Wikileaks, il joker dietro il DDoS

Un misterioso cracker ha rivendicato la paternità dell'attacco che ha messo offline il sito delle spifferate poco prima del rilascio di nuovi documenti riservati. Finiti poi nella nuvola di Amazon

Roma – Un’ex-militare, probabilmente operativo in terra russa. Almeno stando agli esperti in sicurezza informatica, che hanno però dovuto basarsi su un semplice account di posta elettronica. Scarsi in verità i dettagli sulla reale identità di The Jester – traslitterato in l33t: th3j35t3r – autodefinitosi “l’hacker che lavora per il bene” e che ha scelto la maschera del Joker come avatar. Ovvero l’uomo che ha recentemente rivendicato la paternità dell’attacco di tipo DDoS contro l’ormai arcinoto sito delle spifferate Wikileaks.

Un attacco in solitaria, programmato da un’unica mente poco prima del rilascio di migliaia di documenti riservati da parte del sito di Julian Assange. A confermarlo è stato lo stesso The Jester, in un micropost apparso sulla piattaforma cinguettante Twitter. ” www.wikileaks.org TANGO DOWN – si può infatti leggere – per aver tentato di mettere in pericolo la vita dei nostri soldati, altri beni e relazioni internazionali”.

The Jester avrebbe in realtà un movente, un preciso intento probabilmente scatenato dal suo misterioso passato nell’esercito di un non meglio identificato paese del mondo. Intrufolarsi tra le linee di comunicazione dei terroristi, per sabotare i piani strategici di “regimi oppressivi e in generale altri cattivoni”. E le operazioni informatiche di th3j35t3r avevano già colpito alcuni spazi online, in particolare dedicati alla lotta jihadista .

Dubbi sono stati sollevati dagli esperti, in primis sull’effettiva paternità dell’attacco, che aveva causato non poche difficoltà al sito delle spifferate all’alba delle rivelazioni che hanno poi fatto il giro del mondo. Lo stesso Assange aveva parlato di un attacco DDoS da parte di “misteriosi cracker”. Ma The Jester lo ha messo in chiaro: la sua sarebbe una tecnica del tutto speciale , slegata dal concetto di bombardamento legato alle strategie di tipo denial-of-service .

Piano d’attacco a parte, i disservizi hanno portato Wikileaks a trasferire i suoi documenti riservati verso gli spazi offerti dal servizio Elastic Cloud Computing (EC2) di Amazon . In particolare, verso due server ubicati a Seattle e in Irlanda. La società di Jeff Bezos – ironia della sorte, uno dei simboli del successo statunitense – ha in sostanza ospitato la vasta mole di informazioni come da regolamento per i suoi servizi business in the cloud.

Intanto, il sito che pare oggi sulla bocca di tutti è stato ufficialmente rimosso da una speciale blacklist di spazi online stilata in precedenza dalle autorità australiane. A confermarlo è stata la stessa Australian Communications and Media Authority , in seguito ad una pioggia di denunce da parte di utenti e organizzazioni: si è alla fine scoperto che quelle pagine precedentemente bandite non fossero da classificare come proibite dalla legge aussie .

A bloccare il sito di Julian Assange sono state invece le autorità di Pechino, che hanno inoltre deciso di non commentare alcuna rivelazione riguardante il paese asiatico. L’accesso a Wikileaks è stato bloccato per evitare che l’integrità delle relazioni estere cinesi venga compromessa.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Momento di inerzia scrive:
    Questa volta
    Questa volta sono con Microsoft.Certo, mi piacerebbe veder morire così Word, ma sarebbe un obiettivo a breve termine.La prior art deve essere presa in considerazione, solo così l'Open Source può difendersi dai patent troll.
    • collione scrive:
      Re: Questa volta
      sta a vedere che tra qualche anno ms citerà openoffice per violazione di brevetti sul suo formato docx :D
  • andy61 scrive:
    l'unica certezza: avvocati più ricchi ..
    ... e consumatori più poveri ...oltre ad un mare di risorse tolte alla ricerca e all'innovazione.
    • shevathas scrive:
      Re: l'unica certezza: avvocati più ricchi ..
      - Scritto da: andy61
      ... e consumatori più poveri ...

      oltre ad un mare di risorse tolte alla ricerca e
      all'innovazione.perché ? sai quante ricerche e innovazioni giurisprudenziali nascono da liti simili :s :(
  • SSS scrive:
    Come si fa ?
    a richiedere codesti brevetti ?sicchè io possa brevettar lo pisarello si tutti voialtri dovreste pagarmi ogni qualvolta andiate a vuotarvi delli vostri liquami.
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Come si fa ?
      Monicelli R.I.P....
    • deactive scrive:
      Re: Come si fa ?
      pensa che una tizia in spagna qualche giorno fa ha provato ( ed e' riuscita ) a brevettare il sole. ( scusa ma non trovo piu' il link )robe da matti.
      • deactive scrive:
        Re: Come si fa ?
        io spero sia una trovata pubblicitaria e null'altro.Voglio vedere proprio come sia possibile far pagare "i fruitori" del sole. Gia' vendere del terreno a qualcuno e' sbagliato ( imho ) perche' la terra e' di tutti, figuriamoci cio' che nemmeno appartiene a questo pianeta. I soldi che eventualmente ( ma dubito ) ricavera', spero le servano per acquistare tante medicine contro la diarrea.;)
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: Come si fa ?
          Io sono favorevole al che un privato possegga il Sole, almeno avrò qualcuno con cui lamentarmi e a cui far causa per l'eccessiva emissione di radiazioni nocive, per il funzionamento a singhiozzo e per non aver ancora posto rimedio ai problemi strutturali che lo stanno deteriorando e ne porteranno all'esplosione tra qualche miliardo di anni, mettendoci tutti in pericolo :D
      • pippuz scrive:
        Re: Come si fa ?
        - Scritto da: deactive
        pensa che una tizia in spagna qualche giorno fa
        ha provato ( ed e' riuscita ) a brevettare il
        sole.ne ha rivendicato la proprietà, non l'ha brevettato (anche perché per brevettare devi aver inventato). Si, è idiota uguale, ma la differenza non è sottile.
        • deactive scrive:
          Re: Come si fa ?
          se si tratta di proprieta', peggio ancora. Sdegno.
          • panda rossa scrive:
            Re: Come si fa ?
            - Scritto da: deactive
            se si tratta di proprieta', peggio ancora.
            Sdegno.Oppure si puo' far causa alla signora proprietaria del sole, per le ustioni che questo causa."Il tuo sole mi ha provocato dei danni, e quindi adesso mi paghi!"
          • misfits108 scrive:
            Re: Come si fa ?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: deactive

            se si tratta di proprieta', peggio ancora.

            Sdegno.

            Oppure si puo' far causa alla signora
            proprietaria del sole, per le ustioni che questo
            causa.

            "Il tuo sole mi ha provocato dei danni, e quindi
            adesso mi
            paghi!"Non è stupida come cosa, se si fa in fretta potrebbe ricevere così tante cause che alla fine potrebbe rinunciare all'atto. Tizio ha la pelle ustionata, Caio ha il melanoma, ecc
          • western scrive:
            Re: Come si fa ?
            illuso.. se ti sei ustionato è perché hai abusato nell'uso del sole, quindi mi devi pagare una penale aggiuntiva..
          • panda rossa scrive:
            Re: Come si fa ?
            - Scritto da: western
            illuso.. se ti sei ustionato è perché hai abusato
            nell'uso del sole, quindi mi devi pagare una
            penale
            aggiuntiva..Assolutamente no.Io ho rispettato alla lettera tutte le istruzioni per l'uso e non c'e' scritto da nessuna parte che una esposizione prolungata puo' causare ustioni.Quindi paga!
      • brewatto tutto scrive:
        Re: Come si fa ?
        - Scritto da: deactive
        pensa che una tizia in spagna qualche giorno fa
        ha provato ( ed e' riuscita ) a brevettare il
        sole. ( scusa ma non trovo piu' il link
        )

        robe da matti.Questo dimostra quanto sia assurdo e poco strutturato il sistema di brevettazione.Domani vado a proporre il brevetto della "XXXXXXXXX nei luoghi pubblici".Chi XXXXXXXXX violerà il DMCAXYZABC patent: 23234435pincopallo e sarà sottoposto a persecuzioni legali, vita natural durante.A meno che non paghi una licenza di 2000 dollari l'anno per poter XXXXXXXXXre liberamente in ogni luogo.
        • SSS scrive:
          Re: Come si fa ?
          - Scritto da: brewatto tutto
          - Scritto da: deactive

          pensa che una tizia in spagna qualche giorno fa

          ha provato ( ed e' riuscita ) a brevettare il

          sole. ( scusa ma non trovo piu' il link

          )



          robe da matti.

          Questo dimostra quanto sia assurdo e poco
          strutturato il sistema di
          brevettazione.

          Domani vado a proporre il brevetto della
          "XXXXXXXXX nei luoghi
          pubblici".
          Chi XXXXXXXXX violerà il DMCAXYZABC patent:
          23234435pincopallo e sarà sottoposto a
          persecuzioni legali, vita natural
          durante.
          A meno che non paghi una licenza di 2000 dollari
          l'anno per poter XXXXXXXXXre liberamente in ogni
          luogo.Essendo la flautolenza di natura volatile sta a lei dimostrare che la mia persona in tal momento stava usufruendo del suo brevetto.
      • andy61 scrive:
        Re: Come si fa ?
        Io intanto le faccio causa per le scottature che prendo al mare, e per il fatto che l'altr'anno mi ha bruciato l'erba del giardino ed i pomodorini dell'orto.Ed in più pretendo che prenda adeguate misure perché il fatto non si ripeta.:-)
      • collione scrive:
        Re: Come si fa ?
        cacchio pensavo fosse uno scherzo invece è veroma in che razza di mondo di ***** viviamo? :|
        • gnugnolo scrive:
          Re: Come si fa ?
          Occhio che anche la ***** è brevettata!!! Gli avvocati ti stanno alle calcagna...
        • Nome e Cognome scrive:
          Re: Come si fa ?
          Beh, visto che c'è già il tizio che possiede tutti i pianeti e i satelliti del sistema solare (e mi pare che abbia già rivendicato anche tutte le stelle della galassia), mi stupisco che non possegga già anche il Sole.Tra l'altro è il tizio che sta già vendendo da anni delle parcelle di terreno sulla Luna e su Marte. E c'è chi le compera!Quello che temo è che tra qualche anno (o secolo) quando il genere umano comincerà a sfruttare la Luna e gli altri pianeti, ci sarà il rischio che questo proprietario si faccia avanti e reclami T$ di diritti di sfruttamento. E la cosa peggiore è che c'è pure il rischio che gli daranno ragione.- Scritto da: collione
          cacchio pensavo fosse uno scherzo invece è vero

          ma in che razza di mondo di ***** viviamo? :|
    • misfits108 scrive:
      Re: Come si fa ?
      - Scritto da: SSS
      a richiedere codesti brevetti ?
      sicchè io possa brevettar lo pisarello si tutti
      voialtri dovreste pagarmi ogni qualvolta andiate
      a vuotarvi delli vostri
      liquami.Se gli avvocati sono furbi, se la situazione è come quella che descrivi nell'esempio del "pisaarello", citano una precedente sentenza in cui è stato negato il brevetto a.....Craig Venter...follia pura! 2 campi diversi, ma situazioni simili...
Chiudi i commenti