Wind se la prende con il canone Telecom

L'azienda mette in risalto quello che è sembrato ovvio fin dalla decisione con cui è stato aumentato il canone: ci rimettono i competitor e gli utenti


Roma – Wind non ci sta e sul canone telefonico chiede all’Autorità di garanzia sulle comunicazioni di tenere gli occhi aperti per gli effetti che l’aumento del canone ha sulla capacità dei concorrenti di Telecom Italia di essere davvero dei “competitor”.

Come rilevato da subito sulle pagine di Punto Informatico, gli ultimi aumenti del canone telefonico stabiliti dall’Autorità hanno dato l’opportunità a Telecom Italia di lanciare alcuni ribassi tariffari. Questo però pone in una situazione di svantaggio gli utenti che utilizzano gli operatori alternativi ma sono costretti a pagare un canone più alto non mitigato da tariffe Telecom ridotte (perché non utilizzate) e di conseguenza pone problemi seri proprio ai concorrenti di Telecom Italia.

“Telecom Italia – ha attaccato il portavoce dell’amministratore delegato di Wind Tommaso Pompei dopo un’audizione di quest’ultimo presso l’Authority – non fa carrier preselection perché ha un suo servizio di linea diretta. Telecom fa pagare un canone che, come sapete, recentemente è stato aumentato. Ma contemporaneamente all’aumento del canone, Telecom Italia ha abbassato le sue tariffe… La deduzione fatela voi. Wind, che deve fare carrier preselection appoggiandosi alle linee di Telecom Italia, deve pagare quel canone e quindi alla fine non riesce ad offrire ai propri clienti un servizio a prezzi competitivi”.

Sulla carrier preselection Wind ha insistito di soffrire di una discriminazione ma ha anche sottolineato che “ci siamo messi d’accordo con l’Autorità di non fare altre dichiarazioni”. “Posso solo dirvi – ha comunque affermato il portavoce di Pompei – che un altro tema discusso oggi è stato la disparità di trattamento tra Telecom e altri operatori sul tema della carrier preselection”.

Da Telecom, per ora, solo silenzio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti