Xbox, casa in fiamme

L'alimentatore della console videoludica avrebbe causato 100mila dollari di danni nella casa di un aficionado

Roma – Ci sarebbe l’alimentatore di Xbox 360 infilato in uno spazio troppo angusto dietro un incendio che ha danneggiato l’abitazione di una famiglia di Little Rock, in Arkansas, negli Stati Uniti. Nessuno era in casa quando i vigili del fuoco locali sono dovuti intervenire per porre fino ad un incendio. A loro dire è stato causato dall’alimentatore della console che pure la famiglia dichiara essere stata lasciata spenta.

l'alimentatore Il capitano dei vigili del fuoco locali, Jason Weaver, ha dichiarato che gli investigatori hanno individuato la fonte dell’incidente nell’alimentatore della Xbox 360. “Era fuso – spiega – parrebbe che lo avessero posto contro il muro in una fessura, cose come quelle hanno bisogno di spazio per dissipare il calore”.

Qualche anno fa Microsoft aveva dovuto richiamare i cavi di alimentazione della sua prima Xbox e l’azienda ora spiega che questo genere di incidente, causato dal surriscaldamento, potrebbe accadere con una incidenza di 1 caso su 10mila: per questo sottolinea la necessità di non rovinare i cavi, magari piegandoli troppo strettamente, di non appoggiare gli alimentatori su superfici inadatte, l’ideale è porlo sul pavimento, e di sganciare l’alimentazione dalla presa quando non si usa l’apparecchio per lunghi periodi. Tutte indicazioni contenute nel manuale dell’utente.

la casa Si tratterebbe, dunque, di un caso in cui all’alimentatore non è stato dato sufficiente spazio di aerazione. C’è chi mette in dubbio la ricostruzione delle vittime dell’incendio, secondo cui la Xbox non era accesa al momento dell’incidente. Sia come sia, si ritiene che i danni causati dall’incendio siano di circa 100mila dollari.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andreabont scrive:
    Linux a pagamento?? che senso ha??
    Ma scusate, di solito linux si mette per due principali motivi (oltre che per gli ennesimi secondari)1) é stabile più di windows2) E' GRATUITOConsiderando la seconda che senso ha prendere un sistema base linux pagandolo quando ci sono molti altri sistemi base linux completamente gratuiti ????
    • Cippa scrive:
      Re: Linux a pagamento?? che senso ha??

      2) E' GRATUITOciccio: NON è gratuito, è libero. c'è una differenza ENORME.Poi è chiaro che chi vuole "linux che sembra windows" non avrà niente in contrario a pagarlo. Contento lui...
    • Pantalone scrive:
      Re: Linux a pagamento?? che senso ha??
      - Scritto da: Andreabont
      Ma scusate, di solito linux si mette per due
      principali motivi (oltre che per gli ennesimi
      secondari)

      1) é stabile più di windowsROTFL!Forse, giusto se lo confronti con windows 98...Ma non mi sembra serio.
      • Quello la scrive:
        Re: Linux a pagamento?? che senso ha??

        ROTFL!
        Forse, giusto se lo confronti con windows 98...
        Ma non mi sembra serio.Ecco un'altro che non ha mai provato linux.Li uso tutti e due e ti posso garantire che, sebbene alcune distribuzioni con software molto aggiornato come *buntu o Debian-testing hanno stabilità paragonabile a WindowsXp, ma distribuzioni rock-solid come Slackware o Debian-stable sono *decisamente* al di sopra.Tralasciando tutti i windows esterni alla famiglia NT, che sono stati degli obbrobri (95, 98, Me) bisogna ammettere che i sistemi windows sono ormai *più che sufficientemente stabili* per l'utente standard, dunque non ha molto senso dire che, in questo campo, linux è meglio perchè è più stabile. In ambito server invece per avere stabilità sufficiente devi comperarti bestioni tipo windows2003server con il loro enorme costo in termini di:1)licenza2)hardwareIn questo campo linux fa la differenza. Il costo di licenza è zero. La necessità di hardware potente è dettata dal carico di lavoro e non dal sistema operativo.COMUNQUE, io consiglio linux anche per il proprio desktop/portatile :-)
  • maintux scrive:
    Considerazioni e Perplessità
    Mah... credo che questa distibuzione abbia nobili scopi, cioè quelli di avvicinare "la massa" al sistema linux del quale io sono un grande sostenitore, ma quello che mi lascia abbastanza perplesso è il fatto che in qualche modo si snaturalizzi la bellezza del "non automatizzato" e della customizzazione, per intenderci io uso ArchLinux che è una delle distibuzioni meno automatizzate, questo perchè ritengo sia una delle cose piu belle, quella di avere pieno controllo sul sistema.Non vorrei che si generassero false illusioni, o meglio false aspettative sul sistema linux.Comunque staremo a vedere come evolverà questa distibuzione.Già che ci sono, ho un blog che si occupa di linux e in particolare di arch. per chi fosse curioso l'indirizzo è maintux.wordpress.comCiao Ciao
  • Mc Laden scrive:
    REACTOS AL TAPPETO!!!!!
    i russi hanno realizzato quello che doveva essere ReactOS, però in meno tempo.(rotfl)complimenti alle comunità che, a forza di fumare le canne hanno completamente perso qualsiasi treno.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)che coglioni..(anonimo)
    • OMG scrive:
      Re: REACTOS AL TAPPETO!!!!!
      che c'entra questo con REACTOS??? -.-
      • Mc Laden scrive:
        Re: REACTOS AL TAPPETO!!!!!
        solo per il fatto che i russi hanno realizzato un simil xp molto più in fretta di quelli che dovevano realizzare reactos.se non hai capito il concetto, allora vuol dire che ti stai fumando.. (rotfl)
        • Deboroh scrive:
          Re: REACTOS AL TAPPETO!!!!!
          - Scritto da: Mc Laden
          solo per il fatto che i russi hanno realizzato un
          simil xp molto più in fretta di quelli che
          dovevano realizzare
          reactos.

          se non hai capito il concetto, allora vuol dire
          che ti stai fumando..
          (rotfl)Se non hai capito che questo è un Linux col desktop di XP appiccicato sopra, mentre ReactOS mira ad avere la compatibilità binaria con Windows, allora vuol dire che fumi i copertoni dei TIR...
          • Mc Laden scrive:
            Re: REACTOS AL TAPPETO!!!!!
            ma dai.. questo lo sapeva anche un bambino.riprova, sarai più fortunato.(rotfl)
          • Remolo scrive:
            Re: REACTOS AL TAPPETO!!!!!
            - Scritto da: Mc Laden
            ma dai.. questo lo sapeva anche un bambino.

            riprova, sarai più fortunato.(rotfl)Tu hai appena dimostrato di non saperlo, oltreché di non avere la più pallida idea di cosa stai parlando.Complimenti, bella figura.
    • Nauseato scrive:
      Re: REACTOS AL TAPPETO!!!!!
      molto educato, grazie!
  • ombra85 scrive:
    No sorgenti: no grazie!
    Secondo me a breve chiuderanno il sito.I sorgenti non li trovo ed i download non vanno.
  • Andrea scrive:
    Dove stanno i sorgenti?
    non riesco a trovarli...una bella causa dalla FSF ?
    • cognome scrive:
      Re: Dove stanno i sorgenti?
      - Scritto da: Andrea
      non riesco a trovarli...una bella causa dalla FSF
      ?i sorgenti non devono rilasciarli per forza, almeno che non siano sorgenti GPL modificati; ma se hanno scritto del nuovo software non è necessario che il sorgente sia pubblicato né rilasciato sotto licenza GPL...(geek)
      • Andrea scrive:
        Re: Dove stanno i sorgenti?
        appunto...secondo te e' scritto tutto da scratch, kernel incluso? suvvia...
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Dove stanno i sorgenti?
          - Scritto da: Andrea
          appunto...secondo te e' scritto tutto da scratch,
          kernel incluso?No, è una Fedora modificata. E' probabile che le modifiche si limitino ad una serie di software proprietari (file manager e strumenti vari): in tal caso i sorgenti non sarebbero modificati.
    • Tuxer scrive:
      Re: Dove stanno i sorgenti?
      - Scritto da: Andrea
      non riesco a trovarli...una bella causa dalla FSF
      ?- Scritto da: Andrea
      non riesco a trovarli...una bella causa dalla FSF
      ?Non conosco la distribuzione in questione, pur avendone sentito parlare in passato......anche se... vabbè ...tralascio i giudizi personali.La tua domanda però sembra nascere dalla solita commistione/confusione tra software "libero" e software "a gratis".La GPL non ti vieta assolutamente di far pagare il software ... anzi è vero il contrario. Che il sw GPL venga rilasciato solitamente (anche) in versione gratuita, è un'eventualità che solo per ragioni "storiche" - diciamo cosi' - è diventata la prassi normale.Ma nulla impedisce a chiunque di chiedere "un prezzo", anche per i sorgenti del software.Ciò che è importante per il rispetto della GPL è che i sorgenti vengano comunque distribuiti, a prescindere dalle "modalità".Probabilmente - vado per ipotesi - il caso di questa distribuzione Linux è uno di quelli in cui non esiste una versione "gratuita", e per ottenere sia i binari che i sorgenti devi sganciare "il soldo".Se cosi fosse, nessun problema di "violazioni" delle clausole della GPL.
      • Andrea scrive:
        Re: Dove stanno i sorgenti?
        Alt. Attenzione. Forse la confusione la fai tu. Se leggi le feature, hanno delle "special kernel patch" e boiate del genere. Il kernel e' GPL. Idem Gnome (la vecchia versione di linux xp era basata su gnome). E idem tutte le applicazioni che gli affiancano e che modificano anche di uno sputo. Poi se anziche' gdm hanno fatto un un loro login manager bene, bravi. Ma quello che modificano lo DEVONO rilasciare.
        • Tuxer scrive:
          Re: Dove stanno i sorgenti?
          E chi ha detto che non rilasciano i sorgenti?Tu e qualche altro lo sostiene.Ma sulla base di cosa?I sorgenti possono scegliere di rilasciarli solo nel DVD che acquisti e non ad esempio sui server ftp; oppure - dopo che hai ordinato la distro e ti è arrivata a casa - solo dietro tua esplicita richiesta.E tutto questo senza contravvenire in alcun modo alla GPL.- Scritto da: Andrea
          Alt. Attenzione. Forse la confusione la fai tu.
          Se leggi le feature, hanno delle "special kernel
          patch" e boiate del genere. Il kernel e' GPL.
          Idem Gnome (la vecchia versione di linux xp era
          basata su gnome). E idem tutte le applicazioni
          che gli affiancano e che modificano anche di uno
          sputo. Poi se anziche' gdm hanno fatto un un loro
          login manager bene, bravi. Ma quello che
          modificano lo DEVONO
          rilasciare.
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            ok ma non c'è una singola persona che poi abbia messo online i sorgenti dopo esserseli fatti mandare?
        • next scrive:
          Re: Dove stanno i sorgenti?
          A me non torna una cosa però.Tutti quelli che utilizzano kernel linux modificati su router o altri dispositivi mica rilasciano i sorgenti.
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            ussì invecenei router netgear trovi pure la GPL cartacea e se richiedi i sorgenti te li danno
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: krane
            Non e' peggio dei contratti d'uso di librerie
            commerciali.Beh "l'imposizione di troppa libertà" che prevede la gpl non è una strada percorribile per molte piccole software house.A meno che tu non decida di pagare i tuoi dipendenti con i soldi del monopoli, ovvio...
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            ripeto ancora: reh hat paga i dipendenti con i soldi del monopoli?e poi se le piccole software house rilasciassero il programma sotto gpl nemmeno se ne accorgerebbero molti clienti...
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: gino
            ripeto ancora: reh hat paga i dipendenti con i
            soldi del
            monopoli?Ripeto che redhat ha il supporto economico di ibm.
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            ecchec'entra? la gpl non esclude il pagare il programma!!!
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: gino
            ecchec'entra? la gpl non esclude il pagare il
            programma!!!E chi ha detto il contrario!
          • krane scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            Non e' peggio dei contratti d'uso di librerie

            commerciali.
            Beh "l'imposizione di troppa libertà" che prevede
            la gpl non è una strada percorribile per molte
            piccole software house.Cioe ?Strano, mi sembra che questa software house russa non sia cosi' grande, eppure non ha problemi con la GPL.Neanche quelli che fanno modem ADSL hanno problemi con la GPL, tutte ditte enormi ?Strano, ieri si diceva che RedHat e' piccola perche' guadagna poco ed ora si dice che le piccole soceta' hanno problemi con la GPL... (rotfl)E stiamo parlando di gente che voglia usare la GPL direttamente, indirettametne (LGPL) e' ancora piu' comodo, ma ovviamente come per ogni contratto devi leggere bene le clausole.
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: next

            - Scritto da: krane



            Non e' peggio dei contratti d'uso di librerie


            commerciali.


            Beh "l'imposizione di troppa libertà" che
            prevede

            la gpl non è una strada percorribile per molte

            piccole software house.

            Cioe ?

            Strano, mi sembra che questa software house russa
            non sia cosi' grande, eppure non ha problemi con
            la
            GPL.Sicuramente fa anche altro.
            Neanche quelli che fanno modem ADSL hanno
            problemi con la GPL, tutte ditte enormi
            ?Il software lo puoi copiare/clonare con facilità, l'hardware è più complesso...
            Strano, ieri si diceva che RedHat e' piccola
            perche' guadagna poco ed ora si dice che le
            piccole soceta' hanno problemi con la GPL...
            (rotfl)Non so di cosa parli e non credo di averlo detto io.
            E stiamo parlando di gente che voglia usare la
            GPL direttamente, indirettametne (LGPL) e' ancora
            piu' comodo, ma ovviamente come per ogni
            contratto devi leggere bene le
            clausole.(?)
          • Collagene scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: next


            - Scritto da: krane



            Non e' peggio dei contratti d'uso di



            librerie commerciali.


            Beh "l'imposizione di troppa libertà" che


            prevede la gpl non è una strada percorribile


            per molte piccole software house.

            Cioe ?

            Strano, mi sembra che questa software house

            russa non sia cosi' grande, eppure non ha

            problemi con la GPL.
            Sicuramente fa anche altro.Cioe ?

            Neanche quelli che fanno modem ADSL hanno

            problemi con la GPL, tutte ditte enormi ?
            Il software lo puoi copiare/clonare con facilità,
            l'hardware è più complesso...E quindi ?

            Strano, ieri si diceva che RedHat e' piccola

            perche' guadagna poco ed ora si dice che le

            piccole soceta' hanno problemi con la GPL...

            (rotfl)

            Non so di cosa parli e non credo di averlo detto
            io.


            E stiamo parlando di gente che voglia usare la

            GPL direttamente, indirettametne (LGPL) e'
            ancora

            piu' comodo, ma ovviamente come per ogni

            contratto devi leggere bene le

            clausole.

            (?)Mai usato librerie a pagamento vero ?
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: Collagene

            Sicuramente fa anche altro.

            Cioe ?Che sicuramente hanno altre entrate derivate da altri prodotti/servizi


            Neanche quelli che fanno modem ADSL hanno


            problemi con la GPL, tutte ditte enormi ?


            Il software lo puoi copiare/clonare con
            facilità,

            l'hardware è più complesso...

            E quindi ?Pensaci


            Strano, ieri si diceva che RedHat e' piccola


            perche' guadagna poco ed ora si dice che le


            piccole soceta' hanno problemi con la GPL...


            (rotfl)



            Non so di cosa parli e non credo di averlo detto

            io.




            E stiamo parlando di gente che voglia usare la


            GPL direttamente, indirettametne (LGPL) e'

            ancora


            piu' comodo, ma ovviamente come per ogni


            contratto devi leggere bene le


            clausole.



            (?)

            Mai usato librerie a pagamento vero ?No, che io sappia le usi solo tu
          • pippo75 scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?

            Strano, mi sembra che questa software house russa
            non sia cosi' grande, eppure non ha problemi con
            la GPL.
            Neanche quelli che fanno modem ADSL hanno
            problemi con la GPL, tutte ditte enormi
            ?se uno a problemi con la GPL non la usa.
            Strano, ieri si diceva che RedHat e' piccola
            perche' guadagna poco ed ora si dice che le
            piccole soceta' hanno problemi con la GPL...
            (rotfl)è come la storia delle targhe alterne.
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            già infatti red hat usa la gpl per hobby -.-
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: gino
            già infatti red hat usa la gpl per hobby -.-redhat ha ibm come finanziatore e suse a novell.
          • Tuxer scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: next

            redhat ha ibm come finanziatore [...]Ma non basta evidentemente.La versione Enterprise RedHat se la fa pagare e - a giudicare dai listini - pure piuttosto bene.
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: Tuxer
            - Scritto da: next



            redhat ha ibm come finanziatore [...]

            Ma non basta evidentemente.

            La versione Enterprise RedHat se la fa pagare e -
            a giudicare dai listini - pure piuttosto
            bene.Lo so, ma se permetti ibm fa la differenza eccome, soprattuto per gli investimenti iniziali.Quando mi sono messo in proprio io avevo solo la mia famiglia che poteva coprire una mia eventuale necessità econimica emia famiglia != ibm!
          • Tuxer scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: next
            Lo so, ma se permetti ibm fa la differenza
            eccome, soprattuto per gli investimenti
            iniziali.
            Quando mi sono messo in proprio io avevo solo la
            mia famiglia che poteva coprire una mia eventuale
            necessità econimica
            e
            mia famiglia != ibm!Si, ma che significa tutto questo? Dove vogliamo arrivare? E' una colpa essere finanziati da un'azienda, o "aiutati" dalla famiglia?Rimanendo sulla tua metafora, se zio `Billy The Kid` non avesse dato le prime poppate dalla madre, oggi esisterebbe la Microsøft?O vogliamo dare retta a chi sostiene - uno solo al mondo ho sentito dire ciò nella mia vita - che "s'è fatto da solo"?La differenza che passa tra IBM e la tua o la mia famiglia è che aziende di quel calibro sganciano "la grana" solo quando fiutano l'affare. E se hanno deciso di finanziare uno dei più grossi "distributori" di software GPL, vuol dire che col software GPL si fanno i soldi.
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: Tuxer
            - Scritto da: next


            Lo so, ma se permetti ibm fa la differenza

            eccome, soprattuto per gli investimenti

            iniziali.

            Quando mi sono messo in proprio io avevo solo la

            mia famiglia che poteva coprire una mia
            eventuale

            necessità econimica

            e

            mia famiglia != ibm!

            Si, ma che significa tutto questo? Dove vogliamo
            arrivare? E' una colpa essere finanziati da
            un'azienda, o "aiutati" dalla
            famiglia?Ma una azienda che ti finanzi non la trovi!VIeni finanziato solo quando il progetto diventa di interesse economico, ma non prima.Che differenza c'è se ti finanzia la famiglia o un azienda?Oddio... se ti avesse dovuto finanziare la mia famiglia non saresti andato molto avanti...
          • Tuxer scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            Un' azienda non la trovi???VIeni finanziato solo quando il progetto diventa di interesse economico, ma non prima....Ma che vuol dire?Cioè, vorresti farci credere che IBM finanzia Linux e le imprese che ci girano attorno per spirito umanitario? Mica sono la "Fate bene fratelli". Mettono i soldi....cosi'... tanto perché non hanno di meglio da fare?Su dai, non si capisce proprio dove vuoi andare a parare.
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            poi da quando la gpl dice che i programmi non si devono pagare???è proprio il contrario...
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            l'ignoranza non ha limiti...red hat è il nome di una distro è vero...ma...RED HAT È ANCHE IL NOME DELL'AZIENDA!e io parlavo proprio di quello...e grazie per aver fatto anche il nome di novell...anche lei usa la gpl per hobby???e poi da quando la gpl dice che i programmi non si devono pagare???è proprio il contrario...
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            la risposta sulla gpl e i $$$ non era x te...
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: gino
            l'ignoranza non ha limiti...

            red hat è il nome di una distro è vero...ma...
            RED HAT È ANCHE IL NOME DELL'AZIENDA!
            e io parlavo proprio di quello...

            e grazie per aver fatto anche il nome di
            novell...anche lei usa la gpl per
            hobby???

            e poi da quando la gpl dice che i programmi non
            si devono pagare???è proprio il
            contrario...Guarda forse mi sono espresso male perchè non ho mai detto una cosa del genere.Tu fai così. Apri un'azienda, investi soldi in ricerca e tecnologia e dai tutto sotto gpl.I casi sono questi1) o tu economicamente ti puoi permettere un rischio del genere2) o hai qualcuno ti finanzia3) hai 18 anni, studi e hai una famiglia che ti mantiene
          • gino scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            e ti ripeto: chi ha aperto red hat ha corso un rischio, come tutti gli imprenditori!hanno fatto investimenti e hanno vinto la loro scommessacome c'è riuscito lui anche altri possono farlo, naturalmente servono soldi per iniziare, ma è possibile!
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            Gino ma che azzo di discorsi fai??Redhat è stata una delle prime distribuzini a nascere e sicuramente per hobby visto che all'epoca linux era quasi inutilizzabile.Chiedilo tu un prestito in banca o trovati un finanziatore per un progetto del genere.Fammi un fischio quando lo hai trovato.
          • Tuxer scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            Possiedi come me Hardware Netgear per il networking?Ti vuoi cimentare nell'hacking del firmware?Scaricati i Sorgenti dal sito ufficiale:http://kbserver.netgear.com/inquira/default.asp?ui_mode=answer&prior_transaction_id=198604&action_code=5&highlight_info=16778325,6,10&turl=http%3A%2F%2Fkbserver.netgear.com%2Fkb_web_files%2Fn101238.asp&answer_id=5393016#__highlight;)Ciao :)- Scritto da: next
            A me non torna una cosa però.
            Tutti quelli che utilizzano kernel linux
            modificati su router o altri dispositivi mica
            rilasciano i
            sorgenti.
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: Tuxer
            Possiedi come me Hardware Netgear per il
            networking?

            Ti vuoi cimentare nell'hacking del firmware?

            Scaricati i Sorgenti dal sito ufficiale:

            http://kbserver.netgear.com/inquira/default.asp?uiSembra uno spot pubblicitario!Grazie ma La risposta è no a entrambe le domande.
          • Tuxer scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            Ma che risposta è?Hai fatto una domanda?Eccoti la risposta ;-)Netgear usa software GPL per i suoi prodotti.E nel pieno rispetto della licenza in questione rilascia i sorgenti dei firmware all'indirizzo che ho postato sopra.La risposta alla tua domanda è SI: i "sources" vengono rilasciati. Torna, eccome se torna!Saluti- Scritto da: next
            Sembra uno spot pubblicitario!
            Grazie ma La risposta è no a entrambe le domande.
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: Tuxer
            Ma che risposta è?

            Hai fatto una domanda?

            Eccoti la risposta ;-)

            Netgear usa software GPL per i suoi prodotti.

            E nel pieno rispetto della licenza in questione
            rilascia i sorgenti dei firmware all'indirizzo
            che ho postato
            sopra.

            La risposta alla tua domanda è SI: i "sources"
            vengono rilasciati.Non capivo se eri serio o mi stavi prendendo per il culo!Grazie per la risposta sei stato molto gentile.
          • Tuxer scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            Ops....e perché mai avrei dovuto fare una cosa del genere??Il mio era solo un modo (maldestro a questo punto) per dire che i sorgenti ci sono eccome, ma che ti servono solo se intendi modificare il software del tuo router/modem. Ad altro non ti servono.Scusami tu se mi son lasciato fraintendere.Ciao- Scritto da: next
            Non capivo se eri serio o mi stavi prendendo per
            il
            culo!
          • next scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: Tuxer
            Scusami tu se mi son lasciato fraintendere.E' che mi aveva fatto ridere il tono del tuo post! E poi oggi è lunedì... devi avere pazienza..
          • Tuxer scrive:
            Re: Dove stanno i sorgenti?
            - Scritto da: next

            E' che mi aveva fatto ridere il tono del tuo
            post!
            ...e non hai tutti i torti.... ahaha :DMi sa che anche per me oggi deve essere Lunedì.
    • andy61 scrive:
      Re: Dove stanno i sorgenti?
      ... se emulano davvero la M$, i sorgenti non te li possono mica rilasciare, no?:-)
      • krane scrive:
        Re: Dove stanno i sorgenti?
        - Scritto da: andy61
        ... se emulano davvero la M$, i sorgenti non te
        li possono mica rilasciare,
        no?

        :-)...Ottimo, cosi' si prendono anch eun po' di denunce, in perfetta emulazione microsoft (rotfl)(rotfl)
  • linaro scrive:
    Clone?
    Bisogna essere folli per clonare una cosa che fa schifo... tenendo poi conto che di originale windows a ben poco la cosa è ancora piu' furba...
    • linaro scrive:
      Re: Clone?
      vabbè non fate battute sull'ortografia... (h)o scritto in fretta... :)
    • next scrive:
      Re: Clone?
      - Scritto da: linaro
      Bisogna essere folli per clonare una cosa che fa
      schifo... tenendo poi conto che di originale
      windows a ben poco la cosa è ancora piu'
      furba...Scusa ma kde non è forse la brutta copia di windows (graficamente parlando)?A quel punto meglio gnome con tutta la sua bruttezza che però almeno non ti ricorda xp.
      • gino scrive:
        Re: Clone?
        kde brutta copia di windows? ma ti sei fumato un cannone? ti sembra una brutta copia questa?http://www.kde.org/announcements/announce_4.0-beta4/kde4.0-beta4.png
        • next scrive:
          Re: Clone?
          - Scritto da: gino
          kde brutta copia di windows? ma ti sei fumato un
          cannone? ti sembra una brutta copia
          questa?
          http://www.kde.org/announcements/announce_4.0-betaPerchè tu non vedi somiglianze?Che poi il tuo sia più piacevole graficamente è un altro discorso ma ci sono una serie di elementi che sono di ovvia provenienza windows a partire dal menu K.
          • Quello la scrive:
            Re: Clone?

            Perchè tu non vedi somiglianze?
            [cut] ma ci sono una serie di
            elementi che sono di ovvia provenienza windows a
            partire dal menu
            K.Seguendo questo ragionamento, Kde sarebbe una copia di windows, Windows di Macintosh, Macintosh di un prototipo di sistema operativo della Xerox (che ha inventato il mouse :-) )D'altronde... il menu ha bisogno di un pulsante per essere aperto no? la copiatura dove sta? nel metterlo in basso a sinistra? se lo mettevano al centro del Desktop non era una copiatura? Bisogna distinguere le innovazioni: mouse, finestre, icone (inventate dalla Xerox) dalla semplice somiglianza grafica.In questa ottica (che secondo me è quella corretta), KDE, Gnome, la grafica di Windows e quella di Macintosh sono tutte copie (belle o brutte dipende dal gusto personale) dell'idea innovativa e originale della Xerox.E a me Kde sembra tecnicamente molto più valido e avanzato del gestore grafico di Windows, e graficamente più gradevole.
          • Quello la scrive:
            Re: Clone?
            Prima che qualche Apple-ista mi dica che hanno inventato loro le finestre posto un link che confermi quanto detto sopra. LEggete la sezione "Storia"http://it.wikipedia.org/wiki/Xerox_Star
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Clone?
        - Scritto da: next
        Scusa ma kde non è forse la brutta copia di
        windows (graficamente parlando)?No.
        • next scrive:
          Re: Clone?
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: next

          Scusa ma kde non è forse la brutta copia di

          windows (graficamente parlando)?

          No.Ciao alex. Passato bene il weekend?
      • Wilson scrive:
        Re: Clone?
        a dire il vero KDE è nato prima della UI di XP/98.KDE è nato come figlio di CDE che è roba dei primi anni '90 quando in giro c'erano ancora win 3.1 e DOS.quindi no, KDE non è la brutta copia della UI di WIndows, anzi si potrebbe dire che molte delle idee della UI di WIndows XP (ad esempio la barra laterale alle cartelle) sono originariamente state partorite se KDE.ma come sempre nell'infomratica tutti copiano tutti, nessuno si stupisce che tutte le macchine hanno 4 ruote, due davanti e due dietro, ma nessuno accusa la FIA di aver copiato Ford per questo.
    • pinco pallino qualunque scrive:
      Re: Clone?
      - Scritto da: linaro
      Bisogna essere folli per clonare una cosa che fa
      schifo... tenendo poi conto che di originale
      windows a ben poco la cosa è ancora piu'
      furba...Se è vero che più una cosa è condivisa da più persone e più è "normale", allora è normale che windows xp sia un ottimo prodotto, dato che la maggiorparte delle persone che usano un computer la pensano in questo modo.Tuttavia parlando con i "non normali" è come rivolgersi ad un muro.
  • pippo scrive:
    ora ti basta il crack ...
    ... e poi ti sembrera' proprio di avere installato Windows!
  • Anonimo scrive:
    Come avranno fatto ad emulare i crash?
    Come da oggetto, come avranno fatto ad emulare anche i crash di sistema?
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Come avranno fatto ad emulare i crash?
      Non preoccuparti, lo renderanno inusabile agli utenti desktop meno informatici ma più hobbisty al prossimo aggiornamento kernel o alle patch al server X, o perchè no quando non riusciranno a navigare in internet tramite WiFi sempre dopo un aggiornamento del sistema pocanzi descritto, quindi mettiti il cuore in pace ed aspetta visto che il software incluso è parecchio datato, ciao.
    • Overture scrive:
      Re: Come avranno fatto ad emulare i crash?
      Spareranno un contatore a random che farà apparire una schermata blu
      • spectator scrive:
        Re: Come avranno fatto ad emulare i crash?
        - Scritto da: Overture
        Spareranno un contatore a random che farà
        apparire una schermata
        blunooooooooo fanno partire lo screensaver quello con gli errori random di vari computertanto un utente che compra una cagata simile appena vede uno screensaver cosi riavvia subito!:)
    • next scrive:
      Re: Come avranno fatto ad emulare i crash?
      - Scritto da: Anonimo
      Come da oggetto, come avranno fatto ad emulare
      anche i crash di
      sistema?Utilizzano in modo nativo quelli di linux.
  • Nome e cognome scrive:
    Downloads?
    Non la fanno più scaricare? Mah
  • Braccobaldo scrive:
    Pesce d'aprile in ritardo!
    Oppure per ...ioni che pagano quello che potrebbero avere gratis
    • MandarX scrive:
      Re: Pesce d'aprile in ritardo!
      Però forse non è una cattiva idea...quasi quasi lo provo
      • next scrive:
        Re: Pesce d'aprile in ritardo!
        E' un sistema antipirateria come tanti altri e non capisco cosa ci sia da scandalizzarsi. Con cosa pensate gli abbiano pagati i programmatori, con la vodka?Ben vengono anche le distribuzioni commerciali se pagando si riceve un prodotto qualità.
        • uccello_gigante scrive:
          Re: Pesce d'aprile in ritardo!
          - Scritto da: next
          E' un sistema antipirateria come tanti altri e
          non capisco cosa ci sia da scandalizzarsi.Niente, basta che forniscano la sorgente...
          Con cosa pensate gli abbiano pagati i
          programmatori, con la
          vodka?
          Ben vengono anche le distribuzioni commerciali se
          pagando si riceve un prodotto
          qualità.E la sorgente, come da licenza.
          • next scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: uccello_gigante
            - Scritto da: next

            E' un sistema antipirateria come tanti altri e

            non capisco cosa ci sia da scandalizzarsi.

            Niente, basta che forniscano la sorgente...


            Con cosa pensate gli abbiano pagati i

            programmatori, con la

            vodka?

            Ben vengono anche le distribuzioni commerciali
            se

            pagando si riceve un prodotto

            qualità.

            E la sorgente, come da licenza.Con la sorgente intendi i sorgenti?E soprattutto chi lo ha stabilito che li debbano fornire?
          • roberto scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            la licenza gpl che consente loro l'uso dei pacchetti nel loro prodotto
          • next scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: roberto
            la licenza gpl che consente loro l'uso dei
            pacchetti nel loro
            prodottoNon so assolutamente di licenze ma non credo siano obbligati a rilasciare sorgenti di software proprietario sotto licenza gpl.Ovviamente parlo delle loro customizzazioni.
          • Simon the Sorcerer scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            Non sono obbligati a rilasciare i sorgenti di loro software originale, ma in accordo con la GPL devono rilasciare i sorgenti di tutti programmi, incluse le modifiche da loro apportate, ai programmi rilasciati sotto GPL.
          • uccello_gigante scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: next
            - Scritto da: uccello_gigante

            - Scritto da: next


            E' un sistema antipirateria come tanti altri e


            non capisco cosa ci sia da scandalizzarsi.



            Niente, basta che forniscano la sorgente...




            Con cosa pensate gli abbiano pagati i


            programmatori, con la


            vodka?


            Ben vengono anche le distribuzioni commerciali

            se


            pagando si riceve un prodotto


            qualità.



            E la sorgente, come da licenza.

            Con la sorgente intendi i sorgenti?
            E soprattutto chi lo ha stabilito che li debbano
            fornire?La Licenza (che non hai mai letto).
          • next scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: uccello_gigante
            La Licenza (che non hai mai letto).La licenza che non ho mai letto prevede la distribuzione dei sorgenti anche per il software proprietario?
          • uccello_gigante scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: next
            - Scritto da: uccello_gigante


            La Licenza (che non hai mai letto).

            La licenza che non ho mai letto prevede la
            distribuzione dei sorgenti anche per il software
            proprietario?non mi risulta che GPL preveda la possibilità di distribuire del sw proprietario mescolato a sw GPL, ma in effetti potrei sbagliarmi...Btw in sistesi GPL è questo: La licenza GPL afferma che è lecito copiare e distribuire copie del codice sorgente a condizione che venga riprodotta chiaramente su ogni copia una appropriata nota di copyright e di assenza di garanzia; che si mantengano intatti tutti i riferimenti alla Licenza e allassenza di ogni garanzia; che si dia a ogni altro destinatario del Programma una copia di questa Licenza insieme al Programma. E possibile ottenere un pagamento del software prodotto per il trasferimento fisico del software. E possibile fare pagare lassistenza o una copertura assicurativa.La principale preoccupazione di questa licenza è permettere che il software sotto GPL sia liberamente distribuibile e modificabile. Per raggiungere questo obiettivo vengono messe alcune restrizioni:· Chi distribuisce software GPL (gratis o secondo un compenso) deve garantire che chi lo riceva possa avere i suoi stessi diritti (avere il codice, poterlo modificare, ridistribuirlo) senza dover rendicontare niente da parte di chi lo ha distribuito· Deve allegare copia della licenza GPL con il prodottoLe modifiche al software devono essere rilasciate con una licenza gratuita. Se si fanno delle integrazioni o delle opere derivate, se queste non sono scindibili dal programma originale sotto GPL, il software derivato o integrato deve essere redistribuito sotto licenza GPL.E obbligatorio distribuire con il software prodotto anche il codice sorgente.Se espressamente scritto o licenza successiva, i termini la GPL versione 2 in un prodotto possono mutarsi nella versione 3 della GPL.
          • next scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: uccello_gigante
            - Scritto da: next

            - Scritto da: uccello_gigante




            La Licenza (che non hai mai letto).



            La licenza che non ho mai letto prevede la

            distribuzione dei sorgenti anche per il software

            proprietario?

            non mi risulta che GPL preveda la possibilità di
            distribuire del sw proprietario mescolato a sw
            GPL, ma in effetti potrei
            sbagliarmi...
            Btw in sistesi GPL è questo:Da quello che ho letto sembra che tu abbia ragione ma non credo sia applicabile in questo caso.Se tu produci software proprietario basandoti su software GPL questo non necessariamente eredita la licenza.Al contrario, se tu modifichi samba per farne una versione commerciale questa è soggetta alla licenza GPL (ammesso che samba sia sotto GPL).
          • Guido Iodice scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: next
            Se tu produci software proprietario basandoti su
            software GPL questo non necessariamente eredita
            la
            licenza.Dipende da cosa intendi per "basandoti su software gpl".
            Al contrario, se tu modifichi samba per farne una
            versione commerciale questa è soggetta alla
            licenza GPL (ammesso che samba sia sotto
            GPL).Appunto. Se usi codice GPL nel tuo programma, devi rilasciarlo sotto GPL.Bisognerebbe vedere questa product activation in effetti cosa fa. Se inibisce l'uso di sw proprietario incluso nella distro, allora è legale, altrimenti non lo è.Comunque rimane la domanda di fondo. Perché? E' ridicolo, a mio modo di vedere, dover pagare per una customizzazione che peggiora il sistema originale.
          • next scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: Guido Iodice
            - Scritto da: next

            Se tu produci software proprietario basandoti su

            software GPL questo non necessariamente eredita

            la

            licenza.

            Dipende da cosa intendi per "basandoti su
            software gpl".Utilizzando componenti/servizi sotto licenza gpl.
            Appunto. Se usi codice GPL nel tuo programma,
            devi rilasciarlo sotto
            GPL.
            Bisognerebbe vedere questa product activation in
            effetti cosa fa. Se inibisce l'uso di sw
            proprietario incluso nella distro, allora è
            legale, altrimenti non lo
            è.

            Comunque rimane la domanda di fondo. Perché? E'
            ridicolo, a mio modo di vedere, dover pagare per
            una customizzazione che peggiora il sistema
            originale.Ma non peggiora nulla. Evita solo il prliferarsi di copie pirata.Ma scusa ma come pensi che una software house (come potrebbe essere la tua) possa investire qualcosa se non ci guadagna nulla?Non siamo mica tutti redhat o suse dove c'è novell o ibm che apre il portafogli.
          • Barbie Raperonzol o scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            - Scritto da: next
            Ma non peggiora nulla. Evita solo il prliferarsi
            di copie
            pirata.Ma copie pirata de che? Il 99.9% del codice di quella distribuzione starà sotto licenza GPL, e metà di quello che non ci sta, sarà il codice adibito alla product activation.
            Ma scusa ma come pensi che una software house
            (come potrebbe essere la tua) possa investire
            qualcosa se non ci guadagna
            nulla?Tu non hai proprio capito nulla di come funziona il mondo dell'opensource, vero?. Il codice DEVE essere libero e aperto, in modo che tutti possano contribuire, migliorare e, non per ultimo, controllare che tu non faccia il furbetto in qualsivoglia maniera.E se pensi che i riscontri economici debbano provenire solamente dalle licenze sul tuo software... beh sei rimasto parecchio indietro.Fossi in te cambierei velocemente modo di pensare, o rischi anche tu l'estinzione :)
          • pippo75 scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!


            Ma copie pirata de che? Il 99.9% del codice di
            quella distribuzione starà sotto licenza GPL, e
            metà di quello che non ci sta, sarà il codice
            adibito alla product
            activation.credo che volesse dire:io ditta investo una certa cifra.il programma lo vendo ad uno per 15euro, questo lo copia a tutti, chi torna a comprarlo da me?potrei vedere assistenza ma non ho le risorse ( sono una ditta piccola ).Lo vendo con un piccolo blocco, in modo che chi vuole usarlo è incentivato a darmi questa piccola ( spero ) cifra per incentivare lo sviluppo.
            Tu non hai proprio capito nulla di come funziona
            il mondo dell'opensource, vero?. Il codice DEVE
            essere libero e aperto, in modo che tutti possano
            contribuire, migliorare e, non per ultimo,
            controllare che tu non faccia il furbetto in
            qualsivoglia maniera.ma loro lo forniscono il codice?
            E se pensi che i riscontri economici debbano
            provenire solamente dalle licenze sul tuo
            software... beh sei rimasto parecchio
            indietro.non mi risulta che si parli di licenza, solo di attivazione.Credo che in questo modo vogliano semplicemente recuperare dei soldi per favorire lo sviluppo non solo amatoriale.
            Fossi in te cambierei velocemente modo di
            pensare, o rischi anche tu l'estinzione
            :)potresti avere ragione, ma sei sicuro che avere ragione al 100% ?
          • next scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!
            Lascia stare, questo vive su un altro pianeta.
          • pippo75 scrive:
            Re: Pesce d'aprile in ritardo!

            non mi risulta che GPL preveda la possibilità di
            distribuire del sw proprietario mescolato a sw
            GPL, ma in effetti potrei
            sbagliarmi...non so più dove avevo letto qualcosa al riguardo, si parlava della presenza di una clausola nel kernel di linux che permetteva l'inserimento di programmi proprietari.purtroppo non ricordo dove.comunque se non sbaglio non è necessario distribuirli a tutto il mondo, ma solo a quelli a cui si è fornito il programma ( e dopo loro richiesta ).
  • MandarX scrive:
    kernel di Linux
    La versione 2008, rilasciata una decina di giorni fa, poggia sul kernel di Linux (rotfl)
    • Nome e cognome scrive:
      Re: kernel di Linux
      La citazione completa è "La versione 2008, rilasciata una decina di giorni fa, poggia sul kernel di Linux 2.6.22"Indicare la versione completa del kernel non è irrilevante per quelli che conoscono le differenze tra le varie release.
      • uccello_gigante scrive:
        Re: kernel di Linux
        - Scritto da: Nome e cognome
        La citazione completa è "La versione 2008,
        rilasciata una decina di giorni fa, poggia sul
        kernel di Linux
        2.6.22"
        Indicare la versione completa del kernel non è
        irrilevante per quelli che conoscono le
        differenze tra le varie
        release.linux É il kernel!kernel di linux è autoreferenziale e non ha senso, è come dire il nocciolo del nocciolo (geek)
        • Uby scrive:
          Re: kernel di Linux
          - Scritto da: uccello_gigante
          - Scritto da: Nome e cognome

          La citazione completa è "La versione 2008,

          rilasciata una decina di giorni fa, poggia sul

          kernel di Linux

          2.6.22"

          Indicare la versione completa del kernel non è

          irrilevante per quelli che conoscono le

          differenze tra le varie

          release.

          linux É il kernel!

          kernel di linux è autoreferenziale e non ha
          senso, è come dire il nocciolo del nocciolo
          (geek)a me sembra più un complemento di denominazione che non di specificazione.
    • uccello_gigante scrive:
      Re: kernel di Linux
      - Scritto da: MandarX
      La versione 2008, rilasciata una decina di
      giorni fa, poggia sul kernel di
      Linux

      (rotfl)e vero, lol (rotfl)
    • FedoreOS scrive:
      Re: kernel di Linux
      - Scritto da: MandarX
      La versione 2008, rilasciata una decina di
      giorni fa, poggia sul kernel di
      Linux

      (rotfl)beh !? ti ricordi di TIVO ?quella roba che non bootta se non i suoi kernel magari pure firmati !?Se usa fedora allora ha il supporto a livello kernel dei moduli firmati, quindi POTREBBE NON CARICARE AFFATTO MODULI DI TERZI O COMPILATI SENZA LA RELATIVA "autorizzata" FIRMA.Sta cosa la vedo molto più appetibile per realtà enterprise ... :/
  • a n o n i m o scrive:
    root ?
    ma sono fòlli? :btw, distro interessante: basta togliere la product activation e cambiare l'utente di default, rimpachettare tutto e via: Open Linux XP ...e il bello è che le gioie dell'Oss permettono di farlo allegramente 8)(linux)
  • Enjoy with Us scrive:
    Che stronzata!
    Perchè dovrei usarlo, a quel punto userei Windows XP!
    • gmorse scrive:
      Re: Che stronzata!
      son d'accordo !!!chi cavolo se la compra una distrubuzione cosi ... mah !- Scritto da: Enjoy with Us
      Perchè dovrei usarlo, a quel punto userei Windows
      XP!
    • Massimo z scrive:
      Re: Che stronzata!
      Può servire come passo intermedio ad una migrazione indolore. Immagina gli ammassi di dipendenti (pubblici o aziendali) che sarebbero enormemente facilitati.non son mica tutti tecnici esperti!
      • Andrea scrive:
        Re: Che stronzata!
        ma che fottuttissima differenza ti fa avere gnome al posto di un de windows-style se il tuo lavoro si alterna tra navigare con firefox e usare ooo....bah..
  • Petengy scrive:
    difficile scelta
    cosa scelgo ora ??? Fra una decina di distro ottime e gratuite e questa a pagamento ??? cosa mai sceglierò ??? mah ??? difficile scelta, certo che sto vantaggio di pagare entro 30gg mi tenta. E' veramente un ottimo valore aggiunto, si si quasi quasi pago ....
  • tmx scrive:
    a me piace!
    30 giorni free e poi 25 euro, il kernel di linux invece di quello scolapasta di quello di Ms, feeling da OS conosciuto adatto anche a chi non ha voglia di smanettare, buona anzi buonissima compatibilità con win di default... e la soddisfazione di non pagare quei disgraziati che ci stanno appestando con un OS che... beh, poteva essere fatto meglio, diciamo...che volete di più...? la product activation fa così scalpore? SE è fatto bene questo OS quei russi si meritano di essere pagati. io lo provo, ho 3 pc per i miei familiari dove mi sono strarotto di XP - questo linuxxp è perfetto per lo scopo
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: a me piace!
      - Scritto da: tmx
      30 giorni free e poi 25 euro, il kernel di linux
      invece di quello scolapasta di quello di Ms,
      feeling da OS conosciuto adatto anche a chi non
      ha voglia di smanettare, buona anzi buonissima
      compatibilità con win di default... e la
      soddisfazione di non pagare quei disgraziati che
      ci stanno appestando con un OS che... beh, poteva
      essere fatto meglio,
      diciamo...

      che volete di più...? la product activation fa
      così scalpore? SE è fatto bene questo OS quei
      russi si meritano di essere pagati. io lo provo,
      ho 3 pc per i miei familiari dove mi sono
      strarotto di XP - questo linuxxp è perfetto per
      lo scopoTempo fa avevo provato Linux XP proprio per motivi... 'familiari'. L'ho scartato perché era presente solo una localizzazione in inglese, oltre che in russo. Non so se con la nuova release le cose siano cambiate.
      • tmx scrive:
        Re: a me piace!
        vero, giusta osservazione. a quelli cui lo metterò dovrò chiedere quindi se preferiscono imparare un pò più di linux (ubuntu) o un pò più di inglese! (linuxxp) ;)
        • linaro scrive:
          Re: a me piace!
          E tu vorresti imparare Linux con Ubuntu? Ecco cosa succede quando si sparano troppe cazzate.
          • tmx scrive:
            Re: a me piace!
            linaro,no io *evidentemente* non voglio imparare linux come intendi tu, LO SO che ci sono distro migliori di ubuntu... e allora?? non voglio nè xp nè vista e mi cimento con linux anche se non so usare la console bendato, quindi ubuntu lo trovo più comodo di debian, fedora o gentoo... e allora? con tutto il rispetto potevi (anche) dirmi qual'è il tuo linux preferito e perchè, se volevi stupirmi.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: a me piace!
            - Scritto da: tmx
            no io *evidentemente* non voglio imparare linux
            come intendi tu, LO SO che ci sono distro
            migliori di ubuntu... e allora??

            non voglio nè xp nè vista e mi cimento con linux
            anche se non so usare la console bendato, quindi
            ubuntu lo trovo più comodo di debian, fedora o
            gentoo... e allora?Onestamente ho provato decine di distribuzioni e ne ho tre diverse installate sui miei PC. Ma non vedo problemi a voler 'imparare Linux' con Ubuntu.E' molto semplice per chi non è pratico, ma dietro l'apparenza è pur sempre una Debian con tutte le sue caratteristiche. Anche un utente smaliziato ha tutto ciò che serve per farci quel che vuole. La sceltà è questione di gusto.
          • devnull scrive:
            Re: a me piace!
            - Scritto da: linaro
            E tu vorresti imparare Linux con Ubuntu? Ecco
            cosa succede quando si sparano troppe
            cazzate.E basta con queste ca###te da distro war. Ho cominciato a usare linux nel 1997 con una Red Hat presa in edicola. Poi sono passato a Debian (slink e poi potato). Oggi ho ubuntu e ti assicuro che, quando la uso, il cervello funziona esattamente come allora.Che poi, in genere, quelli che perdono tempo a vantarsi di quanto è anti-utonto la loro distro sono proprio gli ultimi arrivati...
    • Asrafel Kenji scrive:
      Re: a me piace!
      lo sai vero che se ti prendi una qualunque distro(ubuntu compreso) puoi modificarla come vuoi e renderla uguale sia a Leopard che a xp senza sborsare 1 euro vero??e ci guadagni parecchio in sicurezza io anche se è da un pò che uso linux ormai di boiate ne ho fatte (e ne farò ancora) pensa ad avere sempre i privilegi di root..
  • vavava scrive:
    Ma che c .dici ?
    Vedo che non provano prima di parlare :1) Non sei obbligato ad lavorare come Root, che poi è di base per la sola versione trial2) L'interfaccia e simile anzi migliore di XP o Vista3) Oltre copiarne l'aspetto, copia anche le vaie procedure di configurazione di XP, cosi' per configurarlo puoi procedere come su XP, anzi possiedi delle opzioni in più.4) Wine è preinstallato in configurazione avanzata : Puoi eseguire tutti i programmi per Windows5) Attualmente è basato solo su Fedora, si prevede una copia di Windows Server basata su Red Hat.6) Poi passare quando vuoi ad un desktop alternativo come KDE o GNOME.7) Possiede molti driver e utility già preinstallati.8) E' più veloce di XP oltre ad essere più sicuro e stabile , affidabile e meno esoso di cpu e memoria.Notate poi che i Russi in informatica sono dei cannoni e qui lo dimostrano ampiamente !!!Costa inoltre solo 25 dollari contro circa 70 euro di XP o circa 100 di Vista o 3000 euro di Windows Server. Già perché puoi espanderlo fin farlo diventare server !Tanto per la cronaca le varie finestre simil XP o Vista sono realizzate in Java,Ciao
    • dreaddolo scrive:
      Re: Ma che c .dici ?
      - Scritto da: vavava
      Tanto per la cronaca le varie finestre simil XP o
      Vista sono realizzate in
      Java,cribbio... VELOCISSIMO allora...
    • rob rob scrive:
      Re: Ma che c .dici ?
      - Scritto da: vavava
      Costa inoltre solo 25 dollari contro circa 70
      euro di XP o circa 100 di Vista o 3000 euro di
      Windows Server. Già perché puoi espanderlo fin
      farlo diventare server
      !
      Ah, tu che sai tutto, quindi funge anche da domain controller A.D.?Questi russi sono più avanti del team samba, allora...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Ma che c .dici ?
        - Scritto da: rob rob
        - Scritto da: vavava

        Costa inoltre solo 25 dollari contro circa 70

        euro di XP o circa 100 di Vista o 3000 euro di

        Windows Server. Già perché puoi espanderlo fin

        farlo diventare server

        !



        Ah, tu che sai tutto, quindi funge anche da
        domain controller
        A.D.?
        Questi russi sono più avanti del team samba,
        allora......da tempo Samba fa da Domain Controller e con WPKG distribuisci anche gli applicativi oltre che le Policy create con Poledit.
    • BLah scrive:
      Re: Ma che c .dici ?

      Costa inoltre solo 25 dollari contro circa 70
      euro di XP Peccato che con XP posso farci tutto, mentre con questo... oh beh... Dai.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Ma che c .dici ?
        - Scritto da: BLah

        Costa inoltre solo 25 dollari contro circa 70

        euro di XP

        Peccato che con XP posso farci tuttoTutto... cosa?
        mentre con questo... Se tu l'avessi provato, avresti potuto finire la frase.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Ma che c .dici ?
      "Costa inoltre solo 25 dollari contro circa 70 euro di XP o circa 100 di Vista o 3000 euro di Windows Server. Già perché puoi espanderlo fin farlo diventare server !"Come utente medio (o anche medio-basso) preferisco spendere 70 dollari per l'originale che mi assicura una piena compatibilità con i programmi, piuttosto che 25 per un clone che usa un altro programma (wine) per farti girare il software windows.Se poi voglio giochicchiare un po' con linux, installo in una partizione del mio PC una distribuzione debian compatibile al 100% e mi diverto a smanettarci....
    • bi biii scrive:
      Re: Ma che c .dici ?

      4) Wine è preinstallato in configurazione
      avanzata : Puoi eseguire tutti i programmi per
      WindowsUh? Avanzata?Poi che con wine tu li possa eseguire tutti non c'e' dubbio,bisogna vedere cosa succede durante l'esecuzione... :-)A parte tutto, pensavo fosse una bufala BBLLEEAAAAHHH
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: Ma che c .dici ?
      Vixta.org è free, deriva da Fedora e mi è parso MOLTO meglio rispetto a svariate distribuzioni sopravvalutate.Certo il vero Pinguin-user non vorrà mai provare Vixta e lo capisco, nn c'è problema. :)
  • Il Pinguino scrive:
    C'è una differenza rispetto a Windows...
    Mi sembra che manchino le centinaia di antivirus/anti-qualcosa disponibili su Windows... quindi una domanda sorge spontanea: ma su Linux XP girano anche i virus??? :D (NB La domanda è ironica, non è da prendere sul serio! :p) (linux)
    • Overture scrive:
      Re: C'è una differenza rispetto a Windows...
      Se ci metti wine e se configuri quest'ultimo per macellare direttamente / (ancora che gira tutto come root) ci sono buone probabilità. In fin dei conti i virus s'accontentano di poco per portare avanti la loro missione
      • Il Pinguino scrive:
        Re: C'è una differenza rispetto a Windows...
        Si, però bisogna innanzitutto volerlo; inoltre, installare, configurare (anche se con i piedi :D) e utilizzare Wine non è (ancora) a portata di utonto, ergo è praticamente impossibile danneggiare la root ;)I virus per Windows possono fare danni notevoli anche se si è utente base, ad esempio sfruttando uno dei miliardi di bug (forniti di serie con Windows e altri software comuni tra gli utenti home :D) che permettono di scalare i privilegi (fino a SYSTEM o Administrator) o, volendo, anche limitandosi a danneggiare quello che può modificare un utente di questo tipo su Windows (comunque troppo).Per concludere, Wine non emula al 100% le API di Windows, ergo molti malware semplicemente non fanno nulla o quasi, in questa condizione (in realtà bisognerebbe considerare anche altri fattori, ma li ometterò per brevità e semplicità) ;)(linux)
        • Overture scrive:
          Re: C'è una differenza rispetto a Windows...
          Secondo me non ci sarà niente da configurare: sarà già bello che pronto...
        • Crononauta scrive:
          Re: C'è una differenza rispetto a Windows...
          - Scritto da: Il Pinguino
          Si, però bisogna innanzitutto volerlo; Comincia a dare una distribuzione in cui vieni loggato istantaneamente come root, e come tale giri e navighi, e vedi che in poche settimane iniziano a esistere anche virus per Linux, che ci pasteggeranno alla grande.Questo non toglie il fatto che Linux sia intrinsecamente sicuro, e che si *possa* sempre - con i giusti accorgimenti (banali: usare solo un account non privilegiato) - evitare i virus. Cosa che invece non puoi fare in Windows, attenzione o no, se non hai n-mila antivirus e programmi di terze parti (che comunque non sempre bastano), ti fanno a pezzi dopo mezz'ora su internet.
          • lroby scrive:
            Re: C'è una differenza rispetto a Windows...
            - Scritto da: Crononauta
            Questo non toglie il fatto che Linux sia
            intrinsecamente sicuro, e che si *possa* sempre -
            con i giusti accorgimenti (banali: usare solo un
            account non privilegiato) - evitare i virus. Cosa
            che invece non puoi fare in Windows, attenzione o
            no, se non hai n-mila antivirus e programmi di
            terze parti (che comunque non sempre bastano), ti
            fanno a pezzi dopo mezz'ora su
            internet.Uso sia Vista che XP in modalità doppio utente (standard/root) esattamente come su Linux, uso Nod32 che praticamente NON si sente come peso supplementare sui sistemi e funziona in maniera eccellente,uso Spybot per le altre porcherie e ho la linea Fastweb (protetta decisamente in maniera migliore rispetto alle altre linee ADSL) e non ho assolutamente problemi.Per la Par condicio, uso anche Linux (anche se in misura decisamente minore)LROBY
          • Il Pinguino scrive:
            Re: C'è una differenza rispetto a Windows...
            - Scritto da: Crononauta
            Comincia a dare una distribuzione in cui vieni
            loggato istantaneamente come root, e come tale
            giri e navighi, e vedi che in poche settimane
            iniziano a esistere anche virus per Linux, che ci
            pasteggeranno alla
            grande.Lo sai come si andava avanti con le distribuzioni di Linux prima di Ubuntu, vero??? :D Dai che lo sai, riflettici un attimo ;) Linux NON è Windows e non lo sarà mai, aldilà dei tentativi di imitarne l'aspetto grafico e alcune caratteristiche.
            Questo non toglie il fatto che Linux sia
            intrinsecamente sicuro, e che si *possa* sempre -
            con i giusti accorgimenti (banali: usare solo un
            account non privilegiato) - evitare i virus. Cosa
            che invece non puoi fare in Windows, attenzione o
            no, se non hai n-mila antivirus e programmi di
            terze parti (che comunque non sempre bastano), ti
            fanno a pezzi dopo mezz'ora su
            internet.Questo valeva soprattutto per i vecchi Windows, diciamo XP prima del Service Pack 2 (e il 2000 prima del SP4, anche se quest'ultimo è un gradino più in basso, nella sicurezza). Per quanto gli ultimi SO Microsoft abbiano molti problemi (e MOLTI di più rispetto agli avversari), quello da te descritto influisce solo in minima parte: un utente esperto di Windows riesce a ridurre al minimo o addirittura azzerare il numero di malware (a patto di non essere presi di mira da un cracker :D). Il problema è che la percentuale di questi utenti rispetto al totale è... semplicemente insignificante! :((linux)
  • bubu scrive:
    Product activation e sw GPL
    Dalla GPL v.2...The act of running the Program is not restricted....e...Each time you redistribute the Program (or any work based on theProgram), the recipient automatically receives a license from theoriginal licensor to copy, distribute or modify the Program subject tothese terms and conditions. You may not impose any furtherrestrictions on the recipients' exercise of the rights granted herein...Vedendo la product activation come mezzo per assicurarsi un pagamento postumo alla distribuzione (IANAL ma qualsiasi altra interpretazione li mette ancora piu' contro la gpl), tuttavia il passare a modalita' limitata mi sembra incompatibile con il software gpl. Se uno non paga 'sti clowns per la distribuzione della loro versione di linux, il software dovrebbe semplicemente annullare l'atto della distribuzione. Che so, cancellando i files.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Product activation e sw GPL
      - Scritto da: bubu
      Dalla GPL v.2

      ...The act of running the Program is not
      restricted....

      e

      ...Each time you redistribute the Program (or any
      work based on
      the
      Program), the recipient automatically receives a
      license from
      the
      original licensor to copy, distribute or modify
      the Program subject
      to
      these terms and conditions. You may not impose
      any
      further
      restrictions on the recipients' exercise of the
      rights granted
      herein...

      Vedendo la product activation come mezzo per
      assicurarsi un pagamento postumo alla
      distribuzione (IANAL ma qualsiasi altra
      interpretazione li mette ancora piu' contro la
      gpl), tuttavia il passare a modalita' limitata mi
      sembra incompatibile con il software gpl. Se uno
      non paga 'sti clowns per la distribuzione della
      loro versione di linux, il software dovrebbe
      semplicemente annullare l'atto della
      distribuzione. Che so, cancellando i files.Non ricordo i dettagli perché è passato del tempo da quando ho provato la distribuzione, ma le limitazioni credo riguardino il software incluso che non è rilasciato sotto GPL.
  • muflone scrive:
    Cari nemici dell'opensource
    Avete ora la vostra bella distribuzione a pagamento con tutte le minchiate tipiche dell'universo windows.Non avete proprio piu' scuse per non passare a linux! HAHAHAHAPS. ma 'sti qua hanno fatto una ricerca di mercato prima di dedicarsi a scopiazzare il peggior OS del pianeta? se voglio un sistema con scarsa cura per la sicurezza, product activation, e un'interfaccia con i pannelli messi a casaccio stile windows, non faccio prima a tenermi windows OEM?
    • Bastard Inside scrive:
      Re: Cari nemici dell'opensource
      - Scritto da: muflone
      Avete ora la vostra bella distribuzione a
      pagamento con tutte le minchiate tipiche
      dell'universo
      windows.
      Non avete proprio piu' scuse per non passare a
      linux!
      HAHAHAHA


      PS. ma 'sti qua hanno fatto una ricerca di
      mercato prima di dedicarsi a scopiazzare il
      peggior OS del pianeta? se voglio un sistema con
      scarsa cura per la sicurezza, product activation,
      e un'interfaccia con i pannelli messi a casaccio
      stile windows, non faccio prima a tenermi windows
      OEM?Be', ma al prezzo di una licenza OEM di Windows superscontata, loro te ne danno una FULL di Linux! (idea) (rotfl)
    • i.o. scrive:
      Re: Cari nemici dell'opensource
      - Scritto da: muflone
      Avete ora la vostra bella distribuzione a
      pagamento con tutte le minchiate tipiche
      dell'universo
      windows.
      Non avete proprio piu' scuse per non passare a
      linux!
      HAHAHAHA


      PS. ma 'sti qua hanno fatto una ricerca di
      mercato prima di dedicarsi a scopiazzare il
      peggior OS del pianeta? Non le fanno neanche per le applicazioni che girano sulle distro più blasonate (Audacity docet) !
  • francososo scrive:
    ci sono tante distro....
    ci sono tante distro più utili di questa distro - pagliacciata !
  • beeh scrive:
    asd
    Pagare per Linux?Bella merda!
    • z f k scrive:
      Re: asd
      - Scritto da: beeh
      Pagare per Linux?
      Bella merda!Dipende.Cosa intendi per "Linux"?Linux e' il _kernel_ del sistema e nessuno t'impedisce di modificarlo ad-hoc per certe cose e rivendertelo.Oppure intendi "Linux" come distribuzione? Ancora, nessuno t'impedisce di fartene una ad-hoc e rivendertela.Tutto sta a trovarti una nicchia di mercato e alla tua disponibilita' a confrontarti con la libera concorrenza (quella vera, non quella che a tutt'oggi ti spacciano come tale).In conclusione: perche' "bella merda"?!?CYA
  • aaa scrive:
    è uno scherzo?
    no perché anche se lo fosse è di pessimo gusto, ma come si fa impegare risorse in prodotti così squallidi? non ho parole, daranno anche il servizio virus questi qua
    • marietto2008 scrive:
      Re: è uno scherzo?
      Io la sto scaricando a palla di fuoco,sono proprio curioso di provarla,ma gia' so che e' la solita distribuzione chiusa in se stessa che non ti permette di fare niente,pertanto la cancellero' subito dopo averla installata su vmware :-)
    • waldo scrive:
      Re: è uno scherzo?
      Certamente, anche i virus.E lo chiameranno La Graffetta Ediscion....
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: è uno scherzo?
      - Scritto da: aaa
      no perché anche se lo fosse è di pessimo gusto,
      ma come si fa impegare risorse in prodotti così
      squallidi? non ho parole, daranno anche il
      servizio virus questi quaNon è uno scherzo, l'ho provata già più di un anno fa (ovviamente non c'era il look 'Vista'). L'imitazione dell'interfaccia ha del maniacale, ma non c'è (c'era) molto di più: modificando il tema si ottiene sostanzialmente una Fedora non aggiornatissima.
      • a n o n i m o scrive:
        Re: è uno scherzo?
        - Scritto da: www.aleksfalcone.org
        - Scritto da: aaa

        no perché anche se lo fosse è di pessimo gusto,

        ma come si fa impegare risorse in prodotti così

        squallidi? non ho parole, daranno anche il

        servizio virus questi qua

        Non è uno scherzo, l'ho provata già più di un
        anno fa (ovviamente non c'era il look 'Vista').
        L'imitazione dell'interfaccia ha del maniacale,
        ma non c'è (c'era) molto di più: modificando il
        tema si ottiene sostanzialmente una Fedora non
        aggiornatissima.ci sono anche le sorgenti? (newbie)(domanda ovvia ma non scontata)
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: è uno scherzo?
          - Scritto da: a n o n i m o
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org

          - Scritto da: aaa


          no perché anche se lo fosse è di pessimo
          gusto,


          ma come si fa impegare risorse in prodotti
          così


          squallidi? non ho parole, daranno anche il


          servizio virus questi qua



          Non è uno scherzo, l'ho provata già più di un

          anno fa (ovviamente non c'era il look 'Vista').

          L'imitazione dell'interfaccia ha del maniacale,

          ma non c'è (c'era) molto di più: modificando il

          tema si ottiene sostanzialmente una Fedora non

          aggiornatissima.

          ci sono anche le sorgenti? (newbie)
          (domanda ovvia ma non scontata)Se non ricordo male vengono messi a disposizione degli utenti registrati, ma non ne sono sicuro. Sul sito ufficiale ci sono senz'altro informazioni a questo riguardo (è là che mi ero informato prima di scaricare il SO). Ho mantenuto quella installazione solo poche settimane, per cui non mi ci sono interessato molto.
  • La Graffetta scrive:
    I soliti copioni
    Dicevate che l'opensource era innovativo ma questa news dimostra che Linux è la copia russa di Windows XP (Con 6 anni di ritardo...)Scommetto che la prossima release di Linux si chiamerà "Linux Vista"
    • sdasds scrive:
      Re: I soliti copioni
      - Scritto da: La Graffetta
      Dicevate che l'opensource era innovativo ma
      questa news dimostra che Linux è la copia russa
      di Windows XP (Con 6 anni di
      ritardo...)

      Scommetto che la prossima release di Linux si
      chiamerà "Linux
      Vista"bello trollare eh?DON'TFEEDTHETROLL
      • Nome e cognome scrive:
        Re: I soliti copioni
        - Scritto da: sdasds
        - Scritto da: La Graffetta

        Dicevate che l'opensource era innovativo ma

        questa news dimostra che Linux è la copia russa

        di Windows XP (Con 6 anni di

        ritardo...)



        Scommetto che la prossima release di Linux si

        chiamerà "Linux

        Vista"

        bello trollare eh?

        DON'TFEEDTHETROLLbeh, graffetta fa del suo meglio poverino, almeno è divertente :'(:'(:'(:'( :$
    • ... scrive:
      Re: I soliti copioni
      :D :D (rotfl) (rotfl) (rotfl)
    • muflone scrive:
      Re: I soliti copioni
      Veramente sono qualche anno avanti. XP e vista originali ne hanno di strada da fare prima di arrivare alla stabilità del kernel linux.
    • Bastard Inside scrive:
      Re: I soliti copioni
      Quel dannato Lynos Torovoltos! Ha pure provato ad eliminare Ballmer col polonio, ma siccome quel che non ammazza ingrassa, be', Ballmer, insomma, c'è ancora meno con la testa di prima, ma non è certo morto, e neppure dimagrito! O) :p :D
    • tizio incognito scrive:
      Re: I soliti copioni

      Dicevate che l'opensource era innovativo ma
      questa news dimostra che Linux è la copia russa
      di Windows XP (Con 6 anni di
      ritardo...)perfino la notizia e' poco innovativa, dalla frase"una giovane distribuzione Linux di origine russa, Linux XP, che, come suggerisce il nome, mima il look and feel di Windows XP" traspare che l'articolo deve essere in parte una traduzione:"mima il look" sembra infatti una pessima traduzione dell'inglese "mimics" che si sarebbe dovuto tradurre con "imita"
    • i.o. scrive:
      Re: I soliti copioni
      - Scritto da: La Graffetta
      Dicevate che l'opensource era innovativo ma
      questa news dimostra che Linux è la copia russa
      di Windows XP (Con 6 anni di
      ritardo...)

      Scommetto che la prossima release di Linux si
      chiamerà "Linux
      Vista"Oppure LinOS. (rotfl)
    • Simon the Sorcerer scrive:
      Re: I soliti copioni
      - Scritto da: La Graffetta
      Dicevate che l'opensource era innovativo ma
      questa news dimostra che Linux è la copia russa
      di Windows XP (Con 6 anni di
      ritardo...)Al contrario di Windows, i sistemi derivati da UNIX si appoggiano ad un server grafico, il quale gestisce dei WM, i quali sono fortemente temizzabili, dunque sono stati creati dei themes che rispecchiano gli altri OS più famosi per ridurre l'impatto del cambiamento dell'OS.Linux non è la copia di nulla dato che Linux, inteso in senso stretto, è il kernel e la GUI non è implementata al suo interno.
      Scommetto che la prossima release di Linux si
      chiamerà "Linux
      Vista" Date le funzioni derivate dai sistemi UNIX implementate in Vista, ritengo più probabile che Windows 7 si chiamerà: Microsoft GNU/Windows.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: I soliti copioni
      - Scritto da: La Graffetta
      Dicevate che l'opensource era innovativoE' innovativo.
      ma questa news dimostra che Linux è la copia russa
      di Windows XP No, questa notizia dimostra che UNA distribuzione linux è stata curata graficamente per somigliare a Windows (XP e Vista).
    • AtariLover scrive:
      Re: I soliti copioni
      - Scritto da: La Graffetta

      Scommetto che la prossima release di Linux si
      chiamerà "Linux
      Vista"No credo si chiamerà 2.6.25 (rotfl)(rotfl)(rotfl)Credo che non capirai la battuta(atari)
      • Antonio scrive:
        Re: I soliti copioni

        No credo si chiamerà 2.6.25 (rotfl)(rotfl)(rotfl)

        Credo che non capirai la battuta

        (atari)E' già un bidone non testato il 2.6.24 che pensano ad introdurre nuovi bachi con il .25 uscito ieri.Compliments.Tanto per i linari fanatici qualsiasi porcata va bene
        • AtariLover scrive:
          Re: I soliti copioni
          - Scritto da: Antonio

          E' già un bidone non testato il 2.6.24 che
          pensano ad introdurre nuovi bachi con il .25
          uscito
          ieri.

          Compliments.

          Tanto per i linari fanatici qualsiasi porcata va
          beneA parte che non sono notoriamente una "linara fanatica" e che spesso prendo le parti dei Winari, aggiungerei che interventi come i tuoi mi fanno sempre pensare che non si ha idea di ciò che si scrive.Anche io sono capace di dire: "il kernel di Vista fa cagare!", ma da me, come da tutti gli esseri senzienti, ci si aspetta un minimo di motivazione delle proprie opinioni.Se hai qualcosa che mostri dove e come il kernel 2.6.24 ha qualche baco o problema sentiamo, io, i brutti linari cattivi e sporchi (e comunisti direbbe Silvio :D ) e la mailing list del kernel siamo qui ad aspettare.I problemi ci sono stati e ci saranno sempre.Quindi sentiamo, essere senziente, che problemi ti ha dato il kernel 2.6.24? e prima di tutto, lo stai usando correntemente vero? ;)Ciao!(atari)
          • Antonio scrive:
            Re: I soliti copioni

            Quindi sentiamo, essere senziente, che problemi
            ti ha dato il kernel 2.6.24? e prima di tutto, lo
            stai usando correntemente vero?
            ;)

            Ciao!

            (atari)Visto che erano alcuni giorni che volevo ricompilarmi il kernel sperando di aumentare un po' le prestazioni ho colto l'occasione, così ora faccio girare la versione 2.6.24-15 che VMWare Server riesce a riconoscere automaticamente.Ahimé nonostante riconosca automaticamente la cartella con gli header files, l'installazione viene bloccata.Questo è l'output con l'errore:Codice:What is the location of the directory of C header files that match your runningkernel? [/lib/modules/2.6.24-15-generic/build/include] Extracting the sources of the vmmon module.Building the vmmon module.Using 2.6.x kernel build system.make: Entering directory `/tmp/vmware-config0/vmmon-only'make -C /lib/modules/2.6.24-15-generic/build/include/.. SUBDIRS=$PWD SRCROOT=$PWD/. modulesmake[1]: Entering directory `/usr/src/linux-headers-2.6.24-15-generic' CC [M] /tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.oIn file included from /tmp/vmware-config0/vmmon-only/./include/vmware.h:25, from /tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.c:48:/tmp/vmware-config0/vmmon-only/./include/vm_basic_types.h:161: error: conflicting types for uintptr_tinclude/linux/types.h:40: error: previous declaration of uintptr_t was hereIn file included from /tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.h:20, from /tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.c:49:/tmp/vmware-config0/vmmon-only/./include/compat_wait.h:37:5: warning: "VMW_HAVE_EPOLL" is not defined/tmp/vmware-config0/vmmon-only/./include/compat_wait.h:43:5: warning: "VMW_HAVE_EPOLL" is not definedIn file included from /tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.h:20, from /tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.c:49:/tmp/vmware-config0/vmmon-only/./include/compat_wait.h:60: error: conflicting types for poll_initwaitinclude/linux/poll.h:65: error: previous declaration of poll_initwait was here/tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.c:147: warning: initialization from incompatible pointer type/tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.c:151: warning: initialization from incompatible pointer type/tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.c: In function LinuxDriver_Ioctl:/tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.c:1659: error: struct mm_struct has no member named dumpablemake[2]: *** [/tmp/vmware-config0/vmmon-only/linux/driver.o] Error 1make[1]: *** [_module_/tmp/vmware-config0/vmmon-only] Error 2make[1]: Leaving directory `/usr/src/linux-headers-2.6.24-15-generic'make: *** [vmmon.ko] Error 2make: Leaving directory `/tmp/vmware-config0/vmmon-only'Unable to build the vmmon module.For more information on how to troubleshoot module-related problems, please visit our Web site at "http://www.vmware.com/download/modules/modules.html" and"http://www.vmware.com/support/reference/linux/prebuilt_modules_linux.html".Execution aborted.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: I soliti copioni
      Linux Xp è una semplice disto linux con un tema grafico che ricorda Windows.Usare la parole Linux senza specificare è ambiguo, poichè Linux è un kernel, non un Sistema operativo.per quanto concerne Linux Xp, non può essere ugule a Windows poichè i virus rimaranno sempre per Windows, con tutti gli sforzi che si possano fare, copiare l'insicurezza di Windows è impossibile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 aprile 2008 22.45-----------------------------------------------------------
  • tres scrive:
    ???
    Non ho parole...
    • FinalCut scrive:
      Re: ???
      - Scritto da: tres
      Non ho parole...Per me ha tutto senso, forse questa sarebbe l'unica distribuzione capace di traghettare i wintonti a Linux.tranne la scelta di far girare Linux come root... a che *azzo serve in questo modo? tanto vale usare Windows per beccarsi un virus.(linux)(apple)
      • aaa scrive:
        Re: ???
        se sono questi i mezzi per traghettare utenti, allora tanto vale non traghettarli questi utenti ma lasciarli dove sono, davvero poi non capisco questo "traghettare utenti" mah
        • FinalCut scrive:
          Re: ???
          - Scritto da: aaa
          se sono questi i mezzi per traghettare utenti,
          allora tanto vale non traghettarli questi utenti
          ma lasciarli dove sono, davvero poi non capisco
          questo "traghettare utenti"
          mahsarò sintetico, ho sonno e vado a letto1) la gente non passa a Linux perché "è diverso" non c'è il tasto start, non c'e Exploder, non trova l'antivirus, ecc...2) realizzare una distribuzione di Linux che ne ricalchi più o meno fedelmente la GUI a me sembra una buona idea3) se vuoi farla pagare 25$ sono padroni di farlo (non sono i soli a vendere linux)4) non comprerei mai un Linux "russo"5) non userei mai "root" per navigare sul web e scaricare le mail traghettare || attraversare, trasportare, trasbordare, valicare.(linux)(apple)
          • vavava scrive:
            Re: ???
            Perchè non compreresti un Linux russo ?Ciao
          • dreaddolo scrive:
            Re: ???
            perchè non conosce il russo? :P
          • FinalCut scrive:
            Re: ???
            - Scritto da: vavava
            Perchè non compreresti un Linux russo ?Non so... gran parte del malaware oggi arriva da la... chi mi garantisce che quella distribuzione non contenga qualche backdoor?D'altronde non mi fido di chi fa usare "root" per navigare su internet. Significa come minimo che badano poco alla sicurezza, se non peggio.Sono paranoico? forse si.(linux)(apple)
          • Infatti scrive:
            Re: ???
            - Scritto da: FinalCut
            sarò sintetico, ho sonno e vado a letto

            1) la gente non passa a Linux perché "è diverso"
            non c'è il tasto start, non c'e Exploder, non
            trova l'antivirus,
            ecc...Ma ci passa perchè.....finisci la frase....
            2) realizzare una distribuzione di Linux che ne
            ricalchi più o meno fedelmente la GUI a me sembra
            una buona
            idea
            Condivisibile, ma perchè?
            3) se vuoi farla pagare 25$ sono padroni di farlo
            (non sono i soli a vendere
            linux)

            4) non comprerei mai un Linux "russo"Perchè?
            5) non userei mai "root" per navigare sul web e
            scaricare le
            mailConcordo
            traghettare || attraversare, trasportare,
            trasbordare,
            valicare.

            (linux)(apple)Grazie per la lezione di italiano, ma quello che ti si chiedeva è il perchè bisogna traghettare gli utenti.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: ???
          contenuto non disponibile
      • i.o. scrive:
        Re: ???
        - Scritto da: FinalCut
        - Scritto da: tres

        Non ho parole...

        Per me ha tutto senso, forse questa sarebbe
        l'unica distribuzione capace di traghettare i
        wintonti a
        Linux.

        tranne la scelta di far girare Linux come root...
        a che *azzo serve in questo modo? tanto vale
        usare Windows per beccarsi un
        virus.

        (linux)(apple)Se sono wintonti (parlo da ex) perché non usano un SO valido come il Linux, perché continuate a battere sempre su questo tasto? (sulla wintontaggine).Linux non è abbastanza?(linux) ;)
    • next scrive:
      Re: ???
      - Scritto da: tres
      Non ho parole...Non ho parole per quanti scrocconi mascherati da sostenitori dell'open source ci siano.
      • Sgabbio scrive:
        Re: ???
        più che altro l'attivazione forzata è una vissazione.
        • next scrive:
          Re: ???
          - Scritto da: Sgabbio
          più che altro l'attivazione forzata è una
          vissazione.Sono d'accordo ma sappiamo benissimo che nessuno pagherebbe altrimenti.Questa sarà un piccola software house suppongo e in qualche modo dovrà campare!
          • Sgabbio scrive:
            Re: ???
            fare una versione commerciale che contiene codec e driver propietari come fanno altri non farebbe cosi schifo.Bhe...almeno quella distrio la scarichi a gratis legalmente. Non come Windows che fa il Shareware al contrario.
          • next scrive:
            Re: ???
            - Scritto da: Sgabbio
            fare una versione commerciale che contiene codec
            e driver propietari come fanno altri non farebbe
            cosi
            schifo.

            Bhe...almeno quella distrio la scarichi a gratis
            legalmente. Non come Windows che fa il Shareware
            al
            contrario.Io penso che 25$ per un sistema operativo non crepa nessuno.Anzi, non potrebbero neanche tirare avanti se quello fosse il loro unico prodotto.
        • one scrive:
          Re: ???
          Speriamo che ReactOS arrivi il più presto possibile...
          • next scrive:
            Re: ???
            - Scritto da: one
            Speriamo che ReactOS arrivi il più presto
            possibile...Purtroppo quando e se arriverà sarà già vecchio.
Chiudi i commenti