Wind: e ora chiamatevi tra di voi

L'Arancia presenta due nuove promozioni per raccogliere nuovi utenti e spingerli a chiamare numeri Wind. Ma solo i nuovi clienti non pagano l'attivazione
L'Arancia presenta due nuove promozioni per raccogliere nuovi utenti e spingerli a chiamare numeri Wind. Ma solo i nuovi clienti non pagano l'attivazione


Roma – Fino al 31 maggio prossimo è possibile sfruttare due promozioni Wind riguardanti rispettivamente l’invio di SMS e la possibilità di fare chiamate verso numeri di cellulare Wind… “per sempre” (come da pubblicità). Un “per sempre” che equivale però all’invio di 300 SMS mensili oppure fino a 5 ore di telefonate mensili verso numeri Wind.

Per quanto riguarda la prima promozione, Noi Wind Sms, al costo di 9 euro per l’attivazione e di 3 euro di canone mensile, è possibile inviare ogni mese fino a 300 SMS verso clienti Wind.

La seconda promozione, Noi Wind, consente invece di parlare gratuitamente per 5 ore ogni mese con tutti i numeri della famiglia Wind.

Entrambe le promozioni sono attivabili tramite il sito del 155 , inviando un SMS al numero 4533 scrivendo rispettivamente “Noi Wind” oppure “Noi wind SMS” o ancora presso tutti i rivenditori autorizzati Wind.

Un aspetto controverso di queste due promozioni, rilevato da alcuni utenti, è legato al diverso trattamento riservato dalla Wind ai nuovi clienti rispetto ai vecchi; infatti, i nuovi clienti che attivano una o entrambe le promozioni contestualmente all’acquisto di una nuova SIM sono esentati dal pagamento dei 9 euro per l’attivazione delle offerte e viene concesso loro di pagare solo il canone anticipato del primo mese. Cosa che invece non accade ai clienti rodati, che se vogliono attivare le due opzioni devono pagare un prezzo, per il primo mese, di 12 euro se scelgono solo l’opzione Noi Wind Sms (9 euro attivazione+3 euro canone primo mese), di 14 euro se scelgono Noi Wind (9 euro attivazione+5 euro canone mensile) e di 26 euro scelgono di attivare entrambe le promozioni.

Oneri che non tutti sono propensi a spendere per attivare un’offerta limitata alle chiamate e all’invio di SMS verso numeri Wind, dal momento che non è detto che la spesa valga l’impresa.

Dietro questa operazione c?è l’interesse per il carrier di spingere i propri clienti a chiamarsi tra di loro, perché è questo che determina il maggior profitto. Se un utente Wind chiama o manda un SMS a un utente TIM (per esempio), invece, Wind deve cedere a TIM una percentuale dei ricavi per l’uso della sua rete di entrata.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 04 2005
Link copiato negli appunti