Wi-Fi, 45mila hot spot entro il 2003

Pyramid


Roma – Nel mondo alla fine del 2003 saranno attivi 45mila hot spot, ovvero aree in cui è possibile accedere con un dispositivo compatibile alle reti broad band basate sullo standard Wi-Fi.

Ad affermarlo è Pyramid Research che segnala anche come la parte del leone la farà l’Asia, dove si troveranno più di metà del totale degli hot spot. Europa e Stati Uniti seguiranno a ruota.

Il ritmo di crescita degli hot spot farà sì che si raggiungerà quota 100mila entro il 2005. Nel 2002, ha spiegato Pyramid, gli hot spot erano 20mila.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Carina la tipa
    stavo notando.Vado e firmo la petizione per lei.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Carina la tipa
      - Scritto da: Anonimo
      stavo notando.
      Vado e firmo la petizione per lei.^_^ pare anche a me molto carina...è un motivo in più pewr ricordarsi ip justice...
    • Anonimo scrive:
      Re: Carina la tipa
      - Scritto da: Anonimo
      stavo notando.
      Vado e firmo la petizione per lei.Io ho saputo che in caso di un grosso quantitativo di firmela darà a 100 persone prese a caso in un periodo di una settimana....
  • Anonimo scrive:
    la donna della foto..
    sembra Dana Scully :| mado' ci sono pure gli X-files :o
  • Santos-Dumont scrive:
    E come sempre il Brasile...
    ... negli ultimi tempi si erge a bastione della libertà in Sudamerica.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: E come sempre il Brasile...
      - Scritto da: Santos-Dumont
      ... negli ultimi tempi si erge a bastione
      della libertà in Sudamerica.Certamente, poi è sempre stata la nazione più influente, quella che ha sempre cercato di mantenere i piedi per terra, altre nazioni come l'Argentina anche se ricche hanno strafatto e adesso sono in grave crisi, il Venezuela è pieno di problemi con una democrazia in perenne bilico e piena di corruzione.Adesso con Luis Ignazio la direzione è ancora più decisa anche perché la strada argentina è diventata un fallimento e quindi è rimasta l'unico stato che può guidare il sud america verso un futuro migliore e soprattutto con meno squilibri tra le favelas e le città.Il ministro per le nuove tecnologie ha già chiarito che esistono sistemi validi per un paese povero come il brasile e che le politiche neoliberali o software di sistemi monopolistici non sono la strada brasiliana.
  • warrior666 scrive:
    Totale disdegno
    Mi sono sempre ritenuto un forte sostenitore delle politiche volte allo sviluppo e all'inovazione, pensando che queste avrebbero portato più giovamento a noi ma anche a chi ci stava attorno. Purtroppo devo ricredermi e devo dire che per quante cose belle c'ha dato l'america, purtroppo sta mettendo in atto una politica che si rivelerà più catastrofica del comunismo o del fascismo. E' vero che noi tante volte predichiamo bene e razzoliamo male, è un pò nella natura dell'uomo eppure almeno in linea di principi sosteniamo democrazia e uguaglianza tra le persone e i popoli. In america la concezione di un mondo più bello e migliore per tutti e nettamente passata in secondo piano in funzione di un america più bella e migliore rispetto a tutti. E' incredibile come tanti milioni di cittadini acculturati della nazione più potente del mondo non si rendano conto che il loro benessere passa anche dal benessere dell'intera società.. Che la sicurezza si conquista con la fiducia e non tenendo sempre una pistola puntata alla tempia di qualcuno. L'alternativa (che è quella che stanno attuando) è quella di difendere ad ogni costo i propri diritti e le proprietà (fisiche e itellettuali) creando un paese blindato e armato. Perchè è il paese al mondo in cui più di ogni altro si registrano morti ammazzati da arma da fuoco ogni anno? Perchè non esiste una politica di welfair? Penso che la cultura americana (se tale vuole ritenersi) dovrà fare un notevole passo avanti, smetterla di pensare solo alle cose superficiali che riempiono la loro vita e iniziare a dare un peso ai veri valori dell'umanità. La cosa che più mi fa incazzare e pensare che tanti cittadini americani più o meno abbienti condividerebbero un discorso del genere. Ma i lobbisti e i monopoli del potere sogghignano sapendo che l'unica cosa da difendere è la buona immagine del loro nome e che i valori sono fatti solo per i poveri. Ma puttana eva invece di chiudere le frontiere agl'immigrati vogliamo arrivare a chiederci perchè della gente e pronta a rischiare la vita pur di andarsene via da dov'è? Vogliamo chiederci perchè i palestinesi continuano a farsi esplodere nei centri commerciali o sugl'autobus ed anzichè essere screditati ed additati hanno la copertura e la collaborazione dei loro connazionali? Perchè i media continuano a dare la stessa importanza a una strage in una scuola ed a una patita di champions league? Davanti a tutto questo il fenomeno del p2p è semplicemente ridicolo...tranne per chi ha una sola cosa come valore principale della sua vita ...denaro e richezza prima di tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Totale disdegno
      E' un bel discorso il tuo e lo condivido appienovorrei aggiungere solo un'altra cosapenso che il periodo storico che stiamo vivendo sia fondamentale in quanto ci troviamo al punto in cui internet, le sue tecnologie e le sue possibilità, cambieranno per sempre il modo di fare economia. E' un periodo che se sfruttato da qualcun altro potrebbe mettere in rischio l'egemonia americana. Io penso che è da questo che si stiano tutelando... ed è per questo che tagliano tutti quegli strumenti che non sono in grado di controllare (vedi p2p, hacking, commercio elettronico ecc.). Loro partono avvantaggiati sia dal fatto che ora come ora sono la superpotenza e mettono in campo tutte le loro armi come:- circondarsi di lecchini e burattini (vedi inghilterra, italia e spagna) che non oseranno mai metterli a rischio; - difondere idee di finta democrazia orientata solamente ad incrementare la loro economia (vedi iraq); - comprare stati più deboli difondendo in loro le proprie leggi (vedi quest'articolo).L'europa a mio parere potrebbe giocarsi in questo momento tutte le carte per uscire dall'egemonia americana ma la sua unica preoccupazione è quella di copiare tutto quello che fa l'america e senza chiedersi nient'altroCosì procedendo l'america vincerà nuovamente.....
  • Anonimo scrive:
    Almeno loro qualcosa fanno
    Da noi invece chi ruba con il peer to peer viene giustificato, non c'e' nessuno che lo denunci o gli corra dietro. Forse li' esageran ma quel che e' troppo e' troppoun autore
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno loro qualcosa fanno
      - Scritto da: Anonimo
      Da noi invece chi ruba con il peer to peer
      viene giustificato, non c'e' nessuno che lo
      denunci o gli corra dietro. Forse li'
      esageran ma quel che e' troppo e' troppo
      un autoreDevi essere in gamba se un sacco di gente ruba le tue opere...Nessuno pero' te le compra?
    • Locke scrive:
      Re: Almeno loro qualcosa fanno
      - Scritto da: Anonimo

      Da noi invece chi ruba con il peer to peer
      viene giustificato, non c'e' nessuno che lo
      denunci o gli corra dietro. Forse li'
      esageran ma quel che e' troppo e' troppo
      un autoreUn autore vero o un ragazzino di una boys band?Perchè se sei un ragazzino, devi solo SPERARE che i tuoi brani si diffondano per il P2P. Come hanno fatto secondo te i Gem Boy a emergere? (Ok, il P2P non c'era ancora, ma loro davano i brani su Internet)Se sei un autore vero, spero che tu non sia come Gino Paoli che si lamenta che il P2P gli fa abbassare i guadagni e vuole i balzelli dalla SIAE uahahaha... me lo immagino il tipico ragazzo di 25-26 anni che non vede l'ora di uscire dall'università / lavoro per tornare a casa e scaricarsi... il nuovo entusiasmante album di Gino Paoli!Cmq non guardare storto me, uso talmente poco i sistemi P2P che dubito che ti avrò rubato qualcosa :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno loro qualcosa fanno
      - Scritto da: Anonimo
      Da noi invece chi ruba con il peer to peer
      viene giustificato, non c'e' nessuno che lo
      denunci o gli corra dietro. Forse li'
      esageran ma quel che e' troppo e' troppo
      un autoree' palese che non si tratta di un autore, ma di qualcuno cheGESTISCE i diritti delle opere di un autore e vive con questoti piace vivere di sfruttamento , eh ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno loro qualcosa fanno

        e' palese che non si tratta di un autore, ma
        di qualcuno che
        GESTISCE i diritti delle opere di un autore
        e vive con questo

        ti piace vivere di sfruttamento , eh ?E' veronon sono un autorema non sfrutto nessuno, visto che tutto quello che faccio e' far emergere musicisti che hanno bisogno e meritano una spinta. I soldi li fanno loro ed io insieme, ma senza quelli chi farebbe niente?
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno loro qualcosa fanno
      - Scritto da: Anonimo
      Da noi invece chi ruba con il peer to peer
      viene giustificato, non c'e' nessuno che lo
      denunci o gli corra dietro. Forse li'
      esageran ma quel che e' troppo e' troppo
      un autorea dire la verità non so se stai bleffando volendo scatenare lunghe discussioni in questo forum ((troll) ?)comunque se sei serio....penso che tu sia veramente fuori di melone o un vecchio aristocratico convinto della tua superiorità sulla plebe e con la convinzione che bisogna pagare pagare pagare senza motivo e punire chi non la pensa in questo modo.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno loro qualcosa fanno
      - Scritto da: Anonimo
      Da noi invece chi ruba con il peer to peer
      viene giustificato, non c'e' nessuno che lo
      denunci o gli corra dietro. Forse li'
      esageran ma quel che e' troppo e' troppo
      un autoreA parte tutte le considerazioni etiche, il P2P è solo uno strumento che non è detto che sia usato illegalmente, esattamente come i coltelli che anche tu avrai a casa tua: li usi per tagliare la carne, non la gola, perchè impedirti di averli :-)?Col P2P posso condividere qualsiasi cosa, non per forza roba illegale, per cui non è giusto punire chi usa il P2P, ma solo chi lo usa illegalmente... IMHOCiao :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno loro qualcosa fanno
      - Scritto da: Anonimo
      Da noi invece chi ruba con il peer to peer
      viene giustificato, non c'e' nessuno che lo
      denunci o gli corra dietro. Forse li'
      esageran ma quel che e' troppo e' troppo
      un autoremeno male che c'è robin Goss che ti darà GRAN torto! :)
  • Anonimo scrive:
    Sti americani....
    Comprano tutto..... anche l'America del sud...gli promettono di allargare la loro economia e di fargli uscire dalla crisi a patto di accettare lo loro leggi monopoliste...E si presentano come benefattori interessati alla ripresa dei paesi e portarori di giustizia.....Siamo di fronte a un impero egemone che si nasconde dietro il nome di 'democrazia' e 'giustizia'......
  • Anonimo scrive:
    ALCA
    L'ALCA (Area di Libera Colon -ehm- Commercio delle Americhe) è un trattato che metterà il cappio al collo al sud. Nessuna economia del sud è in grado di competere con le multinazionali USA. Tali multinazionali saranno protette da leggi e finanziate dallo stato, mentre il sud non avrà il diritto di farlo. Sarà invaso dalla merda transgenica e quindi non avrà neppure l'autosufficienza alimentare. Dovrà pagare i diritti sui brevetti anche chi ha una coltivazione non transgenica che verrà contaminata "per sbaglio". Verrà privatizzato tutto, per prima cosa petrolio, gas, acqua e patrimonio forestale. Le multinazionali USA non dovranno sottostare alle leggi dei paesi in cui costruiscono i loro impianti. Gli USA avranno il diritto di installare basi militari permanenti in ogni stato che aderirà all'Area.Questo è l'ALCA (o FTAA). La faccenda del P2P è una questione merginale.
  • Anonimo scrive:
    Grande brasile!
    Forza Brasile!!! Almeno qualcuno che si fa sentire, caxxo! :):D:p:|;):o:@:s:(:$:8(win)(linux)(apple)(troll)(che bello che avete messo il jscriptino)
  • Anonimo scrive:
    vasta area di libero scambio = P2P !!

    C'è un importante accordo commerciale tra il Nord e il Sud America che
    dovrebbe aprire le porte ad una vasta area di libero scambio, un accordo
    che richiede ai singoli stati che ne faranno parte di modificare le proprie
    legislazioni per armonizzarle. E, in questo cambiamento, ci va di mezzo il
    peer-to-peer e tutti coloro che utilizzano le piattaforme P2P.Cioe' sacrificano una VERA area di libero scambio come il P2P con una FASULLA, cui non credera' nessuno e a cui nessuno dara' mai un centtesimo: perche' si fa presto dire 'al ladro' senza poi tirare fuori un centesimo.L'ennesima boiata dei fascisti americani.
    • Anonimo scrive:
      Re: vasta area di libero scambio = P2P !

      L'ennesima boiata dei fascisti americani.
      gli americani non sono fascisti: sono dollaristi (il che è anche peggio) che possono fare quello che vogliono grazie al loro esercito.
      • Locke scrive:
        Re: vasta area di libero scambio = P2P !
        - Scritto da: Anonimo


        L'ennesima boiata dei fascisti americani.


        gli americani non sono fascisti: sono
        dollaristi (il che è anche peggio) che
        possono fare quello che vogliono grazie al
        loro esercito.You know what I'm gonna do? I'm gonna get myself a 1967 Cadaliac Eldarado Convertable, Hot Pink! With whale skin hub caps, An all leather cow interior, And big brown baby seal eyes for headlights. YEAH! And I'm gonna drive around in that baby, At 115 miles per hour, Getting one mile per gallon, Sucking down quarter pounder cheeseburgers from McDonalds in the old-fasioned non-biodegradable styrafoam containers. And when I'm done sucking down those grease ball burgers, I'm gonna wipe my mouth in the American flag, And then I'm gonna toss the styrafoam containers right out the side, And there ain't a God damn thing anybody can do about it, You know why? 'Cause we got the bombs, that's why. Two words, Nuclear Fucking Weapons, OK? Russia, Germany, Romania, They can have all the democracy they want. They can have a big democracy cake, Walk right through the middle of Tienemen Square, And it won't make a lick of difference, Because we got the bombs, OK?- Dennis Leary , I'm an asshole
  • Anonimo scrive:
    Uff...
    ci tocchera' tornare a procurarci il software copiato nei negozi di pc o da catene di amici come si faceva una volta, che palle...
    • Anonimo scrive:
      Re: Uff...
      - Scritto da: Anonimo
      ci tocchera' tornare a procurarci il
      software copiato nei negozi di pc o da
      catene di amici come si faceva una volta,
      che palle...ROTFL ;)
  • Anonimo scrive:
    Proclama
    Basta!Rivoluzione o MORTE!!File popolari pi tutti!!!--Isidoro;)
  • Anonimo scrive:
    siiiiiiii cosi :)
    in calera :) il p2p deve essere debellato è un cancro è stato creatocol preciso intento di condividere pezzi di copyright e cionon lo trovo moralmente giusto.quindi che chiudessero una volta per tutte quegli odiosiprogrammi(troll)
  • Anonimo scrive:
    Ovviamente firmeranno...
    ...altrimenti gli USA li classificheranno come "stati canaglia" e saranno invasi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ovviamente firmeranno...

      ...altrimenti gli USA li classificheranno
      come "stati canaglia" e saranno invasi!bah... che dire ?con tutte i problemi seri che ci sono inSud America dovrebbero discutere diben altri trattati...altro che reggere sempre la partedelle super-lobby americane
    • Anonimo scrive:
      Re: Ovviamente firmeranno...
      - Scritto da: Anonimo
      ...altrimenti gli USA li classificheranno
      come "stati canaglia" e saranno invasi!Non na hanno bisogno: il sud-america e' gia' sotto il controllo USA da piu' di un secolo.Per fortuna ogni tanto qualcosa si muove per il verso giusto, ma i poveri cittadini pagano ogni vittoria con centinaia di morti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ovviamente firmeranno...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...altrimenti gli USA li classificheranno

        come "stati canaglia" e saranno invasi!

        Non na hanno bisogno: il sud-america e' gia'
        sotto il controllo USA da piu' di un secolo.
        Per fortuna ogni tanto qualcosa si muove per
        il verso giusto, ma i poveri cittadini
        pagano ogni vittoria con centinaia di morti. no no rischiano sempre l'invasione. mamma mia povera bolivia tra poco
      • Anonimo scrive:
        Re: Ovviamente firmeranno...
        - Scritto da: Anonimo

        Non na hanno bisogno: il sud-america e' gia'
        sotto il controllo USA da piu' di un secolo.Non sono la persona piu' esperta del mondo in politica internazionale, pero' mi sembra che il brasile (la superpotenza della zona) si stia allontanando dagli stati uniti negli ultimi tempi
Chiudi i commenti