Yahoo! cambia (ancora) i testi delle email

NTK denuncia il fatto che talvolta le email inviate agli utenti del sistema di posta di Yahoo! vengono modificate in modo automatico dal sistema di gestione. I dettagli


Roma – Yahoo! è finito nel mirino dell’ultima release di Need To Know , celebre storico network informativo indipendente, secondo cui il sistema di posta di Yahoo! è truccato, nel senso che quello che arriva nella casella degli utenti del sistema non è sempre ciò che viene loro spedito.

Per verificare quanto accade è sufficiente inviare ad un indirizzo di Yahoo! Mail un messaggio in formato HTML che abbia al suo interno termini inglesi come: medieval, expression, mocha. Parole che al destinatario arriveranno rispettivamente come: medireview, statement, espresso. Prove estensive e approfondimenti su questo singolare sistema di filtro sono stati svolti da attivissimo.net .

La cosa forse ancora più singolare è che quando il mittente di Yahoo! risponde all’email, i termini ritornano “magicamente” ad essere quelli originali. E così “medireview” torna ad essere “medieval”, e via dicendo. Il problema non si pone, invece, se la mail originaria viene spedita in formato solo testo.

Quelli di NTK fanno anche notare come, a causa del diffusissimo uso delle email in HTML, vi siano una quantità di posting sui gruppi di discussione di Yahoo! dove la parola medieval “è sostituita” creando non poca confusione, al punto che NTK provocatoriamente consiglia di inserire medireview nella prossima edizione dell’Oxford English Dictionary.

Ma il dato più inquietante dei filtri di Yahoo!, dei quali il portalone non sembra dare spiegazione e dei quali non si trova alcun elenco ufficiale se non una lista sul sito di NTK , è che le trasformazioni delle parole avvengono anche sugli allegati spediti in formato HTML.

Va detto che la questione è tutt’altro che nuova e già se ne parlava più di un anno fa ed è forse per questo che la diffusione dei termini “corretti” dal filtro di Yahoo! è aumentata esponenzialmente in rete.

Il problema che si pone, naturalmente, non è perché i filtri di Yahoo! funzionino in questo modo da più di un anno ma perché Yahoo!, e presumibilmente anche altri, senta la necessità di modificare i testi che girano all’interno di corrispondenze personali. Una pratica che incide, perdipiù in automatico, sulla privacy e sulla libertà di utilizzo del sistema Yahoo!

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    adsl:in tutto il comune di Cascina?
    Forse nel 2020?
  • Anonimo scrive:
    Adsl:niente neppure a San Donato Milanese
    Situazione paradossale:nel quartiere di San Donato Milanese che confina con Milano Chiaravalle NESSUNA copertura Adsl,nonostante che la rete Telecom sia allacciata alla centrale di Milano Bonomelli.Una vergogna ancora più sfacciata se si pensa che le Flat analogiche sono tutte defunte in questi giorni.
  • Anonimo scrive:
    quando sento parlare di banda larga...
    ...metto mano alla pistola!Io abito in un paese di 690 abitanti in provincia di Udine. Qui l'ADSL nn c'è e nn ci sarà mai.Attualmente uso la flat 24/24 di Infostrada che mi hanno già detto che verrà silurata. Così tra un po' sarò costretto a limitare drasticamente i collegamenti ad internet. In pratica ritornerò indietro di 2 anni, a quando mi collegavo a tariffa urbana, e il mio caso nn è isolato.In pratica, in questo disgraziato paese l'accesso ad internet invece di essere agevolato viene ostacolato e il governo, che avrebbe il dovere di intervenire x impedire disparità nell'accesso alla rete tra le diverse zone del paese, se ne frega.CONTINUIAMO A FARCI DEL MALE! :-(
    • Anonimo scrive:
      ...che vergogna
      Abito a San Donato Milanese,a 15 metri(letteralmente 15 metri!) da Milano,nel cuore della Lombardia industriale e niente adsl!Semaforo rosso con tutti i gestori!Naturalmente niente fibra e Wind NoStop disdettata dal gestore.Che vergogna.Sono davvero indignato:e vorrebbero dare impulso ad internet...Mah
  • Anonimo scrive:
    DETTO DA COMMERCIALI TELECOM
    DA COMMERCIALI TELECOM: IN MOLTISSIME ZONE ADSL NON ARRIVERA' MAI (CIRCA SOTTO 10.000 AB x COMUNE). DETTO DA UN COMMERCIALE TELECOM A ME!!!!IO SONO IN ZONA FUORI ADSL E CI RIMARRO'
    • Anonimo scrive:
      Re: DETTO DA COMMERCIALI TELECOM
      A me basterebbe che mi inviassero la bolletta per avere un'idea dei consumi, questo bimestre per un disguido (loro) la bolletta non mi e stata inviata, al mio reclamo la risposta e stata la seguente: per avere un duplicato bisogna pagare 5 ?, questa cosa sarebbe una tangente?!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: DETTO DA COMMERCIALI TELECOM
        Anche a te? E' successo pure a me e ancora non è arrivata, cosa si deve fare?
        • Anonimo scrive:
          Re: DETTO DA COMMERCIALI TELECOM
          per quello che ne so si puo' vedere online la propria bolletta...gratis!!Pero' non so il link..
  • Anonimo scrive:
    gli ospedali (speriamo pubblici)
    Io direi piuttosto: gli ospedali seri (privati o statali che siano.
  • Anonimo scrive:
    le scuole (speriamo statali)
    Io direi: le scuole (speriamo serie, private o statali che siano)Arrivederci
  • Anonimo scrive:
    Niente di nuovo sotto il sole
    Ma vi pare poi così strano che un governo che ha mostrato fin dall'inizio di essere in combutta con le grandi proprietà e le lobbies di potere economico favorisca così apertamente gli interessi delle grandi aziende? Io non mi stupisco minimamente, mi stupirei del contrario!
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente di nuovo sotto il sole
      Se la risposta fosse tanto semplice ci metteremmo tutti l'anima in pace; il problema però non è il colore dei partiti che ci governano, ke dopo tutto in questo caso occupano la poltrona da solo un anno mentre i problemi di banda larga, tariffe e concorrenza nel settore delle telecomunicazioni risalgono ad un bel po' di tempo prima. Il problema reale è che, nel nostro paese, nonostante tutte le leggi, le direttive comunitarie, i buoni propositi, i proclami sulla libertà del mercato ed i grandi vantaggi (!) che la concorrenza avrebbe portato agli utenti, per quanto riguarda le telecomunicazioni, viviamo in regime di monopolio Telecom, ke decide il bello ed il cattivo tempo.Perchè qui, non dimentichiamocelo, ci lamentiamo spesso della copertura ADSL, della banda larga che è una chimera per molti, ma anche dal punto di vista del traffico voce i problemi sono enormi ed il caso più banale è quello di un utente che per risparmiare sulle telefonate si abbona per esempio a Wind, però trovandosi in una zona senza centrali controllate dall'operatore scelto (ed indipendentemente da quello che dice Telecom questa è la situazione della stragrande maggioranza degli utenti italiani) è costretto a continuare a pagare il canone a Telecom, versandole come obolo circa 50.000 delle vecchie lire a bimestre (tra canone e tutte quelle voci strampalate ke si trovano nella bolletta) pur non avendo usufruito di alcun servizio e riducendo quindi ogni possibilità di risparmio.Fino a quando Telecom avrà questa posizione dominante la situazione nelle nostre telecomunicazioni non potrà mai migliorare ed è questo il vero problema...Ciao
  • Anonimo scrive:
    COPERTURA ADSL DA SCHIFO
    Pensate che nella mia citta' (o paese che sia) non c'è adsl, mentre in tutti i paesi limitrofi e confinanti si. Datemi una spiegazione di questo!!! booo
    • Anonimo scrive:
      Re: COPERTURA ADSL DA SCHIFO
      Coraggio, siamo in tanti nella tua stessa situazione... E temo anche che ci resteremo a lungo...
  • Anonimo scrive:
    Ahhhhhhh, ecco perché la copertura ADSL va così a
    ... rilento. Perché volevano batter cassa al governo...
  • Anonimo scrive:
    isolineare e non
    gennariiiiii gennariiiii' accatetevill a pummarola 'ncoppa chisto e chillo buuuuuuuuuuuuurp (ammazza se era bono er vino de stasera ahahahahaha)
  • Anonimo scrive:
    Per oltre 20.000.000 di Italiani E' SOLO UN SOGNO!
    Per oltre 20.000.000 di Italiani la banda larga è SOLO UN SOGNO!!!Telecom Italia afferma di coprire il 68% della popolazione entro il 2002...... E TUTTI GLI ALTRI??? Costretti a pagare tariffe FLAT salatissime o connessioni a provider "free" condite da fantastici scatti alla risposta, senza contare che nella maggior parte dei casi tali connessioni viaggiano su vecchie ed usurate linee analogiche. E guai, ripeto guai passare ad ISDN, i possessori di linee ISDN sono considerati dei "cagnacci", la maggior parte degli operatori "alternativi" NON STIPULANO O APPLICA ALCUNE FORMULE CONVENIENTI ad i possessori di tali tipi di linee, così invece di andare avanti si va indietro tutta!!!Altro che fibra ottica!!! Magari possedere un collegamento ADSL, se tale si può definire un ADSL con tagli 256kb/s, lasciamo stare l'america, ma avete visto i tagli di banda delle ADSL del resto d'Europa? Siamo noi e la Spagna a viaggare a tali ridicole velocità!!!Che delusione!!! :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Per oltre 20.000.000 di Italiani E' SOLO UN SOGNO!
      Secondo me il grave problema dell'Italia (e dell'Europa meridionale in genere) è che mancano le reti cable. Comunque, oltre oceano ci sono anche tagli Dsl più ridicoli: Dsl 128/64 kbps di Speakeasy (USA). La varietà dei tagli non è un male; quello che conta è la proporzione prezzo/prestazioni/costo della vita del Paese. In America lo stipendio medio è 2500 dollari al mese (il doppio che da noi) è un Adsl 640 costa 50 dollari al mese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per oltre 20.000.000 di Italiani E' SOLO UN SOGNO!
        ecco infattiad esempio: si concede ancora di essere operatori virtuali, e questo secondo me è un male. Se non si pongono dei limiti, gli operatori attuali che si poggiano su Telecom non investiranno mai decentemente in reti e centrali perchè è comodo rivendere traffico comprato da Telecom.Di conseguenza telecom non può poi scendere sotto un certo prezzo perchè altrimenti sarebbe concorrenza sleale. Bene, allora basta che si dia un limite ai vari operatori per usufruire di reti Telecom (2008, 2010!?)Inoltre perchè non inserire come negli Usa i tagli adsl da 128/64 che consentono a prezzi popolari di far arrivare un ottima connssione internet in tutte le case????Riposta semplice: perchè non si potrebbe giustificare in tal caso una tariffa furto come quelle presenti per gli attuali tagli e poi tutti i privati opterebbero per la 128/64, quindi c' è poco da guadagnarci Un ultima considerazione in merito all' articolo: prevedere investimenti per portare l' adsl alle pubbliche amministrazioni di fatto comporterà la copertura adsl per quei comuni che ne sono sprovvisti quindi cmq l' utetne finale se ne avvantaggierà senza effettuare manovre condannabili dall' antitrust.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per oltre 20.000.000 di Italiani E' SOLO UN SOGNO!
          - Scritto da: Franco Bembo
          Inoltre perchè non inserire come negli Usa i
          tagli adsl da 128/64 che consentono a prezzi
          popolari di far arrivare un ottima
          connssione internet in tutte le case????
          Riposta semplice: perchè non si potrebbe
          giustificare in tal caso una tariffa furto
          come quelle presenti per gli attuali tagliCi sono canoni mensili che costano circa un euro al giorno e non li definirei esattamente "tariffe-furto".Secondo te un canone ragionevole quanto dovrebbe essere caro?Tra l'altro il problema non riguarda tanto la velocità riservata ai singoli di accesso ma la copertura. Attivare ADSL in un paesino remoto costa soldi e, se Telecom Italia non lo ritiene vantaggioso, il povero paesino resterà senza ADSL, veloce o lenta che sia.
          e
          poi tutti i privati opterebbero per la
          128/64, quindi c' è poco da guadagnarciE perché mai **tutti** di dovrebbero rivolgere a questa offerta?!? Puoi dire che alcuni lo faranno ma per una larga fetta di utenti che usano Internet per spasso/lavoro i canoni mensili attuali per ADSL sono molto bassi, in rapporto a quello che spendevano prima con la tariffazione a tempo. mARCOs
      • Anonimo scrive:
        Re: Per oltre 20.000.000 di Italiani E' SOLO UN SO
        - Scritto da: alessandro longo
        Secondo me il grave problema dell'Italia (e
        dell'Europa meridionale in genere) è che
        mancano le reti cable. E non credere che sia questa gran perdita..per il resto sono d'accordo cmq..
    • Anonimo scrive:
      Re: Per oltre 20.000.000 di Italiani E' SOLO UN SOGNO!
      Che dire ti do ragione, pure io sono ancora senza ADSL e pensare che tra poco per lavoro sarò costretto a cambiare e andare in città per poterne usufruire. :(E' uno scandalo, tanta pubblicità per ADSL poi non la si può utilizzare.Se nel mio paese la ADSL non è arrivata ancora figurati quando porteranno la Fibra Ottica.Frozen
    • Anonimo scrive:
      Re: Per oltre 20.000.000 di Italiani E' SOLO UN SOGNO!
      - Scritto da: Utonto non coperto.

      Telecom Italia afferma di coprire il 68%
      della popolazione entro il 2002...
      Il 68% della popolazione italiana entro il 2002?Allora mi sa che devono sbrigarsi, che sono un "po'" indietro!Buffoni, dopo avere contribuito a strangolare quasi tutte le tariffe flat sul mercato pure queste fiabe mi tocca sentire...La copertura ADSL è praticamente ferma dall'inizio dell'anno!
  • Anonimo scrive:
    che strano...
    ...non l'avrei mai detto... vabbe' forse e dico forse, se la banda larga arrivasse in piu' amministrazioni comunali, ci sarebbero piu' apparati attivi nelle varie centrali telefoniche, con il risultato di dare piu' connettivita' a chi ne faccia richiesta......Non posso pero' dimenticare quello che mi ha detto una persona che lavorava in telecom: ogni centrale telefonica e' gia' predisposta: devono solo mettere le schede per supportare in entrata le connessioni (e il problema e' che non costano due lire).A questo punto mi chiedo: se un utente abita a 15 chilometri dalla centrale telefonica, secondo me il segnale adsl non gli arriva neanche a piangere in cinese. Ci sono altri metodi per ripristinare la qualita' del segnale o bisogna per forza passare all'HDSL ?grazie degli eventuali chiarimenti :)
    • Anonimo scrive:
      Re: che strano...
      Esistono dei ripetitori/amplificatori per i segnali ADSL oltre i 3 km di cavo, ma per quel che ne so costano tanto sia come apparecchio, installazione e manutenzione. In effetti i milioni di ? stanziati servono a portare la banda larga (larga.......?) in tutte le amministrazioni pubbliche, per forza di cose dovranno aggiornare ad ADSL tutte le centrali telefoniche. A meno che non le colleghino con costosissime CDN (roba anche da 18.ooo ? l'anno) .Inoltre per motivi di antitrust nemmeno possono portare l'HDSL (che è indipendente dall'ADSL nel senso che telecom porta un'altro doppino solo con il segnale HDSL, svincolato dall'aggiornamento della centrale all'ADSL) SE nel comune di installazione non è attivo il servizio ADSL. Potrebbe essere un buon sperare...e credo sia l'ultima speranza per noi ADSLess ;o] Best regards a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: che strano...
        - Scritto da: flatman
        Esistono dei ripetitori/amplificatori per i
        segnali ADSL oltre i 3 km di cavo, ma per
        quel che ne so costano tanto sia come
        apparecchio, installazione e manutenzione.La Telecom non porta la ADSL nelle zone che distano più di 4Km dalla centrale (che significaun bel numero di italiani), per loro rimangonocostose alternative: la HDSL a 2Mb a 1milionee mezzo all'anno + 80 lire a Mb di traffico,oppure il satellitare bidirezionale di tiscali.
        In effetti i milioni di ? stanziati servono
        a portare la banda larga (larga.......?) in
        tutte le amministrazioni pubbliche, per
        forza di cose dovranno aggiornare ad ADSL
        tutte le centrali telefoniche. A meno che
        non le colleghino con costosissime CDN (roba
        anche da 18.ooo ? l'anno) .Inoltre per
        motivi di antitrust nemmeno possono portare
        l'HDSL (che è indipendente dall'ADSL nel
        senso che telecom porta un'altro doppino
        solo con il segnale HDSL, svincolato
        dall'aggiornamento della centrale all'ADSL)
        SE nel comune di installazione non è attivo
        il servizio ADSL. Potrebbe essere un buon
        sperare...e credo sia l'ultima speranza perLe amministrazioni le collegheranno probabilmentecon linee dedicate tipo HDSL, avete voglia asperare che vi portino la ADSL!!!Telecom non può nemmeno permettersi di dare laADSL a tutti gli italiani, infatti oltre ai costiper portarla in tutti i comuni il volume di traffico non sarebbe sopportabile dalle attualidorsali con inevitabile congestione. Perciò aTelecom conviene che ce l'abbiano in pochi epaghino parecchio...E poi tanto parlare della ADSL, ma già la ISDNsarebbe sufficiente almeno per dare una connessione 24h al giorno a tutti gli italiani, è solamente un fatto commerciale. Il canone ISDN è abbastanza alto per pagare anche tutto il traffico internet, ma alla Telecom vogliono spremere i loropolli fino all'osso.
        • Anonimo scrive:
          Re: che strano...
          - Scritto da: Telecom? No, grazie
          ma alla
          Telecom vogliono spremere i loro
          polli fino all'osso.Beh, altrimenti come fa il povero Tronchetti Provera a mantenere Afef?Ciao :)
Chiudi i commenti