due temi trattati nell'articolo) quindi, ripeto, non che problema ci sia :)
      • Il Detrattore scrive:
        Re: E voi fate pubblicità
        ahh 'bbelli, leggete a scrocco, non pagate un euro, e vi lamentate pure ?andate in edicola e comprate qualunque rivista di IT/ICT e vi chiedono minimo 5 euro e ha articoli del mese scorso e meta' delle pagine sono di pubblicita'.
        • Troll detect scrive:
          Re: E voi fate pubblicità
          (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)- Scritto da: Il Detrattore
          ahh 'bbelli, leggete a scrocco, non pagate un
          euro, e vi lamentate pure
          ?

          andate in edicola e comprate qualunque rivista di
          IT/ICT e vi chiedono minimo 5 euro e ha articoli
          del mese scorso e meta' delle pagine sono di
          pubblicita'.
          • io io scrive:
            Re: E voi fate pubblicità
            ma questa volta forse l'ha detta giusta....
          • sergio scrive:
            Re: E voi fate pubblicità
            ..ma la vedete la qualità media degli articoli di PI? hi hi, anche gratis è troppo caro ;)
          • Il Detrattore scrive:
            Re: E voi fate pubblicità
            e lo vieni a dire a me, il Detrattore ? :)pero' e' pazzesca sta cosa, qui ti danno del troll perfinose dice cose ovvie, questi pensano che PI lavori gratis per la gloria, che a fine mese babbo natale magicamente gli paga l'affitto e le spese.. robe da matti.
    • Funz scrive:
      Re: E voi fate pubblicità
      - Scritto da: Bah
      In mezzo all'articolo c'è un banner di un gioco
      online. Ma vi sembra il modo di
      fare?Non vedo nessun banner :p
    • stony scrive:
      Re: E voi fate pubblicità
      (troll)??
  • Uno di passaggio scrive:
    Farmer!
    Ma se sono proprio loro a farmare come degli ossessi in tutti i giochi mmorpg del globo per poi rivendere i crediti su ebay. Se le suonano e se le cantano!
    • Anonimo scrive:
      Re: Farmer!
      infatti... bisognerebbe dire al governo cinese che i suoi gamer minorenni non sono ossesionati, sono semplicemente al lavoro...
  • Il Detrattore scrive:
    la cina ha RAGIONE !
    non avete idea di come siano messi alcuni giovani cinesi, fanno bene le autorita' a dare un taglio, ormai si e' superataogni decenza.ci sono web cafe' aperti 24 ore su 24 che fanno anche abbonamenti mensili e sono strapieni anche alle 5 del mattino con teenagers che giocano anche 10 ore di fila.e' un fenomeno molto simili a giappone e korea d'altronde, sono praticamente dei tossici, hanno forti squilibri nella vita normale, insonnia, e altre patologie del video-dipendente.
    • Utente 77 scrive:
      Re: la cina ha RAGIONE !
      I web cafè no possono essere aperti 24 su 24 in cina poichè, già in passato, la cina aveva posto dei limiti di apertura (oltre ai limiti di connessione individuale, infatti la i giochi online come World of Warcraft non vengono pagati mensilmente ma a ore) e tengono sotto stretto controllo tutti i siti visitati da coloro che usufruiscono di questi luoghi. Probabilmente tu ti stai riferendo alle web-farm, luoghi dove persone pagate (probabilmente male, ma non ne sono sicuro) per raccimolare nei giochi on-line denaro virtuale od oggetti particolarmente ricercati per poi venderli ad altri giocatori dello stesso gioco ma per soldi reali. Li sì che le condizioni non sono affatto delle migliori :|Per il resto non so sinceramente cosa sia peggio: se bruciarsi il cervello davanti ad uno schermo o bruciarsi il cervello con droga e alcolici per poi ammazzarsi in un incidente stradale portandosi dietro qualcun'altro :|
    • Max3D scrive:
      Re: la cina ha RAGIONE !
      mmm... mi sa che chiudo l'internet point e mi trasferisco in cina.Cmq. ho un'amica rumena, che mi diceva che anche, ad ogni angolo di strada c'e' un'internet point strapieno di ragazzi che giocano dalla mattina alla serammm... mi sa che chiudo l'internet point e mi trasferisco in romania che e' piu vicina. :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 settembre 2008 09.50-----------------------------------------------------------
    • Alessandro scrive:
      Re: la cina ha RAGIONE !
      detrattore, Compari sempre e scrivi cretinate. Sono appena ritornato da 15 gg in Cina. InternetPoint ci sono, ma non sono così sovraffollati come tu scrivi. Faccio notare poi che la nostra situazione è peggiore perchè si gioca da casa, quindi nessun limite di tempo e/o di spazio.
      • Il Detrattore scrive:
        Re: la cina ha RAGIONE !
        beh forse 15gg sono un po' pochini per capire un paese grande come l'europa.
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: la cina ha RAGIONE !
          - Scritto da: Il Detrattore
          beh forse 15gg sono un po' pochini per capire un
          paese grande come
          l'europa.Te quanto tempo ci sei stato? Io in Ucraina, ci passo almeno 1 mese all'anno e posso assicurarti che li, ci sono molti internet point che fanno abbonamenti a tagli orari, e diverse persone passano il tempo su gaming online, mentre molti altri, ci vanno giusto per chattare con qualcuno in maniera decente ( da quelle parti, l'ADSL è per ricchi... )
          • Il Detrattore scrive:
            Re: la cina ha RAGIONE !
            ci vivo da qualche anno.e proprio per questo ti assicuro, 15gg non sono abbastanza.15gg e' ok per usa e europa o australia ma la cina e' un pianeta a se'.
    • Troll detect scrive:
      Re: la cina ha RAGIONE !
      (troll)(troll1)(troll3)(troll4)(troll4)- Scritto da: Il Detrattore
      non avete idea di come siano messi alcuni giovani
      cinesi,

      fanno bene le autorita' a dare un taglio, ormai
      si e'
      superata
      ogni decenza.

      ci sono web cafe' aperti 24 ore su 24 che fanno
      anche abbonamenti mensili e sono strapieni anche
      alle 5 del mattino con teenagers che giocano
      anche 10 ore di
      fila.

      e' un fenomeno molto simili a giappone e korea
      d'altronde, sono praticamente dei tossici, hanno
      forti squilibri nella vita normale, insonnia, e
      altre patologie del
      video-dipendente.
    • byz scrive:
      Re: la cina ha RAGIONE !
      si l'esagerazione va regolamentata, ma per fortuna la macchina di soppressione cinese funziona bene! :P
  • 0verture scrive:
    Miraccomando eh
    Non andate troppe volte al cesso che vi fa male, diventate dei tossici !Non fatela troppo grossa e/o pesante o dovrete venire sanzionati perchè irretite il water !Tra un'espletazione e la prossima devono passare esattamente 12 ore e 15 minuti e 39 secondi altrimenti non sarete dei bravi cittadini e dovrete essere schedati !
  • Avalon scrive:
    Contraddizioni di un popolo
    I cinesi hanno hapura che i videogames possano traviare i bambini e fargli del male... mentre invece copiare senza alcun diritto i nostri prodotti (altro che i font...), sfruttare fino all'osso la mano d'opera per un pugno di riso, sbattere la gente fuori dalle case mandandola per la strada allo scopo di costruire gli stadi per le olimpiadi o pestare i monaci tibetani lo considerano una pratica salutare...
    • anonymous scrive:
      Re: Contraddizioni di un popolo
      - Scritto da: Avalon
      I cinesi hanno hapura che i videogames possano
      traviare i bambini e fargli del male... mentre
      invece copiare senza alcun diritto i nostri
      prodotti (altro che i font...), sfruttare fino
      all'osso la mano d'opera per un pugno di riso,
      sbattere la gente fuori dalle case mandandola per
      la strada allo scopo di costruire gli stadi per
      le olimpiadi o pestare i monaci tibetani lo
      considerano una pratica
      salutare...Già, ma imporre politiche commerciali irragionevoli e protezionistiche (vedi dazi su acciaio degli usa, dazi su semilavoratio da paesi in via di sviluppo da tutte le economie occidentali, misure sostegno agricolo usa e ue, ridicole leggi su proprietà intellettuale tipo 95 anni per esecuzione musicale, brevetto di un idea come il doppio click ecc.)sfruttare la manodopera di altri paesi (messico, myanmar, d ecc.) o di detenuti per lo stesso pugno di risoespropriare per pochi euro per ragioni di pubblica utilità e poi dare in concessione centenaria per 2 soldi a corporation che ci realizzano strutture di lusso (dichiarato legittimo anche da noi, oltre alla truffa di tassare come la massima possibile costruzione il terreno edificabile per costringere i poveracci a vendere ai palazzinari)pestare manifestanti (val di susa, genova, chiaiano, napoli, vicenza, seattle, ecc.) per non parlare dei morti nelle manifestazioni (da noi, dal dopoguerra ad oggi una settantina)non sono meno insalubri.Contraddizioni di un post:si rilevano solo le contraddizioni di un altro popolo ma mai anche quelle del proprio
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Contraddizioni di un popolo
        contenuto non disponibile
        • freeinfo scrive:
          Re: Contraddizioni di un popolo
          - Scritto da: unaDuraLezione
          Sarà perchè l'articolo parla della Cina e non
          dell'Italia?
          Svegliati, va....tecnicamente é una "faziosità per riduzione di contesto"cioè dire una verità solo su alcuni soggetti ad esempio non assumere qualcuno perchè troppo vecchio può essere un criterio valido da valutare nel contesto (giusto o sbagliato dipende da visioni ideologiche) non assumere qualcuno perchè troppo vecchio ma assumere un suo coetaneo é comportamento parziale a prescindere: vuol dire che c'erano altri motivi (di solito inconfessabili o rivelatori) per scartare il candidato precedenterendere evidente che comportamenti censurati sono praticati dai censori e perseguiti solo su alcuni soggetti chiarisce se un'informazione é obiettiva o faziosasvegliati tu
Chiudi i commenti