Wired, ecco i vaporware 2003

Ai vertici della classifica 2003 ancora videogame di cui si chiacchiera ma che non si vedono. A seguire PDA da polso e gioiellini hi-tech che riempiono, per ora, solo visionarie brochure
Ai vertici della classifica 2003 ancora videogame di cui si chiacchiera ma che non si vedono. A seguire PDA da polso e gioiellini hi-tech che riempiono, per ora, solo visionarie brochure


Internet – Per il settimo anno consecutivo, l’edizione on-line del celebre magazine Wired ha stilato in collaborazione con i propri lettori la classifica dei “vaporware”, termine utilizzato per indicare quei prodotti che, seppur annunciati da tempo, non sono ancora apparsi sul mercato (e non è detto che vi appaiano mai…).

Ancor più dello scorso anno, le prime posizioni della nuova classifica Vaporware sono dominate dai videogiochi.

Nel 2003 la palma di prodotto “fantasma” andò al gioco Duke Nukem Forever , la cui data di uscita, tanto per cambiare, è appena slittata al 2005 . Questo titolo si è riconfermato il più votato dell’anno ma, anziché riassegnargli la prima posizione della classifica, Wired ha preferito inventarsi un nuovo “premio”, il Lifetime Achievement Award.

Stranamente, fra i primi 10 vaporware di quest’anno non compare Doom III , terza rivisitazione di uno dei capostipiti dei “first person shooter”.

Quest’anno i lettori di Wired hanno votato in massa Half-Life 2 , l’attesissimo – appunto – titolo videoludico di Valve. Oltre ai vari ritardi legati allo sviluppo del gioco, Half Life 2 è stato di recente protagonista di un clamoroso furto di codice , poi apparso su Internet, che ne ha ulteriormente spostato la data di uscita di alcuni mesi (si parla di aprile). Secondo alcuni fan del gioco, la porzione di codice trafugato non giustificherebbe un nuovo e così importante ritardo nella commercializzazione di Half Life 2 : da qui il sospetto che Valve abbia utilizzato il furto per coprire contrattempi di altro tipo.

Il secondo vaporware del 2003 è Fallout 3 , altro sequel di un illustre titolo per PC il cui team di sviluppo, Black Isle Studios, è stato recentemente sciolto dall’editore Interplay. “Nonostante sia ben noto che il gioco è defunto, l’azienda continua a voler far credere che il progetto sia ancora vivo e vegeto”, commenta Wired.

La terza posizione è toccata a Phantom , console da gioco che la piccola società americana Infinium Labs promise di rilasciare entro la fine del 2003. Di questa console si sa ancora poco o nulla e, fino alla recente presentazione della line-up di sviluppatori e di titoli, non erano pochi quelli che la ritenevano soltanto una bufala .

Al quarto posto c’è un altro gioco di Valve, Team Fortress 2 , il cui primo annuncio venne dato cinque anni or sono e di cui, a oggi, non si hanno ancora notizie precise. Fra i giocatori c’è chi inizia a credere che questo titolo farà la fine di Duke Nukem Forever : ogni anno è quello buono… per rimandare al prossimo.

Nelle ultime sei posizioni della classifica Vaporware i giochi escono di scena per far posto a gadget hi-tech che, pur se promessi da tempo, sembrano avere una forte allergia agli scaffali dei negozi. Fra questi il prodotto più votato è stata la Wi-Fi SD Card per Palm di SanDisk, una scheda wireless che sarebbe dovuta uscire sul mercato all’inizio dello scorso anno e che, fino a questo momento, si è vista solo nella versione per Pocket PC.

Al sesto posto c’è RealPC , un emulatore x86 per Mac, seguito da vicino dall’ HDTV di TiVo, un videoregistratore digitale per la TV ad alta definizione.

L’ottavo gradino è occupato dal Wrist PDA , il palmare da polso annunciato nel 2002 da Fossil e basato su PalmOS. Nonostante l’azienda abbia svelato da tempo i modelli che comporranno la sua linea di PDA da indossare, la loro data di uscita sul mercato è ancora avvolta da una fitta nebbia.

Il penultimo vaporware del 2003 è Amiga OS 4.0 , un sistema operativo che, nonostante sia già stato protagonista di alcune dimostrazioni dal vivo, non è ancora stato commercializzato. “Forse non è una coincidenza – scrive Wired – che Amiga occupi la stessa nona posizione dei Vaporware Awards che lo scorso anno le fu assegnata dai lettori per non essere riuscita a lanciare sul mercato le tanto promesse macchine Amiga. L’hardware è ora finalmente apparso, ma il sistema operativo è ancora mancante”.

In coda alla classifica c’è RadioSHARK , un dispositivo per Mac che dovrebbe fornire all’utente funzioni avanzate per la registrazione programmata di trasmissioni radio AM/FM e via Internet.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 01 2004
Link copiato negli appunti