Yahoo! down per mancanza di corrente

Alcuni servizi del portalone americano sono stati offline per molto tempo a causa dei problemi di distribuzione elettrica in California. Problemi che sembrano destinati ad acuirsi. Potrebbero colpire di nuovo Silicon Valley


Santa Clara (USA) – C’è chi ci sta facendo l’abitudine, eppure il black-out che ha investito per lunghe ore alcuni servizi di Yahoo! suscita comunque scalpore, perché è dovuto alla mancata erogazione di energia elettrica.

Stando all’azienda, il problema si è verificato presso la Exodus Communications, il provider che ospita molti dei server di Yahoo! e di altre importanti net-company. Ad essere colpiti dal “guasto” sono stati i servizi di personalizzazione del portalone e quelli di instant messaging, utilizzati da milioni di utenti Internet.

Il problema della mancanza di corrente sta diventando centrale per i californiani e per le aziende di Silicon Valley. E se qualche giorno fa George W. Bush, il presidente americano, invitava ad un uso moderato dell’email “per risparmiare energia”, appare sempre più chiaro agli esperti che i problemi potrebbero moltiplicarsi. E l’amministrazione Bush ha già illustrato la propria intenzione di spingere su combustibili fossili e sul nucleare…

Lo scorso 17 e 18 gennaio, nella parte settentrionale della California, dov’è localizzata Silicon Valley, si sono avuti due giorni di black-out a scacchiera che hanno risparmiato pochissime tra le grandi aziende dell’ICT. Qualcosa del genere, ma esteso a tutto lo stato, è successo nuovamente il 19 e 20 marzo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    RIN-TIN-TIN-TERMINATOR..
    CERTO CHE QUESTI GIAPPONESI NON SANNO PIU' CHE COSA INVENTARE..MI CHIEDO PERCHè UNA PERSONA NORMALE SENZA NESSUNO SQUILIBRIO DEBBA SPENDERE PIU' DI 2.500.000 LIT. PER AVERE IN CASA UN MAMMIFERO DI ACCIAIO CHE ABBAIA 20 VOLTE AL GIORNO SE è CUCCIOLO ALTRIMENTI UN MIGLIAIO DI VOLTE SE è UN GIOVANOTTO..UN MEGA TAMAGOTSHI,CHE A VEDERLO METTE ANCHE UN PO' DI ANZIA..IMMAGGINO LA PASSEGGIATA QUOTIDIANA NEL PARCO I SUOI BISOGNI BISOGNA GETTARLI NELL'APPOSITO CONTENITORE DI BATTERIE!!!!MA PENSATE AGLI ALTRI CANI CHE VEDONO UN CANE SIMILE COSA DEVONO PENSARE QUESTE POVERE BESTIE??GLI VERRA' SICURAMENTE UNA CRISI D'IDENTITA'..??E COSA SUCCEDE SE TROVASSE UNA CAGNETTA IN CALORE Bè NON VOGLIO NEANCHE PENSARCI..AL CUCCIOLO.NASCEREBBE UNA SORTA DI TERMINATOR CANE?? SI LO CHIAMIAMO RIN-TIN-TIN-TERMINATOR.MA CI SONO TANTI POVERI CAGNOLINI NEI CANILI IN CERCA DI UN PADRONCINO E VI ASSICURO CHE NON COSTANO DUE MILIONI E MEZZO MA VALGONO MOLTO DI PIU'..A VOI LA SCELTA..IL C.O.B.R.A.
    • Anonimo scrive:
      Re: RIN-TIN-TIN-TERMINATOR..
      wow, hai espresso esattamente quello che volevo dire io ma in toni piu' efficaci...Comunque un pregio ce l'ha: lo si puo' torturare senza provare rimorso...
Chiudi i commenti