Washington verso una neo-rete militare

Assediata dai critici per costi e fattibilità, la Difesa USA insiste: il nuovo network stellare, dichiara, sarà un Occhio-di-Dio a disposizione dei soldati americani. Ed è polemica


Washington (USA) – Internet è nata dai computer militari americani e potrebbe quindi sembrare del tutto naturale che proprio la Difesa USA voglia dar vita ad una sorta di neo-internet con scopi esclusivamente militari . Ma si tratta di una rete che sta sollevando critiche poco benevole.

Secondo Peter Teets, vicedirettore Air Force che è intervenuto nelle scorse ore al Congresso americano, la “Internet in the Sky” sarebbe una sorta di “occhio di Dio” capace di vedere cosa fanno i nemici, le loro infrastrutture, i loro movimenti, le loro postazioni, ed offrirle in diretta sul campo ai soldati USA del futuro.

Teets, il cui intervento ha riacceso le polemiche su questa nuova rete informatica e satellitare a scopo bellico, ha ammesso che la Global Information Grid , per gli amici GIG , costituisce un obiettivo complesso che non potrà essere raggiunto prima dei prossimi vent’anni.

A sostenere il progetto è anche il ministro della Difesa, Donald Rumsfeld , secondo cui si tratta forse “della cosa che maggiormente innova le nostre forze armate. E non sarà un sistema di armamenti, ma un insieme di interconnessioni”. Il riferimento diretto è al fatto che al centro di questo apparato, i cui lavori sono cominciati da qualche settimana, sarà una coniugazione del tutto inedita tra gli strumenti, le infrastrutture e i dati delle diverse armi: Marina, Aviazione ed Esercito, dunque, collaboreranno in questo quadro per dar vita al nuovo “strumento”.

Ed è intervenuto sulla questione anche Robert Stevens, vale a dire il boss della Lockheed Martin Corporation, probabilmente il più importante fornitore della Difesa americana, secondo cui il futuro “è una rete altamente protetta nella quale siano fuse le attività militari e quelle di intelligence”.

Ma quanto costerà tutto questo? E, soprattutto, si può fare? Qualche dubbio sembrano nutrirlo scienziati del calibro di Vinton Cerf , padre del TCP/IP, secondo cui “non c’è nulla di male ad avere obiettivi ambiziosi. Ma vanno temperati dalla conoscenza della fisica e dalla realtà delle cose”.

Le stime dei costi sono preoccupanti. Si parla di una spesa nei prossimi cinque anni che potrebbe superare i 24 miliardi di dollari , cifre enormi che rappresentano solo una parte dei costi possibili. Nel complesso, infatti, le attività di sviluppo dei nuovi strumenti militari potrebbero arrivare, stando alle previsioni del Pentagono riportate dal NY Times , addirittura a 200 miliardi di dollari nel giro di un decennio o poco più.

Secondo il direttore dell’Agenzia per la sicurezza dell’informazione della Difesa, John Garing, “l’essenza del warfare basato sulla rete sta nella nostra abilità di disporre di una forza combattente in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. L’information technology è la chiave di tutto questo”.

Che la situazione sia complessa e foriera di polemiche a non finire lo ha fatto capire anche un celebre esperto, John Hamre, ex viceministro della Difesa e ora alla guida del Centro per gli studi strategici di Washington: “Vogliamo sapere tutto in qualsiasi momento ovunque nel mondo? Bene. Sappiamo cosa sarà questo occhio onnivedente che metteremo nello spazio? Col cavolo”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: POCHI O TANTI......
  • puffetta scrive:
    Re: OT - POCHI O TANTI......
    Basta con gli ot-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2006 02.36-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: POCHI O TANTI......
  • puffetta scrive:
    Re: OT - POCHI O TANTI......
    ot ot ot-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2006 02.35-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: POCHI O TANTI......
  • puffetta scrive:
    Re: OT - POCHI O TANTI......
    Sei OT-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2006 02.35-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: POCHI O TANTI......
  • Anonimo scrive:
    Re: POCHI O TANTI......
    - Scritto da: Anonimo

    peccato non si possa dire altrimenti di
    quella tv che e' ormai, da qualche giorno,
    all'83,3 periodico tutta da una parte.Ma perchè, tu guardi ancora la TV? E speri che facciano "informazione"? Illuso...............
  • Anonimo scrive:
    uelà
    Siamo tantissimi!!
  • Anonimo scrive:
    Re: 27 milioni di ROTFL
    verissimo.Purtroppo le statistiche serie sono molto rare, e difficili da fare.L' accesso potenziale e gli abbonamenti internet, così come il solo possesso di un pc, oltretutto non classificato ( quanti sono carrette ? quanti FUNZIONANO ??? Boh ) sono informazioni che non servono quasi a nulla.Serve invece sapere l' utilizzo effettivo della rete e del pc.
  • Anonimo scrive:
    I dati Audiweb...
    ...danno un universo STIMATO di 30,549,000 utenti con17,014,000 utenti attivi nel mese di ottobreQuesti sono i più autorevoli dati di traffico...Boh
    • Anonimo scrive:
      Re: I dati Audiweb...
      - Scritto da: Anonimo
      ...danno un universo STIMATO di

      30,549,000 utenti con
      17,014,000 utenti attivi nel mese di ottobre

      Questi sono i più autorevoli dati di
      traffico...

      Boh30,549,000 - 17,014,000 = 13,535,000 utenti che sono al verde e per questo non si collegano perche' non saprebbero come pagare la bolletta.Si, direi che come cifre ci siamo.
      • Anonimo scrive:
        Re: I dati Audiweb...
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        ...danno un universo STIMATO di



        30,549,000 utenti con

        17,014,000 utenti attivi nel mese di
        ottobre



        Questi sono i più autorevoli
        dati di

        traffico...



        Boh

        30,549,000 - 17,014,000 = 13,535,000 utenti
        che sono al verde e per questo non si
        collegano perche' non saprebbero come pagare
        la bolletta.

        Si, direi che come cifre ci siamo....o 13.535.000 utenti ai quali non frega un bel niente di collegarsi!Questi del resto sono i dati rilevati da Nielsen e da Red Sheriff "ripassati" in un qualche algoritmo statisticoIo non ci credo
  • Anonimo scrive:
    Re: 27 milioni di ROTFL
    - Scritto da: Anonimo
    visto che windows sta sul 96% dei computerDato che lo vendono praticamente in bundle con l'hardware, il dato non dovrebbe stupire più di tanto. L'acquirente normale di una macchina brand non si metterebbe mai a mercanteggiare il sovrapprezzo-licenza, che spesso viene direttamente annacquato con sconti cassa, come uno che spende 10 o 15 mila euro non sta lì ad obiettare che nell'aliquota del concessionario rientra ampiamente la possibilità di consegnare l'auto nuova col pieno di carburante (ciò che invece viene fatto spesso solo nei segmenti medio-alti, furbetti...). In fondo l'incidenza delle licenze sul prezzo di un PC brand è irrisoria, considerando anche che spesso c'è una paccata di applicazioni office licenziate davvero gratis o a prezzo stracciato, oltre al SO. La garanzia a 3 o 5 anni, magari on site, incide proporzionalmente molto di più. Niente però vieta di ripartizionare ed installare quel che si vuole, da QNX a OpenBSD a qualche distro linux, tenendo su uno scaffale il CD di windows "per ricordo" o magari lasciandolo in un cantuccio in multiboot.Il fatto meno comprensibile invece è che ci siano in giro così tante copie illegali di windows, nonostante il bundle... segno tangibile del grande mordente degli assemblati fai-da-te, evidentemente.
  • Anonimo scrive:
    Re: 27 milioni di ROTFL
    - Scritto da: Anonimo
    anziché
    incolpare il sistema scolastico, si inventa
    un nuovo termine che incolpa un non meglio
    precisato "ritorno"Infatti: è tipicamente italiota-consociativo-pentapartitico il ricercare filologicamente etimologie e perifrasi che riconducano ad esogenesi del tutto impersonali per ogni sorta di problema causato dalla generalizzata filosofia politica del "galleggiamento" che ha caratterizzato l'ultimo mezzo secolo della nazione.
    secondo me stanno larghi anche come
    pubblico di un match di biliardoDipende anche da come definiamo le facoltà scientifiche. Normalmente si conteggiano le scienze MFCN e l'informatica, più il truppone degli ingegneri che da solo quintuplica la conta. Se ci limitiamo alle sole facoltà che prima del 1990 avevano la dicitura "Scienze" impressa nel marmo del frontespizio e prevedevano nel PdS almeno due esami di matematiche superiori oltre ai banali propedeutici del biennio, hai senz'altro ragione con la tua stima peggiorativa.
  • Anonimo scrive:
    ministero dell'innovazione...
    http://www.innovazione.gov.it/ita/comunicati/2004_11_14.shtmlleggete e divertitevi....un documento scritto da un bambino, con numeri scritti a spanne, valori mai chiari... termini vicini alla follia... mah!la cosa che mi è meno chiare è:"navigatori attivi"ora cos'è un navigatore attivo? che sia qualcosa di simile a un partner attivo o passivo? sarà ma il governo ci vuole tutti navigatori passivi qui...
  • Anonimo scrive:
    Re: 27 milioni di ROTFL
    Considerando che:1) Gli italioti sono circa 56 milioni, extracomunitari inclusi;2) Il 62% degli italioti soffre di analfabetismo di ritorno (ma di ritorno da dove ?), dato che non leggono neppure un libro all'anno;3) Il 93% degli italioti di età adulta è in netta difficoltà ad adoprare un telecomando apricancello dotato di più di un tasto;4) I laureati in materie scientifiche degli ultimi 25 anni, in grado di utilizzare compiutamente, criticamente e produttivamente una macchina complessa come un calcolatore, se concentrati nelle tribune di uno stadio di serie C2 lascerebbero ancora parecchi posti disponibili (per chi ha bisogno dei sottotitoli, sono poche migliaia); Se ne deduce che la stima è stata inavvertitamente pompata di un fattore dieci, e sono (al più) 2,7 milioni gli italiani che accedono regolarmente e stabilmente ad internet, email ed altri ammennicoli per più di due ore al giorno, tutti i giorni, possedendo il computer da cui accedono. Di questi, l'80% circa non avrebbe mai dovuto comprare un calcolatore, accontentandosi di una consolle + set-top box blindato per fare le stesse identiche 4 cazzate, ma senza poter impestare di virus, spam, hoax e catene di S. Antonio il resto del pianeta e senza ciucciare banda inutilmente standosene a giornate intere attaccati ai P2P a scambiarsi robaccia scopiazzata.
    • Anonimo scrive:
      Re: 27 milioni di ROTFL
      quoto tutto!anche se forse l'80% è una stima in difetto delle persone che dovrebbero avere un set top box blindato, visto che windows sta sul 96% dei computer (e questi ahimè non sono dati pompati)
    • Anonimo scrive:
      Re: 27 milioni di ROTFL

      1) Gli italioti sono circa 56 milioni,
      extracomunitari inclusi;e fin qui tutto vero
      2) Il 62% degli italioti soffre di
      analfabetismo di ritorno (ma di ritorno da
      dove ?), dato che non leggono neppure un
      libro all'anno;infatti "analfabetismo di ritorno" è una parola inventata per dare una motivazione al fatto che gente che ha fatto la scuola dell'obbligo non sa nè leggere nè scrivere. anziché incolpare il sistema scolastico, si inventa un nuovo termine che incolpa un non meglio precisato "ritorno"
      3) Il 93% degli italioti di età
      adulta è in netta difficoltà
      ad adoprare un telecomando apricancello
      dotato di più di un tasto;di questi il 60% ha problemi anche con quelli ad un tasto solo, visto che il concetto che l'infrarosso deve puntare verso il ricevitore non è così chiaro...
      4) I laureati in materie scientifiche degli
      ultimi 25 anni, in grado di utilizzare
      compiutamente, criticamente e
      produttivamente una macchina complessa come
      un calcolatore, se concentrati nelle tribune
      di uno stadio di serie C2 lascerebbero
      ancora parecchi posti disponibili (per chi
      ha bisogno dei sottotitoli, sono poche
      migliaia);secondo me stanno larghi anche come pubblico di un match di biliardo
      Se ne deduce che la stima è stata
      inavvertitamente pompata di un fattore
      dieci, e sono (al più) 2,7 milioni
      gli italiani che accedono regolarmente e
      stabilmente ad internet, email ed altri
      ammennicoli per più di due ore al
      giorno, tutti i giorni, possedendo il
      computer da cui accedono. Di questi, l'80%
      circa non avrebbe mai dovuto comprare un
      calcolatore, accontentandosi di una consolle
      + set-top box blindato per fare le stesse
      identiche 4 cazzate, ma senza poter
      impestare di virus, spam, hoax e catene di
      S. Antonio il resto del pianeta e senza
      ciucciare banda inutilmente standosene a
      giornate intere attaccati ai P2P a
      scambiarsi robaccia scopiazzata.e qui ahimè, tutto vero....
  • puffetta scrive:
    POCHI O TANTI......
    Spero veramente che gli italiani navigatori usino internet anche per confrontare l'informazione libera con quella mediatica, specialmente per sapere cosa fare alle prossime elezioni!
    • Anonimo scrive:
      Re: POCHI O TANTI......
      - Scritto da: puffetta
      Spero veramente che gli italiani navigatori
      usino internet anche per confrontare
      l'informazione libera con quella mediatica,
      specialmente per sapere cosa fare alle
      prossime elezioni!1) L'informazione di internet è "libera" ? E chi l'ha detto ? Libera di scrivere qualsiasi cazzata che gli passa per la testa, di sicuro.......2) L'informazione mediatica non è "libera" ? Vero, l'80% delle testate sono in mano alla nomenklatura komunista radical-chic sessantottarda. Che a quanto pare ti hanno indottrinata per benino, i tuoi post sembrano la riedizione di un delirante ciclostile anni 70 riscritto da flavia vento.3) Uno che si basa solo sulla "informazione" generalista per sapere cosa e chi votare va incontro a qualche problemino, vedi gli spagnoli e zappatero. In Italia poi non si votano i programmi e i risultati, questo succede solo nei paesi civili e presuppone un livello di comunicazione istituzionale qualitativa e trasparente che nel paese delle banane non è mai esistito, nè nel Ventennio nè dopo. Chi ha avuto vantaggi con questo governo continuerà a votarlo, anche se presentasse come candidato belzebù in persona. Chi ha avuto in passato vantaggi personali e prebende col corporativismo e il "posto fisso" voterà invece altri santi protettori, come sempre. Il "bene collettivo" è un'illusione spacciata dai predicatori sindacali e dagli imbonitori delle FGCI, esiste al più il tornaconto personale e del gruppo dei più intimi, o della corporazione se del caso.
      • puffetta scrive:
        Re: POCHI O TANTI......
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: puffetta

        Spero veramente che gli italiani
        navigatori

        usino internet anche per confrontare

        l'informazione libera con quella
        mediatica,

        specialmente per sapere cosa fare alle

        prossime elezioni!

        1) L'informazione di internet è
        "libera" ? E chi l'ha detto ? Libera di
        scrivere qualsiasi cazzata che gli passa per
        la testa, di sicuro.......
        Se sai cercare trovi opinioni corredate da documentazione che possono indurti a ragionare.
        2) L'informazione mediatica non è
        "libera" ? Vero, l'80% delle testate sono in
        mano alla nomenklatura komunista
        radical-chic sessantottarda. Che a quanto
        pare ti hanno indottrinata per benino, i
        tuoi post sembrano la riedizione di un
        delirante ciclostile anni 70 riscritto da
        flavia vento.
        io indottrinata ? ma fammi il favore .. tu invece sei illuminato eh eh , assomigli ad un certo ex sinistro che vuole scrivere qualcosa di sensato, che poi non lo è
        3) Uno che si basa solo sulla "informazione"
        generalista per sapere cosa e chi votare va
        incontro a qualche problemino, vedi gli
        spagnoli e zappatero. In Italia poi non si
        votano i programmi e i risultati, questo
        succede solo nei paesi civili e presuppone
        un livello di comunicazione istituzionale
        qualitativa e trasparente che nel paese
        delle banane non è mai esistito,
        nè nel Ventennio nè dopo.
        Queste sono cose che aggiungi tu perchè non hai capito il mio post, o meglio lo hai interpretato a tuo modo per dare addosso. Cmq. Informarsi su tutto e di tutto è un bene e non un male, i programmi politici cercali in internet e li trovi e, infine, I problemini ce li hai tu che sei sempre su questo sito a rompere le palle a chi non la pensa come te. Vero ex....
        Chi ha avuto vantaggi con questo governo
        continuerà a votarlo, anche se
        presentasse come candidato belzebù in
        persona. Hai scoperto l'acqua caldaChi ha avuto in passato vantaggi
        personali e prebende col corporativismo e il
        "posto fisso" voterà invece altri
        santi protettori, come sempre. Il "bene
        collettivo" è un'illusione spacciata
        dai predicatori sindacali e dagli imbonitori
        delle FGCI, esiste al più il
        tornaconto personale e del gruppo dei
        più intimi, o della corporazione se
        del caso.Eccoti :D, sei identico ad un impiegato dello stato che grida contro i suoi sindacati!
        • Anonimo scrive:
          Re: POCHI O TANTI......
          - Scritto da: puffetta

          Se sai cercare trovi opinioni corredate da
          documentazione che possono indurti a
          ragionare.Sì, basta saper cercare su indymedia e affini, o magari tra la combriccola dei blogger rossi........... :DL'informazione su internet si divide in due categorie: quella faziosa, e quella che non esiste. Esattamente come nella carta stampata.La capacità di ragionare non la insegna nessun imbrattacarte, il loro mestiere è masticare singoli fattarelli e molte opinioni. Il fatto di scrivere su internet senza alcun controllo di congruenza è solo un possibile peggiorativo. La capacità critica invece va formata a monte, prima di mettersi a rovistare nell'immondezzaio quotidiano di internet o di un giornale. I fattarelli cambiano, e vengono regolarmente distorti ad arte da TUTTE le parti in causa: la struttura cognitiva e culturale rimane, se uno ce l'ha. Ma non preoccuparti: non è il tuo caso.
          io indottrinata ? No, indottrinata è troppo poco, in effetti... qui ci sono gli estremi per parlare di lavaggio del cervello, stile URSS.PS non sono il tuo amato ex sinistro o ex qualcos'altro. Semplicemente uno che vede una forte rassomiglianza tra i tuoi interventi e le interviste di flavia vento, che vota a sinistra "a prescindere" come direbbe Totò.
          • puffetta scrive:
            Re: POCHI O TANTI......
            A ridaie con Flavia Vento, peccato che io sia mora, senza tattuaggi e molto più simpatica e intelligente di lei, forse ci accomunano solo gli anni, io ne ho appena compiuti 29.Se parlo d'informazione su Intenet, per esempio ritengo interessanti i blog ; ne leggo parecchi di tutti i generi. C'è tantissima gente intelligente e più esperta di certi giornalai a servizio di testate.Se per te, invece, l'informazione vuol dire solo "articolo" sul giornale, non stiamo parlando della stessa cosa.Che tu non sia ex sinistro, mi fa moooolto piacere, lui, almeno, mi è simpatico.
          • Anonimo scrive:
            Re: POCHI O TANTI......

            L'informazione su internet si divide in due
            categorie: quella faziosa, e quella che non
            esiste. Esattamente come nella carta
            stampata. peccato non si possa dire altrimenti di quella tv che e' ormai, da qualche giorno, all' 83,3 periodico tutta da una parte.
        • Anonimo scrive:
          Re: POCHI O TANTI......
          Puffetta ti adoro! Dai un senso alla parola intelligenza! Complimenti!
      • rumenta scrive:
        Re: POCHI O TANTI......
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: puffetta

        Spero veramente che gli italiani
        navigatori

        usino internet anche per confrontare

        l'informazione libera con quella
        mediatica,

        specialmente per sapere cosa fare alle

        prossime elezioni!

        1) L'informazione di internet è
        "libera" ? E chi l'ha detto ? Libera di
        scrivere qualsiasi cazzata che gli passa per
        la testa, di sicuro.......peccato per te che un sacco di cose scovate in rete siano vere :Dma d'altronde denigrare è il miglior modo di screditare qualcuno/qualcosa.....

        2) L'informazione mediatica non è
        "libera" ? Vero, l'80% delle testate sono in
        mano alla nomenklatura komunista
        radical-chic sessantottarda. Che a quanto
        pare ti hanno indottrinata per benino, i
        tuoi post sembrano la riedizione di un
        delirante ciclostile anni 70 riscritto da
        flavia vento.eh, ne sai qualcosa vero, di lavaggi del cervello...... :D

        3) Uno che si basa solo sulla "informazione"
        generalista per sapere cosa e chi votare va
        incontro a qualche problemino, vedi gli
        spagnoli e zappatero. hemmm.... a me pareva che fossero gli spagnoli, incazzati perchè avevano raccontato pale sulle stragi, che hanno (imho giustamente) punito il governo precedente.e comunque, quali "problemini" avrebbero incontrato gli spagnoli??In Italia poi non si
        votano i programmi e i risultati, questo
        succede solo nei paesi civili e presuppone
        un livello di comunicazione istituzionale
        qualitativa e trasparente che nel paese
        delle banane non è mai esistito,
        nè nel Ventennio nè dopo.

        Chi ha avuto vantaggi con questo governo
        continuerà a votarlo, anche se
        presentasse come candidato belzebù in
        persona. Chi ha avuto in passato vantaggi
        personali e prebende col corporativismo e il
        "posto fisso" voterà invece altri
        santi protettori, come sempre. Il "bene
        collettivo" è un'illusione spacciata
        dai predicatori sindacali e dagli imbonitori
        delle FGCI, esiste al più il
        tornaconto personale e del gruppo dei
        più intimi, o della corporazione se
        del caso.bravo, finalmente ci sei arrivato, e vinci la famigerata bambolina :De quindi cosa ci consigli di fare, dall'alto delle tue riflessioni, per trovare la "vera" informazione??pendo dalle tue labbra ;)
  • Anonimo scrive:
    Interpretazioni
    Il titolo dice che 27 milioni hanno accesso ad internet.Poi si legge che il 47 per cento, ha accesso ad internet.Quindi non significa che tutto quel 47 ci si connette davvero, ma solo che ha accesso e cioe' che ha un pc (magari con un vecchio processore a 500 Mhz) ed una linea telefonica :DE se si connettono con che frequenza lo fa la gente?Tante' che le statistiche di Nielsen Net Rating, che spesso mandato in onda su Radio 24 parlano di 13/14 milioni di navigatori che in un mese si sono almeno una volta connessi alla rete, anche per un solo minuto.Quindi................
  • carobeppe scrive:
    Spero non contino il numero di abbonamen
    Spero che non abbiano contato il numero degli abbonamenti agli ISP italiani, sennò sono responsabile di aver falsato la statistica, come tantissimi altri suppongo...ho diversi account di email, ognuno dei quali ottenuto con un abbonamento internet...
    • Anonimo scrive:
      Re: Spero non contino il numero di abbon
      - Scritto da: carobeppe
      Spero che non abbiano contato il numero
      degli abbonamenti agli ISP italiani,
      sennò sono responsabile di aver
      falsato la statistica, come tantissimi altri
      suppongo...ho diversi account di email,
      ognuno dei quali ottenuto con un abbonamento
      internet...se contano quelli io valgo per 32 famiglie...
  • Anonimo scrive:
    NON VA BENE, C'E' TROPPA GENTE
    27 milioni di italiani a scaricare loghi, suonerie a pagamento, e a vedersi il grande fratello da rosso alice...Troppa gente, rubano un sacco di banda che servirebbe al p2p...Ma compratevi il decoder digitale terrestre interattivo gratuito multi-iper-super-extra-ecc.ecc, e spegnete il modem...
    • Anonimo scrive:
      Re: NON VA BENE, C'E' TROPPA GENTE
      - Scritto da: Anonimo
      27 milioni di italiani a scaricare loghi,
      suonerie a pagamento, e a vedersi il grande
      fratello da rosso alice...

      Troppa gente, rubano un sacco di banda che
      servirebbe al p2p...

      Ma compratevi il decoder digitale terrestre
      interattivo gratuito
      multi-iper-super-extra-ecc.ecc, e spegnete
      il modem...

      e tu potresti spengere il cervello?
      • Anonimo scrive:
        Re: NON VA BENE, C'E' TROPPA GENTE
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        27 milioni di italiani a scaricare
        loghi,

        suonerie a pagamento, e a vedersi il
        grande

        fratello da rosso alice...



        Troppa gente, rubano un sacco di banda
        che

        servirebbe al p2p...



        Ma compratevi il decoder digitale
        terrestre

        interattivo gratuito

        multi-iper-super-extra-ecc.ecc, e
        spegnete

        il modem...





        e tu potresti spengere il cervello?A me sembra già spento :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: NON VA BENE, C'E' TROPPA GENTE
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          27 milioni di italiani a scaricare

          loghi,


          suonerie a pagamento, e a vedersi
          il

          grande


          fratello da rosso alice...





          Troppa gente, rubano un sacco di
          banda

          che


          servirebbe al p2p...





          Ma compratevi il decoder digitale

          terrestre


          interattivo gratuito


          multi-iper-super-extra-ecc.ecc, e

          spegnete


          il modem...









          e tu potresti spengere il cervello?

          A me sembra già spento :DA me sembra ..che voi due non sappiate leggere un commento ironico .....
          • Anonimo scrive:
            Re: NON VA BENE, C'E' TROPPA GENTE
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            27 milioni di italiani a
            scaricare


            loghi,



            suonerie a pagamento, e a
            vedersi

            il


            grande



            fratello da rosso alice...







            Troppa gente, rubano un sacco
            di

            banda


            che



            servirebbe al p2p...







            Ma compratevi il decoder
            digitale


            terrestre



            interattivo gratuito




            multi-iper-super-extra-ecc.ecc, e


            spegnete



            il modem...













            e tu potresti spengere il cervello?



            A me sembra già spento :D


            A me sembra ..
            che voi due non sappiate leggere un commento
            ironico .....

            Quoto
      • rumenta scrive:
        Re: NON VA BENE, C'E' TROPPA GENTE
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        27 milioni di italiani a scaricare
        loghi,

        suonerie a pagamento, e a vedersi il
        grande

        fratello da rosso alice...



        Troppa gente, rubano un sacco di banda
        che

        servirebbe al p2p...



        Ma compratevi il decoder digitale
        terrestre

        interattivo gratuito

        multi-iper-super-extra-ecc.ecc, e
        spegnete

        il modem...





        e tu potresti spengere il cervello?ma LOL..... certo che a te tenerlo acceso serve davvero a poco, se non riesci a distinguere un post ironico da uno serio :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Potrebbero essere molti di più se solo..
    Secondo me i politici non sono sicuramente ignoranti.. ( in senso lato ovviamente...) ma sanno benissimo quello che fanno, e ciò che tu porti come conseguenza della loro presunta ignoranza è in relatà il frutto di scelte ben consapevoli...mi sa che hai scambiato fischi per fiaschi, ma d' altro canto è proprio quello che gli " ignoranti " vogliono... ;)- Scritto da: Anonimo
    ....Avessimo politici meno ignoranti e
    intrallazzoni che hanno devastato il futuro
    informatico di questa Nazione lasciando
    tutto nelle mani di un unico soggetto
    privato ( Telecom Italia )..
    E' per colpa di questa politica
    pressapochista e miope, oggi la maggior
    parte della Provincia Italiana si trova
    esclusa e discriminata dalle ( discutibili )
    politiche commerciali dell'ex-monopolista
    che detta legge su questioni vitali come
    copertura del servizio e prezzi....
    E come se non bastasse ci si mettono pure i
    ministri incapaci e quelli che manco si
    sognano di liberalizzare il Wi-Fi per far
    finalmente giungere l'ADSL in maniera
    capillare su tutto il territorio.....
    Altro che Satellite, altro che Digitale
    Terrestre......

    In rete oggi ci sono 27 milioni di poveri
    cristi in balia di un Governo che è
    di casa dappertutto tranne che in quella
    delle libertà......
    27 milioni di ostaggi di Telecom Italia che
    fa pagare cospicui riscatti mensili.......

    Ma la televisione digitale, una volta
    favorita la copertura della banda larga sul
    territorio, se proprio la volevate non
    potevate mandarla via cavo????

    Mhà.......




  • Anonimo scrive:
    Re: Come hanno fatto i calcoli ...
    Ma soprattutto mi spiegate questo?il 56 per cento delle famiglie dispone di un PC tra le mura domestiche. Più in generale quasi metà della popolazione, il 47 per cento, ha accesso ad internet.Stando a quello che c'è scritto, il 47% del 56% ha accesso ad internet, quindi non sarebbero 27 milioni ma meno della metà. Altrimenti l'accesso ad internet lo avrebbero il 56%....oppure mi volete dire che soltanto il 9% dei pc non si collega alla rete ed il restante 47% si?!:|
  • Anonimo scrive:
    Re: X me son 3.000.000
    - Scritto da: Anonimo
    X me sono 3.000.000 quelli che lo usano
    realmente tutti i giorni almeno 6 ore al
    giorno, il rsto lo usa mezzora all'anno,
    perchè altrimenti non si
    spiegherebbero le cifre dei rimbecilliti che
    ogni giorno guardano la tv con programmi
    tipo la maria de filip.

    Non lasciatevi fregare dalle false
    statistiche, una volta ho letto che in
    Italia c'erano 10.000.000 di laureati, cosa
    assurda, quando oggi se ne laureano appena
    70.000 l'anno x 50 il tempo che in media uno
    campa dopo la laurea, al massimo ve ne sono
    3.500.000.

    Quanto son belle le false statistiche
    !!!!!!!!!Calcolando anche che ora il livello di istruzione dovrebbe essere aumentato a confronto con 10 anni fa...
  • Anonimo scrive:
    Re: Come hanno fatto i calcoli ...
    - Scritto da: Anonimo
    "56 per cento delle famiglie dispone di un
    PC" ... in casa (ed in cantina) ho 3 pc da
    tavolo e 3 portatili (tra vecchi e nuovi)
    ... conto per 6 famiglie?1. Main workstation2. Firewall3. File server4. Portatile5. Macchina per esperimenti6. MacIntosh classic (escluse mostre di retrocomputing, fa il soprammobile)7. Computers per simulatore di volo (4)Totale 10Io faccio per 10 famiglie :D:D:D:D:DC'è da chiedersi come abbiano fatto le statisticheBye
  • Anonimo scrive:
    Come hanno fatto i calcoli ...
    "56 per cento delle famiglie dispone di un PC" ... in casa (ed in cantina) ho 3 pc da tavolo e 3 portatili (tra vecchi e nuovi) ... conto per 6 famiglie?
  • Anonimo scrive:
    Re: bah sarà ma io dopo la legge urbani..
    ma scusa, come faresti adesso a scaricarti lo zippone da 250 mega di Enemy territory?Lo puoi fare, ma non ti passa + con 56k.Io sono "vittima" della Urbani, non scarico più musica e films, ma a disdire la adsl non ci penso proprio.Per esempio, settimana scorsa ho scaricato la beta di World of Warcraft.... 2.4 Giga... si, Giga..... Scarico anche mappe per ET, sof2, ut2004, ecc...Senza adsl , sarebbe un pianto, lo potrei fare lo stesso, ma ci metterei dei secoli.Facendo parte di un clan, ho bisogno di usare TeamSpeak. Per cui, mentre gioco a sof2, uso ts2 e magari continuo il mio download in background usando flashget limitandone la banda con NetLimiter....(che non serve perchè flashget ha la feature di limitazione integrata)capisco la tua frustrazione e rabbia, ma l'adsl serve anche ad altro oltre al p2p per scaricare musica e films.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: bah sarà ma io dopo la legge urbani.
      - Scritto da: Anonimo
      Per esempio, settimana scorsa ho scaricato
      la beta di World of Warcraft.... 2.4 Giga...
      si, Giga..... Me la sono dovuta fare scaricare da un amico con ADSL, xchè con ISDN non posso..però è bello :-PyrA
    • Anonimo scrive:
      Re: bah sarà ma io dopo la legge urbani.
      - Scritto da: Anonimo
      ma scusa, come faresti adesso a scaricarti
      lo zippone da 250 mega di Enemy territory?
      Lo puoi fare, ma non ti passa + con 56k.
      Io sono "vittima" della Urbani, non scarico
      più musica e films, ma a disdire la
      adsl non ci penso proprio.in realtà secondo "lo scenziato internet" urbani (hahaha..)se hai un sito web dovresti backupparlo _per legge_ in una delledue biblioteche nazionali di firenze o roma ma non misembra che ci siano neanche i siti del governo italianoallora che facciamo? continuamo ste pagliacciate legislativeo mandiamo a casa gli incompetenti? chi ce lo ha piazzatoquesto incompetente a fare queste scelte?questo è anche il mio modo di manifestare contro.
      Per esempio, settimana scorsa ho scaricato
      la beta di World of Warcraft.... 2.4 Giga...
      si, Giga.....
      Scarico anche mappe per ET, sof2, ut2004,
      ecc...
      Senza adsl , sarebbe un pianto, lo potrei
      fare lo stesso, ma ci metterei dei secoli.non gioco piu, e scarico da altre fonti, semplice.Se devo scaricare cose grosse ho comunque il modo di farlo ma non piu comodamente da casa.
      Facendo parte di un clan, ho bisogno di
      usare TeamSpeak. Per cui, mentre gioco a
      sof2, uso ts2 e magari continuo il mio
      download in background usando flashget
      limitandone la banda con NetLimiter....(che
      non serve perchè flashget ha la
      feature di limitazione integrata)
      capisco la tua frustrazione e rabbia, ma
      l'adsl serve anche ad altro oltre al p2p per
      scaricare musica e films.
      ciaosi infatti ho dovuto ben pensare prima di fare questa scelta,cmq sia ormai è fatta tra un pochi gg mi scade e non ho ripensamentise le cose in futuro cambieranno (a casa urbani e torna tutto almeno come prima) credo rifarò l'abbonamento infondo mi sono trovato bene con la tin.saluti
  • Anonimo scrive:
    X me son 3.000.000
    X me sono 3.000.000 quelli che lo usano realmente tutti i giorni almeno 6 ore al giorno, il rsto lo usa mezzora all'anno, perchè altrimenti non si spiegherebbero le cifre dei rimbecilliti che ogni giorno guardano la tv con programmi tipo la maria de filip.Non lasciatevi fregare dalle false statistiche, una volta ho letto che in Italia c'erano 10.000.000 di laureati, cosa assurda, quando oggi se ne laureano appena 70.000 l'anno x 50 il tempo che in media uno campa dopo la laurea, al massimo ve ne sono 3.500.000.Quanto son belle le false statistiche !!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Redazione di P.I. attenzione...
    - Scritto da: Anonimo
    "La spesa in rete nel 2003 è stata di
    43mila milioni di euro"
    Mi sembra ovvio che in Italia siamo molto
    distanti da una cifra del genere per quanto
    riguarda l'e-commerce.
    Corrisponde a oltre 82.000 miliardi delle
    vecchie lire. Mi sembra che un pò
    più di attenzione ci vorrebbe.La stessa cifra e' riportata quihttp://www.innovazione.gov.it/ita/comunicati/2004_11_14.shtmlmi sembrano cifre incredibili
    • Anonimo scrive:
      Re: Redazione di P.I. attenzione...
      Se uno legge capisce che quello non e' il valore dell'e commerce ma dell e business tra imprese. Il B2B va alla grande ormai da anni, ergo....
  • Anonimo scrive:
    hai fatto bene
    meno fifoni in giro = rimane + banda per gli altri
    • Anonimo scrive:
      Re: hai fatto bene
      prendila tu la multa per ste cazzate, eppoi pirla che non sei altro "meno gente in rete" = "meno condivisione" --
      non trovi piu un caxxo e lo scarichi con fatica, ripeto: pirla!
  • Anonimo scrive:
    Re: bah sarà ma io dopo la legge urbani..
    non li abbasseranno mai i prezzi siamo in Italia ci sono troppi intrallazzi dietro, Telecom è praticamente la chiave di volta della politica sinistrosa e non a caso qualcuno ha intenzione di vendere le sue aziende per comprare Telecom cosi chiude il rubinetto...
  • Anonimo scrive:
    bah sarà ma io dopo la legge urbani..
    non credo che la connettività internet adsl aumenterà...dopo _le_ leggi urbani ho disdetto l'abbonamento adsl, la tin ,mi ha chiamato per saperne i motivi preoccupata magari del fatto che non avesse soddisftto il cliente dopo 2 anni di rinnovi, gli ho detto che la banda larga non mi serve piu, che _le_ leggi urbani hanno fatto anche troppo per le major, (per non parlare di quella ridicola sui backup di tutti i siti, all'estero stanno ancora ridendo) e mi hanno risposto cito: "lei non ha idea di quanti abbonamenti abbiamo perso per questo motivo".e non sono balle! e dire che neanche scaricavo, giocavo piu che altro a wolfenstein enemy territory, vabbè se mi devo comprà un cd e non sono sicuro non lo compro stessa storia per la mia videoteca, che al contrario di auanto si possa pensare, dopo l'adsl è cmq cresciuta di titoli originali comprati (assieme ad una maggiore propensione ad andare al cinema) anche se devo pagare la siae e la tassa su questo e su quello per ogni acquisto e cmq alla fine costano molto di piu dei titoli appena usciti in america, ABBASSATE I PREZZI INVECE DI AUMENTARE LE TASSE O FARE LA CACCIA AL LUPO!
  • Anonimo scrive:
    27 milioni di ROTFL
    da bambino sentivo sempre dire "sei falso come un pezzo da 28mila lire" ora non so come si traduca in euro... ma mi sa che i pezzi da 14 euro o giù di lì non li abbiano ancora inventati.. e così neanche i sondaggi un minimo credibili..... 27 milioni di italiani in rete............ ma mi facci il piacere.
  • Anonimo scrive:
    Re: 27 milioni non sono pochi
    - Scritto da: Anonimo
    Da questi dati mi pare che ci siano molti
    più italiani in rete che italiani che
    hanno un pc. Come si fa a dire che sono
    pochi?Semplicissimo: basta ricordarsi che il dato è fasullo come una banconota da 3 euri. E' la solita vecchia storia del pollo di Trilussa... io mangio tre polli, tu zero, ma in media abbiamo la pancia piena in due. Gli italiani che usano davvero la rete, tutti i giorni, a casa e sul lavoro non sono più di 4-5 milioni a voler largheggiare, il resto è pura fuffa.
    • Anonimo scrive:
      Re: 27 milioni non sono pochi
      - Scritto da: Anonimo
      Semplicissimo: basta ricordarsi che il dato
      è fasullo come una banconota da 3
      euri. E' la solita vecchia storia del polloSecondo me hanno semplicemente contato gli IP assegnati :-)con lo stesso sistema io a casa ho 16451325 computer...
  • Anonimo scrive:
    Re: Potrebbero essere molti di più se so
    - Scritto da: Anonimo
    Ma la televisione digitale, una volta
    favorita la copertura della banda larga sul
    territorio, se proprio la volevate non
    potevate mandarla via cavo????

    Mhà.......Secondo te costa poco portare la televisione via cavo in tutta Italia?
  • Anonimo scrive:
    Redazione di P.I. attenzione...
    "La spesa in rete nel 2003 è stata di 43mila milioni di euro"Mi sembra ovvio che in Italia siamo molto distanti da una cifra del genere per quanto riguarda l'e-commerce.Corrisponde a oltre 82.000 miliardi delle vecchie lire. Mi sembra che un pò più di attenzione ci vorrebbe.
  • Anonimo scrive:
    27 milioni non sono pochi
    27 milioni di italiani in rete significa 1 su 2. Se togliamo i bambini e chi non ha un pc.... Da questi dati mi pare che ci siano molti più italiani in rete che italiani che hanno un pc. Come si fa a dire che sono pochi?
  • Anonimo scrive:
    Banda larga per pochi....
    Diciamo le cose come stanno. Con la banda larga siamo indietro rispetto la media europea. Sia come costi che specialmente come copertura. E il governo sembra indifferente al problema. Io non condivido l'ottimismo dell'articolo.
  • Anonimo scrive:
    Potrebbero essere molti di più se solo..
    ....Avessimo politici meno ignoranti e intrallazzoni che hanno devastato il futuro informatico di questa Nazione lasciando tutto nelle mani di un unico soggetto privato ( Telecom Italia )..E' per colpa di questa politica pressapochista e miope, oggi la maggior parte della Provincia Italiana si trova esclusa e discriminata dalle ( discutibili ) politiche commerciali dell'ex-monopolista che detta legge su questioni vitali come copertura del servizio e prezzi....E come se non bastasse ci si mettono pure i ministri incapaci e quelli che manco si sognano di liberalizzare il Wi-Fi per far finalmente giungere l'ADSL in maniera capillare su tutto il territorio.....Altro che Satellite, altro che Digitale Terrestre......In rete oggi ci sono 27 milioni di poveri cristi in balia di un Governo che è di casa dappertutto tranne che in quella delle libertà......27 milioni di ostaggi di Telecom Italia che fa pagare cospicui riscatti mensili.......Ma la televisione digitale, una volta favorita la copertura della banda larga sul territorio, se proprio la volevate non potevate mandarla via cavo????Mhà.......
Chiudi i commenti