Yahoo! e il gambaletto cinese

di Gilberto Mondi - Il regime di Pechino può contare sull'appeal del proprio mercato per spingere le società più blasonate a collaborare con la più bieca censura, condita dal carcere, del libero pensiero. Il mondo che (non) cambia


Roma – “In Cina, credo, il sistema politico e le restrizioni sull’espressione politica in Internet non sembrano aver avuto conseguenze commerciali negative”. Si è espresso così l’ex presidente americano Bill Clinton nei giorni scorsi ad una conferenza internazionale sulla Cina e il mondo degli affari. Un’affermazione che, però, dice solo una metà della verità.

L’altra metà l’ha detta Jerry Yang , co-founder di Yahoo!, quando ha cercato di minimizzare il ruolo del portale nell’ identificazione di Shi Tao , condannato a 10 anni per aver detto al Mondo che il regime ha vietato ai giornali cinesi di parlare dei tragici fatti di Piazza Tiananmen, di cui lo scorso giugno ricorreva il 15esimo anniversario. Shi ha detto la sua sfruttando i servizi web di Yahoo! e quest’ultima ha fornito il suo IP alle autorità. “Avevamo le mani legate – ha detto Yang – non sapevamo perché volessero quelle informazioni, non ci dicono perché le vogliono, se ci inviano un ordine ufficiale del tribunale noi dobbiamo eseguire quanto richiesto dalle leggi locali”.

Cosa sarebbe accaduto se Yahoo!, che dovrebbe ben conoscere la lunga storia di condanne infilitte dal regime pechinese a giornalisti, blogger e utenti internet, avesse rifiutato di fornire i dati dell’utente? Non è difficile prevederlo: il più grosso portale americano sarebbe stato messo in croce dalle autorità cinesi, avrebbe subìto l’ostracismo del Governo e avrebbe probabilmente dovuto dire addio alle proprie speranze di conquista di un lucroso mercato.

Ma non sarebbe accaduto solo questo. Se una net company delle dimensioni di Yahoo! si fosse opposta alla richiesta, non solo Shi Tao sarebbe probabilmente ancora a piede libero ma il terremoto commerciale causato dalla reazione delle autorità cinesi avrebbe avuto una eco senza precedenti sui media di tutto il Mondo.

Dinanzi a quanto sta accadendo in quel grande paese, la cui ammissione nel WTO è la più plateale dimostrazione dell’avvenuto scollamento tra diritti individuali e mercato sullo scacchiere internazionale, è probabilmente ingiusto aspettarsi che una società di lucro si opponga alle solite tragiche buffonate del regime ma non può non sorprendere la sostanziale ignavia che manager di grosso calibro giustificano con le necessità economico-finanziarie delle proprie aziende.

Nel caso di Yahoo!, ma non dubitiamo che qualunque altra grande società si sarebbe comportata nello stesso modo, fornire quelle informazioni è stata una forma di opportunismo politico , malcelata dietro la necessità di aderire alle leggi di un paese che soffoca con la galera, o peggio, chi compie l’assurdo delitto di dire quello che pensa.

Per questo Clinton non l’ha detta tutta, perché se non ci sono state fin qui conseguenze commerciali dalle assurdità politiche cinesi lo si deve alla complicità dei governi di mezzo mondo, del WTO, e di società di grosso calibro, pronte a tutto pur di accaparrarsi una fetta di torta alla soia.

Gilberto Mondi

I precedenti interventi di G.M. sono disponibili qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    L'incubo di Bill
    Bill sta diventando paranoico. Da qualche tempo fa un brutto sogno: si affaccia alla finestra del proprio ufficio a Redmond e vede un pinguino che gli sorride...
  • Anonimo scrive:
    Sta botta Windows vi sommerge
    Ho vista la presentazione del futuro Windows Vista al PDC5.gli screenshots sono terrificanti,io credo che sta volta Bill Gates ha tirato fuori il desktop della Madonna :Dciao ciao linari (rotfl)http://pdc.betanews.com/entry/Windows_Sidebar_Showcased_at_PDC/1126630325
    • Anonimo scrive:
      Re: Sta botta Windows vi sommerge
      - Scritto da: Anonimo
      Ho vista la presentazione del futuro Windows
      Vista
      al PDC5.
      gli screenshots sono terrificanti,io credo che
      sta volta Bill Gates ha tirato fuori il desktop
      della Madonna :D
      ciao ciao linari (rotfl)
      http://pdc.betanews.com/entry/Windows_Sidebar_Showcome gli americani (quelli veri) che si sono fatti fregare con le perline luccicanti voi vi fate fregare con gli screenshot luccicanti :DUn sistema non e' un desktop e poi per quello che ho visto anche io non mi sembra niente id fantascientifico
    • eagleone scrive:
      Re: Sta botta Windows vi sommerge
      Tutto qui? :Se è per gli screenshot te ne faccio vedere quanti ne vuoi migliori di questi, con KDE, Gnome, Fluxbox, ecc, ecc... a te la scelta!Ma cosa credi, che noi "linari" abbiamo solo la linea di comando o i desktop in stile Windows 95?! Aggiornati che è meglio! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sta botta Windows vi sommerge
      - Scritto da: Anonimo
      Ho vista la presentazione del futuro Windows
      Vista
      al PDC5.
      gli screenshots sono terrificanti,io credo che
      sta volta Bill Gates ha tirato fuori il desktop
      della Madonna :D
      ciao ciao linari (rotfl)
      http://pdc.betanews.com/entry/Windows_Sidebar_ShowVogliamo parlare dei requisiti di sistema per far girare Vista? CPU 3000Mhz, scheda video minimo 9800 Pro o equivalente Geffo, memoria 1GB (1GB solo per il sistema!) altrimenti swappa. Auguri, caVo.Ah, e se vai su http://www.kde-look.org e ti guardi qualche screen desktop di GNU/Linux mi sa che vendi il PC e ti fai un Apple con OS X (che ha un'interfaccia grafica esteticamente molto gradevole... prova a fare "cambia utente" con OS X e rimani a bocca aperta... altro che Windows!).
  • Anonimo scrive:
    Linux ha dei problemi
    E non problemini.... ma problemi con la P maiuscola.1. Per utilizzare bene Linux ci vogliono almeno 8-10 anni di esperienza2. L'upgrade di una qualsiasi parte di Linux o l'aggiornamento dell'hardware è di una complicazione estrema e spesso porta a problemi insolubili3. I bachi sono ancora troppi4. Ogni applicazione va per i cazzi suoi, nel senso che ha i suoi standard (ad es. combinazioni di tasti)5. Anche installando Linux su un sistema "vergine", durante il primo boot spesso compaiono decine di errori, cercare di risalire alla sorgente di ognuno è come spararsi nelle palleSmetto qui perché altrimenti consumerei la tastiera. :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux ha dei problemi
      - Scritto da: Anonimo
      E non problemini.... ma problemi con la P
      maiuscola.

      1. Per utilizzare bene Linux ci vogliono almeno
      8-10 anni di esperienza??? 8- 10 anni? che ti fumi?metti mandriva suse o linspire e ne riparliamo.Qualche mese ovvio che ci vuole per adattarsi
      2. L'upgrade di una qualsiasi parte di Linux o
      l'aggiornamento dell'hardware è di una
      complicazione estrema e spesso porta a problemi
      insolubilialtro fumo.. ma se mandriva quando cambio l'hw al boot se ne accorge e mi installa da sola (chiedendo i CD) tutto?
      3. I bachi sono ancora troppima corretti con estrema velocita' al contrario di windows
      4. Ogni applicazione va per i cazzi suoi, nel
      senso che ha i suoi standard (ad es. combinazioni
      di tasti)mah.. vabbe' questa passa
      5. Anche installando Linux su un sistema
      "vergine", durante il primo boot spesso compaiono
      decine di errori, cercare di risalire alla
      sorgente di ognuno è come spararsi nelle pallema sei stato traumatizzato da piccolo?ti sogni i pinguini nel sonno? che hai installato?

      Smetto qui perché altrimenti consumerei la
      tastiera.tanto il cervello lo e' gia' per fare dei commenti cosi'

      :sbuah che tristezza
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux ha dei problemi

      1. Per utilizzare bene Linux ci vogliono almeno
      8-10 anni di esperienzaPer utilizzare bene GNU/Linux (GNU GNU GNU, diamine: con il kernel Linux da solo non ci faccio niente) BISOGNA AVERE almeno 8-10 anni.
  • Anonimo scrive:
    Un esempio reale...
    Credo che il motivo per cui nascano così tante polemiche (avete notato che le altre notizie hanno 20-100 commenti e linux a volte supera i 500?) è perche i sistemi operativi sono considerati come un aut-aut. Nel senso che molti vedono linux al posto di windows, io invece penso a linux che possa "affiancare" windows laddove necessario.Un'azienda che opera nel campo dei Gis, ad esempio, ha optato per offrire ad un comune un pacchetto WebGis unicamente basato su open-source, questo perchè le licenze del software proprietario hanno dei costi proibitivi (parliamo di più di 20.000 dollari). Ma l'università invece ha potuto comprarsi il software commerciale, avendo la disponibilità economica.Quindi, secondo me bisogna valutare caso per caso.
  • Anonimo scrive:
    fuffa pubblicitaria da paura marcia
    se la cantano e se la suonanotra di loro, e forse si toccano anchealla finela realtà è che la ms sta spendendo moltissimoin pubblicità anti-linux: caterve di denaro sonoin questo momento gettate inutilmente in martketing, anziche in sviluppo e sicurezza,in Cina, dove linux ha nr paurosi e cresce piudi qualunque altra cosanel piu grande mercato del mondo la microsoftfa fatica a competere con linux, nonstante glienormi investimenti nei "get the facts" tradottiin cinese (a cui i cinesi non sembrano credereper nulla), e nelle altre miliardarie (in dollari)campagne pubblicitariequesti enormi esborsi si sommano con i mancatiintroiti dati dal fatto che fino a cinque anni fa lams vendeva il sw a peso d'oro, ora lo sbolognaper due lire senza poter far nulla per combatterela pirateriaquesta è la realtà sotto gli occhi di tutti, il restoè fuffa da marketing
    • Anonimo scrive:
      Re: fuffa pubblicitaria da paura marcia
      Inoltre molti ignorano forse un precedente episodio che vide sempre al centro Gartner. E ci stavano coincidenze veramente strane in quel caso.... Prego, leggerehttp://www.opensource.org/halloween/halloween6.php
      • Anonimo scrive:
        Re: fuffa pubblicitaria da paura marcia
        - Scritto da: Anonimo
        Inoltre molti ignorano forse un precedente
        episodio che vide sempre al centro Gartner. E ci
        stavano coincidenze veramente strane in quel
        caso.... Prego, leggere

        http://www.opensource.org/halloween/halloween6.phpPeccato che ormai l'AdTI sia "bruciata", loro sì che producevano, per la regia occulta di MS, dell'industria pesante e di quella del tabacco, "studi" indimenticabili.Ken Brown e Greg Fossedal, tornate fra noi, in fondo vi vogliamo bene! :D
    • barbanera scrive:
      Re: fuffa pubblicitaria da paura marcia
      - Scritto da: Anonimo
      se la cantano e se la suonano
      tra di loro, e forse si toccano anche
      alla fine

      la realtà è che la ms sta spendendo moltissimo
      in pubblicità anti-linux: caterve di denaro sono
      in questo momento gettate inutilmente in
      martketing, anziche in sviluppo e sicurezza,
      in Cina, dove linux ha nr paurosi e cresce piu
      di qualunque altra cosa

      nel piu grande mercato del mondo la microsoft
      fa fatica a competere con linux, nonstante gli
      enormi investimenti nei "get the facts" tradotti
      in cinese (a cui i cinesi non sembrano credere
      per nulla), e nelle altre miliardarie (in dollari)
      campagne pubblicitarie

      questi enormi esborsi si sommano con i mancati
      introiti dati dal fatto che fino a cinque anni fa
      la
      ms vendeva il sw a peso d'oro, ora lo sbologna
      per due lire senza poter far nulla per combattere
      la pirateria

      questa è la realtà sotto gli occhi di tutti, il
      resto
      è fuffa da marketing
      detto in parole povere è proprio così. Bisogna proprio essere spudorati per fare una affermazione come quella dei 5 anni, anzi è esattamente il contrario, e la cosa incredibile è che le persone (sopratutto in questo forum) abboccano al primo colpo, e non gli viene neanche lontanamente in testa di fare una prova per vedere se è vero. che ne sò con una distro live ad esempio.
      • Anonimo scrive:
        Re: fuffa pubblicitaria da paura marcia
        vero, io sto postando con la mia nuova distrolive-usb, una debian-custom da 250 mega conoo.org 1.1.4, ff 1.0.6, nxclient, gimp, totem, evolution e tanta altra robadopo un po che ci lavori usa la ram in modo taleda diventare bella veloceoccupazione ram con la swap disabilitata e openoffice e ff, piu altro aperti 111 meganon male direi, potrebbe essere usatasui 128 mega
      • Anonimo scrive:
        Re: fuffa pubblicitaria da paura marcia

        detto in parole povere è proprio così. Bisogna
        proprio essere spudorati per fare una
        affermazione come quella dei 5 anni, anzi è
        esattamente il contrario, e la cosa incredibile è
        che le persone (sopratutto in questo forum)
        abboccano al primo colpo, e non gli viene neanche
        lontanamente in testa di fare una prova per
        vedere se è vero. che ne sò con una distro live
        ad esempio.
        Non abbocca nessuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: fuffa pubblicitaria da paura marcia
      - Scritto da: Anonimo[...]
      la realtà è che la ms sta spendendo moltissimo
      in pubblicità anti-linux: caterve di denaro sono
      in questo momento gettate inutilmente in
      martketing, anziche in sviluppo e sicurezza,
      in Cina, dove linux ha nr paurosi e cresce piu
      di qualunque altra cosa

      nel piu grande mercato del mondo la microsoft
      fa fatica a competere con linux, nonstante gli
      enormi investimenti nei "get the facts" tradotti
      in cinese (a cui i cinesi non sembrano credere
      per nulla), e nelle altre miliardarie (in dollari)
      campagne pubblicitarie
      Noi che viviamo in sia pur imperfette democrazie abbiamo la guardia bassa sulle panzane dei potenti.In Cina, come nella vecchia Unione Sovietica, la gente non ne può parlare apertamente (ma gli intellettuali, soprattutto in URSS, avevano una solida tradizione nel riuscire a criticare il regime in maniera talmente sottile da essere percepita dalle persone intelligenti, ma da sfuggire alle menti ottuse dei censori indottrinati), ma se ha un minimo di intelligenza e di preparazione, impara a "filtrare" proclami e panzane del regime, difficile che si faccia infinocchiare da un markettaro abituato fin troppo bene alla vita facile di vendere il superfluo ai consumisti.
  • Anonimo scrive:
    Domandina-ina-ina-ina
    Perché mai una società con un fatturato mostruoso e che deteniene il monopolio nel settore informatico, da un po' di tempo a questa parte, sente il bisogno di fare pubblicità, in tv nei cartelloni pubblicitari e persino nei forum di siti come PI, in modo più o meno mascherato, e sente il bisogno di commissionare questo o quello studio di terze parti, che guardacaso evidenziano i pregi dei propri prodotti?Da cosa deve difendersi? Da quale prodotto concorrente?Da MacOSX?Dalla Playstation?Da se stessa?O hanno soldi da buttare (ed in effetti di soldi ne hanno veramente tanti, e ne buttano parecchi), oppure temono davvero quel fenomeno da baraccone, degno di un circo di provincia, con tanto di gnu, pinguini, volpi (o panda rossi), camaleonti ed un mare di altre bestie.A loro invece sono rimasti solo virus, vermi e scarafaggi.Paura eh??? ( http://www.tvblog.it/post/570/blu-notte-paura-eh )
  • Anonimo scrive:
    E' ricominciata la scuola!
    ... non c'è altra spiegazione al numero esorbitante di post inutili che ci sono qui...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ricominciata la scuola!
      - Scritto da: Anonimo
      ... non c'è altra spiegazione al numero
      esorbitante di post inutili che ci sono qui...sì, che la campanella è suonata prima :D
  • Anonimo scrive:
    Costi di migrazione
    Volevo fare una domanda sincera, mi ritengo ignorante in questa materia in quanto non ho mai usato windows per applicazioni server (gestisco un paio di reti una scolastica e l'altra aziendale, ma lo faccio più per hobby che per mestiere). In cosa consistono i "costi di migrazione"? in ambito server non saranno mica la copia dei dati da un db ad un altro oppure delle utenze di un sistema ad un altro?In ambito desktop credo di capire che si limita a riformattare i documenti con OpenOffice o c'è qualcosa di più?Non ho mai riflettuto su una problematica del genere e avrei piacere di avere qualche indicazione seria, possibilmente da chi lavora in questo campo: astenersi troll e fanatici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Costi di migrazione
      il tempo, il tempo che si perde a far funzionare tutto come prima.
      • Anonimo scrive:
        Re: Costi di migrazione
        - Scritto da: Anonimo
        il tempo, il tempo che si perde a far funzionare
        tutto come prima.Come quando un authority ministero o altro ufficio pubblico ti tira fuori il solito sw fatto in vb dal nipote del ministro che si appoggia a tante di quelle librerie esterne che aggiornando l'mdac, il jet o installando le varie patch di win o office o ie si ha la certezza matematica che non funzionerà più in kaiser, fino a quando il raccomandato di turno non ha ricompilato tutto su una macchina aggiornata...
    • Anonimo scrive:
      Re: Costi di migrazione
      Ed anche l'hardware che potrebbe non funzionare con un nuovo OS.
    • Anonimo scrive:
      Re: Costi di migrazione
      - Scritto da: Anonimo
      Volevo fare una domanda sincera, mi ritengo
      ignorante in questa materia in quanto non ho
      mai usato windows per applicazioni server
      (gestisco un paio di reti una scolastica e
      l'altra aziendale, ma lo faccio più per hobby
      che per mestiere).
      In cosa consistono i "costi di migrazione"? in
      ambito server non saranno mica la copia dei
      dati da un db ad un altro oppure delle utenze
      di un sistema ad un altro?Metti che il tuo sistema usa DB microsoft e le utenze le tieni su active directory, queste ultime non possono essere trasferite direttamente ebisogna settare nuovamente account e permessi.Riguardo ai DB potrebbero non esserci strumenti facilmente accessibili per la conversione da un formato all'altro, o peggio durante la conversione c'e' il rischio che si perdano dei dati; pultroppo questo e' spesso causato dalle manie di proprieta' dei vari sviluppatori di DB che cercano di mettere i bastoni tra le ruote a chi tenta di andarsene dal proprio sistema.
      In ambito desktop credo di capire che si
      limita a riformattare i documenti con
      OpenOffice o c'è qualcosa di più?Anche questo potrebbe non essere banale : dipende fortemente da quanto i documenti sono complessi, alcuni potrebbero anche avere delle macro in VB che non possono essere convertite, ma vanno riscritte nel linguaggio macro di openoffice (che non ricordo quale sia).
      Non ho mai riflettuto su una problematica del
      genere e avrei piacere di avere qualche
      indicazione seria, possibilmente da chi
      lavora in questo campo: astenersi troll e
      fanatici.Pultroppo il problema e' quanto hai usato bene isistemi che hai adottato fino a quel momento :-) Piu' ne hai sfruttato le capacita' particolari e piu' avrai difficolta a spostarti verso software, anche equivalenti, ma che usano modi diversi per fare le cose.Prego
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi osserviamo (cit.)
    non avete di meglio da fare?
  • Anonimo scrive:
    io faccio il salto
    lo dico da linaro convinto, palladium fa troppa paura, passo a solaris, almeno ho la SUN che mi para le ch....
  • Anonimo scrive:
    Linux non e' per l'utonto...
    Linux e' un ottimo sistema operativo decisamente piu' solido e sicuro di Windows.Ma lo scopo primario di windows non e' essere un sistema operativo efficiente, stabile e sicuro ma di fornire all'utente una comoda e facile iterfaccia per permettere un utilizzo "intuitivo" dello stesso.Ultimamente si e' aggiunta anche una notevole collezione di classi che rende piu' semplice e razionale lo sviluppo del software.Linux non ha come scopo essere un'interfaccia facile ed intuitiva Linux e' "solo" un sistema operativo, ottimo ma fa solo in sistema operativo, come e' giusto che faccia.I gestori di finestre esistono come applicazioni anche per Linux, il massimo sarebbe se avessero come scopo il semplificare il piu' possibile le operazioni dell'utente e soprattutto fornire un framework ai programmatori per lo sviluppo di applicazioni.Personalmente trovo piu' rapido sviluppare applicazioni su sistemi Ms Windows che su Linux perche' per quest'ultimo devo spedere piu' tempo in formazione, che non viene certamente pagato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non e' per l'utonto...
      - Scritto da: Anonimo
      Linux e' un ottimo sistema operativo decisamente
      piu' solido e sicuro di Windows.

      Ma lo scopo primario di windows non e' essere un
      sistema operativo efficiente, stabile e sicuro ma
      di fornire all'utente una comoda e facile
      iterfaccia per permettere un utilizzo "intuitivo"
      dello stesso.
      Ultimamente si e' aggiunta anche una notevole....bla bla bla bla......................, sempre le solite fetenzie di coloro che per paura di saltare il fosso ci cadone dentro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non e' per l'utonto...
            linux non è per l' utonto è per il MASOCHISTA o il vile approfittatore come mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non e' per l'utonto...
            - Scritto da: Anonimo
            linux non è per l' utonto.neanche windows è per l'utonto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non e' per l'utonto...

            - Scritto da: Anonimo

            linux non è per l' utonto.

            neanche windows è per l'utonto.Ed invece SI, l'utonto e' una creazione di Windows che promette di rendere tutto facile ed intuitivo dando a chiunque la presunzione di saper-fare senza studiare o leggere anche una paginetta di manuale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non e' per l'utonto...

            Ed invece SI, l'utonto e' una creazione di
            Windows che promette di rendere tutto facile ed
            intuitivo dando a chiunque la presunzione di
            saper-fare senza studiare o leggere anche una
            paginetta di manuale.Ma p***a p***ana!! Siete testoni anche voi!! Non ne uscite vincenti con l'utonto. Mettetevelo bene in testa!!LINARO CONTRO UTONTO VINCE L'UTONTO!!!Non potete pretendere che ci mettiamo a studiare informatica per farvi contenti.Per la stragrande maggioranza delle persone il sistema operativo è solo una base su cui far girare PROGRAMMI che servono per lavorare.Alla stragrande maggioranza delle persone interessa gestire questo sistema operativo con il DOPPIO CLICK e un'infarinatura dei concetti più importanti per non restare impallati con il computer.Se volete Linux sui desktop DOVETE PIEGARVI VOI ALL'UTONTO. E quindi il problema è sempre quello: CREARE UN'INTERFACCIA GRAFICA PER LINUX A PROVA DI UTONTO.Su su linari andate a piegare la schiena sulle tastiere e tornate quando avrete un sistema realmente "user friendly". Quel giorno sarò il primo a mettermi la maglietta con il pinguino e a sponsorizzarlo in giro.In caso contrario state pure sul monte olimpo dei geni dell'informatica a bearvi di voi stessi intanto che "Billino e i 7 Windows Vista" si prepara ad intasare il mercato relegandovi su qualche server. @^
          • Anonimo scrive:
            la solita difesa dell'utontisia

            Non potete pretendere che ci mettiamo a studiare
            informatica per farvi contenti.Se vuoi uno strumento potente e flessibile come il Concorde dovrai studiarti pilotaggio, che ti piaccia o no.Anche se pilotare una Fedora o una Suse è oggi molto più semplice che laurearsi in ing. aerospaziale.Se invece vuoi il diritto di non leggerti il fu*ing manual, potrai pilotare uno strumento monolitico e castrato come una mini, non un concorde, e ti dovrai accontentare delle fiuciurs che il consorzio del TCPA, IBM, M$, Apple ecc vorrano consentirti di usare sulle loro Mini di serie, che le spaccino per PC, Mactel, smartfone ciuccio inciorno a ce, videoregistratori mediacenter digitali superultra comesichiamano, ecc ecc ecc.Si, i vendor sanno bene che tutto l'impegno che non profondete nello studiare lo profondete nel pestare per terra i piedini e difendere il vostro supposto (termine quanto mai azzeccato in previsione della supposta di Palladium) diritto all'ignoranz4, e quindi vi venderanno il prodotto che volete.Che era il dos con feature solo promesse ai tempi di M$DOS contro DRDOS, che era win bacato e instabile ai tempi di 9x contro il Mac o i BSD o Sun, che è il WinXP bacato e gonfiato contro Linux oggi, che sarà lo smartphone/media center/consolle di domani con Vista o Mactel ben benino TCPA compliant contro i vari sistemi open come Linux, Darwin e BSD che continueranno a rendere possibili macchine non ing*oranti per persone non *gnoranti.Infatti, da sempre avete i beni di consumo che vi meritate, e noi facciamo soldi a venderveli e usiamo quello che ci pare alla facciazza vostra.
          • Anonimo scrive:
            Re: la solita difesa dell'utontisia

            Infatti, da sempre avete i beni di consumo che vi
            meritate, e noi facciamo soldi a venderveli e
            usiamo quello che ci pare alla facciazza vostra.See ciao linaro!!E io spengo il Pc vi mando a quel paese tutti e mi vado a fare una partita nel campetto dietro le scuole alla facciazza vostra che non venderete più un fico di niente e continuerete a passare una triste vita davanti un monitor in preda a manie di grandezza e usando quello che vi pare alla facciazza nostra che vi snobberemo ormai dediti ad una vita da mormoni così non ci saranno più windows, linux o TCPA di sorta a rompere i coglioni!Questione di punti di vista. :p
          • Anonimo scrive:
            Re: la solita difesa dell'utontisia
            (troll1)
          • Anonimo scrive:
            Re: la solita difesa dell'utontisia
            :p:p
          • Anonimo scrive:
            Re: la solita difesa dell'utontisia

            E io spengo il Pc vi mando a quel paese tutti Classico utonto: informatica = pcridicolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: la solita difesa dell'utontisia
            - Scritto da: Anonimo

            E io spengo il Pc vi mando a quel paese tutti
            Classico utonto: informatica = pc
            ridicolo.Si ma ... niente pc = niente informatica = niente linaro.A mali estremi ... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: la solita difesa dell'utontisia
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            E io spengo il Pc vi mando a quel paese tutti

            Classico utonto: informatica = pc

            ridicolo.

            Si ma ... niente pc = niente informatica = niente
            linaro.
            A mali estremi ...
            :DNon e' vero: adesso linux lo mettono nei telefonini, nelle console, nelle macchinette del caffe' :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non e' per l'utonto...

      Personalmente trovo piu' rapido sviluppare
      applicazioni su sistemi Ms Windows che su Linux
      perche' per quest'ultimo devo spedere piu' tempo
      in formazione, che non viene certamente pagato.Effettivamente la Microsoft ha fatto un bel passo avanti con la piattaforma .net ed una cosa simile potrebbe rendere Linux vincente contro Windows, se li si vuole mettere a confronto.Per il momento e' meglio utilizzare windows per certi scopi e per determinati utenti Linux per altri, in quanto come ogni strumento di lavoro ha i suoi pregi e difetti cosi i due software presentano vantaggi e svantaggi a seconda di come sono utilizzati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non e' per l'utonto...
      - Scritto da: Anonimo
      Linux e' un ottimo sistema operativo decisamente
      piu' solido e sicuro di Windows.

      Ma lo scopo primario di windows non e' essere un
      sistema operativo efficiente, stabile e sicuro ma
      di fornire all'utente una comoda e facile
      iterfaccia per permettere un utilizzo "intuitivo"
      dello stesso.
      Ultimamente si e' aggiunta anche una notevole
      collezione di classi che rende piu' semplice e
      razionale lo sviluppo del software.

      Linux non ha come scopo essere un'interfaccia
      facile ed intuitiva Linux e' "solo" un sistema
      operativo, ottimo ma fa solo in sistema
      operativo, come e' giusto che faccia.

      I gestori di finestre esistono come applicazioni
      anche per Linux, il massimo sarebbe se avessero
      come scopo il semplificare il piu' possibile le
      operazioni dell'utente e soprattutto fornire un
      framework ai programmatori per lo sviluppo di
      applicazioni.

      Personalmente trovo piu' rapido sviluppare
      applicazioni su sistemi Ms Windows che su Linux
      perche' per quest'ultimo devo spedere piu' tempo
      in formazione, che non viene certamente pagato.che palle, sempre co sti discorsi da utonto linuximho, voi di informatica non ci avete capito una mazza
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non e' per l'utonto...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Linux e' un ottimo sistema operativo decisamente

        piu' solido e sicuro di Windows.



        Ma lo scopo primario di windows non e' essere un

        sistema operativo efficiente, stabile e sicuro
        ma

        di fornire all'utente una comoda e facile

        iterfaccia per permettere un utilizzo
        "intuitivo"

        dello stesso.

        Ultimamente si e' aggiunta anche una notevole

        collezione di classi che rende piu' semplice e

        razionale lo sviluppo del software.



        Linux non ha come scopo essere un'interfaccia

        facile ed intuitiva Linux e' "solo" un sistema

        operativo, ottimo ma fa solo in sistema

        operativo, come e' giusto che faccia.



        I gestori di finestre esistono come applicazioni

        anche per Linux, il massimo sarebbe se avessero

        come scopo il semplificare il piu' possibile le

        operazioni dell'utente e soprattutto fornire un

        framework ai programmatori per lo sviluppo di

        applicazioni.



        Personalmente trovo piu' rapido sviluppare

        applicazioni su sistemi Ms Windows che su Linux

        perche' per quest'ultimo devo spedere piu' tempo

        in formazione, che non viene certamente pagato.

        che palle, sempre co sti discorsi da utonto linuxUtonto linux? :|
        imho, voi di informatica non ci avete capito una
        mazzaOttima argomentazione.Mi hai convinto.
  • Anonimo scrive:
    Cosa si intende per Linux ?
    Linux oramai è il nome di una "specie" che ha un centinaio di sottospecie.Oltre a essere un collage artigianale (che funziona anche bene se vogliamo) nel suo codice sorgente, lo è anche come presentazione al mercato.Quindi se vogliamo essere precisi con le statistiche, dobbiamo entrare nel merito delle varie distribuzioni, che probabilmente sveleranno dati pietosi.Troppo comodo ora fare un calderone di tutti i NIX... eh eh ehAttendo la controindagine che smentirà tutto...Armando(geek)(geek)(geek)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa si intende per Linux ?

      Quindi se vogliamo essere precisi con le
      statistiche, dobbiamo entrare nel merito delle
      varie distribuzioni, che probabilmente sveleranno
      dati pietosi.Dipende da chi fa queste statistiche. Ti ricordo che una qualunque distro GNU/Linux 64-bit è millemila volte più veloce di Windows XP 64-bit edition, il quale, da tests effettuati da diverse fonti, si rivela più lento del classico XP 32-bit! Quindi... considerando che il futuro è a 64 bit... dove li vedresti quei dati pietosi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa si intende per Linux ?
        E se magari le citassimo queste preziosi fonti che tu ritieni essere tanto oggettivamente corrette, magari daresti valore alla tua risposta....
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa si intende per Linux ?
          - Scritto da: Anonimo
          E se magari le citassimo queste preziosi fonti
          che tu ritieni essere tanto oggettivamente
          corrette, magari daresti valore alla tua
          risposta....
          Certo che te le cito: sai qual è la fonte? Microsoft, nel memorandum Halloween Doc numero II, che doveva rimanere al sicuro nell'azienda ed è volato fuori dalle mura di Redmond come un uccellino. Il documento, se lo sai, non è stato mai smentito, tutt'altro. Ecco cosa Microsoft diceva in quel documento, poi ti passo il link a fine post:- An advanced Win32 GUI user would have a short learning cycle to become productive [under Linux]- Linux's (real and perceived) virtues over Windows NT include: Customization ... Availability/Reliability ... Scaleability/Performance ... Interoperability ...- Long term, my simple experiments do indicate that Linux has a chance at the desktop market ...- Most of the primary apps that people require when they move to Linux are already available for free. This includes web servers, POP clients, mail servers, text editors, etc- I previously had IE4/NT4 on the same box and by comparison the combination of Linux / Navigator ran at least 30-40% faster when rendering simple HTML + graphics.- Linux represents a best-of-breed UNIX, that is trusted in mission critical applications, and - due to it's open source code - has a long term credibility which exceeds many other competitive OS's.Tutto questo in un documento ufficiale Microsoft, che aveva commissionato al proprio interno un'analisi di GNU/Linux come sistema ed un'analisi sulle strategie da attuare in contrasto. Se non lo sai, le strategie - dichiarate nei documenti (leggili pure, link a seguire) - sono espressamente FUD - ossia disinformazione - ed altri giochini che non sembrano molto corretti, in un regime di concorrenza non inquinato.Link: http://www.opensource.org/halloween/halloween2.phpBeh... adesso mi dirai che Microsoft non è fonte attendibile?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa si intende per Linux ?
      - Scritto da: Anonimo
      Linux oramai è il nome di una "specie" che ha un
      centinaio di sottospecie.
      Oltre a essere un collage artigianale (che
      funziona anche bene se vogliamo) nel suo codice
      sorgente, lo è anche come presentazione al
      mercato.
      Quindi se vogliamo essere precisi con le
      statistiche, dobbiamo entrare nel merito delle
      varie distribuzioni, che probabilmente sveleranno
      dati pietosi.
      Troppo comodo ora fare un calderone di tutti i
      NIX... eh eh eh
      Attendo la controindagine che smentirà tutto...Per avere una controindagine ci vuole un'indagine, il tuo post e' piu' simile ad un componimento di pensierini delle elementari.
  • Anonimo scrive:
    IL VERO LINARO
    Caro diario, giorno 1 --------------------- Oggi ho deciso di installare Linux. Non si può essere un vero hacker se non si usa Linux, e io voglio essere un vero hacker. Soprattutto per far colpo sulle ragazze. Ho chiesto a quelli che conoscevo ed ho scoperto che Giovanni usa Linux; stranamente ha gli occhiali spessi, è sovrappeso, non si lava molto, non si rade e non conosce nessuna ragazza. Mi aspettavo qualcuno di più figo, con gli occhiali scuri anche al chiuso e il trench di pelle. Probabilmente si traveste per non dare nell'occhio. Una doppia vita! Che cosa emozionante diventare un hacker. Mi ha consigliato la Debian dicendo che è la "distruzione di Linux" per veri duri. Io sono un duro. Uso il computer da quando ero piccolo; sempre Macintosh, ma quando uno sa usare un computer, li sa usare tutti! Pensa: l'hacker di "Indipendence Day" entrava nel sistema operativo di una nave aliena: figata! Chissà perché si chiama "distruzione di Linux". Dovrò chiedere. Che nome da duro! Caro diario, giorno 2 --------------------- Giovanni mi ha spiegato oggi che la Debian è una DIS-TRI-BU-ZIO-NE di GNU/Linux. Non distruzione. Dice che è molto importante che si dica GNU/Linux, se si dice solo Linux la Microsoft (che dovrei scrivere Micro$oft o Microsuck, non so perché) prenderà il controllo del pianeta, provocherà l'Apocalisse, spegnerà il sole, farà piangere Gesù Bambino e impedirà che ci siano giochi recenti per GNU/Linux. In questo ordine (di importanza). Giovanni dice che GNU vuoi dire "GNU Non è Unix", però Linux è Unix e Giovanni dice che è da queste contraddizioni apparenti che si capisce chi è un vero hacker. Tutti gli altri sono dei perdenti che si meritano che un Virus spedisca alla nonna pezzi di E-Mail pornografiche scambiate con la morosa. Io non posso essere un perdente perché mia nonna è quadriplegica e non sa usare il computer; oltre tutto, non ho mai avuto la morosa, anche se ho scritto dei racconti un po' spinti su Kaori della pubblicità del Philadelphia. Sto già diventando un vero h! acker. Caro diario, giorno 3 --------------------- Ho smesso di fare domande a Giovanni, perché il suo travestimento da non-figo puzza davvero tanto e non riesco a concentrarmi trattenendo il fiato. Chissà dove si procura il suo "odore di ascella non lavata da quindici giorni", è DAVVERO realistico. Un altro segreto hacker, immagino. Ho comprato una rivista con i CD della Debian. Da questa notte il mondo sarà mio: devo solo installarla, poi sarò un vero hacker. Nella rivista non ci sono donnine nude: un vero hacker si eccita con le immagini dei computer nudi (smontati), o con il "codice sorgente". Ci ho provato, ma ho ancora molto da imparare. Caro diario, giorno 4 --------------------- Non trovo setup.exe nel CD. Sarà rovinato. Domani lo vado a cambiare. Caro diario, giorno 5 --------------------- Non c'è il setup.exe! E' tutto molto semplice: si inserisce il CD a computer spento, si seleziona da BIOS di boot-are (un modo di dire inglese che vuoi dire "stivalare", ah! gergo hacker!) da CD, e si installa. Facilissimo. Ci ho messo solo 3 ore a capirlo. Ora devo solo scoprire come invocare il BIOS. Caro diario, giorno 7 --------------------- Sono fortunato! Il BIOS nel mio computer si invoca semplicemente premendo i tasti CTRL-ALT-SHIFT-CANC-Q-W-E-R-T-Y-1-2-3-4-5 contemporaneamente nei 4 microsecondi in cui avviene il check della memoria. Pensa che nel computer di uno che conosco è possibile invocarlo solo nelle notti di luna nuova, dopo la mezzanotte, se si rimane all'interno d'un pentagramma tracciato per terra col sangue d'un gallo nero. E' destino che io diventi un hacker. Caro diario, giorno 8 --------------------- Sto installando. Ho aspettato 4 ore che comparisse la schermata grafica, ma continuo solo a vedere delle scritte. E non compare la freccetta del mouse. Devo chiedere. Caro diario, giorno 9 --------------------- Le scritte andavano lette! Pensa come sono furbi questi hacker, nessuno può usare il LORO GNU/Linux se non sa che le scritte vanno lette. E' un po' come una società segreta. continua........
    • Anonimo scrive:
      Re: IL VERO LINARO
      Sono un linuxaro, ma devo ammettere che come racconto è divertente ;)(se fosse realtà... :|)
    • Anonimo scrive:
      Re: IL VERO LINARO

      Mi ha trovato un lavoro come bracciante nelle
      risaie. Non vedo l'ora di cominciare: ha detto
      che il computer più vicino è a 5km dal suo
      villaggio.
      Basterà?Fantastico !!! Linux ti aiuta perfino a trovare il lavoro piu' adatto a te :-DMeglio di cosi...
      :D
  • Anonimo scrive:
    Le Killer Applications sul Desktop
    Linux desktop non sfonda perchè al contrario di Windowsnon possiede una sua killer application che possa catalizzare l'attenzione.Per esempio io ho un portatile dual boot ubuntu breezy e windows xp,ebbene da quando ho installato Google Desktop Search 2.0 vi giuro non ho piu bootato su linux.Questo banalissimo esempio dimostra per l'ennesima volta che non è il SO che fa la differenza ma le applicazioni che ci girano.Linux allo stato attuale non ha prodotto significative killer apps in ambito desktop punto.PS se dovete replicare la solita pappardela dei virus e spyware"Firefox+Spybot+Antivirus"
    • Anonimo scrive:
      Re: Le Killer Applications sul Desktop
      - Scritto da: Anonimo
      Linux desktop non sfonda perchè al
      contrario di Windows non possiede una
      sua killer application che possa
      catalizzare l'attenzione.Guarda che le killer application di windows sono i videogames !Proprio un SO serio :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Le Killer Applications sul Desktop
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda che le killer application di windows sono
        i videogames !
        Proprio un SO serio :-DCavolo ridi lo sai che Murdoch ha comprato un network per i giochi online ?lo sai quando tira il mercato dei giochi ?torna a giocare a prato fiorito..
        • Anonimo scrive:
          Re: Le Killer Applications sul Desktop
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Guarda che le killer application di windows sono

          i videogames !

          Proprio un SO serio :-D

          Cavolo ridi lo sai che Murdoch ha comprato un
          network per i giochi online ?
          lo sai quando tira il mercato dei giochi ?
          torna a giocare a prato fiorito..un'altra killer application, vedi? ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Le Killer Applications sul Desktop
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Guarda che le killer application di

          windows sono i videogames !

          Proprio un SO serio :-D
          Cavolo ridi lo sai che Murdoch ha comprato un
          network per i giochi online ?
          lo sai quando tira il mercato dei giochi ?
          torna a giocare a prato fiorito..Ti vedo esperto nei campo dei videogiochi; proprio come tutti gli utenti windows... Gente seria :-D
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo

            comprati una playstation ho saputo che è piu

            divertente di una ricompilata di kernel @^

            Cel'ho gia :-)a ecco quindi sei te che compri pacchi di giochi contraffattie poi vieni su PI a fare la morale sulla pirateria (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            comprati una playstation ho saputo che è piu


            divertente di una ricompilata di kernel @^



            Cel'ho gia :-)

            a ecco quindi sei te che compri pacchi di giochi
            contraffatti
            e poi vieni su PI a fare la morale sulla
            pirateria (rotfl)Hai un senso dell'ironia penoso.
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop

            Oltre ad essere Linaro sei pure rosicone
            comprati una playstation ho saputo che è piu
            divertente di una ricompilata di kernel @^Tu invece mi sa che non sei informato di niente LOL Se il tuo caro Windows è così superiore, perchè la Microsoft ha dovuto scrivere gli Halloween Docs, nei quali i suoi analisti chiarivano che GNU/Linux era un serio pericolo per Microsoft e suggerivano campagne di disinformazione per metterlo in cattiva luce? Che bisogno ha di fare una cosa del genere se Windows è superiore?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            Eh eh....questa la quoto in todo....ma raga, lasciate perdere ubuntu e passate alla debian sarge 3.1 ......con 14 cd o 2 dvd pieni zeppi di software stabile....altro che killer applications.....- Scritto da: Anonimo


            Oltre ad essere Linaro sei pure rosicone

            comprati una playstation ho saputo che è piu

            divertente di una ricompilata di kernel @^

            Tu invece mi sa che non sei informato di niente
            LOL Se il tuo caro Windows è così superiore,
            perchè la Microsoft ha dovuto scrivere gli
            Halloween Docs, nei quali i suoi analisti
            chiarivano che GNU/Linux era un serio pericolo
            per Microsoft e suggerivano campagne di
            disinformazione per metterlo in cattiva luce? Che
            bisogno ha di fare una cosa del genere se Windows
            è superiore?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo
            Tu invece mi sa che non sei informato di niente
            LOL Se il tuo caro Windows è così superiore,
            perchè la Microsoft ha dovuto scrivere gli
            Halloween Docs, nei quali i suoi analisti
            chiarivano che GNU/Linux era un serio pericolo
            per Microsoft e suggerivano campagne di
            disinformazione per metterlo in cattiva luce? Che
            bisogno ha di fare una cosa del genere se Windows
            è superiore?E certo i linari fanno disinformazione, ma ti rendi conto che leggendo qui sul forum i linari sparano un sacco di cazzate sostenendo che la migrazione da win a linux e' gratis, quando invece non lo e', e che anzi, in alcuni ambiti avere linux e' anche piu' costoso?Ci rendiamo conto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Tu invece mi sa che non sei informato di niente

            LOL Se il tuo caro Windows è così superiore,

            perchè la Microsoft ha dovuto scrivere gli

            Halloween Docs, nei quali i suoi analisti

            chiarivano che GNU/Linux era un serio pericolo

            per Microsoft e suggerivano campagne di

            disinformazione per metterlo in cattiva luce?
            Che

            bisogno ha di fare una cosa del genere se
            Windows

            è superiore?


            E certo i linari fanno disinformazione, ma ti
            rendi conto che leggendo qui sul forum i linari
            sparano un sacco di cazzate sostenendo che la
            migrazione da win a linux e' gratis, quando
            invece non lo e', e che anzi, in alcuni ambiti
            avere linux e' anche piu' costoso?Una migrazione è *sempre* costosa, in qualsiasi direzione.Bisogna vedere se nel lungo periodo conviene.
            Ci rendiamo conto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo
            Una migrazione è *sempre* costosa, in qualsiasi
            direzione.

            Bisogna vedere se nel lungo periodo conviene.Appunto, invece per i linari e' sempre conveniente, a prescindere, capisci?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo
            Ti vedo esperto nei campo dei videogiochi;
            proprio come tutti gli utenti windows... Gente
            seria

            :-DOttime argomentazioni vedo.I giochi sono un campo *IN PIU'*Tu vuoi farlo vedere come un difetto... sei ridicolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo
            I giochi sono un campo *IN PIU'*A me pare siano *IL* campo principale di windows sui desktop casalinghi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo
            A me pare siano *IL* campo principale di windows
            sui desktop casalinghi.Falso o vero, fattene una ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            A me pare siano *IL* campo principale di windows

            sui desktop casalinghi.

            Falso o vero, fattene una ragione.
            Ma sei prevenuto? :|Stavo facendo una constatazione, mica un'accusa.Bah :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Le Killer Applications sul Desktop
            - Scritto da: Anonimo
            Stavo facendo una constatazione, mica un'accusa.
            Bah :|Usi Linux di la verità :o
      • Anonimo scrive:
        Re: Le Killer Applications sul Desktop

        Guarda che le killer application di windows sono
        i videogames !
        Proprio un SO serio :-DSoftware come After Effect no, eh? Prova a fare del video serio su Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le Killer Applications sul Desktop
      - Scritto da: Anonimo
      Linux desktop non sfonda perchè al contrario di
      Windows
      non possiede una sua killer application che possa
      catalizzare l'attenzione.
      Per esempio io ho un portatile dual boot ubuntu
      breezy e windows xp,ebbene da quando ho
      installato Google Desktop Search 2.0 vi giuro non
      ho piu bootato su linux.
      Questo banalissimo esempio dimostra per
      l'ennesima volta che non è il SO che fa la
      differenza ma le applicazioni che ci girano.
      Linux allo stato attuale non ha prodotto
      significative killer apps in ambito desktop
      punto.

      PS
      se dovete replicare la solita pappardela dei
      virus e spyware
      "Firefox+Spybot+Antivirus"Dipende che importanza dai alla "killer application".Per molte delle persone che conosco io la killer application è IE+OE, pochi conoscono altro, pochi *vogliono* interessarsi ad altro.E la "killer application" definitiva di win mi sembra ovvia: i giochi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le Killer Applications sul Desktop
      - Scritto da: Anonimo
      Linux desktop non sfonda perchè al contrario di
      Windows
      non possiede una sua killer application che possa
      catalizzare l'attenzione.Mica tanto vero... io uso Linux perchè ci sono 3 cose di cui ormai non riesco proprio a fare a meno:1)Mplayer: da quando l'ho provato ho gettato alle ortiche ogni altro media player o software di elaborazione video.2)Fvwm2: tutto il resto mi sta stretto.3)Bash: la comodità di avere la propria libreria di script che ti semplificano la vita è impagabile. Buon per Vista se finalmente ci includono una shell.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le Killer Applications sul Desktop
        Condivido pienamente tutto il discorso!!!!!Evviva!!! Ci fosse più gente che ragioni così....vivremmo in un mondo migliore...- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Linux desktop non sfonda perchè al contrario di

        Windows

        non possiede una sua killer application che
        possa

        catalizzare l'attenzione.

        Mica tanto vero... io uso Linux perchè ci sono 3
        cose di cui ormai non riesco proprio a fare a
        meno:
        1)Mplayer: da quando l'ho provato ho gettato alle
        ortiche ogni altro media player o software di
        elaborazione video.
        2)Fvwm2: tutto il resto mi sta stretto.
        3)Bash: la comodità di avere la propria libreria
        di script che ti semplificano la vita è
        impagabile. Buon per Vista se finalmente ci
        includono una shell.
      • marchino1981 scrive:
        Re: Le Killer Applications sul Desktop

        Mica tanto vero... io uso Linux perchè ci sono 3
        cose di cui ormai non riesco proprio a fare a
        meno:
        1)Mplayer: da quando l'ho provato ho gettato alle
        ortiche ogni altro media player o software di
        elaborazione video.Mplayer (ottimo) esiste anche per windows.
        2)Fvwm2: tutto il resto mi sta stretto.Non lo conoscevo, però guardando su internet ho visto di cosa si tratta e non mi sembra niente di così fondamentale, anche se è carino.
        3)Bash: la comodità di avere la propria libreria
        di script che ti semplificano la vita è
        impagabile. Buon per Vista se finalmente ci
        includono una shell.In effetti gli script sono comodi, però vorrei ricordarti che puoi tranquillamente scriverli anche sotto xp (o sotto qualunque altra versione di windows) anche se indubbiamente sono meno potenti di quelli linux, sia perchè hanno una sintassi più limitata sia perchè sotto win ci sono pochi programmi che si lanciano da shell (ma questo non ha niente a che vedere con il SO).
    • Anonimo scrive:
      Re: Le Killer Applications sul Desktop
      il concetto di "killer application" e' soggettivo, per me una killer application e' una buona CLI, per altri puo' essere una suite office, per altri ancora un browser, ecc..Quindi non ha senso dire "su $OS manca una killer application"
      • Anonimo scrive:
        Re: Le Killer Applications sul Desktop
        - Scritto da: Anonimo
        il concetto di "killer application" e'
        soggettivo, per me una killer application e'
        una buona CLI, per altri puo' essere una suite
        office, per altri ancora un browser, ecc..
        Quindi non ha senso dire "su $OS manca
        una killer application"Guarda che stai parlando con gente che il massimo che ha visto di SO e' stata la pleistescion che gli chiedeva di inserire un CD.:-D
        • Anonimo scrive:
          Re: Le Killer Applications sul Desktop
          - Scritto da: Anonimo
          Guarda che stai parlando con gente che il massimo
          che ha visto di SO e' stata la pleistescion che
          gli chiedeva di inserire un CD.
          :-DOttima argomentazione.Convincerai molta gente....
        • Anonimo scrive:
          Re: Le Killer Applications sul Desktop
          Se fossi stato più arguto, avresti scritto "la manina del Workbench" !CiaoPiwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Le Killer Applications sul Desktop

      Linux desktop non sfonda perchè al contrario di
      Windows
      non possiede una sua killer application che possa
      catalizzare l'attenzione.
      Per esempio io ho un portatile dual boot ubuntu
      breezy e windows xp,ebbene da quando ho
      installato Google Desktop Search 2.0 vi giuro non
      ho piu bootato su linux.Le killer app sono una cosa personalissima. Io non ho bisogno di google search perché per mania personale gestisco 'bene' i file che salvo. Ognuno ha un nome ed è in una cartella che mi fanno capire di ciò che si tratta. Dopodichè un bel locate (+grep, se è il caso) e filtro in 15 secondi 13 giga di documenti/programmi/dati/testi.
      Questo banalissimo esempio dimostra per
      l'ennesima volta che non è il SO che fa la
      differenza ma le applicazioni che ci girano.Hai detto bene, ma per me le killer app (su un desktop qual'è il mio portatile o il vecchio p2 di casa) sono kate, konqueror, emacs, vim, octave, gnuplot, openssh e soprattutto (tietti forte)BASH!!!Quello che non si combina con uno scriptino bash ...!Booto su windows (sul portatile vaio) solo per le presentazioni powerpoint, per pigrizia poi, o per i dvd perché regolo la luminosità dello schermo... anche qui pigrizia, perché il modo per linux c'è.Il "DESKTOP" può essere anche usato per produrre (studenti, medi programmatori, segretarie) e non solo per giocare/guardarsi i film/mp3.Io non mi sognerei mai di lanciare centinaia di simulazioni in fila (durano tutta una notte) su un windows XP home. Su linux: disabilito la rete, blocco i servizi bloccabili, esco da X, lancio uno script che fa le simulazioni, mi salva i risultati in cartelle apposite con nomi rappresentativi, salva i log in un file, e, quando tutto è finito, si riconnette, manda una mail con allegato il log tarzippato e si spegne. Per dire. E non sono il solo, tra i miei "colleghi".
    • Anonimo scrive:
      Re: Le Killer Applications sul Desktop
      - Scritto da: Anonimo
      PS
      se dovete replicare la solita pappardela dei
      virus e spyware
      "Firefox+Spybot+Antivirus"Perchè sono un problema inesistente per gli utenti e le aziende i virus?
    • Anonimo scrive:
      Re: Le Killer Applications sul Desktop
      Scherzi vero?La killer application di linux e' ricompilare il kernel.
  • Anonimo scrive:
    Re: I dati di fatto c'erano da tempo
    - Scritto da: Anonimo

    Inoltre, non vedo come il pinguino (analizzando
    l'aspetto "lato server") possa essere "di 5 anni
    indietro" rispetto a sistemi come (tanto per
    citarne uno) windows 2003 server.
    Funzionalità come il managment della memoria, del
    tipo di partizioni (vedi NTFS versus reiserfs,
    xfs o jfs), della sicurezza del sistema (nsa
    selinux, grp, ) o della implementazione posix
    compliant in ambito network, con caratteristiche
    come il supporto ipv6 nativo, routing avanzato,
    filtraggio pacchetti (ultimamente anche layer-7),
    etc...
    Funzionalità che in linux sono native (come ad
    esempio il firewall), molto spesso in windows
    sono solo commerciali e non incluse nel s/o (MS
    ISA, ndr).Il fatto è che tu ti focalizzi su funzioni che esistono in Linux perché fanno parte di un patrimonio di funzionalità che un qualsiasi sistema operativo Unix ha. E ce le ha da anni. In Windows Server sono presenti alcune funzionalità che lo rendono più integrato e moderno: ha un application server di nuova generazione (.NET) e ne supporta uno di vecchia generazione (COM+), ha dentro un directory service LDAP, ha il Clustering e NLB, ha un certificate server integrato con il directory server, ha servizi di document management (Windows Sharepoint Services), ha delle interfacce consistenti per la gestione e il monitoraggio (WMI). Senza contare che ha tutte le funzioni di networking che servono a operare da server per PMI (router, VPN, radius, IPsec, certificate server, web server etc.)

    Chi formula tali statistiche/sondaggi (o come
    volete chiamarli voi) dovrebbe notare inoltre che
    molti dei cambiamenti nel codice di microsoft (in
    particolare quello del networking) sono derivanti
    da linux o *bsd...Già. Ma Linux o BSD non hanno directory services integrati o funzionalità di document management. Vale a dire: Microsoft implementa migliorie sul suo SO traendo spunto dai suoi concorrenti. Linux e BSD, invece, sono indietro su funzionalità più legate allo sviluppo applicativo e non ci sono evidenze che qualcuno lavori per colmare il gap.

    E se proprio vogliamo dirla tutta, parliamo anche
    della virtualizzazione. In ambito linux si parla
    ormai da anni del famoso uml (user mode linux) o
    di alternative quali xen o (in caso di
    virtualizzazione linux su windows) di colinux. E'
    inutile anche parlare dei nuovi processori in
    cantiere intel/amd che hanno funzionalità
    avanzate x la virtualizzazione...
    l'implementazione di tali caratteristiche fanno
    parte di prodotti esterni, alcuni dei quali
    supportano linux (vedi vmware).... e Virtual Server.

    E' inutile leggere del testo senza che si
    comprenda il contenuto, ed è anche peggio
    commentarlo se non si conosce di cosa si stia
    parlando.
    • Anonimo scrive:
      Re: I dati di fatto c'erano da tempo
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo



      Inoltre, non vedo come il pinguino (analizzando

      l'aspetto "lato server") possa essere "di 5 anni

      indietro" rispetto a sistemi come (tanto per

      citarne uno) windows 2003 server.

      Funzionalità come il managment della memoria,
      del

      tipo di partizioni (vedi NTFS versus reiserfs,

      xfs o jfs), della sicurezza del sistema (nsa

      selinux, grp, ) o della implementazione posix

      compliant in ambito network, con caratteristiche

      come il supporto ipv6 nativo, routing avanzato,

      filtraggio pacchetti (ultimamente anche
      layer-7),

      etc...

      Funzionalità che in linux sono native (come ad

      esempio il firewall), molto spesso in windows

      sono solo commerciali e non incluse nel s/o (MS

      ISA, ndr).

      Il fatto è che tu ti focalizzi su funzioni che
      esistono in Linux perché fanno parte di un
      patrimonio di funzionalità che un qualsiasi
      sistema operativo Unix ha. E ce le ha da anni. filtering layer-7 e selinux sono funzioni presenti anche in unix? davvero? e come mai non le troviamo già in linux da quando è nato, ma solo da qualke anno fà?molte di queste tecnologie sono nate negli ultimi anni e sistemi operativi quali ms. windows queste cose le possono solo sognare...

      In Windows Server sono presenti alcune
      funzionalità che lo rendono più integrato e
      moderno: ha un application server di nuova
      generazione (.NET) e ne supporta uno di vecchia
      generazione (COM+), ha dentro un directorymono ? (credo sia quasi alla pari del framework 1.1, tralasciando la gui)
      service LDAP, ha il Clustering e NLB, ha unmai sentito parlare di nfs, smb, cifs, coda o afs?e x il clustering... conosci openmosix? beuwolf?ps: cosa ci fai di un clustering che si basa su un file system arcaico e che non ha neanche il supporto x il journaling?
      certificate server integrato con il directory
      server, ha servizi di document management
      (Windows Sharepoint Services), ha delletoh.. windows sharepoint services... alias qualke bugfix ed improvement del vecchio SourceSafe?oh guarda... qui c'è cvs e subversion che mi guardano dall'alto...
      interfacce consistenti per la gestione e il
      monitoraggio (WMI). Senza contare che ha tutte le
      funzioni di networking che servono a operare da
      server per PMI (router, VPN, radius, IPsec,
      certificate server, web server etc.) mai sentito parlare di openvpn? ipsec su linux c'è da quando è uscito il w2k...per il monitoring potresti paragonare il wmi con syslog... (ce ne sono tanti di daemons syslog: syslog-ng, metalog etc etc)e poi mi spieghi come si comporterebbe un server senza firewall in presenza di un dos (non ddos), e che magari può essere fixato chiudendo 2 porte? (e non mi venire a dire che quella cagata di firewall integrato in windows lo chiami firewall...)




      Chi formula tali statistiche/sondaggi (o come

      volete chiamarli voi) dovrebbe notare inoltre
      che

      molti dei cambiamenti nel codice di microsoft
      (in

      particolare quello del networking) sono
      derivanti

      da linux o *bsd...

      Già. Ma Linux o BSD non hanno directory services
      integrati o funzionalità di document management.
      Vale a dire: Microsoft implementa migliorie sul
      suo SO traendo spunto dai suoi concorrenti. Linux
      e BSD, invece, sono indietro su funzionalità più
      legate allo sviluppo applicativo e non ci sono
      evidenze che qualcuno lavori per colmare il gap.Microsoft implementa migliorie beta che vengono fixate negli anni e lasciate in disparte appena si accorge che il mondo *unix (compreso linux, bsd e quello che vuoi) cambia direzione xkè una novita introdotta non porta buoni risultati...PS: Windows SharePoint lo distribuiscono con windows 2k3 (si, anche con xp, ma non puoi aggiornarlo all'ultima versione)... ma il server team suite di visual studio 2005, (l'unico prodotto che a mio parere sfrutta a fondo i servizi di s.p.) costa un bel pò, non credi?





      E se proprio vogliamo dirla tutta, parliamo
      anche

      della virtualizzazione. In ambito linux si parla

      ormai da anni del famoso uml (user mode linux) o

      di alternative quali xen o (in caso di

      virtualizzazione linux su windows) di colinux.
      E'

      inutile anche parlare dei nuovi processori in

      cantiere intel/amd che hanno funzionalità

      avanzate x la virtualizzazione...

      l'implementazione di tali caratteristiche fanno

      parte di prodotti esterni, alcuni dei quali

      supportano linux (vedi vmware).

      ... e Virtual Server.che guarda caso viene venduto come prodotto a se stante... una azienda che dovesse scegliere tra i due prodotti quale sceglierebbe secondo te? quello con meno funzionalità e meno supporto per os?




      E' inutile leggere del testo senza che si

      comprenda il contenuto, ed è anche peggio

      commentarlo se non si conosce di cosa si stia

      parlando.E continuo a pensare che il male + assoluto è sicuramente rispondere ai post credendo di conoscere le novità di un so...Saluti, MeDevil
  • Anonimo scrive:
    ma la difficolta' e' nella testa
    Se la gente non e' capace a passare ad altri sistemi e' semplicemente perche' e' abituata da anni e anni a Microsoft e tutto quello che non e' Windows gli sembra peggiore.Se provaste davvero per qualche mese Linux come mandriva, suse o linspire vi accorgereste che la difficolta' e' solo nella testa e l'abitudine a passare da un modo di fare a un'altro..Mia mamma e mio padre usano Gnu/linux non sono dei guru, usano mandriva, la usano senza problemi l'unica cosa che ho fatto io e' stato configurargli la connessione a internet (come avrebbe fatto qualsiasi tecnico che ti installa il modem alice a casa).E' solo una questione di abitudine.Se la gente non vuole migrare o non vuole provare altro fatti suoi.Io penso che se una azienda apre e deve scegliere meglio sceglie linux dato che risparmia e che comunque un po' di corso lo deve fare comunque.Se aprite ad esempio anche un internet point con 5 postazioni meglio pagare 1 licenza di gnu/linux a suse che 5 a Microsoft no(escludendo office)?.Che problemi dovrebbe trovare la gente a navigare? Non mi venite a raccontare che Firefox sia come interfaccia completamente diversa ..ciauz
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la difficolta' e' nella testa
      - Scritto da: Anonimo
      Se la gente non e' capace a passare ad altri
      sistemi e' semplicemente perche' e' abituata da
      anni e anni a Microsoft e tutto quello che non e'
      Windows gli sembra peggiore.
      Se provaste davvero per qualche mese Linux come
      mandriva, suse o linspire vi accorgereste che la
      difficolta' e' solo nella testa e l'abitudine a
      passare da un modo di fare a un'altro..
      Mia mamma e mio padre usano Gnu/linux non sono
      dei guru, usano mandriva, la usano senza problemi
      l'unica cosa che ho fatto io e' stato
      configurargli la connessione a internet (come
      avrebbe fatto qualsiasi tecnico che ti installa
      il modem alice a casa).
      E' solo una questione di abitudine.
      Se la gente non vuole migrare o non vuole provare
      altro fatti suoi.
      Io penso che se una azienda apre e deve scegliere
      meglio sceglie linux dato che risparmia e che
      comunque un po' di corso lo deve fare comunque.
      Se aprite ad esempio anche un internet point con
      5 postazioni meglio pagare 1 licenza di gnu/linux
      a suse che 5 a Microsoft no(escludendo office)?.
      Che problemi dovrebbe trovare la gente a
      navigare?
      Non mi venite a raccontare che Firefox sia come
      interfaccia completamente diversa ..
      ciauzNo, ora ti verranno a dire che per installare OpenOffice ci vogliono 16 ore ed è lento, che Firefox è buggato e che bisogna non solo ricompilarlo ma pure prima modificarne il sorgente per farlo andare, che i tuoi non saprebbero dove metter mano per ricompilare il kernel (come se l'utente fosse obbligato a ricompilarsi il kernel), che le segretarie non saprebbero nemmeno aprire il menu K (ma mandarle a fare qualcos'altro, se sono così incapaci da non riuscire a capire come spostare un mouse, no? e vabbe' che spesso - fortunatamente non sempre - la capacità è l'ultimo criterio di scelta in una segretaria, si sa), che non cè supporto hardware nemmeno per gli hard disk od un mouse, che il filesystem di GNU/Linux si frammenta in continuazione,che Windows è più cool esteticamente ed occupa meno memoria, che le stampanti non funzionano, che non si può usare un sistema che non ha interfaccia grafica. Questo ti diranno, e molti altri FUD.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la difficolta' e' nella testa
      Ed uno che non ha il tecnico in casa, per configurare la connessione chiama un tecnico esterno spendendo un centinaio di euro per cosa? Per una pura questione idelogica? O per dare del lavoro a dei sistemisti LAMP come magari sei tu? :|
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la difficolta' e' nella testa
        - Scritto da: Anonimo
        Ed uno che non ha il tecnico in casa, per
        configurare la connessione chiama un tecnico
        esterno spendendo un centinaio di euro per cosa?
        Per una pura questione idelogica? O per dare del
        lavoro a dei sistemisti LAMP come magari sei tu?
        :|Ciao trolletto.Vedo che non hai perso la mania di parlare di cose che non conosci.Per quale motivo un desktop casalingo avrebbe bisogno di LAMP?
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la difficolta' e' nella testa
          Ah gia' il modem per linux lo configura un grafico che una fotoscioppe :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            che stai a dire?a me e' venuto il tecnico a casa configurarmi la connessione internet su windows con ALICE.Non vedo perche' non potrebbero esserci tecnici autorizzati anche per Gnu/Linux.E poi se il modem e' supportato dalla distribuzione o e' ethernet problemi non ce ne sono c'e' un wizard grafico che ti aiuta nella configurazione.Se il modem non e' supportato si riesce lo stesso.Basta perderci quei 5 minuti in piu' su google o chiamare il supporto tecnico della propria distribuzione (Si quello che paghi quando compri la distribuzione 1 anno di tecnico sempre a disposizione alle tue domande).
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            che stai a dire?
            a me e' venuto il tecnico a casa configurarmi la
            connessione internet su windows con ALICE.
            Non vedo perche' non potrebbero esserci tecnici
            autorizzati anche per Gnu/Linux.Perche' tali tecnici costano di piu'.Inoltre la facilita' di windows, spesso rende superfluo il "tecnico" ed e' possibile il fai da te, cosa che con linux non avviene, con un bel risparmio quindi di soldi.
            E poi se il modem e' supportato dalla
            distribuzione o e' ethernet problemi non ce ne
            sono c'e' un wizard grafico che ti aiuta nella
            configurazione.
            Se il modem non e' supportato si riesce lo stesso.
            Basta perderci quei 5 minuti in piu' su google o
            chiamare il supporto tecnico della propria
            distribuzione (Si quello che paghi quando compri
            la distribuzione 1 anno di tecnico sempre a
            disposizione alle tue domande).I modem adsl costano di meno. 5 minuti (leggi tempo=denaro perso). Chiamare? :D Tecnico a disposizione?Ma voi linari i soldi li risparmiate in licenza, ma li sperperate in altro come hardware, tempo e telefonate?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            I modem adsl costano di meno. 5 minuti (leggi
            tempo=denaro perso). Chiamare? :D Tecnico a
            disposizione?Volevo dire i modem adsl usb
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            che stai a dire?

            a me e' venuto il tecnico a casa configurarmi la

            connessione internet su windows con ALICE.

            Non vedo perche' non potrebbero esserci tecnici

            autorizzati anche per Gnu/Linux.

            Perche' tali tecnici costano di piu'.
            Inoltre la facilita' di windows, spesso rende
            superfluo il "tecnico" ed e' possibile il fai da
            te, cosa che con linux non avviene, con un bel
            risparmio quindi di soldi.


            E poi se il modem e' supportato dalla

            distribuzione o e' ethernet problemi non ce ne

            sono c'e' un wizard grafico che ti aiuta nella

            configurazione.

            Se il modem non e' supportato si riesce lo
            stesso.

            Basta perderci quei 5 minuti in piu' su google o

            chiamare il supporto tecnico della propria

            distribuzione (Si quello che paghi quando compri

            la distribuzione 1 anno di tecnico sempre a

            disposizione alle tue domande).

            I modem adsl costano di meno. 5 minuti (leggi
            tempo=denaro perso). Chiamare? :D Tecnico a
            disposizione?Gia' peccato che tu paghi windows e hai solo il cd e se fai casini cavoli tuoi,mentre con linux quando compri la distribuzione ti assicuri un supporto tecnico di tutto rispetto e ti costa molto meno di windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Gia' peccato che tu paghi windows e hai solo il
            cd e se fai casini cavoli tuoi,mentre con linux
            quando compri la distribuzione ti assicuri un
            supporto tecnico di tutto rispetto e ti costa
            molto meno di windows.Con windows il supporto non c'e', ma se vuoi lo paghi e lo ottieni. Con windows non c''e bisognoi su supporto perche' non e' necessario, devi solo fare click, aggiorna, inserisci il cd :DSconvolto? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Gia' peccato che tu paghi windows

            e hai solo il cd e se fai casini cavoli

            tuoi,mentre con linux quando compri

            la distribuzione ti assicuri un supporto

            tecnico di tutto rispetto e ti costa

            molto meno di windows.
            Con windows il supporto non c'e', ma
            se vuoi lo paghi e lo ottieni. Con windows
            non c''e bisogno di su supporto perche'
            non e' necessario, devi solo fare click,
            aggiorna, inserisci il cd :DMa guarda... Proprio come i driver della Nvidia sotto linux :-)
            Sconvolto? :DVisto quanto ne sai di windows mi faresti funzionare completamente un Joypad wingman warrior su XP ???
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa

            Con windows il supporto non c'e', ma se vuoi lo
            paghi e lo ottieni. Con windows non c''e bisognoi
            su supporto perche' non e' necessario, devi solo
            fare click, aggiorna, inserisci il cd :D

            Sconvolto? :DNo, perchè è la stessa cosa su GNU/Linux, con la differenza che non devo magari preoccuparmi di averlo piratato e di essere beccato quando faccio l'update, come succede in Windows Update.Ed inoltre, ti dirò... che supporto può darmi un Windows, che nell'edizione XP a 64 bit fa girare gli Athlon 64 più lentamente che nell'edizione a 32? Che gran sistema, far comprare PC superfighi a tutti e poi rallentarli perchè sennò va in crash il S.O. Woooow!
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa

            Con windows il supporto non c'e', ma se vuoi lo
            paghi e lo ottieni. Con windows non c''e bisognoi
            su supporto perche' non e' necessario, devi solo
            fare click, aggiorna, inserisci il cd :D

            Sconvolto? :DNon c''e' ma i casini li fai anche su windows e o chiami il tecnico$ o hai il supporto.Bello avere tutto incluso in meno di 100 euro invece no?Ah per altro anche su distribuzioni desktop basta fare qualche click su aggiorna :)Sconvolto? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            pensa la difficolta di installare un software con linux se hai una connessione a internet gia' stabilita e' ancora piu' difficile.Cavoli troppo difficile scrivereapt-get install softwarecheneso(debian based)ourpmi softwarecheneso (mandriva)o farlo dalle varie interfaccie grafiche (Tutte le distribuzioni praticamente ne hanno una).Il bello e' che si scarica il pacchetto prendendoselo da una fonte hce li contiene tutti , risolve le dipendenze e lo installa senza bisogno di cercarsi niente.Cavoli troppo difficile
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la difficolta' e' nella testa
        Mah, per configurare la connessione c'è tanto di iconcina nel menu K con la scritta "Configurazione connessione Internet". Più chiaro di così... molto più semplice che aprire "Risorse di rete" e fare "Crea nuova connessione", e settarsi il protocollo TCP/IP della scheda di rete.Quanta gente si fa venire il tecnico a casa perchè dice che l'ADSL non gli funziona ed è solo incompetente a fare due operazioncine?
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la difficolta' e' nella testa
          - Scritto da: Anonimo
          Mah, per configurare la connessione c'è tanto di
          iconcina nel menu K con la scritta
          "Configurazione connessione Internet". Più chiaro
          di così... molto più semplice che aprire "Risorse
          di rete" e fare "Crea nuova connessione", e
          settarsi il protocollo TCP/IP della scheda di
          rete.
          Quanta gente si fa venire il tecnico a casa
          perchè dice che l'ADSL non gli funziona ed è solo
          incompetente a fare due operazioncine?No c'e il cd e non devi far nulla. Ben detto, incompetente, chissa' cosa combinerebbe con linux. Ti chiederebbe come prima cosa di passargli il cd di installazione :D.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            pensa con linux mandriva c'e' il wizard gia' all'interno non serve manco il cd :)Un po' come tutti i driver riconosciuti senza problemi, mica devi avere 1 cd per ogni pezzo del tuo computer o girare sui siti a scaricare i singoli driver e' gia' tutto dentro e l'installazione e riconoscimento lo fa da solo.Facile no?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            pensa con linux mandriva c'e' il wizard gia'
            all'interno non serve manco il cd :)
            Un po' come tutti i driver riconosciuti senza
            problemi, mica devi avere 1 cd per ogni pezzo del
            tuo computer o girare sui siti a scaricare i
            singoli driver e' gia' tutto dentro e
            l'installazione e riconoscimento lo fa da solo.
            Facile no?Per un modem usb o winmodem? Buaaaaaaaaaaaaa la hai sparata grossa amico :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            guarda che girano sei te che hai un cervellino ristretto e non ce la fa a capireWinmodem (56k?) non sono supportati appieno ma d'altronde sono winmodem ma quanto ti puo' costare un modem 56k interno?10 euro forse?COmunque se proprio vuoi esiste il sito linmodem
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            guarda che girano sei te che hai un cervellino
            ristretto e non ce la fa a capire
            Winmodem (56k?) non sono supportati appieno ma
            d'altronde sono winmodem ma quanto ti puo'
            costare un modem 56k interno?
            10 euro forse?
            COmunque se proprio vuoi esiste il sito linmodemNo il problema e' che io me ne dovrei comprare uno esterno, quello interno gia' ce l'ho :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            guarda che girano sei te che hai un cervellino

            ristretto e non ce la fa a capire

            Winmodem (56k?) non sono supportati appieno ma

            d'altronde sono winmodem ma quanto ti puo'

            costare un modem 56k interno?

            10 euro forse?

            COmunque se proprio vuoi esiste il sito linmodem

            No il problema e' che io me ne dovrei comprare
            uno esterno, quello interno gia' ce l'ho :Dno che non ce l'hai, quello che hai tu non e' un modem ma una porcheria che implementa la meta' delle funzioni di un vero modem e l'altra meta' deve essere emulata via software (ciucciando un bel po di cpu), preferisco spendere 15 euri di piu' ed avere un vero modem
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la difficolta' e' nella testa
        ma quando ti hanno mesos l'adsl su windows non ti e' venuto il tecnico PROVIDER a casa a configurarti tutto?Non vedo la differenza
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la difficolta' e' nella testa
          - Scritto da: Anonimo
          ma quando ti hanno mesos l'adsl su windows non ti
          e' venuto il tecnico PROVIDER a casa a
          configurarti tutto?
          Non vedo la differenzaIo veramente me la sono configurato da solo, e ti dirò che su Windows non partiva, su GNU/Linux no. Ho detto tutto...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ma quando ti hanno mesos l'adsl su windows non
            ti

            e' venuto il tecnico PROVIDER a casa a

            configurarti tutto?

            Non vedo la differenza

            Io veramente me la sono configurato da solo, e ti
            dirò che su Windows non partiva, su GNU/Linux no.
            Ho detto tutto...:DPraticamente non ti funzionava nè in win, nè in lin.Oppure ho capito male? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Praticamente non ti funzionava nè in win, nè in
            lin.

            Oppure ho capito male? :DBeh forse gli sara' funzionato sotto dos :D
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la difficolta' e' nella testa
          - Scritto da: Anonimo
          ma quando ti hanno mesos l'adsl su windows non ti
          e' venuto il tecnico PROVIDER a casa a
          configurarti tutto?
          Non vedo la differenzaA me no e sai perche'? Perche' costava di + l'abbonamento, e cosi' mi sono detto, me lo faccio io tanto con windows basta solo mettere il cd nel lettore. Ho letto clicca avanti, avanti, ok ed ha funzionato.Se fosse stato con linux forse sarei stato costretto a chiamare il tecnico, e quindi avrei speso di piu'.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            ma quando ti hanno mesos l'adsl su windows non
            ti

            e' venuto il tecnico PROVIDER a casa a

            configurarti tutto?

            Non vedo la differenza

            A me no e sai perche'? Perche' costava di +
            l'abbonamento, e cosi' mi sono detto, me lo
            faccio io tanto con windows basta solo mettere il
            cd nel lettore. Ho letto clicca avanti, avanti,
            ok ed ha funzionato.

            Se fosse stato con linux forse sarei stato
            costrettoTi puntavano una pistola alla testa?Chiedere in un forum è troppa fatica? :|
            a chiamare il tecnico, e quindi avrei
            speso di piu'.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Ti puntavano una pistola alla testa?No, avrei fatto come un po' tutti linari e cioe' avere periferiche che non vanno :D
            Chiedere in un forum è troppa fatica? :|Ammesso che esista la soluzione (per il modem usb non c'e' :D ) E chi mi ripaga per il tempo, mica sto a spasso, almeno IO :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa

            Ammesso che esista la soluzione (per il modem usb
            non c'e' :D ) E chi mi ripaga per il tempo, mica
            sto a spasso, almeno IO :DDi questo ne sono sicuro, considerando il concetto di meritocrazia che vige in questo Paese :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Ti puntavano una pistola alla testa?

            No, avrei fatto come un po' tutti linari e cioe'
            avere periferiche che non vanno :D


            Chiedere in un forum è troppa fatica? :|

            Ammesso che esista la soluzione (per il modem usb
            non c'e' :D ) E chi mi ripaga per il tempo, mica
            sto a spasso, almeno IO :DMa la finisci di fare il troll esaltato anti-linux?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            hai ragione non vanno gli USBhttp://eciadsl.flashtux.org/img/screenshots/medium/eciadsl-config-tk_v0.10.jpghttp://eciadsl.flashtux.org/tutorial.php?lang=enma va va..trollinotroppo difficile il tutorial? anche se sono per lo piu' immagini?E' una questione di testa
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            Non diciamo sciocchezze, che quei driver non vanno molto bene, girati un po di forum che la gente si lamenta che il modem e' instabile.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Non diciamo sciocchezze, che quei driver non
            vanno molto bene, girati un po di forum che la
            gente si lamenta che il modem e' instabile.boh .. a me funziona
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa

            troppo difficile il tutorial? anche se sono per
            lo piu' immagini?Psst: ti diranno che e' solo in inglese...EB
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Psst: ti diranno che e' solo in inglese...Ottima argomentazione.Convincerai molte persone.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Ti puntavano una pistola alla testa?

            No, avrei fatto come un po' tutti linari e cioe'
            avere periferiche che non vanno :Dnon hai torto, io ho una ultra10 e non riesco a farla andare con windows, mentre debian ci si installa che e' una bellezza
            Ammesso che esista la soluzione (per il modem usb
            non c'e' :D ) E chi mi ripaga per il tempo, mica
            sto a spasso, almeno IO :Dma tu quando compri un qualsiasi oggetto ti assicuri che faccia quel che ti serva o lo compri a casaccio? perche' con l'hardware deve essere diverso? ti sembra normale che uno si compri una macchina ppc della apple e poi si lamenti perche' non riesce ad installarci windows XP? perche' con un modem adsl dovrebbe essere diverso?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            Ma io compro il modem usb per rispamiare, e non il modem ethernet per mettermi linux e quindi spendere di piu' :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Ma io compro il modem usb per rispamiare, e non
            il modem ethernet per mettermi linux e quindi
            spendere di piu' :D (troll)
          • DuDe scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            non hai torto, io ho una ultra10 e non riesco a
            farla andare con windows, mentre debian ci si
            installa che e' una bellezzaUltra 10???? se non sbaglio si parla di sparc, da quando esiste una versione sparc di windows???
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: DuDe

            - Scritto da: Anonimo


            non hai torto, io ho una ultra10 e non riesco a

            farla andare con windows, mentre debian ci si

            installa che e' una bellezza

            Ultra 10???? se non sbaglio si parla di sparc, da
            quando esiste una versione sparc di windows???appunto
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Chiedere in un forum è troppa fatica? :|A dire il vero io stavo imparando linux, ho chiesto in un forum per far funzionare il mio modem usb adsl. Sai cosa mi hanno risposto?Cambia modem, perche' non c'e' soluzione. Comprati un modem ethernet. Alla faccia, ed io mi devo comprare un modem nuovo per mettermi linux? Sti c@@zi mi sono detto, e scusate l'espressione.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Chiedere in un forum è troppa fatica? :|
            A dire il vero io stavo imparando linux, ho
            chiesto in un forum per far funzionare il mio
            modem usb adsl. Sai cosa mi hanno risposto?
            Cambia modem, perche' non c'e' soluzione.
            Comprati un modem ethernet. Alla faccia, ed
            io mi devo comprare un modem nuovo per
            mettermi linux?Guarda: io per windows XP mi dovrei ricomprare nuovi Joystic e scanner.Preferisco non usarli su windows, tanto su linux vanno benissimi, e' questione di stare attento a cosa compri.
            Sti c@@zi mi sono detto, e scusate
            l'espressione.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda: io per windows XP mi dovrei ricomprare
            nuovi Joystic e scanner.
            Preferisco non usarli su windows, tanto su linux
            vanno benissimi, e' questione di stare attento a
            cosa compri.E gia', spendi molto di piu' nell'hardare, intelligente il linaro :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Guarda: io per windows XP mi dovrei

            ricomprare

            nuovi Joystic e scanner.

            Preferisco non usarli su windows, tanto su

            linux vanno benissimo, e' questione di stare

            attento a cosa compri.
            E gia', spendi molto di piu' nell'hardare,
            intelligente il linaro :DPerche' ??? Che stai dicendo scusa ???E' a causa di windows XP che mi dovrei ricomprare delle periferiche, non a causa di linux (newbie)Quale parte non hai caito ???
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Guarda: io per windows XP mi dovrei


            ricomprare


            nuovi Joystic e scanner.


            Preferisco non usarli su windows, tanto su


            linux vanno benissimo, e' questione di stare


            attento a cosa compri.


            E gia', spendi molto di piu' nell'hardare,

            intelligente il linaro :D

            Perche' ??? Che stai dicendo scusa ???

            E' a causa di windows XP che mi dovrei ricomprare
            delle periferiche, non a causa di linux (newbie)
            Quale parte non hai caito ???
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Guarda: io per windows XP mi dovrei


            ricomprare


            nuovi Joystic e scanner.


            Preferisco non usarli su windows, tanto su


            linux vanno benissimo, e' questione di stare


            attento a cosa compri.


            E gia', spendi molto di piu' nell'hardare,

            intelligente il linaro :D

            Perche' ??? Che stai dicendo scusa ???

            E' a causa di windows XP che mi dovrei ricomprare
            delle periferiche, non a causa di linux (newbie)
            Quale parte non hai caito ???Guarda che il tipo ha capito tutto, ma trolla a manetta.Facci caso a lui: usa spesso "intelligente linaro :D" e altri stupidi commenti denigratori di linux e utenti linux seguiti dalla faccina sorridente.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            Guarda: io per windows XP mi dovrei



            ricomprare



            nuovi Joystic e scanner.



            Preferisco non usarli su windows, tanto su



            linux vanno benissimo, e' questione di
            stare



            attento a cosa compri.




            E gia', spendi molto di piu' nell'hardare,


            intelligente il linaro :D



            Perche' ??? Che stai dicendo scusa ???



            E' a causa di windows XP che mi dovrei
            ricomprare

            delle periferiche, non a causa di linux (newbie)

            Quale parte non hai caito ???

            Guarda che il tipo ha capito tutto, ma trolla a
            manetta.

            Facci caso a lui: usa spesso "intelligente linaro
            :D" e altri stupidi commenti denigratori di linux
            e utenti linux seguiti dalla faccina sorridente.Lo so, si capisce lontano un miglio, mi chiedo se quelli dell'N.T.O. da un po' cel'hanno con i forum di PI.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Chiedere in un forum è troppa fatica? :|

            A dire il vero io stavo imparando linux, ho
            chiesto in un forum per far funzionare il mio
            modem usb adsl. Sai cosa mi hanno risposto?

            Cambia modem, perche' non c'e' soluzione.
            Comprati un modem ethernet. Alla faccia, ed io mi
            devo comprare un modem nuovo per mettermi linux?
            Sti c@@zi mi sono detto, e scusate l'espressione.Eh su questo hai ragione ma dubito non funzionasse.. che modem era?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa

            Se fosse stato con linux forse sarei stato
            costretto a chiamare il tecnico, e quindi avrei
            speso di piu'.L'uso del tuo periodo ipotetico fa appunto capire che parli di una cosa che non hai mai visto in vita tua, siccome se tu leggessi un post sopra, capiresti che è più semplice che configurarlo su Windows. Ma perchè devi dire simili sciocchezze? Ma in che razza di mondo viviamo, dove mette bocca anche chi non ne sa niente? Sii serio, per favore.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            bravo bella mossa e quando hai problemi vari che fai?con linux e mandriva e il modem alcatel speedtouch manta usb ho fatto uguale a te eh C?e' il wizard grafico come su win.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            bravo bella mossa e quando hai problemi vari che
            fai?
            con linux e mandriva e il modem alcatel
            speedtouch manta usb ho fatto uguale a te eh
            C?e' il wizard grafico come su win.ma è supportato il modem ?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            sihai mai provato ad andare nel centro di controllo mandriva nel wizard della connessione?Ti aiuta da solo.Ci ho navigato per 2 anni e mezzo poi ho preso un router perche' avevo anche altre esigenze
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            si
            hai mai provato ad andare nel centro di controllo
            mandriva nel wizard della connessione?
            Ti aiuta da solo.
            Ci ho navigato per 2 anni e mezzo poi ho preso un
            router perche' avevo anche altre esigenzeInsomma uno deve prima familiarizzare per 2 anni con un wizard, e poi e' in grado di instalalre un modem? :|
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            si

            hai mai provato ad andare nel centro di
            controllo

            mandriva nel wizard della connessione?

            Ti aiuta da solo.

            Ci ho navigato per 2 anni e mezzo poi ho preso
            un

            router perche' avevo anche altre esigenze

            Insomma uno deve prima familiarizzare per 2 anni
            con un wizard, e poi e' in grado di instalalre un
            modem? :|Leggi, rileggi, e se non capisci leggi un'altra volta:

            Ci ho navigato per 2 anni e mezzo poi ho preso un

            router perche' avevo anche altre esigenze.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            si hai mai provato ad andare nel


            centro di controllo mandriva nel


            wizard della connessione?


            Ti aiuta da solo.


            Ci ho navigato per 2 anni e mezzo


            poi ho preso un router perche' avevo


            anche altre esigenze.

            Insomma uno deve prima familiarizzare

            per 2 anni con un wizard, e poi e' in

            grado di instalalre un modem? :|
            Leggi, rileggi, e se non capisci leggi
            un'altra volta:Certo che se la gente non sa neanche leggere l'italiano, figurarsi se riesce a gestirsi un qualsiasi SO.


            Ci ho navigato per 2 anni e mezzo


            poi ho preso un router perche' avevo


            anche altre esigenze.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            sai cosa sono i wizard?sai quelle cose che usi quotidiniamente su windows?ecco.. ci sono voluti 2 anni per usarli?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            sai cosa sono i wizard?
            sai quelle cose che usi quotidiniamente su
            windows?
            ecco..
            ci sono voluti 2 anni per usarli?Bhe, sai, quando uno non sa manco leggere in italiano ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            Ci ho navigato per 2 anni e mezzo poi ho preso
            un

            router perche' avevo anche altre esigenze
            Insomma uno deve prima familiarizzare per 2 anni
            con un wizard, e poi e' in grado di instalalre un
            modem? :|Ma LOL!Ha navigato per 2 anni e mezzo CON il modem, non NEL wizard. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa

            ma è supportato il modem ?No, appare una finestra che ti avverte che si sta installando hardware potenzialmente dannoso per il computer, come fa Windows con i produttori che non pagano. :D
          • Anonimo scrive:
            5 --
            no troll
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la difficolta' e' nella testa
        - Scritto da: Anonimo
        Ed uno che non ha il tecnico in casa, per
        configurare la connessione chiama un tecnico
        esterno spendendo un centinaio di euro per cosa?Chi non sa configurare la connessione con un tool semplice come può essere ad esempio KPPP, di sicuro non è capace neanche di farlo su Windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la difficolta' e' nella testa
      - Scritto da: Anonimo
      Se provaste davvero per qualche mese Linux come
      mandriva, suse o linspire vi accorgereste che la
      difficolta' e' solo nella testa e l'abitudine a
      passare da un modo di fare a un'altro..Vero.In effetti non sono abituato a scrivere driver per le schede di acquisizione che non funzionano sotto Linux.Ma è solo una questione di abitudine.Prima poi anche mia nonna lo saprà fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la difficolta' e' nella testa
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Se provaste davvero per qualche mese Linux come

        mandriva, suse o linspire vi accorgereste che
        la

        difficolta' e' solo nella testa e l'abitudine a

        passare da un modo di fare a un'altro..

        Vero.
        In effetti non sono abituato a scrivere driver
        per le schede di acquisizione che non funzionano
        sotto Linux.
        Ma è solo una questione di abitudine.
        Prima poi anche mia nonna lo saprà fare.ma tu quando compri un oggetto non ti assicuri che sia quel che effettivamente ti serve? perche' invece quando compri hardware lo fai a casaccio? ti sembra normale che uno si compri una workstation ppc o ultrasparc e poi dica che windows non va bene per il desktop perche' non riesce ad installarcelo? perche' per le schede di acquisizione dovrebbe essere diverso
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la difficolta' e' nella testa
          - Scritto da: Anonimo
          ma tu quando compri un oggetto non ti assicuri
          che sia quel che effettivamente ti serve? ???Dove ho scritto che non mi serviva?
          perche'
          invece quando compri hardware lo fai a casaccio?A casaccio? Ho preso una scheda di qualità eccezionale che funziona perfettamente.
          ti sembra normale che uno si compri una
          workstation ppc o ultrasparc e poi dica che
          windows non va bene per il desktop perche' non
          riesce ad installarcelo? perche' per le schede di
          acquisizione dovrebbe essere diversoForse perchè le schede sono per piattaforme x86???????Prontoooooooooooooooooo?????
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ma tu quando compri un oggetto non ti assicuri

            che sia quel che effettivamente ti serve?

            ???
            Dove ho scritto che non mi serviva?quale parte di "non ti assicuri che sia quel che effettivamente ti serve?" non hai capito?

            perche'

            invece quando compri hardware lo fai a casaccio?

            A casaccio?
            Ho preso una scheda di qualità eccezionale che
            funziona perfettamente.non esistono schede che "funzionano perfettamente", esistono schede che "funzionano perfettamente con $OS", la scheda da sola e' un pezzo di ferro, personalmente mi assicuro che il ferro che compro sia ben supportato dal software che ci dovra' girare sopra, cosi' come mi assicuro che le pasticche dei freno vadano bene per le pinze del mio 749 prima di comprarle (oppure dovrei prendere delle pasticche "spettacolari" a caso come fai tu?)

            ti sembra normale che uno si compri una

            workstation ppc o ultrasparc e poi dica che

            windows non va bene per il desktop perche' non

            riesce ad installarcelo? perche' per le schede
            di

            acquisizione dovrebbe essere diverso

            Forse perchè le schede sono per piattaforme
            x86???????che c'entra?? sai capire il concetto di "esempio"?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            Pagandole il doppio pero' :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Pagandole il doppio pero' :Dse le paghi di piu' vuol dire che la qualita' e' maggiore (non le paghi certo di piu' perche' son supportate da linux), come ad esempio i winmodem che neanche son veri modem e per fare quello che un normale modem fa in hardware dei farti ciucciare cpu per emulare diverse cose via software; certo la mondezza costa meno, hai scoperto l'acqua calda (ma resta comunque mondezza)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Pagandole il doppio pero' :D

            se le paghi di piu' vuol dire che la qualita' e'
            maggioreQundi Win è infinitamente migliore di Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Pagandole il doppio pero' :D



            se le paghi di piu' vuol dire che la qualita' e'

            maggiore

            Qundi Win è infinitamente migliore di Linux.Ma non eravate voi troll winari a dire che Linux, ahche se gratuito alla fonte, costa alfine più di Windows? (rotfl) (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Ma non eravate voi troll winari a dire che Linux,
            ahche se gratuito alla fonte, costa alfine più di
            Windows? Peccato, si sei fregato da solo:Ammetti che Linux costa di più.O che è peggiore.Scegli tu quale.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ma non eravate voi troll winari a dire che
            Linux,

            ahche se gratuito alla fonte, costa alfine più
            di

            Windows?

            Peccato, si sei fregato da solo:Ma dove? (rotfl)
            Ammetti che Linux costa di più.Non lo ammetto io, ma ricerche "indipendenti" (rotfl)
            O che è peggiore.
            Scegli tu quale.Scegliere cosa? Parlare seriamente ad un troll? (rotfl) (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa


            Peccato, si sei fregato da solo:

            Ma dove? (rotfl) Semplicissimo,Hai detto che più costa più è di qualità.E questo si ritorce contro Linux, sia che sia gratis (qualità zero), sia che venga a costare più di windows (qualità alta, ma prezzo fuori di testa, al contrario delle promesse).
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo



            Peccato, si sei fregato da solo:



            Ma dove? (rotfl)

            Semplicissimo,
            Hai detto che più costa più è di qualità.Non ero io, e l'altro parlava di hw, roba *fisica*, con *componenti* di *qualità*.Io ho detto ciò che hanno detto i winari da certi "studi indipendenti".
            E questo si ritorce contro Linux, sia che sia
            gratis (qualità zero), sia che venga a costare
            più di windows (qualità alta, ma prezzo fuori di
            testa, al contrario delle promesse).
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo





            Peccato, si sei fregato da solo:





            Ma dove? (rotfl)



            Semplicissimo,

            Hai detto che più costa più è di qualità.

            Non ero io, e l'altro parlava di hw, roba
            *fisica*, con *componenti* di *qualità*.di *qualità*? Eggià costano di più...
            Io ho detto ciò che hanno detto i winari da certi
            "studi indipendenti".Tipo che in certi casi devi buttare nel cesso 1000 euro di periferiche per passare a Linux?Eggià, Linux è gratis...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo



            Peccato, si sei fregato da solo:



            Ma dove? (rotfl)

            Semplicissimo,
            Hai detto che più costa più è di qualità.
            E questo si ritorce contro Linux, sia che sia
            gratis (qualità zero), sia che venga a costare
            più di windows (qualità alta, ma prezzo fuori di
            testa, al contrario delle promesse).

            prezzo fuori di testa?ghghghghgh :Dlavoro in un negozio di pc, e ti posso dire che il prezzo che facciamo per installazione di win su una macchina è di circa 100? per la licenza dell'os, più la manodopera, che viene intorno ai 30? (tariffa -bene o male- oraria).vuoi dire che, supponendo anche di impiegarci di più (quindi maggior prezzo di manodopera), linux sia più caro?supponendo di installare una ubuntu, e che ci metta anche due ore a sistemare tutto quanto, vuoi dirmi che 60? non è una cifra ragionevole per avere un pc funzionante, contro i 130 di win?dei dei dei :Dparlando in ambito desktop (ossia quello che può fare una persona "comune", cioè andare in internet, leggere la posta, scaricarsi il suo mp3 e qualche film, ecc ecc), penso che, a termini di prezzo, non ci siano tanti paragoni (nb... tra i due os preferisco win, per delle ragioni che non sto a elencare, quindi niente storie del tipo "sei un linuxaro"...).naturalmente tutto imho ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            Semplicissimo,

            Hai detto che più costa più è di qualità.

            E questo si ritorce contro Linux, sia che sia

            gratis (qualità zero), sia che venga a costare

            più di windows (qualità alta, ma prezzo fuori di

            testa, al contrario delle promesse).
            prezzo fuori di testa?Prezzo "al contrario delle promesse".
            vuoi dirmi che 60? non è una cifra ragionevole
            per avere un pc funzionante, contro i 130 di win?
            dei dei dei :DBene.Allora il mercato è di LinuxLo si ripete da anni d'altra parte.Ma dopo tanti anni mi sfugge qualcosa....
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa

            Bene.
            Allora il mercato è di Linux
            Lo si ripete da anni d'altra parte.
            Ma dopo tanti anni mi sfugge qualcosa....forse che in bundle a un pc solitamente viene venduto anche windows? :Psono il primo a dire che se uno deve far andare giochi su giochi, mettere nel pc dell'hardware sapendo che trovare dei driver per linux è un'impresa ardua, o quant'altro, allora sarebbe un suicidio non mettere win.ma per l'utente che acquista un pc, volendo fare quello che ho detto prima, credo (e sottolineo credo) che linux sia un'ottima alternativa al pagare 100 e passa ? per un sistema operativo...un esempio potrebbe essere mio papà, che il pc lo ha visto per la prima in vita sua volta tre mesi fa... gli ho messo una distro linux, gli ho sistemato tutto in breve tempo, ed ecco che è li che viaggia pacifico e beato ;)e con un bel centone risparmiato :P
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa

            per la prima in vita sua volta tre mesisorry :Pper la prima volta in vita sua :P
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            Bene.

            Allora il mercato è di Linux

            Lo si ripete da anni d'altra parte.

            Ma dopo tanti anni mi sfugge qualcosa....

            forse che in bundle a un pc solitamente viene
            venduto anche windows? :PAh ma allora è un'ingiustizia sociale!
            ma per l'utente che acquista un pc, volendo fare
            quello che ho detto prima, credo (e sottolineo
            credo) che linux sia un'ottima alternativa al
            pagare 100 e passa ? per un sistema operativo...
            un esempio potrebbe essere mio papà, che il pc lo
            ha visto per la prima in vita sua volta tre mesi
            fa... gli ho messo una distro linux, gli ho
            sistemato tutto in breve tempo, ed ecco che è li
            che viaggia pacifico e beato ;)
            e con un bel centone risparmiato :PPoi lo accompagnerai tu a comprarsi le periferiche...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Bene.


            Allora il mercato è di Linux


            Lo si ripete da anni d'altra parte.


            Ma dopo tanti anni mi sfugge qualcosa....



            forse che in bundle a un pc solitamente viene

            venduto anche windows? :P

            Ah ma allora è un'ingiustizia sociale!


            ma per l'utente che acquista un pc, volendo fare

            quello che ho detto prima, credo (e sottolineo

            credo) che linux sia un'ottima alternativa al

            pagare 100 e passa ? per un sistema operativo...

            un esempio potrebbe essere mio papà, che il pc
            lo

            ha visto per la prima in vita sua volta tre mesi

            fa... gli ho messo una distro linux, gli ho

            sistemato tutto in breve tempo, ed ecco che è li

            che viaggia pacifico e beato ;)

            e con un bel centone risparmiato :P

            Poi lo accompagnerai tu a comprarsi le
            periferiche...
            dei... sempre a guardare il pelo nell'uovo :P :Dmo leggi tra le righeper l'uso che ne fa/dovrà fare del pc, linux gli basta e avanza :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            quale parte di "non ti assicuri che sia quel che
            effettivamente ti serve?" non hai capito?La tua frase è mal posta in italiano e fuori contesto.A me serviva una scheda funzionante con l'OS che avevo. Quella ho preso.
            non esistono schede che "funzionano
            perfettamente", esistono schede che "funzionano
            perfettamente con $OS", la scheda da sola e' un
            pezzo di ferro, personalmente mi assicuro che il
            ferro che compro sia ben supportato dal software
            che ci dovra' girare sopra, cosi' come miAppunto doveva girare sotto XP.E gira.Poi ho ponderato l'idea di passare a Linux: non veniva riconosciuta, non c'era il driver del produttore, i vari forum non sono stati di aiuto.Visto che la scheda costa come tre licenze di Win, non mi pareva il caso di buttarla via.
            assicuro che le pasticche dei freno vadano bene
            per le pinze del mio 749 prima di comprarle
            (oppure dovrei prendere delle pasticche
            "spettacolari" a caso come fai tu?)Non fare esempi che non c'entrano nulla.La scheda è per archittettura X86. Quindi il problema non è l'hardware come nel caso delle pasticche, ma del software.

            Forse perchè le schede sono per piattaforme

            x86???????

            che c'entra??Come che c'entra?Ma vivi su questo pianeta o sai solo fare paragoni campati in aria?
            sai capire il concetto di "esempio"?Non c'è bisogno di fare esempi (del piffero) quando la realtà si spiega perfettamente da sola.*e' inutile che le rigiri* sotto Linux mancano driver per un'infinità di periferiche passate e presenti.I talebani fanno sempre finta che non sia un problema quando consigliano di "buttare nel cesso windows" e di "usare la testa".
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            quale parte di "non ti assicuri che sia

            quel che effettivamente ti serve?" non

            hai capito?
            La tua frase è mal posta in italiano e fuori
            contesto. A me serviva una scheda
            funzionante con l'OS che avevo. Quella ho
            preso. E dunque ??? Sei tu che decidi di compratre hw per un certo OS e poi cambiarlo. Se uno ha intenzioni del genere dovrebbe informarsi e acquistare hw adatto.

            non esistono schede che "funzionano

            perfettamente", esistono schede che

            "funzionano perfettamente con $OS", la

            scheda da sola e' un pezzo di ferro,

            personalmente mi assicuro che il

            ferro che compro sia ben supportato dal

            software che ci dovra' girare sopra, cosi'

            come mi
            Appunto doveva girare sotto XP.
            E gira.
            Poi ho ponderato l'idea di passare a Linux:
            non veniva riconosciuta, non c'era il driver
            del produttore, i vari forum non sono stati di
            aiuto.
            Visto che la scheda costa come tre licenze di
            Win, non mi pareva il caso di buttarla via.Scelte...

            assicuro che le pasticche dei freno

            vadano bene per le pinze del mio 749

            prima di comprarle (oppure dovrei

            prendere delle pasticche "spettacolari"

            a caso come fai tu?)
            Non fare esempi che non c'entrano nulla.
            La scheda è per archittettura X86. Quindi il
            problema non è l'hardware come nel caso
            delle pasticche, ma del software.Certo che e' un problema del software, sicuramente non dell'architettura come continui ridicolmente a sostenere tu. (rotfl)


            Forse perchè le schede sono per


            piattaforme x86???????

            che c'entra??
            Come che c'entra?
            Ma vivi su questo pianeta o sai solo fare
            paragoni campati in aria?Vive su un pianeta nel quale le chede che tu chiami per x86, funzionano anche su Mac con risk !! Il problema non e' l'architettura del processore.Forse e' meglio che te lo leggi un libro relativo ai driver, invece di consigliarlo agli altri, eviterai di coprirti di ridicolo.
            Non c'è bisogno di fare esempi (del piffero)
            quando la realtà si spiega perfettamente
            da sola.
            *e' inutile che le rigiri* sotto Linux mancano
            driver per un'infinità di periferiche passate e
            presenti.Eppure io continuo a non trovare per windows dei driver per periferiche che sotto linux funzionano perfettamente.
            I talebani fanno sempre finta che non sia un
            problema quando consigliano di "buttare nel
            cesso windows" e di "usare la testa".Guarda che ti sei reso gia' abbastanza ridicolo con la storia dell'hw x x86. (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            E dunque ??? Sei tu che decidi di compratre hw
            per un certo OS e poi cambiarlo. Se uno ha
            intenzioni del genere dovrebbe informarsi e
            acquistare hw adatto.Ma sveglia!!!!Tutto il thread si basa sul fatto che è facile passare la Win a linux.Io dico il contrario e porto come argomentazione l'hardware.Tu rispondendomi così, mi dai ragione. Grazie.

            Non fare esempi che non c'entrano nulla.

            La scheda è per archittettura X86. Quindi il

            problema non è l'hardware come nel caso

            delle pasticche, ma del software.

            Certo che e' un problema del software,
            sicuramente non dell'architettura come
            continui ridicolmente a sostenere tu. (rotfl)cosa ti sfugge nella frase "quindi il problema non è l'hardware come nel caso delle pasticche, ma del software."?
            Vive su un pianeta nel quale le chede che tu
            chiami per x86, funzionano anche su Mac con risk
            !! Il problema non e' l'architettura del
            processore.
            Forse e' meglio che te lo leggi un libro relativo
            ai driver, invece di consigliarlo agli altri,
            eviterai di coprirti di ridicolo.Ripeto. Non cambia un cazzo.D'altra parte continui ad eludere il discorso principale:Il passaggio da Win a Linux non è una passeggiata, non è indolore, non è a costo zero.
            Eppure io continuo a non trovare per windows dei
            driver per periferiche che sotto linux funzionano
            perfettamente.Ok. Allora mi hai convinto.Linux ha più driver di Windows.Me la segno.Poi la mando a Zelig.

            I talebani fanno sempre finta che non sia un

            problema quando consigliano di "buttare nel

            cesso windows" e di "usare la testa".

            Guarda che ti sei reso gia' abbastanza ridicolo
            con la storia dell'hw x x86. (rotfl)Ottima controargomentazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            ma tu quando compri un oggetto non

            ti assicuri che sia quel che effettivamente

            ti serve?
            ???
            Dove ho scritto che non mi serviva?


            perche'

            invece quando compri hardware lo fai a casaccio?

            A casaccio?
            Ho preso una scheda di qualità eccezionale che
            funziona perfettamente.


            ti sembra normale che uno si compri una

            workstation ppc o ultrasparc e poi dica che

            windows non va bene per il desktop perche' non

            riesce ad installarcelo? perche' per le schede
            di

            acquisizione dovrebbe essere diverso

            Forse perchè le schede sono per piattaforme
            x86???????HahahahahahahaLe schede sono per piattaforme hehehehe.Come se il Mac con avesse PCI hehehehehehe
            Prontoooooooooooooooooo?????:D :|(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Hahahahahahaha
            Le schede sono per piattaforme hehehehe.
            Come se il Mac con avesse PCI heheheheheheNon cambia un cazzo (infatti l'ha copiato dal mondo PC).Anzi a maggior ragione Linux dovrebbe supportarle.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Hahahahahahaha

            Le schede sono per piattaforme hehehehe.

            Come se il Mac con avesse PCI hehehehehehe

            Non cambia un cazzo (infatti l'ha copiato dal
            mondo PC).
            Anzi a maggior ragione Linux dovrebbe supportarle.Linux? Non i *produttori hardware*?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Linux? Non i *produttori hardware*?Sempre colpa degli altri, eh?*NON FUNZIONA*PUNTO.
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Se non arrivi a capire il senso del discorso mica
            è colpa mia.il senso è che con linux la gente non ci fa un cazzoè piu chiaro adesso ?
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Se non arrivi a capire il senso del discorso mica
            è colpa mia.Cioè secondo te lui, passando a Linux deve automaticamente diventare un attivista che va a manifestare fuori dalle sedi del SO per chiedere i driver?Il discorso iniziale era che "avendo voglia" si poteva passare a Linux facilmente.Esempi di periferiche non funzionanti dimostrano il contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Se non arrivi a capire il senso del discorso
            mica

            è colpa mia.

            Cioè secondo te lui, passando a Linux deve
            automaticamente diventare un attivista che va a
            manifestare fuori dalle sedi del SO per chiedere
            i driver?
            Il discorso iniziale era che "avendo voglia" si
            poteva passare a Linux facilmente.
            Esempi di periferiche non funzionanti dimostrano
            il contrario.
            Il discorso è che l'anonimo troll vuole dare la colpa a linux su periferiche che non funzionano. :s___________________

            Linux dovrebbe supportarle.
            Linux? Non i *produttori hardware*?Sempre colpa degli altri, eh?*NON FUNZIONA*PUNTO.___________________
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Il discorso è che l'anonimo troll vuole dare la
            colpa a linux su periferiche che non funzionano.Non è una colpa.*E' UN DIFETTO*è uno dei difetti che impediscono alla gente di migrare.Se poi voi fate finta di niente rimarrete indietro di 5 anni (cit articolo) e non guadagnerete quote nel settore desktop (cit. articolo).
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Il discorso è che l'anonimo troll vuole dare la

            colpa a linux su periferiche che non funzionano.

            Non è una colpa.
            *E' UN DIFETTO*Bene, adesso incominci a fare discorsi più seri di "colpa di linux", "NON FUNZIONA PUNTO".
            è uno dei difetti che impediscono alla gente di
            migrare.Grazie, questo lo sanno anche i sassi.
            Se poi voi fate finta di niente rimarrete
            indietro di 5 anni (cit articolo) e non
            guadagnerete quote nel settore desktop (cit.
            articolo).Finta di niente? Dimmi te cosa si può fare.... come obbligare i produttori a fornire i driver? Una strategia la conosco, ma viene applicata finora solo i "linari".
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            Il discorso è che l'anonimo troll vuole dare
            la


            colpa a linux su periferiche che non
            funzionano.



            Non è una colpa.

            *E' UN DIFETTO*

            Bene, adesso incominci a fare discorsi più seri
            di "colpa di linux", "NON FUNZIONA PUNTO".


            è uno dei difetti che impediscono alla gente di

            migrare.

            Grazie, questo lo sanno anche i sassi.


            Se poi voi fate finta di niente rimarrete

            indietro di 5 anni (cit articolo) e non

            guadagnerete quote nel settore desktop (cit.

            articolo).

            Finta di niente? Dimmi te cosa si può fare....
            come obbligare i produttori a fornire i driver?
            Una strategia la conosco, ma viene applicata
            finora solo i "linari". ^^volevo dira " solo dai linari"
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            è uno dei difetti che impediscono alla gente di

            migrare.

            Grazie, questo lo sanno anche i sassi.Esattamente come i sassi:nessun sasso lo dice mai quando si consiglia di buttare win nel cesso: tutto gratis, tutto bello, tutto facile, tutto libero, tutti più buoni e così via...
            Finta di niente? Dimmi te cosa si può fare....
            come obbligare i produttori a fornire i driver?Dove c'è scritto che deve per forza esserci una soluzione?Se anche ci fosse perchè dovrei averla io?
            Una strategia la conosco, ma viene applicata
            finora solo i "linari".???
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            è uno dei difetti che impediscono alla gente
            di


            migrare.



            Grazie, questo lo sanno anche i sassi.

            Esattamente come i sassi:
            nessun sasso lo dice mai quando si consiglia di
            buttare win nel cesso: tutto gratis, tutto bello,
            tutto facile, tutto libero, tutti più buoni e
            così via...Molti, quando consigliano di cambiare, dicono anche di fare un controllo solla compatibilità hw. se la persona non te lo ha detto, non si può incolpare linux, incolpa la *persona*.Linux ha "colpe indirette" date dalla sua percentuale.Cmq io non ho problemi (probabilemente perchè non utilizzo perfireriche di acquisizione video).


            Finta di niente? Dimmi te cosa si può fare....

            come obbligare i produttori a fornire i driver?

            Dove c'è scritto che deve per forza esserci una
            soluzione?
            Se anche ci fosse perchè dovrei averla io?


            Una strategia la conosco, ma viene applicata

            finora solo i "linari".

            ???Ovvero comprare solo l'hw di cui si è sicuri del funzionamento su linux......
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Molti, quando consigliano di cambiare, dicono
            anche di fare un controllo solla compatibilità
            hw. se la persona non te lo ha detto, non si può
            incolpare linux, incolpa la *persona*.Su questo forum c'è gente che consiglia di passare a Linux più meno un messaggio sì e uno no.Problabilmente ci sono decine di migliaia di messaggi a riguardo.Me ne troveresti *UNO* in cui si avverte di questi possibili problemi?
            Linux ha "colpe indirette" date dalla sua
            percentuale.

            Cmq io non ho problemi (probabilemente perchè non
            utilizzo perfireriche di acquisizione video).Beh, saresti folle ad usarlo se fossi costretto a rinunciare ad aspetti dell'utilizzo del PC che ti interessano.
            Ovvero comprare solo l'hw di cui si è sicuri del
            funzionamento su linux......Certo, ma qui si parla di "passare a linux".MIca puoi tornare indietro nel tempo...E comunque il problema limita notevolmente la scelta, in certi campi di periferiche.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            Molti, quando consigliano di cambiare, dicono

            anche di fare un controllo solla compatibilità

            hw. se la persona non te lo ha detto, non si può

            incolpare linux, incolpa la *persona*.

            Su questo forum c'è gente che consiglia di
            passare a Linux più meno un messaggio sì e uno
            no.
            Problabilmente ci sono decine di migliaia di
            messaggi a riguardo.
            Me ne troveresti *UNO* in cui si avverte di
            questi possibili problemi?http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=493658&tid=493498&p=1&r=PI#493658" Certamente devo stare piu' attento, soprattutto all'hardware che compro"http://punto-informatico.it/p.asp?i=41839&r=PI"Per l'hardware, l'unica cosa alla quale bisogna prestare attenzione è verificare la compatibilità del kernel GNU/Linux e delle varie distribuzioni con il dispositivo che si intende acquistare, credo che almeno con l'ottanta percento dei dispositivi consumer non dia problemi con GNU/Linux."

            Linux ha "colpe indirette" date dalla sua

            percentuale.



            Cmq io non ho problemi (probabilemente perchè
            non

            utilizzo perfireriche di acquisizione video).

            Beh, saresti folle ad usarlo se fossi costretto a
            rinunciare ad aspetti dell'utilizzo del PC che ti
            interessano.:)

            Ovvero comprare solo l'hw di cui si è sicuri del

            funzionamento su linux......

            Certo, ma qui si parla di "passare a linux".
            MIca puoi tornare indietro nel tempo...
            E comunque il problema limita notevolmente la
            scelta, in certi campi di periferiche.Purtroppo sì, la scelta con alcune periferiche è limitata, ma con il crescere delle percentuali di diffusione, verranno sviluppati (dai distributori) anche i driver per linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            Ovvero comprare solo l'hw di cui si è sicuri del

            funzionamento su linux......

            Certo, ma qui si parla di "passare a linux".
            MIca puoi tornare indietro nel tempo...peggio per te, io quando compro una periferica, pur usando solo linux sto attento a prenderla compatibile con la maggior parte degli OS possibile; se tu compri roba a casaccio non e' colpa di linux
            E comunque il problema limita notevolmente la
            scelta, in certi campi di periferiche.anche con windows hai questo problema, supporta solo x86 e derivati; non esiste un OS che supporti tutto l'hardware moderno
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            Certo, ma qui si parla di "passare a linux".

            MIca puoi tornare indietro nel tempo...

            peggio per te, io quando compro una periferica,
            pur usando solo linux sto attento a prenderla
            compatibile con la maggior parte degli OS
            possibile; se tu compri roba a casaccio non e'
            colpa di linuxProbabilmente l'unica periferica che puoi acquistare è un mouse.Già la tastiera ha un po' di tasti particolari (mela e finestra).

            E comunque il problema limita notevolmente la

            scelta, in certi campi di periferiche.

            anche con windows hai questo problema, supporta
            solo x86 e derivati; In effetti sono pochissimi e non c'è quasi scelta.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo


            Certo, ma qui si parla di "passare a linux".


            MIca puoi tornare indietro nel tempo...



            peggio per te, io quando compro una periferica,

            pur usando solo linux sto attento a prenderla

            compatibile con la maggior parte degli OS

            possibile; se tu compri roba a casaccio non e'

            colpa di linux

            Probabilmente l'unica periferica che puoi
            acquistare è un mouse.
            Già la tastiera ha un po' di tasti particolari
            (mela e finestra).queste sono corbellerie, attualmente linux supporta piu' o meno l'80% dell'hardware consumer per utenza desktop


            E comunque il problema limita notevolmente la


            scelta, in certi campi di periferiche.



            anche con windows hai questo problema, supporta

            solo x86 e derivati;

            In effetti sono pochissimi e non c'è quasi scelta.esatto, ma io non mi vengo mica a lamentare del fatto che windows non gira su ppc o ultrasparc, e' normale fare attenzione al supporto dell'hardware che si compra in relazione al software che ci si vuole usare
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            queste sono corbellerie, attualmente linux
            supporta piu' o meno l'80% dell'hardware consumer
            per utenza desktopMa non è lo stesso hardware che supporta Mac o Amiga.Tu parlavi di prendere hardware supportato da tutti.La corbelleria l'hai detta tu.
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Se non arrivi a capire il senso del discorso
            mica

            è colpa mia.

            Cioè secondo te lui, passando a Linux deve
            automaticamente diventare un attivista che va a
            manifestare fuori dalle sedi del SO per chiedere
            i driver?
            Il discorso iniziale era che "avendo voglia" si
            poteva passare a Linux facilmente.
            Esempi di periferiche non funzionanti dimostrano
            il contrario.aridaje, una periferica non e' un pezzo di ferro a se stante, deve funzionare con del software, ti sembrerebbe normale comprare dei vestiti fregandotene della taglia, salvo poi provarli a casa e riportarli al negozio, arrabiandoti perche' non ti stanno bene? ti sembra normale comprare un'ultrasparc e poi arrabbiarti perche' windows non ci funziona sopra? ti sempra normale comprare una scheda d'acquisizione senza prima controllare se linux la supporta, salvo poi arrabbiarti perche' scopri che non la supporta? ma veramente non capite un concetto cosi' semplice?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            aridaje, una periferica non e' un pezzo di ferro
            a se stante, deve funzionare con del software, ti
            sembrerebbe normale comprare dei vestiti
            fregandotene della taglia, salvo poi provarli a
            casa e riportarli al negozio, arrabiandoti
            perche' non ti stanno bene? ti sembra normale
            comprare un'ultrasparc e poi arrabbiarti perche'
            windows non ci funziona sopra? ti sempra normale
            comprare una scheda d'acquisizione senza prima
            controllare se linux la supporta, salvo poi
            arrabbiarti perche' scopri che non la supporta?
            ma veramente non capite un concetto cosi'
            semplice?Ti sembra normale che i linotalebani mi dicano di buttare win nel cesso trascurando il fatto che ho hardware per milgiaia di euro che non funzionerebbe?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            aridaje, una periferica non e' un pezzo di ferro

            a se stante, deve funzionare con del software,
            ti

            sembrerebbe normale comprare dei vestiti

            fregandotene della taglia, salvo poi provarli a

            casa e riportarli al negozio, arrabiandoti

            perche' non ti stanno bene? ti sembra normale

            comprare un'ultrasparc e poi arrabbiarti perche'

            windows non ci funziona sopra? ti sempra normale

            comprare una scheda d'acquisizione senza prima

            controllare se linux la supporta, salvo poi

            arrabbiarti perche' scopri che non la supporta?

            ma veramente non capite un concetto cosi'

            semplice?

            Ti sembra normale che i linotalebani mi dicano di
            buttare win nel cesso trascurando il fatto che ho
            hardware per milgiaia di euro che non
            funzionerebbe?
            Ti sembra giusto pensare con la testa degli altri?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Ti sembra giusto pensare con la testa degli altri?No. Infatti uso Windows, nonostante i linotalebani continuino a suggerimi del contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ti sembra giusto pensare con la testa degli
            altri?

            No. Infatti uso Windows, nonostante i
            linotalebani continuino a suggerimi del
            contrario.nono, io da linotalebano ti consiglio, anzi ti obbligo a usare solo win... che è meglio per tutti...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            nono, io da linotalebano ti consiglio, anzi ti
            obbligo a usare solo win... che è meglio per
            tutti...Mi hai convinto.
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Ti sembra normale che i linotalebani mi dicano di
            buttare win nel cesso trascurando il fatto che ho
            hardware per milgiaia di euro che non
            funzionerebbe?ma qualcuno ti obbliga a passare a gnu/linux? se hai hardware costoso non compatibile e' normale che utilizzi un os che lo supporta
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            ma qualcuno ti obbliga a passare a gnu/linux? se
            hai hardware costoso non compatibile e' normale
            che utilizzi un os che lo supportaInfatti io rispondo qui al thread "ma la difficolta' e' nella testa", Talvolta, la difficoltà non è nella testa.Tutto qui.Ovviamente per arrivare a dire ciò mi sono preso dello scemo da parte di un po' di utenti, massì...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            aridaje, una periferica non e' un pezzo di ferro

            a se stante, deve funzionare con del software,
            ti

            sembrerebbe normale comprare dei vestiti

            fregandotene della taglia, salvo poi provarli a

            casa e riportarli al negozio, arrabiandoti

            perche' non ti stanno bene? ti sembra normale

            comprare un'ultrasparc e poi arrabbiarti perche'

            windows non ci funziona sopra? ti sempra normale

            comprare una scheda d'acquisizione senza prima

            controllare se linux la supporta, salvo poi

            arrabbiarti perche' scopri che non la supporta?

            ma veramente non capite un concetto cosi'

            semplice?

            Ti sembra normale che i linotalebani mi dicano di
            buttare win nel cesso trascurando il fatto che ho
            hardware per milgiaia di euro che non
            funzionerebbe?
            hardware per migliaia di euro ? e chi sei ? piersilvio berlusconi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            hardware per migliaia di euro ? e chi sei ?
            piersilvio berlusconi ?Scheda audio Pinnacle Scheda DVTB Appuagewireless cardcam usbmodem adsl usbLinux non è in grado di farmi godere appieno le prestazioni di questi pezzi di ferro quindi il tuo cessodi debian non mi serve
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            hardware per migliaia di euro ? e chi sei ?

            piersilvio berlusconi ?

            Scheda audio Pinnacle
            Scheda DVTB Appuage
            wireless card
            cam usb
            modem adsl usb
            Linux non è in grado di farmi godere appieno le
            prestazioni di questi pezzi di ferro quindi il
            tuo cesso
            di debian non mi serve
            neanche win funziona sullo sparc, linux si... quindi tieniti il tuo cesso di win...
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
            finiti gli argomenti?
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Scheda audio Pinnacle
            Scheda DVTB Appuage[...]Preciso che chi ha risposto non è chi ha scritto gli altri messaggi...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            hardware per migliaia di euro ? e chi sei ?
            piersilvio berlusconi ?Ottima argomentazione, mi hai convinto.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Linux? Non i *produttori hardware*?

            Sempre colpa degli altri, eh?

            *NON FUNZIONA*
            PUNTO.neanche windows funziona sulla mia ultra10, e allora? fesso chi compra ferro senza prima assicurarsi che il software che gli serve ci giri sopra
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            neanche windows funziona sulla mia ultra10, e
            allora? fesso chi compra ferro senza prima
            assicurarsi che il software che gli serve ci giri
            sopraContinui ad omettere il fatto che il ferro l'ho comprato per il mio OS e funziona.Poi arriva un linotalebano e mi dice di buttare nel cesso win.Io gli do retta e poi sono ostretto a tornare a win.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            neanche windows funziona sulla mia ultra10, e

            allora? fesso chi compra ferro senza prima

            assicurarsi che il software che gli serve ci
            giri

            sopra

            Continui ad omettere il fatto che il ferro l'ho
            comprato per il mio OS e funziona.

            Poi arriva un linotalebano e mi dice di buttare
            nel cesso win.
            Io gli do retta e poi sono ostretto a tornare a
            win.Guarda, io non credo per niente che tu abbia tolto win per metterci linux. Al massimo puoi aver installato linux in un'altra partizione, e in questo caso il tornare indietro a win non ti causa nessun problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            neanche windows funziona sulla mia ultra10, e

            allora? fesso chi compra ferro senza prima

            assicurarsi che il software che gli serve ci
            giri

            sopra

            Continui ad omettere il fatto che il ferro l'ho
            comprato per il mio OS e funziona.e quindi? usa il tuo OS, non vedo il problema, ma non venite a dire che linux non va bene perche' ha scarso supporto hardware; tutti gli os han scarso supporto hardware (windows ad esempio gira solo su x86 e derivati), per questo la scelta della ferraglia da comprare deve essere sempre oculata e tenere conto degli OS che dovranno girarci sopra, a prescindere dagli OS che si usano
            Poi arriva un linotalebano e mi dice di buttare
            nel cesso win.
            Io gli do retta e poi sono ostretto a tornare a
            win.eh ma in questo caso lasciatelo dire, sei tonto tu, perche' non hai controllato se linux supportava il tuo hardware prima di dargli retta e installarlo? avresti dovuto verificare che linux non lo supportava e restare a windows; se tu fai le cose alla cieca non te la puoi prendere con gli altri
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            Continui ad omettere il fatto che il ferro l'ho

            comprato per il mio OS e funziona.
            e quindi? usa il tuo OS, non vedo il problema, ma
            non venite a dire che linux non va bene perche'
            ha scarso supporto hardware; Il thread è "ma la difficolta' e' nella testa".Io non posso dire che non è vero?Devo tacere?
            eh ma in questo caso lasciatelo dire, sei tonto
            tu, perche' non hai controllato se linux
            supportava il tuo hardware prima di dargli retta
            e installarlo? Ovviamente ho provato una live, dài, mica sono così messo male...Anzi continuo a provarne di tanto in tanto.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            Continui ad omettere il fatto che il ferro
            l'ho


            comprato per il mio OS e funziona.


            e quindi? usa il tuo OS, non vedo il problema,
            ma

            non venite a dire che linux non va bene perche'

            ha scarso supporto hardware;

            Il thread è "ma la difficolta' e' nella testa".
            Io non posso dire che non è vero?
            Devo tacere?


            eh ma in questo caso lasciatelo dire, sei tonto

            tu, perche' non hai controllato se linux

            supportava il tuo hardware prima di dargli retta

            e installarlo?

            Ovviamente ho provato una live, dài, mica sono
            così messo male...E tu per una live hai discusso, sparlando contro i "linari" (che ti hanno detto di provare linux) per oltre un'ora e mezza??? :| :| :| :| :|
            Anzi continuo a provarne di tanto in tanto.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            E tu per una live hai discusso, sparlando contro
            i "linari" (che ti hanno detto di provare linux)
            per oltre un'ora e mezza??? :| :| :| :| :|

            Anzi continuo a provarne di tanto in tanto.Io sto discutendo il thread 'ma la difficolta' e' nella testa'...Non vedo perchè dovrei tacere le mie esperienze.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            E tu per una live hai discusso, sparlando contro

            i "linari" (che ti hanno detto di provare linux)

            per oltre un'ora e mezza??? :| :| :| :| :|


            Anzi continuo a provarne di tanto in tanto.

            Io sto discutendo il thread 'ma la difficolta' e'
            nella testa'...
            Non vedo perchè dovrei tacere le mie esperienze.No, tu hai sparlato:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1129029&tid=1128585&p=4&r=PI#1129029"Tipo che in certi casi devi buttare nel cesso 1000 euro di periferiche per passare a Linux?Eggià, Linux è gratis..."
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Non cambia un cazzo (infatti l'ha copiato dal
            mondo PC).
            Anzi a maggior ragione Linux dovrebbe supportarle.ma mi prendi per i fondelli o davvero non hai capito l'esempio del mac per farti capire che non basta comprare ferro, bisogna anche accertarsi che il software che ci serve ci giri sopra (non puoi comprare una ultrasparc e poi arrabbiarti perche' windows non ci si installa)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            ma mi prendi per i fondelli o davvero non hai
            capito l'esempio del mac per farti capire che non
            basta comprare ferro, bisogna anche accertarsi
            che il software che ci serve ci giri sopra (non
            puoi comprare una ultrasparc e poi arrabbiarti
            perche' windows non ci si installa)Comtinui ad omettere che il discorso, sin dal principio si basa sulla presunta facilità di passare da Win a Linux...Chissà come mai continui ad ometterlo...
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la difficolta' e' nella testa
          Ma io compro il modem usb per rispamiare, e non il modem ethernet per mettermi linux e quindi spendere di piu'
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la difficolta' e' nella testa
            - Scritto da: Anonimo
            Ma io compro il modem usb per rispamiare, e non
            il modem ethernet per mettermi linux e quindi
            spendere di piu'io invece compro il modem ethernet perche' e' piu' efficente di quello usb e ci spendo volentieri qualche euro in piu'
  • Anonimo scrive:
    Come Gartner si cerca i soldi...
    Quelli sono abituati a dire tutto e il contrario di tutto, con cadenza triennale.Ora MS gli sgancerà qualche pacco di miliardi per fare una contro analisi dove scopriranno l'esatto contrario.E voi avete fatto 2500 post a vuoto (con il vostro bash) senza sapere che queste cose erano state dette esattamente tre anni fa e che dopo sei mesi sono state "smentite" da una successiva indagggine.lasciate perdere sti signoribai bai
  • Anonimo scrive:
    [ot] - Windows Vista
    Non c'entra nulla... ma oggi su www.repubblica.it c'è un articolo sull'uscita di Windows Vista.Date un'occhiata agli screenshot.... sopratutto al numero 2 e al numero 8.Sono i nuvi software integrati?O il giornalista di Repubblica ha un leggero senso dell'umorismo?
    • Anonimo scrive:
      Re: [ot] - Windows Vista
      Molto bello il primo impatto. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: [ot] - Windows Vista
        ...non si potranno aprire più di tre finestre ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaahahahaah...aio son caduto dalla sedia:p
        • Anonimo scrive:
          Re: [ot] - Windows Vista
          Nella versione per linari pero' cioe la start, almeno accontentano un po' gli scrocconi linari :D
          • Anonimo scrive:
            Re: [ot] - Windows Vista
            - Scritto da: Anonimo
            Nella versione per linari pero' cioe la start,
            almeno accontentano un po' gli scrocconi linari
            :DCon le altre versioni accontenteranno i winari invece, che tanto ormai sono abituati a non farsi usare vaselina...
          • Anonimo scrive:
            Re: [ot] - Windows Vista
            - Scritto da: Anonimo
            Nella versione per linari pero' cioe la start,
            almeno accontentano un po' gli scrocconi linari
            :DScroccone è chi (la maggioranza di quelli che girano) pirata Windows, non chi usa legittimamente un sistema libero come GNU/Linux.Ma dai, che tanto quando si piangerà perchè bloccano qualsiasi masterizzazione, qualsiasi navigazione su siti non Palladium conformi, qualsiasi riproduzione di contenuto non autorizzato, e quando saranno in grado di risalire all'autore di qualsiasi .doc... quando si piangerà per questo, ci facciamo due risate con tutti i trolletti che diranno "mo' passo a Linucs, eh sì, bastaaa".
          • Anonimo scrive:
            Re: [ot] - Windows Vista

            Ma dai, che tanto quando si piangerà perchè
            bloccano qualsiasi masterizzazione, qualsiasi
            navigazione su siti non Palladium conformi,
            qualsiasi riproduzione di contenuto non
            autorizzato, e quando saranno in grado di
            risalire all'autore di qualsiasi .doc... quando
            si piangerà per questo, ci facciamo due risate
            con tutti i trolletti che diranno "mo' passo a
            Linucs, eh sì, bastaaa".poi vedi se le software house continueranno a sviluppare sotto linux, visto che non ha uno straccio di protezione ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: [ot] - Windows Vista
            Nessuno straccio di protezione? Vai dietro la lavagna!Cioè, per questo troll Palladium sarà una protezione :D
    • Anonimo scrive:
      Re: [ot] - Windows Vista
      - Scritto da: Anonimo
      Sono i nuvi software integrati?
      O il giornalista di Repubblica ha un leggero
      senso dell'umorismo?Nessuno si è accorto che negli screenshot si vede in funzione firefox e thunderbird???????
      • Anonimo scrive:
        Re: [ot] - Windows Vista
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Sono i nuvi software integrati?

        O il giornalista di Repubblica ha un leggero

        senso dell'umorismo?
        Nessuno si è accorto che negli screenshot si vede
        in funzione firefox e thunderbird???????Proprio di quello parlava il tipo a cui hai risposto ;)
  • Anonimo scrive:
    Get the facts!
    get the facts! Linux 1%!ps come va la ricompilazione?ps2 ah, non rispondetemi con "come va con spyware trojan malware viruseccompagniabbella" che non ne ho!
    • Anonimo scrive:
      Re: Get the facts!
      come va con spyware trojan malware virus e compagnia bella?
    • Anonimo scrive:
      Re: Get the facts!
      - Scritto da: Anonimo
      get the facts! Linux 1%!

      ps come va la ricompilazione?
      ps2 ah, non rispondetemi con "come va con spyware
      trojan malware viruseccompagniabbella" che non ne
      ho!ps3: compratela e torna a giocare
    • Anonimo scrive:
      Re: Get the facts!
      linari linari bevetevi un campari, così durante le ricompilazioni vi distraete un po':D
    • Anonimo scrive:
      Re: Get the facts!
      - Scritto da: Anonimo
      get the facts! Linux 1%!Be, *personalmente* usare Linux, sviluppare su Linux e per Linux, trovarmi spesso bene con Linux non mi impedisce di:- criticare quello che non mi piace (e che non riesco a patchare da solo ;) );- usare, sviluppare su e per e trovarmi bene con... anche altri sistemi;Riguardo alla scarsa diffusione nei desktop, non mi interessa quanto sia usato il kernel o la distro che utilizo perchè non tange più di tanto la mia esperienza d'uso (quando uso quello).Per quanto riguarda sviluppare per linux o anche per linux non è certo fatica sprecata in quanto nel settore dei server è piuttosto diffuso (quindi lì si che sarebbe limitante sviluppare solo per un vendor!) e per quanto pochi siano i desktop che lo utilizzano sono sempre dei clienti in più.
  • Anonimo scrive:
    che farò adesso?
    dato che ho la fortuna di non dover lavorare per vivere e avendo , quindi, una notevole quantità di tempo libero a disposizione mi sono dedicato al pinguino. ricordo ancora con le lacrime agli occhi i tentativi, non riusciti, di far funzionare il modem e le cosa più banali sulla mia slackware. certo se avessi dovuto produrre qualcosa non lo avrei potuto fare ma io nella mia condizione ero felice di farlo. ma ora che linux si estinguerà cosa farò. che ne sarà del mio hobby preferito? non voglio un sistema che in due click funziona e che mi lascerà con una marea di tempo libero che non saprò come riempire. certo un mio amico ha detto che con windows potrei anche giocare ma io non voglio le cose facili. io voglio soffrire e lottare ogni giorno con il pc.
    • Anonimo scrive:
      Re: che farò adesso?
      - Scritto da: Anonimo
      un mio amico ha detto che con windows potrei
      anche giocare ma io non voglio le cose facili. io
      voglio soffrire e lottare ogni giorno con il pc.Non ti preoccupare: anche con windows soffrirai e lotterai :D:)
    • Anonimo scrive:
      Re: che farò adesso?
      fai cosiquando succederà vieni a lavorare al mio postoe io prendo il tuo non ti preoccupare per meio so come occupare il tempo libero
      • Anonimo scrive:
        Re: che farò adesso?
        ma non esiste qualche altro sitema operativo scritto coi piedi da un ragazzino congolese in modo che io possa ancora una volta riempiere le mie vuote giornate di miliardario annoiato?
    • Anonimo scrive:
      Re: che farò adesso?
      Sei un grande . :D
      • Anonimo scrive:
        Re: che farò adesso?
        un grande infelice. io godevo nel fare quelle operazioni che i sistemi operativi fanno in automatico. io godevo quando per installare uan scheda video dovevo cercare la guida su internet e editare a mano righe e righe di file di testo con quel capolavoro di ingegneria informatica che è Vim. inoltre piango se penso che con debian non sono mai riuscito a far funzionare una stampante condivisa mentre con altri sistemi si. ma io comunque rimarrò fedele a slackware perchè non capisco perchè si debbao usare programmi per interfaccia grafica per fare le case. non capisco perchè per vedere un filmato si debba cliccare due volte su un' icona quando si può scrivere uno script per farlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: che farò adesso?
      - Scritto da: Anonimo
      dato che ho la fortuna di non dover lavorare per
      vivere e avendo , quindi, una notevole quantità
      di tempo libero a disposizione mi sono dedicato
      al pinguino. ricordo ancora con le lacrime agli
      occhi i tentativi, non riusciti, di far
      funzionare il modem e le cosa più banali sulla
      mia slackware. certo se avessi dovuto produrre
      qualcosa non lo avrei potuto fare ma io nella mia
      condizione ero felice di farlo. ma ora che linux
      si estinguerà cosa farò. che ne sarà del mio
      hobby preferito? non voglio un sistema che in due
      click funziona e che mi lascerà con una marea di
      tempo libero che non saprò come riempire. certo
      un mio amico ha detto che con windows potrei
      anche giocare ma io non voglio le cose facili. io
      voglio soffrire e lottare ogni giorno con il pc.passa a solaris... c'è da lottare parecchio anche li :D
  • Anonimo scrive:
    il pinguino non è troppo giovane!!!
    direi che è vecchio anzi quasi morto:D:D
  • Anonimo scrive:
    Non vedono la mazzata...
    ...che sta arrivando sul SW closed e sui suoi utenti del mondo industrializzato.E' vero, anche a causa delle strategie di fidelizzazione forzata del cliente, passare al SW open comporta spese notevoli e va valutato il beneficio.Ma nei paesi emergenti questi costi non ci saranno se il SW open sarà adottato fin dall'inizio e questo renderà le loro imprese ancora più competitive rispetto alle nostre nei segmenti a basso costo di tutti i settori di mercato in cui competeranno.Per Bill Gates la situazione cambierà solo formalmente, prima non riusciva a far pagare le licenze ai cinesi per via della pirateria diffusa, ora non ci riuscirà perché non useranno i suoi prodotti.
  • Anonimo scrive:
    Intanto Linux ha beagle
    Mentre Vista sarà sprovvisto di WInfsLinux possiede gia un sistema di ricerca avanzatissimohttp://www.gnome.org/projects/beagleWindows non innova e sarà destinata al fallimento
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto Linux ha beagle
      Windows ha google desktop search... che è anche infinitamente piu stabile di quanto lo sia beagle....WinFS è tutta un'altra cosa...non è un motorino di ricerca desktop, non confondiamo una Ducati col triciclo di mio nipote...
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto Linux ha beagle
        - Scritto da: Anonimo
        Windows ha google desktop search... che è anche
        infinitamente piu stabile di quanto lo sia
        beagle....
        WinFS è tutta un'altra cosa...non è un motorino
        di ricerca desktop, non confondiamo una Ducati
        col triciclo di mio nipote...Questi linuzzari, al solito, dimostrano di essere completamente disinformati e confondono Beagle che è una scopiazzatura del sistema di ricerca di Win XP con un vero e proprio layer di gestione dei file sovrapposto al file system.
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto Linux ha beagle
          No, va beh non esageriamo...piu come un motore di ricerca che il "trova" di windows.... che è peggiore di quello che da sempre c'è pure su linux.... ma confrontare Beagle con quello che promette winFS è darsi la zappa sui piedi....
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto Linux ha beagle

        non confondiamo una Ducati col triciclo di mio nipote...il triciclo almeno non perde i pezzi, le ducati invece sono famose per questo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto Linux ha beagle
          - Scritto da: Anonimo

          non confondiamo una Ducati col triciclo di mio
          nipote...

          il triciclo almeno non perde i pezzi, le ducati
          invece sono famose per questo.ho un 749S, mai perso neanche un bullone (e te lo dice uno la cui penultima moto era un 636 '04 e che per dieci anni ha comprato giapponesi), in compenso va su un binario, puoi entrare in curva a freni tirati e non si muovera' d'un millimetro dalla traiettoria che hai impostato, di serie hai una dotazione (che comunque ti fanno pagare, ma se le ducati costano tanto un motivo c'e', prova a comprare una giapponese e poi metterci forcelle showa con riporto al tin, ammo di sterzo, pompe radiali, ecc.. e vedi quanto spendi) che le giapponesi si sognano, di contro hai un po meno affidabilita' ma chissenefrega, quando ti trovi su curvoni veloci con la moto in orizzontale che non si sposta d'un millimetro dalla traiettoria, te ne freghi di tutto il resto.W Ducati e W Debian (che hanno anche il nome simile :-D )
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto Linux ha beagle
      ma a cosa vi serve beagle? tanto avete il locate:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto Linux ha beagle

        ma a cosa vi serve beagle? tanto avete il locateGià, e bisogna fare in continuazione updatedb sennò le ultime modifiche... Comodo no?:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto Linux ha beagle
          ma il linaro sa semre dove finiscono gli ultimi file installati. altrimente che linaro sarebbe. sai il linaro soffre ma lo fa perchè così tiene in mano il sistema operativo:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto Linux ha beagle
      - Scritto da: Anonimo
      Mentre Vista sarà sprovvisto di WInfs
      Linux possiede gia un sistema di ricerca
      avanzatissimo
      http://www.gnome.org/projects/beagle
      Windows non innova e sarà destinata al fallimentoRidicolosu Windows esiste Google Desktop che ti caca ricaca beagle 2000 volte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto Linux ha beagle

        Ridicolo
        su Windows esiste Google Desktop che ti caca
        ricaca beagle 2000 volte.
        E l'ha fatto Microsoft? Ah, no, è Google, già.... Mmm, interessante sapere che farà Google ora che Ballmer ha minacciato di uccidergli il capo mentre sfasciava le vetrate dell'ufficio con la sedia, letteralmente, solo perchè la grande G sta diventando un competitore pericoloso.Ah, e per tua informazione tutto l'apparato www.google.com sta su macchine GNU/Linux, per cui giraci al largo, mi raccomando, quando fai ricerche su Internet. (troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto Linux ha beagle
          - Scritto da: Anonimo
          E l'ha fatto Microsoft? Ah, no, è Google, già....Irrilevante Piuttosto rifletti sul fatto che Google sviluppa le migliori applicazioni solo su WindowsGoogle Desktop,GTalk,Google Earth,Picasa.....
  • Santos-Dumont scrive:
    Aziende Stato
    Secondo me una volta in più si è scoperta l'acqua calda.Un'azienda privata può permettersi il lusso di valutare un sistema operativo semplicemente sulla base di costi e benefici, un'ottica puramente commerciale che considerando i precedenti porta in prevalenza verso sistemi closed (Windows o altro) vista l'apparente antieconomicità della migrazione verso sistemi aperti.Una pubblica amministrazione è per sua natura totalmente diversa. Dovendo essere trasparente al cittadino dovrebbe optare obbligatoriamente per sistemi open da essa stessa gestiti mediante personale interno. Non è tanto importante essere al passo con le ultime tecnologie quanto basare i propri sistemi su codice: aperto, sicuro al meglio delle possibilità e disponibile a chiunque per la verifica in nome della trasparenza.L'addestramento del personale, i costi di migrazione (una tantum) sono questioni irrilevanti; i costi di gestione vanno ottimizzati ricorrendo primariamente a personale interno selezionato per concorso e solo secondariamente a risorse esterne.Il non voler accettare questo principio basilare (recepito in altri paesi, vedasi: http://www.softwarelivreparana.org.br) significa solo che la politica è asservita a poteri economici anziché ai cittadini.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aziende Stato
      - Scritto da: Santos-Dumont
      Secondo me una volta in più si è scoperta l'acqua
      calda.
      Un'azienda privata può permettersi il lusso di
      valutare un sistema operativo semplicemente sulla
      base di costi e benefici, un'ottica puramente
      commerciale che considerando i precedenti porta
      in prevalenza verso sistemi closed (Windows o
      altro) vista l'apparente antieconomicità della
      migrazione verso sistemi aperti.
      Una pubblica amministrazione è per sua natura
      totalmente diversa. Dovendo essere trasparente al
      cittadino dovrebbe optare obbligatoriamente per
      sistemi open da essa stessa gestiti mediante
      personale interno. quindi stai dicendo che per sua natura un'azienda statale è portata a sperperare denaro?si è vero!
      Non è tanto importante essere
      al passo con le ultime tecnologieno?e più importante fare gli alternativi?
      quanto basare i
      propri sistemi su codice: aperto,ma chi s ne frega se è aperto sto akkio di codice o chiuso questi sono discorsi da centro sociale non da persone responsabili...ascoltati: stai dicendo che nella scelta di un sw non contano ne la qualità tecnologiche ne i costi ma il fatto che sia open :forse è meglio che metti un pò di giudizio|
      sicurosw sicuro non esiste
      al
      meglio delle possibilità e disponibile a chiunque
      per la verifica in nome della trasparenza.la trasparenza deve esserci sull'uso dei fonti e in certi casi sulle procedure; la trasparenza del codice dei sw è proprio inutile
      L'addestramento del personale, i costi di
      migrazione (una tantum) sono questioni
      irrilevanti;certo come no.infatti è risaputo che le aziende statali quei soldi li prendono dalle tasse dei cittadini.e chi + chi - tutti gli stati hanno ben altro da farci che non buttarli per usare sw oss
      i costi di gestione vanno
      ottimizzati ricorrendo primariamente a personale
      interno selezionato per concorso e solo
      secondariamente a risorse esterne.questo lo puoi fare benissimo anche con sw closed, non essendo una prerogativa oss non c'entra nulla...esistono tanti modi per ottimizzare i costi...uno di questi prevede di non fare migrazioni ideologiche
      Il non voler accettare questo principio basilare
      (recepito in altri paesi, vedasi:
      http://www.softwarelivreparana.org.br)e non accettato da tantissimi di più
      significa
      solo che la politica è asservita a poteri
      economici anziché ai cittadini.o forse che i soldi allo stato mancano ed è meglio usarli per migliorare infrastrutture; ospedali; scuole; sociale etc piuttosto che fare migrazioni ideologiche
      • vannaraptus scrive:
        Re: Aziende Stato
        Probabilmente hai capito male il post di Santos.Ci sono casi, e sono + di quanti credi, in cui la P.A. tratta dati riservati e proprio x questo non è accettabile che questi dati siano trattati usando un software che non si sa esattamente cosa c'è dentro come il software closed. E quindi, di fronte a ragioni di sicurezza nazionale (bada, il campo della sicurezza nazionale non è limitato alle questioni militari, ci sono ad es. l'intelligence, gli indirizzi e provvedimenti politici e finanziari, ecc.), il discorso economico ha poca importanza. Altro discorso sarebbe se, ad es, le P.A. avessero accesso al sorgente di Win (ma vallo a dire a Bill).
        • Anonimo scrive:
          Re: Aziende Stato
          - Scritto da: vannaraptus
          Probabilmente hai capito male il post di Santos.

          Ci sono casi, e sono + di quanti credi, in cui la
          P.A. tratta dati riservati e proprio x questo non
          è accettabile che questi dati siano trattati
          usando un software che non si sa esattamente cosa
          c'è dentro come il software closed. E quindi, di
          fronte a ragioni di sicurezza nazionale (bada, il
          campo della sicurezza nazionale non è limitato
          alle questioni militari, ci sono ad es.
          l'intelligence, gli indirizzi e provvedimenti
          politici e finanziari, ecc.), il discorso
          economico ha poca importanza.

          Altro discorso sarebbe se, ad es, le P.A.
          avessero accesso al sorgente di Win (ma vallo a
          dire a Bill).certo come no perchè la migrazione delle sQuole di bolzano a linux serve per la sicurezza nazionale come serve anche per la sicurezza nazionale la migrazione di Monaco....per piacere il grosso delle pa sono costituite da uffici che trattano inutili scartofie burocratiche e da sportelli agli utenti (catasto, fisco, etc) dove la sicurezza nazionale non c'entra un piffero.poi la storiella del sw non adatto alla sicurezza perchè tanto non vedo il codice è una buffonata tipicha dell'oss eti spiego solo i motivi principali che mi inducono a pensare questo:1) il primo attacco (intromissione) nei server del pentagono avvengono ad opera di un ragazzino ormai tanti anni fa semplicemente generando un errore di buffer overflow su un servizio di agendistica su un sistema di cui il pentagono stesso aveva i sorgenti .... avere i sorgenti o no non cambia una cippa in questi casi.2) se è vero che per windows esiste una maggioranza di virus/trojan/worm è anche vero che la maggioranza di exploit esiste proprio per linux3) se voglio un sistema sicuro (e lo voglio visto che stiamo parlando di sicurezza nazionale) non penso certo alla fetecchia di linux ma a sistemi veramente sicuri: *bsd; unix o meglio ancora una versione unix 'personale'4) ritenere insicuro un sw perchè non posso vedere il codice è paranoico e se voglio esserlo o lo sono fino in fondo o non lo sono quindi: o un os mio (di chui so bene quello che fa) con hw mio (niente invio info come faceva il p3) o lasciamo le paranoi ad agenti della sezione x-files dell'fbi :Dmi spiace ma preferite vedere cospirazioni aliene piuttosto che accorgervi che con i soldi spesi in migrazioni (tecnici, installatori, cd distribuiti, licenze nuove + quelle sprecate di windows che già si possedevano, formazione docenti etc..) a bolzano si poteva invece fornire libri di testo che non sono gratis e che servono molto più alla fprmazione culturale di quanto serva avere ooffice (la media dei costi per le s(q)cuole dell'obbligo è di 673 euro con testi che cambiano praticamente ogni anno) credo che le famiglie se avessero potuto scegliere avrebbero scelto i libri di testo sul cd invece del cd debian quello di che sarebbe stato innovativo...o anche aggiustare il laboratiorio di elettronico e così via...
          • Gallone scrive:
            Re: Aziende Stato
            - Scritto da: Anonimo
            4) ritenere insicuro un sw perchè non posso
            vedere il codice è paranoico e se voglio esserlo
            o lo sono fino in fondo o non lo sono quindi: o
            un os mio (di chui so bene quello che fa) con hw
            mio (niente invio info come faceva il p3) o
            lasciamo le paranoi ad agenti della sezione
            x-files dell'fbi :D
            Spero che i tuoi dati facciano il giro del mondo per colpa dei software di zio bill.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aziende Stato
            - Scritto da: Gallone
            - Scritto da: Anonimo

            4) ritenere insicuro un sw perchè non posso

            vedere il codice è paranoico e se voglio esserlo

            o lo sono fino in fondo o non lo sono quindi: o

            un os mio (di chui so bene quello che fa) con hw

            mio (niente invio info come faceva il p3) o

            lasciamo le paranoi ad agenti della sezione

            x-files dell'fbi :D



            Spero che i tuoi dati facciano il giro del mondo
            per colpa dei software di zio bill.di quello che speri non frega niente a nessuno.i miei dati non si muovono da casa e questo alla faccia di tutte le seghe mentali che vi fate nei lug
    • Anonimo scrive:
      Re: Linari siete fottuti
      1) che signore;2) Novell: migrare da Windows XP a Windows Vista costerà più che migrare da Windows XP a GNU/Linux. http://news.com.com/Novell+Vista+will+drive+users+to+Linux/2100-7344_3-5860451.htmlOra salutami i virus sul PC, eh.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linari siete fottuti
        - Scritto da: Anonimo
        1) che signore;
        2) Novell: migrare da Windows XP a Windows Vista
        costerà più che migrare da Windows XP a
        GNU/Linux.
        http://news.com.com/Novell+Vista+will+drive+users+

        Ora salutami i virus sul PC, eh.1) grazie2) apro un'altro thread e ti rispondo li riguardo Novell(questo sicuramente lo chiudono :D )
  • Anonimo scrive:
    Vogliamo parlare...
    ...di quanto un'azienda, oltre alle licenze, paga per avere un PC Windows sicuro? Siamo ancora sicuri che sia meno costoso di GNU/Linux? Ad ogni modo, diffido degli studi, e credo che anche il meno sciocco dovrebbe farlo. E' facile alzare una cornetta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliamo parlare...
      ok:50 euro nod320 euro: kerio personal firewallfinito
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliamo parlare...
        - Scritto da: Anonimo
        ok:
        50 euro nod32
        0 euro: kerio personal firewall

        finitoE secondo te un'azienda, con quei due software, sta al sicuro e conforme agli obblighi dei DPS? Cioè, per proteggere databases, files, rete aziendale, servono solo un antivirus ed una firewall? Magari ti sei dimenticato anche uno spyware! Ue', parliamo di realtà aziendali, eh, non del PC che uno si mette a casa e ci fa giocare i figli.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vogliamo parlare...
          hai ragione, anche spybot o adware :p e cosa ci vuoi mettere allora?
          • picchio9999 scrive:
            Re: Vogliamo parlare...
            - Scritto da: Anonimo
            hai ragione, anche spybot o adware :p
            e cosa ci vuoi mettere allora?niente di tutto questo, inutile sprecare ciclidi cpu per non produrre assolutamente nulladi utile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vogliamo parlare...

            e cosa ci vuoi mettere allora?Linux ;)
      • jojob scrive:
        Re: Vogliamo parlare...
        - Scritto da: Anonimo
        ok:
        50 euro nod32
        0 euro: kerio personal firewall

        finitoBuono-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2006 18.22-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliamo parlare...

        ok:
        50 euro nod32
        0 euro: kerio personal firewallclamwin 0 euro a/v open sourcekerio pf 0 eurospybot search and destroy 0 euroun antispamming a scelta (anche se uno usa linux mica bouncha lo spamming di sua sponte...) 0 eurola sicurezza non costa molto.poi i cicli di cpu sprecata... vabbè, mediamente qual'è il carico di lavoro di una cpu su un desktop casalinguo o da ufficio? e anche su un server midrange?
        • Anonimo scrive:
          Re: Vogliamo parlare...
          Spero sinceramente tu non gestisca un server, e ne dubito. Se per te la sola installazione di quei programmi mette al sicuro un'infrastruttura aziendale, vaaaaaa beeenee.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Vogliamo parlare...
            - Scritto da: Anonimo
            Spero sinceramente tu non gestisca un server, e
            ne dubito. Se per te la sola installazione di
            quei programmi mette al sicuro un'infrastruttura
            aziendale, vaaaaaa beeenee.....Spero sinceramente tu non gestisca nemmeno un desktop.Secondo te "un server" è un server o è quello che gli si fa fare?Se è su reti non pubbliche può anche non avere fw nè av per quanto mi riguarda!
          • Anonimo scrive:
            Re: Vogliamo parlare...

            Se è su reti non pubbliche può anche non avere fw
            nè av per quanto mi riguarda!Bravo! Così il primo file infetto che fa passare il solito impiegato che smista il file allegato .exe ricevuto per email a tutto l'ufficio attraverso le cartelle di condivisione che sono sul server, infetta tutto. Complimenti vivissimi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Vogliamo parlare...

            Bravo! Così il primo file infetto che fa passare
            il solito impiegato che smista il file allegato
            .exe ricevuto per email a tutto l'ufficio
            attraverso le cartelle di condivisione che sono
            sul server, infetta tutto. Complimenti vivissimi!Ripeto, per te un server è un server, genericamente.Dipende cosa deve fare, chi ci ha acesso e come ecc ecc ecc.Ma tanto a te non interessa, ti interessa solo se c'è o no il pinguino.complimentoni vivissimomi
    • Anonimo scrive:
      danni economici enormi
      penso che windows costi una cifra a 9 zeri in euroin termini globali: basti pensare ai danni da infocriminial business della sicurezza, ai miliari di spamè evidente che solo questo renderebbe economicauna migrazione generale a sistemi piu affidabiliperché si tratta di montagne di denaro
  • Anonimo scrive:
    MACOSX e' l'unico *nix che avra successo
    Apple, con il suo Mac OSX, e' l'unica azienda con SO Desktop basato su Unix (*nx) che tra 5 anni avra' ancora una fetta di mercato di un certo spessore..Questo perche' ha avuto il coraggio, la volonta' e le risorse (economiche e umane) necessarie per sviluppare un SO basato su Unix ma allo stesso tempo DANNATAMENTE FACILE DA USARE PER UN BAMBINO DI 10 ANNI... e DANNATAMENTE PROFESSIONALE, con tanto di BASH SHELL gli smanettoni e gli sviluppatori (anche professionali) E' per questo che, purtroppo, Apple sara' l'unica azienda in futuro capace di reggere la strapotere (mediatico, commerciale e marketing) di M$, rimandendo sulla bocca di tutti, vendendo, ed anche aumentando la propria fetta di mercato, a livello MONDIALE !
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
      - Scritto da: Anonimo

      Questo perche' Apple ha avuto il coraggio, la volonta'
      e le risorse (economiche e umane) necessarie per
      sviluppare un SO basato su Unix veramente anche societa' come Red Hat avevano e hanno ancora piu' oggi cervelli e risorse finanziarie per sviluppare un Linux tutto nuovo e strafacile da usare come OSX, eppure non l'hanno fatto.Certo, hanno inventato e creato sistemi che facilitano il controllo delle dipendenze, e risolvono i problemi di installazione, ma questo non e' paragonabile a tutte le novita' di OSX..
      • Anonimo scrive:
        Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
        - Scritto da: Anonimo
        Certo, hanno inventato e creato sistemi che
        facilitano il controllo delle dipendenze, e
        risolvono i problemi di installazione, ma questo
        non e' paragonabile a tutte le novita' di OSX..A mio avviso, state delirando.Gia' solo Fedora4, visto che citi RedHat, e' una Distro-desktop paragonabilissima a Windows e OSx, fa tutto di tutto e meglio. La differenza e' che e' free, e che e' sviluppato dalla comunita', e questo e' possibile perche' RedHat risparmia un sacco di soldi in sviluppo e in betatesting. Se uno invece vuole l'assistenza perche' ci deve fare business, allora paga la RedHat per il servizio. E' il modello il miglior modello di bussiness possibile.Sicuramente meglio che finanziarsi vendendo gli Ipod ai bambini.
        • Anonimo scrive:
          Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ

          Sicuramente meglio che finanziarsi vendendo gli
          Ipod ai bambini.
          e vendendoli a 10 volte il loro reale valore... e forzando l'utilizzo di iTunes... e forzando ad un sistema Apple per avere OSX... e visto che sono stati i primi ad includere il TCPA... cosa vorranno forzati a fare la prossima volta?
          • Anonimo scrive:
            Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
            - Scritto da: Anonimo
            e vendendoli a 10 volte il loro reale valore... e
            forzando l'utilizzo di iTunes... e forzando ad un
            sistema Apple per avere OSX... e visto che sono
            stati i primi ad includere il TCPA... cosa
            vorranno forzati a fare la prossima volta?Concordo su tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            e vendendoli a 10 volte il loro reale valore...
            e

            forzando l'utilizzo di iTunes... e forzando ad
            un

            sistema Apple per avere OSX... e visto che sono

            stati i primi ad includere il TCPA... cosa

            vorranno forzati a fare la prossima volta?

            Concordo su tutto.Concordo pure io, sulla falsariga dello spot Microsoft, Apple potrebbe usare come slogan:"Cosa ti forzeremo a fare domani?"E con questo non voglio togliere nulla alla qualità di MacOs ma continuo a sostenere che sotto Apple il monopolio sarebbe ben peggiore che sotto Microsoft (che già rompe molto bene i coglioni)!
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
      - Scritto da: Anonimo

      Apple, con il suo Mac OSX, e' l'unica azienda
      che tra 5 anni avra' ancora una fetta di mercato dubito..
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ

      aumentando la propria fetta di mercatoper ora campa sugli ipod e l'unica concorrenza nelsettore informatico viene da linux, poi tutto puo succedere
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
      - Scritto da: Anonimo
      E' per questo che, purtroppo, Apple sara' l'unica
      azienda in futuro capace di reggere la strapotere
      (mediatico, commerciale e marketing) di M$,
      rimandendo sulla bocca di tutti, vendendo, ed
      anche aumentando la propria fetta di mercato, a
      livello MONDIALE !Ricordati di mettere il naso rosso che senno' non fai ridere.
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
      - Scritto da: Anonimo

      Apple, con il suo Mac OSX, e' l'unica azienda
      con SO Desktop basato su Unix (*nx) che tra 5
      anni avra' ancora una fetta di mercato di un
      certo spessore..A certo, puo' darsi: ma nel mercato dei giocattoli.
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
      Non sono d'accordo. Secondo me potrebbe invece essere la prima a lasciarci le penne.In un'eventuale gara tra open source e non, rimarrebbero i "campioni", i migliori dei due schieramenti. Apple non potrà mai combattere Microsoft a causa dei costi (o ti vendono tutto il computer o niente! Mica tutti possono permetterselo!). Anche i nuovi computer con processore intel funzioneranno solo con componenti selezionati, quindi non c'è niente da fare per il software Mac. Verrà usato da qualche professionista appassionato e basta. Se la gente non può permettersi un Mac, usarà Win o Linux. Le opportunità per "vincere" le hanno sempre avute avendo il sistema migliore... è la testa che manca. Sono ottusi. Se vogliono rimanere una nicchia hanno seguito la strada giusta (non è mica detto che tutti vogliano fare i monopolisti), altrimenti sono destinati a perdere.Potrei essere d'accordo col fatto che è un ottimo SO, ma costa troppo confronto a Linux gratuito (e la differenza non è assolutamente molta, anzi spesso è meglio Linux). Linux ha dalla sua la possibilità di girare su qualsiasi piattaforma, ottimo modo per rivitalizzare vecchi sistemi basati su Win. Il Mac non può: o te lo compri nuovo o compri un sistema usato. Non puoi fare nient'altro. Per entrare nelle aziende puoi fare come Linux (guarda i server), anche li il Mac rimarrà nicchia.Alla lunga tra open source (e free software) e Microsoft non può che vincere la prima. Faccio un esempio: Office. Una volta che il software è maturo (non più necessarie novità) e che le alternative gratuite raggiungono la qualità dei software proprietari... non c'è partita, col tempo si cambia senza nemmeno accorgersi. (Tra Photoshop e Gimp le differenze ci sono, ma solo per quanto riguarda la stampa! Pensavo solo di provarlo, ora lo uso per lavoro ed anzi, con la quantità di filtri gratuiti mi trovo pure meglio. Open Office è ottimo ma non è al livello di Office... anche se aspetto la 2.0 stabile per trarre conclusioni)La battaglia vera dove è stra-avvantaggiata Microsoft sono i videogiochi (probabilmente il settore trainante). Le DirectX sono la chiave del loro successo e scalzarli non sarà facile perchè se non "rubi" l'utenza giovane non avrai molto futuro (parlo solo di desktop naturalmente).Su tutti questi fronti Apple mi sembra la meno competitiva e soprattutto la meno sveglia. Il terzo incomodo potrebbe magari essere Google. Se si mettesse seriamente a fare SO potrebbe portare il caos nel vero senso della parola perchè entrerebbe nel settore desktop dove Microsoft è sovrana.Apple è intrigante e dal bel design, ma per la gente comune il portafoglio è la cosa più importante. Io sono uno dei fortunati che ha la possibilità di usare Win, Mac, Linux e FreeBSD (in realtà sono tutti ottimi sistemi), ma se proprio dovessi forzare una previsione direi che Linux in (10-15 anni) sarà sull'80% dei computer e che ci saranno distribuzioni Microsoft Linux e Mac Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ

        Linux ha dalla sua la
        possibilità di girare su qualsiasi piattaforma,
        ottimo modo per rivitalizzare vecchi sistemi
        basati su Win.e basta con questa storia che non se ne può più. ormai i computer nuovi te li regalano e dinoltre sembra che tutti siano pieni di compuer vecchi da resuscitare
        • Anonimo scrive:
          Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ

          e basta con questa storia che non se ne può più.
          ormai i computer nuovi te li regalano e dinoltre
          sembra che tutti siano pieni di compuer vecchi da
          resuscitareStrano a me non ne regalano tanto spesso ed inoltre dal 2001 (da 4 anni) le vendite di pc desktop sono crollate proprio perchè il mercato è saturo, il che significa che la maggior parte della gente ha il pc in casa e non è intenzionata a cambiarlo con qualcosa di più rumoroso che finirà a fare le stesse cose perchè soffocato da bloathware più gonfiato.Poi magari dal tuo universo parallelo potrai spedirmi qualche pc nuovo regalato già che ci sei...
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
      premetto che mi piace os x, ma questo commento era troppo demenziale...
      Questo perche' ha avuto il coraggio, la volonta'
      e le risorse (economiche e umane) necessarie per
      sviluppare un SO basato su Unix ma allo stesso
      tempo DANNATAMENTE FACILE DA USARE PER UN
      BAMBINO DI 10 ANNI... non basta... anche windows xp è facile da usare, eppure...
      e DANNATAMENTE
      PROFESSIONALE, con tanto di BASH SHELL gli
      smanettoni e gli sviluppatori (anche
      professionali) wow, la bash shell! :Daddirittura!gli sviluppatori saranno contenti! quando c'è la bash, c'è tutto! :Pma lo sai che c'è su qualsiasi distribuzione linux a costo 0 ? ma lo sai che c'è anche per windows?
      E' per questo che, purtroppo, Apple sara' l'unica
      azienda in futuro capace di reggere la strapotere
      (mediatico, commerciale e marketing) di M$,
      rimandendo sulla bocca di tutti, vendendo, ed
      anche aumentando la propria fetta di mercato, a
      livello MONDIALE !alleluja! alleluja! alleluja!
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ

      tempo DANNATAMENTE FACILE DA USARE PER UN
      BAMBINO DI 10 ANNI... e DANNATAMENTE
      PROFESSIONALE, con tanto di BASH SHELL gli
      smanettoni e gli sviluppatori (anche
      professionali) ...si così facile che non si capisce da dove si lancia stà shell...
    • Anonimo scrive:
      Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
      - Scritto da: Anonimo
      Questo perche' ha avuto il coraggio, la volonta'
      e le risorse (economiche e umane) necessarie per
      sviluppare un SO basato su Unix ma allo stesso
      tempo DANNATAMENTE FACILE DA USARE PER UN
      BAMBINO DI 10 ANNI... e DANNATAMENTE
      PROFESSIONALE, con tanto di BASH SHELL gli
      smanettoni e gli sviluppatori (anche
      professionali) Ma cosa ma dove?Apple non ha praticamente mercato enterprise.MacOSX gira solo sulle sue macchine, ma dove sono i server in formato 1u e 2u rackmount?E le prestazioni di MacOSX le hai viste?Non vorrei ferirti, ma in confronto a Linux fanno ridere.sui thread, sulle comunicazioni interprocesso, e sulle prestazioni di rete su carichi notevoli.Non è buono neppure come web server e con MySQL. Diciamo appena sufficiente...Poi a cosa serve l'interfaccia grafica facile e gradevole su un server?
      • Anonimo scrive:
        Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ

        - Scritto da: Anonimo

        Poi a cosa serve l'interfaccia grafica facile e
        gradevole su un server?Chiedilo ai "winsistemisti" winzozzoni, che senza le loro interfaccine grafiche che girano in kernel space sarebbero perduti. Quelli sono sistemi per scimmie non per informatici, dove per informatici mi riferisco a persone con intelligenza dalla parte umana dello schermo.Ci sono troppi monkey/wimp che abusano dei calcolatori, se dipendesse da me toglierei i computer dalle mani dell'80% delle persone, poiche' incapaci di confrontarsi con esso. SCIMMIE.
        • Anonimo scrive:
          Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
          - Scritto da: Anonimo
          Chiedilo ai "winsistemisti" winzozzoni, che senza
          le loro interfaccine grafiche che girano in
          kernel space sarebbero perduti. Quelli sono
          sistemi per scimmie non per informatici, dove per
          informatici mi riferisco a persone con
          intelligenza dalla parte umana dello schermo.
          Ci sono troppi monkey/wimp che abusano dei
          calcolatori, se dipendesse da me toglierei i
          computer dalle mani dell'80% delle persone,
          poiche' incapaci di confrontarsi con esso.
          SCIMMIE.uhm, sei un alcoolista? (non nel senso che bevi)
        • Anonimo scrive:
          Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo




          Poi a cosa serve l'interfaccia grafica facile e

          gradevole su un server?

          Chiedilo ai "winsistemisti" winzozzoni, che senza
          le loro interfaccine grafiche che girano in
          kernel space sarebbero perduti. Quelli sono
          sistemi per scimmie non per informatici, dove per
          informatici mi riferisco a persone con
          intelligenza dalla parte umana dello schermo.
          Ci sono troppi monkey/wimp che abusano dei
          calcolatori, se dipendesse da me toglierei i
          computer dalle mani dell'80% delle persone,
          poiche' incapaci di confrontarsi con esso.
          SCIMMIE.ALARM linar troll detected !!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ

            ALARM linar troll detected !!!!Concordo!! Questo vuole instaurare la dittatura della linea di comando! Prendete esempio da Apple che ha creato un system che fa convivere esperti ed utonti e cercate di rendere linux semplice come un Mac invece di continuare a fare i criticoni e a guardare il mondo con aria di sufficienza!
          • Anonimo scrive:
            Re: MACOSX e' l'unico *nix che avra succ
            - Scritto da: Anonimo

            ALARM linar troll detected !!!!
            Concordo!! Questo vuole instaurare la
            dittatura della linea di comando! Prendete
            esempio da Apple che ha creato un system
            che fa convivere esperti ed utonti e cercate
            di rendere linux semplice come un Mac
            invece di continuare a fare i criticoni e a
            guardare il mondo con aria di sufficienza!Mi sembra che sei tu che vuoi installare una dittatura, visto che dici agli altri cosa fare; criticone che guarda il mondo con aria da sufficenza... Ti piace il Mac ? Compratelo, io con il mio linux saro' ben contento che non spargi virus e trojan e che siamo in gran parte compatibili.
  • Anonimo scrive:
    Re: dove sono
    - Scritto da: Anonimo
    Vallo a chiedere alle aziende che hanno già
    migrato MIGLIAIA di desk-top su Linux e che
    vivono felici e contente oltre che finalmente
    libere dal giogo micosoft.Come BMW ?
    • Anonimo scrive:
      Re: dove sono
      - Scritto da: Anonimo


      - Scritto da: Anonimo


      Vallo a chiedere alle aziende che hanno già

      migrato MIGLIAIA di desk-top su Linux e che

      vivono felici e contente oltre che finalmente

      libere dal giogo micosoft.


      Come BMW ?

      Quale, quella il cui sistema Windows è andato in crash bloccando i suoi occupanti all'interno? :D
  • Anonimo scrive:
    Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
    Questa volta hanno proprio ragione. Linux per il desktop è ancora acerbo. Soprattutto se lo si mette in mano a una persona che col pc sa solo fare doppio click. Per capirci, col doppio click fai tutto in windows, mentre su Linux (eccetto alcune distribuzioni che tentano di facilitare la vita) a volte è necessario prendere in mano ViM o equivalenti e modificare i file di configurazione a mano. Però non c'è che dire, da un notevole senso di piacere riuscire infine a far andare a posto le cose e sapere come funzionano :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
      - Scritto da: Anonimo
      Questa volta hanno proprio ragione. Linux per il
      desktop è ancora acerbo. Soprattutto se lo si
      mette in mano a una persona che col pc sa solo
      fare doppio click. Per capirci, col doppio click
      fai tutto in windows, mentre su Linux (eccetto
      alcune distribuzioni che tentano di facilitare la
      vita) a volte è necessario prendere in mano ViM o
      equivalenti e modificare i file di configurazione
      a mano. Però non c'è che dire, da un notevole
      senso di piacere riuscire infine a far andare a
      posto le cose e sapere come funzionano :)........soprattutto se non hai altro da fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        io da fare nella vita ho tanto, ma non so perche' il tempo per usare Linux non mi manca, sara' forse perche' ho risparmiato tempo da gestirmi antivirus, antispayware e dai vari eterni problemi di sistema di windows ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

        ........soprattutto se non hai altro da fare.Tipo per esempio far andare lo scan antivirus, o il defrag, giusto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
      - Scritto da: Anonimo

      Linux per il
      desktop è ancora acerbo. proprio vero.Le segretarie del mio ufficio non saprebbero da dove cominciare, cosi come mia madre.E' triste da ammettere, ma Linux per il desktop avra' bisogno almeno ancora di un 5-7 anni per diventare competitivo. Peccato che per quell'epoca Windows avra' gia' messo in vendita il successore di Vista, che quindi sara' ancora una volta avanti rispetto a Linux e lo stesso avra' fatto Apple. Insomma.. la gara a star dietro (e superare) M$ e Apple x Linux Desktop si annuncia davvero dura, se non veramente IMPOSSIBILE.Mi spiace...
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        - Scritto da: Anonimo
        la gara a star dietro (e superare) M$
        e Apple x Linux Desktop si annuncia davvero dura,
        se non veramente IMPOSSIBILE.prima o poi dovremo accettare la realta' dei fatti e gettare la spugna. M$ e Apple sono destinate nei prossimi 5-10 anni a spartirsi il 99 % del mercato mondiale dei Sistemi Operativi (e applicativi) per il desktop computing.Triste ma vero...
        • jojob scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          la gara a star dietro (e superare) M$

          e Apple x Linux Desktop si annuncia davvero
          dura,

          se non veramente IMPOSSIBILE.


          prima o poi dovremo accettare la realta' dei
          fatti e gettare la spugna. Ma e' davvero una gara? Voglio dire, se i sistemi Gnu/Linux non raggiungono la prima posizione per te perdono valore? Personalmente me ne frego, attualmente lo ritengo superiore e non mi preoccupa far parte di una minoranza. Se lo ritenessi inferiore non lo utilizzerei a prescindere da considerazioni monopolistiche e/o ideologiche.

          M$ e Apple sono destinate nei prossimi 5-10 anni
          a spartirsi il 99 % del mercato mondiale dei
          Sistemi Operativi (e applicativi) per il desktop
          computing.Vedi sopra.
          Triste ma vero...Non ci giurerei.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        Vista avanti rispetto a Linux ? ho i miei seri dubbi !!penso che molti piuttosto che passare a Vista tornerebbero a W95.Con Vista la M$ sta creando un sistema si bello da vedere, ma azzoppato in molti altri ambiti.Insomma, se vanno avanti cosi', windows tra 7 anni non ti permettera' di scrivere neppure delle parole coperte da diritto d'autore in un foglio di testo
      • francescor82 scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

        Le segretarie del mio ufficio non saprebbero da
        dove cominciare, cosi come mia madre.Le stesse segretarie, se messe di fronte ad XP per la prima volta, saprebbero come muoversi? E se sì, perchè?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          - perche' l'interfaccia e' + intuitiva- perche' x aprire un file gli basta un doppio click- perche' non si devono andare a cercare driver o scrivere da riga di comando per montare una chiavetta usb
          • francescor82 scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            - perche' l'interfaccia e' + intuitivaE da cosa è data l'intuitività? Ma hai mai usato KDE, per fare questa affermazione?
            - perche' x aprire un file gli basta un doppio
            clickCazzarola, devo dire a quelli di KDE che loro si sbagliano... sai com'è, anche in KDE si può aprire un file con un doppio click (o con un click singolo, a scelta).
            - perche' non si devono andare a cercare driver o
            scrivere da riga di comando per montare una
            chiavetta usbAutomount, questo sconosciuto.Forza, sotto con altre motivazioni, queste facevano veramente schifo. Oppure ti dichiari ignorante in materia di Linux?
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: francescor82
            - Scritto da: Anonimo

            - perche' l'interfaccia e' + intuitiva

            E da cosa è data l'intuitività? Ma hai mai usato
            KDE, per fare questa affermazione?


            - perche' x aprire un file gli basta un doppio

            click

            Cazzarola, devo dire a quelli di KDE che loro si
            sbagliano... sai com'è, anche in KDE si può
            aprire un file con un doppio click (o con un
            click singolo, a scelta).


            - perche' non si devono andare a cercare driver
            o

            scrivere da riga di comando per montare una

            chiavetta usb

            Automount, questo sconosciuto.

            Forza, sotto con altre motivazioni, queste
            facevano veramente schifo. Oppure ti dichiari
            ignorante in materia di Linux?Inutile che perdi tempo, o è un troll nubbio, oppure è uno dei tantissimi estremisti che manco se glielo dice il padre eterno che ci sono alternativa equivalenti, lo ammetteranno.
          • THe_ZiPMaN scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            - perche' l'interfaccia e' + intuitivaE' intuitiva solo per chi conosce Windows.Io ho lavorato per ANNI come sistemista Windows e le prime volte che usavo Linux con l'interfaccia grafica (RH7.3) non riuscivo mai a trovare nulla. Ormai, dopo 4 anni che Windows non è più presente su nessun mio sistema, quando metto le mani su un sistema Windows ci impiego sempre una vita per cercare qualsiasi cosa.Per me è MOLTO più intuitivo Linux.
            - perche' x aprire un file gli basta un doppio
            clickQuesto anche su Linux.
            - perche' non si devono andare a cercare driver o
            scrivere da riga di comando per montare una
            chiavetta usbLa chiavetta USB viene riconosciuta e montata in automatico dal 90% dei desktop environments. L'altro 10% è quello che non vuole l'automount che rappresenta un potenziale pericolo.
          • elcabesa scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...


            - perche' x aprire un file gli basta un doppio

            click

            Questo anche su Linux.bugiardo, per farlo con kde basta un sngolo click :) La microsoft ha un contratto con le aziende ospedaliere per farvi venire il tunnel CARPALE!!Orgqnizziamo la rivolta dei mouse!! SI al singolo click :)
          • francescor82 scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            bugiardo, per farlo con kde basta un sngolo click
            :)
            La microsoft ha un contratto con le aziende
            ospedaliere per farvi venire il tunnel CARPALE!!

            Orgqnizziamo la rivolta dei mouse!! SI al singolo
            click :)Eheh, io uso poco il mouse, preferisco le frecce e il tasto invio. :-DRischio di uscire un po' OT, ma sbaglio o ad un certo punto MS aveva introdotto di default il singolo click per aprire i file?In ogni caso, sia in kde che in Windows si può impostare l'apertura sia sul singolo che sul doppio click.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
      - Scritto da: Anonimo
      Questa volta hanno proprio ragione. Linux per il
      desktop è ancora acerbo. Soprattutto se lo si
      mette in mano a una persona che col pc sa solo
      fare doppio click. Per capirci, col doppio click
      fai tutto in windows, mentre su Linux (eccetto
      alcune distribuzioni che tentano di facilitare la
      vita) a volte è necessario prendere in mano ViM o
      equivalenti e modificare i file di configurazione
      a mano.
      Però non c'è che dire, da un notevole
      senso di piacere riuscire infine a far andare a
      posto le cose e sapere come funzionano :)Sì certo, come no. Le mie impiegate sarebbero felicissime di usare un sistema del genere :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

        Sì certo, come no. Le mie impiegate sarebbero
        felicissime di usare un sistema del genere :)Forse il personale aziendale dovrebbe essere un po' più acculturato? E poi, scusate ma dove lo vedete il desktop così difficile in GNU/Linux: ci sono distribuzioni che non sono la purezza in persona, ma sono veramente semplicissime da usare, e piene di wizard di configurazione. Le aborro come slackwarista, ma riconosco che non sono un male per l'utente alle prime armi o quello che non ha voglia di imparare. E comunque a tutti quelli che criticano GNU/Linux, consiglio di farsi un bello scan antivirus sul loro PC: il 90% come minimo ha un bel trojan/virus e manco se ne accorge, convivendoci tranquillo. Ah, beata ignoranza...
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          - Scritto da: Anonimo

          Sì certo, come no. Le mie impiegate sarebbero

          felicissime di usare un sistema del genere :)

          Forse il personale aziendale dovrebbe essere un
          po' più acculturato? E poi, scusate ma dove lo
          vedete il desktop così difficile in GNU/Linux: ci
          sono distribuzioni che non sono la purezza in
          persona, ma sono veramente semplicissime da
          usare, e piene di wizard di configurazione. Le
          aborro come slackwarista, ma riconosco che non
          sono un male per l'utente alle prime armi o
          quello che non ha voglia di imparare.

          E comunque a tutti quelli che criticano
          GNU/Linux, consiglio di farsi un bello scan
          antivirus sul loro PC: il 90% come minimo ha un
          bel trojan/virus e manco se ne accorge,
          convivendoci tranquillo. Ah, beata ignoranza...Mi spieghi il motivo, per cui un azienda con qualche centinaio di impiegati dovrebbe passare le sue stazioni di lavoro (desktop) da win a linux?Hai la benchèè minima idea dei costi che avrebbe?E i vantaggi alla fine quali sarebbero?
          • THe_ZiPMaN scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            Mi spieghi il motivo, per cui un azienda con
            qualche centinaio di impiegati dovrebbe passare
            le sue stazioni di lavoro (desktop) da win a
            linux?Per risparmiare decine di migliaia di euro in licenze, per avere maggiore controllo e sicurezza, per poter gestire in modo più semplice ed economico il parco macchine, per non dover sborsare migliaia di euro ogniqualcolta qualcuno decide di introdurre una versione di software incompatibile con la precedente, per potersi gestire il sistema informativo con totale libertà.
            Hai la benchèè minima idea dei costi che avrebbe?Di che costi HA, non avrebbe.Molto alti inizialmente, soprattutto se la migrazione non viene operata con intelligenza. Ho aiutato un paio di ditte a pianificare la migrazione.Nella prima per esempio è stato fatto inizialmente un inventario di tutte le macchine, poi si è proceduto per gradi (e con tempi molto lunghi, più di un anno) fino a completare la migrazione.Per prima cosa è stato installato su tutte le macchine openoffice.org, ed è stato disposto l'utilizzo di openoffice per tutta la documentazione interna. MS Office è stato lasciato solo su una decina tra portatili e desktop (alcuni dirigenti e alcuni del marketing).Poi sono stati individuati i PC che necessitavano solo della connessione al gestionale aziendale su AS400 (p.es. nel magazzino) e tutti quelli sono stati migrati a Linux impostando l'avvio automatico del terminale (quindi all'utente tutto è nascosto) e lo spegnimento del PC alla chiusura del programma.Successivamente, dopo un periodo di assestamento di alcuni mesi, tutti i PC che necessitavano di aggiornamenti sono stati migrati piano piano a Linux. Quando sorgea la necessità di reinstallare una macchina con Windows si installava (se possibile) Linux e la si configurava per l'utente facendogli una giornata di istruzione.Al termine del lavoro sono rimasti con Windows solo alcuni server (per applicativi particolari), tutti i portatili tranne 2 (quelli dei responsabili del SI) e circa il 90% delle postazioni desktop (quasi tutti tranne il marketing ed alcuni dirigenti).
            E i vantaggi alla fine quali sarebbero?Quelli che ho illustrato sopra. Comunque con un paio centinaio di client, la migrazione parziale a Linux ha comportato risparmi di oltre 50.000 euro all'anno di sole licenze, senza contare il lavoro minore che richiede il mantenimento della piattaforma.Alla fine nelle aziende il 90% dei dipendenti non si accorgerebbe nemmeno che è stato cambiato loro il PC perché più che usare il gestionale non fanno.Il rimanente 10 % è quella parte smanettona che con Linux si ritrova a non poter fare più nulla perché incapace e quindi si riducono drasticamente gli interventi del supporto interno dovuti ai loro smanettamenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: THe_ZiPMaN
            Il rimanente 10 % è quella parte smanettona che
            con Linux si ritrova a non poter fare più nulla
            perché incapace e quindi si riducono
            drasticamente gli interventi del supporto interno
            dovuti ai loro smanettamenti.Questo e' verissimo.(pure uil resto, ma questo penso sia la base della maggior parte dei problemi aziendali con win)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            il 90% dei problemi legati all'informatica stà tra la tastiera e la sedia...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo

            il 90% dei problemi legati all'informatica stà
            tra la tastiera e la sedia...Complimenti, vedo che il mio motto, CHE IO PER PRIMO HO QUI INTRODOTTO, sta facendo scuola.E cmq anche per un sistema windows e' possibile mettere dei permessi, evitanto cosi' che gli impiegati possano smanettare e far danni sulle postazioni, solo che spesso chi dovrebbe farlo non ne capisce nulla :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            Bravi bravi, vedo che almeno qui c'e' qualcuno che fa lavorare la zucca. :D
          • jojob scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            il 90% dei problemi legati all'informatica stà

            tra la tastiera e la sedia...

            Complimenti, vedo che il mio motto, CHE IO PER
            PRIMO HO QUI INTRODOTTO, sta facendo scuola.Non dirmi che sei quello che non usa antivirus? E vorresti fare scuola?
            E cmq anche per un sistema windows e' possibile
            mettere dei permessi, evitanto cosi' che gli
            impiegati possano smanettare e far danni sulle
            postazioni, solo che spesso chi dovrebbe farlo
            non ne capisce nulla :DSi, con una pessima gestione e comunque dopo aver migrato almeno a xp tutte le postazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: jojob
            Si, con una pessima gestione e comunque dopo aver
            migrato almeno a xp tutte le postazioni.Perche' tu sei rimasto a win 95 od al kernel 2.0.x? :D
          • jojob scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: jojob

            Si, con una pessima gestione e comunque dopo
            aver

            migrato almeno a xp tutte le postazioni.

            Perche' tu sei rimasto a win 95 od al kernel
            2.0.x? :DNo, quel S.O. e quel kernel (distro slackware) li usavo nel 96.Non si parlava pero' di me ma di diffusissime realta' aziendali, fatte di win 95 e 98, vale a dire zero gestione utenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            Dobbim parlare di prodtti equivalenti, altrimenti che ci possiamo fare se le aziende preferiscono spendere in marketing +ttosto che in tecnologia?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: jojob
            Non dirmi che sei quello che non usa antivirus? E
            vorresti fare scuola?E' evidente che tu sei un possessore di pc privo di un qualcosa tra la sua tastiera e la sedia. :D
          • jojob scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: jojob

            Non dirmi che sei quello che non usa antivirus?
            E

            vorresti fare scuola?

            E' evidente che tu sei un possessore di pc privo
            di un qualcosa tra la sua tastiera e la sedia. :DA me sembri proprio il troll che l'altro giorno si vantava di avere un cervello talmente fino da non aver bisogno di un antivirus e di un firewall con windows. Mi faresti cambiare idea solo dicendomi che usi l'antivius, il firewall e le altre "cosine" indispensabili per non fare la figura dell'ignorantone.p.s.: lavoro spesso in piedi
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            postazioni, solo che spesso chi dovrebbe farlo
            non ne capisce nulla :DMa che dici?Ma se windows è facilissimo, e lo sa usare anche un bambino, una casalinga ed una segretaria?Figuriamoci un amministratore di sistemi fai-da-te.
          • DuDe scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimoacendo scuola.

            E cmq anche per un sistema windows e' possibile
            mettere dei permessi, evitanto cosi' che gli
            impiegati possano smanettare e far danni sulle
            postazioni, solo che spesso chi dovrebbe farlo
            non ne capisce nulla :DOppure che si debbano usare applicativi scritti ad funchiam che richiedono permessi di power user funzionare, qui la colpa e' dell'applicativo non del s.o. In azienda da me il capo de capis chiese al reparto IT di fare una stima della migrazione, purtroppo considerando la gente che ci lavora, sarebbe stato un bagno di sangue, tale stima ci fu richiesta perche' il capo de capis si chiese come mai dovevamo pagare un fottio di licenze software tra office, xp e amenita' simili
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: THe_ZiPMaN

            Hai la benchèè minima idea dei costi che
            avrebbe?

            Di che costi HA, non avrebbe.
            Molto alti inizialmente, soprattutto se la
            migrazione non viene operata con intelligenza. Ho
            aiutato un paio di ditte a pianificare la
            migrazione.

            Nella prima per esempio è stato fatto
            inizialmente un inventario di tutte le macchine,
            poi si è proceduto per gradi (e con tempi molto
            lunghi, più di un anno) fino a completare la
            migrazione.

            Per prima cosa è stato installato su tutte le
            macchine openoffice.org, ed è stato disposto
            l'utilizzo di openoffice per tutta la
            documentazione interna. MS Office è stato
            lasciato solo su una decina tra portatili e
            desktop (alcuni dirigenti e alcuni del
            marketing).

            Poi sono stati individuati i PC che necessitavano
            solo della connessione al gestionale aziendale su
            AS400 (p.es. nel magazzino) e tutti quelli sono
            stati migrati a Linux impostando l'avvio
            automatico del terminale (quindi all'utente tutto
            è nascosto) e lo spegnimento del PC alla chiusura
            del programma.

            Successivamente, dopo un periodo di assestamento
            di alcuni mesi, tutti i PC che necessitavano di
            aggiornamenti sono stati migrati piano piano a
            Linux. Quando sorgea la necessità di reinstallare
            una macchina con Windows si installava (se
            possibile) Linux e la si configurava per l'utente
            facendogli una giornata di istruzione.

            Al termine del lavoro sono rimasti con Windows
            solo alcuni server (per applicativi particolari),
            tutti i portatili tranne 2 (quelli dei
            responsabili del SI) e circa il 90% delle
            postazioni desktop (quasi tutti tranne il
            marketing ed alcuni dirigenti).


            E i vantaggi alla fine quali sarebbero?

            Quelli che ho illustrato sopra. Comunque con un
            paio centinaio di client, la migrazione parziale
            a Linux ha comportato risparmi di oltre 50.000
            euro all'anno di sole licenze, senza contare il
            lavoro minore che richiede il mantenimento della
            piattaforma.

            Alla fine nelle aziende il 90% dei dipendenti non
            si accorgerebbe nemmeno che è stato cambiato loro
            il PC perché più che usare il gestionale non
            fanno.
            Il rimanente 10 % è quella parte smanettona che
            con Linux si ritrova a non poter fare più nulla
            perché incapace e quindi si riducono
            drasticamente gli interventi del supporto interno
            dovuti ai loro smanettamenti.A parte che hai eluso la domanda e non ci hai detto quanto costa risparmiare 50.000 euro l'anno. Ho un po' di esperienza nella consulenza e vedendo quello che hai scritto dovremmo essere intorno al mezzo milione di euro. Vale a dire: break-even in 10 anni. Questo può significare solo due cose:1. l'azienda è padronale e il padrone è impallinato con Linux e non gliene fraga niente di quanto gli costa2. l'azienda è una PA dove le valutazioni sui costi vanno in secondo piano rispetto alle opportunità politiche.In più, 50.000 euro l'anno è un costo elevato per un'azienda con "un paio di centinaia di client". Significano circa 250 euro a client, che se guardi il costo medio delle piattaforme client è gonfiato. Probabilmente conveniva cambiare fornitore di licenze invece che cambiare il SO.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: THe_ZiPMaN


            Hai la benchèè minima idea dei costi che

            avrebbe?



            Di che costi HA, non avrebbe.

            Molto alti inizialmente, soprattutto se la

            migrazione non viene operata con intelligenza.
            Ho

            aiutato un paio di ditte a pianificare la

            migrazione.



            Nella prima per esempio è stato fatto

            inizialmente un inventario di tutte le macchine,

            poi si è proceduto per gradi (e con tempi molto

            lunghi, più di un anno) fino a completare la

            migrazione.



            Per prima cosa è stato installato su tutte le

            macchine openoffice.org, ed è stato disposto

            l'utilizzo di openoffice per tutta la

            documentazione interna. MS Office è stato

            lasciato solo su una decina tra portatili e

            desktop (alcuni dirigenti e alcuni del

            marketing).



            Poi sono stati individuati i PC che
            necessitavano

            solo della connessione al gestionale aziendale
            su

            AS400 (p.es. nel magazzino) e tutti quelli sono

            stati migrati a Linux impostando l'avvio

            automatico del terminale (quindi all'utente
            tutto

            è nascosto) e lo spegnimento del PC alla
            chiusura

            del programma.



            Successivamente, dopo un periodo di assestamento

            di alcuni mesi, tutti i PC che necessitavano di

            aggiornamenti sono stati migrati piano piano a

            Linux. Quando sorgea la necessità di
            reinstallare

            una macchina con Windows si installava (se

            possibile) Linux e la si configurava per
            l'utente

            facendogli una giornata di istruzione.



            Al termine del lavoro sono rimasti con Windows

            solo alcuni server (per applicativi
            particolari),

            tutti i portatili tranne 2 (quelli dei

            responsabili del SI) e circa il 90% delle

            postazioni desktop (quasi tutti tranne il

            marketing ed alcuni dirigenti).




            E i vantaggi alla fine quali sarebbero?



            Quelli che ho illustrato sopra. Comunque con un

            paio centinaio di client, la migrazione parziale

            a Linux ha comportato risparmi di oltre 50.000

            euro all'anno di sole licenze, senza contare il

            lavoro minore che richiede il mantenimento della

            piattaforma.



            Alla fine nelle aziende il 90% dei dipendenti
            non

            si accorgerebbe nemmeno che è stato cambiato
            loro

            il PC perché più che usare il gestionale non

            fanno.

            Il rimanente 10 % è quella parte smanettona che

            con Linux si ritrova a non poter fare più nulla

            perché incapace e quindi si riducono

            drasticamente gli interventi del supporto
            interno

            dovuti ai loro smanettamenti.

            A parte che hai eluso la domanda e non ci hai
            detto quanto costa risparmiare 50.000 euro
            l'anno. Ho un po' di esperienza nella consulenza
            e vedendo quello che hai scritto dovremmo essere
            intorno al mezzo milione di euro. Vale a dire:
            break-even in 10 anni. Questo può significare
            solo due cose:
            1. l'azienda è padronale e il padrone è
            impallinato con Linux e non gliene fraga niente
            di quanto gli costa
            2. l'azienda è una PA dove le valutazioni sui
            costi vanno in secondo piano rispetto alle
            opportunità politiche.

            In più, 50.000 euro l'anno è un costo elevato per
            un'azienda con "un paio di centinaia di client".
            Significano circa 250 euro a client, che se
            guardi il costo medio delle piattaforme client è
            gonfiato. Probabilmente conveniva cambiare
            fornitore di licenze invece che cambiare il SO.La tua analisi mi sembra buona. Non hai tenuto conto di una cosa: probabilmente per realizzare un risparmio ben più consistente bastava migrare l'applicazione da AS/400 a una piattaforma più economica, Linux o Windows che sia. Per quello che è la mia esperienza ho visto che in generale si fa prima, perché non si devono coinvolgere centinaia di utenti ma solo un host centrale, e il ritorno dell'investimento è molto più veloce, perché si parla di applicazioni core business dell'azienda.
          • THe_ZiPMaN scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            A parte che hai eluso la domanda e non ci hai
            detto quanto costa risparmiare 50.000 euro
            l'anno. Ho un po' di esperienza nella consulenza
            e vedendo quello che hai scritto dovremmo essere
            intorno al mezzo milione di euro.Sarebbe 1/2 milione di euro se la migrazione venisse fatta da personale esterno dedicato.Essendo stato fatto il lavoro per il 90% dal personale interno già presente (e con una certa competenza), tra consulenza, formazione delle persone e lavoro sono stati spesi circa 70/80.000 euro.Sicuramente il personale IT dell'azienda ha lavorato molto nella migrazione, ma non molto di più di quello che lavorava normalmente.Potendo fare il lavoro in tempi lunghi si riescono a fare molte attività in tempi altrimenti morti con conseguenti ingenti risparmi.
            Vale a dire:
            break-even in 10 anni. Questo può significare
            solo due cose:No, break-even in 3 anni, includendo quello della migrazione.
            1. l'azienda è padronale e il padrone è
            impallinato con Linux e non gliene fraga niente
            di quanto gli costaNo. Sicuramente il management era propenso ad investire su questa piattaforma, ma come sempre la parte fondamentale è nei costi complessivi, che, a conti fatti, escludendo il costo della migrazione e su un periodo di 5 anni, dovrebbero risultare quasi dimezzati (comunque fra 5 anni vedremo se i calcoli erano corretti :-).
            2. l'azienda è una PA dove le valutazioni sui
            costi vanno in secondo piano rispetto alle
            opportunità politiche.No, privata.
            In più, 50.000 euro l'anno è un costo elevato per
            un'azienda con "un paio di centinaia di client".
            Significano circa 250 euro a client, che se
            guardi il costo medio delle piattaforme client è
            gonfiato.In effetti mi sono espresso male (quell' "all'anno" è rimasto per errore).Non si parla di un costo annuo, ma del costo in licenze che avrebbero dovuto affrontare se avessero deciso di uniformare tutto alla piattforma M$ corrente (WXPPro sui client, W2K3 sui server, ecc.ecc.). C'è da dire però che da quei 50000 euro sono esclusi i costi dell'eventuale HW nuovo da acquistare (risparmiati operando una corretta rotazione dei sistemi e recuperando tutto ciò che aveva almeno un PIII500 e 64MB ram adeguati per un uso come terminali).
            Non hai tenuto conto di una cosa: probabilmente per
            realizzare un risparmio ben più consistente bastava
            migrare l'applicazione da AS/400 a una piattaforma
            più economica, Linux o Windows che sia.Su questo non sono d'accordo. L'AS400 (iSeries) costa caro, ma le garanzie che ti offre (affidabilità, sicurezza, ecc.ecc.) sono nettamente superiori a quelle raggiungibili, a parità di prezzo, con sistemi Intel+Linux/Windows.Senza contare che questo significherebbe anche l'approntamento di altri due server, l'acquisto di un nuovo gestionale, la migrazione dal vecchio al nuovo e la formazione per tutto il personale (dato che il gestionale è l'unica cosa utilizzata da TUTTI).Alla fine non si avrebbe alcun risparmio apprezzabile, anzi.
            Per quello che è la mia esperienza ho visto che in
            generale si fa prima, perché non si devono
            coinvolgere centinaia di utenti ma solo un host
            centraleSe l'host è il *cuore* dell'azienda il coinvolgimento lo hai lo stesso. Certo che se si fosse trattato di un Web Server il ragionamento non fa una piega, ma per il gestionale è diverso.
      • lele2 scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...


        Però non c'è che dire, da un notevole

        senso di piacere riuscire infine a far andare a

        posto le cose e sapere come funzionano :)

        Sì certo, come no. Le mie impiegate sarebbero
        felicissime di usare un sistema del genere :)non credo le tue impiegate configurano qualcosa in winquindi non c'e differenzaquesta cosa della facilita' sono stupidatedategli un computer con linux o windows gia 'sistemato e le difficolta' di apprendimento sono superiori in windows
        • Anonimo scrive:
          Ma le applicazioni di Linux ?
          - Scritto da: lele2




          Però non c'è che dire, da un notevole


          senso di piacere riuscire infine a far andare
          a


          posto le cose e sapere come funzionano :)



          Sì certo, come no. Le mie impiegate sarebbero

          felicissime di usare un sistema del genere :)

          non credo le tue impiegate configurano qualcosa
          in win
          quindi non c'e differenza

          questa cosa della facilita' sono stupidate
          dategli un computer con linux o windows gia
          'sistemato e le difficolta' di apprendimento sono
          superiori in windowsOT : ma per Linux, per esempio, esiste un CAD tridimensionale con le palle, al livello di (e possibilmente compatibile con) Think3 ?No, perchè se no va a finire che Linux è bello di qua, non ha virus di la, ma alla fine sa far girare solo se stesso.... che se ne fa un ufficio di Linux ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le applicazioni di Linux ?
            - Scritto da: Anonimo
            OT : ma per Linux, per esempio, esiste un CAD
            tridimensionale con le palle, al livello di (e
            possibilmente compatibile con) Think3 ?

            No, perchè se no va a finire che Linux è bello di
            qua, non ha virus di la, ma alla fine sa far
            girare solo se stesso.... che se ne fa un ufficio
            di Linux ?Va bene, il professionista usa (deve usare!) quello che gli serve al lavoro, ma la segretaria io non la ho mai vista a lavorare su cad.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le applicazioni di Linux ?
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            OT : ma per Linux, per esempio, esiste un CAD

            tridimensionale con le palle, al livello di (e

            possibilmente compatibile con) Think3 ?



            No, perchè se no va a finire che Linux è bello
            di

            qua, non ha virus di la, ma alla fine sa far

            girare solo se stesso.... che se ne fa un
            ufficio

            di Linux ?

            Va bene, il professionista usa (deve usare!)
            quello che gli serve al lavoro, ma la segretaria
            io non la ho mai vista a lavorare su cad.in un ufficio credo sia più che comodo usare un SO unico...e poi la segrataria usa dei gestionali a volte più sofisticati di un sistema cad
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le applicazioni di Linux ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            OT : ma per Linux, per esempio, esiste un CAD


            tridimensionale con le palle, al livello di (e


            possibilmente compatibile con) Think3 ?





            No, perchè se no va a finire che Linux è bello

            di


            qua, non ha virus di la, ma alla fine sa far


            girare solo se stesso.... che se ne fa un

            ufficio


            di Linux ?



            Va bene, il professionista usa (deve usare!)

            quello che gli serve al lavoro, ma la segretaria

            io non la ho mai vista a lavorare su cad.


            in un ufficio credo sia più che comodo usare un
            SO unico...Perché?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le applicazioni di Linux ?
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo








            - Scritto da: Anonimo



            OT : ma per Linux, per esempio, esiste un
            CAD



            tridimensionale con le palle, al livello di
            (e



            possibilmente compatibile con) Think3 ?







            No, perchè se no va a finire che Linux è
            bello


            di



            qua, non ha virus di la, ma alla fine sa far



            girare solo se stesso.... che se ne fa un


            ufficio



            di Linux ?





            Va bene, il professionista usa (deve usare!)


            quello che gli serve al lavoro, ma la
            segretaria


            io non la ho mai vista a lavorare su cad.





            in un ufficio credo sia più che comodo usare un

            SO unico...

            Perché?per uniformità, non dico che sia impossibilema se in un ufficio ci sono 3 PC, due usano CAD ed il terzo no, chi me lo fa fare di mettere linux ? per risparmiare 100 euro di licenza ?le applicazioni open ci sono anche per win
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le applicazioni di Linux ?
            - Scritto da: Anonimo
            per uniformità, non dico che sia impossibile

            ma se in un ufficio ci sono 3 PC, due usano CAD
            ed il terzo no, chi me lo fa fare di mettere
            linux ? per risparmiare 100 euro di licenza ?

            le applicazioni open ci sono anche per winOpen e magari anche freeware per usi commerciali.Ti correggo, si trova anche a 80 euro :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le applicazioni di Linux ?
            - Scritto da: Anonimo
            OT : ma per Linux, per esempio, esiste un CAD
            tridimensionale con le palle, al livello di (e
            possibilmente compatibile con) Think3 ?buttalo think3, in questo ambito si usa pro/engineer che gira anche su GNU/Linux
            No, perchè se no va a finire che Linux è bello di
            qua, non ha virus di la, ma alla fine sa far
            girare solo se stesso.... che se ne fa un ufficio
            di Linux ?ci lavora
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma le applicazioni di Linux ?
            - Scritto da: Anonimo
            OT : ma per Linux, per esempio, esiste un CAD
            tridimensionale con le palle, al livello di (e
            possibilmente compatibile con) Think3 ?http://www.linuxgazette.com/issue54/frost.htmlE' un articolo vecchio di 5 anni, ma che la dice lunga dell'interesse per il CAD su Linux, già anni fa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
      - Scritto da: Anonimo
      Questa volta hanno proprio ragione. Linux per il
      desktop è ancora acerbo. Soprattutto se lo si
      mette in mano a una persona che col pc sa solo
      fare doppio click. Per capirci, col doppio click
      fai tutto in windows, mentre su Linux (eccetto
      alcune distribuzioni che tentano di facilitare la
      vita) a volte è necessario prendere in mano ViM o
      equivalenti e modificare i file di configurazione
      a mano. Però non c'è che dire, da un notevole
      senso di piacere riuscire infine a far andare a
      posto le cose e sapere come funzionano :)Io ho installato una Suse 9.3 sul mio nuovo portatile oggi.Cerco di installare mono-develop da Yast ma mi dice che manca mono core che però c'è già!!!Installo Kino e quando lo apro mi dà errore e non funziona.La telecamera non la riconosce e quindi con gnomemeeting niente conferenze.Lo schermo dopo un po' inizia a impazzire mostrando un pasticcio di colori. Cerco i driver Nvidia per la geforce go 6 sul sito nvidia e mi dice che quei driver li trovo sul sito del produttore (il mio è asus), vado sul sito Asus e non li trovo.C'è però un tasto da premere per il riconoscimento automatico dell'hardware, lo premo con il mio firefox e mi dice che quella funziona usa un active X e quindi funziona solo con IE.Il processore è a 64 bit e quindi niente flash plugin per Firefox (anche se su konqueror vedo che funziona, forse è stato compilato a 32 bit?).I divx con mplayer non so perché ma sul portatile li vedo da schifo, mentre sul pc si vedevano bene.Vabbe' che è il primo giorno, però che due OO...Meno male che era la Suse da scaricare gratuitamente, perché con quella Professional oltre a dover pagare non avrei avuto nessun aiuto, perché ad esempio i driver della scheda video non fanno parte del supporto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        E cosa aspetti? Passa a Windows no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        - Scritto da: Anonimo
        Vabbe' che è il primo giorno, però che due OO...
        Meno male che era la Suse da scaricare
        gratuitamente, perché con quella Professional
        oltre a dover pagare non avrei avuto nessun
        aiuto, perché ad esempio i driver della scheda
        video non fanno parte del supporto.Prova anche la Ubuntu, ha maggiore supporto per hardware strano.Io ci ho fatto funzionare a meraviglia il chipset i915GM Sonoma. Funziona bene il chip video i915 ed anche l'ATI X300 (per chi lo ha comprato con questo chip) e tutte le funzioni di ibernazione e suspend in ram.Ho dovuto girare un pò per forum e siti come linuxdesktop per trovare tutte le info per configurarlo al meglio, ma non do la colpa a Linux ma ai produttori di hardware.Comunque anche con i bastoni tra le ruote dei produttori, alla fine tutto funziona una meraviglia ed è più stabile e veloce del windows che c'era preinstallato. Specie per il play di DVD e animazioni. Anzi in più il player embedded di Linux legge a meraviglia anche l'OGG/Theora.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo
          Prova anche la Ubuntu, ha maggiore supporto per
          hardware strano.
          Io ci ho fatto funzionare a meraviglia il chipset
          i915GM Sonoma. Funziona bene il chip video i915
          ed anche l'ATI X300 (per chi lo ha comprato con
          questo chip) e tutte le funzioni di ibernazione e
          suspend in ram.

          Ho dovuto girare un pò per forum e siti come
          linuxdesktop per trovare tutte le info per
          configurarlo al meglio, ma non do la colpa a
          Linux ma ai produttori di hardware.

          Comunque anche con i bastoni tra le ruote dei
          produttori, alla fine tutto funziona una
          meraviglia ed è più stabile e veloce del windows
          che c'era preinstallato. Specie per il play di
          DVD e animazioni. Anzi in più il player embedded
          di Linux legge a meraviglia anche l'OGG/Theora.
          Si chi consiglia ubuntu, chi suse, chi debian, la realta' e' piu' facile fare un terno al lotto che sperare che con linux tutto funzioni, ammesso che uno stia dalla mattina alla sera a girarsi i pollici :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            Si chi consiglia ubuntu, chi suse, chi debian, la
            realta' e' piu' facile fare un terno al lotto
            che sperare che con linux tutto funzioni, ammesso
            che uno stia dalla mattina alla sera a girarsi i
            pollici :DNon preoccuparti, tra non molto sarai tu a dover installare 7 versioni di Vista, a partire dalla Ultimate fino alla Starter, per capire che la migliore per te sarà proprio la Starter.Ah, e ti ho detto che dovrai pagare le licenze di tutte e 7?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

          Se hai gli chemi di funzionamento delle schede
          non ci vuole molto a scrivere dei driver.Certo, lo fa anche un bambino di 3 anni... ma fammi il santo piacere, a scrivere un BUON driver ci vuole tanta esperienza e tanto tempo. E non ci sono solo le schede video caro mio...
          Si, basta un insmod !!!
          Bhe lo e' di default in tutte le distribuzioni
          che ho provato fin'ora (tante).Ripeto: non ci sono solo le schede video caro mio... Se devi fare una scheda più o meno custom, o cmq un hardware innovativo, non è detto che il kernel abbia un supporto di base.
          ...E cosa cambierebbe per l'installazione di un
          modulo da versione a versione ???Mille e mille cose. Hai mai visto quanto sono incasinati e complessi gli script di installazione per supportare la marea di distribuzioni?
          Che hai provato a scriverlo in VB ??Secondo me non sai nemmeno di che si sta parlando. Studiati questo:http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/0596005903/ref=pd_bxgy_img_2/104-4277676-4595130?v=glance&s=books&n=507846e ne riparliamo.
          C'e' di meglio ? Beos ?Windows e Mac OS sono anni luce più avanti come supporto kernel ai driver e all'hardware. Se non ti piacciono, smettila di cianciare e visto che sei così bravo inizia a scrivere codice.
          Puoi sempre programmarlo e regalarlo, ma non in
          VB mi raccomando.La tua grettezza non merita risposta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo

            Se hai gli chemi di funzionamento delle schede

            non ci vuole molto a scrivere dei driver.

            Certo, lo fa anche un bambino di 3 anni... ma
            fammi il santo piacere, a scrivere un BUON driver
            ci vuole tanta esperienza e tanto tempo. E non ci
            sono solo le schede video caro mio...Mi sembra che l'autore del post non ha detto che lo può fare un bambino di 3 anni, nè si è limitato alle schede video. :-pSe tu prendi un programmatore esperto e gli dai le specifiche di una scheda, è possibile che possa scriverti un driver. Se prendi lo stesso programmatore e la scheda, senza specifiche, quello che può fare?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

          C'e' di meglio ? Beos ?Parlo da profano ma non capisco perché non viene supportato HAIKU che dovrebbe essere la versione opensource di BeOs. A quanto ne so non mancano le prestazioni e la facilità d'uso dovrebbe mettere d'accordo utonti ed esperti. Ripeto, parlo da profano e non mi dispiacerebbe che qualcuno mi illuminasse su questo punto in quanto vedo con favore un'alternativa a windows ma la facilità d'uso deve essere almeno la stessa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            Parlo da profano ma non capisco perché non viene
            supportato HAIKU che dovrebbe essere la versione
            opensource di BeOs. A quanto ne so non mancano le
            prestazioni e la facilità d'uso dovrebbe mettere
            d'accordo utonti ed esperti. Grazie, grazie mille per la risposta!!! Mi piace vedere che siete aperti alle soluzioni alternative!!Ormai ragionate per partito preso! :@
      • THe_ZiPMaN scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        - Scritto da: Anonimo
        Io ho installato una Suse 9.3 sul mio nuovo
        portatile oggi....
        Vabbe' che è il primo giorno, però che due OO...http://ilpettegolo.altervista.org/why-linux-HOWNOTTO.html
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          - Scritto da: THe_ZiPMaN
          - Scritto da: Anonimo

          Io ho installato una Suse 9.3 sul mio nuovo

          portatile oggi.

          ...


          Vabbe' che è il primo giorno, però che due OO...

          http://ilpettegolo.altervista.org/why-linux-HOWNOTE' il portatile che ho comprato ieri. Linux sul pc lo uso da una vita.Resta il fatto che Kino sul DVD non andava, ho dovuto scaricarlo e compilarlo da me. Stesso discorso per altri programmi.Mentre per la scheda video il driver 3d non lo faccio con le mie mani, sulla descrizione del prodotto c'era scritto che esistevano i driver per linux, però a quanto pare stanno su marte.
          • THe_ZiPMaN scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            E' il portatile che ho comprato ieri. Linux sul
            pc lo uso da una vita.Personalmente ho sempre acquistato notebook IBM (ora Lenovo) e non ho mai avuto problemi. Attualmente ho un vecchio TP 570 ('97) con Ubuntu, un TP R40 con Debian Sid e un TP T42 sempre con Debian. Tutto funziona benissimo e non ho mai avuto particolari problemi (solo qualche dettaglio sulla sospensione ora risolto).
        • francescor82 scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

          http://ilpettegolo.altervista.org/why-linux-HOWNOTDivertentissimo! Non lo conoscevo, grazie per la segnalazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: francescor82


            http://ilpettegolo.altervista.org/why-linux-HOWNOT

            Divertentissimo! Non lo conoscevo, grazie per la
            segnalazione.Era OT, non c'entrava niente col discorso, se il moderatore avesse un po' di coerenza applicherebbe il TAG al messaggio o lo sposterebbe.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
      - Scritto da: Anonimo
      Questa volta hanno proprio ragione. Linux per il
      desktop è ancora acerbo. Soprattutto se lo si
      mette in mano a una persona che col pc sa solo
      fare doppio click. Per capirci, col doppio click
      fai tutto in windows, mentre su Linux (eccetto
      alcune distribuzioni che tentano di facilitare la
      vita) a volte è necessario prendere in mano ViM o
      equivalenti e modificare i file di configurazione
      a mano. Però non c'è che dire, da un notevole
      senso di piacere riuscire infine a far andare a
      posto le cose e sapere come funzionano :)Linux è acerbo per l'utente che non ha mai toccato un pc e sa fare solo doppio clic, ma ormai la soglia di ingresso al mondo linux è precipitata. Quindi un utente appena un po' più smaliziato, che conosce un minimo di concetti di informatica è perfettamente in grado di installare e usare linux, basta sapere cosa è un file e un processo.Se prima lo si installava a mano dai dischetti, oggi le procedure di installazione sono delle sciocchezze, persino slackware è facilissima ormai da installare. Quindi da quì all'utonto che usa linux con naturalezza il passo è ormai breve, basta solo che si mettano un po' tutti d'accordo e facciano quantomeno una struttura di filesystem comune.TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        Non credo nemmeno sia così acerbo. E' ovvio che se metto in mano Slackware o Debian ad un niubbo, mi guarda stralunato. Ma esistono distro e distro con wizards di configurazione, che riconoscono tutto l'hardware senza problemi su PC costruiti in maniera decente (quelli che non ti danno schermata blu in Windows: il che è raro).Non capisco perchè si insiste su fatti come la configurazione con Vim, l'installazione di un nuovo kernel, ecc. Su distro semplici non c'è alcun bisogno di queste operazioni. Voglio vedere un Dvd? Lo vedo. Voglio scrivere un testo per l'ufficio? Lo faccio. Voglio masterizzare? Pure. Stampare? Idem. E sono tutti programmi per i quali basta solo aprire il menu K di KDE, cosa che non mi sembra più difficile di aprire il menu Start. Con la differenza che su Windows devo anche scaricarmi un programma per masterizzare, un programma per leggere i DVD, un programma per scrivere il documento per l'ufficio. Su GNU/Linux no.Una sola cosa ha Windows più di GNU/Linux: i giochi. Punto. Questo mi fa capire che il 90% delle persone che parla di GNU/Linux senza conoscerlo usa prevalentemente il PC per giocare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          - Scritto da: Anonimo
          Stampare? Idem. E sono tutti programmi per i
          quali basta solo aprire il menu K di KDE, cosa
          che non mi sembra più difficile di aprire il menu
          Start. Con la differenza che su Windows devoE secondo te e' piu intuitivo un "K" od un "Start"? :D
          anche scaricarmi un programma per masterizzare,
          un programma per leggere i DVD, un programma per
          scrivere il documento per l'ufficio. Su GNU/Linux
          no.Infatti li ti scarichi un intero dvd dalle rete :|
          Una sola cosa ha Windows più di GNU/Linux: i
          giochi. Punto. Questo mi fa capire che il 90%
          delle persone che parla di GNU/Linux senza
          conoscerlo usa prevalentemente il PC per giocare.Mi sa che tu windows non lo hai mai visto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...


            anche scaricarmi un programma per masterizzare,

            un programma per leggere i DVD, un programma per

            scrivere il documento per l'ufficio. Su
            GNU/Linux

            no.

            Infatti li ti scarichi un intero dvd dalle rete
            :| Non sapevi replicare se non deviando il discorso?

            Una sola cosa ha Windows più di GNU/Linux: i

            giochi. Punto. Questo mi fa capire che il 90%

            delle persone che parla di GNU/Linux senza

            conoscerlo usa prevalentemente il PC per
            giocare.

            Mi sa che tu windows non lo hai mai visto.Trollino, tutti gli utenti di GNU/Linux hanno visto Windows, cosa non vera il contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            Non sapevi replicare se non deviando il discorso?E che devo replicare? La maggior parte preferisce scaricare alcuni programmi particolari (10 MB, 50MB)piuttosto che qualche giga di roba GNU/linux :D.Ah ma scusa tanto lo so che per voi linari 1GB < 10MB :D
            Trollino, tutti gli utenti di GNU/Linux hanno
            visto Windows, cosa non vera il contrario.E da allora si sono pentiti del nuovo SO :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            E che devo replicare? La maggior parte preferisce
            scaricare alcuni programmi particolari (10 MB,
            50MB)
            piuttosto che qualche giga di roba GNU/linux :D.
            Ah ma scusa tanto lo so che per voi linari 1GB 10MB :DTu ti commenti da solo, anche perchè GNU/Linux con tutti i programmi mi occupa 3 GB, Windows con programmi equivalenti 30 GB. Ehi, ma non dovresti stare a scuola in questo momento? O su World of Warcraft? Vai vai, che poi fai tardi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Non sapevi replicare se non deviando il
            discorso?

            E che devo replicare? La maggior parte preferisce
            scaricare alcuni programmi particolari (10 MB,
            50MB)
            piuttosto che qualche giga di roba GNU/linux :D.
            Ah ma scusa tanto lo so che per voi linari 1GB 10MB :DIgnorante e troll.Non riesco a credere che non sapevi che è possibile utilizzare solo un cd di installazione e poi, tramite repository installare il software...

            Trollino, tutti gli utenti di GNU/Linux hanno

            visto Windows, cosa non vera il contrario.

            E da allora si sono pentiti del nuovo SO :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            Ignorante e troll.

            Non riesco a credere che non sapevi che è
            possibile utilizzare solo un cd di installazione
            e poi, tramite repository installare il
            software...

            Installare una distro live? Molto instabili, e' molto piu' stabile win 95 :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Ignorante e troll.



            Non riesco a credere che non sapevi che è

            possibile utilizzare solo un cd di installazione

            e poi, tramite repository installare il

            software...





            Installare una distro live? Molto instabili, e'
            molto piu' stabile win 95 :D (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            E che devo replicare? La maggior parte preferisce
            scaricare alcuni programmi particolari (10 MB,
            50MB)
            piuttosto che qualche giga di roba GNU/linux :D.
            Ah ma scusa tanto lo so che per voi linari 1GB 10MB :DMa tu lo sapevi che i vari programmi per Windows si devono portare appresso tutte le librerie che usano, perchè non possono sapere se le troveranno già installate? Mentre con Linux la libreria la installi una volta sola, il che conviene anche dal punto di vista della sicurezza.A parità di software installato, quello per Windows occupa più spazio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma tu lo sapevi che i vari programmi per Windows
            si devono portare appresso tutte le librerie che
            usano, perchè non possono sapere se le troveranno
            già installate? Mentre con Linux la libreria la
            installi una volta sola, il che conviene anche
            dal punto di vista della sicurezza.
            A parità di software installato, quello per
            Windows occupa più spazio.Ma tu lo sai che il taglio minimo di un HD oggi e' di 80 GB? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Ma tu lo sapevi che i vari programmi per Windows

            si devono portare appresso tutte le librerie che

            usano, perchè non possono sapere se le
            troveranno

            già installate? Mentre con Linux la libreria la

            installi una volta sola, il che conviene anche

            dal punto di vista della sicurezza.

            A parità di software installato, quello per

            Windows occupa più spazio.

            Ma tu lo sai che il taglio minimo di un HD oggi
            e' di 80 GB? :D (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...


            Ma tu lo sapevi che i vari programmi per Windows

            si devono portare appresso tutte le librerie che

            usano, perchè non possono sapere se le
            troveranno

            già installate? Mentre con Linux la libreria la

            installi una volta sola, il che conviene anche

            dal punto di vista della sicurezza.

            A parità di software installato, quello per

            Windows occupa più spazio.

            Ma tu lo sai che il taglio minimo di un HD oggi
            e' di 80 GB? :DMa tu sai leggere, quando parlo di sicurezza? Aggiornare una libreria significa riscaricare tutti i programmi che la usano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo


            Ma tu lo sapevi che i vari programmi per
            Windows


            si devono portare appresso tutte le librerie
            che


            usano, perchè non possono sapere se le

            troveranno


            già installate? Mentre con Linux la libreria
            la


            installi una volta sola, il che conviene anche


            dal punto di vista della sicurezza.


            A parità di software installato, quello per


            Windows occupa più spazio.



            Ma tu lo sai che il taglio minimo di un HD oggi

            e' di 80 GB? :D

            Ma tu sai leggere, quando parlo di sicurezza?
            Aggiornare una libreria significa riscaricare
            tutti i programmi che la usano.Ma basta rispondere al troll, fate il suo gioco.Se proprio non potete fare a meno di rispondergli, usate la faccina del troll ( (troll) ) e basta, si stancerà da solo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            E secondo te e' piu intuitivo un "K" od un
            "Start"? :DMenu Start... ah sì, quello per spegnere il computer. :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        - Scritto da: TADsince1995
        basta solo che si mettano un po' tutti d'accordo
        e facciano quantomeno una struttura di filesystem
        comune.

        TADSono 10 anni che ci provano :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        - Scritto da: TADsince1995

        Quindi da quì all'utonto che
        usa linux con naturalezza il passo è ormai breve,
        basta solo che si mettano un po' tutti d'accordo
        e facciano quantomeno una struttura di filesystem
        comune.

        TADio finora tutti gli utonti che conosco gli ho visto usare linuxdirei proprio che linux è un catalizzatore di utonti e lameroni convinti
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: TADsince1995



          Quindi da quì all'utonto che

          usa linux con naturalezza il passo è ormai
          breve,

          basta solo che si mettano un po' tutti d'accordo

          e facciano quantomeno una struttura di
          filesystem

          comune.



          TAD

          io finora tutti gli utonti che conosco gli ho
          visto usare linux

          direi proprio che linux è un catalizzatore di
          utonti e lameroni convintiInfatti tu utilizzi windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

          io finora tutti gli utonti che conosco gli ho
          visto usare linuxChe combinazione, io avrei detto la stessa cosa di Windows. Come la mettiamo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
      - Scritto da: Anonimo
      Questa volta hanno proprio ragione. Linux per il
      desktop è ancora acerbo. Soprattutto se lo si
      mette in mano a una persona che col pc sa solo
      fare doppio click. Per capirci, col doppio click
      fai tutto in windows, mentre su Linux (eccetto
      alcune distribuzioni che tentano di facilitare la
      vita) a volte è necessario prendere in mano ViM o
      equivalenti e modificare i file di configurazione
      a mano. Però non c'è che dire, da un notevole
      senso di piacere riuscire infine a far andare a
      posto le cose e sapere come funzionano :)ma sei davvero convinto che modificando un file di configurazione con un editor di testo un utente comune ne comprende il significato intrinseco?Forse è solo illusione
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Questa volta hanno proprio ragione.

        Linux per il desktop è ancora acerbo.

        Soprattutto se lo si mette in mano a una

        persona che col pc sa solo fare doppio

        click. Per capirci, col doppio click

        fai tutto in windows, mentre su Linux

        (eccetto alcune distribuzioni che tentano

        di facilitare la vita) a volte è necessario

        prendere in mano ViM o equivalenti e

        modificare i file di configurazione

        a mano. Però non c'è che dire, da un

        notevole senso di piacere riuscire infine

        a far andare a posto le cose e sapere

        come funzionano :)
        ma sei davvero convinto che modificando
        un file di configurazione con un editor di
        testo un utente comune ne comprende il
        significato intrinseco?Mha, facciamo 2 esempi:- rotazione dei log: logrotate.conf# rotate log files weekly:weekly# keep 4 weeks worth of backlogs:rotate 4Assolutamente incomprensibile :-DMa secondo voi se volessi girare i log ogni 3 week invece che ogni 4 come dovrei fare ???
        Forse è solo illusioneNo, e' solo mancanza di voglia di leggere...
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          Perchè, non l'hai visto il file /etc/modules, dove elenchi i moduli da caricare all'avvio? E' complicatissimo... devi elencare i moduli che vuoi (senza necessità di dipendenze), uno per rigo! Un utonto non ce la farebbe mai. :-D(A parte che tante volte non c'è neanche bisogno di aggiungere niente, tanto i moduli vengono caricati appena c'è la necessità)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè, non l'hai visto il file /etc/modules,
            dove elenchi i moduli da caricare all'avvio? E'
            complicatissimo... devi elencare i moduli che
            vuoi (senza necessità di dipendenze), uno per
            rigo! Un utonto non ce la farebbe mai. :-D
            (A parte che tante volte non c'è neanche bisogno
            di aggiungere niente, tanto i moduli vengono
            caricati appena c'è la necessità)Passa a Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...

            Passa a Windows.Mancano argomentazioni? :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi dispiace ammetterlo ma è vero...
          - Scritto da: Anonimo

          Mha, facciamo 2 esempi:
          - rotazione dei log: logrotate.conf

          # rotate log files weekly:
          weekly
          # keep 4 weeks worth of backlogs:
          rotate 4

          Assolutamente incomprensibile :-D
          Ma secondo voi se volessi girare i log ogni 3
          week invece che ogni 4 come dovrei fare ???


          No, e' solo mancanza di voglia di leggere...Passa a Windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: Smentita...
      In un'azienda sono passati direttamente da dos a Linux senza passare per windows e non hanno avuto nessun problema.L'assuefazione a Windows e' il reale problema tutto cio' che non e' MS Windows sembra difficile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Smentita...
        - Scritto da: Anonimo
        In un'azienda sono passati direttamente da dos a
        Linux senza passare per windows e non hanno avuto
        nessun problema.

        L'assuefazione a Windows e' il reale problema
        tutto cio' che non e' MS Windows sembra
        difficile.(troll)
  • Anonimo scrive:
    Sono quasi 10 anni...
    .......che sento queste tiritere:".....LINUX conquisterà il mondo...... LINUX conquisterà.......rivoluzionerà........transustanzierà......."....... etc etc..Ancora stanno al palo.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono quasi 10 anni...
      - Scritto da: Anonimo
      .......che sento queste tiritere:".....LINUX
      conquisterà il mondo...... LINUX
      conquisterà.......rivoluzionerà........transustanz


      Ancora stanno al palo.....Ma dove hai vissuto mentre si prendeva il 30% degli uffici pubblici e delle aziende asiatiche e il 64% dei server Internet di tutto il mondo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono quasi 10 anni...
        - Scritto da: Anonimo
        Ma dove hai vissuto mentre si prendeva il 30%
        degli uffici pubblici e delle aziende asiatiche e
        il 64% dei server Internet di tutto il mondo?
        nel mondo reale, quello che stai dicendo tu sta a fantasilandia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono quasi 10 anni...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        .......che sento queste tiritere:".....LINUX

        conquisterà il mondo...... LINUX


        conquisterà.......rivoluzionerà........transustanz





        Ancora stanno al palo.....

        Ma dove hai vissuto mentre si prendeva il 30%
        degli uffici pubblici e delle aziende asiatiche e
        il 64% dei server Internet di tutto il mondo?
        Veramente Linux ha meno dell'1% dei desktop. Sei tu che vivi su Marte.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono quasi 10 anni...
          - Scritto da: Anonimo
          Veramente Linux ha meno dell'1% dei desktop. Sei
          tu che vivi su Marte.

          Ma dove hai vissuto mentre si prendeva il 30%

          degli **uffici** pubblici e delle **aziende** asiatiche

          e il 64% dei server Internet di tutto il mondo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono quasi 10 anni...
          - Scritto da: Anonimo
          Veramente Linux ha meno dell'1% dei desktop. Sei
          tu che vivi su Marte.Guarda che ti sbagli di grosso sulla percentuale desktop...La percentuale globale reale è il 3% di distribuzioni commerciali.Si può infatti calcolare la sola diffusione delle versioni commerciali in base al fatturato.Dato che è un sistema liberamente scaricabile e installabile, le percentuali reali sono tutt'ora sconosciute.Si pensa che con le macchine dual boot si arrivi al 6-8% entro fine anno.Il che è una quantità enorme, soprattutto superiore a MacOS.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            Il 3%? Il 7%? Minchia che numeroni :DSe non dobbiano parlare di fatturato, se consideriamo tutte le copie pirata di windows, allora si passa dal 7% al 0.1% :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            ma che ce ne frega se siamo all'1% o al 2% o al 0.5%? l'importante è essere soddisfatti del propio sistema :) e poi sinceramente a me fa piacere vedere la gente con installato windows :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: Anonimo
            ma che ce ne frega se siamo all'1% o al 2% o al
            0.5%? l'importante è essere soddisfatti del
            propio sistema :) e poi sinceramente a me fa
            piacere vedere la gente con installato windows :)
            Se ti piacciono i numeri bassi puoi essere soddisfatto :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            ma che ce ne frega se siamo all'1% o al 2% o al

            0.5%? l'importante è essere soddisfatti del

            propio sistema :) e poi sinceramente a me fa

            piacere vedere la gente con installato windows
            :)
            Se ti piacciono i numeri bassi puoi essere
            soddisfatto :D Bhe, le ferrari sono carine, e non e' che ce ne siano molte :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ma che ce ne frega se siamo all'1% o al 2% o al

            0.5%? l'importante è essere soddisfatti del

            propio sistema :) e poi sinceramente a me fa

            piacere vedere la gente con installato windows
            :)


            Se ti piacciono i numeri bassi puoi essere
            soddisfatto :D Io mi accontento dei numeri bassi, e un buon pasto lo accompagno con una bottiglia di Barolo. Tu prenditi pure il Tavernello...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono quasi 10 anni...
        - Scritto da: Anonimo
        Ma dove hai vissuto mentre si prendeva il 30%
        degli uffici pubblici e delle aziende asiatiche e
        il 64% dei server Internet di tutto il mondo?
        Guarda che windows si e' espansa anche in asia, oppure tu guardi le espansioni solo di linux?E poi sono i sistemi *nix ad aver perso il 36% dei server del mondo, in quando windows non e' nato in ambito server, ma desktop. Questo dimostra che, nostante tutto, windows riesce a farvi le scarpe anche in un ambito che non e' il suo, perche' all'inizio i server erano il 100% *nix. Quindi un bel traguardo per avervi espropiato il 36% dei server mondiali. :D
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: Sono quasi 10 anni...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Ma dove hai vissuto mentre si prendeva il 30%

          degli uffici pubblici e delle aziende asiatiche
          e

          il 64% dei server Internet di tutto il mondo?



          Guarda che windows si e' espansa anche in asia,
          oppure tu guardi le espansioni solo di linux?

          E poi sono i sistemi *nix ad aver perso il 36%
          dei server del mondo, in quando windows non e'
          nato in ambito server, ma desktop. Questo
          dimostra che, nostante tutto, windows riesce a
          farvi le scarpe anche in un ambito che non e' il
          suo, perche' all'inizio i server erano il 100%
          *nix. Quindi un bel traguardo per avervi
          espropiato il 36% dei server mondiali. :DChe vuoi.. cè gente che se non defframenta non è contenta, oppure non deframmenta e si accontenta di un 50% di produttività in meno.Nulla sostituisce BSD sui server.. manco linux col padreterno, figurarsi windoze.
          • Chernobyl scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ma dove hai vissuto mentre si prendeva il 30%


            degli uffici pubblici e delle aziende
            asiatiche

            e


            il 64% dei server Internet di tutto il mondo?






            Guarda che windows si e' espansa anche in asia,

            oppure tu guardi le espansioni solo di linux?



            E poi sono i sistemi *nix ad aver perso il 36%

            dei server del mondo, in quando windows non e'

            nato in ambito server, ma desktop. Questo

            dimostra che, nostante tutto, windows riesce a

            farvi le scarpe anche in un ambito che non e' il

            suo, perche' all'inizio i server erano il 100%

            *nix. Quindi un bel traguardo per avervi

            espropiato il 36% dei server mondiali. :D

            Che vuoi.. cè gente che se non defframenta non è
            contenta, oppure non deframmenta e si accontenta
            di un 50% di produttività in meno.

            Nulla sostituisce BSD sui server.. manco linux
            col padreterno, figurarsi windoze.Lo ammetto, mi sto accanendo su di te perche' mi stai particolarmente antipatico.Quale BSD ? OpenBSD ? FreeBSD ? iBSD386 ? EkkoBSD ? Sai quali sono gli obbiettivi di ciascun progetto ?Inoltre, anche se non so quale possa essere la validita' di questi benchmark, sono comunque indicativi:http://bulk.fefe.de/scalability/
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: Chernobyl

            - Scritto da: nattu_panno_dam



            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            Ma dove hai vissuto mentre si prendeva il
            30%



            degli uffici pubblici e delle aziende

            asiatiche


            e



            il 64% dei server Internet di tutto il
            mondo?









            Guarda che windows si e' espansa anche in
            asia,


            oppure tu guardi le espansioni solo di linux?





            E poi sono i sistemi *nix ad aver perso il 36%


            dei server del mondo, in quando windows non e'


            nato in ambito server, ma desktop. Questo


            dimostra che, nostante tutto, windows riesce a


            farvi le scarpe anche in un ambito che non e'
            il


            suo, perche' all'inizio i server erano il 100%


            *nix. Quindi un bel traguardo per avervi


            espropiato il 36% dei server mondiali. :D



            Che vuoi.. cè gente che se non defframenta non è

            contenta, oppure non deframmenta e si accontenta

            di un 50% di produttività in meno.



            Nulla sostituisce BSD sui server.. manco linux

            col padreterno, figurarsi windoze.

            Lo ammetto, mi sto accanendo su di te perche' mi
            stai particolarmente antipatico.Sono problemi tuoi, non me ne frega una fava.
            Quale BSD ? OpenBSD ? FreeBSD ? iBSD386 ? EkkoBSDPeccato che parlo di BSD in generale, anche se di solito vengono usate la 2a e la 3a.
            ? Sai quali sono gli obbiettivi di ciascun
            progetto ?Questionario tipico del troll tipo "quanto sono piu' figo?"...du' palle...
            Inoltre, anche se non so quale possa essere la
            validita' di questi benchmark, sono comunque
            indicativi:
            http://bulk.fefe.de/scalability/"http://bulk.fefe.de/scalability" -
            No such file or directory.Datti una calmata va...
          • Chernobyl scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...


            ? Sai quali sono gli obbiettivi di ciascun

            progetto ?

            Questionario tipico del troll tipo "quanto sono
            piu' figo?"...du' palle...Cosa centra ? Tu mi stai dicendo che BSD in generale e' adatto sui server, molto piu' di linux o windows, ma non consideri come alcuni BSD siano inferiori dal punto di vista delle prestazioni (OpenBSD, per citarne uno)

            Inoltre, anche se non so quale possa essere la

            validita' di questi benchmark, sono comunque

            indicativi:

            http://bulk.fefe.de/scalability/

            "http://bulk.fefe.de/scalability" -
            No such file
            or directory.

            Datti una calmata va...Colpa mia se PI ti cancella "/" dall'url ?Ripeto: http://bulk.fefe.de/scalability/E se non lo trovi vai su google e metti "benchmark+openbsd+freebsd"
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Sono quasi 10 anni...
        - Scritto da: Chernobyl

        E perche' non diventi meno fazioso ? Il tuo 64 %
        di server internet basati su Linux sono in
        realta' server basati su apache. E la maggior
        parte di installazioni apache sono su linee
        inferiori ai 10 mbit: si parla quindi di
        installazioni quasi casalinghe.
        Certo, infatti Yahoo ha connessioni casalinghe.
        Sbagliato: Linux non e' un diretto discendente di
        unix, e' un clone (ma questa parola e' brutta).
        BSD e' un derivato di unix, come anche Solaris,
        come anche AIXBella cazzata, devira da minix, OS POSIX, e comuqnue non ha piu' niente del suddetto OS, restando pur sempre POSIX.


        Dovreste cominciare a guardare i fatti...
        E tu dovresti informarti meglioIdem per te.
        • doppiaemme scrive:
          Re: Sono quasi 10 anni...
          -

          Bella cazzata, devira da minix, OS POSIX, e
          comuqnue non ha piu' niente del suddetto OS,
          restando pur sempre POSIX.uhmm... minix è/era un so su microkernel quindi Linux (kernel monolitico) non deriva da minix. Il fatto che sia nato per una "scommessa" tra Linus e Tanenbaum è un'altra storia ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: doppiaemme

            -



            Bella cazzata, devira da minix, OS POSIX, e

            comuqnue non ha piu' niente del suddetto OS,

            restando pur sempre POSIX.
            uhmm... minix è/era un so su microkernel quindi
            Linux (kernel monolitico) non deriva da minix. Il
            fatto che sia nato per una "scommessa" tra Linus
            e Tanenbaum è un'altra storia ....Mah, a quanto ne sapevo io...Linus aveva bisogno di un terminale per collegarsi al server dell'università. Poi gli servì qualcosa per poter scrivere sull'hd e mise dei driver disco e filesystem (il filesystem iniziale fu quello di minix perchè minix aveva i sorgenti studiabili)..Da lì, a poco a poco, creò quello che serviva per fare un sistema POSIX compliant e staccarsi dal Minix definitivamente (sistema che usava sul PC prima di sviluppare "freax" aka Linux).
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono quasi 10 anni...
          posix non è unixtanto è vero che beos e qnx sono posix compliant, ma di unix non hanno niente (e per fortuna direi)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            Lo stesso Windows, per richiesta del governo USA è posix compliant....D.Cazzo vuoi vedere che Winddows è Linux.....
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: Anonimo
            Lo stesso Windows, per richiesta del governo USA
            è posix compliant....

            D.


            Cazzo vuoi vedere che Winddows è Linux.....Se cosi' fosse dovrebbero girare tutti i programmi posix, senza bisogno di porting, cosa che non è vera dato che le api di winzozzo non sono compatibili manco col mondo.Leggere ti fa male? http://it.wikipedia.org/wiki/Posix
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: Anonimo
            posix non è unix
            tanto è vero che beos e qnx sono posix compliant,
            ma di unix non hanno niente (e per fortuna direi)Quando ho detto che POSIX == UNIX ???
          • Chernobyl scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            - Scritto da: Anonimo

            posix non è unix

            tanto è vero che beos e qnx sono posix
            compliant,

            ma di unix non hanno niente (e per fortuna
            direi)

            Quando ho detto che POSIX == UNIX ???http://en.wikipedia.org/wiki/POSIX"It is a near acronym for Portable Operating System Interface, with the X signifying the Unix heritage of the API."E continuando:"Although used mainly for Unix systems, the POSIX standard can apply to any operating system. For example, Microsoft Windows NT complies with the real-time part of the POSIX specification. Windows can also be enhanced to include more POSIX compatibility by installing "Windows Services for Unix" or Cygwin."Ma si e' capito che:1) Sei un troll2) Sei uno che si e' innamorato di Linux perche' fa tendenza e basta.Per me la discussione e' finita qui
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: Chernobyl

            - Scritto da: nattu_panno_dam



            - Scritto da: Anonimo


            posix non è unix


            tanto è vero che beos e qnx sono posix

            compliant,


            ma di unix non hanno niente (e per fortuna

            direi)



            Quando ho detto che POSIX == UNIX ???

            http://en.wikipedia.org/wiki/POSIX

            "It is a near acronym for Portable Operating
            System Interface, with the X signifying the Unix
            heritage of the API."
            E continuando:
            "Although used mainly for Unix systems, the POSIX
            standard can apply to any operating system. For
            example, Microsoft Windows NT complies with the
            real-time part of the POSIX specification.
            Windows can also be enhanced to include more
            POSIX compatibility by installing "Windows
            Services for Unix" or Cygwin."Ripeto, quando ho detto che POSIX == UNIX ??? E quindi windoze sarebbe posix nativamente per te... come vuoi, l' ignoranza è tua.

            Ma si e' capito che:
            1) Sei un troll
            2) Sei uno che si e' innamorato di Linux perche'
            fa tendenza e basta.Meglio troll che bello r*nco.

            Per me la discussione e' finita quiE a noi dovrebbe fregare qualcosa?
        • Chernobyl scrive:
          Re: Sono quasi 10 anni...
          - Scritto da: nattu_panno_dam

          - Scritto da: Chernobyl



          E perche' non diventi meno fazioso ? Il tuo 64 %

          di server internet basati su Linux sono in

          realta' server basati su apache. E la maggior

          parte di installazioni apache sono su linee

          inferiori ai 10 mbit: si parla quindi di

          installazioni quasi casalinghe.



          Certo, infatti Yahoo ha connessioni casalinghe.Ed infatti io ho detto che la maggior parte e' su installazione "casalinghe". Inoltre Yahoo non utilizza il tuo amato "Linux" ma FreeBSD. O vuoi dirmi che apache gira esclusivamente su linux ?

          Sbagliato: Linux non e' un diretto discendente
          di

          unix, e' un clone (ma questa parola e' brutta).

          BSD e' un derivato di unix, come anche Solaris,

          come anche AIX

          Bella cazzata, devira da minix, OS POSIX, e
          comuqnue non ha piu' niente del suddetto OS,
          restando pur sempre POSIX.La cazzata l'hai detta tu. POSIX parla degli standard, l'implementazione poi rimane in mano agli sviluppatori




          Dovreste cominciare a guardare i fatti...

          E tu dovresti informarti meglio

          Idem per te.Lo faccio sempre, ma non da gente come te
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Sono quasi 10 anni...
            - Scritto da: Chernobyl

            - Scritto da: nattu_panno_dam



            - Scritto da: Chernobyl





            E perche' non diventi meno fazioso ? Il tuo
            64 %


            di server internet basati su Linux sono in


            realta' server basati su apache. E la maggior


            parte di installazioni apache sono su linee


            inferiori ai 10 mbit: si parla quindi di


            installazioni quasi casalinghe.






            Certo, infatti Yahoo ha connessioni casalinghe.
            Ed infatti io ho detto che la maggior parte e' su
            installazione "casalinghe". Inoltre Yahoo non
            utilizza il tuo amato "Linux" ma FreeBSD. O vuoi
            dirmi che apache gira esclusivamente su linux ?Dove ho detto che apache gira solo su linux? Io utilizzo il mio "amato" linux, non so cosa freghi a te pero'...



            Sbagliato: Linux non e' un diretto discendente

            di


            unix, e' un clone (ma questa parola e'
            brutta).


            BSD e' un derivato di unix, come anche
            Solaris,


            come anche AIX



            Bella cazzata, devira da minix, OS POSIX, e

            comuqnue non ha piu' niente del suddetto OS,

            restando pur sempre POSIX.
            La cazzata l'hai detta tu. POSIX parla degli
            standard, l'implementazione poi rimane in mano
            agli sviluppatoriMinix non è posix? Ho detto che linux è in parte derivato da minix, non da posix, imparare a leggere prima.







            Dovreste cominciare a guardare i fatti...


            E tu dovresti informarti meglio



            Idem per te.
            Lo faccio sempre, ma non da gente come te.Problemi tuoi, spero che almeno google ti piaccia di piu'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono quasi 10 anni...
      - Scritto da: Anonimo
      .......che sento queste tiritere:".....LINUX
      conquisterà il mondo...... LINUX
      conquisterà.......rivoluzionerà........transustanz


      Ancora stanno al palo.....Sono dieci anni che microzoZZ tenta di far fuori Linux e invece linux avanza sempre più.Alla fine sarà microzozz a ridursi a ufficietto di un paio di sfigati.
      • Anonimo scrive:
        linari...
        voi continuate pure, dite, dite, pontificate, rosicate, rosicate, rosicate, sguazzate e sguazzerete nel vostro 1%!get the facts! 1%!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono quasi 10 anni...

      Ancora stanno al palo.....Be, rivoluzionare non vuole solo dire avere una vasta base di installato nei pc desktop.Il fenomeno linux ha catalizzato l'interesse di molte ditte e molti sviluppatori verso il modello open source e già questo è un ottimo risultato.Poi, gli *x open hanno cominciato a sostituire quelli closed, ed è un ottimo risultato, rivoluzionario.Poi, oggi le major del closed hanno deciso di trasformare il pc in un elettrodomestico, closed di nome e di fatto.Sicuro che tra qualche anno avere un desktop open sarà paragonabile come flessibilità ed utilità ad un elettrodomestico closed? Io dico di no e per quanto mi riguarda potranno venderci miliardi di elettrodomestici closed ma un desktop open sarà quello che continuerà a fare al caso mio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono quasi 10 anni...
        mah ... io in sala dati ci vado.. e anche spesso.Qualche Solaris, molti windows 2000, qualche windows 2003 e poi schiere e schiere di fedora core 4.. quindi anche distro non propriamente da server.. con X installato !Cosa significa ? Tutto e niente. Il problema è che un sistemista BSD con i controcazzi è più difficile da trovare che non uno smanettone Linux che a forza di calci in culo e tutorial etc etc riesce anche a tirare in piedi apache con i virtualhost o un mysql. Va su qmailrocks.org e si installa anche un server di posta in 22 passo passo. In ambito sistemistico Linux è il più documentato in assoluto.. certo poi chiedi ad un sistemista Sun cosa ne pensa e ti dice merda.. ma su Solaris di sistemisti veramente bravi non ce ne sono molti.Linux è più accessibile in questo senso, senza contare i costi che sono azzerati.Certo è pieno di ditte che possono spendere un sacco di soldi in server, licenze e sistemi operativi.. ma io vi parlo di una parte dove dittarelle si soffocano per tirare in piedi un serverino da 2500 euro e l'idea di doversi comprare Unix o *comprarsi* un sistemista in grado di far funzionare *bene* BSD o Solaris non è per tutti un target fattibile e preferiscono affidarsi al ragazzino (che non gli costa una cippa) che gli tira su il server Linux.Poi gli applicativi Open-source incominciano a farla da padrone almeno lato-server. Vedi ssh, apache, mysql, php, perl e lo stesso compilatore gcc.Io vi parlo da sistemista sia su Windows che su Linux che su MacOsx, sto iniziando ad avvicinarmi seriamente a BSD, in particolare OpenBSD, ma vi assicuro che non è per niente facile fare le cose per bene. Riconosco la superiorità dei kernel BSD, (anche Debian ha un branch che si sviluppa su freeBSD) e alla lunga porterò il più possibile su questa piattaforma. Però la strada è lunga e il giorno che non lavorerò più dove lavoro devo anche pensare a chi entrerà al mio posto.. ed è mooolto più semplice che smanetti su linux che sia un amministratore di sistema su BSD.il mondo è bello perchè è avariato
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono quasi 10 anni...
          te c'hai proprio ragione....condivido pienamente il tuodiscorso!- Scritto da: Anonimo
          mah ... io in sala dati ci vado.. e anche spesso.
          Qualche Solaris, molti windows 2000, qualche
          windows 2003 e poi schiere e schiere di fedora
          core 4.. quindi anche distro non propriamente da
          server.. con X installato !
          Cosa significa ? Tutto e niente.
          Il problema è che un sistemista BSD con i
          controcazzi è più difficile da trovare che non
          uno smanettone Linux che a forza di calci in culo
          e tutorial etc etc riesce anche a tirare in piedi
          apache con i virtualhost o un mysql. Va su
          qmailrocks.org e si installa anche un server di
          posta in 22 passo passo.
          In ambito sistemistico Linux è il più
          documentato in assoluto.. certo poi chiedi ad un
          sistemista Sun cosa ne pensa e ti dice merda.. ma
          su Solaris di sistemisti veramente bravi non ce
          ne sono molti.
          Linux è più accessibile in questo senso, senza
          contare i costi che sono azzerati.
          Certo è pieno di ditte che possono spendere un
          sacco di soldi in server, licenze e sistemi
          operativi.. ma io vi parlo di una parte dove
          dittarelle si soffocano per tirare in piedi un
          serverino da 2500 euro e l'idea di doversi
          comprare Unix o *comprarsi* un sistemista in
          grado di far funzionare *bene* BSD o Solaris non
          è per tutti un target fattibile e preferiscono
          affidarsi al ragazzino (che non gli costa una
          cippa) che gli tira su il server Linux.
          Poi gli applicativi Open-source incominciano a
          farla da padrone almeno lato-server. Vedi ssh,
          apache, mysql, php, perl e lo stesso compilatore
          gcc.
          Io vi parlo da sistemista sia su Windows che su
          Linux che su MacOsx, sto iniziando ad avvicinarmi
          seriamente a BSD, in particolare OpenBSD, ma vi
          assicuro che non è per niente facile fare le cose
          per bene. Riconosco la superiorità dei kernel
          BSD, (anche Debian ha un branch che si sviluppa
          su freeBSD) e alla lunga porterò il più possibile
          su questa piattaforma. Però la strada è lunga e
          il giorno che non lavorerò più dove lavoro devo
          anche pensare a chi entrerà al mio posto.. ed è
          mooolto più semplice che smanetti su linux che
          sia un amministratore di sistema su BSD.

          il mondo è bello perchè è avariato
  • Anonimo scrive:
    IBM nel tcpa
    https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/memberscome lo spiegate?
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM nel tcpa
      Aridaje: TCPA e Palladium sono due cose diverse. Su, applicarsi, su, che ce la si fa.
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM nel tcpa
        i linari ieri hanno proclamato in coro unanime che tcpa è palladium, che finisce la libertà etc etc.C'era solo una persona che diceva che il tcpa non è palladium: IO, li ho scritti io tutti i post che dicevano che il tcpa non funzionava cosìDove eri ieri?Non è che hai cambiato opinione?
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM nel tcpa
          LOL Sinceramente ieri non ho letto PI.
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM nel tcpa
            si va bè, sarà un caso, che bello il mondo linaro, mi sto affezionando. Peccato che non faccio sociologia o psicologia, sarebbe stata una bella tesi (l'open source nella mentalità dell'utente medio).La consiglio a qualcuno, qui su punto c'è parecchio materiale di studio
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM nel tcpa
          - Scritto da: Anonimo
          i linari ieri hanno proclamato in coro unanime
          che tcpa è palladium, che finisce la libertà etc
          etc.
          C'era solo una persona che diceva che il tcpa non
          è palladium: IO, li ho scritti io tutti i post
          che dicevano che il tcpa non funzionava così
          Dove eri ieri?
          Non è che hai cambiato opinione?L'ho scritto diverse volte anch'io, il pericolo maggiore è Palladium e MS si rende conto che troppe persone se ne sono accorte, sennò perché cambiargli nome con una sigla che a prima vista può essere confusa con quella multipiattaforma del consorzio?
    • Mechano scrive:
      Re: IBM nel tcpa
      - Scritto da: Anonimo
      https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member

      come lo spiegate?Col semplice fatto che IBM non vuole essere fottuta da M$ per la seconda volta nel mondo del personal computing.Ci si deve adeguare e lo deve seguire dall'interno per capire a quali pericoli può portare o perfino a quali guadagni, senza lasciarlo a Micro$oft.IBM non ha bisogno di Palladium/TCPA che sia.Perchè lei ha un business nei suoi sistemi proprietari che non hanno alcun bisogno di trusted computing.__Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM nel tcpa

        Col semplice fatto che IBM non vuole essere
        fottuta da M$ per la seconda volta nel mondo del
        personal computing.Mi risulta che IBM non abbia più nulla a che fare con il personal computing. Mai sentito parlare di Lenovo?http://www.lenovo.comQuando vedo il post di uno che scrive M$ o Winzozz capisco già che è un caciottaro...
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM nel tcpa
          - Scritto da: Anonimo
          Mi risulta che IBM non abbia più nulla a che fare
          con il personal computing. Mai sentito parlare di
          Lenovo?Ti risulta sbagliato. Lenovo ha rilevato solo una parte delle attività di IBM, che si è saldamente tenuta tutta la parte server, software e servizi.
          Quando vedo il post di uno che scrive M$ o
          Winzozz capisco già che è un caciottaro...Io quando vedo uno che critica senza sapere capisco subito che è un winaro.
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM nel tcpa
        non ti viene il dubbio che IBM possa blindare linux?Non hai capito che gli open sourciari hanno lavorato proprio per questo? Linux è arrivato al limite per lo sviluppo disordinato che ha. Ora lo continuano i professionisti. Non potete avere la licenza tcpa e non potrete modificare gli eseguibili o ricompilare il kernel. Quindi avere il codice sorgente è inutile. Al contrario IBM può vendere distro linux che continuerà a sviluppare. Sveglia mechano, non hai capito che vi hanno solo sfruttato? Fra poco tutte le cavolate del prodotto free spariranno e apache e linux dovrai pagarli
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM nel tcpa
          - Scritto da: Anonimo
          non ti viene il dubbio che IBM possa blindare
          linux?E come potrebbero fare a livello contrattuale ???
          Non hai capito che gli open sourciari hanno
          lavorato proprio per questo? Linux è arrivato al
          limite per lo sviluppo disordinato che ha. Ora lo
          continuano i professionisti. Non potete avere la
          licenza tcpa e non potrete modificare gli
          eseguibili o ricompilare il kernel. Quindi avere
          il codice sorgente è inutile. Al contrario IBM
          può vendere distro linux che continuerà a
          sviluppare.
          Sveglia mechano, non hai capito che vi hanno solo
          sfruttato? Fra poco tutte le cavolate del
          prodotto free spariranno e apache e linux dovrai
          pagarli
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM nel tcpa

            E come potrebbero fare a livello contrattuale ???semplice, danno il codice, te lo fanno vedere ma solo loro potranno distribuire le distro e chiudere cose che non modificano i componenti originali (tipo aggiungere una GUI seria).Ma dai davvero non credi che IBM voglia iniziare a fare i soldi con linux (o meglio farne altri).
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM nel tcpa
            - Scritto da: Anonimo

            E come potrebbero fare a livello contrattuale
            ???
            semplice, danno il codice, te lo fanno vedere ma
            solo loro potranno distribuire le distro e
            chiudere cose che non modificano i componenti
            originali (tipo aggiungere una GUI seria).
            Ma dai davvero non credi che IBM voglia iniziare
            a fare i soldi con linux (o meglio farne altri).La GPL non impedisce modifiche al codice sorgente, anzi tutt'altro. Quindi lo scenario che disegni è giuridicamente impossibile, mi dispiace.I soldi che fa IBM con GNU/Linux - e mi sembra giusto, siccome «free» significa tutt'altra cosa che "gratuito", né è peccato mortale fare i soldi con un sistema né prima GNU poi Linux sono nati con questo scopo - sono soldi legittimi che fa producendo servizi per GNU/Linux, assistenza, macchine, ecc. Non vedo dove sia il problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM nel tcpa
            gnocco: senza licenza non gira il linux che ti compili tela licenza c'è l'hai solo per far girare quello che ti ha compilato IBM.
    • elcabesa scrive:
      Re: IBM nel tcpa
      hai scoperto la Talpa ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: I dati di fatto c'erano da tempo
    - Scritto da: Anonimo
    Non hai capito una pippa eh ? :)
    Rileggi l'articolo va...


    P.S Non una volta ma ,2,3,4....Si si, ma lo rileggo tutte le volte che vuoi... bla bla bla, tco, costi di *migrazione*.Chiosa finale, migrare i desktop a linux da windows non è facile e richiede tempo e quindi soldi.La scoperta dell'acqua calda.Se rinasco faccio l'analista IT.
  • Anonimo scrive:
    Il Marketing
    Cercando la definizione di marketing si ottiene più o meno questo:http://www.publinter.com/leggi_marketing.htmUna definizione come tante altre di marketing, o almeno ciò che dovrebbe essere in teoria il marketing.Solo che il marketing si è evoluto e nessuno sembra se ne sia accorto (nessun consumatore, ovviamente).Si, perché ormai il marketing, serve anche a:1) sopperire alle carenze di un prodotto, distraendo l'attenzione del consumatore da eventuali pecche/diffetti del prodotto stesso;2) mettere in cattiva luce, risaltando o creando dal nulla pecche/difetti di eventuali altri prodotti concorenti;3) pagare qualcuno perché faccia quanto al punto 2.Ovviamente tutto ciò non lo si trova in alcun testo di economia, ma sta alla base dell'economia reale.Il problema è che in un settore come l'IT, è abbastanza facile provare e rendersi conto della validità di un prodotto, ed ecco che allora bisogna inventarsi il punto 4:4) ripetere continuamente una cosa finché non diventi vera (punto peraltro applicato con successo, spesso e volentieri in altri campi, come ad esempio la politica).Ed ecco che il consumatore si trasforma, come per incanto in un pollo in batteria, che piuttosto che sfornare uova, crea ricchezza spendendo danaro, e come il pollo in batteria, non ha coscienza di ciò che fa, ne di che fine facciano le proprie uova.Benvenuti nella nostra ricca, opulenta e malata civiltà, moderna e "superiore" (come disse qualcuno non molto tempo fa).Ogni tanto mi chiedo quanto questo possa durare. Quanto ancora ci vorrà perché qualche pollo prenda coscienza e inizi a dire "Basta!", piuttosto che "grazie".
  • Anonimo scrive:
    perchè i linari criticano questi studi
    e si fidano ciecamente di IBM che fa parte del tcpa perchè vuole rendere closed linux?
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè i linari criticano questi stu
      - Scritto da: Anonimo
      e si fidano ciecamente di IBM che fa parte del
      tcpa perchè vuole rendere closed linux?Perchè sono intelligenti!
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè i linari criticano questi stu
      - Scritto da: Anonimo
      e si fidano ciecamente di IBM che fa parte del
      tcpa perchè vuole rendere closed linux?e tu perche' fai disinformazione?
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè i linari criticano questi stu
        https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/membersleggi i nomi, spiccano IBM e sun e nella seconda lista c'è anche nokia e HP
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè i linari criticano questi stu
      TCPA è una cosa, Palladium un'altra. Questo innanzitutto: se non si sanno le cose, non parlare proprio.Secondo: IBM vuol far diventare GNU/Linux (si chiama GNU/Linux, impara qualcosa) closed source? Beh, innanzitutto il sistema GNU è GPL, e poi tale rimarrà anche il kernel Linux, sul quale IBM non ha interesse a metter mano.
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè i linari criticano questi stu
        ma se il giorno precedente non facevate altro che parlare male del tcpa perchè fermava , l'open. Comunque la cosa non è complicata:IBM si può permettere la licenza. Inserisce il codice necessario dove serve e lo rilascia con tanto di codice, solo che tcpa non permette la modifica quindi avete il codice ma non potete modificarlo.Così mi hanno spiegato i linari
    • THe_ZiPMaN scrive:
      Re: perchè i linari criticano questi stu
      - Scritto da: Anonimo
      e si fidano ciecamente di IBM che fa parte del
      tcpa perchè vuole rendere closed linux?E anche delle marmotte che fanno la cioccolata, dell'annuncio di MS Linux 1.0 e del fatto che Eric Reymond è stato assunto da Steve Ballmer in persona :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè i linari criticano questi stu
        - Scritto da: THe_ZiPMaN
        E anche delle marmotte che fanno la cioccolata,
        dell'annuncio di MS Linux 1.0 e del fatto che
        Eric Reymond è stato assunto da Steve Ballmer in
        persona :-)scusa maEric Raymond ha fatto fare la figura di merda a tuttoil mondo Open Source e tu gli tessi le lodi ?
        • Anonimo scrive:
          Re: perchè i linari criticano questi stu

          scusa ma
          Eric Raymond ha fatto fare la figura di merda a tutto
          il mondo Open Source e tu gli tessi le lodi ?E perchè mai avrebbe fatto fare una figura di merda?Al massimo l'avrebbe fatta lui stesso, penso che sia abbastanza grande da prendersi anche la responsabilità di quello che dice....
        • THe_ZiPMaN scrive:
          Re: perchè i linari criticano questi stu
          - Scritto da: Anonimo
          Eric Raymond ha fatto fare la figura di merda a
          tutto
          il mondo Open Source e tu gli tessi le lodi ?Io non ho tessuto le lodi di nessuno. Ho solo fatto riferimento ad un fatto recente senza esprimere giudizi. Ognuno è libero di giudicare in base al proprio modo di pensare e io non ho mai detto come la penso sull'argomento.Non stiamo a cercare il pelo nell'uovo pur di scatenare flame.
  • sathia scrive:
    Re: dove sono


    BASTA BUTTARE I
    SOLDI DEI CONTRIBUENTI IN MIGRAZIONI PER SEGUIRE
    LA MODA.
    potreste vincere le prossime elezioni con questo...e ricorda, meno pinguini per tutti!
  • Anonimo scrive:
    Qualcosa di nuovo
    finalmente un po' di originalità. Basta Windows contro Linux, è meglio uno o è meglio l'altro, ecc. ecc.Un po' di realismo e qualche fatto, con considerazioni interessanti. Benvenuto sia l'open source, xchè contribuisce a dare dinamicità e nuove idee, ma ragioniamoci seriamente e senza nasconderci dietro falsi idealismi. Linux ha fatto molta strada, e molta ne ha da fare. Nelle aziende l'idea "open source" non ha nulla di poetico o ideale, è un modello di business, basato sui servizi, sul quale peraltro diversi attori stanno investendo e lucrando alla grande. Come è giusto che sia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcosa di nuovo
      - Scritto da: Anonimo
      finalmente un po' di originalità. Basta Windows
      contro Linux, è meglio uno o è meglio l'altro,
      ecc. ecc.
      Un po' di realismo e qualche fatto, con
      considerazioni interessanti. Benvenuto sia l'open
      source, xchè contribuisce a dare dinamicità e
      nuove idee, ma ragioniamoci seriamente e senza
      nasconderci dietro falsi idealismi. Linux ha
      fatto molta strada, e molta ne ha da fare. Nelle
      aziende l'idea "open source" non ha nulla di
      poetico o ideale, è un modello di business,
      basato sui servizi, sul quale peraltro diversi
      attori stanno investendo e lucrando alla grande.
      Come è giusto che sia.Spiacente.Ma Open Source e WC-Closed sono 2 cose agli che non pottrebbero convivere a lungo; o si passa tutto all' Open Source o si rimane al WC-Closed.E' una vitale questione fondamentale e filosofica, la aziande dovranno optare per l' uno o per l' altro sulla base di considerazioni di vario tipo e essenziali per le stesse aziende.
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualcosa di nuovo
        sono d'accordo. Intendevo solo sottolineare il valore che viene dalla contrapposizione di OS e WC-closed (interessante la definizione). Non può che uscire del buono da una contrapposizione onesta, che faccia emergere pregi e difetti di entrambi i modelli. Quel che importa è il risultato per l'utente finale, azienda o smanettone o semplice utilizzatore che sia. Non dimenticando che - in ambito aziendale - la scelta OpenSource non si fa certo per risparmiare (hai mai visto IBM lavorare gratis? io no, e di progetti IT in azienda ne ho visti tanti...)
  • Anonimo scrive:
    Quelli del Gartner.....
    ...non sono nuovi alle cantonate.E su LINUX, anche in passato, coi loro "famosi" studi hanno TOPPATO parecchio.Niente di più facile che anche adesso abbiano toppato.LINUX è molto più avanti di quanto pensino gli "analisti" del Garner e presto non saranno le analisi a stabilirlo, ma i fatti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quelli del Gartner.....
      - Scritto da: Anonimo
      ...non sono nuovi alle cantonate.
      E su LINUX, anche in passato, coi loro "famosi"
      studi hanno TOPPATO parecchio.
      Niente di più facile che anche adesso abbiano
      toppato.
      LINUX è molto più avanti di quanto pensino gli
      "analisti" del Garner e presto non saranno le
      analisi a stabilirlo, ma i fatti.SI si certo adesso saltano fuori teorie alla X-files:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Quelli del Gartner.....
      - Scritto da: Anonimo
      ...non sono nuovi alle cantonate.
      E su LINUX, anche in passato, coi loro "famosi"
      studi hanno TOPPATO parecchio.
      Niente di più facile che anche adesso abbiano
      toppato.
      LINUX è molto più avanti di quanto pensino gli
      "analisti" del Garner e presto non saranno le
      analisi a stabilirlo, ma i fatti.I fatti li vediamo tutti i giorni guardando cosa c'è sui monitor dei desktop delle aziende. Ovunque c'è Windows. Linux sta solo nelle case dei programmatori disoccupati che postano su PI
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli del Gartner.....

        I fatti li vediamo tutti i giorni guardando cosa
        c'è sui monitor dei desktop delle aziende.
        Ovunque c'è Windows. Linux sta solo nelle case
        dei programmatori disoccupati che postano su PINon sarà perchè Microsoft ha instaurato un monopolio de facto? O forse ci si è scordati delle tante sentenze antitrust? Sai che cosa significano quelle sentenze? Che un'azienda ti ha obbligato a non fare una scelta. Se ti piace essere privato di una tua libertà, fai pure...
        • francescor82 scrive:
          Re: Quelli del Gartner.....


          O forse ci si è scordati

          delle tante sentenze antitrust?

          nessuna sentenza ha condanato ms per monopolioE' incredibile, saresti capace di negare l'evidenza?http://www.repubblica.it/online/tecnologie_internet/micro/condanna/condanna.html (E vabbè che Repubblica.it è un pessimo sito...)http://www.porto.it/news/microsoft/gates1.htm (a conferma della notizia precedente)http://www.math.unipd.it/~favero/forum/msmonop.html (in cui si parla di una condanna nel 1994).Dai, torna a dirmi che "nessuna sentenza ha condanato ms per monopolio".
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            Esattamente. Le condanne che ha subito la Microsoft sono davanti agli occhi di tutti, o dovrebbero esserlo se uno sapesse navigare altrove che su Punto Informatico e sapesse andarsi a cercare le sentenze (caso strano, com'è che su SCO è facilissimo trovare di tutto e sul conto di Microsoft ci vuole quel minimo di surfing in più? Chissà, vero zio Bill?).In secondo luogo, invito anche a ricordarsi dello scontro tra Google e Microsoft. Un altissimo dirigente di un'azienda - come Ballmer - che sfascia LETTERALMENTE l'ufficio a sediate per la rabbia che Google legittimamente gli sta facendo concorrenza in modo intelligente, e che dice che ucciderà (addirittura!) il gran lup mannar di Google, non sta molto bene (e ci vogliamo ricordare del balletto che si fece alla presentazione di una versione di Windows - credo 98?). Sono contento che chi non sa delle sentenze antitrust (400 milioni di dollari di multa solo in Europa) abbia deciso di comprarsi un PC e di lasciare la Playstation da poco, ma su, un minimo di impegno ed informarsi, eh. Negare che ci siano state sentenze antitrust significa proprio postare senza sapere di cosa si sta parlando. E vabbe' che siamo tutti i soliti italiani intelligentoni che sanno tutto, però c'è un limite.
          • francescor82 scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....

            Google, non sta molto bene (e ci vogliamo
            ricordare del balletto che si fece alla
            presentazione di una versione di Windows - credo
            98?). Sinceramente questo non lo ricordo, a meno che non sia il famoso "monkey dance"? Della presentazione del '98 mi ricordo che andò in BSOD in diretta. :-) Così come successe per la Tablet... ma stiamo divagando...
            Sono contento che chi non sa delle sentenze
            antitrust (400 milioni di dollari di multa solo
            in Europa)Il tuo post mi ha ricordato l'ultima delle sentenze, che colpevolmente avevo già dimenticato nonostante fosse la più rencente. Quella della UE che impone la rimozione di WMP e il cambio del nome della versione. Che poi questa è stata una vittoria di Pirro, visto che si poteva ottenere molto di più.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            - Scritto da: francescor82


            O forse ci si è scordati


            delle tante sentenze antitrust?



            nessuna sentenza ha condanato ms per monopolio

            E' incredibile, saresti capace di negare
            l'evidenza?

            http://www.repubblica.it/online/tecnologie_interne
            http://www.porto.it/news/microsoft/gates1.htm (a
            conferma della notizia precedente)
            http://www.math.unipd.it/~favero/forum/msmonop.htm

            Dai, torna a dirmi che "nessuna sentenza ha
            condanato ms per monopolio".leggi almeno i link che posti: nessuna sentenza condanna ms per monopolio!!!al max si parla di abuso di situazione dominante....se cvi fosse questo monopolio di cui dici di avere le prove non si discuterebbe dei costi di migrazione verso altri os che non potrebbero esistere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            A casa mia, abuso di posizione dominante = monopolio de facto. Scusa, ma quando magari si parla di abuso di posizione dominante da parte delle aziende di un certo signore importante di questo Paese è monopolio de facto, e quando si parla di Bill Gates (che manco è italiano, quindi non vedo perchè tanto spirito patriottico) no? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            Scusa. Ho ancora tanto da imparare da te. Ritornerò a prendere un'altra laurea in giurisprudenza... ma tu prometti di tornare come insegnante di diritto commerciale?
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            - Scritto da: Anonimo
            Scusa. Ho ancora tanto da imparare da te.
            Ritornerò a prendere un'altra laurea in
            giurisprudenza...ma non farmi ridire ma tu prometti di tornare come
            insegnante di diritto commerciale?argomenta invece di spacciare presunte o veritiere lauree
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            - Scritto da: Anonimo
            Scusa. Ho ancora tanto da imparare da te.
            Ritornerò a prendere un'altra laurea in
            giurisprudenza... ma tu prometti di tornare come
            insegnante di diritto commerciale?Piuttosto fallo tornare come insegnante di italiano. Cita lo Zingarelli e poi scrive "ogniuno". (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Scusa. Ho ancora tanto da imparare da te.

            Ritornerò a prendere un'altra laurea in

            giurisprudenza... ma tu prometti di tornare come

            insegnante di diritto commerciale?

            Piuttosto fallo tornare come insegnante di
            italiano. Cita lo Zingarelli e poi scrive
            "ogniuno". (rotfl)deve essere una vita infame dover cercare di darla a bere alla gente senza avere uno straccio di argomentazioni.se vai avanti così ti fanno capo lug
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli del Gartner.....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...non sono nuovi alle cantonate.

        E su LINUX, anche in passato, coi loro "famosi"

        studi hanno TOPPATO parecchio.

        Niente di più facile che anche adesso abbiano

        toppato.

        LINUX è molto più avanti di quanto pensino gli

        "analisti" del Garner e presto non saranno le

        analisi a stabilirlo, ma i fatti.

        I fatti li vediamo tutti i giorni guardando cosa
        c'è sui monitor dei desktop delle aziende.
        Ovunque c'è Windows. Linux sta solo nelle case
        dei programmatori disoccupati che postano su PIMa sì avete ragione, linux è un concorrente innocuo, qualcuno dica a zio Bill che non c'è assolutamente bisogno di contrastarlo, lasciamolo fare, in fondo i cinesi non pagavano le licenze neanche prima, non lo faranno neanche ora, ma non saranno più pirati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli del Gartner.....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...non sono nuovi alle cantonate.

        E su LINUX, anche in passato, coi loro "famosi"

        studi hanno TOPPATO parecchio.

        Niente di più facile che anche adesso abbiano

        toppato.

        LINUX è molto più avanti di quanto pensino gli

        "analisti" del Garner e presto non saranno le

        analisi a stabilirlo, ma i fatti.

        I fatti li vediamo tutti i giorni guardando cosa
        c'è sui monitor dei desktop delle aziende.
        Ovunque c'è Windows. Io vedo una massa vasta e informe di tontoloni utonti come te abituati ormai a pijarselo nel bus del gnao dalla mattina alla sera.Aziende serie non potranno che usare linux e SW Open Source; le altre, destinate a tribolare prima di chiudere.Your fessacchioten, our bisness.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quelli del Gartner.....
          Infatti le aziende serie usano Oracle, guarda tu, non è OpenSource.No ma sbagliano, c'è mysql, con 1/4 delle funzionalità di oracle...Con questo non faccio il "tifo" per nessuno, come è la moda qua dentro. Semplici constatazioni. Un azienda il cui business gravita attorno ad un Database, per esempio, è disposta a pagare tanto affinchè quel software garantisca prestazioni eccellenti e non si pianti.E non gliene frega nulla che sia opensource o a pagamento.Linux nelle aziende ?? ahah ma se non sanno fare "destro-
          apri con" !!Ma è giusto così, non è l'utente che si deve adattare a linux, ma il viceversa. Windows ci sta riuscendo, coccola l'utente.Linux? Non è ancora alla portata di tutti.Una persona usa una macchina (quella con le ruote) senza sapere come funziona il motore.Windows offre questa possibilità, linux è tecnico.Prima di ricevere flame e menate... utilizzo XP, debian e RedHat. Ognuna con i suoi pro e contro.
          • francescor82 scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....

            Una persona usa una macchina (quella con le
            ruote) senza sapere come funziona il motore.
            Windows offre questa possibilità, linux è tecnico.Quando tu usi Linux, sai come funziona il kernel? O come funziona il desktop manager che stai usando? O il protocollo del server X?Non credo che tu conosca tutti questi dettagli, eppure usi Debian e RedHat.
            Prima di ricevere flame e menate... utilizzo XP,
            debian e RedHat. Ognuna con i suoi pro e contro.Quando al clic con il tasto destro... una volta configurato Konqueror (o quello che vuoi) per sistemare le applicazioni di default per ogni tipo di file, basta un doppio click (o uno singolo) per aprire il programma adatto. Dovresti saperlo bene come me, visto che anche io uso Debian e XP e ho usato altre distribuzioni e versioni di Windows.Secondo me i problemi di Linux sono altri, legati al riconoscimento dell'hardware e all'assenza di alcune categorie di software.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....

            Quando tu usi Linux, sai come funziona il kernel?
            O come funziona il desktop manager che stai
            usando? O il protocollo del server X?
            Non credo che tu conosca tutti questi dettagli,
            eppure usi Debian e RedHat.Quando uso Linux vorrei non sapere come funziona il kernel. MA devo saperlo, devo sapere tutti i mille parametri di samba, devo leggermi tonnellate di man per fare due cose che in win si fanno con due click.Esempio banale.Installi XP du un pc con due dischi. spegni, stacchi un disco, riaccendi, torni operativo.Red Hat. Ho speso due ore: in /etc/fstab (già qua, sarà un nome intuitivo...) era elencato il disco ormai rimosso ed il sistema si rifiutava di partire.Q Quando al clic con il tasto destro... una volta
            configurato Konqueror (o quello che vuoi) per
            sistemare le applicazioni di default per ogni
            tipo di file, basta un doppio click (o uno
            singolo) per aprire il programma adatto. Dovresti
            saperlo bene come me, visto che anche io uso
            Debian e XP e ho usato altre distribuzioni e
            versioni di Windows.
            Secondo me i problemi di Linux sono altri, legati
            al riconoscimento dell'hardware e all'assenza di
            alcune categorie di software.Non hai capito il problemaLa gente non sa fare "tasto destro -
            Apri con".Ti aspetti che si vada a configurare konqueror?I problemi non sono quindi solo riconoscimento e software, ma usabilità e scalabilità. Semplice per utenti normali, potente per power-users.Installazione programma per win: click click. avanti avanti avanti. Usa.Installazione per linux. c'è per la mia distro? Installa. Ah le librerie ah qua ah la, ah il file di configurazione. ah non è il programma che mi aspettavo ma è la centesima fork del programma che volevo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            - Scritto da: Anonimo

            Quando tu usi Linux, sai come funziona il
            kernel?

            O come funziona il desktop manager che stai

            usando? O il protocollo del server X?

            Non credo che tu conosca tutti questi dettagli,

            eppure usi Debian e RedHat.

            Quando uso Linux vorrei non sapere come funziona
            il kernel. MA devo saperlo,Ma niente, non è vero.Cosa sai del funzionamento del kernel?
            devo sapere tutti i
            mille parametri di samba, devo leggermi
            tonnellate di man per fare due cose che in win si
            fanno con due click.
            Esempio banale.
            Installi XP du un pc con due dischi. spegni,
            stacchi un disco, riaccendi, torni operativo.

            Red Hat. Ho speso due ore: in /etc/fstab (già
            qua, sarà un nome intuitivo...)Filesystem tab. Complacato. Sono più semplici i paramentri dentro il registro di windows, vero? :sPensa che io ci ho perso 5 minuti, e non sono un sistemista.
            era elencato il
            disco ormai rimosso ed il sistema si rifiutava di
            partire.Mi sembra stano. Quando ho tolto un disco (e la riga di fstab era presente), all'avvio del sistema è staltato fuori un messaggio che diceva che la periferica non era presente. Ma il sistema si è avviato lo stesso.
            Installazione per linux. c'è per la mia distro?
            Installa. Ah le librerie ah qua ah la, ah il file
            di configurazione.synaptic? apt-get? yum? rpm? dipendenze *automatiche*?
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            - Scritto da: Anonimo

            Quando tu usi Linux, sai come funziona il

            kernel? O come funziona il desktop

            manager che stai usando? O il protocollo

            del server X?

            Non credo che tu conosca tutti questi

            dettagli, eppure usi Debian e RedHat.
            Quando uso Linux vorrei non sapere come
            funziona il kernel. MA devo saperlo, Perche' scusa ??? Questa me la spieghi !
            devo sapere tutti i mille parametri di samba,
            devo leggermi tonnellate di man per fare due
            cose che in win si fanno con due click.Sai le installazioni del sistema di solito le fa gente capace, e' meglio che sia cosi' anche su windows altrimenti ti ritrovi il PC zombie in 10 minuti.
            Esempio banale.
            Installi XP du un pc con due dischi. spegni,
            stacchi un disco, riaccendi, torni operativo.
            Red Hat. Ho speso due ore: in /etc/fstab (già
            qua, sarà un nome intuitivo...) era elencato il
            disco ormai rimosso ed il sistema si rifiutava
            di partire.Strano, dovrebbe partire, hai mica rimosso il disco di boot :-D
            Non hai capito il problema
            La gente non sa fare "tasto destro -
            Apri
            con". Ti aspetti che si vada a configurare
            konqueror?Esattamente come non si sa configurare windows, sara' meglio che questa gente si prenda il SO preinstallato.
            Installazione per linux. c'è per la mia distro?
            Installa. Ah le librerie ah qua ah la, ah il file
            di configurazione. ah non è il programma
            che mi aspettavo ma è la centesima fork del
            programma che volevo...Sei rimasto un po' indietro he ??
          • francescor82 scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            Secondo me tu non usi Linux. Perchè? Ti rispondo subito (come hanno già fatto prima di me).
            Quando uso Linux vorrei non sapere come funziona
            il kernel. MA devo saperlo,Perchè? Forse scrivi driver per una qualche scheda? Forse vuoi migliorare lo scheduler dei processi? Forse vuoi migliorare il sistema di swapping?Io ho studiato un po' del kernel, ma per l'uso quotidiano non devo neanche sapere come funziona modprobe, tanto che i moduli si caricano da soli.
            devo sapere tutti i
            mille parametri di samba,Mai usato Smb4K? E' uno spettacolo di client e non devi imparare niente di samba.Mai usato KControl? C'è un'ottima interfaccia per configurare il server Samba.
            devo leggermi
            tonnellate di man per fare due cose che in win si
            fanno con due click.Dai, dimmi quali sono queste due cose.
            Esempio banale.
            Installi XP du un pc con due dischi. spegni,
            stacchi un disco, riaccendi, torni operativo.

            Red Hat. Ho speso due ore: in /etc/fstab (già
            qua, sarà un nome intuitivo...) era elencato il
            disco ormai rimosso ed il sistema si rifiutava di
            partire.Ho fatto una prova smontando un hard disk, mi ha detto che non trovava la periferica ma continuava normalmente.Certo, non ho provato a togliergli il disco con la cartella /, ma lì non è che ci sia niente da aggiustare, o non è che ci sia da configurare fstab.A parte che andare a mettere mani in /etc/fstab è una cosa che accade di rado, e la pagina di manuale è molto chiara in proposito.
            Non hai capito il problema
            La gente non sa fare "tasto destro -
            Apri con".
            Ti aspetti che si vada a configurare konqueror?Ma hai mai usato Konqueror? Cosa c'è da configurare? Se tenti di aprire un file "sconosciuto", ti viene mostrato un elenco dei programmi con cui puoi aprirlo, esattamente come in Explorer. E se vuoi cambiare l'applicazione di default, devi (puoi) farlo con il tasto destro, come in Explorer. Quindi Explorer non ha niente di più rispetto a Konqueror, a questo riguardo.
            I problemi non sono quindi solo riconoscimento e
            software, ma usabilità e scalabilità. Semplice
            per utenti normali, potente per power-users.Usabilità? Finora non hai fatto un buon esempio di miglior usabilità di Windows. E se la tua definizione di scalabilità è "Semplice per utenti normali, potente per power-users."... beh, abbiamo definizioni diverse di scalabilità, ma passi... fatto sta che Linux lo è.
            Installazione programma per win: click click.
            avanti avanti avanti. Usa.

            Installazione per linux. c'è per la mia distro?
            Installa. Ah le librerie ah qua ah la, ah il file
            di configurazione. ah non è il programma che mi
            aspettavo ma è la centesima fork del programma
            che volevo...Ma hai mai usato Linux? Dai, onestamente!Apt, urpmi, yum... tutti gestiscono in automatico le dipendenze tra i pacchetti e le librerie.Dai, di' che hai tentato di impressionare dicendo una bugia che usi Debian e RedHat! :-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            Da fastidio ma così intanto rafforza il marchio Microsoft.Anche a me da fastidio vedere il pinguino in qualsiasi cosa, ma la funzione non è il "bello" ma piuttosto pubblicità.alias ecc.ecc.Ma l'utente normale, cheggliefrega?!?Quando sali in macchina te frega di tarare le sospensioni?no!
          • francescor82 scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            - Scritto da: Anonimo
            Da fastidio ma così intanto rafforza il marchio
            Microsoft.
            Anche a me da fastidio vedere il pinguino in
            qualsiasi cosa, ma la funzione non è il "bello"
            ma piuttosto pubblicità.Come se avesse bisogno di essere rafforzato. Oppure ha paura che gli utenti possano capire che "computer" != "windows"?
            alias ecc.ecc.
            Ma l'utente normale, cheggliefrega?!?
            Quando sali in macchina te frega di tarare le
            sospensioni?
            no!E quando un programma mi installa le applicazioni, che me ne frega se si chiama yum piuttosto che "utility_per_installare"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....

            Ed ognuna di queste ha avuto un sacco di problemi
            iniziali: eh i parametri da passare al boot, e i
            driver che non vengono trovati e vanno inseriti
            eh qua e la.Molto molto semplice: RTFM. Non ti va di leggere? Torna a Windows (tanto dovrai leggere lo stesso, ma almeno magari ci si sentirà a casa).Uso Slackware, e sinceramente non sono uno che vorrebbe GNU/Linux diffuso. Anzi, quando e se anche i bambinetti delle elementari diranno la parola "Linux" (senza GNU, gliela semplifico perchè son piccoli), credo proprio che cambierò (non sistema, voglio sempre GNU) kernel. Alla fine, sono contento che tutti stiano felici e contenti su Windows: mi godo il mio bel sistema libero, mentre ridacchio a vedere tutti imprigionati nelle torri d'avorio, o - se usano Windows per giocare - in un mirabolante nuovo ed informatico Paese dei Balocchi. Microsoft sta facendo un bel lavoro a trasformare tutti in asini: ignorare e VOLER ignorare come funzioni il proprio PC significa trasferire il potere a qualcuno, perchè la conoscenza è il vero potere, e se ve la sottraggono non lo fanno di certo per venirvi incontro, poveri Pinocchietti miei.Statemi bene, e lontano da GNU/Linux grazie.
          • francescor82 scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            O sei un troll o sei un fanatico, in ogni caso stai facendo il gioco di MS.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            - Scritto da: francescor82
            O sei un troll o sei un fanatico, in ogni caso
            stai facendo il gioco di MS.Troll no. Fanatico? Mmmm... diciamo che sicuramente antepongo l'aspetto filosofico di GNU/Linux a quello tecnico: innanzitutto l'ho scelto perchè free (as in speech, not as in beer :) ). Se qualcuno vuol passare a GNU/Linux, lo aiuto volentieri, o meglio gli indico una certa via, condendo il discorso tecnico con la necessaria infarinatura dogmatica (sono stallmaniano, non torvaldsiano, se così si può dire). Quindi, non direi tanto fanatico: piuttosto direi che sono uno cui non piace lavorare in termini esclusivamente di business con GNU/Linux. D'altronde, la storia del sistema GNU (v. «Codice libero» di S. Williams, ed. Apogeo, reperibile anche su Internet siccome rilasciato sotto licenza FDL), cui sono particolarmente affezionato, mi porta a vedere oltre i comandi, la shell, e la costruzione architettonica di GNU/Linux.Se quindi non posso esser detto fanatico - perchè magari il post precedente è un po' esagerato (ma provocatorio, di quella provocazione che si fa nei confronti di gente che vorresti scuotere dal torpore) - posso però confermarti che, leggendo certi posts, mi sto facendo l'idea che molti si meritino di rimanere imprigionati tra le maglie di majors e multinazionali che si stanno chiudendo su di loro. C'è un tale odio, non giustificato, nei confronti degli utenti GNU/Linux e della filosofia del free software (Dio mi fulmini se dirò mai OpenSource), che mi chiedo davvero se queste persone hanno bisogno di discussioni che gli illustrino dati di fatto. Il FUD, d'altronde, è sempre dietro l'angolo; si parla di «Linux» e non di GNU/Linux; si citano dati di fonti che non giudico attendibili (e no, nemmeno IBM - nel caso opposto - lo è); si sparge una disinformazione che confonde concetti fondamentali come «free» e gratuito; ecc. ecc.Beh, ecco, preferisco che una certa categoria di utenti (non gli utonti, termine che trovo offensivo perchè sono solo poco pratici di PC, e tutti lo siamo stati) sparli quanto vuole di GNU/Linux ma ne rimanga alla larga, piuttosto che ritrovarmi con un sistema che, se mai si diffonderà in maniera capillare, inizierà ad essere invaso da persone che non si rendono conto del progetto filosofico che avrebbero tra le mani. Immagino GNU/Linux diffuso, e gente che, per fare cose che fanno già i software free acclusi al sistema, si installa programmi proprietari. Brrr, davvero non resisto a questo pensiero. E' fanatismo? No, credo sia coscienza di quello che GNU/Linux rappresenta per me.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            Si infatti puoi stare lontano dal sistema che ormai è anche sui videoregistratori.Ma poi dico, a uno non glie frega se ci sia su windows o che sul videoregistratore.Però è stata MS a tirare fuori Media Edition, ed è quello che sta aprendo un nuovo mercato.L'utente vede questo: funziona, fa quello che deve fare, è facile, è anche carino.Ok è anche costoso.Ma alternative di quel livello non le ho viste. che si chiamino Linux o Pippo.Cmq bravo per la tua logica, tutti via da linux... e chi sviluppa poi? Ah no, ci sarai tu con la tua bella shell...Bravo. Programmi ancora in assembler? No perchè in assembler puoi capire ancora meglio il funzionamento di un pc. E poi scrivere tutto ottimizzato! Così tra cent'anni avrai un sistema operativo TUO! e inutile! Grande!!
          • francescor82 scrive:
            Re: Quelli del Gartner.....
            Ho letto il tuo post, e sono felice che tu sia un fanatico/provocatore/altra definizione, comunque qualcuno che abbia abbracciato la filosofia del free software, piuttosto che un troll. Rispetto al massimo la filosofia del free software, però io la vedo più come una base per i motivi tecnici. E non ho niente contro l'open source tutt'altro.Quello che mi ha colpito dei tuoi due post è stato l'atteggiamento quasi remissivo, questa tua "idea che molti si meritino di rimanere imprigionati tra le maglie di majors e multinazionali che si stanno chiudendo su di loro". Io sono molto giovane, e informaticamente sono nato sul DOS 5; ho vissuto quindi soltanto gli ultimi cambiamenti nell'informatica, e ho visto il PC diventare un accessorio che tutti hanno ma che nessuno sa veramente usare. Non rimpiango i tempi in cui il computer era per pochi (quanto meno, non lo rimpiango sempre :-D) ma non mi piace neanche questa moda attuale, in cui il computer (ed in particolare Internet) non è altro che un elettrodomestico, che chiunque pensa di poter usare senza pensare ai suoi interlocutori. Il primo esempio che mi viene in mente è la netiquette: e-mail in html, scritte in grassetto, con un quoting fatto malissimo... e gli allegati in formato Word (Stallman docet).Ma questo non mi ferma dal cercare di fare qualcosa, nel mio piccolo, per istruire un poco la gente. Gente che, amichevolmente o quasi, a volte chiamo "utonto", non nel significato che gli dai tu ma intendendo qualcuno che non sa e non gli interessa imparare.A gente di questo tipo, un qualsiasi sistema operativo va più che bene, tanto se quello che deve fare è navigare in Internet e controllare la posta, può farlo tranquillamente con GNU/Linux, Firefox e Thunderbird (o KMail) piuttosto che con Windows, Internet Explorer e Outlook Express. Vogliono vedere un film? Mplayer, Videolan o Xine vanno più che bene (dopo aver installato w32codecs). Vogliono ascoltare streaming radio? XMMS supporta il protocollo di Shoutcast.Se queste persone non hanno mai usato un computer prima, secondo me si troverebbero a loro agio con uno qualsiasi dei sistemi operativi. O perchè no, anche con MacOS X. Se invece sono abituati a WinXP, beh, spesso è difficile convincerli a modificare un attimo le loro abitudini; a meno di non scegliere un tema per KDE simile ad XP e cambiare le icone di conseguenza (c'era chi, per convincere i propri utenti ad usare Firefox, aveva messo un collegamento sul desktop con l'icona di IE invece che con il panda).Ma quanti di loro sanno che esistono le alternative? Pochissimi, temo, perchè il marketing (e il FUD, come giustamente dici tu) ovviamente è tutto a favore di Microsoft, e la politica di preinstallare un Windows sui computer dà il colpo di grazia.Chi ha voglia di dare il suo piccolo contributo contro il monopolio di MS, chi ha voglia di imparare qualcosa di nuovo, chi ha voglia di contribuire per qualche programma... è sempre il benvenuto!Riassunto per chi si è perso in mezzo alle mie mille parole senza senso:1) io credo che si possa e si debba cercare di educare gli utenti al fatto che "computer" != "windows";2) io credo che il free software non possa "dominare il mondo" ma non per questo non si deve cercare una situazione più di equilibrio rispetto a quella attuale, dove il 90% dei desktop è di proprietà di un'unica azienda;3) io credo che si debba lottare per mantenere i PC dei "personal computer", e non dei "trusted computer"; no ai DRM (che sono del tutto inutili) e no al TCPA, sono io utente che devo poter decidere cosa è giusto per il mio computer e cosa no, non certo andare a chiedere permesso ad un cartello di multinazionali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli del Gartner.....
        - Scritto da: Anonimo

        I fatti li vediamo tutti i giorni guardando cosa
        c'è sui monitor dei desktop delle aziende.
        Ovunque c'è Windows. Linux sta solo nelle case
        dei programmatori disoccupati che postano su PISui monitor dei desktop magari sì, ma sulle CPU dei server... ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quelli del Gartner.....
      Avanti, ma in che direzione?Tante parole vuote solo per trollare...
  • Anonimo scrive:
    Le analisi della domenica..
    Vedo con piacere che oggi sono tutti analisti IT, mentre magari ieri vendevano gelati o pillole per dimagrire.Costi di migrazione? Si dovrebbe parlare di costi di gestione, non di migrazione. Linux in ambito server ha già la sua bella quota, non è come nel desktop dove arranca. E chi migra spende a prescindere.Voglio vedere invece quanto costa migrare da Linux a Windows Server... oh, ma non c'è mai questo caso nelle analisi!! Chissà perchè ;)Quello che hanno detto è valido per i desktop, migrare a linux se sei abituato alla suite Ms Office è pesante e costoso in termini di tempo (il tempo è denaro), ma il desktop ma è un mondo completamente diverso per definizione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le analisi della domenica..
      - Scritto da: Anonimo
      Quello che hanno detto è valido per i desktop,
      migrare a linux se sei abituato alla suite Ms
      Office è pesante e costoso in termini di tempo
      (il tempo è denaro), ma il desktop ma è un mondo
      completamente diverso per definizione.Non è vero nemmeno questo.Basta farlin trovare bell'ì è installato Open Office e vedi come galoppano lo stesso.E' un falso problema.I motivi x migrare a Linux e all' Open Source anche sul lato desk-top sono tanti e sono validi visto che ormai l' alternatica c'è.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le analisi della domenica..
        - Scritto da: Anonimo
        Non è vero nemmeno questo.
        Basta farlin trovare bell'ì è installato Open
        Office e vedi come galoppano lo stesso.
        E' un falso problema.
        I motivi x migrare a Linux e all' Open Source
        anche sul lato desk-top sono tanti e sono validi
        visto che ormai l' alternatica c'è.Ehhh... no, non è così semplice.Parli con un uno che linux lo mette un pò dappertutto quando può, ma tu devi considerare una situazione tipo:Ufficio con tot dipendenti, non molto skillati (anzi a volte troppo poco skillati)Abitudine ad usare MsOffice per "conoscenza mnemonica dei menu'"Decine e decine di documenti importanti in formati proprietari da migrare, di cui magari una buona parte perde parti di formattazione con OOo.(No, non li puoi trasformare in pdf, devono essere editati per poi essere girati all'azienda xyz e bla bla bla, dillo ad un project manager e quello ti si mangia vivo)Tempo di formazione sulla nuova piattaformaInsomma, ci vuole un bel coraggio. Se hai personale vecchiotto stai tranquillo che ci pensi due volte.Non dico che non si possa fare ma effettivamente è costoso (il tempo è denaro, e per formare personale dovrai per forza rallentare la produzione)
        • Anonimo scrive:
          Re: Le analisi della domenica..
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Non è vero nemmeno questo.

          Basta farlin trovare bell'ì è installato Open

          Office e vedi come galoppano lo stesso.

          E' un falso problema.

          I motivi x migrare a Linux e all' Open Source

          anche sul lato desk-top sono tanti e sono validi

          visto che ormai l' alternatica c'è.

          Ehhh... no, non è così semplice.

          Parli con un uno che linux lo mette un pò
          dappertutto quando può, ma tu devi considerare
          una situazione tipo:

          Ufficio con tot dipendenti, non molto skillati
          (anzi a volte troppo poco skillati)

          Abitudine ad usare MsOffice per "conoscenza
          mnemonica dei menu'"

          Decine e decine di documenti importanti in
          formati proprietari da migrare, di cui magari una
          buona parte perde parti di formattazione con OOo.

          (No, non li puoi trasformare in pdf, devono
          essere editati per poi essere girati all'azienda
          xyz e bla bla bla, dillo ad un project manager e
          quello ti si mangia vivo)

          Tempo di formazione sulla nuova piattaforma

          Insomma, ci vuole un bel coraggio. Se hai
          personale vecchiotto stai tranquillo che ci pensi
          due volte.

          Non dico che non si possa fare ma effettivamente
          è costoso (il tempo è denaro, e per formare
          personale dovrai per forza rallentare la
          produzione)In una situazione del genere che hai descritto bisogna prendere il toro per le vcorna e gettare il bmbino con l' acqua calda e quindi passare lo stesso aLINUX.Dei dipendenti vecchi o rimba o ingessati non possono bloccare l' azienda, se ne devono andare altrove pianificando anche un ricambio generazionale che non può che esser salutare per l' azienda.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le analisi della domenica..
        - Scritto da: Anonimo

        Basta farlin trovare bell'ì è installato Open
        Office e vedi come galoppano lo stesso.
        E' un falso problema.
        I motivi x migrare a Linux e all' Open Source
        anche sul lato desk-top sono tanti e sono validi
        visto che ormai l' alternatica c'è.Proprio oggi ho visto un PC dove avevano appena tolto MSOffice e installato Open Office. Puoi andare a far colazione intanto che aspetti che si apra il programma di videoscrittura. Nota: al cliente non hanno fatto pagare Open Office ma solo 16 ore di mano d'opera, a 50 euro/ora.
        • THe_ZiPMaN scrive:
          Re: Le analisi della domenica..

          Puoi
          andare a far colazione intanto che aspetti che si
          apra il programma di videoscrittura. Nota: al
          cliente non hanno fatto pagare Open Office ma
          solo 16 ore di mano d'opera, a 50 euro/ora.Chi è il pezzente che ci mette 16 ore ad installare openoffice?Quanto sarebbe costato aggiornare alla nuova versione di office?A che velocità sarebbe andata la nuova versione di office?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le analisi della domenica..
            - Scritto da: THe_ZiPMaN

            Puoi

            andare a far colazione intanto che aspetti che
            si

            apra il programma di videoscrittura. Nota: al

            cliente non hanno fatto pagare Open Office ma

            solo 16 ore di mano d'opera, a 50 euro/ora.

            Chi è il pezzente che ci mette 16 ore ad
            installare openoffice?Ogni migrazione che si rispetti prevede anche il passaggio dei documenti. E per quello ci metti parecchio, soprattutto se i documenti sono un po' complicati.

            Quanto sarebbe costato aggiornare alla nuova
            versione di office?Il tempo dell'installazione ma non della migrazione dei documenti. Inoltre con Office RK puoi realizzare delle installazioni personalizzate da far girare in modo unattended sui PC. Con OpenOffice si può?

            A che velocità sarebbe andata la nuova versione
            di office?Quanto pesa la fascia di asteroidi tra Marte e Giove? Dipende.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le analisi della domenica..


            A che velocità sarebbe andata la nuova versione

            di office?

            Quanto pesa la fascia di asteroidi tra Marte e
            Giove? Dipende.(troll)
          • THe_ZiPMaN scrive:
            Re: Le analisi della domenica..

            Ogni migrazione che si rispetti prevede anche il
            passaggio dei documenti. E per quello ci metti
            parecchio, soprattutto se i documenti sono un po'
            complicati.Quello mi risulta essere compito dell'utente.
            Il tempo dell'installazione ma non della
            migrazione dei documenti. Inoltre con Office RK
            puoi realizzare delle installazioni
            personalizzate da far girare in modo unattended
            sui PC. Con OpenOffice si può?Sì, si può.
            Quanto pesa la fascia di asteroidi tra Marte e
            Giove? Dipende.Più di Plutone e meno del sole. :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Le analisi della domenica..

        Basta farlin trovare bell'ì è installato ma come cazzo scrivi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Le analisi della domenica..
      - Scritto da: Anonimo
      Vedo con piacere che oggi sono tutti analisti IT,
      mentre magari ieri vendevano gelati o pillole per
      dimagrire.infatti per essere seri ANALIsti bisogna per forza dire che linux e oss sono er mejo :

      Costi di migrazione? Si dovrebbe parlare di costi
      di gestione, non di migrazione.infatti visto che i costi di migrazione sono sconvenienti è meglio non parlarne
      Linux in ambito server ha già la sua bella quota,
      non è come nel desktop dove arranca. E chi migra
      spende a prescindere.

      Voglio vedere invece quanto costa migrare da
      Linux a Windows Server...forse lo stesso.il fatto è che nessuno spappola i marroni che bisogna migrare a windows per risparmiare mentre tanti vaneggiano di migrazioni per tutte le pa a linux chiudendo gli occhi dinanzi alla realta
      oh, ma non c'è mai
      questo caso nelle analisi!! Chissà perchè ;)c'è c'è solo che tu non lo hai visto

      Quello che hanno detto è valido per i desktop,
      migrare a linux se sei abituato alla suite Ms
      Office è pesante e costoso in termini di tempo
      (il tempo è denaro), ma il desktop ma è un mondo
      completamente diverso per definizione.che peccato che per monaco e bolzano non avete avuto il coraggio di buttare giù il rospo e ammettere che la migrazione è dispendiosa e controproducente
      • Anonimo scrive:
        Re: Le analisi della domenica..
        - Scritto da: Anonimo

        Quello che hanno detto è valido per i desktop,

        migrare a linux se sei abituato alla suite Ms

        Office è pesante e costoso in termini di tempo

        (il tempo è denaro), ma il desktop ma è un mondo

        completamente diverso per definizione.

        che peccato che per monaco e bolzano non avete
        avuto il coraggio di buttare giù il rospo e
        ammettere che la migrazione è dispendiosa e
        controproducenteInfatti lì volevano mettere dei client, e si sono accorti che linux sul desktop non è bellino come sui server.Vai a dormire che sei stanco.P.S. Se hai dei link che parlano dei costi di migrazione da linux a windows, portameli che li commentiamo assieme, molto volentieri...
          • Anonimo scrive:
            Re: Le analisi della domenica..

            - Scritto da: Anonimo


            P.S. Se hai dei link che parlano dei costi di

            migrazione da linux a windows, portameli che li

            commentiamo assieme, molto volentieri...

            Servirebbe solo se prima ti togliessi i paraocchi,Tu intanti portameli, io sul desktop ammetto senza problemi che linux è una scelta difficile e non è per tutti.Sul resto, leggo tanta fuffa da ex-venditori di dentifrici che ora fanno gli analisti IT.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le analisi della domenica..
      - Scritto da: Anonimo
      non è come nel desktop dove arranca. Non è vero che arranca.Non esiste proprio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le analisi della domenica..
        - Scritto da: Anonimo

        non è come nel desktop dove arranca.

        Non è vero che arranca.
        Non esiste proprio.Esisterebbe anche se ci fosse solo lo 0,1%.Ad ogni modo stiamo tra il 3 e il 4%
          • Anonimo scrive:
            Re: Le analisi della domenica..


            - Scritto da: Anonimo

            Esisterebbe anche se ci fosse solo lo 0,1%.

            Ad ogni modo stiamo tra il 3 e il 4%



            Sì sì, come no? Te lo ha detto tuo cugino che fa
            il programmatore?No, il programmatore lo faccio io. Mio cugino fa le medie, a proposito domani salutamelo.Comunque, sono percentuali stimate sull'utilizzo dei vari browser su vari motori di ricerca-portali.Non sono neanche così incredibili, mi pare.
  • Anonimo scrive:
    5 anni???
    5 anni fa c'era un acerbo windows2000 , forse al primo servìs pacc!A me sembra che 5 anni siano un po' troppi visto che molte delle innovazioni che ha portato il pinguino ancora non ci saranno in vista, vediavalon vs luminocity/trasparenzeNTFS/WinFS vs Ext3, JFS, ReiserFS"sicurezza" win vs sicurezza linuxecc vs eccinsomma sicuramente per certi versi linux e' ancora acerbo per una distribuzione di massa (colpa anche dei produttori di hardware che non fanno driver per linux e non rilasciano nemmeno i sorgenti,costringendo la comunita' a fare reverse engeneering :| ) ma dire che e' indietro di 5 anni mi pare un po' troppo.E poi vorrei sapere come diavolo vengono gestite queste "ricerche"...un perplesso Andrea
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 anni???
      - Scritto da: Anonimo
      E poi vorrei sapere come diavolo vengono gestite
      queste "ricerche"...a cazzo!
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 anni???
      - Scritto da: Anonimo
      E poi vorrei sapere come diavolo vengono gestite
      queste "ricerche"...a tarallucci e vino!
    • Mechano scrive:
      Re: 5 anni???
      - Scritto da: Anonimo

      E poi vorrei sapere come diavolo vengono gestite
      queste "ricerche"...Non hai ancora capito chi c'è dietro che paga per deviare i risultati?Mi sorprende che non sia stata nominata Laura DiDio...__Mr. Mechano
Chiudi i commenti