Windows 2000, sotto il vestito.. UH!

Microsoft mette a nudo ad un gruppo di aziende ben selezionate il codice sorgente di Windows 2000, una mossa che pare ispirata da vicino alla filosofia di sviluppo open source. Ma naturalmente, qui si guarda e non si tocca
Microsoft mette a nudo ad un gruppo di aziende ben selezionate il codice sorgente di Windows 2000, una mossa che pare ispirata da vicino alla filosofia di sviluppo open source. Ma naturalmente, qui si guarda e non si tocca


Seattle (USA) – Dopo aver messo a nudo a sorpresa e per pochi eletti il codice sorgente di Windows CE 3.0 , Microsoft ora annuncia un piano, chiamato Enterprise Source Licensing Program, per togliere i veli anche a Windows 2000.

Inizialmente, le grosse aziende a poter avere accesso al codice saranno circa un migliaio, tutte dislocate sul territorio americano, ma Microsoft sostiene che molto presto questa strategia verrà estesa anche al di fuori degli Stati Uniti, prima fra tutte l’Europa.

La mossa del big di Redmond, naturalmente, non ha come obiettivo quello di permettere la modifica del codice di Windows, ma piuttosto offre la possibilità per i clienti importanti di poter meglio integrare e ottimizzare le proprie applicazioni e avere un aiuto nel debugging delle stesse.

Tuttavia a molti risulta chiaro come questa nuova strategia prenda direttamente spunto dalla filosofia di sviluppo del software open source e dall’esempio di grande flessibilità e malleabilità che Linux ha portato con sé.

In verità, questa mossa non è del tutto nuova visto che già in precedenza Microsoft aveva concesso in licenza il codice sorgente di Windows a produttori hardware e centri di ricerca accademici, ma di certo assume ora le proporzioni di una grande “apertura”. E qualcuno, ironizzando, si è domandato quanto tempo passerà prima di veder passare su Gnutella un file zippato di nome “Windows_code.zip”…

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 03 2001
Link copiato negli appunti