Web dinamico e accessibile più facile

Sarà meno difficile realizzare applicazioni complesse e dinamiche che non escludano una grande quantità di utenti: il Consorzio di Tim Berners-Lee pubblica le nuove WAI-ARIA

Roma – Il Web Consortium, il W3C , ha annunciato una documentazione che renderà più facile a chi sviluppa siti web realizzare applicazioni complesse, dinamiche e allo stesso tempo accessibili. Una novità sviluppata dalla Web Accessibility Initative (WAI) del W3C che potrebbe costituire un consistente balzo in avanti.

L’ annuncio delle nuove WAI-ARIA (Accessible Rich Internet Application) è atteso da lungo tempo.

“Mentre gli utenti richiedono sempre più al Web – più informazioni, più applicazioni interattive ed esperienze coinvolgenti – si assiste ad una esplosione nello sviluppo di tecnologie, che esclude però dall’accesso al Web un numero troppo elevato di persone – sostiene Rich Schwerdtfeger, Distinguished Engineer dell’IBM e autore della WAI-ARIA Roadmap – La pubblicazione di questa nuova suite di documenti è importante perché aiuterà gli sviluppatori ad avere accesso ai tool necessari al supporto di utenti disabili sul Web. ARIA è il nostro primo passo per fornire l’accesso ad una più ricca esperienza del Web dinamico a tutti gli utenti del Web, attraverso miglioramenti nelle tecnologie, ad esempio implementazioni migliori e più accessibili.”

Il Working Group sollecita immediate revisioni e feedback.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti