Yahoo: nel 2004 la morte dello spam

Entro pochi mesi il portalone intende rendere disponibile sul canale open source una infrastruttura che vuole cambiare tutto nel modo in cui viene gestita la posta elettronica


Roma – Si chiama “Domain Keys” la risposta tecnologica che Yahoo! intende dare allo spam entro pochi mesi. Questo è infatti il nome di una piattaforma software open source che il portalone americano prevede di rendere pubblica non appena saranno messe a punto le sue funzionalità centrali.

L’idea fondamentale del software è quella di creare una sorta di certificazione volante delle email. Una architettura che inserisca nell’header dell’email inviata una chiave privata sicura. Il sistema che riceve l’email andrebbe poi a verificare se la corrispondente chiave pubblica sia associata al dominio di partenza attraverso il Domain Name System della rete. Se così non fosse, l’email verrebbe distrutta. Se invece la chiave pubblica è in grado di decifrare quella privata allora l’email passerebbe normalmente.

“Uno dei problemi centrali dello spam – ha spiegato un responsabile Yahoo! alla Reuters – è che noi non sappiamo da chi arriva, Yahoo non lo sa, né l’utente sa se veramente arriva da chi dice di arrivare. Quello che proponiamo è di reingegnerizzare il modo in cui lavora internet per quanto riguarda la posta elettronica”.

Potrebbe una soluzione del genere fermare lo spam o, almeno, il grosso dello spam? Il dibattito è aperto, ma secondo Yahoo! si possono fare enormi passi in avanti anche se soltanto una percentuale dei grossi provider internet nel mondo adottasse una simile piattaforma.

Entusiasta, a quanto pare, uno esperto di spam, Andrew Barrett della SpamCon Foundation , secondo cui il sistema può funzionare e “il fatto che Yahoo, uno dei quattro più grandi operatori del settore, se ne occupi vuol dire che ci sono speranze: è un grande strumento che può essere utilizzato”.

Uno dei punti a favore del sistema è il fatto che il suo rilascio sotto licenza aperta consentirà, a chiunque lo vorrà, di implementarlo e migliorarlo. Lo stesso Barrett ha tenuto a mettere in guardia, però, sul fatto che se una novità del genere verrà introdotta ciò avrà dei costi perché molto maggiore sarà l’impegno dei server che si occupano di gestire l’email. “Si tratta – ha affermato – di un buon approccio utile a chi lo vorrà implementare. Ma qualsiasi forma di soluzione crittografica richiederà l’impegno di ulteriori risorse di computing, e questo non sarà economico”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    il solito gatto che si morde la coda
    io ho smesso di usare kazaa lite, da secoli ormai, e sono già passato a shareaza, e soulseek, e quando prenderanno di mira quei software ne arriveranno sicuramente altri, e altri e altri.... ma quando la smetteranno di stressarci l'anima, e cominceranno ad abbassare i prezzi dei cd??
  • Anonimo scrive:
    x Sharman Networks!
    :@Ma smettila di fare stronzate come la Sco!I consumatori di hi-tech ne hanno le palle piene di Dmca,Eucd,copyright,proprietà intellettuale e brevetti!Siete bravi solamente a chieder soldi!
  • Anonimo scrive:
    Calma ragazzi:usate Diet Kazaa ..e' ok
    come da titolo ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: A proposito di diet kazaa...
      diet k può andare bene, ma non può togliere i limiti che ha Kazaa rispetto a Kazaa lite.
  • Anonimo scrive:
    Che problema è????
    Ci sono centinaia di programmi P2P alternativi a K..Provare e scegliere quello che risponde meglio alle proprie esigenze.Addio kazaa!
  • Anonimo scrive:
    Re: DC++ o earthstation 5?
    il primo consente di scegliersi direttamente gli hub a cui connettersi ed è open source, il secondo promette di garantire la privacy (sarà vero?).
    • Anonimo scrive:
      Re: DC++ o earthstation 5?
      - Scritto da: Anonimo
      il primo consente di scegliersi direttamente
      gli hub a cui connettersi ed è open source,
      il secondo promette di garantire la privacy
      (sarà vero?).Se non ricordo male, in ES 5 hanno trovato una backdoor, quindi non mi fiderei molto...
    • Anonimo scrive:
      Re: DC++ o earthstation 5?
      - Scritto da: Anonimo
      il secondo promette di garantire la privacy
      (sarà vero?).è vero, ma hanno scoperto una backdoor (non ancora corretta) che permette a qualsiasi persona di cancellarti i files da remoto, e non solo quelli condivisi... :Pcerca su slashdot.org , lì c'è un articolo molto esaustivo :D
  • Anonimo scrive:
    Ocio: link errato!
    X la redazione:il link al sito di Kazaa Lite K++ ke avete inserito e' sbagliato: riporta ad un sito-truffa ke nulla ha a ke vedere col programma.L' URL corretta e':http://doa2.host.sk/
  • Anonimo scrive:
    Basta usare www.filemirrors.com
    Io trovo qualsiasi file "estinto" su www.filemirrors.com, provate a digitare klite e vedete cosa succede! ;)
  • Anonimo scrive:
    soldi, soldi
    tutta questa gente che fa campagne per scatenare i consumatori contro la discografia, poi alla fine si scopre che vuole fare solo soldi, come è logico.
  • Anonimo scrive:
    DMCA
    Un' altra MAZZA nelle mani delle lobbies per perpetrare il loro potere.Al soloto.Per difendere interessi legittimi, vengono fatte leggi per far passare leggi in grado di controllare tutto e tutti e che consentono di fare di ogni erba un fascio utilizzandole come minaccia e come clava.Tipiche armi di finte democrazie.
  • Anonimo scrive:
    L'esperienza non insegna nulla
    Anche fra i programmi p2p che dovrebbero avere unca certa solidarietà tra loro capitano ste cose.COme del resto l'articolo faccio notare che kazaa usa per offendere l'arma dalla quale si è dovuta difendere contro la major, in qualche modo legittimandola (non i principi, tutto sommato giusti in parte, ma i metodi e modi con cui è usato il discusso dmca).Censura alla quale sharman è sfuggita, ora viene da essa utilizzata contro un software suo simile.Oltre che favorire il nascere di software simili, questo fa anche storcere il naso agli utenti di simili software, spesso sensibili ad atteggiamenti del genere.Ipocrisia e faccia tosta è dir poco.
  • Anonimo scrive:
    Che stupidata
    E' oramai diverso tempo che Kazaa Lite viene messo a disposizione anche sulla rete edonkey e su bittorrent quindi con relativi ed2k links e torrent files, lo scaricamento via web è solo una delle tante opzioni per averlo.
  • Anonimo scrive:
    massì, dai, voltiamogli le spalle!!!
    Con quanti software efficaci di p2p ci sono, basta muoversi in blocca da un'altra parte e il gioco è fatto...Io suggerisco la rete edonkey...
  • Anonimo scrive:
    radio internet
    Da quando ho iniziato ad ascoltare le radio internet, ho smesso di usare applicazioni p2p. Andate su www.shoutcast.com. Hanno musica di tutti i tipi, gratis e di buona qualità. Potete usare winamp oppure xmms per riprodurre i flussi audio. E a differenza della radio normale non c'è neanche pubblicità.
    • Anonimo scrive:
      Re: radio internet
      (linux) (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: radio internet
      - Scritto da: Anonimo
      Da quando ho iniziato ad ascoltare le radio
      internet, ho smesso di usare applicazioni
      p2p. Andate su www.shoutcast.com. Hanno
      musica di tutti i tipi, gratis e di buona
      qualità. Potete usare winamp oppure xmms per
      riprodurre i flussi audio. E a differenza
      della radio normale non c'è neanche
      pubblicità.la qualità mi scasa il frenulo (ma debbrutto)non la posso sentire in macchinaregistrare e risentire quanto mi pare?
    • Anonimo scrive:
      Re: radio internet
      Anonimo wrote:
      [...] Potete usare winamp oppure xmms per riprodurre i flussi
      audio. [...]Non solo: sotto Windows si possono usare anke player DirectShow compatibili, come Media Player Classic (ke non e' Windows Media Player!) o Zoom Player.Andate al link qua sotto e scrollate fino a raggiungere la voce evidenziata in rosa:http://sourceforge.net/project/showfiles.php?group_id=82303&release_id=176837
    • Anonimo scrive:
      Re: radio internet
      - Scritto da: Anonimo
      Da quando ho iniziato ad ascoltare le radio
      internet, ho smesso di usare applicazioni
      p2p. Andate su www.shoutcast.com.Grazie della dritta, è davvero ottimo.
  • Anonimo scrive:
    passiamoci i link e usiamo il p2p
    ecco un modo in cui finalmente, se funzionasse, freenet potrebeb essere utile: postare i link alle nuove pagine di kazaa lite :)e poi mi raccomando, postate sempre i link nei NG più adeguati (come ad esempio it.comp.software.p2p oppure altri) e anche nei vostri blog e siti personali e pagine "olé" e anche in sharereactor, sharelive, e in tutti quelli delle release e2K e shareazae soprattutto condividete le nuove versioni di kazaa, anche se non è il vostor preferito! secondo me condividere le ultime versioni (e le vechie!) dei software di p2p è un buon modo di fare p2p !:-)P2P foreverfuck traders (compresi i signori di kazaa ipocriti al massimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: passiamoci i link e usiamo il p2p
      Non serve a nulla continuare a cercare Kazaa Lite, perche' non verra' piu' supportato (almeno non ufficialmente) e questo implica che avra' sempre e comunque problemi col network.E' molto piu' conveniente usare DietK sulle versioni ufficiali di KaZaa.
      • Anonimo scrive:
        Re: passiamoci i link e usiamo il p2p
        - Scritto da: Anonimo
        Non serve a nulla continuare a cercare Kazaa
        Lite, perche' non verra' piu' supportato
        (almeno non ufficialmente) e questo implica
        che avra' sempre e comunque problemi col
        network.
        E' molto piu' conveniente usare DietK sulle
        versioni ufficiali di KaZaa.l'importante è il concettose ti fanno sparire qualcosa: p2p e lo supporti immediatamente
Chiudi i commenti