Windows Media guarda oltre il PC

Con l'appoggio del colosso dei microchip STMicroelectronics, Microsoft vuol spingere la propria tecnologia sui dispositivi elettronici di consumo come decoder e lettori DVD


Redmond (USA) – Già da qualche tempo Microsoft sta tentando di spingere la propria tecnologia Windows Media Series 9 anche nel settore delle appliance consumer, come i lettori di DVD e le set-top box. Ad oggi però, se si escludono i player audio portatili, i dispositivi hardware compatibili con i formati multimediali di Microsoft sono ancora in esiguo numero.

Il big di Redmond spera ora di accelerare i propri piani di conquista estendendo la propria alleanza con STMicroelectronics , uno dei produttori che guidano il mercato dei chip per i dispositivi consumer e, in particolare, delle set-top box. Insieme, i due colossi lavoreranno allo sviluppo di circuiti integrati che supportino, all’interno dei più comuni device elettronici di consumo, la riproduzione di contenuti compressi con i codec Windows Media Audio 9, Windows Media Audio 9 Professional e Windows Media Video 9.

Windows Media Audio 9 Professional consente la riproduzione, anche attraverso il Web, di flussi audio in qualità “home teather” con suono surround a 5.1 o 7.1 canali, risoluzione di 24 bit e frequenza di campionamento di 96 KHz. Il formato Windows Media 9 supporta invece il video ad alta definizione con una risoluzione fino a 6 volte quella del DVD-Video.

I chippetti forgiati da STM saranno indirizzati in modo particolare ai lettori DVD da salotto, alle set-top box, ai video registratori digitali, ai dispositivi di networking domestici e ai Portable Media Centers , gli imminenti player portatili audio/video su cui girerà una particolare versione di Windows CE .

Il mercato più ambito da Microsoft è quello delle set-top box, una categoria di dispositivi che comprende i decoder per la TV digitale (terrestre, satellitare e IP) eventualmente integranti funzionalità di registrazione. Estendendo il supporto ai formati Windows Media in tali device, Microsoft spera di rendere la propria tecnologia più appetibile per i produttori di contenuti, gli stessi che oggi stanno valutando la migrazione da MPEG2 a MPEG4. Il big di Redmond punta soprattutto a risolvere il problema, sempre più sentito, di codificare i contenuti in modo che possano essere facilmente distribuiti attraverso più mezzi di comunicazione, quali il satellite, il cavo, i ponti terrestri e le connessioni Internet a larga banda.

STM sta lavorando proprio allo sviluppo di system-on-a-chip capaci di supportare i principali tipi di mezzo fisico e contenere i costi di produzione.

Nel recente passato Windows Media ha guadagnato il favore del DVD Forum , che lo supporterà all’interno dello standard HD DVD , e quella di alcuni produttori di autoradio .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • SiN scrive:
    Re: per chi dice che Open source != gratis
    - Scritto da: Anonimo
    si sbaglia Ho giusto visto ora una fattura della mia azienda ad un cliente.Fra le voci, c'erano 8.000 euro per software open source

    andate a rollare al Leoncavallo linariTorna a sniffare piste, troll
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: Anonimo
    sta scopiazzando dai sorgenti di win2k messi
    in rete
    vedi sul p2p

    ....le prove ?sei un visionario ?...
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo





    Per il resto: buon openOfficeing !

    mille volte meglio starOfficecosta moltoooo di più e mi fa lo steeeeeesso lavoroBuon OpenOffice a tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: munehiro



    e te daglie con sta rottura di maroni
    dello

    scopiazzare...

    cosa di grazia linux scopiazza?

    ha scopiazzato....quante stronzate. non ho neanche voglia di annichilirti.
  • Anonimo scrive:
    Re: per chi dice che Open source != grat
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    Te di LINUX e dell' OPEN OURCE non hai capito un cazzo.Anzi, secondo me sei una quintacolonna PRETORIANA.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    sta scopiazzando dai sorgenti di
    win2k

    messi


    in rete


    vedi sul p2p



    Questa è una illazione gratuita
    che

    ti sfido a provare...

    vedremo la nuova release del modulo NTFS che
    supporterà senza bug anche la
    modlità in scrittura, visto che nei
    sorgenti c'è anche la parte relativa
    al filesystem.A parte che ci lavoravano già prima senza che ci fosse stata una fuoriuscita di codice da microsoft, mi dici come lo sai? Giusto per sapere se le tue sono solo trollate oppure sono affermazioni supportate da qualche dato di fatto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene bene...
    ma a cosa serve Access?...
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: Anonimo


    sta scopiazzando dai sorgenti di win2k
    messi

    in rete

    vedi sul p2p

    Questa è una illazione gratuita che
    ti sfido a provare...vedremo la nuova release del modulo NTFS che supporterà senza bug anche la modlità in scrittura, visto che nei sorgenti c'è anche la parte relativa al filesystem.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: munehiro



    e te daglie con sta rottura di maroni
    dello

    scopiazzare...

    cosa di grazia linux scopiazza?

    ha scopiazzato il concetto di protezione dei
    file di Unix
    drwxrwxrwx
    Forse perché linux fa parte della famiglia degli unix?
    ha scopiazzato dal kernel di minix e il suo
    file system??? Questa da dove ti giunge???Al limite torvald si è ispirato a minix, ma nulla di più. Minix ha un microkernel, linux un kernel monolitico modulare... mi sembra che già qui si chiuda il discorso. Persino il padre di minix (spero tu sappia chi è) ha detto che torvalds non ha copiato da minix.
    ha scopiazzato le syscall di Unix
    ma va? chissà perché
    ha scopiazzato l'interfaccia acqua
    vedi post linux + kde + acquavabbé, questo te lo concedo. Cmq quello è solo un tema, ne esistono diversi più originali di quello. Originali almeno quanto l'interfaccia di xp.
    ha scopiazzato netbios
    vedi samba
    samba è nato come progetto per poter utilizzare risorse di rete in reti dotate di computer windows. Bisognava aspettare la microsoft per questo?
    ha fatto reverse engineering illegale
    vedi supporto per NTFS
    Il reverse engineering non è illegale in molti parti del mondo. Cmq solito discorso, bisognava aspettare che microsoft rilasciasse le specifiche?
    sta scopiazzando dai sorgenti di win2k messi
    in rete
    vedi sul p2p Questa è una illazione gratuita che ti sfido a provare...
  • Anonimo scrive:
    Re: per chi dice che Open source != grat
    - Scritto da: Anonimo
    si sbaglia
    voglio vedere quanti di voi hanno una suse
    pagata invece di scaricataeccomi qua, contento?Anzi, te lo ribadisco: opensource non vuol dire gratis
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    Rispondo solo adesso perche' ero fuori per lavoro.Visto che insinui che Office non l'ho pagato mi spiace deluderti ma l'ho regolarmente acquistato 4 anni fa (Office 2000).Infatti usandolo per lavoro e non volendo rogne con la legge l'ho comprato.Sei libero di crederci, sei libero di non crederci, non me ne frega una cicca.E' per scelta personale che ho deciso di non installarlo piu' sui miei PC optando per OO.Ma penso proprio che torno a MS Office: OO non mi soddisfa.Non mi piace come sono organizzati i menu, il layout di pagina, sia le icone dei fogli excel che dei documenti word sono di un anonimo grigio pallido e devo tirarmi fuori gli occhi per distinguerli (farli verdi e blu no eh?), non mi piace come sono organizzati gli stili tramite la finestra flottante e un sacco di altre cose di excel.E lo uso da mesi, quindi non e' questione di abitudine.Poi uno la pensa come vuole, basta essere liberi di scegliere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: Anonimo


    Per il resto: buon openOfficeing !mille volte meglio starOffice
  • Anonimo scrive:
    per chi dice che Open source != gratis
    si sbaglia voglio vedere quanti di voi hanno una suse pagata invece di scaricatavoglio vedere quanti di voi hanno comprato Star Office e ve ne uscite che Open Office è meglio, grazie è gratis è free!!!andate a rollare al Leoncavallo linari
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: munehiro

    e te daglie con sta rottura di maroni dello
    scopiazzare...
    cosa di grazia linux scopiazza?ha scopiazzato il concetto di protezione dei file di Unixdrwxrwxrwxha scopiazzato dal kernel di minix e il suo file systemha scopiazzato le syscall di Unixha scopiazzato l'interfaccia acquavedi post linux + kde + acquaha scopiazzato netbiosvedi sambaha fatto reverse engineering illegalevedi supporto per NTFSsta scopiazzando dai sorgenti di win2k messi in retevedi sul p2p....
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene bene...
    Esiste rekall, oppure esistono altri software a pagamento tipo filemaker
  • Anonimo scrive:
    Bene bene...
    ...ok fantastico quando si ha solo bisogno di word processor e foglio di calcolo (vabbe' anche per le presentazioni), ma con Access come la mettiamo!!! :@(win)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Sul lavoro io usa Open Office
    - Scritto da: Anonimo
    Purtroppo nella stragrande maggioranza dei
    posti di lavoro si utilizzano pc con sistemi
    operativi Microsoft anche lì si può usare OOoIo uso OOo ache al lavoro da qualsiasi piattaforma, ormai.Il collo di bottiglia sta in chi usa solo software del monopolio
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: cico
    Tra l'altro, senza flame, OpenOffice ha
    qualche cosa di simile ad Access?

    Perché è uno strumento di
    produttività molto utilizzato.Pur potendo interfacciarsi a praticamente tutti i database (utilizza odbc e jdbc), avendo alcune funzionalità per creare maschere e definire gli schemi dei database... noOpenOffice non ha un database simil access. Ma si può fare come fanno gli utenti mac (visto che office per mac non ha access): si usano software alternativi ad access tipo filemaker
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: cico
    Quindi io faccio un'assunzione sul presente,
    tu invece ti auguri che qualche cosa accada
    nel futuro.
    Ma nel futuro anche office cambierà. L'office di oggi è molto differente da quello che c'era ai tempi di windows 3.1, e quello di domani sarà molto diverso da quello di oggi.
    Concordo sul fatto che sia importante dare
    una formazione generica, ma non ti credere
    che anche ammesso che Openoffice prenda
    così tanto piede, MS Office sparisca
    dall'oggi al domani.
    Io non spero affatto che office sparisca, anzi, è un ottimo prodotto, se non si guarda il prezzo probabilmente il migliore sul mercato. Spero solo che venga ridimensionato di molto (attualmente è quasi un monopolio). Più scelta c'è, meglio è per il mercato (cioé i consumatori), anche dal punto di vista qualitativo.
    ma il discorso era rivolto ad uno che
    attualmente ha entrambi in aula e che
    dovrebbe fare tesoro di un'occasione che
    magari in futuro non ci sarà
    (perché ne rimarrà solo uno)
    Io spero ne rimarrà più di uno.
    Inoltre se è in aula ora credo
    proprio che per quando sarà pronto
    per il mondo del lavoro gli uffici saranno
    ancora pieni di MS Office (anche se l'altro
    dovesse iniziare a crescere nelle vendite
    molto velocmente)Si, ma guarda che anche office si evolve. L'interfaccia utente ha differenze notevoli tra le varie versioni, nelle ultime versioni di office sembra vadano di moda i bottoni "smart", che cambiano a seconda del contesto. Le voci dei menu ogni tanto vengono ragruppate, spostate o cmq modificate. Le funzionalità, invece, rimangono circa uguali tra le varie versioni.
  • cico scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    Tra l'altro, senza flame, OpenOffice ha qualche cosa di simile ad Access?Perché è uno strumento di produttività molto utilizzato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: marcel
    Sono proprio felice per questa notizia:
    questa è la strada da intraprendere
    per contrastare Microsoft o, almeno, di
    costringerla a ridurre i costi.
    Non è Linux la strada perchè
    noi utilizzatori abbiamo tutto l'interesse
    perché la produzione di software si
    evolvawww.sourceforge.net...e l'evoluzione open source la vedi coi tuoi occhi (e nota quante volte trovi progetti per Linux..)
    e per evolversi è necessario
    investire e per investire è
    necessaario che qualcuno paghi....oppure è necessario che non sia sempre lo stesso monopolista...
    Noi siamo disposti a pagare il
    giusto....!!!! non a correre dietro chimere
    "scopiazzanti" come Linux."Noi" chi ?Io è dal 1998 che USO Linux da desktop e server e io i costi di Windows li ho ridotti a ZERO.E' tutta una questione di VOLONTA'Se TU (che rappresenti solo TU) senti di non voler seguire la "strada" di Linux son cavoli tuoi. Ma non sentirti rappresentante del mondo per questo...Per il resto: buon openOfficeing !
  • Anonimo scrive:
    Re: Sul lavoro si usa MS Office
    - Scritto da: Anonimo
    ma per mangiare bisogna saperli
    usare bene.
    Sempre ovviamente IMHO.vero è che l'utonto è sempre utonot...ma per usare ms office (neanche OO a dire il vere ne suite alternative) non ci vuole proprio un genio
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene: questa è la strada!
    - Scritto da: marcel
    Non è Linux la strada perchè
    noi utilizzatori abbiamo tutto l'interesse
    perché la produzione di software si
    evolva e per evolversi è necessario
    investire e per investire è
    necessaario che qualcuno paghi....
    Noi siamo disposti a pagare il
    giusto....!!!! non a correre dietro chimere
    "scopiazzanti" come Linux.e te daglie con sta rottura di maroni dello scopiazzare...cosa di grazia linux scopiazza?
  • Anonimo scrive:
    C'è altro da tenere in considerazione
    Con questa porcheria dei brevetti avere SUN, IBM e altri che ti proteggono non è roba da poco. E' il giusto compromesso tra ogni cosa, sviluppare in open e lasciare che grandi software house possano (come tutti) sfruttare commercialmente la cosa. la protezione che queste aziende danno alla comunità da piragna come $cO e Maicro$oft mi pare che abbia dato grandi frutti.Cosa ne sarebbe di Linux ora se non ci fosse stata IBM a fare un mazzo così a $CO? Le boiate di $co si sono rivelate tali perchè IBM l'ha messa con le spalle al muro con i suoi avvocati e i suoi dollaroni. La comunità non avrebbe mai potuto farlo(ps le prove un giorno arriveranno FORSE eh eh eh)- Scritto da: Anonimo

    Senza dimenticare Netbeans...
  • marcel scrive:
    Bene: questa è la strada!
    Sono proprio felice per questa notizia: questa è la strada da intraprendere per contrastare Microsoft o, almeno, di costringerla a ridurre i costi. Non è Linux la strada perchè noi utilizzatori abbiamo tutto l'interesse perché la produzione di software si evolva e per evolversi è necessario investire e per investire è necessaario che qualcuno paghi....Noi siamo disposti a pagare il giusto....!!!! non a correre dietro chimere "scopiazzanti" come Linux.==================================Modificato dall'autore il 09/06/2004 17.33.12
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo
    per chi deve solo fare il minimo staroffice
    e open office sono sufficienti ed economici.

    Poi se qualcuno ci lavora ms office è
    ancora il leader indiscusso. Ha molte cose
    che la gente terra terra non usa e neanche
    conosce. Per il momento Credo di conoscere abbastanza bene quello che officce ha e che openoffice non ha. Mi diresti in ambito lavorativo quali di queste funzionalità esclusive di office vengono utilizzate?
  • Anonimo scrive:
    Re: programmatori Open Source
    - Scritto da: Anonimo
    sfruttattrice di programmatori open source :@
    ecco cosa è ....e i programmatori open source?sfruttatori di SUN (del codice rilasciato sotto licenza libera da Sun)ecco cosa sono...
  • Anonimo scrive:
    Re: Perchè dici cazzate?
    Senza dimenticare Netbeans...
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
  • incuso scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    Avendo solo linux sul PC l'ho eletta a mia suite office preferita ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    In effetti esiste una circolare inviata a TUTTE le scuole d'italia che non solo chiede espressamente di fare questo passaggio, ma invita addirittura a sostituire i desktop di winzozz con linux!LUG di tutta italia, cosa aspettiamo? :)E' l'occasione da cogliere per diffondere agli utenti di domani il nostro amato pinguino!!!!- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Chissà quando capiranno l'
    importanza

    dell' Open Source ed i relativi risparmi

    oltre che maggiore sicurezza.

    Open Office è una grande Suite,
    la

    capiranno le scuole ITALIOTE?

    Mah! Staremo a vedere.


    A me pareva che diversi mesi fa la Mratti
    aveva fatto lo stesso con Sun per
    StarOffice...

    Forse per qualche volta siamo arrivati anche
    prima dell'Ontario che e' sicuramente piu'
    ricco e avanzato di noi...
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo
    Chissà quando capiranno l' importanza
    dell' Open Source ed i relativi risparmi
    oltre che maggiore sicurezza.
    Open Office è una grande Suite, la
    capiranno le scuole ITALIOTE?
    Mah! Staremo a vedere.A me pareva che diversi mesi fa la Mratti aveva fatto lo stesso con Sun per StarOffice...Forse per qualche volta siamo arrivati anche prima dell'Ontario che e' sicuramente piu' ricco e avanzato di noi...
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Idem, a casa ho sostituito OO con
    Office ma spiacente non c'e' paragone.



    IMHO Office e' molto meglio, per diversi

    dettagli

    vero che l'hai pagato ???La tua domanda non ricevera' risposta, stanne certo......O la ricevera' non veritiera.
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo
    per chi deve solo fare il minimo staroffice
    e open office sono sufficienti ed economici.
    Poi se qualcuno ci lavora ms office è
    ancora il leader indiscusso. Ha molte cose
    che la gente terra terra non usa e neanche
    conosce. Per il momentoper un uso domestico e per il 90% in campo lavorativo non vedoperchè spendere 460 ? per Office 2003 Standard (word,excell,power point,outlook) contro gli 80 ? di Star Office 7 e gli 0 ? di Open Office
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma sai almeno cos'e' la programmazione

    strutturata?

    Mi sà che non sa nemmeno cosè
    la programmazione ad oggetti !!! Cazzo, qui ci sono dei geni della programmazione!!! Cmq la programmazione struttura si basa su tre principi: 1) sequenza 2) iterazione 3) selezione Visto, le basi le so :D Ciao... e fate meno i saputelli...:(
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    per chi deve solo fare il minimo staroffice e open office sono sufficienti ed economici. Poi se qualcuno ci lavora ms office è ancora il leader indiscusso. Ha molte cose che la gente terra terra non usa e neanche conosce. Per il momento (win)
  • Anonimo scrive:
    Re: Sun
    - Scritto da: Anonimo
    sfruttattrice di programmatori open source :@
    ecco cosa è ....Prima di parlare studia la storia, informati:Sun ha dato alla comunita' Open Source 30 milionidi righe di codice, quelle di Open Office per esempio,mica chiacchere e distintivo.ciao bamboccio
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo
    Ma sai almeno cos'e' la programmazione
    strutturata?Mi sà che non sa nemmeno cosè la programmazione ad oggetti !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Perchè dici cazzate?
    Meno male che c'e' gente con buon senso e certe boiate le cazzia subito.Penso proprio che la frase di "Utente non registrato" sia proprio buttata li tanto per scrivere qualcosa.Come ricordi bene te, OpenOffice è stato un regalo di SUN alla comunita OS e non semmai il contrario (un regalo della comunità a SUN).Poi il discorso della collaborazione è certamente una simbiosi che fa bene a tutti e due i mondi.Prima del rilascio dei sorgenti di StarOffice (quando era ancora della StarDivision), la suite aveva riscosso comunque un discreto successo, soprattutto perchè poteva essere usata gratuitamente per scopi non commerciali.Ora che è in buona parte a sorgenti aperti lo è ancora di più, anche se io come sviluppatore, dovendo consigliare ad un cliente business suggerisco senza dubbio StarOffice (hanno i soldi, che paghino. In più hanno anche il supporto, i cd, i manuali ecc.)
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo
    Idem, a casa ho sostituito OO con Office ma
    spiacente non c'e' paragone.

    IMHO Office e' molto meglio, per diversi
    dettaglivero che l'hai pagato ???
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    Idem, a casa ho sostituito OO con Office ma spiacente non c'e' paragone.IMHO Office e' molto meglio, per diversi dettagli
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    Ma sai almeno cos'e' la programmazione strutturata?
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Sun
    sfruttatrice? che vuol dire? guarda che OpenSource non signifca non guadagnare col SW.Questa è una cattiva interprestazione che in Italia va per la maggiore. OS significa codice aperto non codice gratis.
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    nella mia scuola usiamo anche OpenOffice e StarOffice (spero che tolgano MSOffice, prima o poi).
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    sostituita al 100% a scuola e a casa.Nessun problema. Uso il formato XSL proprietario di OO, e se devo distribuire un documento lo salvo in DOC OFFICE 10.Ciao.
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: incuso
    L'articolo parlava di StarOffice....
    che dici? l'articolo dice testualmente"Sun sostiene che StarOffice può oggi contare su quasi 50 milioni di utenti in tutto il mondo, un numero che renderebbe questa suite "la più diffusa alternativa a MS Office" insieme alla sua versione gratuita, OpenOffice."OpenOffice è basato su StarOffice, solo che lo puoi scaricare.Infatti nell'about c'è il logo SUN.Con StarOffice invece puoi 1. Buy StarOffice 7 Office Suite at Retail Stores and eTailers Worldwide 2. Buy StarOffice 7 Office Suite as a Web Download 3. Get Volume Pricing for Businesses 4. Get Educational Pricing for Academic and Research Institutions 5. Buy the Office Suite in Asian Markets 6. Download StarOffice 7 Evaluation Softwarenon l'hai mai usato OpenOffice eh
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    Non urlare.
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo
    Chissà quando capiranno l' importanza
    dell' Open Source ed i relativi risparmi
    oltre che maggiore sicurezza.
    Open Office è una grande Suite, la
    capiranno le scuole ITALIOTE?
    Mah! Staremo a vedere.Grande? Mah...
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    Openoffice ha i filtri lettura-scrittura per i documenti office dov'è il problema?
  • Anonimo scrive:
    Perchè dici cazzate?
    Senza SUN openoffice non esisterebbe neppure casomai non lo sapessi. Sun ha rilasciato il codice open alla comunità, chiedendo in cambio LA GIUSTA possibilità di sfruttarlo commercialmente.Inoltre parecchi filtri proprietari ed un database sono sviluppati esclusivamente da sun.Se poi ti va di vendere openoffice, nessuno ti vieta di farlo. Vorrei che la si finisse un pò con questa paranoia, chi vuol guadagnare guadagni.Opensource significa codice aperto, significa libera circolazione dell'informazione e non dittatura stalinista.- Scritto da: Anonimo
    sfruttattrice di programmatori open source :@
    ecco cosa è ....
  • Anonimo scrive:
    Sun
    sfruttattrice di programmatori open source :@ecco cosa è ....
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    peccato che poi per gli esami di maturità salta fuori che serve per forza word 2000 per stampare gli scrutini dal programma ministeriale...
  • Anonimo scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE

    Che solo a distanza di anni si rende
    conto della potenza didattica e formativa
    del Turbo Pascal... Ah... Bei tempi... Almeno ci si doveva impegnare a imparare la programmazione strutturata, e non con VB che esce un "bellissimo" spaghetti-code :| Ciao
  • TADsince1995 scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    - Scritto da: Anonimo
    Chissà quando capiranno l' importanza
    dell' Open Source ed i relativi risparmi
    oltre che maggiore sicurezza.
    Open Office è una grande Suite, la
    capiranno le scuole ITALIOTE?
    Mah! Staremo a vedere.A me personalmente sembra difficile... Se pensi che oggi esistono scuole tecniche dove insegnano il Visual Basic.........Rabbrividiamo!!! :|:|:|TAD Che solo a distanza di anni si rende conto della potenza didattica e formativa del Turbo Pascal... Ah... Bei tempi...
  • incuso scrive:
    Re: UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    L'articolo parlava di StarOffice....M.--http://incuso.altervista.org/numismatica.php
  • Anonimo scrive:
    UTONTI DELLE SCUOLE ITALIOTE
    Chissà quando capiranno l' importanza dell' Open Source ed i relativi risparmi oltre che maggiore sicurezza.Open Office è una grande Suite, la capiranno le scuole ITALIOTE?Mah! Staremo a vedere.
Chiudi i commenti