Wikipedia 2.0, la collaborazione si evolve

La Fondazione che sostiene la celebre enciclopedia sta facendo incetta di server, con la prospettiva di un'evoluzione tutta visuale del progetto di editing collaborativo più importante del Web
La Fondazione che sostiene la celebre enciclopedia sta facendo incetta di server, con la prospettiva di un'evoluzione tutta visuale del progetto di editing collaborativo più importante del Web

Wikimedia Foundation , l’organizzazione che “paga le bollette” e tiene a posto i conti dell’enciclopedia collaborativa gratuita Wikipedia, è in piena fase di espansione per quel che concerne l’hardware che custodisce i vari progetti wiki fin qui attivati. I nuovi server forniti da Sun Microsystems verranno adoperati per la “next-gen” di Wikipedia e degli altri siti, una generazione “2.0” in cui la corrente possibilità di editare e modificare i contenuti testuali verrà estesa anche a materiale visivo , sia esso in forma di immagini o di veri e propri video.

La rivoluzione dovrebbe cominciare con l’estensione sino a 100 Megabyte del limite per l’upload dei file, seguita dall’implementazione di un servizio di hosting di video multimediali sui server Wikimedia . Lavorando con Kaltura , la fondazione ha messo a punto una tecnologia di editing in grado di amalgamare la tradizionale facilità e accessibilità della modifica degli articoli di Wikipedia con i video caricati dagli utenti.

Si parla di un editor di immagini on-line, con cui poter modificare e migliorare foto e quant’altro e sfogliare le varie revisioni di editing a opera degli altri wikipediani . Secondo quanto riferito da Brion Vibber, CTO di Wikimedia, il “big bang” multimediale della Internet in salsa wiki sarà favorito dall’implementazione del supporto diretto al codec open source Ogg Theora nel prossimo Firefox 3.1 .

Oltre che per la semplice banda, comunque, con l’introduzione di funzionalità multimediali si prospettano numeri in crescita anche per il peso di Wikipedia sui server: Vibber dice che attualmente tutti i file dell’enciclopedia occupano 5 Terabyte scarsi di spazio, con il testo che da solo consuma 500 Megabyte in forma compressa, mentre per la fine del 2009 le dimensioni complessive dovrebbero lievitare sino a 10-15 Terabyte .

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 11 2008
Link copiato negli appunti