Web Theatre/ Star in crisi per le Presidenziali?

di Gabriele Niola - Le celebrità rischiano di farsi sommergere dalla mole di video generata dai netizen. C'è chi aguzza la creatività. E chi si limita a interpretare i format di successo

Roma – Le elezioni presidenziali americane di quest’anno sono le prime ad essere giocate anche attraverso la comunicazione in rete e quindi le prime a consentire la mobilitazione degli utenti oltre a quella classica delle star. Una mobilitazione dell’utenza che, al pari di quella dei testimonial più noti, è solitamente a favore del partito democratico, storicamente più vicino ad Hollywood e all’area creativo/artistica, quindi dotato di un appeal maggiore. Partecipare o addirittura fare un video per il partito democratico non è solo una promozione ma soprattutto un modo per riflettere su se stessi quei valori positivi legati all’impegno orientato a sinistra.

La rete è stata invasa di video satirici, professionali e non, che hanno preso di mira Sarah Palin o le gaffe di John McCain al pari di video che hanno esaltato la personalità e i discorsi di Barack Obama, giocando sicuramente una parte importante nel consenso di quest’ultimo. Accade però che se ognuno può fare il proprio video pro-Obama o anti-McCain, quei video con testimonial importanti perdano di valore (oltre a perdersi materialmente nella generale confusione della rete). È accaduto a P. Diddy con Sarah Palin Scares Me , a Matt Damon con il suo monologo/intervista o a Sarah Silverman con il video rivolto agli ebrei . Si svilisce il valore dell’essere testimonial assieme all’unicità della mossa, a meno che questo non sia fatto con un grado non comune di tecnica, professionalità, qualità e creatività.

Dunque se il supporto alla campagna di Obama diventa di colpo scontato e alla portata di tutti (quindi usurato nelle sue forme e nei suoi slogan) si può prendere il format vincente del gruppo di artisti (attori, cantanti, presentatori, comici ecc.) che si dividono un video unico inaugurato da Yes We Can e trasferirlo alla campagna per la registrazione al voto, un classico del pre-elezione statunitense. Si tratta di una campagna dal valore civico ancora superiore rispetto a quella per uno dei due candidati, perché (teoricamente) super partes e (sempre in teoria) non contaminata da interessi particolari.

È quello che ha fatto per primo Leonardo DiCaprio assieme al solito gruppo di amici illustri. Nel suo video 5 Friends ci sono 7 premi Oscar e un’altra valanga di volti noti anche dalla televisione, molti più del video Yes We Can e molto più interessanti (per fama, riconoscibilità, target di riferimento e ammirazione popolare) di un altro video uscito pochissimo tempo dopo denominato You Vote , incentrato sul medesimo argomento e allo stesso modo organizzato sul gruppo di star che dialogano con lo spettatore/utente.

La cosa più interessante è come la concorrenza con la massa di utenti costringa quelle che dovrebbero essere le menti creative ad essere davvero creative . Così non solo i video per la campagna di registrazione sono efficaci (in particolare 5 Friends) e ben realizzati, ma riescono anche nel duplice intento di spingere al voto e spingere a votare Obama, perché quei volti coinvolti sono in gran parte i medesimi che da altre parti si spendono per le campagne democratiche, sono vestiti come tipici elettori democratici, ne hanno l’atteggiamento e l’appeal.

All’epoca delle primarie, quando il leader dei Black, Eyed Peas assieme a Jesse Dylan era riuscito a mettere insieme quel gruppo di volti noti per il video di Yes We Can, in molti proprio in America avevano però sostenuto che il video e la canzone sarebbero stati un boomerang per il candidato di colore. Troppo scontati, troppo esaltati e troppo poetici. Sui contenuti politici e di promozione non si può avere un effettivo riscontro in termini di influenza (almeno al momento), ma con l’avvicinarsi delle elezioni vere e proprie si sta dimostrando invece che quella forma inaugurata da Yes We Can è quella che funziona meglio e che può ridare lustro e senso alla presenza dei testimonial famosi . L’eco in rete c’è stata e così il riflesso d’immagine su chi vi prese parte, cosa dimostrata dal fatto che le due campagne per la registrazione delle settimane scorse contano nomi molto più grossi. Nessuno è voluto mancare.

La crisi di potenzialità del volto noto è una dinamica tipica della rete, che tocca anche la questione dei video virali . La distribuzione digitale di qualsiasi tipologia di contenuto, essendo accessibile a tutti, mette in concorrenza l’uomo della strada con l’artista affermato e nonostante il secondo abbia a disposizione esperienza, fondi, materiale tecnico e consulenze migliori, tra i milioni di utenti c’è sempre qualcuno baciato da un’idea formidabile. E proprio le idee sono la materia principale e il metro di valore assoluto: quando ne salta fuori una che non è praticabile da nessuno, se non da personaggi famosi, diventa subito un format e l’adesione in massa dei volti noti (che accade anche con Ìm Fucking Matt Damon e il seguito con più star Ìm Fucking Ben Affleck ) ne è la dimostrazione più evidente.

YES WE CAN (supporto a Barack Obama per le primarie democratiche)

5 FRIENDS (promozione della registrazione al voto per le presidenziali)

YOU VOTE (promozione della registrazione al voto per le presidenziali)

Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Flavio Rossi scrive:
    Terreno fertile a virus solo per...?
    "Il problema è salito alla ribalta delle cronache con la prevalenza del sistema operativo Windows, che offre un terreno fertile ed omogeneo per virus ed attacchi informatici di vario tipo proprio perché rende simili ed omogenei la maggior parte dei PC al mondo."Questa è una boiata, il motivo principale per cui il "sistema operativo" windows è fertile a virus è perché non c'è neanche una gerarchia di utenti come sui sistemi *nix che permetta di usare l'account di amministratore (root) solo nelle poche occasioni in cui serve.Ovviamente questo lo sappiamo tutti, ma come è evidente chi è a favore di windows prova a mascherare le sue deficienze con i ?meriti? (la diffusione).
    • nonimo scrive:
      Re: Terreno fertile a virus solo per...?
      i bug sono presenti in tutti i software, *unix compresi. Mai sentito parlare di privilege escalation ?si rende la vita un po più difficile ai virus writer.se si passa da windows a linux, tempo un mese e si ha lo stesso proliferare di virus che ci sono su windows.
  • ban ana scrive:
    password?
    E se si chiedesse pass o pin, prima di permettere a qualunque nuovo eseguibile di avviarsi da solo? Sì, mia nonna che ha le ruote, darebbe la pass lo stesso, la darebbe a tutti, però meglio stare attenti ai virus. Anzi cancellerebbe il qUAC di Viista Mobile trovandolo fastidioso. Ma io dico: non ridurrebbe la rapida diffusione del virus? E se il cellulare lo facessero solo per telefonare? E se si usassero sengali di fumo invece? Vengono bene bruciano gli iphone!
  • Giorgio scrive:
    Apple non ha mai detto che iPhone è free
    iPhone non è una piattaforma libera. Chi lo compra lo sa (o lo dovrebbe sapere).Se compri un iPhone e poi ti lamenti di non poterci installare sopra quello che ti pare, la colpa è tua, non di Apple.Io personalmente non ho fatto e non farò mai jailbreak o sblocchi vari. Se qualcuno lo fa e poi si ritrova software malevoli o virus vari, affaracci suoi.I paletti di sicurezza di Apple mi stanno benissimo, ne ero a conoscenza prima dell'acquisto e non influenzano affatto l'uso che faccio del terminale.Giorgio
    • Wolf01 scrive:
      Re: Apple non ha mai detto che iPhone è free
      Io avrei preso l'iPhone solo per l'hardware, poi ripensandoci bene neanche quello, visto che gli manca mezzo hardware...Se io compro un prodotto sono libero di farci quello che voglio, non mi sta bene la libertà limitata che mi da l'azienda, non ho firmato nessun contratto, non ho detto al negoziante che accetto l'eula e tutte ste menate automaticamente accettate quando i soldi passano di mano.Certo che se poi lo sblocco, mi trovo fregato, lo rompo etc e penso anche di avvalermi della garanzia allora sono pirla.E' come se mi vendessero un pc ed esigessero che deve girarci solo vista, office 2007 e internet explorer 8, la prima cosa che faccio è formattarlo, installare xp o ubuntu e gestirmelo come mi pare e piace, ossia quello che ho fatto quando ho preso il mio ultimo pc.La garanzia? Me ne sbatto altamente. Sono un tecnico IT, se prendo virus ripristino l'immagine di backup, se si rompe un pezzo lo ricompro, se si rompe tutto allora ricompro tutto :)
      • MeX scrive:
        Re: Apple non ha mai detto che iPhone è free
        mi sembra che sui portatili se disinstalli Vista perdi di sicuro il supporto telefonico, anche la garanzia?
        • nonimo scrive:
          Re: Apple non ha mai detto che iPhone è free
          il supporto telefonico è sul software, se non hai il loro software mi sembra giusto che te lo tolgano.La garanzia sull'hardware resta,ammeno che il malfunzionamento non sia colpa loro(vedi il bug di linux che frigge le schede intel)
          • asasa scrive:
            Re: Apple non ha mai detto che iPhone è free
            - Scritto da: nonimo
            vedi il bug
            di linux che frigge le schede
            intel)è un bug del firmware delle schede, non di linux. A meno che non consideri l'autodistruzione un feature che deve essere presente in ogni firmware che si rispetti
    • nonimo scrive:
      Re: Apple non ha mai detto che iPhone è free
      Vorrei fare notare un piccolo dettaglio che è sfuggito a molti:Sull'iphone gira solo software firmato da apple,ammeno che non venga hackerato, in tal caso apple non ha più nessun controllo su quello che l'utente può o non può eseguire.in un telefono non hackerao è necessario questo tipo di software ? (nascosto non disattivabile ecc. ecc. )e in un telefono hackerato ?
      • MeX scrive:
        Re: Apple non ha mai detto che iPhone è free

        in un telefono non hackerao è necessario questo
        tipo di software ? (nascosto non disattivabile
        ecc. ecc.
        )
        si perchè una falla 0 day o un bug che sfugge al controllo preventivo potrebbe fare disastri!
        e in un telefono hackerato ?in un telefono hackerato l'azienda non è responsabile di quello che succede e non deve risarcire AT&T per un'eventuale KO della rete cellulare
        • nonimo scrive:
          Re: Apple non ha mai detto che iPhone è free
          - Scritto da: MeX
          si perchè una falla 0 day o un bug che sfugge al
          controllo preventivo potrebbe fare
          disastri!
          quindi se c'è un bug nel browser lo blocco fino a quando non lo patcho cosi non posso più navigare?se c'è un bug nel lettore mp3 lo blocco così non posso ascoltare musica ?ecc. ecc.killswitch non blocca gli exploit, blocca i programmi.un jpeg fatto ad arte per eseguire codice non firmato come lo blocco ?un file mp3 con dentro il codice di exploit come lo blocco?un sito web come lo blocco?ecc. ecc.tutto questo con killswitch non si può fare, perchè serve per bloccare i programmi legittimi(firmati da apple stessa) non gli exploit per quel programma.
          in un telefono hackerato l'azienda non è
          responsabile di quello che succede e non deve
          risarcire AT&T per un'eventuale KO della rete
          cellularegiusto.
  • marcov scrive:
    8 conversazioni?
    "Pochi lo sanno, ma un telefonino può attivare fino ad 8 conversazioni fonia e dati contemporanee ed indipendenti."Chi cavolo ha bisogno di 8 conversazioni contemporanee? Perché è stata attivata questa possibilità?
  • MeX scrive:
    non concordo...
    Caro Marco, mi sembra un articolo puramente "telogico" e poco "realista"Mi sembra SACROSANTO avere un grilletto di questo tipo.Certo, puó far paura se non ti fidi di chi ha il dito sul grilletto, ma allora, nelle democrazie non dovrebbero esistere le forse dell'ordine?Certo se Silvio manda la Polizia all'universitá sarebbe un fatto gravissimo, ma non é grave il fatto che esista la Polizia, é grave l'utilizzo che ne viene fatto.Parlando di iPhone posso parlare per esperienza diretta,l'app per il tethering rimossa dall'appStore é attualmente funzionante.Tris (clone di Tetris fatto rimuovere dall'appStore dalla EA per infrazione di copyright) é ancora funzionanteOra, non sto dicendo che se Apple mi cancellasse Tris farebbe una gran cavolata, e infatti non lo fa!Ma se Apple mi rimuove un'app malevola o anche solo buggata al punto da bruciarmi la batteria in un minuto o fare 8 telefonate... beh non ho che da ringraziare.Se un poliziotto manganella al G8 di Genova indisciminatamente va punito, ma per questo non mi sembra corretto dire che non dovrebbero esistere forze di polizia.
    • Pierino23 scrive:
      Re: non concordo...
      Concordo con te che non concordi.Giusto e ribatto che lo stesso ragionamento dovrebbe essere applicato al web: avere cioè una governance di Internet, cosa e come è possibile pubblicare....discordo off-topic?credo si,ciao
    • Severissimus scrive:
      Re: non concordo...
      La Apple non è la polizia! Se viene un poliziotto con un mandato a perquisirmi casa in cerca di materiale pirata è un conto, ma una ditta produttrice, per esempio, di lettori mp3, non può venire periodicamente a casa mia a controllare se ho scaricato musica illegalmente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 ottobre 2008 09.34-----------------------------------------------------------
      • MeX scrive:
        Re: non concordo...
        infatti il killswitch non controlla se la musica che hai é pirata o no (anche perché non avrebbe modo di saperlo)Ripeto il killswitch su questi dispositivi é NECESSARIO, l'importante é che lo usino responsabilmente.
        • Severissimus scrive:
          Re: non concordo...
          Va bene, allora se preferisci dirò che un conto è se un poliziotto viene autorizzato da un giudice o da una legge dello stato, per garantire una minima sicurezza, a vedere se la mia casa ha un antifurto ed un conto è se viene un installatore di antifurti e pretende di entrare quando gli pare. Anche ammesso di volersi fidare delle varie aziende (perché poi?), resta il fatto che io, quando compro un dispositivo, ho la pretesa di averne il controllo.Comunque, l'importante è essere consapevoli. Se tu sai cosa fanno determinate aziende e ti sta bene, non ho alcun diritto di dirti di comportarti diversamente (come non ce l'hanno quelle aziende, a mio modo di vedere). Io personalmente non approvo tale comportamento e mi tengo ben lontano.
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            ma infatti se vuoi lo jailbreakky... anche con la tua Punto la centralina non la puoi mappare come vuoi a meno di invalidare la garanzia.E non puoi paragonare una killswitch list ad una perquisizione in casa non autorizzata!La mia era una metafora non una comparazione.
          • Severissimus scrive:
            Re: non concordo...
            Faccio molto prima scegliendo altri prodotti e non dando soldi ad industrie che seguono politiche che non mi piacciono.
          • pippo scrive:
            Re: non concordo...

            Faccio molto prima scegliendo altri prodotti e
            non dando soldi ad industrie che seguono
            politiche che non mi
            piacciono.Quoto
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            giustissimo! mentre é stupido lamentarsi che UN prodotto non é fatto come lo vorresti tu.OpenMoko sará piú adatto alle tue esigenze!
          • Severissimus scrive:
            Re: non concordo...
            Stupido? Per me è stupido accettare per oro colato tutto ciò che ci viene propinato, senza un minimo di coscienza critica, acquistare un prodotto solo perché è "fashion" senza neanche sapere quali caratteristiche abbia (e non sto dicendo che tu faccia questo, sia perché non ti conosco, sia perché mi sembra che tu conosca la questione).Sarebbe stupido lamentarsi in modo cieco, per partito preso e senza addurre motivazioni, cosa che non mi sembra di aver fatto. Anzi, non mi sembra nemmeno di essermi lamentato di UN prodotto, ma di una strategia aziendale, nemmeno riconducibile ad una sola azienda, se non nel momento in cui ho citato la Apple, per ribattere al tuo esempio che non mi sembrava calzante.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 ottobre 2008 10.39-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            io ho scritto UN prodotto oppure ho scritto iPhone?Se non ti piace UN prodotto di quella o quell'altra azienda non lo compri, non capisco qual'é il problema!
          • Severissimus scrive:
            Re: non concordo...
            Infatti qui non si tratta di UN prodotto, ma di un articolo in cui si parla di una strategia aziendale, un articolo cui tu, non condividendolo, hai pensato di controbattere e che invece io condivido ed ho detto la mia.Non mi sembra che una discussione su differenti punti di vista sia un problema. Se si inizia una discussione, si deve anche essere pronti a sentire opinioni diverse dalle porprie.Per me la sicurezza non si garantisce con le continue intrusioni non autorizzate da parte di terzi, ma evitandole. Tutto qui.
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...

            Per me la sicurezza non si garantisce con le
            continue intrusioni non autorizzate da parte di
            terzi, ma evitandole. Tutto
            qui.scusa, il killswitch Android o Apple sarebbe un intrusione di 3 parti? e allora la versione trial di Norton preinstallata su Windows? (quella almeno é davvero di terze parti!)Se non ti piace la strategia aziendale di un'azienda non sei costretto ad acquistare i suoi prodotti!Non capisco come questo limiti la TUA libertá!
          • Severissimus scrive:
            Re: non concordo...
            Sì, perché nel momento in cui io ti pago e tu mi cedi un prodotto, diventa mio e, quindi, se ci vuoi entrare, mi devi chiedere il permesso. O il tuo concessionario ha tenuto una copia delle chiavi della tua macchina e ci sale quando vuole?Limita la mia libertà? Forse no, finché ci sono aziende che si comportano diversamente. Di sicuro offrono una scarsa soluzione al problema della sicurezza e quantomeno mi lasciano il dubbio che il dispositivo che ho acquistato abbia una porta aperta in più per gli aggressori.Per quanto riguarda le versioni trial di Norton ed altri software preinstallati... e chi ti dice che io acquisti computer con quella robaccia sopra?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 ottobre 2008 11.20----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 ottobre 2008 11.23-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            allora come non compri PC con robaccia sopra non comprare telefonini di aziende che fanno il grande fratello.L'iPhone o l'HTCG1 é tuo, puoi farci quello che vuoi, puoi anche usarlo come sottoporta e nessuno ti dirá mai nulla, lo puio jailbreakare e nessuno ti dirá mai nulla.Se tu cambi la mappatura alla centrlina della tua Punto o jailbreaki l'iPhone certo non puoi pretendere l'assistenza e la garanzia... ma il prodotto e tuo e lo usi come vuoi accettandone le conseguenze
          • Severissimus scrive:
            Re: non concordo...
            Sul fatto che ognuno è libero di comprare quello che vuole, siamo d'accordo. Quello su cui non siamo d'accordo è sul fatto che tali pratiche siano necessarie ed efficienti. Per me sono e restano un'inutile, se non pericolosa, sequela di intrusioni non autorizzate nei dispositivi e mi sembra doveroso che ci sia chi lo faccia notare. Non c'è niente di più pericoloso di una falsa sicurezza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 ottobre 2008 11.52-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            quindi una lista di hash che killa un processo é UN'INTRUSIONE?Allora come lo spieghi che non hanno segato Tris dal mio iPod? e perché c'é gente che continua ad usare il thetering? State facendo un processo "alle potenzialitá"Anche Silvio se vuole puó mandare l'esercito a mitragliare gli universitari! Allora togliamo i mitra all'esercito!
          • Severissimus scrive:
            Re: non concordo...
            Sì, è un terzo incomodo che fa operazioni non da me autorizzate sul mio dispositivo, basandosi su una lista Hash che io non conosco e non so domani cosa andrà a contenere.Peraltro tu continui a fare esempi che non stanno in piedi, perché un conto è l'autorità costituita, un conto è una ditta privata. Senza contare che il tuo Silvio, non può mandare l'esercito a mitragliare gli universitari, come dici tu.
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            Silvio "tecnicamente" puó ma é ovvio che mai lo fará! (a meno che non vuole finire come Benito!)Anche Apple tecnicamente puó disinstallare quello che vuole, ma non lo fa, perché si brucerebbe tutta la clientela.E allora io dico, come posso credere nella responsabilitá di un individuo posso farlo anche per un'azienda, tu sei liberissimo di non fidarti...
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            ti ricordo che questo presidente del consiglio ha portato i militari in cittá e ha militarizzato le discariche sedando le proteste dei napoletani, e a mio giá questa é stata un'operazione grave!Si, mi fido dell'azienda, credo che ovviamente ha un grande potere sul suo prodotto (d'altronde in tutti i prodotti closed source potrebbero esserci chissá che porcherie in fatto di controllo!) ma non penso che siano cosí stupidi da usare quel potere in un cattivo modo.Il metodo del killswitch non é una "porta" aperta in piú che mina la sicurezza del dispositivo, alla fine dunque é un discorso di fidarsi o meno, ma mi sembrerebbe davero "idiota" non prevedere nessun "trigger" su dispositivi del genere!
          • Severissimus scrive:
            Re: non concordo...
            Visto che non mi va di intraprendere discorsi di natura politica, per altro off-topic, diciamo che hai ragione, diciamo che il Presidente del Consiglio può sparare sulla folla quando gli va. Penso che siamo entrambi d'accordo nel dire che una cosa del genere sia sbagliata. Ma allora perché una cosa è sbagliata, per cause sbagliate, con fini sbagliati, dobbiamo fare, amministrare e decidere tutto nello stesso modo sbagliato?Il fatto che tu ti fidi, non significa che tutti dobbiamo fidarci e che sia lecito farci passare questa strategia come la sola praticabile e, per giunta, come la soluzione definitiva ad un problema che permarrebbe comunque. Se poi vogliamo parlare di opensourse, con me sfondi una porta aperta.Qui nessuno dice che quei dispositivi non vadano protetti, ma vanno protetti in modo intelligente, efficiente, efficace e soprattutto sicuro e trasparente.
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            io dico che il trigger é NECESSARIO e lo accetto in quando mi fido dell'azienda.L'esercito é necessario ma ad oggi mi fa un po' paura perché non vorrei che venga usato impropriamente.Cosí come mi aveva fatto paura la polizia del G8Direi che abbiamo chiarito ad entrambi le nostre posizioni
          • Severissimus scrive:
            Re: non concordo...
            Concordo sul fatto che siamo in disaccordo! :)
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            - Scritto da: Severissimus
            Concordo sul fatto che siamo in disaccordo! :)
          • puroso OT scrive:
            Re: non concordo...
            Pauroso OT ma visto che menzioni cose che non cononsci...Io sono di Genova e ti posso assicurare che a fare paira non era proprio la polizia.Non puoi capire cosa si prova quando la tua casa viene invasa e distrutta da animali...per fortuna che c'era la Polizia altrimenti Genova sarebbe stata completamentre rasa al suolo.
          • pippo scrive:
            Re: non concordo...

            State facendo un processo "alle potenzialitá"
            Anche Silvio se vuole puó mandare l'esercito a
            mitragliare gli universitari! Allora togliamo i
            mitra
            all'esercito!Visto chi li controlla, non sarebbe una cattiva idea ;)
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            dio mio ma sei davvero cosí stupido?
        • continuate a comprare apple scrive:
          Re: non concordo...
          - Scritto da: MeX
          infatti il killswitch non controlla se la musica
          che hai é pirata o no (anche perché non avrebbe
          modo di
          saperlo)

          Ripeto il killswitch su questi dispositivi é
          NECESSARIO, l'importante é che lo usino
          responsabilmente.ehi ragazzi, mi sa che state prendendo una deriva allucinante.... non sapete neanche quello che dite.Sul mio telefonino, ci gira solo QUELLO CHE VOGLIO IO, nessuno si deve permettere di killare o avviare alcunche' senza il mio esplicito permesso, CHIARO???????Specie se l'ho pagato 499 euri.Se il mio telefonino mette in crisi l'infrastruttura, questo e' un problema dell'infrastruttura, NON MIO, CHIARO??????vuol dire che l'infrastruttura e' fatta male.e questo vale per telfonini, pc, tv, lavabiancherie, frigoriferi e forni a microonde, CHIARO???IL paragone della polizia e' una stronzata, perche' apple non e' la polizia. Quest'ultima esiste gia', e' bene che esista, ed infatti si mobilitera' non appena faccio qualche minchaita con il mio telefonino, perseguendomi a dovere, ed ora vedete di smetterla di difendere delle case produttrici che che trattano i clienti che pagano fior fiore dei loro risparmi come dei bambini di pochi mesi, sostituendosi alle loro teste.E' CHIARO????????????????
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...

            ehi ragazzi, mi sa che state prendendo una deriva
            allucinante.... non sapete neanche quello che
            dite.sentiamo l'esperto...
            Sul mio telefonino, ci gira solo QUELLO CHE
            VOGLIO IO, nessuno si deve permettere di killare
            o avviare alcunche' senza il mio esplicito
            permesso,
            CHIARO???????

            Specie se l'ho pagato 499 euri.quindi non installeresti un programma Antivirus su un pc esatto?
            Se il mio telefonino mette in crisi
            l'infrastruttura, questo e' un problema
            dell'infrastruttura, NON MIO,
            CHIARO??????
            vuol dire che l'infrastruttura e' fatta male.quindi se faccio impazzire 1000 persone e le faccio guidare contromano in autostrada e muoiono un sacco di persone é l'infrastruttura autostradale ad essere fatta male?
            e questo vale per telefonini, pc, tv,
            lavabiancherie, frigoriferi e forni a microonde,
            CHIARO???quindi ti lamenti perché il tuo forno a microonde non funziona con lo sportello aperto?
            IL paragone della polizia e' una stronzata,
            perche' apple non e' la polizia. Quest'ultima
            esiste gia', e' bene che esista, ed infatti si
            mobilitera' non appena faccio qualche minchaita
            con il mio telefonino, perseguendomi a dovere,confondete le metafore con i paragoni!
            ed ora vedete di smetterla di difendere delle
            case produttrici che che trattano i clienti che
            pagano fior fiore dei loro risparmi come dei
            bambini di pochi mesi, sostituendosi alle loro
            teste.

            E' CHIARO????????????????si, poi voglio vedere cosa succede se un programmino per l'iPhone ciuccia 300 di ricarica come ti lamenti!
          • marcov scrive:
            Re: non concordo...


            ed ora vedete di smetterla di difendere delle

            case produttrici che che trattano i clienti che

            pagano fior fiore dei loro risparmi come dei

            bambini di pochi mesi, sostituendosi alle loro

            teste.



            E' CHIARO????????????????

            si, poi voglio vedere cosa succede se un
            programmino per l'iPhone ciuccia 300 di ricarica
            come ti
            lamenti!Ma il senso dell'articolo di Mantellini è questo: sacrifichiamo la libertà (o perlomeno alcune possibilità di azione) in nome della sicurezza che comunque non è garantita. Davvero un bello scambio.
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            anche i vigili urbani limitano la tua libertá e non sono garanzia di sicurezza assoluta, eliminiamo i vigili urbani?
          • marcov scrive:
            Re: non concordo...
            - Scritto da: MeX
            anche i vigili urbani limitano la tua libertá e
            non sono garanzia di sicurezza assoluta,
            eliminiamo i vigili
            urbani?Se si trovasse un'alternativa valida perché no.Ed è questo che suggerisce Mantellini, trovare altre soluzioni. Non so se queste siano possibili, non sono un esperto. Ma penso che si dovrebbe almeno provare a cercarle e non accettare tutto supinamente.
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            non ho letto proposte nell'articolo, anche a me piacerebbe un mondo senza eserciti che vive nella pace e nell'armonia
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: non concordo...
            - Scritto da: MeX
            anche i vigili urbani limitano la tua libertá e
            non sono garanzia di sicurezza assoluta,
            eliminiamo i vigili
            urbani?Ottima idea! Quelli che trovo IO o sono a dare multe per divieti di sosta che in realtà non intralciano in alcun modo la circolazione o sono a presidiare incroci che normalmente sono scorrevoli, ma guarda caso sono incasinati quando c'è il vigile!Penso proprio che senza vigili si camperebbe meglio!
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...

            Ottima idea! Quelli che trovo IO o sono a dare
            multe per divieti di sosta che in realtà non
            intralciano in alcun modo la circolazione non é questione di intralcio, la questione é che SEI in DIVIETO DI SOSTA (che poi sia dovuto a mancanze strutturali etc etc...) io ho risolto con i Bus e una Vespa (quando ero a Torino)
            o sono
            a presidiare incroci che normalmente sono
            scorrevoli, ma guarda caso sono incasinati quando
            c'è il
            vigile!
            Penso proprio che senza vigili si camperebbe
            meglio!non ti é venuto in mente che gli incroci quando c'é un vigile sono intasati perché proprio per il fatto che é intasato hanno mandato il vigile?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: non concordo...
            - Scritto da: MeX

            Ottima idea! Quelli che trovo IO o sono a dare

            multe per divieti di sosta che in realtà non

            intralciano in alcun modo la circolazione

            non é questione di intralcio, la questione é che
            SEI in DIVIETO DI SOSTA (che poi sia dovuto a
            mancanze strutturali etc etc...) io ho risolto
            con i Bus e una Vespa (quando ero a
            Torino)


            o sono

            a presidiare incroci che normalmente sono

            scorrevoli, ma guarda caso sono incasinati
            quando

            c'è il

            vigile!

            Penso proprio che senza vigili si camperebbe

            meglio!

            non ti é venuto in mente che gli incroci quando
            c'é un vigile sono intasati perché proprio per il
            fatto che é intasato hanno mandato il
            vigile?HA HA HA.... Stesso orario stesso incrocio senza vigile, il traffico è scorrevole, con il vigile è tutto incasinato!Controprova, ripassi dall'incrocio dopo mezz'ora quando il vigile è andato via... e il traffico torna scorrevole!Alzi la mano chi non ha mai osservato questo fenomeno!I vigili intralciano la circolazione è un dato di fatto, tutti gli automobilisti per paura di prendersi qualche multa rallentano a velocità esasperanti e ad attraversare l'incrocio perdono almeno il triplo del tempo!Qualcuno dirà che così almeno si riducono gli incidenti!E' vero il contrario! Non ci sono "purtroppo" statistiche, ma mi è capitato più volte di trovare degli incidenti proprio agli incroci presidiati dai Vigili! Gli automobilisti infatti sono troppo presi a guardare il vigile e si distraggono!Per quanto riguarda i divieti di sosta, se trasformano qualsiasi parcheggio in zona disco o a zona parcometro, riducono ulteriormente i parcheggi piazzando divieti immotivati ecc... viene il sospetto che il tutto non sia fatto per favorire la circolazione ma solo per spennare gli automobilisti!Ergo meglio che se ne stiano a casa i vigili che nella maggior parte dei casi proprio non se ne sente la mancanza!
          • pauroso OT scrive:
            Re: non concordo...
            ma lo....ma basta con questi tuoi paragoni assurdi...fai sorridere..arrampicatore di specchi professional LOL
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            http://www.google.ie/search?hl=it&q=differenza+tra+un+paragone+e+una+metafora&btnG=Cerca+con+Google
          • Infatti scrive:
            Re: non concordo...
            E questo che c'entra?? Tu non sta facendo metafore, stai facendo paragoni!
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            io non paragono il killswitch alla polizia, ma faccio una metafora sulle forme di controllo non le equipare!Ovvio che tra polizia e killswitch ci sono altre milioni di di differenze ma non penso ci sia bisogno di specificare no?
          • Infatti scrive:
            Re: non concordo...
            Allora, la polizia controlla che tu non infranga la legge, il killswitch decide cosa tu puoi usare: anche come metafora non vale una mazza!Se mi citi un articolo di legge in cui sia vietato utilizzare determinati software su un MIO prodotto, possiamo riparlarne. Anche nel caso ci fosse, non è compito di Apple (o chi per essa) far rispettare tale legge.
          • Infatti scrive:
            Re: non concordo...
            Si ma Mex, tu continui a fare paragoni a caso!I vigili urbani non limitano la tua libertà, fanno si che tu non violi determinate leggi!Il punto è che non bisogna personalizzare il discorso, mi spiego: il fatto che una casa produttrice ti venda un prodotto e poi si arroghi il diritto di decidere per te cosa può girare su quel prodotto è una cosa inammissibile, a prescindere dalle intenzioni con cui lo fa. Non puoi dire "è un bene perchè userà tale sistema per garantire la sicurezza", perchè questo non lo saprai mai, vai sulla fiducia.Anche il paragone con la polizia, non c'entra proprio nulla: la polizia è un organo di Stato atto a far rispettare le leggi, non a decidere per te cosa puoi fare o non fare (non è la polizia che fa le leggi, come non è la casa produttrice a decidere cosa utilizzare su un TUO prodotto).Una domanda: se dalla parte del "grilletto" (come si è detto in precedenza) ci fosse Microsoft, staresti qui a elogiare tale comportamento? Se tra qualche anno, questo sistema sarà anche implementato sui Pc, sarai sempre qui a difenderlo? Chi mi dice che una casa non sia d'accordo con un'altra casa produttrice di software e di conseguenza rimuova tutto il software che non sia di quella casa? Motivazione: non è sicuro.
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            si ci fosse la microsoft sarebbe uguale per me, così come è uguale su Android, è necessario questo grilletto!Così come sono d'accordo a inviare a Microsoft i dettagli del mio HW e del mio software di sistema per determinare che updates fare...
          • Infatti scrive:
            Re: non concordo...
            Altro paragone totalmente sbagliato! Inviare i tuo dati per un eventuale update (che comunque ti viene chiesto se fare tale invio) è una cosa, farsi ravanare il Pc alla ricerca di cosa piace a Microsoft (o chi per essa) è un'altra cosa.Quindi tu di tutto il messaggio che ho scritto io hai citato solo quaesta parte e il resto? Ovverò la possibilità di usare tale strumento in modi illeciti (favorire alcune case software), non ti crea nessun problema? Il fatto che tale strumento potrebbe essere la rovina di alcuni software (magari validi e sicuri in realtà, ma scomodi a qualcuno) non ti fa un minimo pensare?
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...

            Quindi tu di tutto il messaggio che ho scritto io
            hai citato solo quaesta parte e il resto? Ovverò
            la possibilità di usare tale strumento in modi
            illeciti (favorire alcune case software), non ti
            crea nessun problema? nel momento esatto in cui accadasse procederei con il jailbreak e installerei Cidya, perchè la fiducia nei confronti Apple verrebbe meno (così come i miei acquisti sull'appStore, e loro questo non lo vogliono)
            Il fatto che tale strumento
            potrebbe essere la rovina di alcuni software
            (magari validi e sicuri in realtà, ma scomodi a
            qualcuno) non ti fa un minimo
            pensare?nel momento in cui accadesse mi farebbe pensare, così come mi ha fatto pensare l'esercito nelle discariche.Ora, il killswitch in Apple esiste e ci sono già applicazioni rimosse dallo store, tutte (a parte I'm Rich) rimosse per la pressione di aziende terze (AT&T per il thetering) e EA (per Tetris) eppure chi ha acuistato quelle applicazioni continua ad utilizzarle senza problemi, allora di nuovo, torniamo al punto di partenza...La mia opinione è che sia NECESSARIO un killswithc e che mi fido di Apple e di Google (che se volesse leggerebbe tutte le mie emails) così come mi fido del mio provider (che potrebbe tenere la cronologia di tutti i siti che ho visitato)Voi non vi fidate (e nessuno vi obbliga a comprare Android o iPhone) e processate un "potensziale" abuso di un controllo che a me pare "leggitimo"
          • Infatti scrive:
            Re: non concordo...
            Si bhe, intanto legittimo lo metti tra virgolette.....Comunque, io non processo nessuno, dico solo che non accetto la violenza gratuita nei miei confronti, non accetto di essere spiato con pretesti del tutto opinabili, non accetto che si scelga per me che software usare, se tu non hai nulla in contrario ad essere spiato, costretto, monopilazzato, da aziende che non hanno NESSUN diritto a farlo, è una tua scelta, ma se vieni a dire "nel momento in cui accadesse mi farebbe pensare...", ti dico subito che ormai sarà troppo tardi, proprio perchè è gia successo.....
          • Campanellin o scrive:
            Re: non concordo...
            - Scritto da: marcov
            Ma il senso dell'articolo di Mantellini è questo:Mantellini ???
            sacrifichiamo la libertà (o perlomeno alcune
            possibilità di azione) in nome della sicurezza
            che comunque non è garantita. Davvero un bello
            scambio.
          • continuate a comprare apple scrive:
            Re: non concordo...
            - Scritto da: MeX

            Sul mio telefonino, ci gira solo QUELLO CHE

            VOGLIO IO, nessuno si deve permettere di killare

            o avviare alcunche' senza il mio esplicito

            permesso,

            CHIARO???????



            Specie se l'ho pagato 499 euri.

            quindi non installeresti un programma Antivirus
            su un pc
            esatto?
            certo che me lo installo, ma LO DECIDO IO di farlo, e facendolo gli DO IO i permessi di agire nel mio PC. Inoltre, lo stesso antivirus non mi killa i processi a testa sua, ma MI INFORMA di quello che sta facendo. E poi lo posso sempre disinstallare, se voglio.Voglio vedere se tu puoi disinstallare killswitch sul tuo iphone....

            Se il mio telefonino mette in crisi

            l'infrastruttura, questo e' un problema

            dell'infrastruttura, NON MIO,

            CHIARO??????

            vuol dire che l'infrastruttura e' fatta male.

            quindi se faccio impazzire 1000 persone e le
            faccio guidare contromano in autostrada e muoiono
            un sacco di persone é l'infrastruttura
            autostradale ad essere fatta
            male?
            certamente, tanto e' vero che puoi denunciare il gestore se non erano applicati gli apposti cartelli che ti indicavano CHIARAMENTE che eri contromano. Inoltre, non ho il killswitch nell'abitacolo che mi spara un colpo in testa se vede che vado contromano nonostante i cartelli, e non ci potra' essere mai. Non ti sei mai chiesto perche' nell'auto non c'e' NULLA che ti impedisca di investire a 100 all'ora una folla di persone, non te lo sei mai chiesto perche? evidentemente no, e allora te lo dico io, perche' in una societa' CIVILE ci si affida al BUON SENSO delle persone CIVILI e ben istruite, ai quali si affidano strumenti ben piu' pericolosi del tuo melafonino, ma che sono utili allo sviluppo della societa' stessa.Se poi qualcuno esagera (ed ovviamente accade), lo si' perseguira a norma di legge.

            e questo vale per telefonini, pc, tv,

            lavabiancherie, frigoriferi e forni a microonde,

            CHIARO???

            quindi ti lamenti perché il tuo forno a microonde
            non funziona con lo sportello
            aperto?
            stai deragliando, caro mio.......il forno non funziona perche' quello non e' il modo di usarlo correttamente. Ma nell'ambito del suo corretto utilizzo (e ripeto, installare applicazioni su un proprio dispositivo, E' E RIMARRA' SEMPRE, un corretto utilizzo) non devono essere posti limit arbitrari.
            si, poi voglio vedere cosa succede se un
            programmino per l'iPhone ciuccia 300 di ricarica
            come ti
            lamenti!i 300 euro te li fai ciucciare tu dalla apple comprando quella cagata di iphone, mentre fai le stesse cose con altri dispositivi che sono piu' aperti e che ti costano pure meno......
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...

            certo che me lo installo, ma LO DECIDO IO di
            farlo, e facendolo gli DO IO i permessi di agire
            nel mio PC. Inoltre, lo stesso antivirus non mi
            killa i processi a testa sua, ma MI INFORMA di
            quello che sta facendo. E poi lo posso sempre
            disinstallare, se
            voglio.anche le versioni di trial le hai installate tu? (e se parliamo di garndi numeri non parliamo di esperti di informatica)
            Voglio vedere se tu puoi disinstallare killswitch
            sul tuo
            iphone....si, basta jailbreakarlo :)
            certamente, tanto e' vero che puoi denunciare il
            gestore se non erano applicati gli apposti
            cartelli che ti indicavano CHIARAMENTE che eri
            contromano. ahahahahah :D
            Inoltre, non ho il killswitch
            nell'abitacolo che mi spara un colpo in testa se
            vede che vado contromano nonostante i cartelli, e
            non ci potra' essere mai. Non ti sei mai chiesto
            perche' nell'auto non c'e' NULLA che ti impedisca
            di investire a 100 all'ora una folla di persone,
            non te lo sei mai chiesto perche? evidentemente
            no, e allora te lo dico io, perche' in una
            societa' CIVILE ci si affida al BUON SENSO delle
            persone CIVILI e ben istruite, ai quali si
            affidano strumenti ben piu' pericolosi del tuo
            melafonino, ma che sono utili allo sviluppo della
            societa'
            stessa.e perché sulla mia punto non posso rimappare il software della centralina che mi permetterebbe ri aumentare le prestazioni della macchina?
            Se poi qualcuno esagera (ed ovviamente accade),
            lo si' perseguira a norma di
            legge.
            quindi se inventassera una tecnologia (a cui stanno giá lavorando diverse case) per frenare automaticamente con la presenza di un pedone secondo te sarebbe un limitazione della tua libertá di poter agire senza buon senso?
            stai deragliando, caro mio.......e chi ha messo i binari?
            il forno non funziona perche' quello non e' il
            modo di usarlo correttamente. Ma nell'ambito del
            suo corretto utilizzo (e ripeto, installare
            applicazioni su un proprio dispositivo, E' E
            RIMARRA' SEMPRE, un corretto utilizzo) non devono
            essere posti limit
            arbitrari.infatti, puoi installare quello che vuoi sull'iPhone, anche firmware modificati
            i 300 euro te li fai ciucciare tu dalla apple
            comprando quella cagata di iphone, mentre fai le
            stesse cose con altri dispositivi che sono piu'
            aperti e che ti costano pure
            meno......non ho ne l'iPhone (ho l'ipod touch) ne Android od openmoko etc etc..
          • Get Real scrive:
            Re: non concordo...
            - Scritto da: continuate a comprare apple
            - Scritto da: MeX

            Non ti sei mai chiesto
            perche' nell'auto non c'e' NULLA che ti impedisca
            di investire a 100 all'ora una folla di persone,
            non te lo sei mai chiesto perche? Perchè é antieconomico realizzarlo e installarlo. Il giorno in cui esisterà la domanda, o verrà imposta a norma di legge, il meccanismo si metterà e tu dovrai accettarlo perchè non avrai alcuna scelta.
            no, e allora te lo dico io, perche' in una
            societa' CIVILE ci si affida al BUON SENSO delle
            persone CIVILI e ben istruite, ai quali si
            affidano strumenti ben piu' pericolosi del tuo
            melafonino, ma che sono utili allo sviluppo della
            societa'
            stessa.
            Quando sei ingenuo. Nella nostra società conta il denaro, e basta. Non è economicamente interessante salvare le migliaia di automobilisti e pedoni schiacciati, fatti a pezzi e bruciati ogni anno, ci sono abbastanza ricambi.Se esistesse un mercato per un tritaneonati, verrebbe costruito e venduto.Questo é il mondo. Ti piace? Bene. Non ti piace? Accettalo. Non vuoi accettarlo? Fa niente, non puoi cambiarlo.
    • advange scrive:
      Re: non concordo...
      - Scritto da: MeX
      Caro Marco, mi sembra un articolo puramente
      "telogico" e poco
      "realista"

      Mi sembra SACROSANTO avere un grilletto di questo
      tipo.Mi spiace non concordo con il tuo giudizio: l'articolo aveva ben poco di teologico; per teologico si intende qualcosa che risponde alla fede e non alla ragione; non mi pare fosse questo il caso.E men che mai con il parallelo polizia / Apple. Sono due concetti profondamente differenti.
      Parlando di iPhone posso parlare per esperienza
      diretta,
      l'app per il tethering rimossa dall'appStore é
      attualmente
      funzionante.
      Tris (clone di Tetris fatto rimuovere
      dall'appStore dalla EA per infrazione di
      copyright) é ancora
      funzionanteSì, ma per quanto? Ricordati che il grilletto è sempre in mano a loro.

      Ora, non sto dicendo che se Apple mi cancellasse
      Tris farebbe una gran cavolata, e infatti non lo
      fa!Ora, ma domani?
      Ma se Apple mi rimuove un'app malevola o anche
      solo buggata al punto da bruciarmi la batteria in
      un minuto o fare 8 telefonate... beh non ho che
      da
      ringraziare."Se"! Per ora può controllare tutto quello che ho installato sul mio telefono: e questo proprio non mi va!
      • MeX scrive:
        Re: non concordo...

        Mi spiace non concordo con il tuo giudizio:
        l'articolo aveva ben poco di teologico; per
        teologico si intende qualcosa che risponde alla
        fede e non alla ragione; non mi pare fosse questo
        il
        caso.forse non hai notato le "" ed evitiamo di parlare leggendo il vocabolario
        E men che mai con il parallelo polizia / Apple.
        Sono due concetti profondamente
        differenti.non era un parallelo era solo una metafora...La musica digitale é definita "liquida" ma non mi sembra che c'é qualcuno che paragona un mp3 ad un fluido
        Sì, ma per quanto? Ricordati che il grilletto è
        sempre in mano a
        loro.finché mi fido id chi ha in mano la pistola mi sento semplicemente piú sicuro
        Ora, ma domani?domani se la Apple mi cancella Tris jailbrakko l'iPod e smetteró di fidarmi
        "Se"! Per ora può controllare tutto quello che ho
        installato sul mio telefono: e questo proprio non
        mi
        va!non puó controllare nulla, puó bloccare un processo e disinstallare un'applicazione, controllare é un altro paio di maniche.Comunqe se non lo compri e non ti interessa sei salvo, quindi puoi vivere sereno.
        • advange scrive:
          Re: non concordo...

          forse non hai notato le "" ed evitiamo di parlare
          leggendo il
          vocabolarioLe ho notato, ma ciò non toglie peso al tuo "teologico"; ovviamente questo IMHO, libero di pensarla diversamente.
          non era un parallelo era solo una metafora...E qui sei tu che hai preso il vocabolario in mano. L'ho chiamato parallelo perché parlavi "parallelamente" di polizia e del controllo Apple; il che fa di quello che dicevi una metafora, è ovvio.
          La musica digitale é definita "liquida" ma non mi
          sembra che c'é qualcuno che paragona un mp3 ad un
          fluidoChe c'entra?
          finché mi fido id chi ha in mano la pistola mi
          sento semplicemente piú
          sicuroOk, libero di farlo. Io non mi fido di nessuna azienda, nemmeno della mia.
          domani se la Apple mi cancella Tris jailbrakko
          l'iPod e smetteró di
          fidarmiOk, siamo d'accordo. Ma allora perché te la prendi col giornalista? Lui ti sta mettendo in guardia: ora ci sarà chi come te che aspetta che sparino e chi come tanti altri che non si fidano a priori. Mi sembra che il suo ragionamento sia ineccepibile e per niente "teologico"
          non puó controllare nulla, puó bloccare un
          processo e disinstallare un'applicazione,
          controllare é un altro paio di
          maniche.Scusami, il termine "controllare" manda un po' in confusione. Intendevo "può sapere che applicazioni hai sul telefonino" il che mi sembra gravissimo.
          Comunqe se non lo compri e non ti interessa sei
          salvo, quindi puoi vivere
          sereno.Ci mancherebbe.
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            ora dire di essere in disaccordo argomentando vuol dire prendersela con l'artista? :O
          • advange scrive:
            Re: non concordo...
            - Scritto da: MeX
            ora dire di essere in disaccordo argomentando
            vuol dire prendersela con l'artista?
            :OAffatto.Scrivere "mi sembra un articolo puramente "telogico" e poco "realista"" è prendersela con l'artista (perché Marco è un artista?).
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            "Ma allora perché te la prendi col giornalista?"scusa la svista di giornalista trasformato in artista (forse volevo scrivere autore e ho mischiato autore con giornalista... pensa se scriveveo autsta!) :)eh infatti io ho scritto che "mi sembra"... non ho capito il punto...
          • ciao scrive:
            Re: non concordo...
            NON TI CONTROLLA NULLA!Hai 10 apps installate , bene. Il killswitch é una lista (oggi VUOTA) di applicazioni che Apple ha scoperto essere dannose per il gingillo che hai pagato.Se domani una di queste 10 viene aggiornata in maniera "anomala" (cioe' aggiunge codice malevolo) viene aggiunta alla lista killswitch. Se ce l'hai la rimuove se no NON FA NULLA.Non controlla cosa hai installato e lo manda alla casa madre.Essendo ora la lista VUOTA , Apple non controlla NULLA.E comunque sí , si puó disabilitare! Lo jailbreak , ci accedi via SSH , apri il file hosts di turno e aggiungi "killswicht.apple.bruttaecattiva.com 127.0.0.1)
    • Anonymous scrive:
      Re: non concordo...
      uhm, da quello che ho letto nell'articolo, non sono daccordo che non sei daccordo. magari sbaglio, ma mi pare che in buona parte il messaggio fosse questo, ma che ci fosse solo un ragionamento in piu alla base: in questa situazione è necessario fare così, ma non sarebbe meglio rimuovere le cose che rendono necessaria la cosa?.nel senso: metti che dalll'oggi al domani scoprano (altre) vulnerabilità negli sportelli bankomat, e per tappare il tutto decidono che ci dev'essere un poliziotto col mitra che controlla chiunque va allo sportello(esempio demenziale e idiota, ma è irrilevante). che sia necessario, in questo caso, è chiaro (per assunto) , ma non sarebbe meglio ristudiare il sistema?
      • Anonymous scrive:
        Re: non concordo...
        poi bhe, qusto solo per quanto riguarda l'esempio killswitch e polizia IRL. per quanto riguarda una governance internet mi pare una cosa aberrante. la realtà è un sistema molto complesso, talmente complesso che possiamo cogliere solo una (minima) parte nell'intero corso della nostra vita. un sistema di gestione crisi è necessario proprio perchè è impossibile correggere la realtà o prevederne a priori gli utilizzi che se ne possono fare ( asd ).per internet, è una questione molto diversa. è solo un piccolo e semplice sistema di instradamento di informazioni.
    • Gimmi Deogane scrive:
      Re: non concordo...
      So che si tratta di un'utopia, ma immagina un mondo in cui nessuno pensa di aver bisogno di campare con il crimine, perchè non esiste più la disoccupazione, non esiste più la povertà, le persone vengono esucate alla legalità ed al rispetto della collettività fin da bambini, i soldi non sono più un fine ma un mezzo etc. etc.Ora, questo mondo non è realizzabile, siamo daccordo, ma se lo fosse in questo mondo non sarebbe praticamente più necessario avere eserciti, polizia, armi... Continuerebbero ad essere necessario qualcosa di simile solamente per affrontare delle eventuali emergenze, ma non per regolare la vita quotidiana.Accettare che questo mondo sia un'utopia non è una scusante per smettere di cercare di raggiungerlo e continuare di pensare a risolvere tutti i problemi solamente con la polizia, gli eserciti, la repressione...Ora sostituisci "il mondo" con "l'infrastruttura della telefonia mobile". Non sei più di fronte ad un'utopia, perchè non è impossibile avere un'infrastruttura intrinsecamente sicura, in grado di resistere agli attacchi di terminali appositamente modificati. E' solo una questione di soldi e di lungimiranza. Relegare il compito della protezione dell'infrastruttura alla "polizia" del software e hardware proprietario non fa che mettere la sicurezza alla mercè di chi quel software e hardware è in grado di modificarlo.
      • MeX scrive:
        Re: non concordo...

        Ora sostituisci "il mondo" con "l'infrastruttura
        della telefonia mobile". Non sei più di fronte ad
        un'utopia, perchè non è impossibile avere
        un'infrastruttura intrinsecamente sicura, in
        grado di resistere agli attacchi di terminali
        appositamente modificati. E' solo una questione
        di soldi e di lungimiranza. Relegare il compito
        della protezione dell'infrastruttura alla
        "polizia" del software e hardware proprietario
        non fa che mettere la sicurezza alla mercè di chi
        quel software e hardware è in grado di
        modificarlo.Quando il mondo della telefonia sará cosí (ossia perfetto ed inviolabile) allora il killswitch non servirá (o forse ce ne saranno tantissimi)
        • Gimmi Deogane scrive:
          Re: non concordo...
          Già ma finchè non si investe nello sviluppo delle infrastrutture e ci si accontenta della sicurezza apparente, ma inconsistente vantata dal sistema attuale le cose non cambieranno e a farne le spese saremo sempre noi utenti in primis e probabilmente anche i gestori delle infrastrutture in futuro...
          • MeX scrive:
            Re: non concordo...
            se guardi la storia recente del DRM mi sembra che stiano vincendo gli utenti...
  • Giorgio scrive:
    fork
    Non sarebbe possibile un fork del progetto ed eliminare la parte che consente il controllo da parte di google su android?
  • Might scrive:
    La frase del secolo
    - Scritto da: Marco Calamari
    È sempre utile ricordare che non esiste una "libertà limitata" proprio come non esiste una "ragazza quasi incinta".Questa me la stampo a caratteri cubitali la appendo al muro!Come sempre, grazie, Marco.
    • pippo scrive:
      Re: La frase del secolo


      È sempre utile ricordare che non esiste una
      "libertà limitata" proprio come non esiste una
      "ragazza quasi
      incinta".
      Vergine e mamma però si... :D
      • xxxxxxxxxx scrive:
        Re: La frase del secolo



        È sempre utile ricordare che non esiste una

        "libertà limitata" proprio come non esiste una

        "ragazza quasi

        incinta".


        Vergine e mamma però si... :DROTFL
  • Infatti scrive:
    Bello.
    Analisi molto accurata e ben scritta: complimenti.Molto bella la frase:"Oggetti che vengono relegati nel ghetto del software proprietario, un ghetto talvolta dorato ma che tarpa la crescita."La possibilità di conoscere, di sapere, è tutto; non si può rinunciare a tale possibilità: l'informatica farà sempre più parte della nostra vita ed è importante che sia totalmente accessibile a tutti, quindi libera e aperta.Buona notte.
Chiudi i commenti