Wikia e il nuovo look 2.0

Più social e accattivante. Ecco le caratteristiche della nuova versione della controparte di Wikipedia, annunciata dal papà Jimmy Wales

Roma – È tempo di cambiamenti per Wikia, la sorellina di Wikipedia, che per sopravvivere nell’ era del social lancia la versione 2.0. L’annuncio è stato dato ieri, durante il Content Summit Digital Hollywood a New York, dal padre cofondatore della celebre enciclopedia Jimbo Wales. Il sito, online dal 2004, punta con la nuova versione, che è già online da alcune settimane, a diventare più sociale mantenedo, però, i tradizionali strumenti wiki che negli anni hanno contribuito al successo del sito.

Sono molte le novità annunciate : dall’integrazione di strumenti sociali per permettere la condivisione di modifiche o di contributi di altre persone, all’evidenziare i redattori top per fare in modo che gli utenti possano vedere chi ha creato il contenuto e saperne di più su di loro. E ancora, surfacing foto e video sulle pagine di contenuti e nei risultati di ricerca, nuovo editor, un’interfaccia più amichevole e semplice, una navigazione immediata, sondaggi e classifiche. Inoltre, si tenterà di rendere più semplice la comprensione di cosa è un wiki, di come funzioni e di come possa essere divertente mettersi in gioco creando dei contenuti di alta qualità. Tanti, quindi, gli stratagemmi con i quali si cercherà di accattivarsi il pubblico e ridurre il tasso di abbandono degli utenti che, nonostante gli espedienti, finiscono per stancarsi presto sul web.

Wales sembra voler puntare molto sul nuovo progetto di Wikia che, a differenza della sorella maggiore, permette agli utenti di esprimersi più liberamente e senza dover sottostare alle regole della neutralità tipiche dell’enciclopedia.
“L’intenzione – ha dichiarato – è di andare oltre il nucleo tradizionale delle persone che sono coinvolte in Wikia e di consentire l’editing a più persone su una gamma più ampia di argomenti”.

I cambiamenti attuati, ma soprattutto il nuovo layout, avrebbero già portato ad ottimi risultati . Infatti, secondo quanto appreso dalla società, vi è già stato un aumento del 500 per cento dei wiki aperti ed una crescita a due cifre dei visitatori. Wales ha però chiarito che la strada per il miglioramento è ancora molto lunga. La priorità, nei piani dell’azienda, è quella di lavorare sul numero di lingue in cui sono offerti i contenuti, con particolare riguardo per gli idiomi del Sud del mondo. Inoltre, lo stesso pubblico di Wikia starebbe mutando: argomenti e stili si sono parecchio evoluti dalla sua nascita.

Raffaella Gargiulo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fai scrive:
    i progetti open son di tutti
    i progetti open son di tutti! questa è una cosa che molte aziende dovrebbero valutare prima di dare soldi per lo sviluppo free/open, mentre invece pensano di far lavorare gente senza assumerla, con una semplice donazione, per poi tenersi il progetto quasi come se fosse closed.
    • shevathas scrive:
      Re: i progetti open son di tutti
      - Scritto da: Fai
      i progetti open son di tutti! questa è una cosa
      che molte aziende dovrebbero valutare prima di
      dare soldi per lo sviluppo free/open, mentre
      invece pensano di far lavorare gente senza
      assumerla, con una semplice donazione, per poi
      tenersi il progetto quasi come se fosse
      closed.i progetti open saranno di tutti ma per funzionare bene e velocemente c'è bisogno di palanche.
      • panda rossa scrive:
        Re: i progetti open son di tutti
        - Scritto da: shevathas
        - Scritto da: Fai

        i progetti open son di tutti! questa è una cosa

        che molte aziende dovrebbero valutare prima di

        dare soldi per lo sviluppo free/open, mentre

        invece pensano di far lavorare gente senza

        assumerla, con una semplice donazione, per poi

        tenersi il progetto quasi come se fosse

        closed.

        i progetti open saranno di tutti ma per
        funzionare bene e velocemente c'è bisogno di
        palanche.No, solo per funzionare velocemente c'e' bisogno di palanche.Per funzionare bene, con calma ci si arriva, tanto nessuno ha fretta.Hai fretta? Finanzia.
        • Fai scrive:
          Re: i progetti open son di tutti
          ci sono progetti open che dopo anni e anni non sono ancora alla prima versione... e nell'informatica 10 o 15 anni sono un problema
          • shevathas scrive:
            Re: i progetti open son di tutti
            - Scritto da: Fai
            ci sono progetti open che dopo anni e anni non
            sono ancora alla prima versione... e
            nell'informatica 10 o 15 anni sono un
            problemase non i progetti interessano e non attirano persone interessate o potenziali finanziatori dove sta il problema ?Open Source non significa automaticamente sucXXXXX planetario e gazzillate di programmatori che premono per entrare nella community.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 novembre 2010 17.52-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: i progetti open son di tutti
            - Scritto da: Fai
            ci sono progetti open che dopo anni e anni non
            sono ancora alla prima versione... e
            nell'informatica 10 o 15 anni sono un
            problemaUn problema per chi?Hai bisogno di quel progetto fermo da un decennio? Finanzia!Altrimenti aspetta.Open vuole dire tante cose. Ma sicuramente non vuole dire "in fretta!"
          • krane scrive:
            Re: i progetti open son di tutti
            - Scritto da: Fai
            ci sono progetti open che dopo anni e
            anni non sono ancora alla prima
            versione... e nell'informatica 10 o 15
            anni sono un problemaCome ti ha scritto prima: Hai fretta? Finanzia.
  • dIFENSORE scrive:
    WinForLife
    Sembra Ruppolo della Microsoft ha ha, ha sempre l'ultima parola. Vabbeh, lasciamolo contento.
  • Il Profeta scrive:
    Re: Basta con Java vs C# !!!
    - Scritto da: Cannondale
    Ho visto Java impiegato principalmente in portali
    web di grosse dimensioni e nei servizi di backend
    a supporto di tali strutture. Ho visto .NET
    impiegato principalmente in applicativi di
    supporto, meno critici.E' esattamente quello che ho visto anche io... In più ho notato che molto spesso i sistemi M$ danno problemi anche nei progetti di medie-piccole dimensioni, non so se per incapacità dei programmatori o per i limiti della piattaforma M$... Molte aziende dopo continui problemi decidono di abbandonare del tutto .NT e appoggiarsi a Java anche per progetti medio-piccoli. Alla fine .NT va solo bene per i gestionalini di piccole dimensioni, chiaramente non critici...
    • WinForLife scrive:
      Re: Basta con Java vs C# !!!
      - Scritto da: Il Profeta
      E' esattamente quello che ho visto anche io... In
      più ho notato che molto spesso i sistemi M$ danno
      problemi anche nei progetti di medie-piccole
      dimensioni, non so se per incapacità dei
      programmatori o per i limiti della piattaforma
      M$...WOW che analisi tecnica approfondita! :D
      Molte aziende dopo continui problemi
      decidono di abbandonare del tutto .NT e
      appoggiarsi a Java anche per progetti
      medio-piccoli. I servizi bancari tu li definisci così?? (newbie)
      Alla fine .NT va solo bene per i
      gestionalini di piccole dimensioni, chiaramente
      non critici...Fortuna che c'è Java, lento, macchinoso e ora sull'orlo della tomba!!
      • collione scrive:
        Re: Basta con Java vs C# !!!
        - Scritto da: WinForLife
        aziende dopo continui problemi

        decidono di abbandonare del tutto .NT e

        appoggiarsi a Java anche per progetti

        medio-piccoli.
        I servizi bancari tu li definisci così?? (newbie)
        infatti le banche usano java

        Alla fine .NT va solo bene per i

        gestionalini di piccole dimensioni, chiaramente

        non critici...
        Fortuna che c'è Java, lento, macchinoso e ora
        sull'orlo della
        tomba!!lento? documentare please :D
        • WinForLife scrive:
          Re: Basta con Java vs C# !!!
          - Scritto da: collione
          infatti le banche usano javaIl primo esempio che mi viene in mente è BancoPosta, stanno abbandonando Java per .NET.
          lento? documentare please :DInstalla Visual Studio ed Eclipse, lanciali e capisci cosa intendo per lentezza ;)
          • Il Profeta scrive:
            Re: Basta con Java vs C# !!!
            - Scritto da: WinForLife

            infatti le banche usano java
            Il primo esempio che mi viene in mente è
            BancoPosta , stanno abbandonando Java per .NET.Hai detto tutto :D
        • floriano scrive:
          Re: Basta con Java vs C# !!!
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: WinForLife


          aziende dopo continui problemi


          decidono di abbandonare del tutto .NT e


          appoggiarsi a Java anche per progetti


          medio-piccoli.

          I servizi bancari tu li definisci così??
          (newbie)



          infatti le banche usano javail maggior (e unico? visto che la sintassi è simile) vantaggio di .net rispetto a java è dato dai tempi di sviluppo più accorciati soprattuto per merito degli oggettoni prefabbricati in .net che con visual studio si inseriscono comodamente. putroppo questi oggettoni sono difficilmente modificabili e un pò lenti però sono facili e veloci da sviluppare.detto ciò, la maggior parte dei comuni che ho visto ha software in .netper le banche sicuramente ha pezzi .net il mps.
    • ... scrive:
      Re: Basta con Java vs C# !!!
      Se è per questo ho visto applicativi Java di tutte le dimensioni piantarsi di brutto. Come ne ho viste altrettante in .NET ed in altri linguaggi.Come me lo spieghi ? La spiegazione c'è ed è da ricercare nella capacità di chi scrive software. Non parlo di eccellenza, perché spesso manca un componente fondamentale che è il tempo più tante altre cosucce che special modo qui in Italia spesso non vengono minimamente prese in considerazione, ma almeno di decenza.
  • shevathas scrive:
    Re: Basta con Java vs C# !!!
    Quoto integralmente, l'informatica è un settore tecnico dove le scelte vengono guidate esclusivamente da considerazioni tecniche legate principalmente allo scopo dell'applicazione/sistema e al contesto operativo.Le guerre di religione è meglio evitarle.
    • WinForLife scrive:
      Re: Basta con Java vs C# !!!
      - Scritto da: shevathas
      Quoto integralmente, l'informatica è un settore
      tecnico dove le scelte vengono guidate
      esclusivamente da considerazioni tecniche legate
      principalmente allo scopo
      dell'applicazione/sistema e al contesto
      operativo.
      Le guerre di religione è meglio evitarle.Condivido il vostro pensiero, tuttavia la crescita di .NET a scapito di Java è un dato di fatto. :)
  • Winaro scrive:
    Re: Basta con Java vs C# !!!
    Ho letto attentamente quello che hai scritto.Tirando le somme quindi risulta che .NET è il miglior linguaggio per usi professionali.Noi winari questo l'abbiamo capito da tempo.E intanto noi ce la godiamo! :$Eh eh! (rotfl)Parola di Winaro! ;)
    • sdftyuio scrive:
      Re: Basta con Java vs C# !!!
      che io sappia il backend bancario della sanpaolo è ancora scritto e mantenuto in COBOL.il frontend può anche essere scritto in .net poco in porta se pianta XXXXXX basta che chi ci sta dietro li sappia gestire come si deve...
      • WinForLife scrive:
        Re: Basta con Java vs C# !!!
        - Scritto da: sdftyuio
        che io sappia il backend bancario della sanpaolo
        è ancora scritto e mantenuto in
        COBOL.Può essere, il cobol è molto più performante e sicuro di Java...
        il frontend può anche essere scritto in .net poco
        in porta se pianta XXXXXX basta che chi ci sta
        dietro li sappia gestire come si
        deve...Più che altro basta che ci sia chi sa programmare e poi il .NET non da problemi, anzi solo vantaggi ;)
    • WinForLife scrive:
      Re: Basta con Java vs C# !!!
      - Scritto da: collione
      ma infatti, .net e windows furono usati anche
      alla borsa di Londra dove ci fu un blocco dei
      sistemi e furono bruciati miliardi di euro in
      pochi
      minutiEcco come 4 programmatori incapaci rovinano la reputazione di un eccellente prodotto :-o
      risultato? sono ritornati a linux in fretta e
      furiaForse Unix, con Linux starebbero ancora cercando i driver della scheda di rete :D
      • Il Profeta scrive:
        Re: Basta con Java vs C# !!!
        - Scritto da: WinForLife
        Forse Unix, con Linux starebbero ancora cercando
        i driver della scheda di rete Secondo te i vari HP e Dell che garantiscono la compatibilità con RedHat o Suse Enterprise non forniscono il driver???
  • FDG scrive:
    Una notizia positiva
    Almeno dal mio punto di vista:"Oracle and Apple Announce OpenJDK Project for Mac OS X"http://www.apple.com/pr/library/2010/11/12openjdk.html
    • collione scrive:
      Re: Una notizia positiva
      esatto, questa notizia fa capire chiaramente la strategia di oracleoracle vuole un fork di java, ovvero openjdk che sostituirà la sua piattaforma javaoracle non ha interesse diretto in java e pertanto vuole appaltare lo sviluppo alla comunità mentre offrirà a pagamento versioni customizzate da fornire con le proprie soluzioni enterprisea questo punto penso che stia giocando lo stesso gioco anche per quanto riguarda openoffice
      • FDG scrive:
        Re: Una notizia positiva
        - Scritto da: collione
        oracle vuole un fork di java, ovvero openjdk che
        sostituirà la sua piattaforma
        java

        oracle non ha interesse diretto in java e
        pertanto vuole appaltare lo sviluppo alla
        comunità mentre offrirà a pagamento versioni
        customizzate da fornire con le proprie soluzioni
        enterprisePotrebbe anche andare bene così :)
        • Fiamel scrive:
          Re: Una notizia positiva
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: collione


          oracle vuole un fork di java, ovvero openjdk che

          sostituirà la sua piattaforma

          java



          oracle non ha interesse diretto in java e

          pertanto vuole appaltare lo sviluppo alla

          comunità mentre offrirà a pagamento versioni

          customizzate da fornire con le proprie soluzioni

          enterprise

          Potrebbe anche andare bene così :)Secondo me la presenza di un Java a due velocita' (eventuali parti brevettate nelle versioni personalizzate a pagamento) rischierebbe di spezzare Java, creando troppe incompatibilita' (anche dovute alla semplicemente diversa efficienza degli algoritmi, piuttosto che a protocolli o cose formali). O meglio, questa e' semplicemente la mia paura.
          • guast scrive:
            Re: Una notizia positiva

            Secondo me la presenza di un Java a due velocita'
            (eventuali parti brevettate nelle versioni
            personalizzate a pagamento) rischierebbe di
            spezzare Java, creando troppe incompatibilita'
            (anche dovute alla semplicemente diversa
            efficienza degli algoritmi, piuttosto che a
            protocolli o cose formali). O meglio, questa e'
            semplicemente la mia
            paura.Sun aveva già fatto una cosa simile. Non si sono create poi queste grandi spaccature. Però devo ammettere che la soluzione Sun non era molto conosciuta ne utilizzata. Si tratta di Sun Real Time System. In pratica una Java VM ottimizzata che in più includeva le API della Java Real Time specification. Con queste API per esempio puoi marcare un metodo con una latenza massima. Se il metodo non completa l'esecuzione entro il tempo specificato viene eseguita un'azione alternativa.
  • lordream scrive:
    se apache abbandona
    oracle starà nella palta senza nessuna credibilità ne appoggio nell'open source.. gravissima prospettiva non tanto per java che continuerà ad esistere grazie ai fork ma grave per oracle che non avrebbe piu nessuna leva nel mondo open source
    • WinForLife scrive:
      Re: se apache abbandona
      - Scritto da: lordream
      oracle che non avrebbe piu nessuna leva nel
      mondo open
      sourceInfatti a Oracle non interessa l'opensource, interessa fare tanti $$$! ;)
      • r p scrive:
        Re: se apache abbandona
        - Scritto da: WinForLife
        Infatti a Oracle non interessa l'opensource,e questo è abbastanza chiaro.
        interessa fare tanti $$$!
        ;)vero però, con la politica che sta adottando, bisogna vedere se ci riuscirà!Finora ha solo cacciato 5mld di $ circa! ;)
        • FDG scrive:
          Re: se apache abbandona
          - Scritto da: r p
          vero però, con la politica che sta adottando,
          bisogna vedere se ci
          riuscirà!
          Finora ha solo cacciato 5mld di $ circa! ;)Appunto.E comunque inutile che gli emmessini sbavino... per loro non c'è speranza :)Ci libereremmo di Oracle per consegnarci nelle mani di MS? Ma stiamo scherzando?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • WinForLife scrive:
            Re: se apache abbandona
            - Scritto da: FDG
            Ci libereremmo di Oracle per consegnarci nelle
            mani di MS?Almeno MS non distrugge tutto quello che compra... lo migliora!
          • FDG scrive:
            Re: se apache abbandona
            - Scritto da: WinForLife
            Almeno MS non distrugge tutto quello che
            compra... lo migliora!Beh, che lo migliori in assoluto non lo so. Però Oracle si impegna parecchio per fare danni.E comunque, ripeto, meglio non avere troppe catene.
      • sylvaticus scrive:
        Re: se apache abbandona
        be'.. anche l'immagine e' importante.. vedi quello che sta succedendo ad un'altra storica azienda che non si e' fatta troppi scupoli di "non essere evil"..
        • WinForLife scrive:
          Re: se apache abbandona
          - Scritto da: sylvaticus
          be'.. anche l'immagine e' importante.. vedi
          quello che sta succedendo ad un'altra storica
          azienda che non si e' fatta troppi scupoli di
          "non essere
          evil"..Quale? Google? :D
      • lordream error code 5 scrive:
        Re: se apache abbandona
        - Scritto da: WinForLife
        - Scritto da: lordream

        oracle che non avrebbe piu nessuna leva nel

        mondo open

        source
        Infatti a Oracle non interessa l'opensource,
        interessa fare tanti $$$!
        ;)provi ad inimicarsi l'apache software foundation e vedrai che XXXXXX e perdita in borsa conseguente
        • WinForLife scrive:
          Re: se apache abbandona
          - Scritto da: lordream error code 5
          provi ad inimicarsi l'apache software foundation
          e vedrai che XXXXXX e perdita in borsa
          conseguenteImploderanno entrambe a colpi di avvocati, trascinando con se i fallimentari prodotti open :)
          • lordream error code 5 scrive:
            Re: se apache abbandona
            - Scritto da: WinForLife
            - Scritto da: lordream error code 5

            provi ad inimicarsi l'apache software foundation

            e vedrai che XXXXXX e perdita in borsa

            conseguente
            Imploderanno entrambe a colpi di avvocati,
            trascinando con se i fallimentari prodotti open
            :)pensa un attimo se su windows chiudessero le porte a java.. come flash su ios.. credi che la gente la prenderebbe bene anche se tu da incoscente lo reputi fallimentare?
      • collione scrive:
        Re: se apache abbandona
        infatti non li interessa talmente tanto che s'è alleata con apple per portare openjdk su mac
        • WinForLife scrive:
          Re: se apache abbandona
          - Scritto da: collione
          infatti non li interessa talmente tanto che s'è
          alleata con apple per portare openjdk su
          macMa come? Java non è già multipiattaforma? Allora mi prendevi in giro, caro trolletto... :D
    • FDG scrive:
      Re: se apache abbandona
      - Scritto da: lordream
      oracle starà nella palta senza nessuna
      credibilità ne appoggio nell'open source..
      gravissima prospettiva non tanto per java che
      continuerà ad esistere grazie ai fork ma grave
      per oracle che non avrebbe piu nessuna leva nel
      mondo open sourcePossibile.L'unico problema è il copyright e le cause che ne scaturirebbero.Certo che quelli di Oracle potrebbero semplicemente metterci un po' più di umiltà, perché alla lunga rischiano di trovarsi con in mano un pugno di mosche.
  • WinForLife scrive:
    Tempi duri per Java
    Dispute come queste fanno solo allontanare dal mondo Java nuovi possibili utilizzatori, inoltre il linguaggio stesso nelle ultime versioni è divenuto la brutta copia del C#. Oracle è senz'altro il mostro numero uno dell'informatica, molto peggio di MS e Google... Cari sviluppatori Java, compratevi un manuale di C# se ci tenete al vostro futuro!
    • collione scrive:
      Re: Tempi duri per Java
      si così passiamo dalla padella alla braceche garanzia ci dà ms? semplicemente nessuna ovviamente, anzi ci garantisce che nel prossimo futuro verremo denunciati da un noto patent trollchi proprio vuole lasciar perdere java sa già dove andare e cioè verso groovy o scala
      • se come no scrive:
        Re: Tempi duri per Java
        - Scritto da: collione
        chi proprio vuole lasciar perdere java sa già
        dove andare e cioè verso groovy o
        scalaahahaha ma ste cose ci credi davvero quando le scrivi?sei un grande....collione ovviamente :D
        • WinForLife scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          A stare in cantina, l'umidità e la scarsa luce portano le persone a ragionare così :D :D
        • collione scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          non serve cambiare nick per farti forza e far credere alle tue panzanela tua risposta mi fa capire chiaramente che non hai la minima idea di cosa siano groovy e scala
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: collione
            non serve cambiare nick per farti forza e far
            credere alle tue
            panzaneMi spiace deluderti, ma sei fuori pista, non ho usato nessun altro nick... Sospetti perchè forse è una tua pratica abituale? :)
          • collione scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            e come mai dici che è una mia pratica abituale? ricordo un certo nome e cognome che mi accusava di essere un altro utente e stranamente nome e cognome è sparito ultimamente :d
      • WinForLife scrive:
        Re: Tempi duri per Java
        - Scritto da: collione
        si così passiamo dalla padella alla braceQuesta è una tua personalissima opinione, molte aziende la pensano esattamente al contrario
        che garanzia ci dà ms? semplicemente nessuna
        ovviamente, anzi ci garantisce che nel prossimo
        futuro verremo denunciati da un noto patent
        trollMS continua a supportare prodotti che hanno più di 10 anni. Se leggi, accetti e rispetti l'Eula MS non può farti proprio nulla...
        chi proprio vuole lasciar perdere java sa già
        dove andare e cioè verso groovy o
        scalaForse non sai che le aziende devono sviluppare utilizzando linguaggi molto diffusi a conosciuti, questo perchè si trovano più programmatori e ad un costo inferiore (il che non è senz'altro un bene, però così gira il mondo). Potrebbero anche lavorare in groovy, scala, ruby, python, ecc ma se si licenzia un programmatore non è facile sostituirlo. Groovy poi si appoggia sulla JVM, quindi non vedo il vantaggio.
        • FDG scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          - Scritto da: WinForLife
          Forse non sai che le aziende devono sviluppare
          utilizzando linguaggi molto diffusi a conosciuti,
          questo perchè si trovano più programmatori e ad
          un costo inferiore...Si, ma quelli che poi prendono le decisioni sono quelli più pagati, quindi non le scimmie addestrate. E le scimmie si devono solo adeguare.
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: FDG
            Si, ma quelli che poi prendono le decisioni sono
            quelli più pagati, quindi non le scimmie
            addestrate. E le scimmie si devono solo
            adeguare.Tipico modo di ragionare all'italiana... poi la colpa del progetto fallimentare la si da a Windows e al .NET, invece che ai programmatori incolpevoli ma incompetenti ;)
        • collione scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          - Scritto da: WinForLife
          Questa è una tua personalissima opinione, molte
          aziende la pensano esattamente al
          contrario
          quali aziende? fino ad oggi ho letto solo di gente preoccupata dalle manovre poco trasparenti di ms
          MS continua a supportare prodotti che hanno più
          di 10 anni. Se leggi, accetti e rispetti l'Eula
          MS non può farti proprio
          nulla...
          ah ecco, adesso è chiaro che non capisci quello che leggiio ti parlo di garanzie in termini di libertà di sviluppo, protezione dalle denunce per infrazione di brevetti, ecc...che ti piaccia o no java è opensource e chiunque può implementare la jvm e tutto il resto, altrettanto non si può dire per .net
          Forse non sai che le aziende devono sviluppare
          utilizzando linguaggi molto diffusi a conosciuti,
          questo perchè si trovano più programmatori e ad
          un costo inferiore (il che non è senz'altro un
          bene, però così gira il mondo). Potrebbero anche
          lavorare in groovy, scala, ruby, python, ecc ma
          se si licenzia un programmatore non è facile
          sostituirlo. Groovy poi si appoggia sulla JVM,
          quindi non vedo il
          vantaggio.ma c'arrivi a capire che groovy e scala sono al 100% compatibili con java?se parli di linguaggi diffusi allora il tuo c# è molto in basso nella listahttp://langpop.com/hai nominato python giusto? bene, python è più diffuso di c#, quindi se dobbiamo eliminare java allora consideriamo prima python e poi c#capisco che nel tuo mondo ms-centrico esiste solo visual studio, windows settete, windows phone e zune hd, ma il mondo del lavoro è molto molto più grande
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: collione
            quali aziende? fino ad oggi ho letto solo di
            gente preoccupata dalle manovre poco trasparenti
            di msQuesto avviene solo in cantina... colpa dell'umidità! :D
            ah ecco, adesso è chiaro che non capisci quello
            che
            leggi

            io ti parlo di garanzie in termini di libertà di
            sviluppo, protezione dalle denunce per infrazione
            di brevetti,
            ecc...

            che ti piaccia o no java è opensource e chiunque
            può implementare la jvm e tutto il resto,
            altrettanto non si può dire per
            .netAllora Mono dovrebbe essere già essere moto da un pezzo...
            ma c'arrivi a capire che groovy e scala sono al
            100% compatibili con
            java?E tu perchè giri attorno ai problemi? Che vantaggio mi da usare sti due cosi semisconosciuti al posto di Java?
            se parli di linguaggi diffusi allora il tuo c# è
            molto in basso nella
            lista

            http://langpop.com/Dipende da quale grafico guardi, ma forse tu ti fermi al primo, troppo faticoso scrollare giù...
            hai nominato python giusto? bene, python è più
            diffuso di c#, quindi se dobbiamo eliminare java
            allora consideriamo prima python e poi
            c#Java è un morto che cammina, si sta autoeliminando da solo...
            capisco che nel tuo mondo ms-centrico esiste solo
            visual studio, windows settete, windows phone e
            zune hd, ma il mondo del lavoro è molto molto più
            grandeSe esci dalla cantina e ti cerchi un lavoro vero, invece che fare sitarelli con Joomla, vedrai che MS c'è ovunque, che tu voglia o no :)
          • Winaro scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            Giusto, Eh eh!Altro che Joomla!Noi esperti del settore sì che facciamo grandi programmi, utilizzatissimi in tutto il mondo! Eh eh!I miei programmi sì che sono meglio di Joomla! Eh eh!Figuriamoci pure WordPress per i blog... Microsoft sì che fa fare VERE piattaformne in salsa social blogging! Vero?Parola di Winaro! ;)
          • p4bl0 scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: collione
            che ti piaccia o no java è opensource e chiunque
            può implementare la jvm e tutto il resto,
            altrettanto non si può dire per
            .netinfatti s'è visto come ha reagito oracle all'implementazione della jvm su android
      • anonimo scrive:
        Re: Tempi duri per Java
        - Scritto da: collione
        si così passiamo dalla padella alla brace

        che garanzia ci dà ms? semplicemente nessuna
        ovviamente, anzi ci garantisce che nel prossimo
        futuro verremo denunciati da un noto patent
        trollMicrosoft ha fatto la legally binding promise che assicura che non verrà denunciato nessun utilizzatore delle parti standard di mono. Molte delle altre parti utilizzano la licenza Apache 2 che scongiura il pericolo di denunce per brevetti. Basta non utilizzare ciò che non rientra nelle due categorie sopra menzionate.
        • krane scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          - Scritto da: anonimo
          - Scritto da: collione

          si così passiamo dalla padella alla brace

          che garanzia ci dà ms? semplicemente nessuna

          ovviamente, anzi ci garantisce che nel prossimo

          futuro verremo denunciati da un noto patent

          troll
          Microsoft ha fatto la legally binding promise che
          assicura che non verrà denunciato nessun
          utilizzatore delle parti standard di mono. Bhe, dicevano anche che 640K sarebbero bastati per tutti...
          Molte
          delle altre parti utilizzano la licenza Apache 2
          che scongiura il pericolo di denunce per
          brevetti. Basta non utilizzare ciò che non
          rientra nelle due categorie sopra menzionate.
          • anonimo scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: kranezzatore delle parti standard di mono.

            Bhe, dicevano anche che 640K sarebbero bastati
            per
            tutti...
            Non è vero neanche questo e non lo paragonerei con la promise e delle licenze che hanno valore legale riconosciuto non solo da microsoft.Vabbe' tanto dialogare con una persona come te è inutile.
          • krane scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: krane
            zzatore delle parti standard di mono.

            Bhe, dicevano anche che 640K sarebbero bastati

            per tutti...
            Non è vero neanche questo e non lo paragonerei
            con la promise e delle licenze che hanno valore
            legale riconosciuto non solo da microsoft.Le promise valore legale ? Quale ?
            Vabbe' tanto dialogare con una persona come te è
            inutile.Non dare del tuo agli altri.
    • Reef scrive:
      Re: Tempi duri per Java
      Mmmmm... confronta Visual Basic a COBOL..
    • guast scrive:
      Re: Tempi duri per Java
      - Scritto da: WinForLife
      Dispute come queste fanno solo allontanare dal
      mondo Java nuovi possibili utilizzatori, inoltre
      il linguaggio stesso nelle ultime versioni è
      divenuto la brutta copia del C#. Oracle è
      senz'altro il mostro numero uno dell'informatica,
      molto peggio di MS e Google... Cari sviluppatori
      Java, compratevi un manuale di C# se ci tenete al
      vostro futuro!LOLLa tua soluzione sarebbe passare da un prodotto su cui Oracle ha il controllo parziale a uno che è completamente proprietario e che funziona solo su una piattaforma ? Sei un genio ?Oltretutto la maggior parte del lavoro fatto in C# sono le GUI, secondo te sarebbero tutti felici di trasformarsi da programatori di applicazioni server in disegnatori di interfacce grafiche
      • WinForLife scrive:
        Re: Tempi duri per Java
        - Scritto da: guast
        La tua soluzione sarebbe passare da un prodotto
        su cui Oracle ha il controllo parziale a uno che
        è completamente proprietario e che funziona solo
        su una piattaforma ?Non pensare che il CORE (code once run everywhere) di Java funzioni come dicono... ci sono maree di aggiustatite da dare... e almeno il .NET è ottimizzato per la piattaforma su cui gira.
        Sei un genio ?Modestamente... si :D
        Oltretutto la maggior parte del lavoro fatto in
        C# sono le GUI, secondo te sarebbero tutti felici
        di trasformarsi da programatori di applicazioni
        server in disegnatori di interfacce
        graficheLOL!!!! Ma questa l'hai letta su Topolino?? :D
        • guast scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          - Scritto da: WinForLife
          - Scritto da: guast

          La tua soluzione sarebbe passare da un prodotto

          su cui Oracle ha il controllo parziale a uno che

          è completamente proprietario e che funziona solo

          su una piattaforma ?
          Non pensare che il CORE (code once run
          everywhere) di Java funzioni come dicono... ci
          sono maree di aggiustatite da dare... e almeno il
          .NET è ottimizzato per la piattaforma su cui
          gira.
          Io sviluppo sui computer che mi da il cliente e nella maggior parte dei casi devo sviluppare su Windows. Però poi il deployment lo faccio su servers *nix e funziona.Qualche problema di compatibilità tra le varie VM ci può essere perchè non esiste il mondo perfetto. Ma il CORE funziona.

          Sei un genio ?
          Modestamente... si :D



          Oltretutto la maggior parte del lavoro fatto in

          C# sono le GUI, secondo te sarebbero tutti
          felici

          di trasformarsi da programatori di applicazioni

          server in disegnatori di interfacce

          grafiche
          LOL!!!! Ma questa l'hai letta su Topolino?? :DHo già incrociato un paio di progetti che avevano la GUI in fatta con Visual Studio e usavano servizi forniti dal backend in Java. Questo sarà la tendenza visto che far girare le applicazioni server si Windows è da pazzi. .NET sui server *nix non gira. Menter Java funziona pure sui mainframe IBM
          • FDG scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: guast
            Ho già incrociato un paio di progetti...Aggiungine pure uno.Oggi a pranzo ho incontrato delle utilizzatrici di tale gui dotnet che se ne lamentavano parecchio. Al contrario, con mia sorpresa, elogiavano un progetto fatto con seam da un altro gruppo di sviluppo. Notare che io non amo seam.Ovviamente tutti i sistemi back-end sono sviluppati in java...
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: FDG
            Oggi a pranzo ho incontrato delle utilizzatrici
            di tale gui dotnet che se ne lamentavano
            parecchio. Al contrario, con mia sorpresa,
            elogiavano un progetto fatto con seam da un altro
            gruppo di sviluppo. Notare che io non amo
            seam.Non è detto che i programmatori dei 2 team abbiano lo stesso skill... L'unico "problema" di .NET è che MS lo ha reso oltre che potente facile da usare, quindi chinque si elegge programmatore e poi si vedono i risultati...
            Ovviamente tutti i sistemi back-end sono
            sviluppati in
            java...Spiegami il "ovviamente".
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            Dimenticavo... i front-end in Java invece sono molto performanti, soprattutto se hai 4 GB di ram dato che un helloworld beve 80M (e si avvia in 5 min, sempre se non ci sono incompatibilità con la VM).
          • collione scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            quanto balle riesci a raccontaresai perchè la vm di .net parte prima? perchè viene caricata col sistema operativocapisci che la jvm la avvia una volta e poi sta lì e non la devi ricaricare? o pensi che le jsp o i servlet ad ogni richiesta GET devono riavviare la jvm?c'arrivi a capire che le incompatibilità di cui parli non esistono, visto che java gira su tutto dai mainframe fino agli smartphone?c'arrivi a capire che c# ha uno share che è meno della metà di java? c'arrivi a capire che .net gira solo su windows?
          • Paul scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: collione
            c'arrivi a capire che c# ha uno share che è meno
            della metà di java? c'arrivi a capire che .net
            gira solo su
            windows?Sinceramente non riesco a capire questa affermazione, visto che il C# è uno standard ISO ed la sua libera implementazione, Mono, supporta già la versione 4.0.Al limite dovrai riscrivere l'interfaccia grafica più volte (se non usi librerie multipiattaforma tipo GTK#), ma non vedo molta differenza rispetto a Java, visto che le Swing fanno talmente pena che gli applicativi Desktop si contano con una mano.Personalmente, se dovessi sviluppare ogni giorno in Java senza poter utilizzare anche solo le funzionalità banali di .NET 2.0+ (come la delegation, gli indexer, gli using nelle classi che implementano l'IDisposable, ecc...) mi troverei in grande difficoltà, ma non perché C# sia più "facile"...proprio perché essendo più avanzato permette di scrivere codice più semplice e mantenibile.La verità è che Java 1.6 non riesce neanche a competere con .NET 2.0.Il suo utilizzo è in calato drasticamente negli ultimi 7-8 anni.Anche se ancora detiene il primato di linguaggio più utilizzato, io credo che se Oracle non si decide ad investirci veramente (e la cosa non mi sembra tale, guardando le specifiche dell'imminente 1.7 e del futuro 1.8) presto diventerà un linguaggio obsoleto.
          • collione scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: Paul
            Sinceramente non riesco a capire questa
            affermazione, visto che il C# è uno standard ISO
            ed la sua libera implementazione, Mono, supporta
            già la versione
            4.0.
            c# non è .net e senza .net di c# te ne fai ben pococosì come java non è solo il linguaggio javapoi il fatto che sia uno standard iso non implica automaticamente che dev'essere gratuitoiso impone che le licenze siano RAND, ma non vieta a nessuno imporre delle royalties per l'implementazione del linguaggio
            Al limite dovrai riscrivere l'interfaccia grafica
            più volte (se non usi librerie multipiattaforma
            tipo GTK#), ma non vedo molta differenza rispetto
            a Java, visto che le Swing fanno talmente pena
            che gli applicativi Desktop si contano con una
            mano.
            al limite quindi bisognerà creare N versioni della stessa interfaccia e quindi il vantaggio dove starebbe?solo per fartelo notare il block programming prevede che la logica di business venga realizzata in C mentre la parte di presentazione in altri linguaggi, dunque siccome la logica di business non dipende ( ovviamente ) dal sistema operativo la puoi realizzare come ti pare, ma questo non implica che il programma sia automaticamente portabileil vantaggio di java con c# si perde e questo perchè mono non è ( volutamente ) all'altezza
            Personalmente, se dovessi sviluppare ogni giorno
            in Java senza poter utilizzare anche solo le
            funzionalità banali di .NET 2.0+ (come la
            delegation, gli indexer, gli using nelle classi
            che implementano l'IDisposable, ecc...) mi
            troverei in grande difficoltà, ma non perché C#
            sia più "facile"...proprio perché essendo più
            avanzato permette di scrivere codice più semplice
            e
            mantenibile.
            le funzionalità che hai citato sono utili ma non indispensabilile stesse lamentele si sono sentite a turno riguardo i generics, la già citata swing, ecc....ma rimane il problema di fondo e cioè un programma un java lo realizzi su windows e lo fai girare su linux, con c# non puoi farlo a meno di limitarti al piccolo mondo mono ( volutamente zoppicante rispetto a .net )poi rimane il problema che senza .net non c'è c# che tenga e lì si ripropone il problema dei brevetti e vista l'aggressività di ms in questo periodo, puntare sulle sue tecnologie è un suicidiodel resto ms ci ha fregato per 30 anni, continuare a farsi XXXXXXX sarebbe da stupidi
            La verità è che Java 1.6 non riesce neanche a
            competere con .NET
            2.0.falso
            Il suo utilizzo è in calato drasticamente negli
            ultimi 7-8
            anni.ancora più falsoguarda TIOBE o Langpopjava è talmente in calo che continua ad essere il re dell'enterprise e ogni nuova tecnologia che viene proposta si preoccupa di implementare in primo luogo una qualche forma di supporto java ( vedi android )
            Anche se ancora detiene il primato di linguaggio
            più utilizzato, io credo che se Oracle non si
            decide ad investirci veramente (e la cosa non mi
            sembra tale, guardando le specifiche
            dell'imminente 1.7 e del futuro 1.8) presto
            diventerà un linguaggio
            obsoleto.oracle non ci investirà perchè non ha intenzione di mantenere javajava verrà lasciato in mano al jcp e verrà distribuito sotto forma di openjdkriguardo l'obsolescenza basta notare che il recente accordo apple-oracle ha portato oracle ad offrire un mucchio di codice al progetto openjdk
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            Adesso vienimi a dire che ho di nuovo cambiato nick... :)
          • krane scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: WinForLife
            - Scritto da: FDG

            Oggi a pranzo ho incontrato delle

            utilizzatrici di tale gui dotnet che

            se ne lamentavano parecchio. Al

            contrario, con mia sorpresa,

            elogiavano un progetto fatto con seam

            da un altro gruppo di sviluppo. Notare

            che io non amo seam.
            Non è detto che i programmatori dei 2 team
            abbiano lo stesso skill...
            L'unico "problema" di .NET è che MS lo ha
            reso oltre che potente facile da usare,
            quindi chinque si elegge programmatore
            e poi si vedono i risultati...Contraddizione: se quelli sono i risultati vuol dire che M$ ha fallito nel renderlo facile da usare oppure che il prodotto fa intrinsecamente cagar...

            Ovviamente tutti i sistemi back-end sono

            sviluppati in

            java...
            Spiegami il "ovviamente".
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: krane
            Contraddizione: se quelli sono i risultati vuol
            dire che M$ ha fallito nel renderlo facile da
            usare oppure che il prodotto fa intrinsecamente
            cagar...Nessuna contraddizione... Dico solo che le wizard sono utili per agevolarti nello scrivere il codice ripetitivo, ma poi bisogna sapere cosa generano, metterci le mani e ottimizzarlo. PS: Io le uso il meno possibile.
          • FDG scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: WinForLife
            Nessuna contraddizione... Dico solo che le wizard
            sono utili per agevolarti nello scrivere il
            codice ripetitivo, ma poi bisogna sapere cosa
            generano, metterci le mani e ottimizzarlo. PS: Io
            le uso il meno possibile.Beh, un programmatore che usa solo i wizard lo paghi poco, no?
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: FDG
            Beh, un programmatore che usa solo i wizard lo
            paghi poco,
            no?Infatti questo è l'obiettivo primario delle ditte di consulenza italiane, poi si vedono i risultati :( E in questo MS ne è complice, molto complice...
          • krane scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: WinForLife
            - Scritto da: FDG

            Beh, un programmatore che usa solo i wizard lo

            paghi poco,

            no?
            Infatti questo è l'obiettivo primario delle ditte
            di consulenza italiane, poi si vedono i risultati
            :( E in questo MS ne è complice, molto complice...Tutta colpa di microsoft che fa i wizard, che funzionano male e poi va raccondanto che tutti possono fare i programmatori.
          • krane scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: WinForLife
            - Scritto da: krane

            Contraddizione: se quelli sono i risultati vuol

            dire che M$ ha fallito nel renderlo facile da

            usare oppure che il prodotto fa intrinsecamente

            cagar...
            Nessuna contraddizione... Dico solo che le wizard
            sono utili per agevolarti nello scrivere il
            codice ripetitivo, ma poi bisogna sapere cosa
            generano, metterci le mani e ottimizzarlo. PS: Io
            le uso il meno possibile.Quindi ci confermi che e' un prodotto di cui una delle piu' blasonate feature che produce pessimo codice, ergo fa gacar....
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: krane
            Quindi ci confermi che e' un prodotto di cui una
            delle piu' blasonate feature che produce pessimo
            codice, ergo fa gacar....E chi ha detto che le wizard sono feature blasonate? Secondo me fanno bene ad esserci, ma vanno usate col contagocce... Vedo persone che vanno di drag & drop, poi i programmi sono lenti, io vado di coding manuale e non ho mai avuto problemi... sono abituato così, sarà che vengo dal C++...Ti dirò di più: il C# dalla versione 2.0 in poi si è complicato di molto (partial classes, partial methods, miriade di attributi, ecc) e questo solo per agevolare il "lavoro" del designer, scelta da me poco condivisa... Comunque vabbè nulla è perfetto, nemmeno MS :D
          • effeuno scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            Invece dei wizard, è meglio essere DRY usando linguaggi e framework che lo permettano (vedi Ruby e Rails).
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: guast


            Ho già incrociato un paio di progetti...

            Aggiungine pure uno.

            Oggi a pranzo ho incontrato delle utilizzatrici
            di tale gui dotnet che se ne lamentavano
            parecchio. Al contrario, con mia sorpresa,
            elogiavano un progetto fatto con seam da un altro
            gruppo di sviluppo. Notare che io non amo
            seam.
            Apriamo e chiudiamo una piccola parentesi: trovo seam un framework straordinario di potenzialità immensa.Certo non è cosa da apprezzare dall'interfaccia, anche perchè, a differenza di .NET e VISUAL STUDIO, non è che ci sia un solo IDE di riferimento e conseguentemente un solo modo di fare le interfacce.Mi dispiace molto averlo potuto utilizzare poco e solo mentre nasceva, poi cambiando progetto, l'ho perso di vista e me ne dispiace molto.
    • Difensore scrive:
      Re: Tempi duri per Java
      Mica voglio fare il muratore? A che mi serve un manuale per i mattoni?
      • WinForLife scrive:
        Re: Tempi duri per Java
        - Scritto da: Difensore
        Mica voglio fare il muratore? A che mi serve un
        manuale per i mattoni?Approccio tipico del cantinaro... programmatore fai-da-te, no guidelines? ahiahiahiahai :)
        • WinForLife scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          Dopo queste mosse suicida di Oracle da un lato e della community open dall'altro, tra poco tempo le parti si invertiranno e tu sarai costretto a studiarti C# o a zappare la terra. O magari troverai lavoro a mantenere qualche vecchio progetto carcassone Java, che non vogliono rifare per motivi economici.
        • dIFENSORE scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          Se proprio un cog. e non capisci niente, non hai nemmen ocapito cosa ho scritto.Se .NET e' cosi' buono, perche Microsoft non ha creato neanche 1 prodotto e dico 1 cno .NET? Infondo esiste da circa il 2000 sono circa 10 anni.Te lo dico io .NET e'stato inventato per quella gente che non sa programmare bene, quelli che sono troppo stupidi per imparare C++ o Object Pascal.Con Java e'stato fatto OpenOffice e Solaris, due cose essenziali quando si usa un computer.Con mattone intendevo dire che .NET e' lento, inoltre Java e' multi piattaforma, .NET su linux e osx (mono) esiste solo grazie agl'hacker che fanno magie.
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: dIFENSORE
            Se proprio un cog. e non capisci niente, non hai
            nemmen ocapito cosa ho
            scritto.Tu inizia ad usare correttamente il caps-lock quando scrivi il tuo nome...
            Se .NET e' cosi' buono, perche Microsoft non ha
            creato neanche 1 prodotto e dico 1 cno .NET?
            Infondo esiste da circa il 2000 sono circa 10
            anni.Epic fail! L'intero sito MS, Sql Server 2008, Visual Studio, Exchange 2010, PowerShell, Sharepoint (solo per elencane alcuni) utlizzano .NET. Informati prima di fare figuracce ;)
            Te lo dico io .NET e'stato inventato per quella
            gente che non sa programmare bene, quelli che
            sono troppo stupidi per imparare C++ o Object
            Pascal.Fammi un sito web in uno di questi linguaggi e poi ne riparliamo. Seconda figuraccia :)
            Con Java e'stato fatto OpenOffice e Solaris, due
            cose essenziali quando si usa un
            computer.Sbagliato sono fatti in C/C++ (le parti Java di OO sono state riscritte in C++ per problemi di performance)... Terza figuraccia :D
            Con mattone intendevo dire che .NET e' lento,
            inoltre Java e' multi piattaforma, .NET su linux
            e osx (mono) esiste solo grazie agl'hacker che
            fanno magie.Miguel De Icaza è un hacker.... non lo sapevo....
          • dIFENSORE scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            Ti nenache sai cosa vuol dire hacker, percio' lasciamo perdere.I software cha hai elencato tu forse hanno piccole parti in .NET, ma il core e' C++. Ed infatti da quando hanno queste parti che sono diventati mattoni. Su Powershell forse hai ragione, comunque powershell fa XXXXXX veramente, te lo dico io che l'ho dovuto usare. Dimmi perche' non fanno Microsoft Office in .NET? Forse perche' sanno che non gl iconviente distruggere il prodotto con il quale guadagnano la maggior parte dei soldi.Sito in Object Pascal: Arkadia.comCmq, ora ti lascio perdere perche'sei un fan boy trollone e non sai essere obbiettivo.
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: dIFENSORE
            Ti nenache sai cosa vuol dire hacker, percio'
            lasciamo
            perdere.Fortuna che ci sei tu ad illuminarci con la tua conoscenza... :-o
            I software cha hai elencato tu forse hanno
            piccole parti in .NET, ma il core e' C++. Ed
            infatti da quando hanno queste parti che sono
            diventati mattoni. Su Powershell forse hai
            ragione, comunque powershell fa XXXXXX veramente,
            te lo dico io che l'ho dovuto usare. Dimmi
            perche' non fanno Microsoft Office in .NET? Forse
            perche' sanno che non gl iconviente distruggere
            il prodotto con il quale guadagnano la maggior
            parte dei
            soldi.Discorso da ragazzino che non ha mai visto il mondo del lavoro... Ma secondo te perchè devono rifare una cosa che funziona già bene? I soldi gli crescono sulle piante? Lo rifaranno in .NET quando ce ne sarà bisogno, oppure un pezzo alla volta.
            Sito in Object Pascal: Arkadia.com
            Cmq, ora ti lascio perdere perche'sei un fan boy
            trollone e non sai essere
            obbiettivo.Si certo, allora usiamo tutti questi linguaggi dell'anteguerra :DDai, ne riparliamo quando avrai un lavoro...
    • FDG scrive:
      Re: Tempi duri per Java
      - Scritto da: WinForLifeMa quand'è che vinci, così la smetti di lavorare e fare danni?
      • WinForLife scrive:
        Re: Tempi duri per Java
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: WinForLife

        Ma quand'è che vinci, così la smetti di lavorare
        e fare
        danni?Magari vincessi... ho fatto un programma in Java che calcola il sistemone, ma sta ancora girando... se voglio avere il risultato è meglio se lo riscrivo in C# :D
    • Il Profeta scrive:
      Re: Tempi duri per Java
      Intanto se devo cambiare lavoro io che conosco Java su Monster trovo molte più offerte di te che conosci .NT... E siccome alla fine quello che ci interessa è vedere a fine mese la righina "accredito" sul sito della banca, direi che Java è meglio del C# ;)
      • WinForLife scrive:
        Re: Tempi duri per Java
        Me l'ha detto anche mio cugggino... :DComunque fra alcuni anni il Java sarà solo più usato nei progetti ormai avviati e troppo costosi da convertire, .NET è in continua e inarrestabile crescita, merito anche di IIS7, SQL 2008 e WinServer 2008, stabilissimi e performanti... un vero taglio col passato. :)
        • illogicMan scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          - Scritto da: WinForLife
          Me l'ha detto anche mio cugggino... :D

          Comunque fra alcuni anni il Java sarà solo più
          usato nei progetti ormai avviati e troppo costosi
          da convertire, .NET è in continua e inarrestabile
          crescita, merito anche di IIS7, SQL 2008 e
          WinServer 2008, stabilissimi e performanti... un
          vero taglio col passato.
          :)Scusami, ma lavoro nel settore da 20 anni, e ancora non ho visto un sistema enterprise basato su Microsoft SQL Server che funzioni senza problemi (ho messo le mani in alcuni sistemi informativi che vi si appoggiavano per bloccarne il collasso, e (in molti casi) successivamente sostituirlo), inoltre ne ho sempre sentito parlar male (chi ricorda la campagna get the facts di Microsoft che sbandireava il passaggio della borsa di londra a sistemi 100% microsoft salvo poi i 3 giorni di fermo delle macchine perché SQL Server era crollato, e il successivo ritorno a sistemi unix?)
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            Bello sparare a zero su MS, vero? Senza portare argomenti tecnici... ;)
          • illogicMan scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: WinForLife
            Bello sparare a zero su MS, vero? Senza portare
            argomenti tecnici...
            ;)Vero, non ho portato argomenti tecnici ma solo prove pratiche. Mi correggo subito.La piattaforma .NET sta prendendo piede nei sistemi client in virtù della sua forte integrazione e del lavoro di ottimizzazione che su essa è stato fatto; ottimizzazione che ha un costo, ovvero la perdita di scalabilità, in quanto CLR (common language runtime: la vm .NET) è modellata a partire dall'architettura i386, rendendola più veloce su tali sistemi e più lenta su ogni altra architettura.Nei sistemi server tuttavia la crescita (ove presente) viene a scontrarsi con gli alti tempi di latenza di IIS (migliorati nelle ultime versione tramite l'uso di un driver in kernel-space), e con la scarsa affidabilità per progetti complessi e/o con alto numero di accessi, di SQL Server; il quale tende a frammentare i suoi dati per lunghi periodi di esecuzione diminuendo il throughput del sistema (Inoltre esso supporta solo parzialmente lo standard SQL preferendovi il suo T-SQL).
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: illogicMan
            La piattaforma .NET sta prendendo piede nei
            sistemi client in virtù della sua forte
            integrazione e del lavoro di ottimizzazione che
            su essa è stato fatto; ottimizzazione che ha un
            costo, ovvero la perdita di scalabilità, in
            quanto CLR (common language runtime: la vm .NET)
            è modellata a partire dall'architettura i386,
            rendendola più veloce su tali sistemi e più lenta
            su ogni altra
            architettura.Un prodotto enterprise non è fatto per girare sui cellulari, anzi sì visto che Windows Phone 7 lo utilizza... ergo, hai toppato!
            Nei sistemi server tuttavia la crescita (ove
            presente) viene a scontrarsi con gli alti tempi
            di latenza di IIS (migliorati nelle ultime
            versione tramite l'uso di un driver in
            kernel-space), e con la scarsa affidabilità per
            progetti complessi e/o con alto numero di
            accessi, di SQL Server; il quale tende a
            frammentare i suoi dati per lunghi periodi di
            esecuzione diminuendo il throughput del sistema
            (Inoltre esso supporta solo parzialmente lo
            standard SQL preferendovi il suo
            T-SQL).Tutti i DB frammentano i dati, per questo esistono i task di compattazione e ottimizzazione del DB... altra trollata mal riuscita.
          • illogicMan scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: WinForLife
            Un prodotto enterprise non è fatto per girare sui
            cellulari, anzi sì visto che Windows Phone 7 lo
            utilizza... ergo, hai
            toppato!Un prodotto enterprise deve girare su sistemi server ppc alpha o sparc (sai di architetture non esistono solo i386 e arm)..
            Tutti i DB frammentano i dati, per questo
            esistono i task di compattazione e ottimizzazione
            del DB... altra trollata mal
            riuscita.Tutti i DB frammentano i dati solo che i DBMS seri hanno processi interni dedicati atti all'ottimizzazione d'acXXXXX dei dati su disco evitando che la frammentazione diventi una major issue. Peccato che SQL Server non sia un DBMS serio...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: illogicMan
            - Scritto da: WinForLife

            Bello sparare a zero su MS, vero? Senza portare

            argomenti tecnici...

            ;)

            Vero, non ho portato argomenti tecnici ma solo
            prove pratiche. Mi correggo
            subito.

            La piattaforma .NET sta prendendo piede nei
            sistemi clientDati in merito?
            in virtù della sua forte
            integrazione Con i prodotti di un solo competitor su una sola architettura.
            e del lavoro di ottimizzazione che
            su essa è stato fatto; ottimizzazione che ha un
            costo, ovvero la perdita di scalabilità,Gran bella scelta.Complimentoni.
            in
            quanto CLR (common language runtime: la vm .NET)
            è modellata a partire dall'architettura i386,
            rendendola più veloce su tali sistemi e più lenta
            su ogni altra
            architettura.
            Il che esclude la scelta di tale piattaforma su applicazioni "pese" e veramente interessanti.
            Nei sistemi server tuttavia la crescita (ove
            presente) Lo puoi documentare?
            viene a scontrarsi con gli alti tempi
            di latenza di IIS (migliorati nelle ultime
            versione tramite l'uso di un driver in
            kernel-space), e con la scarsa affidabilità per
            progetti complessi e/o con alto numero di
            accessi, di SQL Server;Quindi riassumiamo, secondo te, .NET va forte solo per applicazioni client anche perché la "forte integrazione" con prodotti MS, serve a poco quando uno di questi prodotti è SQL Server.Beh un bel limite considerando che il mondo va verso web application e cloud computing.Anzi a dirla tutta, quali sarebbero i progetti "seri" che prevedono applicazioni client su Personal Computer?Non è che il tuo malcelato entusiasmo è dovuto anche al fatto che non hai idea di cosa siano veramente le applicazioni commerciali interessanti e credi davvero che l'IT giri attorno alle piccole utility che sai costruire con il wizard?
          • illogicMan scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            La piattaforma .NET sta prendendo piede nei

            sistemi client

            Dati in merito?


            in virtù della sua forte

            integrazione

            Con i prodotti di un solo competitor su una sola
            architettura.


            e del lavoro di ottimizzazione che

            su essa è stato fatto; ottimizzazione che ha un

            costo, ovvero la perdita di scalabilità,


            Gran bella scelta.
            Complimentoni.


            in

            quanto CLR (common language runtime: la vm .NET)

            è modellata a partire dall'architettura i386,

            rendendola più veloce su tali sistemi e più
            lenta

            su ogni altra

            architettura.



            Il che esclude la scelta di tale piattaforma su
            applicazioni "pese" e veramente
            interessanti.Ehm forse non hai capito che: - non ritengo .NET un framework utile in ambito diverso dalla scrittura di programmi grafici interfacciati con servizi esterni esposti tramite rete. - non ritengo affatto vincente la scelta di perdita di scalabilità e portabilità.

            Nei sistemi server tuttavia la crescita (ove

            presente)

            Lo puoi documentare?


            viene a scontrarsi con gli alti tempi

            di latenza di IIS (migliorati nelle ultime

            versione tramite l'uso di un driver in

            kernel-space), e con la scarsa affidabilità per

            progetti complessi e/o con alto numero di

            accessi, di SQL Server;


            Quindi riassumiamo, secondo te, .NET va forte
            solo per applicazioni client anche perché la
            "forte integrazione" con prodotti MS, serve a
            poco quando uno di questi prodotti è SQL
            Server.Essenzialmente si.
            Beh un bel limite considerando che il mondo va
            verso web application e cloud
            computing.Se leggi il post precedente forse noterai che ho espresso la totale inutilità di .NET nello sviluppo e deployment di sistemi informativi di qualsivoglia livello.
            Anzi a dirla tutta, quali sarebbero i progetti
            "seri" che prevedono applicazioni client su
            Personal
            Computer?Nessuno. O meglio solo eventuali interfaccie che comunichino con applicazioni server/cluster complesse (Esempio: Interfaccia programma in C#, logica lato server Java, comunicazione realizzata con CORBA)
            Non è che il tuo malcelato entusiasmo è dovuto
            anche al fatto che non hai idea di cosa siano
            veramente le applicazioni commerciali
            interessanti e credi davvero che l'IT giri
            attorno alle piccole utility che sai costruire
            con il
            wizard?Il mio "malcelato entusiasmo" per .NET è essenzialmente una "forse troppo celata diffidenza" verso un framework creato per funzionare solo su una piattaforma, senza utilità in sistemi mission-critical distribuiti.Ma tu pensa pure ch'io sia entusiasta eh...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            Allora avevo capito male, la pensiamo allo stesso modo.
        • Il Profeta scrive:
          Re: Tempi duri per Java
          - Scritto da: WinForLife
          Me l'ha detto anche mio cugggino... :DTu cugggino la sa lunga, dovresti ascoltarlo di più ;)
          Comunque fra alcuni anni il Java sarà solo più
          usato nei progetti ormai avviati e troppo costosi
          da convertire, .NET è in continua e inarrestabile
          crescita, merito anche di IIS7, SQL 2008 e
          WinServer 2008, stabilissimi e performanti...MEGA-LOL! Questa invece te l'ha detta il mago Zurlì o qualche commerciale M$ incravattato? :D
          un
          vero taglio col passato.
          :)O un taglio di vene???
          • WinForLife scrive:
            Re: Tempi duri per Java
            - Scritto da: Il Profeta
            MEGA-LOL! Questa invece te l'ha detta il mago
            Zurlì o qualche commerciale M$ incravattato? Da uno abituato ad usare Eclipse e MySql non posso certo attendermi una risposta migliore :)
    • Winaro scrive:
      Re: Tempi duri per Java
      Complimenti WinForLife,tu sì che hai capito tutto.Credo di aver trovato in te un VERO professionista del .NET, come me.Concludo dicendo che concordo al 100% e te la appoggio in pieno!Parola di Winaro! ;)
Chiudi i commenti