Word ed Excel si imparano alla Bocconi

Il progetto è finanziato dalla Regione Lombardia e dal Fondo Sociale Europeo, per ottenere la Patente Europea del Computer, via Microsoft


Roma – Si moltiplicano i progetti in tutta Italia per diffondere i corsi che possono portare all’acquisizione della Patente Europea del Computer (ECDL), una certificazione che è stata spesso contestata perché identificata, non sempre a ragione, con la promozione di software proprietario, in particolare quello prodotto da Microsoft.

In questa direzione si muove in queste ore l’Università Bocconi che in una nota ha annunciato un corso gratuito per i propri studenti mirato all’ECDL e finanziato dalla Regione Lombardia e dal Fondo Sociale Europeo.

Lo scopo dell’ECDL è come sempre quello di ottenere un livello di conoscenza all’uso del computer certificato a livello internazionale ed effettivamente utile in un mondo del lavoro che di rado pone e si pone la questione delle tecnologie proprietarie come antitetiche al Software Libero e a quanto quest’ultimo rappresenti.

Agli studenti viene spiegato che “qualora non avessi ancora sostenuto l?esame di Informatica potrai recuperarlo agevolmente: infatti, superando quattro dei sette moduli previsti per conseguire la Patente Europea, e precisamente Gestione risorse,Word, Excel e Internet, la registrazione del voto o dell?idoneità informatica sarà fatta automaticamente”.

I corsi gratuiti si terranno a partire dal 4 novembre e termineranno il 29 novembre. La data dell’esame è fissata per il 2 dicembre. Il calendario delle lezioni è riportato nella pagina web “Corso” che è possibile trovare all’indirizzo: www.uni-bocconi.it/ecdlfse .

Nella nota diffusa ieri, l’Università ha spiegato anche che i posti disponibili “sono solo 160. Se ti iscrivi al corso e vieni accettato sei vincolato a seguire. Se ti ritiri, non avrai la possibilità di frequentare altre iniziative finanziate dal FSE e dalla Regione Lombardia”.

Altre informazioni sulla ECDL sono disponibili qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ehehehehe
    300 imprese: visto il panorama italiano del lavoro, significa meno ( MOLTO MENO ) dello 0,1% delle aziende esistenti!!E lo definiamo un successo ?????????Signori, Signori , vendesi aria fritta !!!!!Tra le altre cose non viene specificato il tipo di azienda: 10 a 1 che il 50% era del settore informatico......Povera Italia, se continuiamo a tenerci in giro 'sto tipo di gente .....Saluti
  • Anonimo scrive:
    E' tutta scena!!...
    Alle ditte proprio come ai privati invece piace e parecchio l'idea di usare una (o zero) licenza per tanti pc...Evidentemente ci vogliono prendere in giro, o sono così sprovveduti da non rendersene conto...Si sa benissimo che i primi a copiare sono proprio chi dovrebbe impedirlo...
  • Anonimo scrive:
    ma --
    Nutro forti dubbi che le info della BSA piacciono agli italiani
    • Anonimo scrive:
      Re: ma
      Questo lo dici tu."La BSA segnala bancarotta e l'imminente chiusura", questa è una notizia che piacerebbe a tutti gli italiani :)
Chiudi i commenti