Yahoo!, email e buoi dei paesi tuoi

Un monito di Sunnyvale rivolto alla gran parte dei suoi dipendenti, rei di non usare la posta elettronica in viola

Roma – La nuova versione di Yahoo! Mail non ha lasciato entusiasti gli utenti e a quanto pare non piace troppo neanche negli uffici di Sunnyvale, dove appena il 25 per cento degli impiegati l’avrebbe adottata .

Yahoo! ha rinnovato il suo sistema di gestione mail ad ottobre, rivedendo l’interfaccia e rimuovendo tra l’altro le funzioni tab: cambiamenti che non sono molto piaciuti agli utenti. Nella schiera dei critici vi sarebbero anche gli stessi impiegati del sito in viola, tanto che appena un quarto di loro ha rinunciato alla mail finora usata sul lavoro (in particolare Outlook di Microsoft) per il prodotto di casa.

Così, ieri a Sunnyvale sono risuonate ironiche ma severe le parole diffuse attraverso un memo interno di Jeff Bonforte, senior vice presidente che si occupa dei prodotti per la comunicazione, e del Chief Information officer Randy Roumillat: “Windows 95 ha chiamato e rivuole indietro la sua applicazione postale”.

Nel memo si legge che “è una questione di principio quella di usare i prodotti che facciamo: per il rimanente 75 per cento di voi è tempo di cambiare”.

D’altra parte, il fatto che i dipendenti Yahoo! utilizzino Outlook appare più legato all’abitudine che ad altro. Nel memo stesso – tra eufemismi e perifrasi arzigogolate – il prodotto di Microsoft viene definito “un’applicazione ammirevole per la sua longevità, un anacronismo dell’ormai defunta epoca dei PC anni 90, un programma pre-Web”.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Zukkino scrive:
    Se oggi...
    ...il mitico Freddy Mercury fosse ancora qui, canterebbe per l'occasione "paper someone still love you!!! Paper gaga, paper gugu"
  • trombosi scrive:
    visura camerale
    forse è un episodio collegato: non riuscivo ad aprire una visura camerale presa dal Registro delle Imprese in PDF : Adobe Reader tentava di collegarsi chissà dove e non riuscendoci si impallava (forse per la verifica della firma?)staccando il cavo di rete il file si apriva regolarmente. Bo? (newbie)neanche più padrone dei miei file sono :(
    • Dr Doom scrive:
      Re: visura camerale
      - Scritto da: trombosi
      forse è un episodio collegato: non riuscivo ad
      aprire una visura camerale presa dal Registro
      delle Imprese in PDF : Adobe Reader tentava di
      collegarsi chissà dove e non riuscendoci si
      impallava (forse per la verifica della
      firma?)
      Stava mandando una copia in USA, per la tua sicurezza naturalmente :D
    • panda rossa scrive:
      Re: visura camerale
      - Scritto da: trombosi
      forse è un episodio collegato: non riuscivo ad
      aprire una visura camerale presa dal Registro
      delle Imprese in PDF : Adobe Reader tentava di
      collegarsi chissà dove e non riuscendoci si
      impallava (forse per la verifica della
      firma?)

      staccando il cavo di rete il file si apriva
      regolarmente. Bo?
      (newbie)

      neanche più padrone dei miei file sono :(Tu saresti padronissimo dei tuoi files.Il problema e' che per TUA SCELTA non sei padrone del software che usi per gestire i tuoi files e di conseguenza perdi pure il potere sui files medesimi.Per quale misterioso motivo, invece di scegliere un qualsiasi software libero, gratuito e multipiattaforma per aprire un PDF, hai scelto quel gatto a nove code per autoflagellazione, che per brevita' viene chiamato Acrobat?Scelta tua, basta che poi non vieni qui a lamentarti.
      • trombosi scrive:
        Re: visura camerale
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: trombosi

        forse è un episodio collegato: non riuscivo
        ad

        aprire una visura camerale presa dal Registro

        delle Imprese in PDF : Adobe Reader tentava
        di

        collegarsi chissà dove e non riuscendoci si

        impallava (forse per la verifica della

        firma?)



        staccando il cavo di rete il file si apriva

        regolarmente. Bo?

        (newbie)



        neanche più padrone dei miei file sono :(

        Tu saresti padronissimo dei tuoi files.
        Il problema e' che per TUA SCELTA non sei padrone
        del software che usi per gestire i tuoi files e
        di conseguenza perdi pure il potere sui files
        medesimi.

        Per quale misterioso motivo, invece di scegliere
        un qualsiasi software libero, gratuito e
        multipiattaforma per aprire un PDF, hai scelto
        quel gatto a nove code per autoflagellazione, che
        per brevita' viene chiamato
        Acrobat?

        Scelta tua, basta che poi non vieni qui a
        lamentarti.se serve a darti fastidio ci vengo ancora :D
  • Schifato scrive:
    Pagate i sys admin!
    Pagando come si deve i sys admin (invece che con contratti co.co.co.co.de) come all'estero, dove l'IT è una cosa seria, ste cose non succederebbero.
  • iRoby scrive:
    Le tasse
    Evviva non paghiamo le tasse per quest'anno...Ah no mi dicono che anche a sistemi guasti quelle le paghi lo stesso e in un modo o nell'altro le recupereranno anche a costo di tornare a penna e calamaio... :(
  • gianni scrive:
    avanti
    se dovesse succedere parecchie altre volte fino al collasso dell itaGkia forse a parecchi non spiacerebbe nemmeno un po...
  • bubba scrive:
    e' un lavoraccio...
    Si rende noto che il fermo del Sistema Informativo della Fiscalità gestito da Sogei, verificatosi ieri 25 novembre, è stato originato dal concorso di una serie di malfunzionamenti di natura elettrica ad una delle due linee di alimentazione. Tale evento ha determinato uno shut-down anomalo e imprevedibile delle apparecchiature elettroniche, tra cui due sottosistemi dischi (per complessivi 1,3 petabyte), funzionali allerogazione di una parte rilevante dei servizi forniti allAmministrazione finanziaria. Il Sistema Informativo della Fiscalità è stato ripristinato gradualmente seguendo protocolli di sicurezza che garantissero lintegrità dei dati e dellinfrastruttura, obiettivo primario e strategico della Società. A questa attività di ripristino hanno partecipato squadre di tecnici altamente specializzati della Sogei e dei fornitori dei sottosistemi interessati, prontamente attivati anche nelle sedi di origine (Stati Uniti). La Società ringrazia le amministrazioni clienti e lutenza del sistema informativo della fiscalità per aver compreso le ragioni del temporaneo disservizio.
    • Skywalkersenior scrive:
      Re: e' un lavoraccio...
      - Scritto da: bubba

      Tale evento ha determinato uno shut-down
      anomalo e imprevedibile delle apparecchiature
      In tutti i CED in cui ho lavorato ci sono sempre stati gruppi di continuità in grado di garantire almeno l'autonomia necessaria per effettuare un regolare shutdown in caso di problemi alle linee elettriche.Volete dirmi che in SOGEI non hanno apparati del genere? Non ci credo.
      • Paolo T. scrive:
        Re: e' un lavoraccio...
        - Scritto da: Skywalkersenior
        In tutti i CED in cui ho lavorato ci sono sempre
        stati gruppi di continuitàScusa, ma che mazzetta vuoi scucire da un gruppo di continuità? Non vale la pena comprarlo.
        • king volution scrive:
          Re: e' un lavoraccio...
          - Scritto da: Paolo T.
          - Scritto da: Skywalkersenior

          In tutti i CED in cui ho lavorato ci sono sempre

          stati gruppi di continuità

          Scusa, ma che mazzetta vuoi scucire da un gruppo
          di continuità? Non vale la pena comprarlo.tu scherzi... ma la REALTA' è proprio questa qui(testimonianza diretta)
        • Skywalkersenior scrive:
          Re: e' un lavoraccio...
          - Scritto da: Paolo T.
          - Scritto da: Skywalkersenior

          In tutti i CED in cui ho lavorato ci sono sempre

          stati gruppi di continuità

          Scusa, ma che mazzetta vuoi scucire da un gruppo
          di continuità? Non vale la pena
          comprarlo.Scherzi? Son capaci di pagarlo anche di più dei server se si basano sul peso
      • bubba scrive:
        Re: e' un lavoraccio...
        - Scritto da: Skywalkersenior
        - Scritto da: bubba




        Tale evento ha determinato uno shut-down

        anomalo e imprevedibile delle
        apparecchiature



        In tutti i CED in cui ho lavorato ci sono sempre
        stati gruppi di continuità in grado di garantire
        almeno l'autonomia necessaria per effettuare un
        regolare shutdown in caso di problemi alle linee
        elettriche.
        Volete dirmi che in SOGEI non hanno apparati del
        genere? Non ci
        credo.ah non ne ho idea ... loro dicono " concorso di una serie di malfunzionamenti di natura elettrica ad una delle due linee di alimentazione. "magari un set di geniali operai ha tranciato cavi elettrici in strada e contemporaneamente nei locali e' entrata l'acqua ....cmq il guazzabuglio di hw e sw che deve avere Sogei non e' certamente ne "normale" ne "organico"... non li invidio...PS: molti anni fa ho consulenteggiato al ced del comune di roma... qualcosa ho incrociato
    • panda rossa scrive:
      Re: e' un lavoraccio...
      - Scritto da: bubba
      Si rende noto che il fermo del Sistema
      Informativo della Fiscalità gestito da Sogei,
      verificatosi ieri

      25 novembre, è stato originato dal concorso di
      una serie di malfunzionamenti di natura elettrica

      ad una delle due linee di alimentazione.

      Tale evento ha determinato uno shut-down
      anomalo e imprevedibile delle apparecchiatureImprevedibile mica tanto.Che sistema operativo c'e' sotto?
      • Skywalkersenior scrive:
        Re: e' un lavoraccio...
        - Scritto da: panda rossa

        Che sistema operativo c'e' sotto?Conoscendo la lungimiranza delle istituzioni italiane, quanto meno avranno tutti server con Windows NT Server
        • Paolo T. scrive:
          Re: e' un lavoraccio...
          La parte in crisi questi giorni sembrerebbe proprio essere basata su Linux:http://www.sogei.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/214
    • Dr Doom scrive:
      Re: e' un lavoraccio...
      - Scritto da: bubba
      A questa attività di ripristino hanno
      partecipato squadre di tecnici altamente
      specializzati della

      Sogei e dei fornitori dei sottosistemi
      interessati, prontamente attivati anche nelle
      sedi di origine

      (Stati Uniti).
      La NSA? :DEcco perché in itaGlia non intercettano nessuno hanno già tutti i dati in mano :'(
Chiudi i commenti