WebTheatre/ Cinema mangia Internet

di G. Niola - Storie minute, lo screencasting come racconto: la catena alimentare del video si mostra al festival di Toronto in un corto che attinge alla Rete e la trasforma in cinema

Roma – Esiste una catena alimentare nei media audiovisivi, in cima alla quale c’è il cinema. Il motivo di questa supremazia sta nella capacità del cinema di mangiare le altre forme di produzione, nel senso di inglobarne le novità, le idee, la potenza e le soluzioni innovative. È questione di metodi, tempi e capacità produttive oltre che di personalità coinvolte. E ad oggi la Rete è una delle prede preferite.
L’ennesima dimostrazione viene dal festival di Toronto e parla molto bene della maniera nella quale il video prodotto per la Rete ha cominciato a cambiare tutto il resto del linguaggio audiovisivo.

Tempo fa avevamo raccontato di una delle trovate più originali e specifiche del video online, lo screencasting . Nato come strumento per i tutorial (un’altra invenzione tipica delle Rete, prelevata dai video didattici per diventare qualcosa di più), diventato poi un linguaggio narrativo a sé a partire da un videoclip musicale e da una famosissima webserie , lo screencasting è la tecnica narrativa fatta di voce narrante e immagini di uno schermo, in cui tutto deve passare per ciò che è rappresentato sullo schermo.
Al festival di Toronto di quest’anno è stato presentato Noah , un cortometraggio interamente realizzato in screencasting, ad opera di Walter Woodman e Patrick Cederberg.

Noah

La forza di Noah è proprio quella di essere film pur sfruttando un linguaggio nato online. È cinema e non un video qualsiasi per la Rete perché inietta nello screencasting una serie di elementi sia narrativi che di montaggio interno, inusuali per i video online.
Noah, a differenza di quanto facesse (per dire) YouSuckAtPhotoshop, sposta spesso il punto di vista, non inquadra sempre tutto lo schermo ma viaggia di angolo in angolo per inquadrare quel che interessa, usa la freccia per spostare gli oggetti sulla scrivania dando risalto a certe foto in certi momenti e via dicendo. Il montaggio interno insomma.
In più in un paio di momenti integra un po’ di recitazione reale usando l’espediente della videochiamata e di chatroulette.

Il passaggio da Internet a sala cinematografica quindi dimostra, come si diceva inizialmente, la dura legge della catena alimentare dei media audiovisivi, il fatto che inevitabilmente quelli più grossi, strutturati e dotati di un storia maggiore alle spalle posseggano una reattività maggiore, adattandosi sia ai tempi che alle novità di linguaggio. È il motivo per il quale, si creda o meno nella bontà delle webserie e nella loro fortuna, questo campo rimane il più vitale, interessante e importante del momento (partendo dal presupposto che quello televisivo, entrato anni fa nell’età dell’oro, ha esaurito la spinta propulsiva), perché essendo il luogo in cui più di tutti è possibile far emergere pensiero divergente, novità e materiale meno consueto, è anche la fonte alla quale le altre forme si abbeverano. Quello che decenni fa erano le avanguardie.

Il successo online di Noah (oltre un milione di visualizzazioni in circa 8 giorni, ma il video verrà rimosso dal canale YouTube del festival di Toronto il 19 settembre) è un altro dato che ratifica come il corto parli un linguaggio che si ambienta e trova fortuna in Rete.
Non è infatti solo lo screencasting ad essere stato prelevato da Internet, ma anche un certo modo di guardare i propri personaggi, certe storie da raccontare e una certa ottica. Una delle più importanti novità della narrativa online infatti è stata riportare in maniera drastica e violenta l’attenzione sulle storie piccolissime, personali e poco universali. Ciò che accade nel vicinato, nella mia casa o ancora di più nella mia stanza, oppure ciò che accade al pianeta ma sempre da un’ottica personalissima. Un obiettivo non macroscopico come quello del cinema (che anche se racconta di due amanti li trasforma nel simbolo di tutti gli amanti del mondo) ma microscopico.

NOAH

YOU SUCK AT PHOTOSHOP

AGAIN

Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • marco b scrive:
    a chi diamo il potere?
    a windows 8 e microsoft o ad android e google ..o a qualcun altro ?windows 8 è meglio ??android ancora di più??quà è solo una questione di scelta a chi dare i nostri dati/potere dell'informazione .........qualsiasi cosa ti installi "sei fregato" a questo punto... STACCATEVI DALLA RETE o quanto meno come dicono in tanti usatela AL MINIMOquesta è la vera unica "soluzione" , almeno fino a quando si piò e non diventa tutto "OBBLIGATORIAMENTE DA FARSI IN DIGITALE" come accade già per alcune cosucce aziendali e firme digitali varie ...
  • Winaro scrive:
    Volete stare tranquilli?
    Passate a Windows 8! Windows 8 è il sistema operativo Microsoft più sicuro di sempre. Perché credete che alla sua uscita si sia scatenata una bufera di polemiche anche da persone che una volta erano pro-Microsoft? Perché queste ultime sono entrate nel libro paga di Google e di Samsung!La verità è che Microsoft questa volta ha davvero fatto centro, un sistema sicuro: a prova di bomba, e velocissimo! Senza alcun tipo di compromesso.Google e Samsung guadagnano spiando quello che passa attraverso i loro sistemi, ed è abbastanza chiaro il motivo per cui google sta spingento per il suo Chrome OS (che è tutto sul cloud) o in alternativa consiglia linux.Già... LINUX! Non vi sembra curioso che consiglino un sistema di qualità amatoriale, e sopratutto che NEL 2013 ANCORA NON HA ANTIVIRUS E FIREWALL? Inutle che mi diciate che Linux ha il firewall:1) perché SELinux l'ha scritto l'NSA (guarda, guarda!)2) perché SELinux è fatto apposta per non capirci niente e quindi trarre in inganno la gente mentre manda tutto in qualche server dell'NSA in Romania (pure col rischio che vi intercettino e vi svuotino il conto in banca).NON FIDATEVI DI LINUX, NON FIDATEVI DI CHI VIDICE CHE E' SICURO!SONO TUTTE BALLE, FANTASIE MESSE IN GIRO DA CHI VI VUOLE SPIARE!Fidatevi di Microsoft, anni e anni di esperienza al servizio della VOSTRA privacy e sicurezza. Certo, tutto questo ha un costo, ma è il giusto prezzo da pagare per vivere tranquilli e tutelare la vostra libertà.Non ascoltate chi si riempie la bocca di "Free Software" e "Open Source", quelle sono tutte sciocchezze tirate fuori dagli anni '70, è roba vecchia: morta e sepolta. Inutile. In realtà dietro questi termini apparentemente innocenti si nascondono i loschi traffici di dati.Dati che riguardano VOI, la vostra VITA! I vostri gusti personali, i profili delle vostre fidanzate e mogli, quelli dei vostri figli! La vostra amata ha mandato un'immagine un po' "piccante" fatta con Android? State sicuri che anche un impiegato di Google la sta guardano in questo momento: e non ha le mani poggiate su mouse e tastiera.Scegliete Microsoft! Da sempre al servizio della vostra sicurezza e privacy.Parola di Winaro!
    • Winaro scrive:
      Re: Volete stare tranquilli?
      Dimenticavo l'occhiolino! ;)
      • Ben10 scrive:
        Re: Volete stare tranquilli?

        Dimenticavo Sarà mica stato a causa di un bug, del Winaro? :D
      • panda rossa scrive:
        Re: Volete stare tranquilli?
        - Scritto da: Winaro
        Dimenticavo l'occhiolino! ;)Ma lo sai che mi hai proprio convinto.E non sei il solo.Anche ieri sera ho sentito uno in tv criticare il governo, la magistratura, le tasse e tutto quanto, e proponeva qualcosa di veramente nuovo e invitava a scendere con lui.E' stato convincente, ma non quanto te!
    • collione scrive:
      Re: Volete stare tranquilli?
      - Scritto da: Winaro
      Perché credete che alla sua uscita si sia
      scatenata una bufera di polemiche anche da
      persone che una volta erano pro-Microsoft? Perché
      queste ultime sono entrate nel libro paga di
      Google e di
      Samsung!ma qua si parla di nsa mica di samsung
      La verità è che Microsoft questa volta ha davvero
      fatto centro, un sistema sicuro: a prova di
      bomba, e velocissimo! Senza alcun tipo di
      compromesso.eeeeehhhhhhh hai voglia :D

      Google e Samsung guadagnano spiando quello che
      passa attraverso i loro sistemi, ed è abbastanza
      chiaro il motivo per cui google sta spingento per
      il suo Chrome OS (che è tutto sul cloud) o in
      alternativa consiglia
      linux.google consiglia linux? non si nota mica
      Già... LINUX! Non vi sembra curioso che
      consiglino un sistema di qualità amatoriale, e
      sopratutto che NEL 2013 ANCORA NON HA ANTIVIRUS E
      FIREWALL?
      maledetti, vogliono farci installare il sistema de' regazzini, così ci bucano col virus albanese (rotfl)
      Inutle che mi diciate che Linux ha il firewall:
      1) perché SELinux l'ha scritto l'NSA (guarda,
      guarda!)ci sta pure apparmor e anche altri
      2) perché SELinux è fatto apposta per non capirci
      niente e quindi trarre in inganno la gente mentre
      manda tutto in qualche server dell'NSA in Romaniaaddirittura in Romania? e mandano i dati alla banda del bancomat? (rotfl)

      NON FIDATEVI DI LINUX, NON FIDATEVI DI CHI VIDICE
      CHE E'
      SICURO!è vero, posso testimoniare, perchè l'altra sera, un uomo vestito di nero mi disse che linux era sicuro e me lo consigliava CALDAMENTEmi disse che era un'offerta che non poteva rrrrifituarrrre
      Fidatevi di Microsoft, anni e anni di esperienza
      al servizio della VOSTRA privacy e sicurezza.beh 'nsomma, si sono pure fatti rubare i sorgenti di windows
      Certo, tutto questo ha un costo, ma è il giusto
      prezzo da pagare per vivere tranquilli e tutelare
      la vostra
      libertà.giusto, la libertà è il giusto prezzo da pagare :D

      Non ascoltate chi si riempie la bocca di "Free
      Software" e "Open Source", quelle sono tutte
      sciocchezze tirate fuori dagli anni '70, è roba
      vecchia: morta e sepolta. Inutile.si si, sono gli hippies, maledetti capelloni drogati e sul libro pagati del FBIme l'ha detto al telefono Hoover ieri serami ha pure rivelato che l'assassino di Kennedy è in realtà Tux, la mascotte di linux e che il mandante era Torvalds, tornato indietro nel tempo con una DeLorean (rotfl)

      In realtà dietro questi termini apparentemente
      innocenti si nascondono i loschi traffici di
      dati.e quelli di oppio, di bambini e donne e ovviamente di organi di cane, ratto e canguro (rotfl)
      Dati che riguardano VOI, la vostra VITA! I vostri
      gusti personali, i profili delle vostre fidanzateno vabbè, le fidanzate non c'è problema, tanto si mettono a nudo da sole (rotfl)
      La vostra amata ha mandato un'immagine un po'
      "piccante" fatta con Android? State sicuri chesi, ma l'ha mandata a mio cugino
      anche un impiegato di Google la sta guardano in
      questo momento: e non ha le mani poggiate su
      mouse e
      tastiera.ho sentito che è morto per troppa eccitazione (rotfl)
      Scegliete Microsoft! Da sempre al servizio della
      vostra sicurezza e
      privacy.
      agli ordini!!
      Parola di Winaro!ma vale di più della parola di Edgar Hoover? (rotfl)
      • aaaaa scrive:
        Re: Volete stare tranquilli?


        In realtà dietro questi termini apparentemente

        innocenti si nascondono i loschi traffici di dati.

        e quelli di oppio, di bambini e donne e
        ovviamente di organi di cane, ratto e canguro
        (rotfl)diciamo che ogni persona al mondo mangia 10 kg di carne di mucca (una media) all'anno...moltiplicando per 7 miliardi di persone e dividendo per il peso di una mucca...

        Dati che riguardano VOI, la vostra VITA! I vostri

        gusti personali, i profili delle vostre fidanzate

        no vabbè, le fidanzate non c'è problema, tanto si
        mettono a nudo da sole (rotfl)si pero' solo al sole...

        La vostra amata ha mandato un'immagine un po'

        "piccante" fatta con Android? State sicuri che

        si, ma l'ha mandata a mio cugino anche lui dipendente gogol ????? ;)

        anche un impiegato di Google la sta guardano in

        questo momento: e non ha le mani poggiate su

        mouse e tastiera.

        ho sentito che è morto per troppa eccitazione
        (rotfl)complimenti per la fidanzata ;)
    • MZorzy scrive:
      Re: Volete stare tranquilli?
      grazie .se mi scrivi anche che windows 8.1 è piu sicuro dell 8.0 lo installo TRE volte !
      • tucumcari scrive:
        Re: Volete stare tranquilli?

        se mi scrivi anche che windows 8.1 è piu sicuro
        dell 8.0 lo installo TRE volte
        !Nel senso che questo è il numero medio di volte che bisogna farlo prima che funzioni come vuole l'utente. Le prime due sono come la minuta di un tema... :-D
        • tucumcari scrive:
          Re: Volete stare tranquilli?
          - Scritto da: tucumcari

          se mi scrivi anche che windows 8.1 è piu
          sicuro

          dell 8.0 lo installo TRE volte

          !

          Nel senso che questo è il numero medio di volte
          che bisogna farlo prima che <b
          sembri che </b
          funzioni <s
          come vuole
          l'utente </s
          . Le prime due sono come la minuta di un
          tema...
          :-DCosì va meglio no legù? ;)
    • aaaaa scrive:
      Re: Volete stare tranquilli?

      Inutle che mi diciate che Linux ha il firewall:
      1) perché SELinux l'ha scritto l'NSA (guarda,
      guarda!)in realta' l'implementazione che hanno fatto ai tempi non era cosi' male anzi...
      2) perché SELinux è fatto apposta per non capirci
      niente e quindi trarre in inganno la gente mentre
      manda tutto in qualche server dell'NSA in Romaniaresta il dubbio se la nsa puo' assumere romeni oppure no per statuto...e se in romania accettano dollari per il pagamento degli stipendi...
      (pure col rischio che vi intercettino e vi
      svuotino il conto in banca).dipende dalla banca dove ci sono i soldi...e molto anche di chi sono i soldi...
      La vostra amata ha mandato un'immagine un po'
      "piccante" fatta con Android? State sicuri che
      anche un impiegato di Google la sta guardano in
      questo momento: e non ha le mani poggiate su
      mouse e tastiera.diciamo che al mondo siamo 7 miliardi...diciamo pure meta' donne e di queste solo 1 su 100 bella...l'impiegato google guardando la mia fidanzata si perde le altre 35.999.999 gnokke che ci sono sul pianeta...che ingiustizia...cosi tante gnokke e cosi' poco tempo per guardarle tutte...
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me della nasa
  • bubba scrive:
    oh qualche parolina chiara...
    oh qualche parolina chiara in piu finalmente... che e' poi quel stavo dicendo da giorni- l'ammassamento di dati lo fanno "tutti". Telco per prime. - le richieste via FISA, passano dai giudici. che le firmano. E le telco potendo opporsi, non lo fanno (perche dovrebbero, lo fanno anche loro)- il FOIA permette piu trasparenza di quel che avviene con molte altre Agenzie di altre nazioni (tutti concentrati sulla NSA... e resto del mondo.. e' morto?)- l'hacking e' diventato un PRODOTTO. E NON e' certo colpa dell'NSA- i "superpoteri" NSA (e altre agenzie) derivano in buona parte dal Patriot Act (aka dal 'maccartismo islamico' post 11/9 aka potere per fermare i complotti aka quello che si sta -ironicamente- contro-scatenando da mesi vedendo complotti criptospionistici governativi ovunque ci sia un bug )
    • collione scrive:
      Re: oh qualche parolina chiara...
      - Scritto da: bubba
      - i "superpoteri" NSA (e altre agenzie) derivano
      in buona parte dal Patriot Act (aka dal
      'maccartismo islamico' post 11/9 aka potere per
      fermare i complotti aka quello che si sta
      -ironicamente- contro-scatenando da mesi vedendo
      complotti criptospionistici governativi ovunque
      ci sia un bug il problema è in parte questo e in parte il reach che la NSA hahai citato altre agenzie spionistiche ma, almeno quelle occidentali, sono tutte succursali di cia, nsa, nro, ecc... e non hanno nè i fondi, nè la libertà, nè le capacità per ( ad esempio ) sabotare le implementazioni degli algoritmi crittografici più diffusila corsa al riarmo l'hanno, da sempre, sospinta le superpotenze, non le repubbliche delle banane come la nostrapoi c'è il problema del patriot act e i danni che sta causandola nsa è giustamente la punta dell'iceberg, ma ci sono pure le perquisizioni corporali della tsa ( magari non hanno implicazioni di portata globale, ma sentirsi le mani di uno sconosciuto nell'ano non dev'essere una bella esperienza ), il dhs che compra munizioni a milioni ( per cosa?? ), la fema che costruisce campi di concentramento ( li chiamano "di contenimento" )è una fascistizzazione in piena regola, di quella nazione che un tempo era un esempio di democrazia per il mondo intero
      • bubba scrive:
        Re: oh qualche parolina chiara...
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: bubba


        - i "superpoteri" NSA (e altre agenzie)
        derivano

        in buona parte dal Patriot Act (aka dal

        'maccartismo islamico' post 11/9 aka potere
        per

        fermare i complotti aka quello che si sta

        -ironicamente- contro-scatenando da mesi
        vedendo

        complotti criptospionistici governativi
        ovunque

        ci sia un bug

        il problema è in parte questo e in parte il reach
        che la NSA
        hasi.. ecco gli scopi dell'NSA sono infatti sempre quelli da 50 anni (compatibilmente con le tecnologie).. e in se contradittori (proteggo e intercetto, cripto e decripto), come tutte le intelligence. Sparare al babau quando sono 50 anni di politici che lo alimentano e' ipocrita. Specie dopo il patriot act, non disdegnato da nessuno (al tempo.. e pure dopo).
        hai citato altre agenzie spionistiche ma, almeno
        quelle occidentali, sono tutte succursali di cia,
        nsa, nro, ecc... e non hanno nè i fondi, nè la
        libertà, nè le capacità per ( ad esempio )
        sabotare le implementazioni degli algoritmi
        crittografici più
        diffusimah... piu' no che si, secondo me... specie dopo il 1989. Forse non avevano il potere di orientare gli algo presentati al NIST (ma ricordiamoci che la crypto era considerata roba militare... poi via via i limiti vennero annacquati sino a terminare nel 1991 [o giu di li] con la famosa sentenza di djb) ma possono fare molto altro.Cioe per dire gli URSS erano (sono) MOLTO piu grossi degli usa, con enormi armanenti, andati un po allo sbando dopo l'89/91 [ma la roba e le persone si riciclano], avevano il simpatico KGB (ora FSB, SVR ecc)... lo statista Putin (ora membro ONU ,penso pure parner NATO) era un dirigente del kgb ... tutto cancellato, tutti spariti? pero' giocano col quantum computing, la bulgaria (per citare un ex- che ho visto) vende ottimi apparati per l'intercettazione cellulare.. E poi perche' farne solo una questione meramente identitaria? la crypto ag -se ben ricordo- era in svizzera, di un ex-russo cittadino svedese, vende a TUTTI.. e venne beccata a fare XXXXXX anni fa (si ovviamente si sa solo la parte 'nsa'). Noi vendemmo la societa' di finmeccanica che faceva "trojan di stato" a un mezzo delinquente (si sai la storia ghioni/ikon/gruppo Mokbel).... [ah si potra' obiettare che neanche prima stava tra stinchi di santo]E questo in realta' mi riporta a un altra piu o meno triste considerazione... cioe che l'hacking "bello/pionieristico" alla thementor e' morto da un pezzo (salvo nicchie of coz)... ricordo con disappunto quando i l0pht (per citare roba d'alto bordo) andarono a lavorare per il governo... e poi basta guardare indietro, a tantissimi piaceva l'idea di entrare nel "gioco poliziesco"... l'hacking come commodity e prodotto... altro che indignarsi. La NSA propone, ma alla gente piace metter la firmetta per fare le consulenze. Perfino nella famosa trascrizione del dialogo tra Diffie e la NSA (per il DES) traspare che le cose erano gia chiare... sui propositi (legittimi dall'ottica militare) che la cifratura dev'essere buona per gli scopi che sono stati prefissati
        la corsa al riarmo l'hanno, da sempre, sospinta
        le superpotenze, non le repubbliche delle banane
        come la
        nostrabeh si... ma non ci sono solo gli Usa nel gioco [ammettendo che gli Usa giochino su un tavolo solo LOL]... poi ovviamente anche le pulci hanno la tosse, e quindi noi facciamo il nostro

        poi c'è il problema del patriot act e i danni che
        sta
        causando

        la nsa è giustamente la punta dell'iceberg, ma ci
        sono pure le perquisizioni corporali della tsa (
        magari non hanno implicazioni di portata globale,
        ma sentirsi le mani di uno sconosciuto nell'ano
        non dev'essere una bella esperienza ), il dhs che
        compra munizioni a milioni ( per cosa?? ), la
        fema che costruisce campi di concentramento ( li
        chiamano "di contenimento"
        )

        è una fascistizzazione in piena regola, di quella
        nazione che un tempo era un esempio di democrazia
        per il mondo
        interobeh sono abbastanza d'accordo... anche se naturalmente ci son sempre stati luci e ombre fuori dal coro dell'autocelebrazione della torta di mele.Il punto infatti NON e' l'NSA per me, ma l'alimentazione della paranoia & complotto da 11/9. Che -ironicamente- questi migliaia di articoli contro l'NSA contribuiscono ad alimentare, anche se in una direzione differente..
  • Etype scrive:
    mmmmmmm
    Bisogna vedere se quando vengono create le patch per un programma o un OS,quindi risolvere la falla,non venga lasciata aperta un'altra porta.Dico questo perchè mi sembra troppo ingenuo per NSA pagare per una falla che magari dura solo un mese....
  • Totocellux scrive:
    "pagare per conoscere"
    non si può che essere d'accordo sul contenuto della notizia e anche, tutto sommato, sulle valutazioni a cui giunge l'autore. Detto questo, per quanto riguarda il titolo vero e proprio credo sarebbe stato più aderente "A NSA piacciono i bug e paga per conoscerne in anteprima i dettagli". "Pagare per avere" è una frase che si presta facilmente a lasciar interpretare un intervento diretto sulla creazione del quid (bug) stesso. Personalmente se pagassi affinchè una qualche situazione o fatto venissero creati, di certo non andrei anche a pagare il giornalista che ne scoprisse per primo l'esistenza e conoscerla in anteprima.
    • panda rossa scrive:
      Re: "pagare per conoscere"
      - Scritto da: Totocellux
      non si può che essere d'accordo sul contenuto
      della notizia e anche, tutto sommato, sulle
      valutazioni a cui giunge l'autore.


      Detto questo, per quanto riguarda il titolo vero
      e proprio credo sarebbe stato più aderente "A NSA
      piacciono i bug e paga per conoscerne in
      anteprima i dettagli".


      "Pagare per avere" è una frase che si presta
      facilmente a lasciar interpretare un intervento
      diretto sulla creazione del quid (bug) stesso.E' ovvio che queste funzionalita' commissionate da NSA, nel momento in cui vengono scoperte, vengono definite come "bug".Fa parte del gioco ipocrita nel quale il winaro pagante ricopre il ruolo della pecora sarda.
      Personalmente se pagassi affinchè una qualche
      situazione o fatto venissero creati, di certo non
      andrei anche a pagare il giornalista che ne
      scoprisse per primo l'esistenza e conoscerla in
      anteprima.Infatti e' nota a tutti la fine che stanno facendo quelli che hanno svelato al mondo il giochetto.
      • Totocellux scrive:
        Re: "pagare per conoscere"
        ho speranza e buona fede ed attendo con trepidazione il primo tuo intervento che si atterrà semplicemente (ce la puoi fare) al contenuto della notizia. L'articolo parlava di VUPEN e non hai resistito alla tentazione di infilarci in mezzo Windows. Bene, o meglio male, in quanto lasci intravedere solo parzialmente (partigianamente direi) un settore delle attività dell'azienda francese. Ma NSA lavora per conoscere i bug a 360° e non si limita a voler conoscere solo una parte delle vulnerabilità. Ti è sfuggito qualcosa: le vuole tutte.Ad esempio, le ultime sei vulnerabilità scoperte dal Research Team VUPEN verificabili alla pagina:http://www.vupen.com/english/services/ba-index.phpsono: Apple Mac OS X Sudo Timestamp Processing Local Privilege Escalation (CVE-2013-1775) [BA+Code] Microsoft Windows "LdrHotPatchRoutine" Remote ASLR Bypass (MS13-063 / CVE-2013-2556) [BA+Code] Microsoft Internet Explorer "ReplaceAdjacentText" Use-after-free (MS13-059 / NO-CVE) [BA+Code] Mozilla Firefox "HTMLDocument" Object Remote Memory Corruption (NO-CVE) [BA+Code] Mozilla Firefox "JITChunk" Remote Use-after-free Code Execution (NO-CVE) [BA+Code] PHP "xml_parse_into_struct()" XML Tag Parsing Heap Overflow (CVE-2013-4113) [BA+Code]Come puoi notare non esiste solo Microsoft tra gli asini. n.b.Ogni riferimento al quadrupede è puramente casuale.
        • panda rossa scrive:
          Re: "pagare per conoscere"
          - Scritto da: Totocellux
          ho speranza e buona fede ed attendo con
          trepidazione il primo tuo intervento che si
          atterrà semplicemente (ce la puoi fare) al
          contenuto della notizia.Lo faro' il giorno che leggero' una notizia.D'altra parte il concetto di forum e' anche quello di rispondere ai commenti altrui.
          L'articolo parlava di VUPEN e non hai resistito
          alla tentazione di infilarci in mezzo Windows.Dov'e' la parola "VUPEN" nel titolo?Io nel titolo leggo solo "NSA" e "bug".
          Bene, o meglio male, in quanto lasci intravedere
          solo parzialmente (partigianamente direi) un
          settore delle attività dell'azienda francese.Francese?
          Ma NSA lavora per conoscere i bug a 360° e non si
          limita a voler conoscere solo una parte delle
          vulnerabilità. Ti è sfuggito qualcosa: le vuole
          tutte.E ora rispondi tu a me: il 99% delle vulnerabilita' dove si trova?
          Ad esempio, le ultime sei vulnerabilità scoperte
          dal Research Team VUPEN verificabili alla
          pagina:

          http://www.vupen.com/english/services/ba-index.phpMa che diavolo e' questa vupen? Una penna usb?
          Come puoi notare non esiste solo Microsoft tra
          gli asini.Quindi tu stai sostenendo che "mal comune mezzo gaudio" ?
          • Wowowo scrive:
            Re: "pagare per conoscere"
            Spero che stai scherzando. Se non è così forse dovresti imparare a leggere (e a renderti conto che stai sparando cavolate).
          • Totocellux scrive:
            Re: "pagare per conoscere"

            - Scritto da: Totocellux

            L' articolo parlava di VUPEN e non hai
            resistito
            - Scritto da: panda rossa
            Dov'e' la parola "VUPEN" nel titolo ?
            Io nel titolo leggo solo "NSA" e "bug".
            ehi, sveglia!! non sai leggere, ti limiti (nel vero senso del termine) a leggere il solo titolo, sono costretto a spiegarti la differenza tra "titolo" e "articolo", o soltanto ci fai?Ad ogni modo una cosa è certa: sai fare bene le figure barbine del molto poco esperto ed informato.
          • panda rossa scrive:
            Re: "pagare per conoscere"
            - Scritto da: Totocellux

            - Scritto da: Totocellux



            L' <b
            <u
            articolo </u
            </b
            parlava di VUPEN
            e non
            hai

            resistito



            - Scritto da: panda rossa


            Dov'e' la parola "VUPEN" nel
            <b
            <u
            titolo </u
            </b
            ?

            Io nel titolo leggo solo "NSA" e "bug".




            ehi, sveglia!!

            non sai leggere, ti limiti (nel vero senso del
            termine) a leggere il solo titolo, sono costretto
            a spiegarti la differenza tra "titolo" e
            "articolo", o soltanto ci
            fai?Stai forse dicendo che e' colpa mia se la redazione mette sotto al titolo un articolo che parla d'altro?Lamentati con Annunziata, mica con me.
            Ad ogni modo una cosa è certa: sai fare bene le
            figure barbine del molto poco esperto ed
            informato.Tu invece non sei proprio capace di distogliere l'attenzione da un problema spinoso parlando d'altro.Ci provi, avrai sicuramente il tuo tornaconto, ma hai sbagliato mira.
          • uno scrive:
            Re: "pagare per conoscere"
            Quel personaggio non merita neanche una tua risposta.
          • Totocellux scrive:
            Re: "pagare per conoscere"
            - Scritto da: panda rossa

            Lamentati con Annunziata, mica con me.i miei dubbi parziali li ho già sollevati e non devo aggiungere null'altro. Punto-informatico, per inciso, non è mio pertanto non mi spetta intervenire in alcun modo.E poi, Luca Annunziata cosa c'entra in tutto questo?Vedi, non solo dimostri di non leggere gli articoli a partire dai quali inserisci strafalcioni uno appresso all'altro, ma dai certezza assoluta che non ti interessi nemmeno di ben identificarne l'autore.- Scritto da: panda rossa

            Tu invece non sei proprio capace di distogliere
            l'attenzione da un problema spinoso parlando
            d'altro.in una board telematica le regole (queste sconosciute) impongono la necessità di mantenersi per quanto possibile in-topic con l'argomento in discussione. Sfido chiunque a dimostrare che nella circostanza ho parlato d'altro- Scritto da: panda rossa

            Ci provisi, a farti comprendere che si potrebbe giungere a qualcosa di positivo per tutti, senza inutilmente tergiversare- Scritto da: panda rossa

            avrai sicuramente il tuo tornacontosi, la comprensione possibilmente obiettiva di quanto accade nell'uso della tecnologia- Scritto da: panda rossa

            ma hai sbagliato mira.esatto: è praticamente impossibile cogliere un bersaglio tanto poco consistentep.s.VUPEN non è un marchio di penne USB è una nota azienda che lavora nell'ambito della sicurezza informatica; e si, è di nazionalità francese
          • panda rossa scrive:
            Re: "pagare per conoscere"
            - Scritto da: Totocellux
            - Scritto da: panda rossa



            Lamentati con Annunziata, mica con me.

            i miei dubbi parziali li ho già sollevati e non
            devo aggiungere null'altro. Punto-informatico,
            per inciso, non è mio pertanto non mi spetta
            intervenire in alcun
            modo.E allora perche' posti qua?
            E poi, Luca Annunziata cosa c'entra in tutto
            questo?

            Vedi, non solo dimostri di non leggere gli
            articoli a partire dai quali inserisci
            strafalcioni uno appresso all'altro, ma dai
            certezza assoluta che non ti interessi nemmeno di
            ben identificarne
            l'autore.Fa una qualche differenza se l'articolo lo scrive Annunziata o Maruccia?Sei qui per commentare la luna o il dito che la indica?
            - Scritto da: panda rossa



            Tu invece non sei proprio capace di distogliere

            l'attenzione da un problema spinoso parlando

            d'altro.

            in una board telematica le regole (queste
            sconosciute) impongono la necessità di mantenersi
            per quanto possibile in-topic con l'argomento in
            discussione.Esattamente.Per tua comodita' ti riporto il topic: <i
            "A NSA piacciono i bug e paga per averli" </i

            Sfido chiunque a dimostrare che nella circostanza
            ho parlato
            d'altroChi di noi due ha scritto VUPEN?
            - Scritto da: panda rossa



            Ci provi


            si, a farti comprendere che si potrebbe giungere
            a qualcosa di positivo per tutti, senza
            inutilmente
            tergiversareE allora non tergiversare.
            - Scritto da: panda rossa



            avrai sicuramente il tuo tornaconto


            si, la comprensione possibilmente obiettiva di
            quanto accade nell'uso della
            tecnologiaSemplice: grazie alla tecnologia e al suo uso distorto, la NSA viola la privacy del mondo intero, con la connivenza di chi inserisce bug a bella posta nei propri sistemi, e poi li rivende pure.Questo accade nell'uso della tecnologia.
            - Scritto da: panda rossa



            ma hai sbagliato mira.


            esatto: è praticamente impossibile cogliere un
            bersaglio tanto poco
            consistenteO piu' semplicemente perche' disponi di armi spuntate.
            p.s.

            VUPEN non è un marchio di penne USB è una nota
            azienda che lavora nell'ambito della sicurezza
            informatica; e si, è di nazionalità
            franceseE la luna e' in ascendente acquario.E forse la mia precisazione e' piu' pertinente della tua.
          • Totocellux scrive:
            Re: "pagare per conoscere"
            - Scritto da: panda rossa
            Chi di noi due ha scritto VUPEN?
            compreso me, in ordine cronologico inverso: 1) me medesimo (qui nel thread)2) A. Maruccia (nell'articolo)" La società in oggetto è la ben nota Vupen, dicono i nuovi documenti del Datagate, un'azienda specializzata proprio nella ricerca di vulnerabilità software....... "3) E. Snowden (nei documenti che costituiscno il "Datagate")Se ti accontenti in questo modo e dovessero ancora servirti altre indicazioni riguardo il contenuto dell'articolo in questione, che non hai letto, direi che ora hai davvero superato il tempo limite.ciauz
          • truzzo scrive:
            Re: "pagare per conoscere"
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Totocellux

            - Scritto da: panda rossa





            Lamentati con Annunziata, mica con me.



            i miei dubbi parziali li ho già sollevati e
            non

            devo aggiungere null'altro.
            Punto-informatico,

            per inciso, non è mio pertanto non mi spetta

            intervenire in alcun

            modo.

            E allora perche' posti qua?


            E poi, Luca Annunziata cosa c'entra in tutto

            questo?



            Vedi, non solo dimostri di non leggere gli

            articoli a partire dai quali inserisci

            strafalcioni uno appresso all'altro, ma dai

            certezza assoluta che non ti interessi
            nemmeno
            di

            ben identificarne

            l'autore.

            Fa una qualche differenza se l'articolo lo scrive
            Annunziata o
            Maruccia?
            Sei qui per commentare la luna o il dito che la
            indica?


            - Scritto da: panda rossa





            Tu invece non sei proprio capace di
            distogliere


            l'attenzione da un problema spinoso
            parlando


            d'altro.



            in una board telematica le regole (queste

            sconosciute) impongono la necessità di
            mantenersi

            per quanto possibile in-topic con
            l'argomento
            in

            discussione.

            Esattamente.
            Per tua comodita' ti riporto il topic:
            <i
            "A NSA piacciono i bug e paga per
            averli" </i




            Sfido chiunque a dimostrare che nella
            circostanza

            ho parlato

            d'altro

            Chi di noi due ha scritto VUPEN?


            - Scritto da: panda rossa





            Ci provi





            si, a farti comprendere che si potrebbe
            giungere

            a qualcosa di positivo per tutti, senza

            inutilmente

            tergiversare

            E allora non tergiversare.



            - Scritto da: panda rossa





            avrai sicuramente il tuo tornaconto





            si, la comprensione possibilmente obiettiva
            di

            quanto accade nell'uso della

            tecnologia

            Semplice: grazie alla tecnologia e al suo uso
            distorto, la NSA viola la privacy del mondo
            intero, con la connivenza di chi inserisce bug a
            bella posta nei propri sistemi, e poi li rivende
            pure.

            Questo accade nell'uso della tecnologia.


            - Scritto da: panda rossa





            ma hai sbagliato mira.





            esatto: è praticamente impossibile cogliere
            un

            bersaglio tanto poco

            consistente

            O piu' semplicemente perche' disponi di armi
            spuntate.


            p.s.



            VUPEN non è un marchio di penne USB è una
            nota

            azienda che lavora nell'ambito della
            sicurezza

            informatica; e si, è di nazionalità

            francese

            E la luna e' in ascendente acquario.
            E forse la mia precisazione e' piu' pertinente
            della
            tua.A Panda, e finiscela che sta veramente facendo una figura di palta. Hai cannato tutto: articolo, autore, argomento, non ti ricordi cosa hai scritto... lascia perdere, non si è sempre perfetti, o forse pensi di essero?
  • panda rossa scrive:
    Domanda e offerta
    Finche' c'e' gente disposta a pagare per i bug, ci sara' sempre qualcuno disposto a produrli e a venderli.Non sorprende che anche nel mercato dei bug ci siano soggetti che operano in regime di monopolio.
    • oppure scrive:
      Re: Domanda e offerta
      - Scritto da: panda rossa
      Finche' c'e' gente disposta a pagare per i bug,
      ci sara' sempre qualcuno disposto a produrli e a
      venderli.

      Non sorprende che anche nel mercato dei bug ci
      siano soggetti che operano in regime di
      monopolio.visto il livello delle operazioni di NSA non potrebbero semplicemente ordinare di inserire bug a proprio piacere?
      • panda rossa scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: oppure
        - Scritto da: panda rossa

        Finche' c'e' gente disposta a pagare per i bug,

        ci sara' sempre qualcuno disposto a produrli e a

        venderli.



        Non sorprende che anche nel mercato dei bug ci

        siano soggetti che operano in regime di

        monopolio.

        visto il livello delle operazioni di NSA non
        potrebbero semplicemente ordinare di inserire bug
        a proprio
        piacere?E' proprio cosi' che funziona il business nel software.Si fa una versione base con solo alcune funzionalita', e poi si fanno le versioni customizzate secondo le specifiche di ogni cliente.
      • . . . scrive:
        Re: Domanda e offerta
        - Scritto da: oppure
        - Scritto da: panda rossa

        Finche' c'e' gente disposta a pagare per i bug,

        ci sara' sempre qualcuno disposto a produrli e a

        venderli.



        Non sorprende che anche nel mercato dei bug ci

        siano soggetti che operano in regime di

        monopolio.

        visto il livello delle operazioni di NSA non
        potrebbero semplicemente ordinare di inserire bug
        a proprio
        piacere?Be' loro non ordinano il bug.Loro "consigliano" di lasciare scoperte certe falle in modo tale da poter agire indisturbati e pagano quelli giusti per far finta di nulla.Nel caso venissero scoperti scatterebbe immediato l'aggiornamento che recita come un mantra di aver risolto un potenziale problema che un malware potrebbe sfruttare, bla bla bla. Ovviamente le falle che contano, rimangono indisturbate e agibili per anni.
    • king volution scrive:
      Re: Domanda e offerta
      - Scritto da: panda rossa
      Finche' c'e' gente disposta a pagare per i bug,
      ci sara' sempre qualcuno disposto a produrli e a venderli.direi piuttosto: "Finché la gente, le persone, consentono che queste cose accadano senza ribellarsi (o, peggio, facendosene complici), ci saranno sempre sfruttamento e oppressione"...
      Non sorprende che anche nel mercato dei bug ci
      siano soggetti che operano in regime di monopolio.certo...d'altra parte il cosiddetto "mercato" non esiste, è solo una gigantesca balla: capitalismo =
      profitto = monopolio/oligarchiail massimo profitto si ha proprio con i monopoli e le oligarchie...
Chiudi i commenti