Wind alla scoperta dell'Universo

L'azienda dell'Arancia lancia un nuovo servizio i-mode per accedere all'universo di Discovery Channel

Milano – Wind ha pensato di lanciare i propri utenti alla scoperta dell’Universo. Non con una missione spaziale ma attraverso il nuovo sito i-mode “Discovery Mobile”, che promette ai clienti di entrare in contatto con il mondo di Discovery Channel.

Il servizio consente di selezionare sfondi per il cellulare (scegliendo una gamma di proposte che vanno dal sistema solare alle scene tratte dal mondo dei viaggi e della natura) e suonerie che riproducono animali o altri suoni. Ma fornisce anche curiosità e news su argomenti di varia natura: vita soprannaturale e fantascienza, atlante dei Paesi, scienza e tecnologia, intrattenimento.

Il nuovo servizio Wind è consultabile sul portale i-mode nella categoria “Loghi e Immagini”, al costo di 2 euro al mese.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Prozac2000 scrive:
    E l'uovo cotto allora?
    E allora questo esperimento?http://www.beppegrillo.it/2006/07/cervello_a_la_c.html
  • danieleNA scrive:
    tumore nervo uditivo
    per fortuna mettete i link!Ho trovato che i cellulari potrebbero favorire il nascere dei tumori benigni del nervo uditivo:http://www.cancer.dk/epi+research/news/mobile+telephones+0510+christoffer.aspO sono io che ho capito male?
    • Anonimo scrive:
      Re: tumore nervo uditivo
      si tratta di studi risalenti al 2004 e 2005!
    • Anonimo scrive:
      Re: tumore nervo uditivo
      - Scritto da: danieleNA
      per fortuna mettete i link!
      Ho trovato che i cellulari potrebbero favorire il
      nascere dei tumori benigni del nervo
      uditivo:
      http://www.cancer.dk/epi+research/news/mobile+tele

      O sono io che ho capito male?Quello è un altro studio, tra l'altro l'articolo che ne parla si conclude dicendo "We do not find that a general warning should be issued based on these results".Le ricerche mediche, finora, hanno detto tutto e il contrario di tutto, come si vede dal link nell'articolo di PI
Chiudi i commenti