Webmasterpoint.org/ Una politica senza Rete

di M. Tansini. Il grande successo è che tutti i partiti hanno un sito. La grande delusione che sono pochissimi quelli che propongono qualcosa per Internet, ancora meno quelli che lo fanno con chiarezza. Una navigata nella webpolitica


Web – Mancano pochi giorni alle elezioni del 13 maggio, e i partiti politici delle due principali coalizioni stanno utlizzando ogni mezzo di comunicazione per poter convincere i cittadini italiani della bontà delle loro idee.

Internet, con (pare) circa 8 milioni di utenti effettivi, molti dei quali nella fascia dei 25-35 anni, con reddito e cultura elevata, rappresenta la nuova frontiera da conquistare anche per i partiti politici di ogni schieramento.

Rispetto alle precedenti elezioni governative, vi è stato una notevole spinta delle varie forze politiche per riuscire a creare una presenza in Rete, con nuovi siti, tutti dotati di forum per confrontare le proprie idee, chat per scambiare opinioni con i principali candidati che finalmente si sono messi davanti al Pc per parlare con i propri elettori – in primis Prodi, Rutelli e Emma Bonino – e soprattutto pagine e pagine Html per poter presentare analiticamente i propri programmi, molte volte dimenticati nella “baruffe” televisive e sui quotidiani.

Quello che è strano, addirittura paradossale, che più ci ha colpito durante la nostra navigazione tra i vari siti politici, è la grandissima difficoltà di reperire informazioni utili su quello che le coalizioni vorranno fare per Internet e su Internet nei prossimi cinque anni di governo.

Per convincere potenziali votanti, navigatori e appassionati di Internet, dovrebbe accadere esattamente il contrario, e questo fa sorgere il dubbio che Internet non sia ancora vista dai partiti politici nell’ottica più avanzata, quella di una rivoluzionaria realtà economica e sociale. Anzi, la Rete sembra venire perlopiù vissuta come semplice strumento di propaganda.

Per verificarlo basta “partire” per una serata online alla ricerca dei programmi dei vari schieramenti politici per lo sviluppo di internet nel nostro Paese, programmi che servirebbero “per avere un criterio in più per esprimere meglio il nostro voto”…

Partendo dal sito www.forza-italia.it , solo tramite l’utilizzo del motore di ricerca interno e andando a spulciare tra le “cinque grandi missioni per cambiare l’ Italia”, si trovano le tre proposte fondamentali del centro-destra in materia di Internet: creazione di un ministero denominato “Italia On line” per il coordinamento della progressiva informatizzazione degli enti pubblici, con l’obiettivo di fornire oltre cento servizi online; sviluppo di tre portali rispettivamente per il Nord, Centro e Sud d’Italia per la promozione e l’offerta di servizi locali; infine la detassazione dell’e-commerce e dei consorzi informatici per quanto rigurda Irpef e Irpeg.

Non è che si brilli per l’originalità delle proposte.. Forse i consulenti informatici del centro-destra non sono ancora stati informati dell’iperinflazione di portali nel web italiano e di come quelli esistenti, in particolar modo quelli generalisti, si trovano a remare in cattive acque…

Continuando a navigare, per par-condicio, arriviamo al sito dell’Ulivo, www.ulivo.it , per poi ripartire verso quello dei democratici di sinistra , primo partito della coalizione di centro-sinistra.

Anche qui, le informazioni riguardanti le proposte per Internet e lo sviluppo si trovano solo usando il motore di ricerca interno, anche se si nota, per amor di verità, tante dichiarazioni e interviste riguardanti il mondo di Internet rilasciate dai principali candidati, anche se sappiamo che tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, soprattutto nella politica italiana.

Il programma dell’Ulivo, parte con la stessa idea della Casa delle Libertà di creare un ministero ad hoc per lo sviluppo dell’informatica in Italia, e presenta l’ambizioso progetto di educare i cittadini italiani fin dalle scuole primarie all’uso dei computer e della Rete.

Ma, anche da questo lato del futuro parlamento italiano, non si fanno proposte chiare e concrete rigurdanti il mondo di Internet e lo sconforto aumenta… E aumenta sempre di più, ricercando tra i siti dei singoli partiti, sia di destra che di sinistra, grandi e piccoli…

Decidiamo di uscire dalle due più importanti coalizioni e rivolgiamo il nostro mouse verso il sito dei radicali, www.radicali.it e poi verso rifondazione comunista, www.rifondazionecomunista.it .

Nel sito della lista Bonino troviamo per la prima volta espliciti richiami ad Internet: petizioni contro la legge dell’Editoria e richiesta di una legge per la regolamentazione dei nomi di dominio, nonché la proposta di votazioni online, strada già seguita dai radicali (anche se, dati alla mano sui numeri degli italiani in Rete, l’idea sembra essere un po ‘ prematura). Poche idee sul futuro di Internet, più concretezza operativa… Ma poco di quello che stiamo realmente cercando.

Rivolgiamoci, quindi, a Rifondazione Comunista che sembra aver le idee ben chiare, ma direi anche poco condivisibili (scusate se esprimo questo mio personalissimo parare, violando la par condicio… ): basta alla libera concorrenza nel settore informatico che ha portato al monopolio di poche aziende, molte delle queli straniere e avvio di un processo di reindustrializzazione del settore con un intervento attivo da parte dello Stato.

La voglia di spegnere il modem e sconnettersi si fa ancora più forte e prende il sopravvento su tutto quando scopriamo che sui siti dell’Italia dei Valori, della Fiamma Tricolore e di Democrazia Europea, Internet non compare neanche per sbaglio all’interno dei rispettivi programmi.

E ‘ meglio andare a dormire…

Cosa concludere, dopo questa serata di navigazione tra i mari della politica italiana?

Le forze politiche italiane hanno, finalmente, tutte un sito e stanno lentamente avvicinandosi alla promozione delle loro idee attraverso Internet, ma i progetti per il futuro della Rete sono ben pochi e, quel che è peggio, sono solo vaghe idee…

Ma siamo ottimisti: cinque anni fa, facevano fatica ad esistere i siti dei politici, oggi si sono moltiplicati, magari tra cinque anni, alle prossime elezioni, si incomincerà a parlare di internet…

Marcello Tansini
Webmasterpoint.org

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • massimo chiavazza scrive:
    video hard
    cerco ragazzi seri per seria relazione
  • Anonimo scrive:
    MUSSOLINI LI VOLEVA CACCIARE
    .... forse faceva bene!
    • Anonimo scrive:
      Re: MUSSOLINI LI VOLEVA CACCIARE
      - Scritto da: DUX
      .... forse faceva bene!
      O forse faceva male? E tu chi sei, la sua reincarnazione? E vuoi cacciarli anche tu? E poi, vuoi fare le squadre dei Lupetti e dei Balilla? Vuoi finire su tutti i manifesti? Vuoi parlare da un balcone gridando "italiani!"? Su, forza, AVANTI! Due bei respiri profondi, e vedi che il sangue arriva al cervello!
    • Anonimo scrive:
      Re: MUSSOLINI ...
      - Scritto da: DUX
      .... forse faceva bene!PERCHE ?In che senso ?E tutti quelli che in qualche modo non la pensano come te ?
      • Anonimo scrive:
        Re: MUSSOLINI ...

        E tutti quelli che in qualche modo non la
        pensano come te ?Ce ne freghiamo!
        • Anonimo scrive:
          MUSSOLINI :Il miglior posto dove mettere il piombo
          - Scritto da: Benito Dux

          E tutti quelli che in qualche modo non la

          pensano come te ?

          Ce ne freghiamo!E' sempre bello leggere post del genere, di bella gente intelligente, che impara dagli errori della storia, che ha senso critico, vasta capacita' di dialogo...
  • Anonimo scrive:
    Viva gli OS
    Forza Microsoft abbasso Linux.Forza Linux abbasso Microsoft.Cosa c'entra? Niente. Come tutte le altre volte che si leggono commenti sugli OS nei forum di punto informatico.
  • Anonimo scrive:
    I bravi lettori "normali" di PI ...
    Domanda da milanese di ... del 07/05/01 (9:15)Ehi, sapete chi ha ammazzato Pasolini?Un kuller!( penso che saro' censurato... :) )-**--**--**--**--**--**--**--**--**--**-Domanda di rioka del 07/05/01 (8:05)Quanti di loro usano BackOrifice ?Lo so, e' una battutaccia, ma io non sono politicamente corretto, e poi cadre a fagliolo.-**--**--**--**--**--**--**--**--**--**-Ma GIA' al mattino appena alzato/a e' questo l'unica cosa che riesce a "produrre" il tuo cervello ?Poretto/a :-DD
    • Anonimo scrive:
      Re: I bravi lettori
      - Scritto da: Sono g@y.
      Ma GIA' al mattino appena alzato/a e' questo
      l'unica cosa che riesce a "produrre" il tuo
      cervello ?

      Poretto/a :-DD

      Eh, gia', guai a chi scherza su argomenti cosi' sacri!Sei un bigotto privo del senso dell'umorismo. Solo, in un ambito diverso dalla religione.
  • Anonimo scrive:
    Grillini nasconditi
    Anche tu nella carovana del "non so cos'e' internet ma mi piace un sacco".Col cavolo che ti voto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Grillini nasconditi
      - Scritto da: Manlio Minotti
      Anche tu nella carovana del "non so cos'e'
      internet ma mi piace un sacco".
      Col cavolo che ti voto.Secondo me sei troppo duro. Nel senso che quando si parla di internet ci sono un sacco di portali comunità e tutte queste cose qui che sparano numeri che non possono essere verificati.Sono d'accordo che è un buon motivo per non votarlo.
  • Anonimo scrive:
    Domanda da milanese
    Ehi, sapete chi ha ammazzato Pasolini?Un kuller!( penso che saro' censurato... :) )
  • Anonimo scrive:
    E domani...
    E domani la redazione di P.I. ci farà sapere quanti sono i pedofili, quanti i tossicodipendenti, ecc. ecc.Un articolo molto interessante. Davvero complimenti a tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: E domani...
      - Scritto da: ahahah
      E domani la redazione di P.I. ci farà sapere
      quanti sono i pedofili, quanti i
      tossicodipendenti, ecc. ecc.

      Un articolo molto interessante. Davvero
      complimenti a tutti!
      la parola magica e' potere d'acquisto: per questo i dati sono importanti. mi dirai che quelli di grillini sono dati senza fonte, fa bene pi a ironizzare.conta che in america la lobby omosessuale e' potentissima.
    • Anonimo scrive:
      Re: E domani...
      - Scritto da: ahahah
      E domani la redazione di P.I. ci farà sapere
      quanti sono i pedofili, quanti i
      tossicodipendenti, ecc. ecc.Mi sembra un commento ingiusto: la pedofilia è un problema sociale (un problema che un tempo non era un problema - tutti parlano sempre dell'antica Grecia, spesso a sproposito - ma che ora assume contorni definiti e precisi, e nella nostra epoca viene generalmente considerata in negativo); la tossicodipendenza è un problema sociale tipico della nostra epoca (perlomeno come fenomeno di massa), l'omosessualità è semplicemente un fenomeno nell'ambito dei gusti sessuali. Uguagliare le cose significa un po' far passare gli omosessuali per malati, anche se forse il passo è stato scritto un po' in fretta, senza pensare a implicazioni di questo genere.
  • Anonimo scrive:
    Domanda
    Quanti di loro usano BackOrifice ?Lo so, e' una battutaccia, ma io non sono politicamente corretto, e poi cadre a fagliolo.
  • Anonimo scrive:
    EMBE', VOGLIAMO PARLARE DEI NEGRI ?
    Embè ?Dopo che ci sono 400 mila utenti gay in rete?Non capisco il problema.Rimorchiano in rete oltre che all'aperto? Dov'è il problema. Rimorchiano tanto quanto gli etero se non di più!Non capisco questa statistica. Gli etero dovranno munirsi forse anche di qualche antivirus o firewall da installare sul proprio PC prima di entrare in Internet a difesa degli omo o qualche deficiente è veramente convinto che gli omo ci provino con tutti purchè respirino?Poveri illusi....Non capisco il senso di questa statistica. Non che sia gay ma per esperienza i gay hanno più classe, più gusto, fanno tendenza (serate dedicate gay/misto anche in locali ETERO al 100%) e sanno distinguersi in tanti campi per sensibilità e gusto (moda, cultura) laddove noi etero non sempre arriviamo.Embè, vogliamo fare anche la statistica di quanti trans, negri e extracomunitari navigano in rete oppure la percentuale dei sieropositivi che bazzicano in rete? Si sa che il rischio di contagio è, per presa di coscienza dei gay, superiore tra gli etero adesso!che ca**o di senso ha questa notizia?Solo per fare notizia.....
  • Anonimo scrive:
    Ma che cavolo significa????
    ...che senso ha una statistica del genere?L'utenza di internet non può che essere composta da esseri umani, poichè è una invenzione umana, e pertanto rispecchia tranquillamente la nostra realtà. Cosa c'è da ribadire che alcuni utenti sono omosessuali? E che cavolo c'è da essere orgogliosi per il fatto che gli omosessuali usano internet per rimorchiare? Semmai è un dato utile per le aziende, contando comunque che in chat cerchiamo di rimorchiare ed essere rimorchiati tutti; per il resto, basta guardare il mondo offline: siamo sempre noi, i soliti noi omo o etero, tanto dietro un monitor che in una discoteca.Ripeto: dove è la notizia? Che Grillini si preoccupi di legiferare bene, che gli esseri umani usano internet, lo sappiamo già.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che cavolo significa????
      - Scritto da: E.
      ...che senso ha una statistica del genere?
      L'utenza di internet non può che essere
      composta da esseri umani, poichè è una
      invenzione umana, e pertanto rispecchia
      tranquillamente la nostra realtà. Cosa c'è
      da ribadire che alcuni utenti sono
      omosessuali? E che cavolo c'è da essere
      orgogliosi per il fatto che gli omosessuali
      usano internet per rimorchiare? Semmai è un
      dato utile per le aziende, contando comunque
      che in chat cerchiamo di rimorchiare ed
      essere rimorchiati tutti; per il resto,
      basta guardare il mondo offline: siamo
      sempre noi, i soliti noi omo o etero, tanto
      dietro un monitor che in una discoteca.
      Ripeto: dove è la notizia? Che Grillini si
      preoccupi di legiferare bene, che gli esseri
      umani usano internet, lo sappiamo già.come dice il pezzo: grillini parla ma non dice dove prende questi dati.il senso pero' ce l'avrebbe visto l'interesse per il potere d'acquisto degli omosessuali.
  • Anonimo scrive:
    occhio a tacchinare...
    di sti tempi non si puo' piu' takkinare una bimba76 in tranquillita' :(
Chiudi i commenti