X-Box, primi chip in produzione

Nvidia manda in produzione i primi due chip chiave della console di Microsoft, fra cui il portentoso cuore grafico di Xbox. Microsoft non perde tempo e prepara il terreno per l'imminente attacco al "covo" dei suoi rivali: il Giappone

Taipei (Taiwan) – Nell’ancor lungo conto alla rovescia che separa XBox dal mercato si sono appena messi in moto i primi ingranaggi che preludono alla produzione in serie della console.

Nvidia ha infatti annunciato che due dei processori chiave di XBox, la Graphics Processing Unit (XGPU) e l’XBox Media Communications Processor (MCPX), sono entrati in produzione presso le fabbriche di Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC), lo stesso chipmaker che produce i chip Cyrix per conto di Via.

Sia l’XGPU, il chipset grafico, che l’MCPX, il southbridge di Xbox, sono prodotti con un processo di fabbricazione a 0,15 micron e sette livelli di metallizzazione.

L’XGPU contiene oltre 60 milioni di transistor, ha una frequenza di clock di 250 MHz e sprigiona una potenza pari a 125 milioni di poligoni al secondo e 4 miliardi di pixel al secondo, una prestazione che surclassa abbondantemente l’attuale GeForce 2.

L’MCPX è invece basato su due DSP in grado di generare 4 miliardi di operazioni al secondo, potenza che verrà dedicata principalmente all’elaborazione dell’audio posizionale 3D (fino a 64 canali) ed alla comunicazione ad alta velocità con l’esterno e fra periferiche. Secondo molti esperti l’XGPU si basa sulla stessa tecnologia dell’imminente NV20, il prossimo chipset grafico che Nvidia potrebbe commercializzare con il nome di GeForce 3.

L’XGPU sarà affiancata da una CPU Intel da 733 MHz, una frequenza di clock che inizialmente si pensava potesse salire ad 1 GHz ma che evidentemente gli ingegneri di Microsoft hanno ritenuto più che sufficiente. Le specifiche rivelate da Bill Gates lo scorso gennaio parlano anche di 64 MB di RAM e di un hard disk da 8 GB su cui l’utente potrà salvare partite, software dalla rete e pagine Web.

Il sistema operativo di XBox sarà basato sul kernel di Windows 2000 e adotterà le librerie multimediali DirectX 8. Questo fattore, in particolare, ha attratto un gran numero di sviluppatori, allettati soprattutto dalla possibilità, in futuro, di portare giochi per PC verso Xbox e viceversa con pochissime modifiche al codice.

Ad oggi il colosso di Redmond ha firmato accordi con oltre 200 editori e sviluppatori di giochi, fra i quali Electronics Arts, che si è già impegnata a fornire 10 titoli per il periodo di lancio della console. Un primo assaggio dei titoli che saranno disponibili per XBox lo si può avere qui . Microsoft è maestra nell’imparare dagli errori degli altri, in questo caso dai contrattempi di Sony con la PS2, e così non solo ha cercato di smistare la produzione di XBox su più fabbriche, ma ha anche cercato di iniziare la produzione della “materia prima”, i chip, in tempo per il debutto della console.

Microsoft ha già annunciato con largo anticipo il periodo di uscita della console: l’autunno 2001 per gli USA e il Giappone e la primavera 2002 per l’Europa.

Il primo mercato verso cui Microsoft partirà all’attacco è proprio il Giappone, la patria di giganti dell’intrattenimento come Sony e Nintendo. Qui il big di Redmond ha stretto pochi giorni fa un’alleanza con due società, Softbank Commerce e Happinet, per spingere con più efficacia XBox sul mercato nipponico.

Microsoft si potrà avvalere delle reti di vendita delle due aziende, entrambe grossi distributori di software e apparecchi consumer. Per Microsoft quello giapponese è infatti un mercato molto importante perché rappresenta da sempre il cuore dell’intera industria dei videogiochi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • antonio baldi scrive:
    bè dopo 8 anni?
    bè dopo 8 anni cosa è cambiato?
  • nome e cognome scrive:
    che oggetto scemo ? devo solo commentare
    mah alla fine è colpa delle case produttrici ke fanno pagare giochi molto di più di quanto dovrebbero...warez.com è solo un portale-... tra l'altro usa google stesso come motore di ricerca
  • Anonimo scrive:
    videogiochi e software
    Prima la finiscano le software-house di imporre prezzi assurdi,poi,casomai,si vedrà!
  • Anonimo scrive:
    Mi uccido se lo chiudono :-)
    Non proprio,cmq non è giusto alla fine che cosa ci chiuderanno tutto Internet???
  • Anonimo scrive:
    ---
    Messaggio sospeso su richiesta degli interessati. Per informazioni contattare la redazione.
  • Anonimo scrive:
    ciao
    ciao
  • Anonimo scrive:
    WAREZ UNO SCANDALO MONDIALE
    vorrei esprimere la mia costernazione per cio' che sta accadendo a warez. dietro la chiusura del sito ci sta la CIA in quando so per certo che i siti che sponzo-rizzano Warezze ci stanno i siti pornocrafici con le foto di glinton e monika lewinsiksnskisnsi.nuda.taddeo scimasecca
  • Anonimo scrive:
    quake 3
    scusate sono un pivello e volevo sapere dove potrei scaricarmi la full version di quake 3.i frandi esperti di warez me lo sapranno indicare no? ahahah :-))
    • Anonimo scrive:
      Re: quake 3
      - Scritto da: vegeta ssj 4
      scusate sono un pivello e volevo sapere dove
      potrei scaricarmi la full version di quake
      3.i frandi esperti di warez me lo sapranno
      indicare no? ahahah :-))non ho capito che cazzo ti ridi!!!!comunque il gioco si trova:https://www.idrive.com/q303/files/Shared/ehttps://www.idrive.com/q301/files/Shared/Se mi spieghi perchè hai scritto ahahah riderò anche io.Mi raccomando sbrigati a scaricarlo!
  • Anonimo scrive:
    non cambiera' niente
    Chiudendo quattro (o anche 10 o 100) siti dedicati al warez non cambiera' certo nulla.. ci sono svariati modi per procurarsi warez (non ve lo devo di certo dire io come fare...), e warez.com non e' certo indispensabile ... magari ritornera' tra qualche mese con un altro nome (come si diceva in un altro commento), o non tornera' piu'.. ma ci saranno ugualmente centinaia di gigabytes warez da scaricare :)
  • Anonimo scrive:
    Niente di nuovo.
    Per chi segue i siti warez non c'e' nessuna novita'. Questi siti appaiono, offrono quello che hanno per qualche mese e infine chiudono, per poi riapparire dopo un po' di tempo con un altro nome. Tutto questo per ovvi motivi legali. Warez.com e' online da moltissimo tempo per essere un sito warez. John Sterling non poteva certo pensare che le grandi corporation stessero a guardare per sempre, dato che vivono creando e vendendo i programmi che lui contribuisce a regalare in cambio di qualche click sui banner degli sponsor.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente di nuovo.
      Vedo che l'ignoranza sul mondo warez abbonda...- Scritto da: Sam
      Per chi segue i siti warez non c'e' nessuna
      novita'. Questi siti appaiono, offrono
      quello che hanno per qualche mese e infine
      chiudono, per poi riapparire dopo un po' di
      tempo con un altro nome. Tutto questo per
      ovvi motivi legali. Warez.com e' online da
      moltissimo tempo per essere un sito warez.
      John Sterling non poteva certo pensare che
      le grandi corporation stessero a guardare
      per sempre, dato che vivono creando e
      vendendo i programmi che lui contribuisce a
      regalare in cambio di qualche click sui
      banner degli sponsor.
  • Anonimo scrive:
    Io lo chiuderei... (leggere)
    ... ma non perché sia un sito pirata, bensì perché, in genere, linka soltanto schifezze... ;-))Tra una finestra e l'altra non si riesce mai a trovare un tubazzo di niente... soltanto i siti con Britney Spears nuda proliferano...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo chiuderei... (leggere)
      Il sito è fatto benissimo, così i novellini non troveranno mai niente, mentre i warez-maniaci se la godono.... ;))- Scritto da: ambarabs
      ... ma non perché sia un sito pirata, bensì
      perché, in genere, linka soltanto
      schifezze... ;-))
      Tra una finestra e l'altra non si riesce mai
      a trovare un tubazzo di niente... soltanto i
      siti con Britney Spears nuda proliferano...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io lo chiuderei... (leggere)
        E cioe'?Per trovare gli mp3 nessun problema, ma se si parla di giochi tutti fanno finta di sapere e alla fine nessuno sa nulla.Credo sia una cosa per pochi (quelli che realmente possono scaricarsi in poco tempo oltre 200 Megabyte di software), ma se e' per pochi mi domando perche' si fa tanto chiasso?Ciao- Scritto da: avolo
        I "warez-maniaci" (che ca##o di definizione)
        non
        hanno certo bisogno di passare attraverso
        questi
        siti web... ci sono metodi ben più raffinati.

        ciao ciao
  • Anonimo scrive:
    Ci risiamo
    Sembra di tornare ai tempi del processo a 2600.com. Ora un giudice miope che non sa nemmeno cosa sia internet costringerà il sito (gestito da uno quasi sconosciuto) a pagare e a togliere i link, e il sito risolverà il problema togliendo i link ipertestuali e lasciando la semplice scritta dell'indirizzo sulla quale si può utilizzare il solito copia/incolla. Le case produttrici infine saranno felici di aver fatto finta di colpire la pirateria, mentre i siti di ricerca famosi, gestiti dalle stesse, continueranno imperterriti a fornire gli stessi link che Warez.com non potrà più fornire. Alla faccia della legge uguale per tutti. Il vero obiettivo non è la pirateria, ma chi dà o può dare fastidio alle grandi corporations.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci risiamo

      Alla faccia della legge uguale per
      tutti. Il vero obiettivo non è la pirateria,
      ma chi dà o può dare fastidio alle grandi
      corporations.Insomma prendi un pala, scavati una bara bella profonda, mettiti in bilico e insulta le migliaia di persone che ti cirondano sperando che non decidano di seppellirti vivo.Fenomeni come napster e la pirateria in generale fioriscono perchè le grandi corporation, come le chiami tu, hanno pasturato bene, e ora che stanno alzando la voce le cose peggioreranno pure.Se in passato hanno adottato strategie di vendita perdenti (case discografiche inculuse) ora devono pagare il conto e possono piangere fin che vogliono, se sono incapaci è colpa loro.
Chiudi i commenti