WinMX, da file sharing a loghi a pagamento

Un sito italiano distribuisce un dialer per scaricare loghi e suonerie a pagamento e si appropria del nome del celebre software di condivisione. Chi ci casca?


Roma – Si chiama WinMX ma non è il diffuso e molto noto software di file-sharing. Si chiama WinMX ma non è gratuito, è a pagamento. Si chiama WinMX e con la condivisione dei file non a nulla a che spartire. È WinMX.it, un sito che distribuisce l’ennesimo dialer per connettersi a pagamento e scaricare i soliti loghi e suonerie e che sfrutta il nome del celebre omonimo programma di condivisione della musica.

Sul sito di WinMX.it, punteggiato da banner pornografici e dal pressante invito a scaricare il programma gratuitamente (?), la musica viene presentata solo sotto forma di piccole clip da telefonino, tentando di scaricare le quali si scarica, invece, il programma per collegarsi a pagamento.

In fondo al sito, invece, c’è un piccolo link: “Clicca qui per il download di WinMx 3.10”, che sfrutta non solo il nome del software di file-sharing ma persino il numero della sua versione 3.10. Cliccando sul link si va ad una pagina per scaricare, non solo il programma per la condivisione di file via internet, ma ancora quello per appesantire la bolletta telefonica e dotarsi degli abusatissimi gadget per cellulari.

Qualcuno può cadere vittima di tale fascinazione? La speranza è che il buon senso talvolta riesca ancora a prevalere.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Franco Capra scrive:
    segnalazioni
    Salve, come potrei fare per segnalare siti e communità virtuali, trattasi violenza. Non ho prove però, ci sono persone violente. Il sito in questione è legami.org.I sospetti sono: nickname: sadsong, kris, magenta, kappa, violaperte. Grazie per ora
  • Anonimo scrive:
    Nomi e Cognomi 2 // era troppo lungo ...
    Mi riferisco ad uno dei mex della serie 'Nomi e Cognomi'...E mi rifaccio ad Alessandro, secondo cui si è subito colpevoli...Bè ...1994, Perugia. Laurea in Fisica. Inizio a lavorare come assistente.1994, Perugia. Mi viene chiesto di fare alcune firme su un libretto di uno studente.Dico di no, si parla di $$, dico di no.1994, Perugia. La polizia sequestra TUTTO quello che ho in casa, compresi materassi, per SOSPETTO TRAFFICO DI DROGA, su segnalazione anonima.1994, Perugia. Devo lasciare l'Università, il lavoro, la ragazza con cui stavo da 3 anni e con cui ho condiviso nascita e vita di un bambino [non mio, purtroppo]1994, Perugia. I giornali locali non si fanno troppi problemi a scrivere nomi e cognomi.1994, Ritorno a casa... [sono del Nord Italia].1995, prima udienza a PG : giornali presenti, accusa temporeggia...1995, Perugia. Viene scoperto un traffico di roba rubata capitanato dallo studente che voleva le firme, si scoprono altri altarini che aveva messo su con i $$ del papà, figura di spicco dell'imprenditoria perugina2000, Perugia. Udienza finale, il sottoscritto viene DICHIARATO INNOCENTE IN QUANTO NON SUSSISTE IL FATTO2002, Perugia. Richiesta di appello formale.Vorrei far presente che ad essermi opposto per onestà con chi aveva le mani sporche, ho perso la mia vita.E solo dal 2000 ho potuto ricominciare a fare alcune cose, per ben 6 anni precluse dal fatto che, SEBBENE INNOCENTE, avessi un carico pendente.Saluti
  • Anonimo scrive:
    e i visitatori?
  • Anonimo scrive:
    Re: Nomi e cognomi?
    - Scritto da: Alessandro
    Un magazziniere di Bergamo...

    lastrico, che possano ridursi ad implorare
    un piatto di minestra invece di sprecare
    così i propri denari.questo e' sbagliato infatti anche il peggiore dei pedofili ha dei diritti umani e il diritto ad un salario garantito e alle cure mediche di cui ha bisogno e anche al perdono della societa' non li puoi mica trattare cosi'altrimenti amnesty raccoglie firme e dobbiamo tutti quanti mangiare un piatto di minestra al mese un po'come le impronte agli immigrati ora le prendono a tutti venite voi qui a prendere le impronte a un miliardo di cinesi poi vi passano queste belle idee di schedare la gente e ricordateche schedatura = ostracismo = censura= lista di proscrizione = pogrom ed altro ancora quindi io direi di affidarlo alle cure del maestro sung tang detto anche il macellaio di henan ma e' solo un soprannome quindi dont panic
    • Anonimo scrive:
      Re: Nomi e cognomi?

      questo e' sbagliato infatti anche il
      peggiore dei pedofili ha dei diritti umani e
      il diritto ad un salario garantito e alle
      cure mediche di cui ha bisogno e anche al
      perdono della societa' non li puoi mica
      trattare cosi'altrimenti amnesty raccoglie
      firme e dobbiamo tutti quanti mangiare un
      piatto di minestra al mese un po'come le
      impronte agli immigrati ora le prendono a
      tutti venite voi qui a prendere le impronte
      a un miliardo di cinesi poi vi passano
      queste belle idee di schedare la gente e
      ricordateche schedatura = ostracismo =
      censura= lista di proscrizione = pogrom ed
      altro ancora quindi io direi di affidarlo
      alle cure del maestro sung tang detto anche
      il macellaio di henan ma e' solo un
      soprannome quindi dont panicDov'è che tagliano le lingue? ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Nomi e cognomi?
      - Scritto da: LinucsNon ho capito nulla di quanto hai scritto.Ad ogni modo ti faccio dono di un po' di punteggiatura; fanne buon uso.......................,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,:::::::;;;;;
  • Anonimo scrive:
    Re: Nomi e cognomi?
    Beh che tu ti offenda mi pare assurdo. Dappertutto si parla di magazziniere, evidentemente il nome l'hanno occultato quelli della polizia e mi pare anche giusto cosi'.Ma perche' ti offendi? No capisso
    • Anonimo scrive:
      Re: Nomi e cognomi?
      Se si chiamasse come te, saresti contento?P.s.Anche con prove schiaccianti (e qui pare che lo siano) non si è colpevoli fino al verdetto del giudice.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nomi e cognomi?
        - Scritto da: eh?
        Se si chiamasse come te, saresti contento?Se si chiamasse come me, qualcosa non quadrerebbe, dato che lui è agli arresti ed io no!
        P.s.
        Anche con prove schiaccianti (e qui pare che
        lo siano) non si è colpevoli fino al
        verdetto del giudice.In merito a reati telematici e più nel dettaglio pedofilia telematica, dal 1998, anno in cui è entrata in vigore la legge 269 sulla pedofilia, sono state indagate più di 700 persone, segnalati oltre 4.000 casi (anche agli organi investigativi stranieri tramite l?Interpol) sono inoltre stati attuati 70 arresti in flagranza. Il materiale pedopornaografico su dischi, server od altro supporto di memorizzazione, nonchè la diffusione attraverso mezzo telematico al momento dell'arresto si cofigura quale flagranza di reato e come tale sottoposto a giudizio direttissimo.Tale forma di giudizio è un procedimento penale speciale caratterizzato da un iter molto veloce, a cui si può ricorrere in caso di arresto in flagranza di reato, o di confessione dell'imputato. Data l'evidenza delle prove, viene meno la necessità di procedere a particolari indagini, per cui il processo si svolge direttamente saltando le fasi dell'udienza preliminare e, nella maggior parte dei casi, delle indagini preliminari.In ogni caso c'è il rischio che tra qualche tempono, nostante il processo e la pena detentiva, questo ed altri 'signori' siano liberi di circolare per le nostre strade, grazie a permessi speciali per 'buona condotta' od altre fesserie.Personalmente preferisco sapere da quali persone guardarmi.Dalle tue parole è inoltre evidente che il rischio pedofilia riguardo i tuoi cari (figli o nipoti, sempre che tu ne abbia) non ti ha mai toccato da vicino. Probabilmente non avresti un atteggiamento da 'giusto'... probabilmente cambierebbero le unità di misura con cui valuti la gente che ti circonda.Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nomi e cognomi?
          - Scritto da: Alessandro




          - Scritto da: eh?

          Se si chiamasse come te, saresti contento?

          Se si chiamasse come me, qualcosa non
          quadrerebbe, dato che lui è agli arresti ed
          io no!Ehm... mai sentito parlare di omonimia?Se tu ti chiami Mario Rossi ed hai 25 anni, metti il caso che i giornali scrivano "arrestato un giovane, M. Rossi di..."Ti piacerebbe?

          P.s.

          Anche con prove schiaccianti (e qui pare
          che

          lo siano) non si è colpevoli fino al

          verdetto del giudice.

          In merito a reati telematici e più nel
          dettaglio pedofilia telematica, dal 1998,
          anno in cui è entrata in vigore la legge 269
          sulla pedofilia, sono state indagate più di
          700 persone, segnalati oltre 4.000 casi
          (anche agli organi investigativi stranieri
          tramite l?Interpol) sono inoltre stati
          attuati 70 arresti in flagranza. Il
          materiale pedopornaografico su dischi,
          server od altro supporto di memorizzazione,
          nonchè la diffusione attraverso mezzo
          telematico al momento dell'arresto si
          cofigura quale flagranza di reato e come
          tale sottoposto a giudizio direttissimo.

          Tale forma di giudizio è un procedimento
          penale speciale caratterizzato da un iter
          molto veloce, a cui si può ricorrere in caso
          di arresto in flagranza di reato, o di
          confessione dell'imputato. Data l'evidenza
          delle prove, viene meno la necessità di
          procedere a particolari indagini, per cui il
          processo si svolge direttamente saltando le
          fasi dell'udienza preliminare e, nella
          maggior parte dei casi, delle indagini
          preliminari.Bravo, vedo che hai studiato ;-) (sei sicuro di fare il magazziniere...???).Ma cosa c'entra? Anzi, proprio le statistiche che pubblichi dimostrano come un numero minimo di inchieste si concludono con la condanna dell'indagato, tantomeno con una condanna per tutti i reati imputatigli.Ma, visto che la legge è uguale per tutti, fino alla condanna passata in giudicato siamo tutti innocenti, compresi tu ed io.Ma sai quante persone "avrebbero confessato" e poi invece sono assolte?Un esempio recente? Gabriele Furlan, sassi dai cavalcavia.
          In ogni caso c'è il rischio che tra qualche
          tempono, nostante il processo e la pena
          detentiva, questo ed altri 'signori' siano
          liberi di circolare per le nostre strade,
          grazie a permessi speciali per 'buona
          condotta' od altre fesserie.Quelle "altre fesserie", valgono per tutti e, purtroppo, anche per te.Se ci sono, significa che millenni di evoluzione della civiltà giuridica hanno consigliato di istituirle.Ma ovviamente ne sai di più tu.
          Personalmente preferisco sapere da quali
          persone guardarmi.
          Dalle tue parole è inoltre evidente che il
          rischio pedofilia riguardo i tuoi cari
          (figli o nipoti, sempre che tu ne abbia) non
          ti ha mai toccato da vicino. Probabilmente
          non avresti un atteggiamento da 'giusto'...
          probabilmente cambierebbero le unità di
          misura con cui valuti la gente che ti
          circonda.E probabilmente tu non sei mai stato indagato e "sputtanato" ingiustamente.Sai quanti conosco che sono stati semplicemente indagati, nomi e cognomi sui giornali ecc., fine carriera, lasciati dalla moglie ecc. e alla fine: innocenti.Innocenti, capisci?Non permessi premio (ma sai cosa sono?) ecc.: no, INNOCENTI!!!!E sai qual'è la materia in cui vengono fatti più errori dai PM, cioè che c'è la minor percentuale indagini-condanna?La pedofilia.E sai cosa ti succede se sei anche solo sospettato (magari perchè tua moglie, dalla quale sei separato e che ora ti odia, interpreta male alcune parole di vostra figlia dopo un w-e con te) e qualcosa trapela sui giornali?Succede che come minimo devi cambiare città, perchè purtroppo ci sono quelli come te che hanno bisogno del mostro, per creare il quale basta il semplice sospetto, e che se ne fregherebbe se per caso venisse provata e urlata la sua innocenza.CiaoSergio
        • Anonimo scrive:
          Re: Nomi e cognomi?
          - Scritto da: Alessandro
          - Scritto da: eh?

          Se si chiamasse come te, saresti contento?

          Se si chiamasse come me, qualcosa non
          quadrerebbe, dato che lui è agli arresti ed
          io no!Stai dicendo sul serio?Non ti viene in mente che in Italia siamo oltre 50 Milioni e ci sono decine di migliaia di casi di onomimia?Guarda che è quello che è successo quando Feltri ha pubblicato - illegalmente - la lista dei nomi dei presunti pedofili.Come ti sentiresti leggendo su tutti i giornali il tuo nome affiancato a quel tipo di reato?
          Tale forma di giudizio è un procedimento
          penale speciale caratterizzato da un iter
          molto veloce, a cui si può ricorrere in caso
          di arresto in flagranza di reato, o di
          confessione dell'imputato. Questa è follia: anche se una persona si confessa deve essere dimostrato quello che ha fatto (altrimenti un assassino constringerebbe col ricatto a far confessare delle persone oneste per i reati da lui compiuti)
          In ogni caso c'è il rischio che tra qualche
          tempono, nostante il processo e la pena
          detentiva, questo ed altri 'signori' siano
          liberi di circolare per le nostre strade,
          grazie a permessi speciali per 'buona
          condotta' od altre fesserie.E' quello che succede abitualmente con mafiosi e terrosristi... non che sia giusto, io per queste due categorie - insieme a quella dei pedofili - poporrei l'estradizione sulla Luna.Comunque tornando all'articolo, il tizio era l'autore di un sito, non delle violenze (o meglio è ancora da accertare come si è procurato il materiale).
          Personalmente preferisco sapere da quali
          persone guardarmi.E quello che succede in USA:I vicini di persone coinvolte in questo tipo di reato vengono informate (ma solo i vicini). Comunque, supponiamo che si chiami "Paolo Rossi".Cercheresti di evitare tutti Paolo Rossi d'Italia?
          • Anonimo scrive:
            Re: Nomi e cognomi?

            Stai dicendo sul serio?Certamente Si!
            Non ti viene in mente che in Italia siamo
            oltre 50 Milioni e ci sono decine di
            migliaia di casi di onomimia?Ti dirò, la cosa non mi tange. Non dico di fornire indirizzo e numero di telefono di queste persone (non sono per il linciaggio), ma ci sono elementi sufficienti per riferirsi ad ognuno di noi evitando equivoci.Primi tra tutti fotografia e codice fiscale...Da anni, senza troppi scrupoli, vengono pubblicati i dati delle persone insolventi su settimanali o quindicinali che vengono acquistati solo per questa ragione... perchè non dovrebbe accadere la medesima cosa con reati ben più gravi?
            Guarda che è quello che è successo quando
            Feltri ha pubblicato - illegalmente - la
            lista dei nomi dei presunti pedofili.Lode a Feltri. E' stata una scelta coraggiosa, ha preso una decisione difficile. Ovviamente c'è modo e modo di far le cose.
            Come ti sentiresti leggendo su tutti i
            giornali il tuo nome affiancato a quel tipo
            di reato?


            Tale forma di giudizio è un procedimento

            penale speciale caratterizzato da un iter

            molto veloce, a cui si può ricorrere in
            caso

            di arresto in flagranza di reato, o di

            confessione dell'imputato.

            Questa è follia: anche se una persona si
            confessa deve essere dimostrato quello che
            ha fatto (altrimenti un assassino
            constringerebbe col ricatto a far confessare
            delle persone oneste per i reati da lui
            compiuti)Questo è lo stato attuale delle cose. Stiamo parlando di flagranza di reato, ovvero di quando ti colgono con le mani nel vasetto di marmellata... è dura far credere che qualcuno ti ha puntato una pistola alla testa per farlo.E comunque non decontestualizzare le righe che ho riportato, e vatti a leggere la nuova legge sulla pedofilia (in tutte le sue forme).

            In ogni caso c'è il rischio che tra
            qualche

            tempono, nostante il processo e la pena

            detentiva, questo ed altri 'signori'
            siano

            liberi di circolare per le nostre strade,

            grazie a permessi speciali per 'buona

            condotta' od altre fesserie.

            E' quello che succede abitualmente con
            mafiosi e terrosristi...
            non che sia giusto, io per queste due
            categorie - insieme a quella dei pedofili -
            poporrei l'estradizione sulla Luna.E senza diritto di replica! Beh... almeno su questo siamo d'accordo.
            Comunque tornando all'articolo, il tizio era
            l'autore di un sito, non delle violenze (o
            meglio è ancora da accertare come si è
            procurato il materiale).Già la detenzione e/o diffusione di materiale pedopornografico sono contemplate quale reato nella nuova legge poc'anzi menzionata.

            Personalmente preferisco sapere da quali

            persone guardarmi.

            E quello che succede in USA:
            I vicini di persone coinvolte in questo tipo
            di reato vengono informate (ma solo i
            vicini). Va bene, è già qualcosa, mi sembra una scelta ponderata... già meglio del nulla che vige in Italia.
            Comunque, supponiamo che si chiami "Paolo
            Rossi".
            Cercheresti di evitare tutti Paolo Rossi
            d'Italia?Probabilmente quelli di Bergamo ;-), tranne uno che è un caro amico di famiglia e per il quale metterei la mano sul fuoco.Beh, vedi... Bergamo per certi aspetti è un paesotto... Prima o poi chi/dove/come/quando si viene a sapere comunque. Sai, il passaparola ed i pettegolezzi a volte sono peggio che due chiare righe sul giornale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nomi e cognomi?
            - Scritto da: Alessandro[...]Mi immagino, nel tuo scenario, i genitori girare con un album di foto e codici fiscali di presunti pedofili, cercandone le corrispondenze nelle persone frequentate dai figli...Maestro: -BuongiornoGenitore: -Buongiorno, mi può favorire il codice fiscale, sa questo nella foto le assomiglia molto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nomi e cognomi?
            - Scritto da: Alessandro
            Ah, caspita! Vui dire che dato che giro per
            casa col pisello al vento cercando di non
            creare inutili taboo ai miei figli... sono
            da considerare un elemento pericoloso?Non SEI pericoloso.Il problema è che, in questo momento (in cui a)il problema della pedofilia è molto sentito; b)ci sono PM che non vedono l'ora di farsi pubblicità; c) ci sono persone che vorrebbero subito i nomi del mostro e ci sono giornalisti senza scrupoli, disposti alle peggiori scelleratezze deontologiche pur di vendere sue copie) potresti rischiare una cattiva interpretazione da parte del meccanismo ass. sociale-PM-giornalista ed essere il soggetto passivo di un errore giudiziario.E' già successo.E l'uomo in questione non aveva fatto niente di male.


            fai 6 mesi di custodia cautelare,

            Questo è proprio da vedere!E' per questo che esistono gli avvocati.Il problema è che, mentre l'avvocato cerca di farti uscire perchè non hai fatto niente, ci sono alcuni superficialoni che si incazzano perchè il mostro (gliel'ha detto qualche giornalista) non viene subito lapidato e perchè ci sono schifosi avvocati che non hanno scrupoli e fanno uscire i mostri.Ora, a parte le battute che abbiamo fatto, vorrei solo precisare che, per esperienza, ci vado un po' piano a condannare, tutto lì.E odio i giornalisti che speculano sull'orrore e l'indignazione della gente, specie la meno competente.Ora, io anche sono d'accordo che al maniaco di Marcinelle non ci sia pena che valga i suoi crimini: ma chi mi dice che il "mostro di BG" non sia un ragazzotto sfigato di 18 anni che si faceva le pippe a vedere qualche ragazzina nuda, magari senza neppure sapere che era minorenne (quante modelle che vediamo non hanno 18 anni? e ce ne sono certe che sfido al papa a non dire che lo turbano, le mettono lì apposta).Poi magari è veramente un mostro, ma chi lo sa, per ora?Pensa che un caso del genere, scoppiato qui ed avente ad oggetto un prete (perdipiù omosex, per cui il caso era giornalisticamente e... PiEmmisticamente gustosissimo) il quale faceva, spacciava, deteneva turpi immagini porno di bambini, alla fine è finito per accertare che aveva 2 (due) foto dove c'era un ragazzino (amico di famiglia) semplicemente nudo.Voglio solo dire che cmq, anche per i reati, occorre vedere quale ne è la gravità, in quanto spesso si può trattare di cose banali o, cmq, non mostruose.

            poi ti assolvono, ma di questo a feltri
            non

            importerà niente e non pubblicherà la

            notizia.

            Hai rotto le palle con 'sto Feltri (...e usa
            la maiuscole quando servono!)... tu l'hai
            chiamato ad esempio e tu continui a
            menzionarlo.
            Ti ha forse molestato?No, ma detesto questo modo di fare giornalismo.


            Purtroppo è già successo.

            Leggasi sopra: incompetenza e presunzione di
            tutte le persone chiamate in causa!Cioè?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nomi e cognomi?
      Sei una caccona puzzolente e vergognosa!
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione.
    Dall'articolo...Su uno di questi siti un utente internet si è era imbattuto..."si è era"Saluti e buon lavoro.
Chiudi i commenti