WiHD, l'alta definizione corre sull'etere

Sei grossi produttori di hardware si sono uniti per sviluppare una tecnologia radio standard capace di trasmettere contenuti video in alta definizione tra un dispositivo domestico e l'altro

Sunnyvale (USA) – Sviluppare una specifica standard per la trasmissione di audio e video in alta definizione tra computer, set-top box e altri dispositivi domestici. È quanto annunciato dal gruppo di aziende WirelessHD (WiHD), composto da sei giganti del settore dell’elettronica di consumo – LG, Panasonic, NEC, Samsung, Sony e Toshiba – e dalla start-up SiBEAM.

WiHD sarà una tecnologia wireless che, per mezzo di piccole antenne e di un protocollo “sicuro”, permetterà la trasmissione di contenuti in alta definizione entro un raggio di circa 10 metri . La massima velocità teorica sarà di 20 Gbit al secondo , mentre la latenza dovrebbe essere compresa fra i 5 e 15 millisecondi.

Per la propria tecnologia, il gruppo WiHD conta di utilizzare le bande di frequenza libere intorno ai 60 GHz : per la precisione, queste dovrebbero essere comprese fra 57 e 64 GHz in USA e 59 e 66 GHz in Europa e Giappone. Una connessione WiHD sarà in grado di trasportare video con definizione fino a 1080p e audio multicanale , entrambi non compressi, tra un dispositivo e l’altro: ad esempio, un televisore HDTV, un PC o una console da gioco.

Le società che stanno sviluppando la specifica non lo hanno specificato, ma è scontato che WiHD integrerà una qualche forma di DRM per la protezione dei contenuti.

Di recente Tzero ha messo in commercio un dispositivo che utilizza la tecnologia wireless Ultra Wideband (UWB) per far comunicare due interfacce digitali HDMI. Il limite di questa soluzione è dato dalla massima ampiezza di banda offerta da UWB, pari a 480 Mbit/s, che costringe alla compressione del flusso video: ciò significa che il segnale in uscita avrà una qualità inferiore rispetto a quello in entrata. Al pari di DVI e HDMI, WiHD garantisce invece che il video non subisca alcuna degradazione durante la trasmissione , e questo anche grazie ad un robusto sistema di correzione degli errori.

C’è chi ipotizza che WiHD si baserà sull’emergente standard wireless a corto raggio IEEE 802.15.3c , ma per il momento non vi sono conferme ufficiali. Rimane anche da capire quale strategia verrà adottata per il quality-of-service (QoS), quali costi avrà produrre dispositivi capaci di gestire bande di frequenza così elevate, e quali meccanismi di sicurezza saranno adottati.

Il gruppo di aziende che sviluppa WiHD prevede di completare la specifica per la primavera del 2007 . Entro la fine del prossimo anno dovrebbero affacciarsi sul mercato i primi prodotti capaci di supportare la nuova tecnologia, tra i quali televisori e proiettori digitali, player DVD e set-top box.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Backdoor sicura
    Non ci crederò mai che non ci cacciano dentro una backdoor per l'NSA...
  • Enjoy with Us scrive:
    Crittazione dati
    Senza voler entrare nel merito dei vari sistemi trusted, voglio solo fare un paio di osservazioni:1. Perchè diffondere su scala universale sistemi di crittazione così robusti. L'utente medio non sa che farsene, anzi l'attivazione della crittazione può rendere impossibile il recupero dei dati in caso di mafunzionamenti, anche un semplice spegnimento forzato del PC (es caduta della alimentazione) potrebbe esporre molto più facilmente a perdite di dati. L'utente medio poi molto più facilmente sarà esposto alla possibile perdita della password con effetti deleteri, piuttosto che ad un furto dei suoi dati. Potrebbe giusto essere utile per un E-Mule user per blindarsi un HD in caso di visita da parte della finanza2. Per quanto riguarda i DVD recorder con HD televisivi, questi non sono dotati anche di un masterizzatore DVD? A che serve blindare il contenuto dell'HD se poi l'utente è libero di riversarlo su DVD? In alternativa chi comprerebbe il sistema con il soo HD, quando con pochi euro in più potrebbe comprare la versione acon anche in DVD?3. Chi sarà l'utonto che si installerà VISTA se questo gli impedisce il funzionamento di programmi tipo E-Mule, Alcool 120, Nero (almeno per e immagini ISO), DVD Shrink, Any DVD, Ifoedit, Shrikto5pro ecc...Non credo che gli Utonti siano poi così tanti, basta vedere le linee ADSL flat attive in Italia, non credo di sbagliare di molto se dico che tutti gli utenti con una ADSL flat almeno qualche volta (eufemismo per non dire 24 ore su 24) la usano per scaricare materiale protetto da diritti d'autore... se poi la usano solo per navigare .....
  • Wakko Warner scrive:
    Disco crittato in hardware
    è SOLO questo.Certo, è una componente fondamentale di Palladium, ma finché è l'utente a scegliere la password di crittazione del disco non c'è nessun problema... anzi... è una cosa _buona_.Perché è buona?1) Perché essendo in hardware è tanto veloce da non rallentare minimamente le prestazioni del disco2) Perché critta l'intero disco, SO compreso, incluso swap, file temporanei, ecc in modo del tutto trasparente al software presente sul PC (cioè si comporta esattamente come un disco normale)Cosa potrebbe essere migliorato?Certamente il cipher, sarebbe il caso di passare ad AES256, in ogni caso non esiste, ad oggi, nessuno che sia in grado di craccare AES128 in tempo ragionevole (e per "ragionevole" intendo entro qualche decennio)È ovvio che nel caso per esempio dei videoregistratori digitali l'HD sarebbe crittato usando una password NON conosciuta dall'utente, questo gli impedirebbe di accedere ai contenuti salvati. Solo il videoregistratore conosce la pass. e la fornirebbe all'avvio all'HD (immagino con qualche sistema tipo RSA o altro per evitare che sia intercettata... altrimenti sono dementi) e se noi staccassimo l'HD e lo collegassimo al nostro PC non vedremmo altro che dati pseudo-random.Per una maggiore sicurezza (anche perché fidarsi di sistemi "closed" in crittografia equivale a non usare sistemi crittografici affatto) oltre a questa crittazione in hardware si potrebbe aggiungere anche una in software con truecrypt.È chiaro poi che la scelta della password è _fondamentale_, se uno sceglie una password banale (e per banale intendo ANCHE una password da 40 caratteri ma formata da sole 7 o 8 parole italiane d'uso comune) allora il disco può comunque essere decrittato tramite brute-force in tempo ragionevole.Facciamo un esempio (per far capire quanto importante è la password):La crittazione a 128 bit mi fornisce la bellezza di 340282366920938463463374607431768211456 diverse combinazioni di valori di bit possibili (2^128).Circa questo è pari a 3E38.Un tal numero di combinazioni non può essere provato tutto in tempo ragionevole nemmeno da enormi cluster di computer.Se io uso una frase composta da, mettiamo, 7 parole comuni, immaginando che l'intruso abbia un vocabolario di 5000 parole (che ovviamente include anche le mie) avremo un numero di combinazioni pari a:5000^7 ossia 78125000000000000000000000 che è circa pari a 8E25 combinazioni.Quest'ordine di grandezza corrisponde più o meno a 2^85, cioè come se avessi SOLO una crittazione da 85 bit (indipendentemente dal numero di bit del cipher).Ora... 2^85 è ancora un numero alto... ma mentre 2^128 è a tutt'oggi impossibile da craccare, 2^85 invece POTREBBE essere craccabile... specie se si considera che potrebbero essere usati software per eseguire il brute force seguendo per esempio le regole logiche della grammatica italiana (per esempio... dopo un articolo difficilmente ci sarà un altro articolo) riducendo così enormemente il numero di combinazioni da testare.Ricordo inoltre che le crittazioni a 56 bit possono essere craccate nel giro di un paio di ore da un cluster (specifico per queste cose) odierno (giusto per farsi un'idea).Per la sicurezza totale consiglio AES256, oppure Twofish o Serpent (sempre a 256 bit o superiori, meglio ancora combinazioni dei tre) usando password toste (ossia composte da parole non banali e contenenti simboli inusuali e punteggiatura) e i keyfile (vedasi truecrypt per maggiori informazioni).Insomma... non fidatevi ciecamente della sola crittazione in hardware chiusa o della prima passphrase che vi salta in mente se è _importante_ che nessuno possa mai accedere ai vostri dati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Disco crittato in hardware
      - Scritto da: Wakko Warner
      è SOLO questo.

      Certo, è una componente fondamentale di
      Palladium, ma finché è l'utente a scegliere la
      password di crittazione del disco non c'è nessun
      problema... anzi... è una cosa
      _buona_.Non hai capito un cazzo.Il chip decide arbitrariamente cosa puoi e cosa non puoi scrivere sul disco.E tu non scegli niente perche' lo decide a prescindere dalla tua volonta'.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Disco crittato in hardware
        - Scritto da:
        Non hai capito un cazzo.

        Il chip decide arbitrariamente cosa puoi e cosa
        non puoi scrivere sul
        disco.

        E tu non scegli niente perche' lo decide a
        prescindere dalla tua
        volonta'.Falso."la cifratura dei dati avviene semplicemente impostando una password di accesso, la stessa che l'utente dovrà poi introdurre ad ogni accensione del sistema"L'HD ASSIEME al Palladium PUÒ fare quello che dici. L'HD DA SOLO non fa proprio nulla se non crittare i dati in hardware... a parte la crittazione è un HD normalissimo... non sa distinguere fra contenuti "permessi" e "non permessi".
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Disco crittato in hardware
          http://www.seagate.com/docs/pdf/marketing/po_momentus_5400_fde.pdfThe Momentus 5400 FDE.2 drive is easy to use and simply requires a user password for authentication to ensure that everything on the hard disc drive, not just selected files or partitions, is secured with strong encryption technology. Data is protected from unauthorized access, whether a disc drive or system is stolen, retired or sold into a secondary resale channel. And with Disc Erase, the Momentus 5400 FDE.2 drive also eliminates the need for corporate IT departments to spend additional money to clean and dispose of drives scheduled for retirement....... Preboot authentication Come dicevo questo è un componente utile a Palladium, anzi... necessario. Ma da solo è semplicemente un disco crittato, niente di più e niente di meno.
  • Anonimo scrive:
    E un server come fa a ripartire?
    Per accedere a questi HD occorre inserire una password, che e' un po' come la password di boot, dal punto di vista dell'utente.Ma su un server, che ha l'esigenza di ripartire in automatico quando va via la corrente e poi torna, come si fa?Non puo' mica ripartire e restare in attesa della password di accesso al disco!Se in futuro saranno tutti cosi' gli hard disk, gia' immagino un perenne disservizio notturno di macchine che ripartono e restano in attesa di password che il sorvegliante naturalmente non conoscera'!E' proprio sui notebook che bisognerebbe implementare queste cose, dove un utente giustamente si salva dei documenti che non vorrebbe cadessero nelle mani sbagliate in caso di furto o smarrimento o sequestro da parte della finanza.
    • Anonimo scrive:
      Re: E un server come fa a ripartire?
      - Scritto da:
      Per accedere a questi HD occorre inserire una
      password, che e' un po' come la password di boot,
      dal punto di vista
      dell'utente.

      Ma su un server, che ha l'esigenza di ripartire
      in automatico quando va via la corrente e poi
      torna, come si
      fa?

      Non puo' mica ripartire e restare in attesa della
      password di accesso al
      disco!

      Se in futuro saranno tutti cosi' gli hard disk,
      gia' immagino un perenne disservizio notturno di
      macchine che ripartono e restano in attesa di
      password che il sorvegliante naturalmente non
      conoscera'!


      E' proprio sui notebook che bisognerebbe
      implementare queste cose, dove un utente
      giustamente si salva dei documenti che non
      vorrebbe cadessero nelle mani sbagliate in caso
      di furto o smarrimento o sequestro da parte della
      finanza.Meglio così no? Se una tecnologia provoca troppi danni, viene abbandonata.
  • Anonimo scrive:
    TPM? a vantaggio di chi?
    I vantaggi saranno di Redmond, Hollywood, criminali e terroristi.Hanno molte cose in comune.....I problemi saranno degli utenti e delle forze dell'ordine.Complimenti al progresso tecnologico!
  • Anonimo scrive:
    niente ubuntu su questo hd
    sarebbe contraria alla licenza debian...linari alla frutta
  • Anonimo scrive:
    tocchera mica fare scorta di hard disk?
    maxtor ide 60 giga sui 45 euro...quasi quasi me ne prendo una 20 ina cosi sto a posto per 10 anni....o magari poi li rivendo...un hard disk TPM FREEvale oro .........
    • Anonimo scrive:
      Re: tocchera mica fare scorta di hard di
      - Scritto da:
      o magari poi li rivendo...un hard disk TPM FREE
      vale oro .........Già! Prevedo che il mercato nero fiorirà.
    • Anonimo scrive:
      Re: tocchera mica fare scorta di hard di
      - Scritto da:
      maxtor ide 60 giga sui 45 euro...
      quasi quasi me ne prendo una 20 ina cosi sto a
      posto per 10
      anni....
      o magari poi li rivendo...un hard disk TPM FREE
      vale oro .........60GB 45euro ? 2.5" parli ? Perchè i 3.5" con 60 euro compri i 160GB
  • Anonimo scrive:
    128 bit: protezione ridicola
    Non servono backdoor per crackare una chiave a 128 bit, in pochi giorni la CIA con i mezzi che ha a disposizione può farlo....Forse è per questo che il caro Zio Bill ha usato 512 bit nell'xbox.....
    • Anonimo scrive:
      Re: 128 bit: protezione ridicola
      - Scritto da:
      Non servono backdoor per crackare una chiave a
      128 bit, in pochi giorni la CIA con i mezzi che
      ha a disposizione può
      farlo....

      Forse è per questo che il caro Zio Bill ha usato
      512 bit
      nell'xbox.....Secondo me l'utilizzo di 128 bit è dettato dal compromesso necessario per gestire la cifratura in tempo reale di una consistente mole di dati senza eccessivi colli di bottiglia. Se si applicasse un doppio o triplo algoritmo di cifratura a 512 bit, sicuramente sarebbe più robusto, ma servirebbe un chip estremamente performante da inserire nell'HD e questo farebbe lievitare enormemente i costi, i consumi e le dimensioni(per dissipazione dell'elettronica) del povero HD da 3,5".
    • Anonimo scrive:
      Re: 128 bit: protezione ridicola
      - Scritto da:
      Non servono backdoor per crackare una chiave a
      128 bit, in pochi giorni la CIA con i mezzi che
      ha a disposizione può
      farlo....

      Forse è per questo che il caro Zio Bill ha usato
      512 bit
      nell'xbox.....per la CIA? (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: 128 bit: protezione ridicola
        CIA o FBI o Sismi o Potente di turnoStato di poliziaMilitary StateCivilian War2008 - TitorDeath of a president http://www.youtube.com/watch?v=qAAC2j6PNDc
    • Anonimo scrive:
      Re: 128 bit: protezione ridicola
      128 bit per una cifratura AES non sono pochi (è una cifratura a chiave segreta); sarebbero pochi per una cifratura RSA o altre cifratura con coppia chiave pubblica/chiave privata. E' in queste seconde che si usano chiavi di 1024/2048 bit.
      • Anonimo scrive:
        Re: 128 bit: protezione ridicola
        - Scritto da:
        128 bit per una cifratura AES non sono pochi (è
        una cifratura a chiave segreta); sarebbero pochi
        per una cifratura RSA o altre cifratura con
        coppia chiave pubblica/chiave privata. E' in
        queste seconde che si usano chiavi di 1024/2048
        bit.confermo, i software di crittazioni attuali creano una chiave da 1024 bit da usare con l'algoritmo scelto sui dati del disco, tale chiave e' generata in maniera casuale e sta nei primi blocci della partizione crittografata; questa chiave a sua volta e' protetta con sha1 o equivalente dalla password che voi scegliete.
    • Anonimo scrive:
      Re: 128 bit: protezione ridicola
      - Scritto da:
      Non servono backdoor per crackare una chiave a
      128 bit, in pochi giorni la CIA con i mezzi che
      ha a disposizione può
      farlo....

      Forse è per questo che il caro Zio Bill ha usato
      512 bit
      nell'xbox.....Ma di che parli? Dici delle stronzate, 128 bit di AES, blowfish, twofish non li cracca neanche l'NSA. Certo che se usi una cifratura di 128 bit con una password tipo "pippo" allora sei tu il coglione e ti sta bene che tri craccano.Comunque da quello che scrivi si vede che non capisci una sega di crittografia.
  • Anonimo scrive:
    Se ci sequestrano il pc alla dogana
    in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i fatti altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora di poterlo comprare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
      - Scritto da:
      in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o
      caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i fatti
      altrui senza motivo.Neanche con una criptazione di tipo software.
      Ben fatto non vedo l'ora di
      poterlo
      comprare.Accomodati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o

        caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i
        fatti

        altrui senza motivo.

        Neanche con una criptazione di tipo software.Troppo lenta


        Ben fatto non vedo l'ora di

        poterlo

        comprare.

        Accomodati.appena arrivano ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          - Scritto da:


          in modo del tutto illegittimo non avremo
          tizio
          o


          caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i

          fatti


          altrui senza motivo.



          Neanche con una criptazione di tipo software.

          Troppo lenta???ma l'hai provata? (non rispondere, si capisce che è NO)




          Ben fatto non vedo l'ora di


          poterlo


          comprare.



          Accomodati.

          appena arrivano ;-)procurati anche la vaselina prima finiscano le scorte!
          • Anonimo scrive:
            Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            - Scritto da:



            in modo del tutto illegittimo non avremo

            tizio

            o



            caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i


            fatti



            altrui senza motivo.





            Neanche con una criptazione di tipo software.



            Troppo lenta

            ???ma l'hai provata? (non rispondere, si capisce
            che è
            NO)Senti se non sai qual'è la differenza tra crittare i dati in tempo reale e crittarsi due letterine è un problema tuo, le soluzioni software per un crittaggio in tempo reale di tutti i dati vanno bene giusto per chi ha tempo di fare i balocchi, non a caso quand'è possibile , causa costi, si usano soluzioni hardware. Torna a giocare con truecrypt e lascia i grandi lavorare :D :D :D







            Ben fatto non vedo l'ora di



            poterlo



            comprare.





            Accomodati.



            appena arrivano ;-)

            procurati anche la vaselina prima finiscano le
            scorte!Per andare in surf , con tutto il tempo che avanza, fa sempre comodo :D :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
            possibile
            , causa costi, si usano soluzioni hardware. Torna
            a giocare con truecrypt e lascia i grandi
            lavorare :D :DMa tu cosa devi cifrare? Io con truecrypt mi ci trovo benissimo e sono sicuro che non siano presenti backdoor...
          • Anonimo scrive:
            Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
            - Scritto da:
            possibile

            , causa costi, si usano soluzioni hardware.
            Torna

            a giocare con truecrypt e lascia i grandi

            lavorare :D :D

            Ma tu cosa devi cifrare? Se vuoi il max di sicurezza va crittato tutto l' hd su cui lavori ed i dati vanno crittati in tempo reale...
            Io con truecrypt mi ci
            trovo benissimo e sono sicuro che non siano
            presenti
            backdoor...Non avevo dubbi.... :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana


            Ma tu cosa devi cifrare?

            Se vuoi il max di sicurezza va crittato tutto l'
            hd su cui lavori ed i dati vanno crittati in
            tempo
            reale...Se vuoi il massimo della sicurezza devi essere certo che il software non abbia punti d'ingresso non ufficiali. Comunque non è questo il punto.Con truecrypt puoi cifrare anche tutto l'hd, volendo. Non ne vedo, però, l'utilità.Per quanto riguarda il tempo reale io non ho problemi di velocità, non sembra neanche che ci sia la cifratura. Per questo ti chiedevo cosa cifri, ma tu non hai risposto...
            sono sicuro che non siano

            presenti

            backdoor...

            Non avevo dubbi.... :D :D :DTi ricordi di interbase? La borland aveva lasciato aperta una backdoor che permetteva a loro di entrare in un qualsiasi DB interbase del pianeta! La cosa si è scoperta solo quando è stato possibile visionare il codice.I governi chiedono continuamente alle società di lasciare aperte delle porte per poter visionare i dati. Chi mi garantisce che il sistema di Seagate non abbia un tale passepartout?bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
            - Scritto da:



            Ma tu cosa devi cifrare?



            Se vuoi il max di sicurezza va crittato tutto l'

            hd su cui lavori ed i dati vanno crittati in

            tempo

            reale...

            Se vuoi il massimo della sicurezza devi essere
            certo che il software non abbia punti d'ingresso
            non ufficiali. Comunque non è questo il
            punto.

            Con truecrypt puoi cifrare anche tutto l'hd,
            volendo. Non ne vedo, però,
            l'utilità.

            Per quanto riguarda il tempo reale io non ho
            problemi di velocità, non sembra neanche che ci
            sia la cifratura. Per questo ti chiedevo cosa
            cifri, ma tu non hai
            risposto...
            Ti svelo un segreto di pulcinella la crittazione hardware è nata per garantire prestazioni migliori e per non offrire il destro alle debolezze che prestano macchine che non operino in modalità completamente crittata. Se riesci a criptare tutto il flusso dati di un hd senza rallentamenti sei un mago...

            sono sicuro che non siano


            presenti


            backdoor...



            Non avevo dubbi.... :D :D :D

            Ti ricordi di interbase? La borland aveva
            lasciato aperta una backdoor che permetteva a
            loro di entrare in un qualsiasi DB interbase del
            pianeta! La cosa si è scoperta solo quando è
            stato possibile visionare il
            codice.Ma per favore, erano talmente "in malafede" che l'han lasciata nel sorgente....
            I governi chiedono continuamente alle società di
            lasciare aperte delle porte per poter visionare i
            dati. Chi mi garantisce che il sistema di Seagate
            non abbia un tale
            passepartout?

            bye(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) Il fatto che seagate il giorno dopo chiude...
          • Anonimo scrive:
            Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
            - Ma se hanno l'OBBLIGO in USA per poter distribuire crittografia superiore ai 48Bitdi lasciare una backdoor per l'FBI e CIA.La stessa PGP per distribuzioni USA ne ha l'obbligo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana

            criptare tutto il flusso dati di un hd senza
            rallentamenti sei un mago...Ma chi ha detto che in software ha le stesse prestazioni che in hardware? Dico che per file di dimensioni normali e con un buon PC non ti rendi conto del cambiamento di velocità che evidentemente c'è

            Ma per favore, erano talmente "in malafede" che
            l'han lasciata nel
            sorgente....mbè? C'era o no la backdoor? Il programmatore (e non la società) che l'aveva messa, all'occorrenza poteva o no entrare nei DB altrui ritenuti sicuri?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Il fatto che seagate il giorno dopo chiude...Ridi di meno! Se segue la legge di uno stato non fallirà mai!bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
          - Scritto da:
          Troppo lentaPuoi postare qualche benchmark?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
      - Scritto da:
      in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o
      caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i fatti
      altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora di
      poterlo
      comprare.Brutta l'ignoranza informatica, ehh? (newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o

        caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i
        fatti

        altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora di

        poterlo

        comprare.

        Brutta l'ignoranza informatica, ehh? (newbie)E si proprio brutta, meglio un bel trolling sul TC :D :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o

        caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i
        fatti

        altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora di

        poterlo

        comprare.

        Brutta l'ignoranza informatica, ehh? (newbie)Perchè, ci sono parecchie persone, su PI, che ne sanno qualcosa invece? Io qua leggo i soliti commenti disfatisti, di gente pecorona che legge la prima cosa che gli viene proprinata dalla testata e neppure tenta, in modo critico, di pensare oggettivamente.No, uno dice che il TCPA è il male e tutti dietro a scrivere stronzate. Proprio come quando si parla di linux, che iniziano le guerre sante tra OS (fatto completamente ridicolo), oppure, quando si parla di un qualche tema che presenti degli acronimi. C'è gente che, grazie all'anonimo, scrive stronzate a iosa, inventandosi acronimi che non esistono.Il TCPA verrà introdotto in tutte le architetture. Punto e basta.Sta alla gente furba controllare se esistono dei brevetti od altro, e, al posto di piagnucolare, iniziare a pensare di produrre hardware TCPA-Compliant, cioè, che effetui il giusto colloquio con palladium, ma introduca delle novità per evitare i problemi del TCPA stesso (se non erro si chiama Owner Override, o magari anche idee migliori). Ma no... tutti star qua a fare la battaglia contro i mulini a vento, pensando che le case produttrici possano toccarsi nel cuore e non produrre più nulla. Tsk... modo tipico di fare palesemente ITALIOTA.
        • Cobra Reale scrive:
          Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
          Ho trovato la pagina dove si parla dell'owner override:http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1447322Sarebbe una bella idea, ma non so fino a che punto sia fattibile. Il Consorzio potrebbe avere qualcosa in contrario, a giudicare da una rapida lettura del testo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
      Se TI sequestrano il pc alla dogana, mi sembra evidente che dovrai anche dargli la password, o credi che la finanza stia lì a sentirsi dire da un gonzo "no, il contenuto dell'HD è solo mio" ?Poi, se dentro il pc hai dati da nascondere (come molti autonomi che conosco e che non pagano le tasse ma sul portatile hanno registrate tutte le transazioni truffaldine) io credo che non ci sia santo che possa proteggerti, se ti beccano. Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
        - Scritto da:
        Se TI sequestrano il pc alla dogana, mi sembra
        evidente che dovrai anche dargli la password, o
        credi che la finanza stia lì a sentirsi dire da
        un gonzo "no, il contenuto dell'HD è solo mio"
        ?Buaaaahhhh se non è un sequestro motivato non dai un bel nulla di nulla e per questo nessuno ti può fermare salvo scatenare un incidente internazionale.

        Poi, se dentro il pc hai dati da nascondere (come
        molti autonomi che conosco e che non pagano le
        tasse ma sul portatile hanno registrate tutte le
        transazioni truffaldine) io credo che non ci sia
        santo che possa proteggerti, se ti beccano.
        Saluti.Ma per favore i pc che stanno sequestrando alla dogana negli States sono pieni di dati sensibili legittimi e le aziende son tutt'altro che contente della cosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
        - Scritto da:
        Se TI sequestrano il pc alla dogana, mi sembra
        evidente che dovrai anche dargli la password, o
        credi che la finanza stia lì a sentirsi dire da
        un gonzo "no, il contenuto dell'HD è solo mio"
        ?Se lo fai è intralcio. Se lo fai in america, con la ultima legge anti-terrorismo, ti mettono dentro e ti vaporizzano (orwellianamente parlando).
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
      - Scritto da:
      in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o
      caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i fatti
      altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora di
      poterlo
      comprare.Giusto, soprattuto quando non sai se Seagate o chi per lei conserva una copia delle _tue_ chiavi crittografiche ...... che poi sarebbe una delle principali ragioni per cui il TC/TPM è così inviso alla maggioranza degli esseri senzienti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o

        caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i
        fatti

        altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora di

        poterlo

        comprare.

        Giusto, soprattuto quando non sai se Seagate o
        chi per lei conserva una copia delle _tue_ chiavi
        crittografiche
        ...Certo la CIA ti spia dalla Tv e la MS è il lupo cattivo... Sai com'è un'azienda "infedele" con il cliente va poco lontano.

        ... che poi sarebbe una delle principali ragioni
        per cui il TC/TPM è così inviso alla maggioranza
        degli esseri
        senzienti.La maggior parte degli esseri senzienti vede nel Tc un'opportunità poi ci sono i soliti tecnofobici che vedono in ogni innovazione un pericoloso pericolo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
          Certo un opportunita per prenderla in culo del tutto direi.- Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          in modo del tutto illegittimo non avremo
          tizio
          o


          caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i

          fatti


          altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora
          di


          poterlo


          comprare.



          Giusto, soprattuto quando non sai se Seagate o

          chi per lei conserva una copia delle _tue_
          chiavi

          crittografiche

          ...

          Certo la CIA ti spia dalla Tv e la MS è il lupo
          cattivo... Sai com'è un'azienda "infedele" con il
          cliente va poco lontano.





          ... che poi sarebbe una delle principali ragioni

          per cui il TC/TPM è così inviso alla maggioranza

          degli esseri

          senzienti.

          La maggior parte degli esseri senzienti vede nel
          Tc un'opportunità poi ci sono i soliti
          tecnofobici che vedono in ogni innovazione un
          pericoloso
          pericolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
      - Scritto da:
      in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o
      caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i fatti
      altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora di
      poterlo
      comprare.allora non hai capito una f a v a di come lavorano i doganieri americani, quelli che ultimamente sono saliti alle cronache... se ti ispezionano il PC e lo trovano crittato, beh, ti puoi scordare di rivederlo fino a quando non lo decrittano, e forse nemmeno dopo. =)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        in modo del tutto illegittimo non avremo tizio o

        caio che ci sfrafugliano dentro facendosi i
        fatti

        altrui senza motivo. Ben fatto non vedo l'ora di

        poterlo

        comprare.

        allora non hai capito una f a v a di come
        lavorano i doganieri americani, quelli che
        ultimamente sono saliti alle cronache... se ti
        ispezionano il PC e lo trovano crittato, beh, ti
        puoi scordare di rivederlo fino a quando non lo
        decrittano, e forse nemmeno dopo.
        =)C'è il piccolo detttaglio che il sequestro è contrario ad ogni legge di diritto intenazionale e non possono sequestrare un tubo di nulla, la crittazione serve solo a dare al consolato di recuperare il pc... Smettetela di guardarvi i filmetti con i giudici cowboy esiste anche il diritto internazionale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
          esiste il che ?se mi presenti il Sig Diritto Internazionalela realta non e' che sia sempre validaabu graibabu omarfosforo bianconon sono forse quello che intendiper me quello sta diventando il concetto di diritto internazionalemi sa che il Sig che dici, c'e rimasto secco
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci sequestrano il pc alla dogana
      Se ti fermano alla Dogana soprattutto in America con la nuova legge, o gli dai la password o finisci in galera e ti sequestrano tutto, lo portano all'FBI scrivono la loro password e cientrano lo stesso..........................sei tu che poi non esci più !
  • Anonimo scrive:
    Me l'ha detto mio cugggino
    "ma c'è chi afferma che in futuro questi due chip potrebbero cooperare per impedire la registrazione di contenuti protetti da copyright."(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) :| :| :| :| :| :| :| :| :|
  • xWolverinex scrive:
    Erano solo paranoie ?
    dove sono tutti i trolloni che dicevano che tutte le preoccupazioni sui moduli trusted erano solo paranoie ? Non ci sara' neanche bisogno del supporti su Vista o XP Sp3... ci pensa gia' l'Hw di suo.Welcome to your private hell @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Erano solo paranoie ?
      - Scritto da: xWolverinex
      Welcome to your private hell @^ Perchè inferno privato? L'inferno sarà per tutti.Se la tecnologia non viene boicottata diverrà standard.
    • Anonimo scrive:
      Re: Erano solo paranoie ?
      Uso corretto dei tempi:SONO solo paranoie :D :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Erano solo paranoie ?
      Erano solo paranoie?Lo SONO ancora oggi.Questo HD ha una possibilità in più (cifrare onfly via hardware), non una in meno.Quanto ai contenuti protetti che non potranno essere duplicati:1) nel mio Pc non entrano contenuti protetti quindi non ho necessità di duplicarli.2) tali contenuti protetti ovviamente non funzionerebbero su HD comuni (il che mostra ancora una volta che questi HD hanno una cosa in più non una in meno)
      • xWolverinex scrive:
        Re: Erano solo paranoie ?
        Contenuto protetto e' anche quello che registri dal tuo Sky (o qualsiasi altra sorgente digitale, anche digitale terrestre) sul tuo HDRecorder (sempre piu' diffusi) che poi magari vuoi metterti da parte.Amplia un pochino il tuo angolo di visuale (a parte che non ci credo minimamente che sul tuo computer non c'e' neanzhe 1 solo file protetto da copyright.... o che non ci sia transitato magari quando hai messo una canzone dal tuo cd originale al tuo lettore di mp3 preferito)
        • Anonimo scrive:
          Re: Erano solo paranoie ?
          - Scritto da: xWolverinex
          Contenuto protetto e' anche quello che registri
          dal tuo Sky (o qualsiasi altra sorgente digitale,
          anche digitale terrestre) sul tuo HDRecorder
          (sempre piu' diffusi) che poi magari vuoi
          metterti da
          parte.Quindi?Evita di guardare la TV e risolvi ogni tipo di problemi.Leggi un libro che è meglio.
          Amplia un pochino il tuo angolo di visuale (a
          parte che non ci credo minimamente che sul tuo
          computer non c'e' neanzhe 1 solo file protetto da
          copyright.... Bene.Allora io non credo a niente di ciò che dici tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Erano solo paranoie ?
            anche gli mp3 che estrai dal cd che hai regolarmente acquistato è un file proteddo dal copyright
          • Anonimo scrive:
            Re: Erano solo paranoie ?
            - Scritto da:
            anche gli mp3 che estrai dal cd che hai
            regolarmente acquistato è un file proteddo dal
            copyrightnon riuscite a capire che:a) non me ne frega nulla di avere su PC musica e film: io lo uso per altroSe voi faceste altrettanto invece di far finta di lamentarvi della bassa qualità di questi media mentre li scaricate tutta la notte, a nessuno verrebbe in mente roba il TCP.Il TCP è conseguenza e responsabilità di quei coglioni che hanno scambiato il PC per un televisore a condivisione di cosa prottette dal diritto di autore.b) Mp3/mpg/divx non hanno DRM e quindi non rientrano nelle categorie di file che possono essere protetti *dalle male intenzioni dell'utente* con una cifratura hardware su HD.
          • Anonimo scrive:
            Re: Erano solo paranoie ?
            A me invece non frega nulla di un sistema che critta i dati come vuole lui senza darmi la minima scelta su algoritmi o chiavi da utilizzare.Questo non e crittare e far credere di averlo fatto.- Scritto da:

            - Scritto da:

            anche gli mp3 che estrai dal cd che hai

            regolarmente acquistato è un file proteddo dal

            copyright

            non riuscite a capire che:
            a) non me ne frega nulla di avere su PC musica e
            film: io lo uso per
            altro
            Se voi faceste altrettanto invece di far finta di
            lamentarvi della bassa qualità di questi media
            mentre li scaricate tutta la notte, a nessuno
            verrebbe in mente roba il
            TCP.
            Il TCP è conseguenza e responsabilità di quei
            coglioni che hanno scambiato il PC per un
            televisore a condivisione di cosa prottette dal
            diritto di
            autore.
            b) Mp3/mpg/divx non hanno DRM e quindi non
            rientrano nelle categorie di file che possono
            essere protetti *dalle male intenzioni
            dell'utente* con una cifratura hardware su
            HD.
          • Anonimo scrive:
            Re: Erano solo paranoie ?
            - Scritto da:
            A me invece non frega nulla di un sistema che
            critta i dati come vuole lui senza darmi la
            minima scelta su algoritmi o chiavi da
            utilizzare.Questo non e crittare e far credere di
            averlo
            fatto.Libero di pensarlo. ma questo non ha nulla a che vedere con il thread a cui ti sei agganciato.In due parole, stai cambiando discorso.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Erano solo paranoie ?

            b) Mp3/mpg/divx non hanno DRM e quindi non
            rientrano nelle categorie di file che possono
            essere protetti *dalle male intenzioni
            dell'utente* con una cifratura hardware su
            HD.Vedo che ne capisci tu come Cicciolina capisce di fisica nucleare. Evita di continuare a tirarti fango addosso
          • Anonimo scrive:
            Re: Erano solo paranoie ?
            - Scritto da: xWolverinex
            Vedo che ne capisci tu come Cicciolina capisce di
            fisica nucleare. Evita di continuare a tirarti
            fango
            addossomi hai convinto.
  • Anonimo scrive:
    (c) non registrabili
    PI
    ma c'è chi afferma che in futuro questi due chip potrebbero cooperare per impedire la registrazione di contenuti protetti da copyright. Cioè PI da per scontato che i contenuti protetti da copyright si acquisicono solo ed esclusivamente per via illegale.Altrimenti perchè bloccarne la registrazione?
    • Anonimo scrive:
      Re: (c) non registrabili
      - Scritto da:
      PI
      ma c'è chi afferma che in futuro questi due
      chip potrebbero cooperare per impedire la
      registrazione di contenuti protetti da copyright.
      Cioè PI da per scontato che i contenuti protetti
      da copyright si acquisicono solo ed
      esclusivamente per via
      illegale.
      Altrimenti perchè bloccarne la registrazione?E' una catena di protezioni complessa che deve funzionare alla perfezione per essere utilizzabile, credo che tutte queste tecnologie siano destinate a apparecchi da tavolo;l'unica cosa che mi preoccupa nei prossimi tempi e' la presenza di fingerprint su audio e video; la scheda video o quella audio potrebbero determinarne la resenza e richiedere un'autorizzazione esterna per non bloccare la riproduzione ma richiedono tecnologia che incrementerebbe notevolmente i costi, i fingerprint vengono gia' introdotti ma a parte photoshop che rifiuta di scannerizzare il denaro e le stampanti che nascondono il seriale nei puntini colorati non ho visto nulla di gia' funzionante in giro.
    • Anonimo scrive:
      Re: (c) non registrabili
      - Scritto da:
      PI
      ma c'è chi afferma che in futuro questi due
      chip potrebbero cooperare per impedire la
      registrazione di contenuti protetti da copyright.


      Cioè PI da per scontato che i contenuti protetti
      da copyright si acquisicono solo ed
      esclusivamente per via
      illegale.

      Altrimenti perchè bloccarne la registrazione?Per come intendono regolamentare l'utilizzo dei contenuti le major discografiche e le case di Hollywood, anche gli usi che noi riteniamo "normali" dei contenuti regolarmente acquistati andrebbero considerati illeciti.Ad esempio, se io considero del tutto normale rippare in mp3 i cd che acquisto per poi tenermeli sull'hd del mio portatile, sull'hd del pc fisso e sui miei lettori mp3, per le case discografiche questo e' un abuso !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: (c) non registrabili
        - Scritto da:
        Ad esempio, se io considero del tutto normale
        rippare in mp3 i cd che acquisto per poi
        tenermeli sull'hd del mio portatile, sull'hd del
        pc fisso e sui miei lettori mp3, per le case
        discografiche questo e' un abuso !!!Non direi, io ho un sony vaio come computer e sony stessa include nel pc un software (sonic stage) per rippare in mp3, m4, acc, etc i CD regolarmente acquitstati oltre che rismasterizzarli.
        • interceptor scrive:
          Re: (c) non registrabili
          A me piacerebbe fare una copia dei DVD regolarmente acquistati, perchè mia figlia di pochi anni non li tratta proprio con cura.Per le major questo è un abuso...
  • Anonimo scrive:
    iterazione DriveTrust e TPM-PC svelata.
    Per i qui descritti hard-diskverra' usata una nuova ma antica moneta.In luogo dei dollari e degli euro vigenti,si useranno attrezzi da lavoro comunemente chiamati martelli -che- oltre a procurare motidi genuina sorpresa presso costruttori e rivenditori, saranno prontamente in grado di svelare le chiavi per la decrittazione a chiunque:mediante una "dimostrazione" del moto uniformemente accelerato... con superamento di ostacolo.
  • Anonimo scrive:
    iterazione DriveTrust e TPM-PC svelata.
    Per i qui descritti hard-diskverra' usata una nuova ma antica moneta.In luogo dei dollari e degli euro vigenti,si useranno attrezzi da lavoro comunemente chiamati martelli -che- oltre a procurare motidi genuina sorpresa presso costruttori e rivenditori, saranno prontamente in grado di svelare le chiavi per la decrittazione a chiunque:mediante una "dimostrazione" del moto uniformemente accelerato... con superamento di ostacolo.
  • medioman scrive:
    Trouble troubleshooting
    Tutta sta tecnologia tcp va a finire che rendera' un inferno il recupero dei dati in caso di necessita'. Non ho capito bene, ma se monto 'sto HD su un altro pc non sono in grado di accedervi?Sicuramente ho capito male, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Trouble troubleshooting
      io invece immagino che se per sfiga si rompe qualcosa su quell'hard disk non recuperi un *azz*
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Trouble troubleshooting
        - Scritto da:
        io invece immagino che se per sfiga si rompe
        qualcosa su quell'hard disk non recuperi un
        *azz*Sicuramente, basta un cluster rotto e i dati sono belli che persi. Ovvero qualsiasi corruzione del filesystem (o dati raw) criptato porta a questo.Dovreste per forza fare backup giornalieri criptati. I backup già li faccio, ma non sento la necessità di criptare tutto, se non i dati sensibili.
        • Anonimo scrive:
          Re: Trouble troubleshooting
          - Scritto da: nattu_panno_dam

          - Scritto da:

          io invece immagino che se per sfiga si rompe

          qualcosa su quell'hard disk non recuperi un

          *azz*

          Sicuramente, basta un cluster rotto e i dati sono
          belli che persi.Non dovrebbe essere cosi'; perdi solo i dati contenuti nel segmento crittato, e voglio supporre che il segmento abbia la dimensione di un settore dell'hd altrimenti le prestazioni dell'hd sui piccoli files o sui deframmentati vanno a farsi friggere (perderesti 512 byte di dati in sostanza).Se il segmento comprende piu' settori perderai tutti i dati contenuti in quel gruppo di settori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Trouble troubleshooting
      - Scritto da: medioman
      Tutta sta tecnologia tcp va a finire che rendera' un inferno il recupero dei dati in caso di necessita'.dovrebbe essere sufficente fornire la password prima di iniziare il tentativo di recupero dei dati; se la dimensione del segmento crittato ha la stessa dimensione del settore anche la quantita' di dati persi dovrebbe equivalere;potrebbe tuttavia rendere inutilizzabili algoritmi di recupero poco usati che leggono molte volte un settore per poi confrontare le varie letture;se viene persa la chiave a 128bit, alloa si che hai perso tutto ma almeno conservi l'hd.
      Non ho capito bene, ma se monto 'sto
      HD su un altro pc non sono in grado di
      accedervi?devi fornire la password
      Sicuramente ho capito male, no?sui Seagate montati sull'xbox esiste gia' una protezione del genere, una password individuale e' memorizzata nella eeprom locale, tuttavia i dati non sono criptati per cui avendo i mezzi e' possibile modificare il firmware dell'hd ed accedere ai dati, cio' che cambia qui e' che i dati vengono crittografati al volo da un chip apposito aggiunto sulla scheda.Chi fa uso di un qualsiasi tipo di crittografia attualmente affida il lavoro di crittazione alla cpu; si dovrebbe avere come vantaggio un non rallentamento della velocita' dei dischi, ad esempio crittando con truecrypt la partizione ho visto che il transfer rate mi scende da 60mb/s a 25mb/s e che la cpu viene impegnata anche per un 10% da crittazione e decrittazione, mentre in tal caso avrei velocita' piena dell'hd e uso della cpu limitato dall'attivita' di gestione del busmaster, il che non mi dispiacerebbe affatto; come dire che se riesci tu a gestire questi dispositivi diventano un tuo vantaggio.Quello a cui punta l'industria dei contenuti e' la blindatura totale, e infatti tali hd sono da usarsi sui registratori da tavolo integrati nei set top box;riguardo l'utilizzo contro il consumatore, dipende dal software che usa tali dischi: attualmente nesun sistema operativo lo gestirebbe ma con Vista e' un bel punto di domanda perche' e' un SO che puo' essere manipolato notevolmente a distanza al punto da poter rimpiazzare remotamente un'intera installazione (da cui una serie di ogglighi di registrazioni e aggiornamenti), e puo' implementare qualsiasi tipo di protezione in qualsiasi momento;confido nel fatto che il DMCA esista solo negli Usa e che i produttori saranno restii a imporre protezioni obbligatorie dato la pessima reputazione che queste si stanno costruendo a mano che passa il tempo, e in effetti se ci fate caso gia' si comincia a notare che l'hardware venduto negli Usa non e' piu' lo stesso hardware venduto negli altri stati del mondo dove esistono meno restrizioni;pensate ad esempio alle certucce non originali per stampanti che sono illegali sono negli Usa ma si vendono normalmente ovunque altrove.
      • rockroll scrive:
        Re: Trouble troubleshooting
        - Scritto da:

        - Scritto da: medioman

        Tutta sta tecnologia tcp va a finire che
        rendera' un inferno il recupero dei dati in caso
        di
        necessita'.

        dovrebbe essere sufficente fornire la password
        prima di iniziare il tentativo di recupero dei
        dati; se la dimensione del segmento crittato ha
        la stessa dimensione del settore anche la
        quantita' di dati persi dovrebbe
        equivalere;
        potrebbe tuttavia rendere inutilizzabili
        algoritmi di recupero poco usati che leggono
        molte volte un settore per poi confrontare le
        varie
        letture;
        se viene persa la chiave a 128bit, alloa si che
        hai perso tutto ma almeno conservi
        l'hd.


        Non ho capito bene, ma se monto 'sto

        HD su un altro pc non sono in grado di

        accedervi?

        devi fornire la password


        Sicuramente ho capito male, no?

        sui Seagate montati sull'xbox esiste gia' una
        protezione del genere, una password individuale
        e' memorizzata nella eeprom locale, tuttavia i
        dati non sono criptati per cui avendo i mezzi e'
        possibile modificare il firmware dell'hd ed
        accedere ai dati, cio' che cambia qui e' che i
        dati vengono crittografati al volo da un chip
        apposito aggiunto sulla
        scheda.
        Chi fa uso di un qualsiasi tipo di crittografia
        attualmente affida il lavoro di crittazione alla
        cpu; si dovrebbe avere come vantaggio un non
        rallentamento della velocita' dei dischi, ad
        esempio crittando con truecrypt la partizione ho
        visto che il transfer rate mi scende da 60mb/s a
        25mb/s e che la cpu viene impegnata anche per un
        10% da crittazione e decrittazione, mentre in tal
        caso avrei velocita' piena dell'hd e uso della
        cpu limitato dall'attivita' di gestione del
        busmaster, il che non mi dispiacerebbe affatto;
        come dire che se riesci tu a gestire questi
        dispositivi diventano un tuo
        vantaggio.
        Quello a cui punta l'industria dei contenuti e'
        la blindatura totale, e infatti tali hd sono da
        usarsi sui registratori da tavolo integrati nei
        set top
        box;
        riguardo l'utilizzo contro il consumatore,
        dipende dal software che usa tali dischi:
        attualmente nesun sistema operativo lo gestirebbe
        ma con Vista e' un bel punto di domanda perche'
        e' un SO che puo' essere manipolato notevolmente
        a distanza al punto da poter rimpiazzare
        remotamente un'intera installazione (da cui una
        serie di ogglighi di registrazioni e
        aggiornamenti), e puo' implementare qualsiasi
        tipo di protezione in qualsiasi
        momento;
        confido nel fatto che il DMCA esista solo negli
        Usa e che i produttori saranno restii a imporre
        protezioni obbligatorie dato la pessima
        reputazione che queste si stanno costruendo a
        mano che passa il tempo, e in effetti se ci fate
        caso gia' si comincia a notare che l'hardware
        venduto negli Usa non e' piu' lo stesso hardware
        venduto negli altri stati del mondo dove esistono
        meno
        restrizioni;
        pensate ad esempio alle certucce non originali
        per stampanti che sono illegali sono negli Usa ma
        si vendono normalmente ovunque
        altrove.Quoto tutto, e mi complimento per la tua competenza; ma vorrei aggiungere un paio di considerazioni:Possono manipolare a distanza quanto vogliono, ma se uno si conserva copia pulita bostrappabile del sistema .... Non per nulla io giro con due XP inizialmente uguali su due HD, ed in uno dei due, che ha anche funzione di Back-Up, ho disabilitato la connessione di rete. Quanto alle cartucce non originali vietate in USA, questa non sapevo ... è proprio il colmo, è la prova di quanto siano illegali le imposizioni delle Majors.Bye
  • Anonimo scrive:
    Io lo compro SUBITO !
    Messo su un case da trasporto è perfetto.. ci registri quello che vuoi e finalmente c'è una PWD che lo chiude per sempre.Carta di identità, codici di accesso, foto personali, tutto criptato. Non vedo l'ora...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo compro SUBITO !
      - Scritto da:
      Messo su un case da trasporto è perfetto.. ci
      registri quello che vuoi e finalmente c'è una PWD
      che lo chiude per
      sempre.

      Carta di identità, codici di accesso, foto
      personali, tutto criptato.


      Non vedo l'ora...
      Bravo, fai pure il gioco del nemico, vedrai che bello quando ti troverai legato mani e piedi. Esistono già ottimi sistemi di criptaggio, se proprio ne senti il bisogno, che agiscono solo se e come vuoi tu, anzichè sempre e come vogliono loro. Non occorre che ti dica altro.
    • medioman scrive:
      Re: Io lo compro SUBITO !
      - Scritto da:
      Messo su un case da trasporto è perfetto.. ci
      registri quello che vuoi e finalmente c'è una PWD
      che lo chiude per
      sempre.

      Carta di identità, codici di accesso, foto
      personali, tutto criptato.


      Non vedo l'ora...E cosa ti dara' in piu' di gpgdisk (o similari)?
      • Anonimo scrive:
        Re: Io lo compro SUBITO !
        - Scritto da: medioman

        - Scritto da:

        Messo su un case da trasporto è perfetto.. ci

        registri quello che vuoi e finalmente c'è una
        PWD

        che lo chiude per

        sempre.



        Carta di identità, codici di accesso, foto

        personali, tutto criptato.





        Non vedo l'ora...

        E cosa ti dara' in piu' di gpgdisk (o similari)?Quoto. Questi sistemi di cifratura embedded mi sembrano più orientati verso l'utonto medio che ai professionisti che gia sapevano bene come realizzare tale protezione via software senza scomodare chip blindati sul controller dell'HD.Ma per gli utonti la pillolona è già mezza inserita... (anonimo)
      • Anonimo scrive:
        Re: Io lo compro SUBITO !
        - Scritto da: medioman
        E cosa ti dara' in piu' di gpgdisk (o similari)?Che non pesa sul processore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io lo compro SUBITO !
          - Scritto da:
          - Scritto da: medioman

          E cosa ti dara' in piu' di gpgdisk (o similari)?Un sistema di protezione DRM che non pesa sul bilancio delle majors
          • Anonimo scrive:
            Re: Io lo compro SUBITO !

            Un sistema di protezione DRM che non pesa sul
            bilancio delle
            majorsQuesta è veramente carina. Da quotare all'istante! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io lo compro SUBITO !
            Esistono altri metodi per crittare i propri dati, in modo sicuro e con software e/o hardware non canaglia. Se i classici utonti si fanno abbindolare da questa falsa sicurezza problemi vostri. Mettevi in testa che: IL FINE ULTIMO DI QUESTE LOBBY E DIVENTARE LORO I PADRONI DEL VOSTRO PC E POTER DECIDERE PER VOI. Questo è un GROSSISSIMO potere che si da a non so chi. Se a qualcuno piace farsi mettere a 90 da questi individui sono proprio caxxi suoi. Io non ci tengo ma combatterò nel mio piccolo per evitare che il mondo diventi così. NO 1984 (cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io lo compro SUBITO !
            - Scritto da:
            Esistono altri metodi per crittare i propri dati,
            in modo sicuro e con software Lenti o comunque che prendono il 90% della CPU ad ogni lettura/scrittura.Io la CPU la volgio usare per altro.
            e/o hardware non
            canaglia. mi fermo qui.Canaglia dillo ai tuoi amici non a cose che non conosci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io lo compro SUBITO !
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Esistono altri metodi per crittare i propri
            dati,

            in modo sicuro e con software

            Lenti o comunque che prendono il 90% della CPU ad
            ogni
            lettura/scrittura. :|ma che hai per le mani, un p100?
            Io la CPU la volgio usare per altro.tipo le finestre arrotondate di winxp?o quelle trasparenti di winsvista?caXXo, quei cicli macchina però si sprecano stravolentieri e senza patter ciglio, no?bah, la coerenza....
          • Anonimo scrive:
            Re: Io lo compro SUBITO !
            - Scritto da:
            :|
            ma che hai per le mani, un p100?No un AMD 3000+Ma a te sfugge che gli HD hanno flussi di decine di Mbyte al secondo.Forse sei rimasto ai floppy disk.

            Io la CPU la volgio usare per altro.
            tipo le finestre arrotondate di winxp?Dimostri di essere solo un troll.comunque complimenti visto che evidentemente usi la CPU *SOLO* per crittare/decrittare dati (troll4)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io lo compro SUBITO !
            - Scritto da:

            Io la CPU la volgio usare per altro.
            tipo le finestre arrotondate di winxp?no
            o quelle trasparenti di winsvista?no
            caXXo, quei cicli macchina però si sprecano
            stravolentieri e senza patter ciglio,
            no?no
            bah, la coerenza....coerenza? Hai fatto tutto tu, quindi hai dimostrato di essere TU l'incorente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io lo compro SUBITO !
          - Scritto da:

          - Scritto da: medioman


          E cosa ti dara' in piu' di gpgdisk (o similari)?

          Che non pesa sul processore.Suppongo che tu faccia rendering a manetta mentre tieni aperta una virtual machine e progetti con autocad all'unisono, perche' senno' e' difficile che con le moderne cpu ti accorga di qualche reale rallentamento. Se hai problemi di prestazioni limitati a criptare i dati sensibili, raccogliendoli in un unica repository su disco. Sono poi curioso di vedere il benchmark per l'accesso al disco di questi nuovi gingilli sempre che non implementino un EULA come quella di Windows Vista(formidabile!!!!!!!). Ma sicuramente saranno straultra performanti, e iperultra affidabili...
        • Solvalou scrive:
          Re: Io lo compro SUBITO !
          - Scritto da:

          - Scritto da: medioman


          E cosa ti dara' in piu' di gpgdisk (o similari)?

          Che non pesa sul processore.Tieni tanto al tuo processore, e poi magari ci metterai su il mattone Vista eh? Ma parliamone pure.con il vecchio cryptoloop su linux, superato ma penso il piu' vicino al modo di funzionare del seagate, scrivere zeri su partizione ext2 cifrata aes a 256 bit (che non e' il doppio piu' sicura del giocattolino seagate, e' miliardate di volte piu' sicura)dd if=/dev/zero of=/mnt/image/testfile bs=1M count=100...104857600 bytes (105 MB) copied, 7.91009 seconds, 13.3 MB/sSenza cifratura ho 45 mb/s. Sono con un proc a core singolo e 667 mhz. Ad occhio, quindi, se avessi un 1.3 ghz andrei a 25 mb/s e se avessi un 3ghz andrei a 35/40 mb/s. Mi pare accettabile, in cambio della liberta' di criptare e decrittare quello che voglio come voglio e quanto lo voglio senza dover lasciare decidere i chippettini tcpa. Non so voi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io lo compro SUBITO !
            - Scritto da: Solvalou

            - Scritto da:



            - Scritto da: medioman




            E cosa ti dara' in piu' di gpgdisk (o
            similari)?



            Che non pesa sul processore.

            Tieni tanto al tuo processoresì, chi non tiene al suo processore?
            e poi magari ci m
            etterai su il mattone Vista eh? No. Quindi? Già finiti gli argomenti?Ah no, mi posti, tutto orgoglioso, il tuo "benchmark canaglia" (comincio ad usare gli stessi termini che usano gli antiTCP).
            13.3
            MB/s

            Senza cifratura ho 45 mb/s. Sono con un proc a
            core singolo e 667 mhz. Ad occhio, quindi, se
            avessi un 1.3 ghz andrei a 25 mb/s e se avessi un
            3ghz andrei a 35/40 mb/s. Mi pare accettabile, A me no.Visto che la cpu durante qualsiasi flusso lettura/scrittura va al 100%.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo compro SUBITO !
      Bella lì :-DIl concetto di "Falsa" sicurezza percepita nn ti dice nulla ?Pensi forse che un sistema di crittazione "Proprietario" e NON trasparente dia fiducia ?bè se è così....Tanti Auguri... ;-) :lol:
      • Anonimo scrive:
        Re: Io lo compro SUBITO !

        Pensi forse che un sistema di crittazione
        "Proprietario" e NON trasparente dia fiducia
        ?hai toccato il nodo cuciale; con la legge americana che ti impone di inserire backdoor governative (apparentemente per ora solo su dispositivi e software di comunicazione) come ci si puo' fidare che una scatola nera offra realmente quella protezione che ti aspetti?Non sarebbe bello crittare i dati e poi scoprire che le forze dell'ordine possono far aprire i dati dalla Seagate direttamente; Seagate insiste sul fatto che persa la chiave il contenuto e' irrecuperabile ma si puo' credere alle affermazioni delle multinazionali avvezze al gioco sporco?
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo compro SUBITO !
      - Siii credici....Pornazzi..... Ma c'è la Backdoor !! (FBI RuleZ)
  • Anonimo scrive:
    NON COMPRATE COMPUTER GIÀ FATTI
    Fateveli assemblare da negozi specializzati che offrono questo servizio scegliendo VOI i componenti critici da montare come SCHEDA MADRE, HD, SCHEDA VIDEO, PROCESSORE.Avrete macchine migliori e su misura oltre che metterlo in quel posto a quei produttori che vorrebbero farvi comprare quello che vogliono loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE COMPUTER GIÀ FATTI
      Chi sa scegliere i componenti, gia lo fa da solo.Gli altri, e sono il 95% dei possessori di Pc compra quelli preassemblati, dalle grosse catene o quelli da supermercato.Figurati tu se hanno la minima idea dei componenti dentro al pc, ed è la ragione per la quale si fanno rifilare di tutto a prezzi spesso assurdi per quello che ricevono.
    • rockroll scrive:
      Re: NON COMPRATE COMPUTER GIÀ FATTI
      - Scritto da:
      Fateveli assemblare da negozi specializzati che
      offrono questo servizio scegliendo VOI i
      componenti critici da montare come SCHEDA MADRE,
      HD, SCHEDA VIDEO,
      PROCESSORE.
      Avrete macchine migliori e su misura oltre che
      metterlo in quel posto a quei produttori che
      vorrebbero farvi comprare quello che vogliono
      loro.Non solo, ma potete decidere voi quale sistema utilizzare, senza trovarvi tra capo e collo a gravare sul prezzo il solito SO di MS preinstallato, che fra poco sarà proprio uno di quelli da boicottare di fisso (Vista ... bella roba!).
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE COMPUTER GIÀ FATTI
      - Scritto da:
      Fateveli assemblare da negozi specializzati che
      offrono questo servizio scegliendo VOI i
      componenti critici da montare come SCHEDA MADRE,
      HD, SCHEDA VIDEO,
      PROCESSORE.
      Avrete macchine migliori e su misura oltre che
      metterlo in quel posto a quei produttori che
      vorrebbero farvi comprare quello che vogliono
      loro. NO INVECE! COMPERATELI TUTTI AL SUPERMERCATO! PRESTO! così almeno vi ridiamo in faccia di gusto quando verrete a piagnucolare che "nonvaildvd" , "nonvailcdtarocco" , "michiedeperfarplay" ......non vedo l'ora...
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE COMPUTER GIÀ FATTI
      Sono nonna belarda, la PCI va messa nel Minestrone o nella Zuppa di pollo.....FACILE DIRE MONTATEVI I PCil 90% degli Utenti fa fatica a montare un HD...
  • Anonimo scrive:
    backdoor
    chi garantisce che non ci siano backdoor?
    • Anonimo scrive:
      Re: backdoor
      - Scritto da:
      chi garantisce che non ci siano backdoor?Le backdoor certo che esistono, ma a parte i produttori e servizi segreti come la CIA, NSA, MI:6, nessuno è in grado di accedervi.
      • Anonimo scrive:
        Re: backdoor
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        chi garantisce che non ci siano backdoor?

        Le backdoor certo che esistono, ma a parte i
        produttori e servizi segreti come la CIA, NSA,
        MI:6, nessuno è in grado di
        accedervi.http://en.wikipedia.org/wiki/Kim_Philby
    • Anonimo scrive:
      Re: backdoor
      - Scritto da:
      chi garantisce che non ci siano backdoor?Nessuno, ma cosa cambia? Il RIP Act britannico ha praticamente reso inutile la crittografia e non credo sarä l'unico Paese ad adottare una legislazione simile.Puoi avere tutte le sicurezze crittografiche di questo mondo, se un ordine del magistrato dice che devi consegnare le chiavi, devi consegnare le chiavi. La privacy é morta, get over it.
      • Anonimo scrive:
        Re: backdoor
        - Scritto da:
        questo mondo, se un ordine del magistrato dice
        che devi consegnare le chiavi, devi consegnare le
        chiavi.Certo. Dopo aver distrutto l'hard disk.
        La privacy é morta, get over it.Giammai.
        • Anonimo scrive:
          Re: backdoor


          questo mondo, se un ordine del magistrato dice

          che devi consegnare le chiavi, devi consegnare
          le

          chiavi.

          Certo. Dopo aver distrutto l'hard disk.Quello che ti hanno sequestrato? Buona fortuna.


          La privacy é morta, get over it.

          Giammai.Come vuoi. Morirai stanco.
  • Anonimo scrive:
    NON COMPRATE SEAGATE
    Il coltello dalla parte del manico l' abbiamo noi.Se vogliamo, SEAGATE CHIUDE!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE SEAGATE
      Mi accingevo ad ordinare online un nuovo hard disk proprio in questo momento, e mi ero collegato sul sito di PI per vedere le news del giorno.....inutile dire che ho letto con disappunto questa notizia.Avevo deciso di ordinare un Seagate, che avevo adocchiato ad un buon prezzo, ma adesso, non fosse altro che per principio, credo che acquisterò un Western Digital.Seagate o Maxtor da adesso per me possono pure prendere la polvere sugli scaffali.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE SEAGATE
      Seagate e' l'unica che da' 5 anni di garanzia, se compro l'hd da un altro e poi dopo 3 anni si rompe me lo rimborsi tu?
      • Anonimo scrive:
        Re: NON COMPRATE SEAGATE
        - Scritto da:
        Seagate e' l'unica che da' 5 anni di garanzia, se
        compro l'hd da un altro e poi dopo 3 anni si
        rompe me lo rimborsi
        tu?ma chi sei tu, il paladino delle majors?
        • Anonimo scrive:
          Re: NON COMPRATE SEAGATE
          Ma siete proprio con le fette di salame negli occhi! I vostri componenti hardware non sono eterni se, da oggi in poi, tutte le aziende costruttrici di hardware produrranno solo prodotti TPM prima o poi dovrete fornirvi da loro per sostituire il vostro povero HD moribondo e piano piano vi ingloberanno nella nuova era del TPM. Non serve a niente boicottare perchè loro sanno che prima o poi dovrete sostituire qualcosa a causa dell'usura e solo una questione di tempo. L'unico modo per farle fallire e rinunciare al PC e all'informatica domestica.
          • Anonimo scrive:
            Re: NON COMPRATE SEAGATE
            - Scritto da:
            Ma siete proprio con le fette di salame negli
            occhi! I vostri componenti hardware non sono
            eterni se, da oggi in poi, tutte le aziende
            costruttrici di hardware produrranno solo
            prodotti TPM prima o poi dovrete fornirvi da loro
            per sostituire il vostro povero HD moribondo e
            piano piano vi ingloberanno nella nuova era del
            TPM. Non serve a niente boicottare perchè loro
            sanno che prima o poi dovrete sostituire qualcosa
            a causa dell'usura e solo una questione di tempo.
            L'unico modo per farle fallire e rinunciare al PC
            e all'informatica
            domestica.Dimentichi che un'azienda può fallire nel giro di pochi giorni, se i clienti lo vogliono. Seagate e company dovrebbero stare molto attente a prendere certe strade, o rischiano di non arrivare nemmeno a quel periodo "che dici tu"
          • Anonimo scrive:
            Re: NON COMPRATE SEAGATE
            Purtroppo tali aziende si fanno i soldi con la vendita ad aziende e non ai singoli privati (e le aziende, soprattutto americane, comprano parecchio). Quindi limiteranno i profitti, ma non andranno di certo in fallimento in pochi giorni costringendo il tuo attuale HD alla resa per usura e costringendo te alla fatidica scelta ....Compro un HD nuovo TPM o rinuncio al PC ?Cosa risponderai ?
          • Anonimo scrive:
            Re: NON COMPRATE SEAGATE
            Non posso darti torto, ma solo mettere in evidenza che si stanno mangiando le mani da soli. Sanno bene che se tanti film, album, SO, programmi ecc.. si sono diffusi a tal punto, è in grossa parte dovuto alla possibilità di averli in modo "indiretto".Il fatto è che devono ammettere che di soldi, tanta gente non ne ha più, tantomeno da regalare a loro... ma fino ad oggi queste persone hanno comunque usufruito di questi prodotti, e magari, fatto anche tanta "pubblicità" parlandone agli amici, ai parenti, AL CAPOUFFICIO, CHE HA ACQUISTATO LE LICENZE PER L'AZIENDA. A questo è dovuto il grande successo dei PC.A questo è dovuto il grande successo delle ADSL.Ora pensano di avere in pugno il mondo? Se gli utenti non potranno più usufruire dei programmi, dato che non avrà soldi da buttare per comprarli, cosa farà? Risposta: non comprerà più i pc. Non farà più contratti adsl. NON FARA' PIU' PUBBLICITA', NE' PARLERA' PIU' (IN MENSA, IN UFFICIO, LA SERA CON GLI AMICI) di questo o quel programma, di questo o quel sistema operativo, processore, hard disk, ecc. E il mercato andrà in lento, inesorabile declino.E' il cane che si morde la coda.
          • Anonimo scrive:
            Re: NON COMPRATE SEAGATE
            Vero tutto quello che dici, ma penso anche che ci sarà solamente uno spostamento del PC (inteso come personal computer) verso il lato azienda/lavoro a scapito di casa/intrattenimento. Le major e gli altri produttori vogliono spingere per eliminare il PC dalle case degli utenti (troppo duttile, gli fa troppe grane e non possono controllare il genio di certi utenti) per sostituirlo con miriadi di dispositivi blindati che possano controllare meglio (Lettori DVD da tavola, set top box per le varie TV di nuova generazione ecc. ecc., Xbox360/PS3 per il divertimento ludico).Questo è lo scopo finale controllo totale sul contenuto grazie a dispositivi specifici e mirati a pochi utilizzi il PC è troppo general purpose :PMia opinione certo spero di sbagliarmi :D
      • Anonimo scrive:
        Re: NON COMPRATE SEAGATE
        E che ci frega di te e dei tuoi dati! vuoi i 5 anni di garanzia? Comprati un seagate e arrangiati! Noi non lo faremo, tantopiù che di seagate morti ne ho avuti parecchi (senza parlare dei maxtor), e mai nemmeno un Samsung nè WD!
        • Anonimo scrive:
          Re: NON COMPRATE SEAGATE
          - Scritto da:
          E che ci frega di te e dei tuoi dati! vuoi i 5
          anni di garanzia? Comprati un seagate e
          arrangiati!

          Noi non lo faremo, tantopiù che di seagate morti
          ne ho avuti parecchi (senza parlare dei maxtor),
          e mai nemmeno un Samsung nè
          WD!Sarà un pò difficile che non ti siano mai morti dei Samsung visto che hanno un fault rate molto più alto di WD e Seagate.
      • Anonimo scrive:
        Re: NON COMPRATE SEAGATE
        - Scritto da:
        Seagate e' l'unica che da' 5 anni di garanzia, se
        compro l'hd da un altro e poi dopo 3 anni si
        rompe me lo rimborsi
        tu?e rinunceresti ai tuoi principi per la garanzia di un oggetto da poche decine di euro ?se tutti ragionano cosi' fanno bene a levarci ogni liberta'.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE SEAGATE
      Troppo semplice... gli hai smontato anni di controcospirazioni studiate a tavolino... e cavolo un po' di rispetto x chi ci mette così tanto impegno in queste cose... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE SEAGATE
      - Scritto da:
      Il coltello dalla parte del manico l' abbiamo noi.
      Se vogliamo, SEAGATE CHIUDE!Peccato Seagate produca i migliori hard disk sul mercato.E se pensi che gli altri produttori non introdurranno hard disk con le stesse funzioni DRM attive sei fuori. Oltretutto sappi che sono almeno un 5 anni che gli hard disk hanno funzionalità DRM che ad oggi non sono state attivate.
      • Anonimo scrive:
        Re: NON COMPRATE SEAGATE
        - Scritto da: Oltretutto sappi che sono
        almeno un 5 anni che gli hard disk hanno
        funzionalità DRM che ad oggi non sono state
        attivate.Non lo sapevo. Se lo dici te........
      • Anonimo scrive:
        Re: NON COMPRATE SEAGATE
        :| e perchè mai dovrebbero implementare una tecnologia 5 (cinque) anni prima che questa venga - forse - utilizzata? Un'azienda si accollerebbe dei costi di sviluppo in anticipo rispetto alle previsioni, con quale beneficio? Mi sa tanto di st**nzata... scusa eh! :):s
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE SEAGATE
      Io ci sto e adesso do il tuo stesso consigliosu altri 9 forums :)Fate come me...passate parola!
  • Anonimo scrive:
    Presto in tutti i notebook
    E non potremo evitarli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Presto in tutti i notebook
      - Scritto da:
      E non potremo evitarli.Piuttosto compro i notebook cinesi..
    • Anonimo scrive:
      Re: Presto in tutti i notebook
      - Scritto da:
      E non potremo evitarli.Perché no? Non mi risulta che esistano notebook senza il classico sportelletto a viti per sostituire l'HD.In ogni caso una scelta più attenta quando si compra un PC nuovo, no??
  • Anonimo scrive:
    Lasciateli marcire sugli scaffali
    Anzi, non comprate prodotti Seagate... poi ci penseranno i negozianti a decretare la fine di questo abominio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lasciateli marcire sugli scaffali
      Io sarò il primo a lasciare gli hardware DRM sugli scaffali..e se ciò significherà rinunciare al computer...così sia.Tanto ad internet già ci ho rinunciato...visto che non coprono in ADSL...quindi...mi consolerò con quello che avrò NON DRM.Poi vediamo chi vincerà...se loro con il DRM o noi con i soldi.
  • Anonimo scrive:
    Mah
    l'unica soluzione è quella di buttare via il computer e liberarci da catene e catenacci che l'industria sta cercando di imporci.
  • Anonimo scrive:
    sono tutti impazziti..
    la soluzione c'e'; non comprare queste porcate.quando ne avranno gli scaffali pieni vedremo!
  • Crazy scrive:
    E` un HD-TC, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
    CIAO A TUTTIpasso dopo passo, tutto quello che dico da anni sta avvenendo, adesso, il fantomatico Chip Fritz, denominato TPM, oltre a trovarsi in Schede Madri e Schede Video, arriva pure negli Hard Disk, tutto come predetto.Certi processori gia` lo integrano e pure lettore CD/DVD Rom, e poi, sara` solo questione di aspettare, aspettare che tutto l'Hardware in circolazione contenga questo maledetto Chip che verra` messo pure nei Monitor, e poi, bastera` solo attivare il Sistema, probabilmente con un UpDate di Windows Vista o di MacIntel, e la frittata e` fatta.Guardate, non e` per dire, ma e` dalla fine del 2002 che dicevo che questo sarebbe avvenuto entro il 2008, e puntualmente, passo dopo passo, sta accadendo.Una volta che il Sistema sara` attivato, non ci sara` piu` permesso di far entrare in questi HardDisk File che non siano crittati secondo i codici approvati dal TCG, quindi, scordiamoci di tutti quei Software che non risultano essere certificati, ossia, praticamente tutti i Software gratuiti perche`, per certificare dal TCG, bisogna pagare, ed una volta spesi i soldi, col cavolo che te lo danno gratis il Programma.Gente, dobbiamo stare attenti, super all'erta, non dobbiamo comperare nessun componente che contenga il TPM, dobbiamo avvisare tutti la nostra famiglia, i nostri parenti, tutti i nostri amici del perche` stare alla larga dai prodotto Trusted Computing, dobbiamo boicottarli fino a che falliranno, e` l'unica via per la salvezza.Impegniamoci a fare informazione a riguardo, mandiamo Email a gente conosciuta che riesce a farsi ascoltare dalle masse tipo Beppe Grillo, o Celentano, o Luttazzi, scriviamo a trasmissioni televisive tipo Iene Striscie e Report, e avvisiamo il quanto pi`u possibile la gente del pericolo che corre.Boicottare Palladium non e` una cosa solo per noi, ma anche peor le generazioni future, anche per i nostri figli che devono avere il diritto di essere liberi, e non chiusi in questo recinto virtuale, abbiamo il diritto di scelta, e dobbiamo fare di tutto per tenercelo.DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: E` un HD-TC, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
      tesoro, mai pensato che a qualcuno certe tecnologie possono tornare utili, come alle aziende? Crittare dati al volo e' cosa buona e giusta dove ci sono dati sensibili.Se poi TU deciderai di mtterci un SO controverso son cavolacci tuoi.
      • Crazy scrive:
        Non puoi farlo

        Se poi TU deciderai di mtterci un SO controverso
        son cavolacci
        tuoi.CIAOti sei perso un Punto: su un Computer con Hardware Trusted, ci puoi installare solo Programmi Trusted e l'HardDisk in questione rifiutera` qualunque file non sia stato certificato tal TCG, il che vuol dire, che, anche qual'ora tu lo volessi, il Sistema Operativo controverso ti verra` impedito installarlo in quanto non approvato dal TCG.Anche Io so che puo` essere una grande comodita` la crittazione dei dati, cio` non toglie che dovrebbe essere diritto dell'utente poter inibire le funzionalita` di certificazione e farci girare Software non certificato a suo richio e pericolo.E` questo il Problema del Trusted Computing, toglie ai legittimi propietari dei Computer la liberta` di utilizzarli liberamente, per il resto, poteva anche essere un rpogetto buono.CORDIALI SALUTI
        • Anonimo scrive:
          Re: Non puoi farlo
          ò crazyLascia che le cose facciano il loro percorso. Il non comprare roba con il tpm spinto a questi livelli, è sacrosanto. Deve rimanere un consiglio però...E' inutile adesso fare un proclama da fine del mondo.Lascia che gli utenti si accorgano che (forse tra qualche manciata di mesi) non potranno più installare programmi pirata sui loro pc...vedrai che fine farà la seagate e tutte quelle come lei.Per l'utente medio,questo è un malfunzionamento. Non esiste il non poter salvare sul pc il filmato della prima comunione perchè non riconosciuto come trusted...è assurdo.Imho il tpm verrà usato in altra maniera, ad esempio per validare software per i quali è richiesto il pagamento, o qualcosa del genere.Ma non penso proprio che verrà impedito l'utilizzo di file/programmi che non necessitano di questo tipo di autenticazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non puoi farlo

            Ma non penso proprio che verrà impedito
            l'utilizzo di file/programmi che non necessitano
            di questo tipo di
            autenticazione.l'uso di destinazione e' stato spiegato anche nell'articolo , questo disco serve ad equipaggiare i set top box destinati al mercato nordamericano.Forti della legge che li appoggia l'industria dei contenuti americana sta blindando l'hardware ai limiti per chiudere le vie piu' comuni utilizzate per bypassare le protezioni, ma in Europa queste leggi non esistono, in sostanza stanno introducendo delle protezioni per evitare che tu possa comprare un film, scaricarlo nell'hd locale e poi estrarlo da pc;se ci fate caso la protezione e' solo l'export di quella usata negli hard disk installati nella xbox, che poi una volta estratta la chiave della eeprom diventano accessibilissimi.Probabilmente i dischi OEM destinati ai pc come quelli che usiamo noi non implementeranno questa protezione a breve e quando lo faranno non sara' sfruttata finche' non ci sono bios o software adatto a sfruttarli come tutte le altre protezioni similari (che tradotto in parole povere significa che quello che non passa per canali protetti o senza drm non ne viene affetto);potrebbe invece tornarne l'utilita' sui notebook ma anche sui nostri dischi portatili per impedire che in caso di furto si possa accedere ai dati (ma anche in caso di sequestro da parte delle forze dell'ordine guardacaso), sperando che no nci sia la backdoor come sui router e sugli apparecchi di comunicazione che possono essere imposti dalla FCC; nel dubbio suggerirei di continuare a crittare i dati usando soluzioni software sicure con codice sorgente liberamente consutlabile (tryecrypt per menzionarne uno).
          • Crazy scrive:
            E` il concetto base del TC
            - Scritto da:


            Ma non penso proprio che verrà impedito

            l'utilizzo di file/programmi che non necessitano

            di questo tipo di

            autenticazione.

            l'uso di destinazione e' stato spiegato anche
            nell'articolo , questo disco serve ad
            equipaggiare

            i set top box destinati al mercato nordamericano.

            Forti della legge che li appoggia l'industria dei
            contenuti americana sta blindando l'hardware ai
            limiti per chiudere le vie piu' comuni utilizzate
            per bypassare le protezioni, ma in Europa queste
            leggi non esistono, in sostanza stanno
            introducendo delle protezioni per evitare che tu
            possa comprare un film, scaricarlo nell'hd locale
            e poi estrarlo da
            pc;
            se ci fate caso la protezione e' solo l'export di
            quella usata negli hard disk installati nella
            xbox, che poi una volta estratta la chiave della
            eeprom diventano
            accessibilissimi.
            Probabilmente i dischi OEM destinati ai pc come
            quelli che usiamo noi non implementeranno questa
            protezione a breve e quando lo faranno non sara'
            sfruttata finche' non ci sono bios o software
            adatto a sfruttarli come tutte le altre
            protezioni similari (che tradotto in parole
            povere significa che quello che non passa per
            canali protetti o senza drm non ne viene
            affetto);
            potrebbe invece tornarne l'utilita' sui notebook
            ma anche sui nostri dischi portatili per impedire
            che in caso di furto si possa accedere ai dati
            (ma anche in caso di sequestro da parte delle
            forze dell'ordine guardacaso), sperando che no
            nci sia la backdoor come sui router e sugli
            apparecchi di comunicazione che possono essere
            imposti dalla FCC; nel dubbio suggerirei di
            continuare a crittare i dati usando soluzioni
            software sicure con codice sorgente liberamente
            consutlabile (tryecrypt per menzionarne
            uno).CIAO A TUTTIvedete, il discorso e` insito nel concetto base del Trusted Computing.Le aziende membre del TCG vogliono essere sicure che tu non ti possa piratare i loro contenuti, quindi, li proteggono con DRM, ma devono pure essere sicuri che tu non possa installarti Crack che ByPassino tali DRM, quindi, infilano il TPM nell'HardDisk che accettera` solo di salvare File crittati secondo le specifiche dettate dal TCG, tali specifiche sono rispettabili solo se il Programma in questione e` passato per le mani del TCG che lo ha crittato con i codici necessari.Chiaramente, un Crack, non supererebbe il processo di certificazione, quindi, il tuo HardDisk ti impedira` di fare il Download della Crack, cosi`, si risolve il problema di dover creare DRM a prova di Crack, perche` tanto si sa che prima o poi, viene trovato il modo di fregare i DRM, ma se non si puo` scaricare la Crack, il problema e` risolto.Chiaramente, rimarremo liberi di creare programmi a nostro piacimento, ma tali rpogrammi, dovranno obbligatoriamente essere compilati da un Compilatore approvato, che chissa` quanto si fara` pagare, e tale compilatore inserira` nel Programma dei codici identificativi del Computer su cui e` stato creato, in modo che tu non possa passare ad altri il file Compilato, sarai sempre costretto a passare il sorgente, e ricordiamoci che su Computer Trusted girano solo compilatori Trusted, quindi, chissa` quanto si faranno pagare... insomma, una bella mazzata al mondo dell'open soruce e la morte totale del Software ShareWare, ossia, quei bei Software gratuiti ma di cui non e` data la possibilita` di vedere il codice.Se si vuole poter passare il file Compilato ad altri Computer, bisogna mandare il Sorgente al TCG che lo compilera` inserendo i codici universali che saranno accettabili da tutti i Computer e non solo da quello che lo ha creato, ma per fare cio`, dovrai pagare una bella somma al TCG, e quindi, poi, non distribuirai pi`u gratuitamente il Software inq uestione, a fronte delle spese di certificazione, vorrai come minimo recuperare cio` che hai pagato, quindi, il tuo programma diventera` molto probabilmente a pagamento, e quando si tratta di pagare, difficilemnte qualcuno va a spendere per il Software di pinco palla, si rivolgera` facilmente a qualche magnate del Software, indi per cui, le piccole Software House sono destinate a crepare.La somma alla fine da questo:Software Gratuiti Closed = NOSoftware Gratuiti Open = LIMITATO, utilizzabili solo se compilati nel proprio Computer con Compilatore certificato, spesa ingenteSoftware a Pagamento = SI, tanto, sarai libero di scegliere quello che vuoi, ma le piccole aziende saranno sempre penalizzateRISULTATOLe grandi Software House membre del Trusted Computing Group avranno vita facile, gli utenti saranno obbligati a comperare i loro Software e loro saranno tranquilli di avere sempre un profitto, mentre la concorrenza scomoda del Software gratuito sara` abbattuta mentre il Software Open, sara` ridimensionato fortemente.CORDIALI SALUTI
          • Anonimo scrive:
            Re: E` il concetto base del TC
            Tanto per citare una falla nel tuo ragionamento ... il gcc (compilatore open per win, unix, mac ecc. ecc.) è liberissimo, ne consegue che avrai sempre un compilatore free per compilarti i sorgenti. Nel malaugurato caso che quello che dici dovesse avvenire basterebbe distribuire i sorgenti dei software liberi come la GPL recita e tutto sarebbe risolto (linux può essere installato anche così vedi gentoo linux).
          • Anonimo scrive:
            Re: E` il concetto base del TC
            Al massimo si tornerà ai tempi del mitico C64: si introduce a mano il codice che serve a crackcare il DRM di turno (lo so che è lungo ma è pur sempre puro vintage!) lo si salva sul computer, così diventa "legale" e lo si compila mandandolo in esecuzione... riappropriandosi del proprio harware. :D :D :DPrevedo tanto tempo sulla tastira...e ottimi guagagni da parte degli ortopedici specializzati in traumi alla mano! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: E` il concetto base del TC
            Ciao Crazyleggo con molto piacere ed interesse, tutti i tuoi interventi, anche perché sono nuovo in questo campo.A proposito di questi nuovi Hard Disk, volevo chiederti se io, pur avendo un PC vecchio, e quindi senza il TC/DRM, posso usarli ugualmente, e liberamente oppure no, in quanto il DRM contenuto in esso me lo rifiuta, in quanto il mio PC, non è trusted?Potrà essere una domanda sciocca, ma c'è sempre una prima volta per ognuno di noi.Grazie in AnticipoAlcide
          • Anonimo scrive:
            Re: Non puoi farlo
            - Scritto da:
            non implementeranno questa
            protezione a breve e quando lo faranno non sara'
            sfruttata finche' non ci sono bios o software
            adatto a sfruttarliUn consiglio.Proteggetevi contro i Remote Bios Flash...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non puoi farlo

          CIAO
          ti sei perso un Punto: su un Computer con
          Hardware Trusted, ci puoi installare solo
          Programmi Trusted Falso.A64 3500+ AM2 + NF550 Sto benissimo con linux su TPM. Basta non compilare il modulo tpm se hai tanta paura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non puoi farlo
            - Scritto da:


            CIAO

            ti sei perso un Punto: su un Computer con

            Hardware Trusted, ci puoi installare solo

            Programmi Trusted

            Falso.

            A64 3500+ AM2 + NF550

            Sto benissimo con linux su TPM. Basta non
            compilare il modulo tpm se hai tanta
            paura.adesso, ma sei sicuro che sara' cosi anche tra 5 anni ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non puoi farlo
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            CIAO


            ti sei perso un Punto: su un Computer con


            Hardware Trusted, ci puoi installare solo


            Programmi Trusted



            Falso.



            A64 3500+ AM2 + NF550



            Sto benissimo con linux su TPM. Basta non

            compilare il modulo tpm se hai tanta

            paura.

            adesso, ma sei sicuro che sara' cosi anche tra 5
            anni
            ?Io si, perche' non mi faccio pippe mentali e guardo in faccia la realta'. E tu puoi dire lo stesso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non puoi farlo


            adesso, ma sei sicuro che sara' cosi anche tra 5

            anni

            ?

            Io si, perche' non mi faccio pippe mentali e
            guardo in faccia la realta'. E tu puoi dire lo
            stesso?5 anni fa potevo registrarmi i programmi da satellite tranquillamente con il videoregistratore, adesso con il dvd recorder ogni tanto si rifiuta di registrarmi sky perche' non "ho i diritti", vedi un po' te, e i videoregistratori sono sempre piu' una rarita'.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non puoi farlo
          eh ??? non ci puoi installare un so 'untrusted ' ?? l'enforcer me lo son sognato ?? ... vai a studiare va' ....
        • Anonimo scrive:
          Re: Non puoi farlo
          Basta non installarci un sistema operativo che interagisca con questa specie di restrinzioni , per il resto mi sembrano balle!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non puoi farlo
          - Scritto da: Crazy
          ti sei perso un Punto: su un Computer con
          Hardware Trusted, ci puoi installare solo
          Programmi Trusted e l'HardDisk in questione
          rifiutera` qualunque file non sia stato
          certificato tal TCG, il che vuol dire, che, anche
          qual'ora tu lo volessi, il Sistema Operativo
          controverso ti verra` impedito installarlo in
          quanto non approvato dal
          TCG.Continua pure con i "sentito dire".
      • Anonimo scrive:
        Re: E` un HD-TC, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
        - Scritto da:
        tesoro, mai pensato che a qualcuno certe
        tecnologie possono tornare utili, come alle
        aziende? Crittare dati al volo e' cosa buona e
        giusta dove ci sono dati
        sensibili.

        Se poi TU deciderai di mtterci un SO controverso
        son cavolacci
        tuoi.encfs you know...? lol
    • borg_troll scrive:
      Re: Nasceranno 2 Mondi... Trusted & Dark
      - Scritto da: Crazy
      Noi, per salvarci da cio`, dovremmo comperare
      componenti non Certificate, quindi, dobbiamo in
      primisi dimenticarci delle marche a cui siamo
      abituati, e con esse, pure le prestazioni,Stai dando per scontato che qualcuno vorrä arrischiarsi a produrre componenti non trusted, il che non é per niente sicuro. Costruire componenti non-TC significa tagliarsi fuori dal grande mercato.Quanti videoregistratori Beta o V2000 vedi in commercio oggi? Quanti componenti per Amiga, o Archimedes?
      A questo punto, nasceranno probabilmente dei
      provider che offriranno servizio per gli utenti
      non Trusted che potrenno accedere solo ai Siti
      non certificati dal TCG, tale rete, e` stata
      denominata
      Darknet.Una "darknet" é un VPN privato secondo la denominazione accettata.Chi ti dice che potranno nascere degli ISP del genere? Per far nascere un ISP occorre struttura, hardware, investimenti e la concreta promessa di un riscontro economico. Occorre una licenza, soprattutto, e ti vedo a chiederla dicendo che vuoi offrire un servizio a chi non vuole "seguire le regole" (questa sarà la percezione).
      Mettere in piedi un JukeBox online non Trusted
      per la DarkNet puo` sempre far comodo per
      alimentare i profitti, la cosa brutta, e` che
      quello che doveva essere il modo per unire il
      mondo, alla fine lo spezzera` in due, e tutto
      questo, grazie ad un gruppo di aziende che si
      vuole mettere a fare il gioco del Signore in
      Terra... un vero
      peccato.
      CORDIALI SALUTIMi dispiace frantumare le tue illusioni, ma non andrà così: il mondo non si spezzerà in due.Il mondo resterà uno, e seguirà la legge del profitto come ha sempre fatto e sempre farà. Ci sarà una sola internet, e sarà asservita ai grandi interessi economici come tutto il resto.Non ci sarà una internet "parallela": manca il mercato (quattro sfigati non sono un mercato) e un progetto del genere si scontrerà con i legislatori che la vedranno come un modo di aggirare le leggi, con la regola per cui non si produce se non si ha profitto e ovviamente contro il volere del potere economico.E' finita. Lo sai anche tu. Smettila di illuderti e guarda la realtà in faccia.
      • Cobra Reale scrive:
        Re: Nasceranno 2 Mondi... Trusted & Dark
        Ciao borg,Avevo previsto un tuo intervento. Penso che tu sia una persona intelligente e con la testa sulle spalle, ma le tue teorie mi sembrano un pò troppo disfattiste. Visto lo schifo che ci aspetta, io e - ne sono sicuro - molti altri non ce la facciamo proprio a dire che ormai è troppo tardi.Sinceramente, sono convinto che l'espressione "troppo tardi" sia applicabile solo a questioni di carattere naturale. Il TC invece, è una questione umana.
        Stai dando per scontato che qualcuno vorrä
        arrischiarsi a produrre componenti non trusted,
        il che non é per niente sicuro. Costruire
        componenti non-TC significa tagliarsi fuori dal
        grande
        mercato.Penso che il Consorzio del TC e le major temano una sola cosa: l'informazione. Se il pubblico viene informato a dovere, possiamo ancora fare qualcosa e convincere molti produttori a non allinearsi.
        Quanti videoregistratori Beta o V2000 vedi in
        commercio oggi? Quanti componenti per Amiga, o
        Archimedes?Si sta cercando di far rivivere l'Amiga, che è un mito anche per me. E sinceramente, me lo auguro!Quanto ai videoregistratori Beta e V2000, scomparvero semplicemente per strategie commerciali sbagliate da parte dei produttori, mentre quelle di JVC si rivelarono azzeccate. E pensare che la MPAA diceva peste & corna del VHS, mentre i produttori di film porno accettarono di provare le nuove tecnologie e fecero scuola al cinema normale.
        Una "darknet" é un VPN privato secondo la
        denominazione
        accettata.

        Chi ti dice che potranno nascere degli ISP del
        genere? Per far nascere un ISP occorre struttura,
        hardware, investimenti e la concreta promessa di
        un riscontro economico. Occorre una licenza,
        soprattutto, e ti vedo a chiederla dicendo che
        vuoi offrire un servizio a chi non vuole "seguire
        le regole" (questa sarà la
        percezione).Stavo cercando informazioni sui filtri anti-p2p di Libero, ed in un sito che trovai c'era la pubblicità di un ISP che prometteva connessioni ADSL senza filtri (cioé una valida alternativa alle spietate "regole" di Libero).Invece, nei confronti del TC e nel TC-free penso che i provider resteranno neutrali; il problema sarà con alcuni siti, che potrebbero negarti l'accesso se non ti reputano "affidabile" (il che comunque è grave).
        Mi dispiace frantumare le tue illusioni, ma non
        andrà così: il mondo non si spezzerà in
        due.Penso che mettendo fuorilegge il codice regionale nei DVD, La Nuova Zelanda e l'Australia abbiano dimostrato il contrario.
        Il mondo resterà uno, e seguirà la legge del
        profitto come ha sempre fatto e sempre farà.I soldi sono i nostri. E se mi venisse vietato perfino di registrare un programma dalla tv, io non lo guarderei neppure. Non avrei problemi a boicottare i contenuti più allettanti, e non sarei il solo. Sarei disposto pure a tornare al pallottoliere, se necessario (pare che nella modernissima Osaka sia ancora usatissimo, qualcuno può confermarlo?)
        Non ci sarà una internet "parallela": manca il
        mercato (quattro sfigati non sono un mercato) e
        un progetto del genere si scontrerà con i
        legislatori che la vedranno come un modo di
        aggirare le leggi, con la regola per cui non si
        produce se non si ha profitto e ovviamente contro
        il volere del potere
        economico.In Inghilterra hanno detto che non è compito dell'industria decidere i diritti dei consumatori, quello è il compito del Governo .http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1729360&r=PIMi auguro che i governi forti sorgano anche altrove (la speranza è l'ultima a morire).
        E' finita...Non ancora.
        e guarda la realtà in
        faccia.Cambiamola. Se qualcun altro ha in mano i nostri destini, dobbiamo batterci per riprenderceli.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 novembre 2006 10.24-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Nasceranno 2 Mondi... Trusted & Dark

        E' finita. Lo sai anche tu. Smettila di illuderti
        e guarda la realtà in
        faccia.Secondo me non è finita per niente, anzi. Può essere l'occasione giusta per renderci finalmente conto di ciò che, effettivamente, non abbiamo proprio bisogno.Internet di 30 anni fa? Ma ben venga!Siamo arrivati al punto di richiedere adsl perché altrimenti "non riusciamo a navigare". A cosa serve la banda larga? A cosa i trusted computer?A poter guardare film a scrocco? Benissimo. Impariamo a leggerci un buon libro la sera, la cultura ne risentirà positivamente.Per poter farci girare giochi di ruolo? Ottimo. Impariamo ad uscire un pò di più, l'aspetto sociale (e la salute) ne risentirà positivamente.Per poter scaricare musica sul nostro iPod? Buono. Impariamo a farne a meno, invece che dar l'idea di essere un ammasso di lobotomizzati con le cuffie e il pollice con i crampi.Se di informazione si vuol parlare, bastano delle semplici pagine di testo senza flash e fronzoli grafici. Ma sù, siamo arrivati a scegliere un sistema operativo in base alla sua veste grafica e non per la stabilità (e non parlo solo di Vista).Ce lo meritiamo. Davvero.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nasceranno 2 Mondi... Trusted & Dark
          Il fatto è che ci siamo dimenticati che per conquistare la luna non servì un sistema con tante lucine colortae, ma una cosa funzionale: la semplicità.Ad essere pessimisti si può pensare che il TPM o in qualunqe modo si chiami, prenderà piede, ma soffre di una cosa che,HIMO, non viene mai considerata: la complicazione . E più una cosa è complicata prima si rompe... :)
    • Anonimo scrive:
      Re: E` Crazy, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
      A nessuno è mai venuto in mente i ignorarlo quando sclera?Non è molto intelligente, ma per chi non vuole sentire ragione c'è poco da fare...
      • Sgabbio scrive:
        Re: E` Crazy, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
        sono sempre gli anonimi che gli danno contro...
        • avvelenato scrive:
          Re: E` Crazy, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
          - Scritto da: Sgabbio
          sono sempre gli anonimi che gli danno contro...Ma non è vero.
      • Anonimo scrive:
        Re: E` Crazy, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
        Quoto.Quanti "se" nel testo dell'articolo e nel discorso di Crazy. E' dal 2002 che fa predizioni, ed ogni anno sposta in là la fine dell'informatica libera.Nessuna azienda richierebbe il suicidio commerciale.
        • Anonimo scrive:
          Re: E` Crazy, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
          Ne sei così sicuro al punto da rischiare i tuoi dati "sensibili", offrendo a chissa chi la possibilità di spremerti definitivamente?
      • Anonimo scrive:
        Re: E` Crazy, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
        - Scritto da:
        A nessuno è mai venuto in mente i ignorarlo
        quando
        sclera?
        Non è molto intelligente, ma per chi non vuole
        sentire ragione c'è poco da
        fare...Se non condividi sei libero di dire la tua civilmente e costruttivamente, ma non certo di offendere. Non hai alcun diritto di dire a qualcuno che "sclera e non è intelligente", non lo avresti neanche se le tue affermazioni fossero vere. Quanto all'invito a "boicottarlo", come vedi non è stato seguito, sei tu invece che sei stato ignorato, a parte me che ti scrivo unicamente per invitarti ad un corportamento più corretto, spero che capirai.La prossima volta che spari contro abbi l'onestà di qualificarti. PS. Io agli anonimo che sparano a rampazzo rispondo da anonimo.
        • LeChuck scrive:
          Re: E` Crazy, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          A nessuno è mai venuto in mente i ignorarlo

          quando

          sclera?

          Non è molto intelligente, ma per chi non vuole

          sentire ragione c'è poco da

          fare...

          Se non condividi sei libero di dire la tua
          civilmente e costruttivamente, ma non certo di
          offendere. Non hai alcun diritto di dire a
          qualcuno che "sclera e non è intelligente", non
          lo avresti neanche se le tue affermazioni fossero
          vere.
          Non ho offeso assolutamente nessuno, io ho semplicemente osservato che molto spesso discutere con lui è impossibile.Mi sembra invece che tu non ti ponga problemi a giudicarmi soltanto perché ho scritto qualcosa che a te non sta bene, visto che più in giù mi accusi di "sparare a rampazzo".Il termine più offensivo che ho usato è stato "sclerare", che ti assicuro che da queste parti (Bassa Bergamasca) non è affatto offensivo (quando qualcuno si arrabbia si dice che scleri).
          Quanto all'invito a "boicottarlo", come vedi non
          è stato seguito, sei tu invece che sei stato
          ignorato, a parte me che ti scrivo unicamente per
          invitarti ad un corportamento più corretto, spero
          che
          capirai.Mi rendo conto che sono stato meno educato di quanto pensassi, ma la mia non era una proposta dettata dalla cattiveria ma semplicemente un suggerimento alla gente che impazzisce per tentare di avere un dialogo civile con Crazy, che evidentemente non vuole sentire ragione.

          La prossima volta che spari contro abbi l'onestà
          di qualificarti.
          Non ho nessun problema a qualificarmi, di fatti questo messaggio lo invio con l'unica identità che possiedo su PI.Devo dire che è molto triste avere dei pregiudizi solo perché qualcuno scrive in forma anonima, posso anche dire qualcosa di intelligente ma solo perché l'ho fatto da anonimo vale meno di zero.Già, molto educato...

          PS. Io agli anonimo che sparano a rampazzo
          rispondo da
          anonimo.
          Sei libero di farlo
    • Anonimo scrive:
      Re: E` un HD-TC, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
      Sento anch'io un brivido lungo la schiena, pero' penso questo: In azienda abbiamo tuto HW della Dell. Ed e' un bel po' di roba. Se un giorno qualcuno di noi non riuscisse a salvare un file, qualunque sia, sul suo portatile, cosa succede? Prima parte una telefonata al loro commerciale. Se la cosa non e' sbloccata entro mezza giornata hanno perso un cliente. E cosi' penso succederà a tutti i clienti business. Saranno disposti a correre il rischio?- Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      passo dopo passo, tutto quello che dico da anni
      sta avvenendo, adesso, il fantomatico Chip Fritz,
      denominato TPM, oltre a trovarsi in Schede Madri
      e Schede Video, arriva pure negli Hard Disk,
      tutto come
      predetto.
      Certi processori gia` lo integrano e pure lettore
      CD/DVD Rom, e poi, sara` solo questione di
      aspettare, aspettare che tutto l'Hardware in
      circolazione contenga questo maledetto Chip che
      verra` messo pure nei Monitor, e poi, bastera`
      solo attivare il Sistema, probabilmente con un
      UpDate di Windows Vista o di MacIntel, e la
      frittata e`
      fatta.
      Guardate, non e` per dire, ma e` dalla fine del
      2002 che dicevo che questo sarebbe avvenuto entro
      il 2008, e puntualmente, passo dopo passo, sta
      accadendo.
      Una volta che il Sistema sara` attivato, non ci
      sara` piu` permesso di far entrare in questi
      HardDisk File che non siano crittati secondo i
      codici approvati dal TCG, quindi, scordiamoci di
      tutti quei Software che non risultano essere
      certificati, ossia, praticamente tutti i Software
      gratuiti perche`, per certificare dal TCG,
      bisogna pagare, ed una volta spesi i soldi, col
      cavolo che te lo danno gratis il
      Programma.
      Gente, dobbiamo stare attenti, super all'erta,
      non dobbiamo comperare nessun componente che
      contenga il TPM, dobbiamo avvisare tutti la
      nostra famiglia, i nostri parenti, tutti i nostri
      amici del perche` stare alla larga dai prodotto
      Trusted Computing, dobbiamo boicottarli fino a
      che falliranno, e` l'unica via per la
      salvezza.
      Impegniamoci a fare informazione a riguardo,
      mandiamo Email a gente conosciuta che riesce a
      farsi ascoltare dalle masse tipo Beppe Grillo, o
      Celentano, o Luttazzi, scriviamo a trasmissioni
      televisive tipo Iene Striscie e Report, e
      avvisiamo il quanto pi`u possibile la gente del
      pericolo che
      corre.
      Boicottare Palladium non e` una cosa solo per
      noi, ma anche peor le generazioni future, anche
      per i nostri figli che devono avere il diritto di
      essere liberi, e non chiusi in questo recinto
      virtuale, abbiamo il diritto di scelta, e
      dobbiamo fare di tutto per
      tenercelo.
      DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: Nasceranno 2 Mondi... Trusted & Dark
      Sa tanto di film di fantascienza con trama usata e abusata.E ti vedi tu come il salvatore, vero?Guarda meno film ed esci più di casa, la tua salute ne avrà giovamento. I "sentito dire" sono il concime delle tue affermazioni.Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: E` un HD-TC, dobbiamo BOICOTTARLO!!!
      io non mi farei illusioni un sistema cosi provocherebbe l'impoverimento di milte persone che degenera in una guerra civile con relativo bagno di sanguequindi piu che evitare il TC ci vorrebbero delle leggi per evitare la catena di eventi che andrebbero a susseguirsi in seguito della svendita delle liberta fondamentali cioe di spendere SE NE HO VOGLIA.Questi sistemi non danno nessuna graranzia per il rcupero dei dati (cambi eletonica e a voltiti salvi i tuoi dati) una cosa del genere e' solo utile per l'esercito ma deve avere le chiavi di cifratura in suo possesso una password e' pocospecialmente se si conisdera un reale nemicoe non intendo bin laden
Chiudi i commenti