Wikileaks, la talpa che veniva dal freddo

Julian Assange tradito da un suo uomo di fiducia, il giovane volontario islandese Sigurdur Siggi Thordarson. Per tre mesi, lo studente ha collaborato con l'FBI per la consegna di informazioni sul sito delle soffiate

Roma – Con i capelli biondi e il viso da cherubino, il giovane studente islandese Sigurdur Siggi Thordarson era riuscito a guadagnarsi la fiducia incondizionata del founder di Wikileaks Julian Assange, a capo della chat-room e primo punto di contatto tra il celebre sito delle soffiate e tutti quei volontari, giornalisti, informatori desiderosi di collaborare per la condivisione trasparente di documenti segreti e cablo diplomatici.

Appena 18enne, Siggi Thordarson sembrava più che un volontario di fiducia, quasi un braccio destro del portavoce Assange. Invece, in assoluto silenzio, lo studente islandese ha collaborato per più di tre mesi con i vertici del Federal Bureau of Investigation (FBI), guadagnando circa 5mila dollari per la consegna di varie informazioni cruciali sullo stesso sito delle soffiate digitali.

Dopo un volo a Washington, Thordarson avrebbe consegnato ai federali statunitensi un totale di otto hard drive contenenti log delle chat, filmati e un vasto assortimento di informazioni sulle personalità coinvolte nelle attività di Wikileaks . Una vera e propria talpa degna dei classici film di spionaggio, una figura apparentemente amica per Julian Assange, subito paragonata ai vecchi infiltrati nei gruppi attivisti dell’era Hoover.

“Quando Julian l’ha incontrato per la prima o la seconda volta, io ero lì – ha commentato Birgitta Jonsdottir, attuale deputato pirata al Parlamento islandese – L’ho avvertito sin dal primo giorno, c’era qualcosa che non andava in quel ragazzo e infatti chiesi di non averlo con me nella squadra che lavorò sul progetto Collateral Murder”. Attualmente, Thordarson sta affrontando un processo in patria per crimini finanziari legati al fisco.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pno scrive:
    E Firefocs non fa una cippa
    Bravo Chrome, Firecock invece non fa nulla per ottimizzare la velocità. Basterebbe che si decidesse a supportare il protocollo WEBP per le immagini e subito la rete sarebbe molto più veloce. Ma no, quelli stanno lì a discutere del pixel diverso e del fatto che non supporta le immagini a 38 miliardi di colori.WebP offre una valida alternativa a JPG, GIF e PNG messi insieme, prendendo le migliori qualità da ognuno (immagini con e senza perdita di qualità, trasparenza, animazioni) risparmiando dal 30% in su di spazio ed essendo pure patent-free.Eppure dopo anni, ad oggi a supportare WebP sono solo Chrome, Opera ed Android. Di internet explorer chi se ne fotte, se tutti supportassero WebP sarebbe costretto anche lui ad implementarlo.Vabbè, portiamo pazienza..... :-(
    • Sg@bbio scrive:
      Re: E Firefocs non fa una cippa
      Ma quanti lo supportano nativamente ?
    • quattro matrimoni e uno sgabbio scrive:
      Re: E Firefocs non fa una cippa
      - Scritto da: Pno
      Bravo Chrome, Firecock invece non fa nulla per
      ottimizzare la velocità. Basterebbe che si
      decidesse a supportare il protocollo WEBP per le
      immagini e subito la rete sarebbe molto più
      veloce. Ma no, quelli stanno lì a discutere del
      pixel diverso e del fatto che non supporta le
      immagini a 38 miliardi di
      colori.
      WebP offre una valida alternativa a JPG, GIF e
      PNG messi insieme, prendendo le migliori qualità
      da ognuno (immagini con e senza perdita di
      qualità, trasparenza, animazioni) risparmiando
      dal 30% in su di spazio ed essendo pure
      patent-free.
      Eppure dopo anni, ad oggi a supportare WebP sono
      solo Chrome, Opera ed Android. Di internet
      explorer chi se ne fotte, se tutti supportassero
      WebP sarebbe costretto anche lui ad
      implementarlo.
      Vabbè, portiamo pazienza..... :-(Che pretendi, come dimostra la richiesta di Mozilla, Firefox è per utonti facebookari...
      • sgabbio quello tosto scrive:
        Re: E Firefocs non fa una cippa
        - Scritto da: quattro matrimoni e uno sgabbio
        Che pretendi, come dimostra la richiesta di
        Mozilla, Firefox è per utonti
        facebookari...Invece chrome é per gli hacker? (geek)
        • Jerko scrive:
          Re: E Firefocs non fa una cippa
          - Scritto da: sgabbio quello tosto

          Firefox è per utonti

          facebookari...

          Invece chrome é per gli hacker?Stando alle mie esperienze limitate, non so quanto indicative ma ci sono, mi verebbe da pensare l'esatto contrario.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: E Firefocs non fa una cippa
      contenuto non disponibile
Chiudi i commenti