Yahoo! ha il suo Foursquare

Si chiama Koprol, è indonesiano e ha molto in comune con Foursquare e Yelp: un social network geolocalizzato per Yahoo! che punta al mobile e ai mercati emergenti

Roma – Yahoo! ha annunciato l’acquisizione di Koprol , un social network geolocalizzato indonesiano.

Simile a Foursquare (per cui Yahoo! aveva fatto qualche tentativo per cifre intorno ai 100 milioni di dollari) o Gowalla, e con un tocco di Yelp, il servizio permette di condividere foto, commenti e altre informazioni in tempo reale attraverso il proprio dispositivo mobile.

Yahoo! “si sta concentrando sul fornire contenuti rilevanti ai suoi utenti su scala globale, su più apparecchi e diversi punti di accesso”. Tale approccio ha con Koprol una nuova sfumatura che potrebbe definirsi glocal : arricchire – in prospettiva – l’attuale offerta globale con informazioni e contenuti a rilevanza locale .

“Koprol offre un servizio specifico per dispositivi mobile (che non necessita di uno smartphone ma di una semplice connessione) e in appena un anno ha già creato una solida base di utenti. Yahoo! – spiega nel comunicato – con la sua scala globale e la sua tecnologia può accelerarne la crescita in Indonesia e esportarne il servizio in nuovi mercati”.

Inoltre potrebbe essere rilevante l’effetto dell’acquisto per la posizione di Yahoo! in Asia . Sempre in quest’ottica sarebbe da vedere la partecipazione con Nokia, annunciata quasi in contemporanea con l’acquisto dell’azienda asiatica: essendo un mercato emergente gli smartphone hanno ancora un mercato da conquistare, e a farla da padrona sono i dispositivi per cui Nokia troneggia nel mondo.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Bastard Inside scrive:
    A proposito di auto ibride
    Le più note implementazioni attuali sono comunque più complesse e meno efficienti dell'"ibrido seriale" o "elettrico extended range" dove il motore termico è totalmente svincolato dalla trazione e serve solo ad azionare un generatore per ricaricare le batterie se necessario.Vantaggi: non c'è bisogno né di cambio né di frizione e come con lo start&stop non si spreca energia tenendo il motore al minimo in maniera improduttiva, inoltre c'è l'ulteriore vantaggio che il motore termico viene sempre fatto funzionare a un regime ottimo, migliorando il rendimento e riducendo ulteriormente i consumi e per questo si può ulteriormente risparmiare adottando turbocompressori a geometria fissa, non essendo necessario un arco di utilizzo esteso.Inoltre gli avvi e spegnimenti avvengono quando realmente necessario, in città molto meno spesso che con lo start&stop.Un motore svincolato dalla trazione, poi, può essere meglio isolato dal corpo vettura, riducendo vibrazioni e rumore.Il rumore può essere ulteriormente ridotto accordando opportunamente lo scarico in base al regime fisso di utilizzo con più facilità che in un motore a scoppio utilizzato a regimi variabili.Utilizzando un motore elettrico per ogni ruota motrice, poi, si può fare a meno anche del differenziale, ottenendo tra l'altro le funzioni equivalenti di un autobloccante fino al 50%.Con quest'ultima soluzione, inoltre, il controllo di stabilità e trazione può agire, salvo situazioni limite, esclusivamente sui motori, non provocando usura supplementare dei freni e recuperando energia, nei casi in cui una ruota vada frenata, anziché dissiparla.
  • Enjoy with Us scrive:
    Ricerche dannose...
    Ma perchè buttano soldi in ricerche che sono neanche inutili, ma dannose?Non bastano i tutor a rompere le scatole? Ora vogliamo un GPS che regola in automatico la velocità dell'auto? Ma la società dove vuole arrivare? Esiste ancora un concetto che si chiama libertà o devono importi dall'alto qualsiasi cosa?Le cinture sono per il tuo bene... Hai più di 0,5 di alcolemia? Impediamo all'auto di partire, mangi troppi grassi? Te li proibiamo, magari mettiamo una bella tassa sui cibi calorici e imponiamo dei limiti all'assistenza sanitaria in modo che non copra le patologie degli obesi o dei fumatori... non fai moto? Perchè non obbligarti a farlo...Prossimamente a cosa penseranno? A chiedere ai vari cittadini come mai si trovavano in un certo luogo ripresi dalla onnipresente telecamera di sicurezza, quando magari hanno dichiarato alla moglie di essere da tutt'altra parte?
  • Gabbiano di Rio scrive:
    Start and stop
    esiste già il modo di "spengere" il motore, anzi i modi, uno spenge il motore quando il veicolo è fermo, l'altro prevede un motore ibrido per cui vai a corrente sotto i 30 km/h (mi pare) e si accende solo oltre questa velocità, per cui non c'è bisogno di un semaforo che ti spenge il motore (pericolosissimo perchè se mi devo spostare per evitare un incidente o un malintenzionato non lo posso fare). Mentre è comunque preferibile lasciare un certo controllo all'utente... Sinceramente tutta questa tecnologia che sostituisce e deresponsabilizza il guidatore non mi piace...
  • Undertaker scrive:
    ottima idea.
    cosí basta smontare un semaforo, XXXXXXX il dispositivo che spegne i motori e posso andare in giro spegnendo i motori alla gente !
    • angros scrive:
      Re: ottima idea.
      O puoi anche tentare di costruirtelo tu, visto che si tratta di un segnale che viene ricevuto dai motori stessi e dà l'ordine di spegnersi.In pratica, il motore dell'auto è dotato di un DRM. Vedi che tale tecnologia è assurda?
  • guast scrive:
    E la macchina lanciata ?
    E se una macchina arriva con una bella velocità ? Tanto che va avanti per un po' di metri a motore fermo e si riteova ferma in mezzo all'incrocio ?Bel botto
  • Africano scrive:
    Hanno brevettato pure i
    Hanno brevettato pure i disastri eventuali?Poi dove? L'ufficio brevetti è chiuso.
  • angros scrive:
    Idiozia
    E chi ha un'auto vecchia, che non supporta tale sistema, frega tutti
    • Africano scrive:
      Re: Idiozia
      - Scritto da: angros
      E chi ha un'auto vecchia, che non supporta tale
      sistema, frega
      tuttiRaggio laser rottamante e provvisoria bici di cortesia, o chiamata a un taxi, a secondo dell'umore semaforico.
      • angros scrive:
        Re: Idiozia
        Così quando il raggio laser colpisce un'auto d'epoca da qualche milione, il comune dovrà pagare un risarcimento talmente alto che questi semafori saranno immediatamente distrutti.
        • Africano scrive:
          Re: Idiozia
          - Scritto da: angros
          Così quando il raggio laser colpisce un'auto
          d'epoca da qualche milione, il comune dovrà
          pagare un risarcimento talmente alto che questi
          semafori saranno immediatamente
          distrutti.Se vedi il rosso e passi hai già accettato l'eula semaforica, non te la cavi facendo il furbetto.Eula=end user laser adjustment
          • Anonimo scrive:
            Re: Idiozia
            evidentemente non hai letto qua (rotfl) http://punto-informatico.it/2886454/PI/News/eula-questioni-responsabilita.aspxsembra che per qualcuno l'eula non declina tutte le responsabilità. :D
          • Africano scrive:
            Re: Idiozia
            - Scritto da: Anonimo
            evidentemente non hai letto qua (rotfl)
            http://punto-informatico.it/2886454/PI/News/eula-q

            sembra che per qualcuno l'eula non declina tutte
            le responsabilità.
            :DGli stanno facendo il solletico, sembra che tu non abbia letto qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2878261&m=2878426#p2878426
  • Skywalker scrive:
    Cioè
    Il semaforo dice all'auto quando partire e quando fermarsi. Il satellite britannico ne monitora la velocità da remoto. Aggiungiamo poi un sistema per farle viaggiare più vicine, diminuiamo l'attrito tra ruota e suolo e..... finalmente avremo dei treni (o dei tram). ;-)Mi sembra che ormai negli studi sulle auto stiamo un po' sfiorando il ridicolo. L'auto è un bellissimo mezzo ma che da il meglio di se dove la densità di persone e spostamenti è bassa. Quando in 1.500.000 tutte le mattine andiamo dalla provincia la centro città e ritorniamo la sera, non ha molto senso fare un "trenino" di auto lungo la provinciale, una dietro l'altra. Tanto vale mettere quattro binari ed un paio di treni.Pensateci: 1 treno da 8 carrozze sono quasi 2000 persone su poco più di 200 metri. 2000 auto da 4 metri a 1 metro una dall'altra fanno 10 km di coda... :-)Ed i treni dalle mie parti durante le ore pendolari trabordano la capienza massima, così come le auto con più di una persona a bordo sono eventi piuttosto rari.1.500.000 fanno 7.500 km di coda: se avete capito di che città sto parlando, domani mattina, mentre ascoltate l'autoradio in coda, capirete anche perché... :-)
    • pippo75 scrive:
      Re: Cioè

      Pensateci: 1 treno da 8 carrozze sono quasi 2000
      persone su poco più di 200 metri. 2000 auto da 4
      metri a 1 metro una dall'altra fanno 10 km di
      coda... :-)Calmati, sei troppo acuto, se elimini troppo traffico chi vende benzina/petrolio perde dobloni.
      • iii scrive:
        Re: Cioè
        E chi compra più l'auto, se tutti vanno in treno?
        • Pippo Lacoca scrive:
          Re: Cioè
          Si ma le aziende produttrici di treni farebbero affari d'oro, cosi' come i fornitori di energia elettrica. Niente si crea e ninete si distrugge, tutto si trasforma
    • attonito scrive:
      Re: Cioè
      - Scritto da: Skywalker
      Pensateci: 1 treno da 8 carrozze sono quasi 2000
      persone su poco più di 200 metri. 2000 auto da 4
      metri a 1 metro una dall'altra fanno 10 km di
      coda...sarebbe bello e funzionante SE tutti dovessero andare, che so, dalla stazione di Frascati alla Stazione di Roba termini E BASTA.Ma siccome IO devo andare a Roma termini, TU all'EUR, QEULL'ALTRO deve andare ai Papioli etc etc....
    • Bastard Inside scrive:
      Re: Cioè
      - Scritto da: Skywalker
      Il semaforo dice all'auto quando partire e quando
      fermarsi. Il satellite britannico ne monitora la
      velocità da remoto. Aggiungiamo poi un sistema
      per farle viaggiare più vicine, diminuiamo
      l'attrito tra ruota e suolo e..... finalmente
      avremo dei treni (o dei tram).
      ;-)

      Mi sembra che ormai negli studi sulle auto stiamo
      un po' sfiorando il ridicolo. L'auto è un
      bellissimo mezzo ma che da il meglio di se dove
      la densità di persone e spostamenti è bassa.
      Quando in 1.500.000 tutte le mattine andiamo
      dalla provincia la centro città e ritorniamo la
      sera, non ha molto senso fare un "trenino" di
      auto lungo la provinciale, una dietro l'altra.
      Tanto vale mettere quattro binari ed un paio di
      treni.
      Pensateci: 1 treno da 8 carrozze sono quasi 2000
      persone su poco più di 200 metri. 2000 auto da 4
      metri a 1 metro una dall'altra fanno 10 km di
      coda...
      :-)
      Ed i treni dalle mie parti durante le ore
      pendolari trabordano la capienza massima, così
      come le auto con più di una persona a bordo sono
      eventi piuttosto
      rari.
      1.500.000 fanno 7.500 km di coda: se avete capito
      di che città sto parlando, domani mattina, mentre
      ascoltate l'autoradio in coda, capirete anche
      perché...
      :-)Il guaio della soluzione mezzo pubblico è che, soprattutto fuori dalle ore di punta, garantisce un buon servizio solo nelle zone a maggior densità di popolazione (perfino in città, se devi tornare in periferia, oltre una certa ora ci fai la muffa alla fermata del bus). Però una soluzione mista con parcheggi di interscambio sufficienti (gratuiti o compresi nel prezzo del biglietto del mezzo pubblico, con disincentivi invece a proseguire in auto) sarebbe ottima anche per chi poi deve far ritorno in località che se lasci passare una certa ora il mezzo successivo lo aspetti per ere geologiche.
  • sbirro scrive:
    lo penso da anni
    non che sia una cosa che mi piace,visto che commetto centinaia di infrazioni ogni singolo viaggio, ma basta realizzare vetture che obbediscano agli ordini comunicati dai cartelli.ps. se MS brevetta una cosa del genere smetto di andare in auto
  • Marsh scrive:
    Auto ibrida
    Come da oggetto, la soluzione più efficiente. Davanti ad un semaforo rosso un'auto ibrida (benza+elettrica) ha produzione pressoché nulla di CO2.Ed è una soluzione pronta. Da anni.Grazie dello sforzo IBM.
    • jfk scrive:
      Re: Auto ibrida
      - Scritto da: Marsh
      Come da oggetto, la soluzione più efficiente.
      Davanti ad un semaforo rosso un'auto ibrida
      (benza+elettrica) ha produzione pressoché nullaLa honda ha questa auto in produzione da quasi 10 anni.
    • iii scrive:
      Re: Auto ibrida
      Ci sono anche alcune macchine che spengono in automatico il motore quando sei fermo. Credo che tu debba metter in folle e lasciare tutti i pedali
      • iii scrive:
        Re: Auto ibrida
        Forse il sistema si chiama "start and stop"[mi è venuto in mente appena ho inviato il post precedente, scusate
  • Emanuele_Dr eamsWorld. it scrive:
    Quanti altri sistemi sono necessari?
    E se arriva un'ambulanza? Lo guardo rassegnato mentre mi lampeggia?Si crea pure un sistema per far gestire alle ambulanze un'emergenza?E se ti ripare l'auto prima di quanto ti aspetti?E se il sistema delle ambulanze si diffonde anche su tanti altri automezzi?E se avevo l'aria condizionata accesa con 40 gradi fuori? Andrò a batteria col rischio di non ripartire?Non sarebbe meglio puntare di più sull'educazione stradale e sul senso civico probabilmente? Emanuele
    • Pier scrive:
      Re: Quanti altri sistemi sono necessari?
      Un sistema del genere in Italia sarebbe anticipato dall'arrivo del suo hacking.
    • Lord Kap scrive:
      Re: Quanti altri sistemi sono necessari?
      - Scritto da: Emanuele_Dr eamsWorld. it
      Non sarebbe meglio puntare di più sull'educazione
      stradale e sul senso civico probabilmente?Costerebbe troppo poco...-- Saluti, Kap
    • panda rossa scrive:
      Re: Quanti altri sistemi sono necessari?
      - Scritto da: Emanuele_Dr eamsWorld. it
      E se arriva un'ambulanza? Lo guardo rassegnato
      mentre mi
      lampeggia?
      Si crea pure un sistema per far gestire alle
      ambulanze
      un'emergenza?
      E se ti ripare l'auto prima di quanto ti aspetti?
      E se il sistema delle ambulanze si diffonde anche
      su tanti altri
      automezzi?
      E se avevo l'aria condizionata accesa con 40
      gradi fuori? Andrò a batteria col rischio di non
      ripartire?O piu' semplicemente se ci fosse un vigile a dirigere il traffico in quell'incrocio, con priorita' superiore a quella del semaforo (il semaforo e' rosso, ma il vigile da' comunque via libera) ?Pero' una applicazione di questa tecnologia io la vedo: la installassero obbligatoriamente nelle auto blu!
Chiudi i commenti