Wi-Fi, Italia settima potenza

Superano quota 50mila gli hotspot nel mondo. I numeri italiani non sono quelli di Stati Uniti, Regno Unito o Giappone ma una cattiva normativa e un mercato condizionato non bastano a fermare la crescita degli hotspot italiani. I dati


Roma – L’Italia è settima in un’autorevole classifica degli hotspot Wi-Fi disponibili nel mondo, un risultato inaspettato viste le enormi difficoltà in cui si muove il settore . Ma anche un risultato che alimenta le speranze di chi vorrebbe davvero poter contare su connettività ovunque e a buon prezzo.

A stilare una classifica degli hotspot che lentamente stanno mettendo in rete aree sempre più ampie, soprattutto nelle città, sono gli esperti di JiWire secondo i quali oggi sulla Terra sono attivi 55.092 hotspot in 93 paesi . Come noto gli hotspot sono quelle aree servite dalla connettività Wi-Fi, luoghi nei quali con i dispositivi compatibili, ad esempio un portatile con scheda Wi-Fi, è possibile collegarsi alla rete in qualunque momento.

La classifica mondiale che emerge dalla rilevazione non è un modo per premiare chi si sta sforzando per dare al Wi-Fi il ruolo che merita quanto invece è un risultato del tentativo di capire a quali condizioni la connettività wireless per eccellenza si va diffondendo.

Emerge così che sono gli Stati Uniti a primeggiare , con più di 21mila hotspot, seguiti con poco più di 9mila dal Regno Unito. A seguire sono Germania (quasi 6mila), Francia (poco più di 3mila) e a ruota Giappone, Svizzera ed infine Italia, con 1.111 hotspot.

In una pagina dedicata , JiWire offre nel dettaglio un elenco degli hotspot disponibili nel nostro paese. Si va dai 112 di Milano ai 111 di Roma passando per i 15 di Napoli, gli 11 di Pisa, gli 8 di Palermo e via dicendo.

Sebbene i dati di JiWire vadano presi con una qualche cautela perché non è detto che includano tutti gli hotspot effettivamente disponibili, il quadro tracciato nell’ultimo rapporto dell’azienda indica una tendenza di sviluppo rapida. “I nostri calcoli – spiegano gli esperti di JiWire – prevedono nel 2005 un aumento del 100 per cento negli hotspot disponibili”. C’è anche da sottolineare che la maggior parte degli hotspot offre accesso a pagamento e questo nonostante la crescita di molti hotspot cosiddetti “free”, come quelli offerti da alcune biblioteche, da certi areoporti e via dicendo.

Va però sottolineato che secondo gli osservatori per spingere sulla diffusione del Wi-Fi l’Italia non è certo nella migliore posizione . Vittima di un mercato e di una normativa di settore che rendono la vita difficile anche agli operatori più innovativi , il nostro paese non ha ancora visto nascere iniziative come quelle che in certe grandi città all’estero, stanno trasformando il panorama urbano della connettività. Si pensi ai grandi progetti di connettività di San Francisco , St.Louis o Amsterdam .

A quanto pare il ministro alle Comunicazioni Maurizio Gasparri sembra intenzionato a vedere se si può fare qualcosa per allineare la crescita italiana a quella dei paesi più avanzati e alla fine dello scorso ottobre ha attivato una serie di audizioni richieste da lunghi mesi dai provider italiani. Audizioni dalle quali, però, allo stato non è ancora emersa alcuna decisione rilevante.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lordream scrive:
    mah...
    bello sarebbe se qualcuno brevettasse il respiro.. ma con il ministro stanca tutto è possibile..
  • Anonimo scrive:
    Per il troll pro-brevetti...
    Se mai dovesse schiattare la concorrenza (linux) sotto il peso dei brevetti, non venire poi a lamentarti sul forum informatico che windows ti ha causato l'eccezione 0xvattelapesca...Se windows è stato costretto a migliorarsi è anche merito di linux, la concorrenza fa sempe bene.E comunque sia, prima di parlare di copioni mi guarderei lo stack TCP/IP di windows.Saludos
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il troll pro-brevetti...
      - Scritto da: Anonimo
      Se windows è stato costretto a
      migliorarsi è anche merito di linux,
      la concorrenza fa sempe bene.non sono l'autore del post dei breveti però penso che l'attuale architettura di windows è nata nel 1996 con NT 4.0. Ai tempi linux andava a carbone

      E comunque sia, prima di parlare di copioni
      mi guarderei lo stack TCP/IP di windows.
      è vero ma proviene da bsd, non certo da linux
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il troll pro-brevetti...
        - Scritto da: Anonimo
        non sono l'autore del post dei breveti
        però penso che l'attuale architettura
        di windows è nata nel 1996 con NT
        4.0. Ai tempi linux andava a carboneHo detto anche: e cmq sia, non penso si possa negare che oggi come oggi linux è un pungolo per la microsoft a fare meglio.

        E comunque sia, prima di parlare di
        copioni

        mi guarderei lo stack TCP/IP di windows.



        è vero ma proviene da bsd, non certo
        da linuxVerissimo, ma proprio per questo lascerei perdere il discorso su "chi copia cosa"... da Unix è praticamente uscito fuori tutto...
  • Anonimo scrive:
    Voglio brevettare la pizza !!!
    Allora per difendere il buon nome della pizza italiana da sti imitatori americano la brevettoe faro causa a tutte le pizzerie americane che fanno la pizza non rispettano la vera ricetta italiana.......oppure mi danno una royalty..che so..1 euro per ogni pizza...diffido chiunque a cucinare pasta tagliata a forma rotonda cn pomodoro sopraPizza Italian Trademarkfermi tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio brevettare la pizza !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Allora per difendere il buon nome della
      pizza italiana da sti imitatori americano la
      brevetto
      e faro causa a tutte le pizzerie americane
      che fanno la pizza non rispettano la vera
      ricetta italiana.......
      oppure mi danno una royalty..che so..1 euro
      per ogni pizza...
      diffido chiunque a cucinare pasta tagliata a
      forma rotonda cn pomodoro sopra
      Pizza Italian Trademark
      fermi tutti! Pare che sia stata già brevettataSorry
      • The_GEZ scrive:
        Re: Voglio brevettare la pizza !!!
        Ciao Anonimo !
        - Scritto da: Anonimo

        Allora per difendere il buon nome della

        pizza italiana da sti imitatori[...]

        Pizza Italian Trademark

        fermi tutti!
        Pare che sia stata già brevettataMa non era stata vietata perche' contaminata dalla cenere ....:s....:|......:D......
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Voglio brevettare la pizza !!!
      E io brevetterò il pixel! L'ho detto tante volte! A 0.1 cent per ogni pixel esistente sulla terra divento plurimiliardario che Bill Gates si deve inchinare! :DTAD
  • Anonimo scrive:
    Stanca chi? l' ex direttore IBM ?
    oh.ma che malfidati che sono... !non penseranno mica che per il solo fatto di essere un ex manager IBM Stanca parteggi per le multinazionali americane eh?ma che succede che non posso + usre linux o robe varie?a livello pratico che succede?grazie
  • Anonimo scrive:
    L'uomo si evolve grazie ai brevetti
    Col cavolo che avremmo il telefono o la radio se non ci fossero stati i brevetti...il motivo per cui meucci e marconi lavoravano 25 ore al giorno per sviluppare la loro idea era solo ed esclusivamente il brevetto accompagnato da una grande popolarità...peccato per meucci che è stato fregato in curva...Pensate al rallentamento delle ricerche spaziali e pensate alla velocità con cui si evolve la tecnologia "terrena"... vi siete mai chiesti perchè... avete mai cercato di capire la natura e il fascino del genio umano?Ebene, se la vostra casa non è una fredda cantina, allora non potete che accettare il beneficio del brevetto, purchè questo venga ovviamente utilizzato con parsimonia e saggezzaViVa i Brevetti, ViVa i Brevetti, ViVa i Brevetti !!!No agli speculatori, no ai furbi, no ai falsi e truffaldini del "free" !
    • Anonimo scrive:
      Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
      - Scritto da: Anonimo
      Col cavolo che avremmo il telefono o la
      radio se non ci fossero stati i brevetti...

      il motivo per cui meucci e marconi
      lavoravano 25 ore al giorno per sviluppare
      la loro idea era solo ed esclusivamente il
      brevetto accompagnato da una grande
      popolarità...

      peccato per meucci che è stato
      fregato in curva...

      Pensate al rallentamento delle ricerche
      spaziali e pensate alla velocità con
      cui si evolve la tecnologia "terrena"... vi
      siete mai chiesti perchè... avete mai
      cercato di capire la natura e il fascino del
      genio umano?

      Ebene, se la vostra casa non è una
      fredda cantina, allora non potete che
      accettare il beneficio del brevetto,
      purchè questo venga ovviamente
      utilizzato con parsimonia e saggezza

      ViVa i Brevetti, ViVa i Brevetti, ViVa i
      Brevetti !!!

      No agli speculatori, no ai furbi, no ai
      falsi e truffaldini del "free" !Guarda che ingegnosità in questi brevetti software http://webshop.ffii.org/E ti posso garantire che è stato fatto di peggio, tipohttp://punto-informatico.it/p.asp?i=39886Lavori per qualche studio legale specializzato in brevetti per caso? Del resto siete gli unici a guadagnarci per davvero da tutta 'sta storiaHasta luego, (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
        - Scritto da: Anonimo

        Hasta luego, (troll)hasta la victoria siempre !!!http://isocrazia.clarence.com/archive/images/communism.jpg(linux)
    • =Blackout= scrive:
      Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
      - Scritto da: Anonimo
      Col cavolo che avremmo il telefono o la
      radio se non ci fossero stati i brevetti...il problema sai qual'e'? sono le persone ignoranti come te.Una volta i brevetti erano per conseguire fama, gloria.. non per SPECULARE e LUCRARE.Perche Einstain non ha lucrato sulle sue ricerche? Perche Beethoven non aveva bisogno di un organismo (leggasi SIAE) che lo proteggesse?Ti sei mai chiesto queste cose? Sei mai riuscito a darti risposta?Non credo perche alla fine molte persone parlano per dare aria alla bocca nascondendosi dietro all'anonimato.In fede, Carlo Denaro
      • Anonimo scrive:
        Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
        - Scritto da: =Blackout=

        Una volta i brevetti erano per conseguire
        fama, gloria.. non per SPECULARE e LUCRARE.da quello che dici... sei messo proprio male amicoche dio ti aiuti nella vita... ma potrai sempre bussare a casa di un certo Bell... lui $i che ti può aiutare
        • Anonimo scrive:
          Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: =Blackout=



          Una volta i brevetti erano per
          conseguire

          fama, gloria.. non per SPECULARE e
          LUCRARE.

          da quello che dici... sei messo proprio male
          amico

          che dio ti aiuti nella vita... ma potrai
          sempre bussare a casa di un certo Bell...
          lui $i che ti può aiutareCerto, (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: =Blackout=





            Una volta i brevetti erano per

            conseguire


            fama, gloria.. non per SPECULARE e

            LUCRARE.



            da quello che dici... sei messo proprio
            male

            amico



            che dio ti aiuti nella vita... ma potrai

            sempre bussare a casa di un certo
            Bell...

            lui $i che ti può aiutare

            Certo, (troll)scommetto che non sai chi è Bell
          • Anonimo scrive:
            Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: =Blackout=







            Una volta i brevetti erano per


            conseguire



            fama, gloria.. non per
            SPECULARE e


            LUCRARE.





            da quello che dici... sei messo
            proprio

            male


            amico





            che dio ti aiuti nella vita... ma
            potrai


            sempre bussare a casa di un certo

            Bell...


            lui $i che ti può aiutare



            Certo, (troll)

            scommetto che non sai chi è Bellcerto ! Bell e Sebastienne ...:D:D:D
        • Anonimo scrive:
          Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: =Blackout=



          Una volta i brevetti erano per
          conseguire

          fama, gloria.. non per SPECULARE e
          LUCRARE.

          da quello che dici... sei messo proprio male
          amico

          che dio ti aiuti nella vita... ma potrai
          sempre bussare a casa di un certo Bell...
          lui $i che ti può aiutareHo appena brevettato il trolling. Pagami le royalties per le tue trollate.Se non paghi, muto!:D
        • Anonimo scrive:
          Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
          :D ohhh!il formaggino!Baby Bell!!!dehehe
    • Anonimo scrive:
      Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
      - Scritto da: Anonimo
      Ebene, se la vostra casa non è una
      fredda cantina, allora non potete cheQuesto riferimento e` inquietante, e quindi per pura rappresaglia psicologica ti sparo un po' di:- ViVa i Comunisti!- Abbasso i majalini del Mercato Globale!- ViVa la rivoluzione proletaria!Sperando di averti abbastanza inquietato in risposta.
      accettare il beneficio del brevetto,
      purchè questo venga ovviamente
      utilizzato con parsimonia e saggezzaPero` c'e` un fatto: chi verifica che venga utilizzato con parsimonia e saggezza? Hai visto cosa arrivano ad accettare come brevetto gli uffici preposti? Ci sono milioni di brevetti sull'acqua calda, che riuscirai a far valere solo se hai piu` soldi di chi ti si oppone. Pero` se qualcuno piu` grande di te ti tarpa le ali in partenza, come sei supposto accumulare la tua parte di denari? Se la direttiva sui brevetti passa cosi` com'e`, la situazione per le piccole imprese diventera` gravissima: praticamente tutte passibili di denuncia per l'uso del brevetto sul doppio click, per quello sull'uso dell'hash, per chi sa cos'altro. Tutte passibili di denuncia, tutte potenzialmente criminali. Insomma, ti sembra logico, sinceramente e obiettivamente parlando?E` un'assurdita` totale, e non e` un mio parere o un'impressione.Per quanto ancora ci saranno commenti come questo a cui rispondere sempre piu` o meno nello stesso modo: ma tu vieni a dare un contributo, qui, o a rompere i coglioni tanto per fare incazzare qualcuno e vedere le risposte? O davvero non ci arrivi e sei convinto di quel che dici?
    • The_GEZ scrive:
      Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
      Ciao Anonimo ! (troll)Chiaa' perche' "certi commenti" vengono sempre fatti in forma anonima ...
      Col cavolo che avremmo il telefono o la
      radio se non ci fossero stati i brevetti...OOH !Ottima apertura (altro che Kasparov) da cui si envince ... che non hai capito una colossale mazza di quello di cui si sta parlando ...
      Pensate al rallentamento delle ricerche
      spaziali e pensate alla velocità con
      cui si evolve la tecnologia "terrena"... vi
      siete mai chiesti perchè... avete mai
      cercato di capire la natura e il fascino del
      genio umano?--- LEVATEGLI IL VINO !!!! ------
      ViVa i Brevetti, ViVa i Brevetti, ViVa i
      Brevetti !!!Buona notte ...
      No agli speculatori, no ai furbi, no ai
      falsi e truffaldini del "free" !Eccola qui, la ciglegina sulla torta, il dramma di quelli come te e' che alla fine si fanno sempre scoprire ...
    • Anonimo scrive:
      ho visto al C.E.S.
      ... come si evolve l'uomo grazie ai brevetti !... che figuraccia !
    • Anonimo scrive:
      Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
      e tu però non ti sei evoluto un granchè....sei messo male amigos, fatti una revisione, formattati il cervello che è meglio...
    • HotEngine scrive:
      Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
      - Scritto da: Anonimo
      Col cavolo che avremmo il telefono o la
      radio se non ci fossero stati i brevetti...

      il motivo per cui meucci e marconi
      lavoravano 25 ore al giorno per sviluppare
      la loro idea era solo ed esclusivamente ilUhm... Non credo che la tutela dei brevetti nasca prima del 1800. Immagino quindi dal tuo punto di vista che l'uomo sia rimasto pressochè identico dalla preistoria fino all'era moderna per poi evolversi di colpo... ROTFL.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
        - Scritto da: HotEngine
        - Scritto da: Anonimo


        Col cavolo che avremmo il telefono o la

        radio se non ci fossero stati i
        brevetti...



        il motivo per cui meucci e marconi

        lavoravano 25 ore al giorno per
        sviluppare

        la loro idea era solo ed esclusivamente
        il

        Uhm... Non credo che la tutela dei brevetti
        nasca prima del 1800.certo che voi di linux ne sapete di storia...che uomini di cultura...! Perchè oltre a condividervi i programmini gratis, non vi condividete un po' di libri?
        • Anonimo scrive:
          Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
          http://www.tldp.org/... quantin ne vuoi ! :D
          • The_GEZ scrive:
            Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
            Ciao Anonimo !
            www.tldp.org /
            ... quantin ne vuoi !
            :Dwww.liberliber.itMi sa che gli abbiamo rotto il giocattolo (brevettato)..Mi sa che prima di scrivere altre cose aspettero' ancora qualche ora ... si sa con la notte i troll si pietrificano !!!:D
        • HotEngine scrive:
          Re: L'uomo si evolve grazie ai brevetti
          - Scritto da: Anonimo
          certo che voi di linux ne sapete di storia...

          che uomini di cultura...! Perchè
          oltre a condividervi i programmini gratis,
          non vi condividete un po' di libri?Uhm, io uso windows... Cmq, non so con precisione quando sia iniziata l'era dei brevetti ma sicuramente nell'era moderna. Anche in questo caso, però, il discorso non cambia di una virgola, non hai notato?
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTA CON GLI STUPEFACENTI
      Come da subject - Scritto da: Anonimo
      Col cavolo che avremmo il telefono o la
      radio se non ci fossero stati i brevetti...
    • castigo scrive:
      Vai a Zelig....
      lì hai un futuro :D
    • Anonimo scrive:
      Re: L'uomo si evolve?
      Leggendo il tuo post, mi verrebbe da dire di no...
  • Anonimo scrive:
    Stanca è l'ex A.D. di IBM Italia
    Stanca è l'ex Amministratore Delegato di IBM Italia, che è la principale sostenitrice dei brevetti e dell'attuale disegno di legge.Come volete che si schieri contro la brevettabilità...
    • Anonimo scrive:
      Re: Stanca è l'ex A.D. di IBM Italia
      - Scritto da: Anonimo
      Stanca è l'ex Amministratore Delegato
      di IBM Italia, che è la principale
      sostenitrice dei brevetti e dell'attuale
      disegno di legge.
      Come volete che si schieri contro la
      brevettabilità...
      L'ultima volta infatti si è astenuto che in consiglio dei ministri equivale a votare contro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Stanca è l'ex A.D. di IBM Italia

        L'ultima volta infatti si è astenuto
        che in consiglio dei ministri equivale a
        votare contro.E perche' invece il polacco ha votato contro? Non si poteva astenere? Non sara' che c'e' una certa differenza...? Apri gli occhi va, uno si astiene quando non vuole compromettersi
        • Anonimo scrive:
          Re: Stanca è l'ex A.D. di IBM Italia

          E perche' invece il polacco ha votato
          contro? Non si poteva astenere? Non sara'
          che c'e' una certa differenza...? Apri gli
          occhi va, uno si astiene quando non vuole
          compromettersi
          Per quel che riguarda le leggi italiane puoitranquillamente trasferirti nel paradiso polaccocon libertà pari a tutti i beati la residenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Stanca è l'ex A.D. di IBM Italia
          - Scritto da: Anonimo
          E perche' invece il polacco ha votato
          contro? Non si poteva astenere? Non sara'
          che c'e' una certa differenza...? Apri gli
          occhi va, uno si astiene quando non vuole
          compromettersiApri gli occhi tu, se uno la vuole far passare vota a favore, e poi informati l'Italia insieme alla Polonia è uno di quei paesi che ha proposto di rifare la direttiva da zero.
  • Anonimo scrive:
    la verita' e' che..
    .."Oracle Database 10g stabilisce il nuovo record mondiale nel benchmark TPC-C per i sistemi a 4 processori con sistema operativo Red Hat Linux"http://www.datamanager.it/articoli.php?idricercato=10307
    • Anonimo scrive:
      Re: la verita' e' che..
      - Scritto da: Anonimo
      .."Oracle Database 10g stabilisce il nuovo
      record mondiale nel benchmark TPC-C per i
      sistemi a 4 processori con sistema operativo
      Red Hat Linux"

      www.datamanager.it/articoli.php?idricercato=1... se intendi che il sw open dia 'fastidio' a certi vampiri di redmond ... è vero ! in fondo i brevetti servono proprio a 'segare' le gambe ad una alternativa così valida...
      • Anonimo scrive:
        Re: la verita' e' che..

        ... se intendi che il sw open dia 'fastidio'
        a certi vampiri di redmond ... è vero
        ! in fondo i brevetti servono proprio a
        'segare' le gambe ad una alternativa
        così valida...
      • Anonimo scrive:
        Re: la verita' e' che..

        ... se intendi che il sw open dia 'fastidio'
        a certi vampiri di redmond ... è vero
        ! in fondo i brevetti servono proprio a
        'segare' le gambe ad una alternativa
        così valida...eh già perché Oracle è un notissimo software open source....
        • =Blackout= scrive:
          Re: la verita' e' che..
        • Anonimo scrive:
          Re: la verita' e' che..
          - Scritto da: Anonimo

          ... se intendi che il sw open dia
          'fastidio'

          a certi vampiri di redmond ... è
          vero

          ! in fondo i brevetti servono proprio a

          'segare' le gambe ad una alternativa

          così valida...

          eh già perché Oracle è
          un notissimo software open source....non so se hai nontato che girava tutto su red hat linux ... ma legger eprima di postare ?
  • Anonimo scrive:
    c'è poco da fare...
    ... un volta tentano in infilare i brevetti in una direttiva per il regolamento degli sciacquoni del water, poi tentano di approvare la direttiva bypassando la commissione ... c'è poco da fare, di riffa o di raffa passerà... spero solo che questo comporti il fallimento delle aziende dell'IT in tutta europa, così imparano stà manica di politici asini a prendere buste gialle/bianche piene di biglietti verdi...
    • Anonimo scrive:
      Re: c'è poco da fare...

      imparano stà manica di politici asini
      a prendere buste gialle/bianche piene di
      biglietti verdi...più facile che i biglietti siano più viola... che verdi.CIAO!
  • davidino79 scrive:
    Non capisco
    Scusate l'ignoranza... forse ho letto male la costituzione europea... ma non mi è chiaro come sia possibile che una legge che,fondamentalmente, il parlamento non vuole possa essere in qualche modo approvata... Il parlamento è il membro sovrano che si occupa di approvare le leggi... boh!!!Mi sa che devo tornare a studiarmi un po' di educazione civica :-P
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: davidino79
      Scusate l'ignoranza... forse ho letto male
      la costituzione europea...Finché la costituzione europea non verrà retificata da tutti i paesi membri è inneficace. Quindi vale il primo patto di roma.Il parlamento è il
      membro sovrano che si occupa di approvare le
      leggi... boh!!!Il parlamento europeo è un po' in secondo piano rispetto agli altri organi communitari (anche come locazione geografica), in quanto ha solo scopo consultivo. Infatti, in barba a quanto espresso dal parlamento, il consiglio dei ministri può deliberare sotto l'indicazione che tali delibere sono giunte in base ad un accordo con tutti i paesi membri.Il parlamento sta acquistando sempre più rilevanza. Ma a differenza del congresso americano, ne ha ancora tanta di strada da fare...
      Mi sa che devo tornare a studiarmi un po' di
      educazione civica :pNon ti preoccupare... è tutto basato su accordi così recenti che forse non sono ancora ben aggiornati i libri. Forse è un po' voluta l'ignoranza (da chi comanda)... Ci sono un sacco di pubblicazioni dell'unione europea (vedi ufficio delle pubblicazioni) con libri in 20 lingue, che spiegano come funziona l'europa.Al centro informazioni europeo, presente in tutte le regioni (e in molti comuni) si può trovare tutto ciò che serve.Per l'attualità: www.euronews.net (fatto molto bene) - in particolare le rubriche europeanse il numero verde per informazioni dell'europa 00800 6 7 8 9 10 11 12Ciao a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
  • Anonimo scrive:
    W i brevetti
    chi non li ama è solo perchè ha la fedina sporca oppure perchè il suo gesto più abituale è il seguente: plagiare
    • bacarozz83 scrive:
      Re: W i brevetti
    • The_GEZ scrive:
      Re: W i brevetti
      Ciao Anonimo !(troll)
      chi non li ama è solo perchè
      ha la fedina sporca oppure perchè il
      suo gesto più abituale è il
      seguente: plagiare(troll)E chi li ama non la racconta giusta, come te, ad esempio.Ed e' sempre utente non registrato, come te, ad esempio.Coincidenze, oppure noi che habbiamo la fedina sporca siamo in buona compagnia...
    • Anonimo scrive:
      Re: W i brevetti
      - Scritto da: Anonimo
      chi non li ama è solo perchè
      ha la fedina sporca oppure perchè il
      suo gesto più abituale è il
      seguente: plagiareI casi sono 3:1) Non hai capito un cazzo su cosa si sta parlando.2) Vuoi trollare.3) Entrambe le cose.Io propendo per la 3...
      • davidino79 scrive:
        Re: W i brevetti


        I casi sono 3:

        1) Non hai capito un cazzo su cosa si sta
        parlando.

        2) Vuoi trollare.

        3) Entrambe le cose.

        Io propendo per la 3...No va beh, non credo che non abbia capito nulla, mica sono tutti della stessa idea :-) Cmq secondo me i brevetti software dovrebbero esistere ma il vero problema è il tempo di validita' del brevetto stesso: 20 anni e più sono troppi per l'industria dell'informatica. 5 anni secondo me sarebbe al cosa giusta, ma sarei pronto ad essere smentito.
        • Anonimo scrive:
          Re: W i brevetti

          No va beh, non credo che non abbia capito
          nulla, mica sono tutti della stessa idea :)
          Cmq secondo me i brevetti software
          dovrebbero esistere ma il vero problema
          è il tempo di validita' del brevetto
          stesso: 20 anni e più sono troppi
          per l'industria dell'informatica. 5 anni
          secondo me sarebbe al cosa giusta, ma sarei
          pronto ad essere smentito.Ma lo hai mai visto un brevetto sul software? Pensi che siano sempre cose ad elevato livello intellettuale?Quì c'è qualche esempio di brevetto sul softwarehttp://webshop.ffii.org/con tanto di numeri di patent. In America sono riusciti a brevettare anche il manuale utente e il dondolo (!!!). http://punto-informatico.it/p.asp?i=39886 per il dondoloLa Microsoft ha brevettato, fra le varie cose, anche il doppio click. La barra di avanzamento mi pare che sia stata brevettata dall'IBM.Tutta la fuffa che si stanno brevettando, ha il fine IMHO di essere usata come arma contro concorrenti scomodi (vedi il FUD di Steve "Monkeydance" Ballmer contro l'open source)http://www.nosoftwarepatents.com/it/m/intro/index.html
          • gerry scrive:
            Re: W i brevetti
            - Scritto da: Anonimo
            Ma lo hai mai visto un brevetto sul
            software? Pensi che siano sempre cose ad
            elevato livello intellettuale?
            Quì c'è qualche esempio di
            brevetto sul software

            webshop.ffii.org /mhhh... vai a controllare quella pagina, la maggior parte dei brevetti elencati con un tempo di brevettazione di 5 anni sarebbero scaduti.
          • Anonimo scrive:
            Re: W i brevetti
            Dirò di più: avete mai visto Adobe Acrobat Reader 6.0?Dall'about:Protetto dai seguenti brevetti rilasciati negli Stati Uniti: 4,837,613; 5,050,103; 5,185,818; 5,200,740; 5,233,336; 5,237,313; 5,255,357; 5,546,528; 5,625,711; 5,634,064; 5,729,637; 5,737,599; 5,754,873; 5,781,785; 5,819,301; 5,832,530; 5,832,531; 5,835,634; 5,860,074; 5,929,866; 5,930,813; 5,943,063; 5,995,086; 5,999,649; 6,049,339; 6,073,148; 6,185,684; 6,205,549; 6,275,587; 6,289,364; 6,324,555; 6,385,350; 6,408,092; 6,411,730; 6,415,278; 6,421,460; 6,466,210; 6,507,848; 6,515,675; Brevetti in corso di registrazione. Contiene un'implementazione dell'algoritmo LZW concesso su licenza del brevetto U.S.A. 4,558,302.Quindi in teoria, un semplice visualizzatore di pdf non adobe infrange ALMENO 40 brevetti!I brevetti non devono "durare di meno, es. 5 anni", come qualcuno scrive, ma non devono proprio esserci, perché il brevetto è fatto per DIFFONDERE la conoscenza nella società "delle cose", mentre nel campo software serve a IMPEDIRE l'evoluzione della conoscenza, anche si trattasse di un'idea originale e solo per 5 anni. Il fine dei brevetti è SOCIALE, non oligopolico
        • Anonimo scrive:
          Re: W i brevetti
          - Scritto da: davidino79




          I casi sono 3:



          1) Non hai capito un cazzo su cosa si
          sta

          parlando.



          2) Vuoi trollare.



          3) Entrambe le cose.



          Io propendo per la 3...

          No va beh, non credo che non abbia capito
          nulla, mica sono tutti della stessa idea :)Se avesse capito qualche cosa non avrebbe utilizzato un verbo (plagiare) più adatto in un contesto di violazione di copyright che non di brevetto...
          Cmq secondo me i brevetti software
          dovrebbero esistere ma il vero problema
          è il tempo di validita' del brevetto
          stesso: 20 anni e più sono troppi
          per l'industria dell'informatica. 5 anni
          secondo me sarebbe al cosa giusta, ma sarei
          pronto ad essere smentito.Il problema invece è che nel campo software diventa troppo facile inventarsi dei brevetti così generici da poter essere tirati in ballo per qualsiasi cosa... Un esempio può essere il brevetto sul doppio click...
        • Anonimo scrive:
          Re: W i brevetti
          - Scritto da: davidino79
          stesso: 20 anni e più sono troppi
          per l'industria dell'informatica. 5 anni
          secondo me sarebbe al cosa giusta, ma sarei
          pronto ad essere smentito.5 anni nel mondo dell'informatica sono un'enormità e in ogni caso come si fa poi a programmare, me lo dici?Già non è una passeggiata fare un buon programma, figuriamoci poi se il programmatore non deve solo preoccuparsi del codice, ma anche stare attento a non fornire funzionalità coperte da brevetto. Praticamente uno dovrebbe programmare con un team di avvocati sulla schiena e fare zig zag tra i miliardi di brevetti registrati da IBM e Microsoft. No grazie mille!
      • Anonimo scrive:
        Re: W i calunniatori
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        chi non li ama è solo
        perchè

        ha la fedina sporca oppure
        perchè il

        suo gesto più abituale è
        il

        seguente: plagiare

        I casi sono 3:

        1) Non hai capito un cazzo su cosa si sta
        parlando.

        2) Vuoi trollare.

        3) Entrambe le cose.

        Io propendo per la 3...basta con queste scusanti inutili.E' ora di portare in tribunale questi calunniatori
    • Anonimo scrive:
      Re: W i brevetti
      (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll) - Scritto da: Anonimo(troll)
      chi non li ama è solo perchè(troll)
      ha la fedina sporca oppure perchè il(troll)
      suo gesto più abituale è il(troll)
      seguente: plagiare(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)Oh fratello troll dalla dura cervice, Io ho brevettato i peti e i rutti (che alla fine equivalgono ai brevetti software a cui aneli tanto) e se non mi paghi le dovute royalties ti faccio gonfiare come un palloncino affinchè tu possa cantare - quando verserai il dovuto obolo - la gloria della multinazionale che ti stipendia per trollar in cotal letiziaMens dementia in corpore trollum
    • Anonimo scrive:
      Re: W i brevetti
      - Scritto da: Anonimo
      chi non li ama è solo perchè
      ha la fedina sporca oppure perchè il
      suo gesto più abituale è il
      seguente: plagiareio non amo i brevetti.Sei pronto per sostenere le tue calunniein tribunale?
  • Anonimo scrive:
    Chi comanda in Europa
    Loro: http://www.tabd.com/Leggete questo (Report Rai - andato in onda il 9 giugno 2000):http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=7La democrazia è solo di facciata. In realtà in Europa c'è un parlamento fantoccio nelle mani delle multinazionali. E purtroppo si tratta per la maggior parte di multinazionali USA.
  • Anonimo scrive:
    che bello sarebbe...
    poter condannare i politici corrotti per Ato Tradimento... in fondo loro agiscono contro gli interessi del popolo che devono rappresentare no?Un pò di piombo nel cervello si meritano, così almeno qualcosa in zucca ce l'hanno!
    • Anonimo scrive:
      Re: che bello sarebbe...
      - Scritto da: Anonimo
      poter condannare i politici corrotti per Ato
      Tradimento... in fondo loro agiscono contro
      gli interessi del popolo che devono
      rappresentare no?
      Un pò di piombo nel cervello si
      meritano, così almeno qualcosa in
      zucca ce l'hanno!
      Di una cosa puoi essere sicuro, a te il piombo nelcervello non lo mettono.
    • soulista scrive:
      Re: che bello sarebbe...
      - Scritto da: Anonimo
      poter condannare i politici corrotti per Ato
      Tradimento... in fondo loro agiscono contro
      gli interessi del popolo che devono
      rappresentare no?
      Un pò di piombo nel cervello si
      meritano, così almeno qualcosa in
      zucca ce l'hanno!se non dovessero approvare la direttiva, verrebbero condannati dalle multinazionali per Palo Alto Tradimento...Ah ah ah(che battuta di merda)
  • Anonimo scrive:
    Brevetti.......
    Un giorno l'Europa rimpiangerà tutta ! 8)
  • Anonimo scrive:
    Non capisco come è possibile
    che se il parlamento europeo, quindi altri POLITICI, sono contrari, e molti dei paesi si sono schierati contro, il consiglio possa decidere autonomamente di approvare una direttiva, infischiandosene del parere, oltre che dei cittadini che quasi sempre contano poco (dopo aver votato), anche di colleghi di altri paesi (e anche del proprio).Se questo può essere possibile, significa che i meccanismi sono sbagliati.Inoltre non capisco perchè ci debbano essere mezzi "tecnici" di cui approfittare per far passare norme non condivise, come se una volta che una normativa fosse approvata non fosse poi possibile modificarla.Se la politica funziona cosi (e funziona cosi, e ne abbiamo molte prove anche in italia), allora o si fanno regolamenti seri o le cose non miglioreranno.Sono sempre più allibito.Un politico che fa cose del genere dovrebbe essere cacciato a pedate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco come è possibile
      per lo stesso motivo per cui la legge urbani è passata...incompetenza soldi e tanto altro... ma secondo te se avessero fatto votare gli italiani quella legge sarebbe passata??RISPOSTA SEMPLICE ASSOLUTAMNTE NO!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco come è possibile
        - Scritto da: Anonimo
        per lo stesso motivo per cui la legge urbani
        è passata...incompetenza soldi e
        tanto altro... ma secondo te se avessero
        fatto votare gli italiani quella legge
        sarebbe passata??
        RISPOSTA SEMPLICE ASSOLUTAMNTE NO!!!!!!Perchè credi che in Svizzera ci sono le votazioni?Non impedisce di certo che leggi sbagliate vengano accettate, ma almeno abbiamo qualche possibilità di evitarle (e non solo in periodo elettorale).W la democrazia diretta.Sfortunatamente la brevettabilità sul software in Svizzera è parzialmente possibile, ma in una maniera tale da non destare preoccupazioni. Mi preoccuperò invece quando in Europa esisterà una brevettabilità all'Americana, perchè la tendenza del Governo svizzero è quella dell'adeguamento sugli standard europei, ...Comunque penso proprio che una legge Urbani qui non sarebbe mai passata.Stiamo a vedere "del futur non c'è certezza".
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco come è possibile
          Per votazioni intendi "referendum"? E i cittadini svizzeri sono preparati sull'argomento brevetti software? Siete eccezionali! Pensa che qui la maggior parte della gente non solo non capisce nulla della peculiarità del software, ma si farebbe trarre in inganno da parole come "proprietà intellettuali", o false associazioni fra i brevetti "tradizionali" (cosa positiva, perché fatti per il bene della società), e brevetti sulle idee (cosa negativa, perché fatti per creare privilegi a pochi, oltretutto extraerupei).Ti invidio!
  • Anonimo scrive:
    una sola domanda...
    quanto valgono per i cittadini europei questi Ministri che nessuno a votato per rappresentarci?La Comunità Europea ritengo sia una buffonata, nata solo per favorire imprese che si tengono in vita coi contributi statali pagati dai cittadini con le tasse, dato che le classi imprenditrici sono più occupate a feste e vacanze snob che a far quadrare i conti aziendali, conti che poi come cittadini paghiamo tre volte con le tasse, IVA e costo del prodotto, e come se non bastasse alla prima rivalsa di brevetti e copyright di aziende più grandi, troviamo Ministri compiacenti che affossano definitivamente il libero mercato ai danni dei stessi elettori che speravano di avere qualcuno che li rappresen_tasse, si tasse, unico diritto/dovere del cittadino europeo.:'(
    • Anonimo scrive:
      Re: una sola domanda...
      - Scritto da: Anonimo
      quanto valgono per i cittadini europei
      questi Ministri che nessuno a votato per
      rappresentarci?Ma i ministri che vanno nel consiglio europeo sono i nostri ministri del governo, governo che rappresenta la maggioranza degli elettori di ogni stato. Quindi anche se non sono stati votati direttamente (non so se da qualche parte i ministri si votano direttamente) politicamente ci rappresentano.Per bilanciare esiste il parlamento europeo in cui i rappresentati sono eletti direttamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: una sola domanda...
        no aspetta, averli votati in una realtà è una cosa, essersi poi insediati in un altra non è lo stesso, nel senso che posso fidarmi che sappiano gestire l'interesse di 10.000 persone e non fidarmi che ne sappiano gestire 1.000.000.000, come puoi constatare la differenza è notevole
        • Anonimo scrive:
          Re: una sola domanda...
          - Scritto da: Anonimo
          no aspetta, averli votati in una
          realtà è una cosa, essersi poi
          insediati in un altra non è lo
          stesso, nel senso che posso fidarmi che
          sappiano gestire l'interesse di 10.000
          persone e non fidarmi che ne sappiano
          gestire 1.000.000.000, come puoi constatare
          la differenza è notevoleMa infatti il voto di ogni paese in seduta di consiglio è proporzionato al numero di abitanti, noi per esempio abbiamo 8 che è il massimo. Quindi i nostri ministri hanno un peso decisionale proporzionato al paese che rappresentano e che li ha eletti.
  • Anonimo scrive:
    barba o soldi?

    Oggi il Consiglio dei ministri europei potrebbe decidere di
    accelerare sulla direttiva in barba all'orientamento del
    Parlamento Europeo......non è una questione di barba, ma di soldi che qualcuno intascherà dimostrandosi compiacente verso il potente...
  • Anonimo scrive:
    l'idea che mi son fatto
    del consiglio europeo e' oramai da repubblica delle banane, dove la corruzione nei confronti delle multinazionali d'oltre oceano e' a dei livelli veramente scandalosi. Capisco il congresso usa e bush: giocano sporco per favorire la lobby degli avvocati e i vari bill di casa loro, ma come e' possibile che sti' zozzoni che ci dovrebbero rappresentare cerchino ogni occasione in cui i cittadini non vigilano o non hanno sufficiente competenza tecnica per far pressione, per mettercelo in quel posto ?maledetti porci!
    • Anonimo scrive:
      Re: l'idea che mi son fatto
      in effetti ho sempre sperato nell'Europa che ci venisse a salvare dall'incompetenza politica italiota, ma da quel che si vede, dal sw agli alimenti (stavano per vietare la pizza perchè "contaminata" dalla cenere di legna, ma ammettevano il "parmisan" cinese) non ne sono mica più tanto sicuro....
    • Anonimo scrive:
      Re: l'idea che mi son fatto

      maledetti porci!Penso che purtroppo ti sei fatto un idea molto realistica.Una Comunità Europea dove latita la democrazia non è altro che un meccanismo di controllo nelle mani dei poteri forti.
      • Anonimo scrive:
        Re: l'idea che mi son fatto
        A quando un bel colpo di stato fatto bene, per eliminare 'ste skifezze (ovviamente senza armi da fuoco, ke orrore, poi a me bastano le mani nude). Forse al consiglio europeo avrebbero paura di trovarsi un bestio da un quintale in piedi sulla loro testa.
    • Anonimo scrive:
      Re: l'idea che mi son fatto
      - Scritto da: Anonimo
      del consiglio europeo e' oramai da
      repubblica delle banane, dove la corruzione
      nei confronti delle multinazionali d'oltre
      oceanocerto che se tu sapessi che l'italia è una delle nazioni con il maggior numero di brevetti registrati, sicuramente saresti rimasto in cantina a compilare, invece di sparare a raffica in questo forum
      • Anonimo scrive:
        Re: l'idea che mi son fatto
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        del consiglio europeo e' oramai da

        repubblica delle banane, dove la
        corruzione

        nei confronti delle multinazionali
        d'oltre

        oceano

        certo che se tu sapessi che l'italia
        è una delle nazioni con il maggior
        numero di brevetti registrati, sicuramente
        saresti rimasto in cantina a compilare,
        invece di sparare a raffica in questo forumcerto certo, senza contare che c'era anche la marmotta che incartava il cioccolato ...
      • Anonimo scrive:
        Re: l'idea che mi son fatto
        - Scritto da: Anonimo
        certo che se tu sapessi che l'italia
        è una delle nazioni con il maggior
        numero di brevetti registrati, sicuramente
        saresti rimasto in cantina a compilare,
        invece di sparare a raffica in questo forumEh? In quale universo parallelo l'italia ha un grande numero di brevetti?
      • Anonimo scrive:
        Re: l'idea che mi son fatto
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        del consiglio europeo e' oramai da

        repubblica delle banane, dove la
        corruzione

        nei confronti delle multinazionali
        d'oltre

        oceano

        certo che se tu sapessi che l'italia
        è una delle nazioni con il maggior
        numero di brevetti registrati, sicuramente
        saresti rimasto in cantina a compilare,
        invece di sparare a raffica in questo forumattenzione, le bugie le possono dire solo i politici ... tu lo sei ?in ogni caso, sarei contrario alla brevettabilita' del SW anche se fossi un cittadino usa di nome bill, per almeno due validi motivi:1) il consentire brevetti alla "viva il parocco" come permette la legge USA, prima o poi mi si ritorcerebbe contro anche se mi chiamo microsoft (e sta gia' in parte accadendo) 2) consetire brevetti sul SW equivale in qualche modo a consentire la brevettabilita' delle trame dei romanzi o dei generi letterari ... cosa sarebbe successo se il primo autore (o meglio editore) di un libro giallo non avesse permesso ad altri di stampare altri libri dello stesso genere senza farsi pagare il pizzo ? te lo dico io, ci sarebbe stata sicuramente una drastica riduzione della produzione letteraria sia come quantita' che qualita' e soprattutto come "biodiversita'" di tale produzione, cosa che avverra' sicuramente nel campo del SW. Un programmatore indipendente o una piccola ditta non puo' economicamente parlando, avvalersi di uno studio legale per ogni linea di codice che scrive. Risultato, alla fine non sara' piu' economicamente redditizio scrivere SW innovativo (i vecchi gestionali e web application, fatti con lo stampo con i soliti strumenti, non avranno grossi problemi) per new entry del settore, risultato: i giovani che vorranno seguire quella strada sapranno che l'unica possibilta' e' farsi fagocitare da una grossa multinazionale oppure ... non intraprendere neanche una carriera di studi informatici.
  • Anonimo scrive:
    QUESTI MINISTRI..........
    ........non mi preoccupano xchè non avranno il coraggio di andare contro quanto espresso dal parlamento Europeo in merito alla brevettabilità del SW e contro l' Europa stessa.Chi di loro lo farà inchiappettato x sempre sarà.
    • Anonimo scrive:
      Re: QUESTI MINISTRI..........
      - Scritto da: Anonimo
      ........non mi preoccupano xchè non
      avranno il coraggio di andare contro quanto
      espresso dal parlamento Europeo in merito
      alla brevettabilità del SW e contro
      l' Europa stessa.guarda che non sarebbe affatto la prima volta (e nemmeno l'ultima)
      Chi di loro lo farà inchiappettato x
      sempre sarà.mmm piu' probabile che la gente dimenticherà e .rivoterà.ah ma in effetti lo fanno sia quelli di destra che di sinistra, quindi sai quello che conta sta cosa....
  • Anonimo scrive:
    Ma quante volte l'ho letta?
    Ormai sembra che tutti i giorni siano lì lì per approvare questa direttiva. E' un po' come quelle soap dove all'ultimo minuto sta per concludersi tutto, ma c'è un colpo di scena che spinge gli spettatori a seguire la prossima puntata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quante volte l'ho letta?
      - Scritto da: Anonimo
      Ormai sembra che tutti i giorni siano
      lì lì per approvare questa
      direttiva. E' un po' come quelle soap dove
      all'ultimo minuto sta per concludersi tutto,
      ma c'è un colpo di scena che spinge
      gli spettatori a seguire la prossima
      puntata.Ci provano a ripetizione, circa ogni 6 mesi.Intanto oliano gli ingranaggi.Un giorno o l'altro ce la faranno, cosi' va la vita nelle colonie.H.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quante volte l'ho letta?
        Forse olieranno gli ingranaggi, ma man mano che passa il tempo vedo che l' opposizione a questa direttiva cresce e le proteste sono sempre di più, quindi è tutto da vedere.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quante volte l'ho letta?
          - Scritto da: Anonimo
          Forse olieranno gli ingranaggi, ma man mano
          che passa il tempo vedo che l' opposizione a
          questa direttiva cresce e le proteste sono
          sempre di più, quindi è tutto
          da vedere.
          Ciao Sarà, ma fino a quando non arriva in televisione o quantomeno sui giornali... (almeno in Italia non ho visto niente) Ciao
        • ElfQrin scrive:
          mainstream
          - Scritto da: Anonimo
          Forse olieranno gli ingranaggi, ma man mano
          che passa il tempo vedo che l' opposizione a
          questa direttiva cresce e le proteste sono
          sempre di più, quindi è tutto
          da vedere.Ma che opposizione e proteste. Chiedi a tua mamma, oppure ai tuoi compagni di classe o colleghi di lavoro, cosa ne sanno dei brevetti sul software e se siano un bene o un male e vedi cosa ti rispondono... (o meglio cosa non ti rispondono, probabilmente resteranno con un'espressione di dubbio dipinta sul volto...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quante volte l'ho letta?

        Un giorno o l'altro ce la faranno, cosi' va
        la vita nelle colonie.Quanto hai ragione...:@
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quante volte l'ho letta?
          - Scritto da: Anonimo

          Un giorno o l'altro ce la faranno,
          cosi' va

          la vita nelle colonie.

          Quanto hai ragione...
          :@Le colonie sanno anche ribellarsi facendo Rivoluzioni ( e guerre!)... gli attuali cittadini U.S.A., se hanno studiato la loro storia, ne sanno qualcosa...:p:|:|
Chiudi i commenti