Wind: quando l'attivazione si paga

Partono le nuove prepagate di Wind, da 25.000 lire. Brutte sorprese: per la prima volta, l'operatore fa pagare l'attivazione della scheda
Partono le nuove prepagate di Wind, da 25.000 lire. Brutte sorprese: per la prima volta, l'operatore fa pagare l'attivazione della scheda


Milano – Una scheda da 25mila lire che dà diritto a sole 20mila lire di credito. È la nuova iniziativa di Wind , per la fine dell’estate: il volto quasi in ombra, l’alter ego grottesco di tutte le generose promozioni che hanno roboato incessanti durante i mesi caldi.

La nuova offerta di Wind non sembra infatti particolarmente allettante: pagare 5mila lire di attivazione per una scheda che ne costa 25mila pare a prima vista eccessivo. Le nuove ricaricabili partiranno presto, affiancando quelle già esistenti da 100mila e da 50mila lire, per le quali non è previsto ancora alcun costo di attivazione.

Quest’offerta sorprende soprattutto per il fatto che uno dei punti forza della campagna pubblicitaria di Wind era proprio la decantata possibilità data agli utenti di acquistare una scheda prepagata senza alcun costo di attivazione, a differenza di quanto richiesto dagli altri operatori.

Forse quest’iniziativa è l’inizio di una marcia indietro che Wind ha in programma per le schede ricaricabili tout court e che coinvolgerà anche gli altri tagli? Per adesso non è lecito temerlo: la nuova offerta di Wind non intacca ufficialmente quanto già stabilito dall’operatore per gli altri formati di schede in commercio; le prepagate da 25mila lire si presentano, finora, solo come un’opportunità in più data al consumatore, forse non particolarmente conveniente.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 09 2001
Link copiato negli appunti