Wind: noi il video lo diamo sul cellulare

L'azienda annuncia un servizio abbinato ai cellulari Nokia che consente di visualizzare sul cellulare video in streaming e una serie di contenuti che comprendono meteo e sport


Roma – Wind ha annunciato ieri con una nota di aver lanciato il video sul telefonino, ovvero la possibilità per gli utenti dell’azienda dell’Arancia di fruire a pagamento di una serie di servizi di streaming video sul proprio cellulare, con contenuti che comprendono news, economia, sport, meteo e informazioni sul traffico.

Stando a quanto riferito dall’operatore, chi dispone di una carta Wind e di un cellulare Nokia 7650 potrà fruire non solo dei servizi di messaggistica multimediale (MMS) ma anche accedere al Portale Mobile Libero per visualizzare i video. Per l’accesso a questi contenuti, spiega Wind, i clienti dovranno installare un player ad hoc che può essere ricevuto con una email inviata direttamente sul cellulare.

Oltre alle informazioni e alle ultime news in streaming, i clienti che sfrutteranno questo servizio potranno anche selezionare la voce Novità, con cui sarà possibile visualizzare alcuni video selezionati da Wind, come ad esempio trailer di film e videoclip musicali.

Il servizio, sviluppato da Wind insieme alla società specializzata nel video streaming sul cellulare Emblaze, è accessibile a tutti quegli utenti che abbiano abilitato il servizio GPRS o quello MMS. Il costo è quello del GPRS, vale a dire 0,6 eurocent per ogni KB scaricato (Iva inclusa). Ma fino a fine settembre c’è una promozione che consente di fruirne gratuitamente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    anche in Italia lo sognano.....
    ma solo gli utenti di P.I.:-)
  • Anonimo scrive:
    Autogoal di BSA & C.
    Questo è l'effetto della pressione che la BSA ha fatto sul governo russo per aumentare la vigilanza sul software piratato.Non capisco se perdere continuamente share fa parte di una qualche strategia della Microsoft o di stupidità dovute a manie di grandezza.
  • Anonimo scrive:
    Brava Russia
    ... raga, avete notato come i uindosari si incazzano parecchio quando sono messi alle strette? Sono meno abituati di noi a dover controbattere alle accuse, o forse hanno meno "cartucce buone".
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT]Brava Russia
      - Scritto da: ee
      Sono meno abituati di noi a dover
      controbattere alle accuse, o forse hanno
      meno "cartucce buone".... o "cartine con roba buona"?
  • Anonimo scrive:
    In Russia non importa
    Il fatto che in Russia vogliono open-source perchè non hanno soldi non gonfia il cuore ai linuxari come la notizia della Norvegia, essere associati alla povertà non vi fa onore forse?Non rispondete con 10000 stronzate ma vergognatevi e basta, sapete solo postare sulle notizie delle patch e bug windows.VERGOGNA, FINCHE' CI SARA' GENTE COME IN STI FORUM CHE USA LINUX (AD ECCEZZIONE DI 2-3) VERAMENTE SARA' UN SISTEMA "ASSOCIATO" A 4 SMANETTI E DA CENTRO SOCIALE.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Russia non importa
      A parte il fatto che in Russia ci sono i migliori programmatori del mondo (chissà perchè*) non è una questione di povertà o ricchezza.I promotori dell'open source (o almeno quelli veri come me) non basano la loro azione sul contrasto contro Microsoft, ma sull'apporto che tutti (gli sviluppatori, s'intende) possono apportare alla causa.Voglio dire che se Linux (sono covinto che non è il miglior OS del mondo) prende piede in un *qualsiasi* paese ha molte più opportunità di migliorarsi ed evolvere.* In Russia il concetto di Open Source è in piedi da tempo, infatti da loro il "reverse-engineering" non è reato, anzi è considerato didattico.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Russia non importa
      Flame detected.Brain erased.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Russia non importa

      VERGOGNA, FINCHE' CI SARA' GENTE COME IN STI
      FORUM CHE USA LINUX (AD ECCEZZIONE DI 2-3)
      VERAMENTE SARA' UN SISTEMA "ASSOCIATO" A 4
      SMANETTI E DA CENTRO SOCIALE.Bravo, ora però provo a girarti il concetto:"FINCHE' CI SARA' GENTE COME IN STI FORUM CHE USA WINDOWS (AD ECCEZIONE DI 2-3) VERAMENTE SARA' UN SISTEMA "ASSOCIATO" A 4 SEGRETARIE IMPEDITE E RAGAZZINI CHE VIDEO-GIOCANO.Prendiamo un utente medio Linux e uno Windows, w poi parliamo di protocolli, di stack tcp/ip, di sicurezza, di routing, etc etc... vediamo cosa viene fuori.Parlo di utente "MEDIO", i geni ci sono su entrambi i "fronti"E non me ne vogliano le segretarie che svolgono un lavoro prezioso ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: In Russia non importa
        - Scritto da: Misfitscut
        Prendiamo un utente medio Linux e uno
        Windows, w poi parliamo di protocolli, di
        stack tcp/ip, di sicurezza, di routing, etc
        etc... vediamo cosa viene fuori.
        Parlo di utente "MEDIO", i geni ci sono su
        entrambi i "fronti"
        E non me ne vogliano le segretarie che
        svolgono un lavoro prezioso ;)cutA cui M$ ha dato office :"Nel 99% dei casi un B52 per bombardare una mosca (l'insetto non la citta') !!"
        • Anonimo scrive:
          Re: In Russia non importa

          "Nel 99% dei casi un B52 per bombardare una
          mosca (l'insetto non la citta') !!"Un po' come usare un sistema multiutente quando l'unico tuo compagno di vita e' un pinguino...no?
          • Anonimo scrive:
            Re: In Russia non importa
            - Scritto da: Ciao


            "Nel 99% dei casi un B52 per bombardare
            una

            mosca (l'insetto non la citta') !!"

            Un po' come usare un sistema multiutente
            quando l'unico tuo compagno di vita e' un
            pinguino...no?Certo l'articolo parla di pubblica amministrazione ...dove gli home computer M$ .....sono l'ideale per testare l'ultimo giochetto 3d...che se funziona il crach lo installero' a casa !!!Come mi manca il VAX coi suoi VT100 a fosfori verdi ...robba seria quella...come la gente che li usava !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: In Russia non importa
      - Scritto da: La solita obbiettività
      Non rispondete con 10000 stronzate ma
      vergognatevi e basta, sapete solo postare
      sulle notizie delle patch e bug windows.HAHAHA, ma guardati le news di quando si trova un baco su apache, e poi ritorna, brutto idi_ota!!E vergognati tu, pir_la.
    • Anonimo scrive:
      *** ALARM !!! - TROLL DETECTED ***
      Don't feed the troll !!!
  • Anonimo scrive:
    In Russia....
    La connessione più veloce che hanno è quella a 56k, e costa un tantissimo. Come faranno a scaricare tutte le ISO dei CD di Linux ? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: In Russia....
      un dischetto al giorno toglie la pirateria di torno :)
    • Anonimo scrive:
      Re: In Russia....
      - Scritto da: fix
      La connessione più veloce che hanno è quella
      a 56k, e costa un tantissimo. Come faranno a
      scaricare tutte le ISO dei CD di Linux ? :)Piu' che altro mi chiedo come faranno a rendersi indipendenti dalla tecnologia occidentale solo scaricandosi linux. Io prima comincerei a fabbricarmi i modem, i processori, le motherboard e tutto il resto... ma vabbe c'e' il pinguino il resto e' superfluo.
      • Anonimo scrive:
        Re: In Russia....
        - Scritto da: Ciao


        - Scritto da: fix

        La connessione più veloce che hanno è
        quella

        a 56k, e costa un tantissimo. Come
        faranno a

        scaricare tutte le ISO dei CD di Linux ?
        :)

        Piu' che altro mi chiedo come faranno a
        rendersi indipendenti dalla tecnologia
        occidentale solo scaricandosi linux. Io
        prima comincerei a fabbricarmi i modem, i
        processori, le motherboard e tutto il
        resto... ma vabbe c'e' il pinguino il resto
        e' superfluo.Se e' per questo dipendiamo tutti da quella orientaleMade in Taiwan docetE' risaputo che un server decente costa oramai 1000$ di Hardware2000$ di Software M$(tra XPServer SQLServer Licenze per client e ammennicoli vari )Magari un VAR che conosce Linux bastano 500$ compresa l'installazione
  • Anonimo scrive:
    L'insostenibile peso del monopolio
    La situazione del mercato del software è talmente paradossale e si trascina da tanto tempo da non fare quasi più notizia: Microsoft sta arrivando a finanziare i paesi (come il Perù o il SudAfrica) che mostrano ormai insofferenza aperta verso un monopolio straniero insostenibile.Ogni giorno c'è notizia di paesi che (desiderosi di tagliare le spese inutili e perniciose) dichiarano di volersi rendere indipendenti dalla "tecnologia straniera" come quella di microsoft.Forse William Gates III riuscirà ancora una volta a tappare anche questa "falla russa" con qualche generosa donazione, ma per quanto tempo e con quanti altri paesi ?E come fa un mercato a risollevarsi dallo stato di prostrazione monopolistica se il detentore del monopolio, per sopravvivere a sé stesso, è costretto giornalmente a far la figura del magnanimo strozzino coi clienti, mentre tiene soffocato il mercato sotto il suo stivale insanguinato ?
Chiudi i commenti