Web, isteria da pedoporno?

Molti si interrogano sull'ultima decisione di eBay di sospendere la vendita di immagini e foto d'autore, anche vecchie riproduzioni, perché contenenti nudi artistici di minori


Roma – Con una certa fretta i responsabili di eBay , il celebre sito d’aste, hanno rimosso una serie di offerte che avevano posto all’asta immagini e riproduzioni, alcune delle quali contenenti minori nudi. La decisione è arrivata dopo una serie di segnalazioni di utenti eBay secondo cui quelle offerte costituivano pornografia infantile.

Ma la scelta di eBay viene in queste ore duramente contestata.
Prima della rimozione di quelle aste, infatti, le offerte sono state lungamente analizzate da un’organizzazione britannica severissima che scansiona la rete proprio a caccia di illegalità legate al triste smercio di immagini di pedopornografia. I responsabili della Internet Watch Foundation (IWF) hanno esaminato quelle aste dopo aver ricevuto alcune segnalazioni e hanno fatto sapere che “quando il nostro staff ha visto quel materiale, ha scoperto che si trattava perlopiù di vecchie cartoline e non conteneva alcuna pornografia infantile vietata dalla legge inglese”. Per quanto potessero essere di cattivo gusto per molti, ha dichiarato IWF, quelle aste non erano frutto di abusi né indirizzate al traffico illegale di immagini illecite.

Ma è bastato che IWF segnalasse ad eBay di aver visionato quel materiale per spingere il sito a rimuovere subito tutte le aste . All’ezine inglese The Register un responsabile del sito d’aste ha dichiarato che “la pornografia infantile non è consentita su eBay come previsto dal contratto con gli utenti, che tutti devono firmare prima di registrarsi al sito”. Secondo i responsabili del sito d’aste “eBay ha trovato alcuni oggetti sospetti sul proprio sito americano, che violavano la policy” e dunque “è stata intrapresa un’azione immediata, sono state rimosse le offerte ed è stato sospeso il venditore”.

Le polemiche contro eBay si sono ulteriormente inasprite quando due utenti registrati hanno accusato il sito d’aste di aver rimosso dalle proprie bacheche i commenti sfavorevoli pubblicati dopo l’operazione di rimozione di quei contenuti. C’è anche chi si chiede perché eBay – che sostiene di essere stata informata da “preoccupati utenti” – non abbia conseguentemente denunciato il venditore alle autorità competenti per vendita di pornografia infantile. Forse perché non lo era?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    A botta: buona risposta
    Non male come hanno risposto alla provocazione....Il Primo Emendamento...... neanche se arrivano alla Corte Suprema riusciranno a fare qualcosa.....Li sta bene!!!Giò
  • Anonimo scrive:
    La musica alla Radio
    :) Che si tengano i cd nei loro magazzini che si tengano il loro copyright nelle loro avide maniche si tengano la paranoia di essere derubati da tutti Siae , Riaa , case discografiche tenetevi pure per voi i fruttidi altri ... non siete altro che dei mercanti nel tempio, mercanti che prima o poi qualcuno scacceràLa musica la ascolto alla radio ... Ho visto la trasmissione di vespa ieri sera ... veramente ridicola.. ----------------------------------------------------angolo del proclama :W il software libero . W la musica per tutti , abbasso il monopolio ,
    • The FoX scrive:
      Re: La musica alla Radio
      - Scritto da: Anonimo
      Ho visto la trasmissione di vespa ieri sera
      ... veramente ridicola.. Cosa mi sono (fortunatamente nonche abitualmente) perso?
      • Anonimo scrive:
        Re: La musica alla Radio
        - Scritto da: The FoX
        - Scritto da: Anonimo

        Ho visto la trasmissione di vespa ieri
        sera

        veramente ridicola..

        Cosa mi sono (fortunatamente nonche
        abitualmente) perso?Ne ho visto solo un pezzetto, ma ho sentito che si parlava di contraffazione in genere, dai CD agli abiti firmati..A un certo punto, quando ci si dava un gran da fare per dimostrare i danni che la pirateria produce all'economia italiana, ho visto un tizio invasato che ha lanciato il suo anatema con tanto di indice alzato: "E alle signore che comprano queste cooose, va ricordato che i signooori che stanno a caaapo di queste organizzazioni sono gli steeessi che veendono la droooga fuori dalle scuole dei loro fiiiigli!!!". Applauso generale. Dopodichè ho cambiato canale...Cmq per tornare al discorso di prima, non sono tanto d'accordo sulla musica alla radio, non in linea di principio, anzi, ma per la qualità della programmazione.Domenica sera mentre facevo rientro a casa ho acceso per un oretta l'autoriadio..Riepilogo:- Rai stereo 1: partita :|- Rai stereo 2: presa per i fondelli della partita ;)- Rai stereo 3: concerto in mi minore di xyz..zzz! :s- RDS: "Lor che tu chieres es mi obsession...". (troll)- Deejay: Pubblicità :$- 105: Pubblicità :@- R. Italia: Venditti...Che fantastica cosa la vita..mah! :|- Torno su Deejay: "Father father father help us.." Ancoraaa :s- Radio Nuoro Centrale: sono ancora fermi ai Dire Straits :)- Ritento su RDS: Che fantaaastica cosa la vita...aridaje!- Radio Maria: Grazie Signore grazie, grazie Signore grazie, grazie Signore grazie, grazieee! :D
    • avvelenato scrive:
      ot: La musica alla radio fa schifo.
      - Scritto da: Anonimo
      La musica la ascolto alla radio ... beato te che ascolti solo roba mainstream.
    • Anonimo scrive:
      Re: La musica alla Radio

      Ho visto la trasmissione di vespa ieri sera
      ... veramente ridicola..
      ---------------------------------------------
      angolo del proclama :
      W il software libero . W la musica per tutti
      , abbasso il monopolio ,cosa era ridicola? pensi che le scarpe e le maglie e tutti i prodotti copiati e venduti a meno dell'originale abbiano diritto di esistere? Pensi che chi spende per studiare tecnologie e prodotti e poi s eli vede copiare non abbia diritto a sfruttare il suo investimento? il sopftware libero esiste perchè qualcuno viene pagato da altri per un lavoro che usa per mangiare e poi scrive softare libero come hobby, oppure perchè certe case per spingere un prodotto (server) investono in un software open. Ma anche un autore ha diritto che la sua opera sia ricompensata, se per te il software costa e la musica pure non al comprare e senti la musica alla radio ma non pretendere che altri lavorino gratis per te se non sei disposto a lavorare gratis per gli altri
      • Anonimo scrive:
        Re: La musica alla Radio
        - Scritto da: Anonimo


        Ho visto la trasmissione di vespa ieri
        sera

        ... veramente ridicola..


        ---------------------------------------------

        angolo del proclama :

        W il software libero . W la musica per
        tutti

        , abbasso il monopolio ,

        cosa era ridicola? pensi che le scarpe e le
        maglie e tutti i prodotti copiati e venduti
        a meno dell'originale abbiano diritto di
        esistere? Pensi che chi spende per studiare
        tecnologie e prodotti e poi s eli vede
        copiare non abbia diritto a sfruttare il
        suo investimento? il sopftware libero esiste
        perchè qualcuno viene pagato da altri per un
        lavoro che usa per mangiare e poi scrive
        softare libero come hobby, oppure perchè
        certe case per spingere un prodotto
        (server) investono in un software open. Ma
        anche un autore ha diritto che la sua opera
        sia ricompensata, se per te il software
        costa e la musica pure non al comprare e
        senti la musica alla radio ma non pretendere
        che altri lavorino gratis per te se non sei
        disposto a lavorare gratis per gli altriHem ..Hem..Ha ragione perfettamente ragione la patacca e un male non deve esistere ma guardala da un altro punto di vista Tu compri una maglia a maniche corte a 100 euro con un logo paghi il logo . La multinazionale che produce il logo ha 70% di probabilita di fabbricare le maglie nello stesso paese dove vengono prodotte le patacche ... paga le persone che producono le maglie lo stesso prezzo che le pagano i pataccari , poi grazie ad artificiosi modelli di vendita basati su enormi investimenti in pubblicità (aria fritta che porta benessere a pochissimi) riesce a vendere a prezzi altissimi i suoi prodotti in poche unità visto l'alto costo ma abbastanza da poter portare profitti agli azionisti (solo quelli di maggioranza i peppini si accontetano delle briciole) Inoltre se tirano venti di crisi ... non ci sono problemi finanziamenti governativi ,incentivi alla produzione centri ricerca... ma di che ... ti posso dire lavorando come manger nella grande industria il 50% delle richieste di investimento viene poi utilizzata per altri scopi....rendere profitto agli azionisti.Per concludere il pataccaro vende a prezzi equi e solidali..e almeno non alimenta una falsa economia visto che le famose tasse le industrie non le pagano per le ragioni che ti ho detto su (sgravi etc) . Inoltre guardati un po intorno sei nel miliardo di persone che riesce ad avere una vita da benestante ma gli altri 4 miliardi ?Hem mi sembra di vedere Tremonti quando fa i conti del bilancio dello stato....Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: La musica alla Radio

          e almeno non alimenta una falsa economia
          visto che le famose tasse le industrie non
          le pagano per le ragioni che ti ho detto su
          (sgravi etc)diciamolo quindi
  • Anonimo scrive:
    ABBASSATE I PREZZI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    :@Ma in quale lingua bisogna scriverlo?!?!?!??!?!??!?!?!?!?stef32@tin.it
    • Anonimo scrive:
      Re: ABBASSATE I PREZZI!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      lingua
      scriverlodevi cantarlo in inglese
    • Anonimo scrive:
      Re: ABBASSATE I PREZZI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      :@
      Ma in quale lingua bisogna
      scriverlo?!?!?!??!?!??!?!?!?!?

      stef32@tin.itin nesusna lingua, quando non potranno farne a meno l'abbasseranno, ma non puoi certo obbligarli in altro modo se non quello di non comprare.
  • Anonimo scrive:
    NO-COPYCONTROL per natale!
    si avvicina il natale, regalate pure musica di valore (non regalate 21 euro per delle schifezze, ma se ritenete davvero di valore della musica compratela!) ...ma NON se ha il COPYCONTROL!lasciategliela tutta sugli scaffali anche se è la musica più bella del mondo se ha il copycontrol!!!ditelo ai vostri amici, alla nonna e alla zia!A TUTTI!!!!NO COPYCONTROLdovete essere padroni di far ciò che volete con quel che acquistate!!!!!ABBASSO IL COPYCONTROL!!!!!è il marchietto con il cerchio con dentro il triangolooppure il disegnino del computer nel cerchietto eccse funziona su linux e mac, allora forse non è copycontrolled!NO COPYCONTROL! ditelo ai vostri amici! Per migliorare l'acquisto di tutti, mandate un messaggio chiaro e diretto, un bel ditone al copycontrol!
    • Gallone scrive:
      Re: NO-COPYCONTROL per natale!
      Ma che diavolerie stai dicendo?copycontrol'??forse ti sfugge che attualmente (e anche in futuro) non esiste protezione non aggirabile...- Scritto da: Anonimo
      si avvicina il natale, regalate pure musica
      di valore (non regalate 21 euro per delle
      schifezze, ma se ritenete davvero di valore
      della musica compratela!) ...

      ma NON se ha il COPYCONTROL!

      lasciategliela tutta sugli scaffali anche se
      è la musica più bella del mondo se ha il
      copycontrol!!!


      ditelo ai vostri amici, alla nonna e alla
      zia!
      A TUTTI!!!!

      NO COPYCONTROL


      dovete essere padroni di far ciò che volete
      con quel che acquistate!!!!!


      ABBASSO IL COPYCONTROL!!!!!


      è il marchietto con il cerchio con dentro il
      triangolo
      oppure il disegnino del computer nel
      cerchietto ecc

      se funziona su linux e mac, allora forse non
      è copycontrolled!

      NO COPYCONTROL! ditelo ai vostri amici! Per
      migliorare l'acquisto di tutti, mandate un
      messaggio chiaro e diretto, un bel ditone al
      copycontrol!
      • The FoX scrive:
        Re: NO-COPYCONTROL per natale!
        - Scritto da: Gallone
        Ma che diavolerie stai dicendo?
        copycontrol'??
        forse ti sfugge che attualmente (e anche in
        futuro) non esiste protezione non
        aggirabile...Ma che diavolerie stai dicendo?forse ti sfugge che attualmente (e anche in futuro) esiterannoprotezioni che impediranno agli utenti di usufruire in maniera piena (o addirittura in toto) delle opere regolarmente acquistate, pur non impedendo minimamente l'opera dei pirati professionisti...
        • Gallone scrive:
          Re: NO-COPYCONTROL per natale!
          - Scritto da: The FoX
          - Scritto da: Gallone

          Ma che diavolerie stai dicendo?

          copycontrol'??

          forse ti sfugge che attualmente (e anche
          in

          futuro) non esiste protezione non

          aggirabile...

          Ma che diavolerie stai dicendo?
          forse ti sfugge che attualmente (e anche in
          futuro) esiteranno
          protezioni che impediranno agli utenti di
          usufruire in maniera piena (o addirittura in
          toto) delle opere regolarmente acquistate,
          pur non impedendo minimamente l'opera dei
          pirati professionisti...Sì ho capito ma questo qua sopra lo dice come se fosse già adesso così...Da quanto mi risulta in rete si trovano tutti i cd con tecnologie anti copia...
  • Anonimo scrive:
    Panico, terrore, cifre false......
    Non sanno più cosa inventarsi........
  • DoubleGJ scrive:
    è una vergogna!!
    è una vergogna!!si stanno ridicolizzando davanti al mondo intero.e noi lo stiamo permettendo.smettiamo tutti di comprare CDinvitate i vostri amici e parenti a non comprare CDchiediamo che ogni artista abbia un sito dove è possibile avquistare CD originali e dare i soldi solo ed esclusivamente all'artista. Basta sciacalli che rosicchiano le ossa dei loro clienti.L'unica soluzione è CD a pochi euro e che i soldi vadano agli artisti e non a questi sciacalli.9 mp3? chi è senza peccato scagli la prima pietra.andrei a fare delle perquisizioni nelle case della gente della RIAA per vedere se hanno meno di 9 mp3 sui loro pc o se hanno almeno un programma piratato.....che cazzo stanno esagerando è uno schifo totale.DoubleGJ pieno di disgusto ed apprensione
    • Anonimo scrive:
      Re: minacce sprecate.

      DoubleGJ pieno di disgusto ed apprensioneQuesto e' il loro solo obbiettivo. Incutere brivido, terrore, raccapriccio.Non li spaventi dicendo che non compri piu' CD: lo sanno benissimo che tanto non li compreresti lo stesso. Hanno sottomano il numero assolutamente risibile di CD venduti, sanno benissimo che non li compra nessuno, sia per il prezzo, sia perche' non interessano.Sanno che stai minacciando a vuoto. Non gli interessa.CiaoPippo
      • MaurizioB scrive:
        Re: minacce sprecate.
        - Scritto da: Anonimo
        Non li spaventi dicendo che non compri piu'
        CD: lo sanno benissimo che tanto non li
        compreresti lo stesso. Hanno sottomano ilQuesto non è affatto vero. A parte rarissimi casi, gli unici cd che compro sono sì originali, ma di seconda mano, in ottime condizioni (come nuovi) ed a basso costo; a dimostrazione del fatto che se abbassassero i prezzi comprerei non più un cd al mese, ma anche 4 o 5. E non sono certo il solo.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: minacce sprecate.
          - Scritto da: MaurizioB
          - Scritto da: Anonimo

          Non li spaventi dicendo che non compri
          piu'

          CD: lo sanno benissimo che tanto non li

          compreresti lo stesso. Hanno sottomano il

          Questo non è affatto vero. A parte rarissimi
          casi, gli unici cd che compro sono sì
          originali, ma di seconda mano, in ottime
          condizioni (come nuovi) ed a basso costo; a
          dimostrazione del fatto che se abbassassero
          i prezzi comprerei non più un cd al mese, ma
          anche 4 o 5. E non sono certo il solo.

          SalutiMa basta col discorso dei prezzi dai, sii serio.Anche io se una certa automobile costasse la meta' la comprerei.Se mi dimezzi il tuo stipendio, ti assumo. Ci stai ??E se la Marini non fosse cosi' ritrosa, me la scoperei :-)I discorsi come i tuoi secondo me sono fuorvianti e fanno credere che ci sia ancora qualcuno interessato al fatto che lorsignori scaldino le sedie ..... purtroppo il tuo e', spero involontariamente, un discorso complice che in parte giustifica la loro posizione...Ciao
          • MaurizioB scrive:
            Re: minacce sprecate.
            - Scritto da: Anonimo
            I discorsi come i tuoi secondo me sono
            fuorvianti e fanno credere che ci sia ancora
            qualcuno interessato al fatto che lorsignori
            scaldino le sedie ..... purtroppo il tuo e',
            spero involontariamente, un discorso
            complice che in parte giustifica la loro
            posizione...Giustifica cosa ???Non è una scusa ed è risaputo che loro ci stramangiano e se ne strafregano di questi aspetti. Fatti un giro su djangos.com o secondspin.com e dimmi se non ti vien voglia di far qualche acquisto...Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: è una vergogna!!
      - Scritto da: DoubleGJ
      è una vergogna!!
      si stanno ridicolizzando davanti al mondo
      intero.
      e noi lo stiamo permettendo.
      smettiamo tutti di comprare CD
      invitate i vostri amici e parenti a non
      comprare CD
      chiediamo che ogni artista abbia un sito
      dove è possibile avquistare CD originali e
      dare i soldi solo ed esclusivamente
      all'artista.
      Basta sciacalli che rosicchiano le ossa dei
      loro clienti.ahahahahahhahahahahah ogni tanto mi sfugge come sia possibile che ci sia gente che vive in altri mondi. un artista conosciuto potrebbe anche farlo ma ha interesse? Non tutti usano internet e possono quindi comprarsi e poi masterizzarsi musica, per cui volgiono comprarla nei negozi i quali hanno tutti i diritti di guadagnarsi, e senza pubblicità come si sa che un pezzo è uscito? chi promuove la musica? gli artisti? illusi. Si potrebbe abbassare il prezzo dei cd, sarebbe anzi auspicabile, ma le case discografiche fanno dietro ad un album un lavoro che nessun artista sconosciuto può fare e che nemmeno vorrebbe fare

      L'unica soluzione è CD a pochi euro e che i
      soldi vadano agli artisti e non a questi
      sciacalli.allora sciacallo e chiunque guadagno rivendendo prodotti fatti da altri, esempio i concessionari, compriamo in fabbrica o su internet le macchine, e pure i computer, perchè non comprarli direttamente sul sito di taiwan per es. evitiamo che tanti commercianti si arricchiscano con i nsotri soldi, e l'abbigliamento anche tutto su internet, i soldi arrivano ai produttori e si evita di spendere... ahahahahaha ridicolo nons arebbe possibile ne auspicabile, si perderebero milioni di posti di lavoro.
      9 mp3? chi è senza peccato scagli la prima
      pietra.
      andrei a fare delle perquisizioni nelle case
      della gente della RIAA per vedere se hanno
      meno di 9 mp3 sui loro pc o se hanno almeno
      un programma piratato.....che cazzo stanno
      esagerando è uno schifo totale.se i prezzi dei cd sono cari, loe rano anche 20 anni fa, solo che allora si compravano 3 o 4 cd lp l'anno ora si pretende di comprarne 3 o 4 al mese. Ciò che 20 anni fa era lusso ora è considerato normale, e i soldi non bastano. Certo i cd potrebbero e dovrebbero costare meno, ma oggi ancora non si può fare a meno della catena distributiva che in italia da lavoro a milioni di persone con i suoi negozi e spacci

      DoubleGJ pieno di disgusto ed apprensione
      • DoubleGJ scrive:
        Re: è una vergogna!!
        vedo con disgusto che non conosci assolutamente i meccanismi commerciali dei quali stiamo parlando.ti dico solamente che cosi è sbagliato.poi se mi vuoi ancora scrivere stupidaggini fai pureDoubleGJ stanco
  • Anonimo scrive:
    9 file
    non dicevano che vogliono quelli grandi ?????
    • Anonimo scrive:
      Re: 9 file
      - Scritto da: Anonimo
      non dicevano che vogliono quelli grandi ?????vogliono spaventare anche quelli che, condividendo pochi files, pensano di essere al sicuro
      • Anonimo scrive:
        Re: 9 file
        Ridicolo! D'altra parte se fanno i lettori Mp3 per auto, i lettori Mp3 per la casa, i lettori Mp3 per la passeggiata, i lettori Mp3 per il cesso, qualche cazzo di qualcosa devo mettercela su no?E allora che non rompano le OO visto che sono loro che li vendono, compresi i masterizzatori e le memory card (sony ha il suo formato proprietario x es.).Ahahahah e poi nove canzoni...si si anche io, pero' ho nove hard disk...vuoti ovviamente ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: 9 file
      - Scritto da: Anonimo
      non dicevano che vogliono quelli grandi ?????Magari erano file moolto grandi ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: 9 file
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        non dicevano che vogliono quelli grandi
        ?????

        Magari erano file moolto grandi ;)Non finirò mai di ripeterlo la Riaa,Bsa,Fimi,Siae e tutte queste lobby affariste si meritano ciò che hanno!Loro sono il vero scandalo altro che la pirateria!
        • crono_l scrive:
          Re: 9 file


          Magari erano file moolto grandi ;)
          Non finirò mai di ripeterlo la
          Riaa,Bsa,Fimi,Siae e tutte queste lobby
          affariste si meritano ciò che hanno!
          Loro sono il vero scandalo altro che la
          pirateria!Le uniche società che se lo meritano sono le case discografiche e la Riaa, non le associazioni di autori. All'epoca dei 33 / 45 giri, i dischi costavano 25.000 - 30.000 L.; Nel breve periodo quando c'erano sia i dischi, sia i cd, questi ultimi costavano già sulle 45.000 L., quindi è stato un movimento delle case discografiche che pensavano di fare la mossa giusta, pubblicizzando i cd e pensando che fossero più difficili da copiare rispetto ai dischi; Poi sono usciti gli stereo che registravano le cassette dai cd, i primi computer con masterizzatore, ora siamo arrivati al file sharing su internet e forse le case discografiche si sono rese conto di aver fatto la mossa sbagliata; ma ormai non possono più farci nulla.Personalmente, non ho mai comprato cd originali, né tantomeno videogiochi, ma questo è un altro discorso. Se però le case discografiche si decidessero a vendere i cd a 7,50 ~ 10,00 ?, forse cambierei idea al loro riguardo.
Chiudi i commenti