Wintel a caccia di telefonini e PDA

Microsoft e Intel insieme nel wireless annunciano lo sviluppo congiunto di smart phone e PDA. Obiettivo: una piattaforma standard


Cannes – Il cosiddetto “duopolio Wintel” estende la propria influenza anche alle reti wireless, un settore dove Microsoft e Intel svilupperanno insieme nuovi modelli di PDA e smart phone.

La notizia è stata ufficializzata con un annuncio durante la manifestazione 3GSM World Congress 2002. L’accordo prevede la produzione di dispositivi mobile basati sulle piattaforme software Pocket PC e Smartphone 2002 di Microsoft e l’architettura hardware PCA (Personal Internet Client Architecture) di Intel.

I due colossi sperano, con questa collaborazione, di favorire lo sviluppo di una nuova generazione di applicazioni e servizi wireless per i segmenti di mercato consumer ed enterprise e di accelerare la disponibilità sul mercato di soluzioni portatili di altri produttori di software e hardware wireless.

Nell’ambito dell’iniziativa, Microsoft ha dunque confermato il proprio supporto per Intel PCA, progetto di sviluppo per la realizzazione di dispositivi per le comunicazioni wireless che combinano comunicazioni voce e funzionalità per l’accesso a Internet.

“La collaborazione con Intel offrirà alle aziende una base per introdurre rapidamente sul mercato dispositivi portatili basati su Windows” ha commentato Ben Waldman, vice presidente della Mobility Division di Microsoft. “In ultima analisi, il nostro obiettivo è di accelerare l’introduzione sul mercato di dispositivi innovativi, intelligenti e a basso costo capaci di offrire vantaggi competitivi a clienti, operatori delle telecomunicazioni e al settore in generale”.

“Con la graduale integrazione dei dati all’interno dei dispositivi wireless, le soluzioni combinate di Intel e Microsoft consentiranno di introdurre i dispositivi e le applicazioni wireless negli ambienti enterprise a livello globale” ha affermato Ron Smith, vice presidente senior e general manager del Wireless Communications and Computing Group di Intel. “I produttori di dispositivi wireless, gli sviluppatori di software, i service provider e gli utenti potranno trarre vantaggi dall’esperienza di Intel e Microsoft nel settore wireless”.

Intel e Microsoft sperano, con questa unione, di dar vita ad una piattaforma che, come successe 20 anni fa con il PC, si trasformi in uno standard di fatto per l’intero mercato mobile. Questo, secondo i due giganti, potrà favorire “la progettazione e la distribuzione di prodotti di qualità elevata”.

Proprio recentemente Intel ha lanciato sul mercato i suoi primi processori basati su XScale, una nuova architettura con cui l’azienda promette di rivoluzionare l’intero mercato dei PDA e addirittura “stabilire un nuovo termine di paragone in fatto di consumi e prestazioni”.

La grossa novità in casa Microsoft riguarda invece il rilascio, alla fine di giugno, di Smartphone 2002, il sistema operativo annunciato proprio in occasione della manifestazione internazionale .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    gran bella novità...
    IBM ci e' arrivato solo ora?wmware esiste da un bel pezzo e qualcuno mi spiega in cosa consiste la novita'?La sagra dell'inutilita' a partire dalla notizia per passare poi ai commenti precedenti, per arrivare a questo commento per finire con quelli che seguiranno..
  • Anonimo scrive:
    altro che testing...
    Io vmware su host Linux lo uso tutti i giorni per lavorare, e' veramente una figata, mi ha permesso di usare finalmente Linux come sistema desktop e garantisco nella maniera piu' assoluta che da quando ho fatto questa scelta ed ho acquistato vmware finalmente lavoro tranquillo e sereno... cosi' mi rimane anche piu' tempo per la topa... come giustamente qualcuno di voi ha fatto notare... volente o nolente prima di questa scelta ero crash&patch-dipendente! ...a forza di riavviare windows installare e disinstallare programmi, sostituire l'hardware e ripulire c:/temp, ci manca poco che mi scordavo come era fatta....
  • Anonimo scrive:
    Tutto bello, ma.......
    E' assolutamente fuori di dubbio che da diverso tempo ormai vmware sia l'applicazione piu' innovativa del settore informatico.....ma c'e' un altro aspetto che va fatto notare. La versione 2.x, da me regolarmente acquistata, costava 90$ ed erano previsti sconti per studenti; la versione 3.x, che pure ha diverse funzionalita' in piu', ne costa 300 e non sono previste agevolazioni per chicchessia. Non parliamo di GSX ed ESX. Potrebbe il distributore Italiano spiegarci qualcosa a questo riguardo...cosa esattamente giustifica un aumento superiore al 200% nei prezzi ?Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto bello, ma.......
      Da quello che ne so io la versione di VMWareExpress per Linux costava 99$ e io l'ho acquistataun anno fa. Recentemente pero` questa versionee` stata abbandonata e rimane solamente laversione Workstation (che costa 300$ come dici tu). Comunque a me che avevo gia la Express 2.0mi e` stato offerto l'upgrade a Workstation 3.0per altri 99$. Ma devo dire che ne valeva la pena.La 3.0 va davvero bene.- Scritto da: Paolo Dell'Unto
      E' assolutamente fuori di dubbio che da
      diverso tempo ormai vmware sia
      l'applicazione piu' innovativa del settore
      informatico.....ma c'e' un altro aspetto che
      va fatto notare. La versione 2.x, da me
      regolarmente acquistata, costava 90$ ed
      erano previsti sconti per studenti; la
      versione 3.x, che pure ha diverse
      funzionalita' in piu', ne costa 300 e non
      sono previste agevolazioni per chicchessia.
      Non parliamo di GSX ed ESX. Potrebbe il
      distributore Italiano spiegarci qualcosa a
      questo riguardo...cosa esattamente
      giustifica un aumento superiore al 200% nei
      prezzi ?
      Saluti
  • Anonimo scrive:
    Mainframe?
    come si desume da:http://www-1.ibm.com/servers/gli x-series *non* sono mainframe maserver intel based.Le differenze a livello tecnico sono sostanziali, ma se non si è pratici di computer & affini basta consultare il listino prezzi pernotare una certa diversita' rispetto ai mainframe ;-)
  • Anonimo scrive:
    a quando il MAC!?
    a quando una vm valida per emulare un MAC moderno?osX per intenderci...
    • Anonimo scrive:
      Re: a quando il MAC!?
      ciao,- Scritto da: Angius
      a quando una vm valida per emulare un MAC
      moderno? osX per intenderci...quella non e` una vm, almeno come implementato da vmware, ma un emulatore (in quanto mac os X gira solo su piattaforma powerpc e non su i386)
      • Anonimo scrive:
        Re: a quando il MAC!?
        Beh om realtà maxOSX gira su darwin+BSD+cocoa, darwin e bsd girano perfettamente su intel, basterebbe che quelli dell apple rilasciassero cocoa per intel che dopotutto è un window manager quindi non credo sia eccessivamente complicato, infatti lo stanno facendo.
  • Anonimo scrive:
    Ottimo!
    L'ho visto in azione diverse volte, è veramente eccezionale!Come dice l'articolo è fantastico per fare i testing di software, in quanto permette di fare diversi test con diverse configurazioni (hardware, selezionandolo/dis/attivandolo tra quello presente nel sistema, e ovviamente software) senza danneggiare e rischiare il sistema "host" che intanto è in esecuzione.E poi fa sempre il suo effetto vedere una finestra di Win mentre si usa Linux e viceversa :-)VMWARE rulez!Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo! (ottima una sega!)
      Come al solito siamo così tecnologicamente avanzati in alcuni campi, e ci scordiamo di altri che ci renderebbero ben più felici.A quando una versione di moglie che consente di far girare fino a 20 amanti nel proprio spazio operativo, magari condividendoci risorse insieme?Per tutti: applicatevi a qualcosa che generi benessere vero!!! Non a meri strumenti informatici ... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo! (ottima una sega!)
        ma che film hai visto stanotte?lo so che stiamo male...ma senza vmware forse starei anche peggio perchè per fare le mie prove dovrei spendere centinaia di milioni e invece così vado un pò più lento, ma c***o, vado!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo! (ottima una sega!)
        scusate ma cossa c'entra questo messaggio, è off-topic! Al di là di quello che dici, che posso anche condividere, perché sporchiamo ogni giorno le m.list con messaggi che non c'entrano?VMWare è una figatona: certo, il mouse di Windows sotto Linux è un po' lento con le prime versioni di VMW., ma ora è tutto ok. Soprattutto è "invaluable" per il test del software, almeno noi lo utilizziamo così qui in ufficio.ciaorekkins
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottimo!
          ragazzi...oh, si puo' fare ironia ognitanto o no?Dai, se pigliate sempre tutto cosi sul serio a 40 anni vi piglia un'infarto e non vi eravate ancora divertiti....Forza!!!staccate la spina saltuariamente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo!
            - Scritto da: Gian
            ragazzi...
            oh, si puo' fare ironia ognitanto o no?Gian,meno male lo hai scritto tu questo messaggio... volevo farlo io ma avevo rinunciato... tanto!Ora non si pole + manco scherza' sulla topa.coddissi.Andrè
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo!
      confermo in toto.E' comodissimo per fare il testing pre-rilascio. Se ti incarta tutto, butti via e prendi l'immaggine nuova e hai di nuovo un pc bello pulito come se fosse stato rilasciato e il tutto con meno tempo per fare le stesse cose con ghost.Peccato che non emuli pienamente le direct x :))
Chiudi i commenti