Wii, ecco i costi dei giochi emulati

Nintendo svela i prezzi dei giochi da acquistare su Internet e compatibili con la console virtuale all'interno di Wii: dai 4 agli 8 euro circa per un titolo NES o SuperNES

Tokyo – Nintendo ha finalmente svelato i costi degli attesissimi retrogame : giochi d’annata, originariamente sviluppati per NES e SuperNES , che la nuova console Wii farà girare su un’apposita “console virtuale”. I titoli saranno in vendita su Internet ed avranno un prezzo compreso tra i 4,5 e gli 8,99 dollari statunitensi.

Il catalogo dei “classici” che saranno disponibili al momento del lancio di Wii, che avrà un prezzo inferiore ai 250 dollari , conta sulla serie Mario : dall’intramontabile Super Mario Bros all’eccezionale Super Mario 64 . La console virtuale di Wii, come spiega il presidente di Nintendo Satoru Iwata, è un vero e proprio emulatore compatibile con tutte le console prodotte dai creatori di Zelda.

Il diretto competitore della “Virtual Console” di Wii sembra essere Xbox Live Arcade , un servizio lanciato da Microsoft che permette di acquistare videogiochi “classici” per Xbox360 ad un prezzo indicativo di 9,99 dollari ciascuno. Tuttavia, i giochi di Xbox Live Arcade sono prodotti sviluppati appositamente per Xbox360: i titoli compatibili con Wii grazie al sistema d’emulazione, sono vere e proprie immagini ROM di giochi sviluppati per altre piattaforme, fatti girare attraverso un emulatore software.

È interessante notare come Nintendo, molto probabilmente, avesse intenzione di capitalizzare sul fenomeno dell’emulazione di vecchie console sin dal 2002, quando innescò una gigantesca campagna di denunce contro alcuni dei più importanti siti web che mettevano a disposizione strumenti per emulare le console dell’azienda nipponica. In quel periodo, Nintendo si accanì contro i produttori di vari emulatori ed i corrispettivi siti, reclamando il diritto esclusivo allo sviluppo dei software per l’emulazione delle console.

Gli utenti di Wii potranno usare il servizio WiiConnect per scaricare, in aggiunta ai vari giochi a pagamento, demo ed altri contenuti. Iwata ha inoltre confermato che Wii sarà compatibile con la console portatile DS : l’ultimo prodotto Nintendo è infatti nato in nome dell’interoperabilità con le “vecchie glorie” della mamma di Mario. In una intervista rilasciata alla stampa giapponese, Iwata ha assicurato che “DS potrà essere utilizzato come controller dotato di touch-screen e microfono integrato”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    bella giustizia
    a casa mia questo si chiama fascismoe questi *esportano democrazia*? mavvaff...
  • Anonimo scrive:
    analogia
    chi tollera di essere intercettato è peggio di chi tollera i pidocchi e la tenia
  • Anonimo scrive:
    l'ultimo film di moggi
    il codice pe' vince
  • Anonimo scrive:
    Moggi 4ever
    quando invece si intercetta Lucianone va sembre bene vero?
  • Anonimo scrive:
    E i non americani ?
    Non sono stati intercettati solo gli americano ma anche i non americani che hanno telefonato e/o scambiato e-mail, avuto contatti internet con gli usaAnche loro li possono denunciare nei loro rispettivi paesi ?In tal caso il caso è tutt'altro che chiusoE non è solo un affare interno usa
  • Anonimo scrive:
    Caso chiuso? Non direi
    caso insabbiato appunto.Un caso è chiuso quando lo si è risolto o quando si conclude che è impossibile risolverlo viste le prove disponibili.Qui hanno proprio insabbiato il tutto.In questo scenario da tregenda le grandi TLC sembrano il braccio armato del governo e viceversa.
  • Anonimo scrive:
    Gli americani...
    ... si sono bevuti il cervello. L'ho capito vedendo un servizio giornalistico dove si intervistavano gli abitanti di uno sperduto paesino dell'oregon. Erano tutti in apprensione per un eventuale attentato di bin laden che avesse come obbiettivo il loro uffico postale o il loro municipio. Li hanno talmente spaventati con le lucette gialle verdi e rosse (parlo dell'abominevole sistema d'allerta terroristico profuso con la complicita' dei media) che sono diposti ad accettare tutto quello che per una vita hanno considerato osceno anche solo come idea.E visto il potere che il loro governo ha sull'intero pianeta a me la salute mentale degli americani sta molto a cuore. Dai Yankees, rinsavite, prima eravate simpatici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli americani...
      - Scritto da:
      ... si sono bevuti il cervello. L'ho capito
      vedendo un servizio giornalistico dove si
      intervistavano gli abitanti di uno sperduto
      paesino dell'oregon. Erano tutti in apprensione
      per un eventuale attentato di bin laden che
      avesse come obbiettivo il loro uffico postale o
      il loro municipio. Li hanno talmente spaventati
      con le lucette gialle verdi e rosse (parlo
      dell'abominevole sistema d'allerta terroristico
      profuso con la complicita' dei media) che sono
      diposti ad accettare tutto quello che per una
      vita hanno considerato osceno anche solo come
      idea.
      E visto il potere che il loro governo ha
      sull'intero pianeta a me la salute mentale degli
      americani sta molto a cuore. Dai Yankees,
      rinsavite, prima eravate
      simpatici .Simpatici o no sono diventati spioni.
    • Giambo scrive:
      Re: Gli americani...
      - Scritto da:
      Dai Yankees,
      rinsavite, prima eravate
      simpatici.Prima di cosa ? Prima dell'Iraq ? O forse prima del Vietnam ? No, forse prima di Pinochet ... Ci sono, prima della baia dei Porci o forse prima del Guatemala ? Magari prima dello sterminio dei pellerossa ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli americani...

        Prima di cosa ? Prima dell'Iraq ? O forse prima
        del Vietnam ? No, forse prima di Pinochet ... Ci
        sono, prima della baia dei Porci o forse prima
        del Guatemala ?

        Magari prima dello sterminio dei pellerossa ?sicuramente prima di Colombo
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli americani...
      - Scritto da:
      ... si sono bevuti il cervello. L'ho capito
      vedendo un servizio giornalistico dove si
      intervistavano gli abitanti di uno sperduto
      paesino dell'oregon. Erano tutti in apprensione
      per un eventuale attentato di bin laden che
      avesse come obbiettivo il loro uffico postale o
      il loro municipio. Li hanno talmente spaventati
      con le lucette gialle verdi e rosse (parlo
      dell'abominevole sistema d'allerta terroristico
      profuso con la complicita' dei media) che sono
      diposti ad accettare tutto quello che per una
      vita hanno considerato osceno anche solo come
      idea.
      E visto il potere che il loro governo ha
      sull'intero pianeta a me la salute mentale degli
      americani sta molto a cuore. Dai Yankees,
      rinsavite, prima eravate
      simpatici.si ma intanto l'america va avanti, noi sempre più indietro. allora? etica o ricchezza?
      • Giambo scrive:
        Re: Gli americani...
        - Scritto da:
        si ma intanto l'america va avanti, noi sempre più
        indietro. allora? etica o
        ricchezza?Ti poni pure la domanda ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli americani...

        si ma intanto l'america va avanti, noi sempre più
        indietro. allora? etica o
        ricchezza?Che domanda inutile! considerato che sia se si parla di etica sia se si parla di ricchezza si parla della loro!Non ti pare sia il caso di partire da un altro punto di vista?Oppure tu per ricchezza intendi la possibilità di godere degli avanzi della loro tavola?A cuccia fido! @^
  • Anonimo scrive:
    Re: USA, insabbiato lo scandalo intercet
    Mìììì grande paese delle libertà gli Usa ! @^ @^
    • Anonimo scrive:
      Re: USA, insabbiato lo scandalo intercet
      - Scritto da:
      Mìììì grande paese delle libertà gli Usa ! @^ @^probabilmente meglio dell'Italia, questo sì....
      • Anonimo scrive:
        Re: USA, insabbiato lo scandalo intercet
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Mìììì grande paese delle libertà gli Usa ! @^
        @^

        probabilmente meglio dell'Italia, questo sì....Ma sembra quasi che invidino la nostra condizione...
        • Anonimo scrive:
          Re: USA, insabbiato lo scandalo intercet
          Ora se ne uscirà il solito con:"Ma che CIAVETE contro gli usa? La Cina sta peggio di noi!" e riporta tutto all'età della pietra
          • Anonimo scrive:
            Re: USA, insabbiato lo scandalo intercet
            - Scritto da:
            Ora se ne uscirà il solito con:
            "Ma che CIAVETE contro gli usa? La Cina sta
            peggio di noi!" e riporta tutto all'età della
            pietraSi certo la Cina , qui si parla di paesi "democratici" ! @^
Chiudi i commenti