YouTube e i censori volontari

Emergono indiscrezioni su come il Tubo si batte contro i contenuti inappropriati: mobilita gli utenti e la polizia, e dota alcuni soggetti di superpoteri di segnalazione

Roma – YouTube utilizza un sistema di controllo sui filmati caricati sulla propria piattaforma basato su poteri speciali di censura concessi a circa 200 account (di privati ed organizzazioni) che possono contrassegnare come inappropriati fino a 20 video alla volta.

Nelle settimane scorse il Financial Times aveva raccontato di come la polizia metropolitana del Regno Unito avesse usato i suoi poteri di “super flagger” per chiedere la rimozione di video che considerava estremisti . Anche se qualsiasi utente può chiedere che un determinato contenuto venga passato al vaglio da YouTube per verificarne l’ottemperanza delle linee guida , la polizia britannica, così come tutti coloro che partecipano al programma pilota “super flagger” avviato nel 2012 da Google, ha la possibilità di sottoporre ai censori del Tubo fino a 20 video alla volta.

A quanto pare il Tubo vorrebbe rendere il sistema ancora più attento nei confronti dei contenuti ritenuti violenti: i funzionari delle forze dell’ordine britannici riferiscono di utilizzare i poteri di notifica solo per segnalare video ritenuti in violazione del Terrorism Act del Regno Unito, e il fatto stesso che uno strumento del genere sia in mano alle autorità è motivo di preoccupazione per molti.

Secondo alcune fonti , in ogni caso, tra i duecento partecipanti al nuovo programma di controllo dei contenuti, oltre ai poliziotti del Regno Unito, vi sarebbero solo un’altra decina di organizzazioni governative e non governative (tra cui gruppi che si battono contro i contenuti d’odio e che lottano per difendere i minori), mentre per il resto parteciperebbero singoli individui.

Nel frattempo, peraltro, YouTube vorrebbe esordire con una versione della sua piattaforma dedicata ai bambini sotto i 10 anni : oltre ad aver chiesto l’intervento di autori di contenuti ad hoc, potrebbe necessitare di un più stretto controllo sul materiale caricato.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • unaDuraLezione scrive:
    ECCO IL MESSAGGIO RASSICURANTE!
    contenuto non disponibile
  • netbsd scrive:
    ATTENTI!
    Ne ho sentite di stupidaggini per non far fuggire gli utenti, ma questa le batte tutte!!!Vallo a raccontare a chi della privacy importa veramente, Lavabit e Silent Circle... sono morti pur di non pubblicarla!!Il mondo è pieno di Buffoni, state attenti. Oggi è complicato avere privacy..
  • Alceste scrive:
    A chi si lamenta della pubblicita'
    Vale sempre la pena ricordarlo:Firefox + NoScript + FlashBlock + RequestPolicy.
  • estiqaatsi scrive:
    mah...
    ci sono centinaia di apps (open, mezze open, closed, mezze closed ecc.) che fanno la stessa identica cosa.Ma usare WhatsApp mica lo ordina il medico...Se uno ha problemi usa altro...Mi pare facile...
  • Dave scrive:
    Telegram
    Io come anche altre persone (parlo ovviamente di mie conoscenze) siamo passati a Telegram ed onestamente non disdegno tale passaggio verso un app non solo del tutto identica (cambiano i colori) a whatsapp ma anche open source e multipiattaforma (se ho ben capito vi son versioni beta o qlcs del genere per Desktop o web app).Perora è in inglese ma sicuramente verrà tradotto in men che non si dica e poi non c'è mica tutto sto leggere in ste app :)Provare per credere :P
    • prugnoso scrive:
      Re: Telegram
      - Scritto da: Dave
      Io come anche altre persone (parlo ovviamente di
      mie conoscenze) siamo passati a Telegram ed
      onestamente non disdegno tale passaggio verso un
      app non solo del tutto identica (cambiano i
      colori) a whatsapp ma anche open source e
      multipiattaforma (se ho ben capito vi son
      versioni beta o qlcs del genere per Desktop o web
      app).
      Perora è in inglese ma sicuramente verrà tradotto
      in men che non si dica e poi non c'è mica tutto
      sto leggere in ste app
      :)
      Provare per credere :PSì,c'è webogram (http://zhukov.github.io/webogram/#/), una webapp per chrome, vari client per windows/Mac.Funzionano alla grande (speriamo che rimangano supportati perché sono unofficial). Per i più geek c'è anche una cli per la shell.Lo uso con profitto da più di un mese e lo consiglio a chiunque.
    • Pippo scrive:
      Re: Telegram
      Con la versione beta è anche in italiano ;-)
    • Shiba scrive:
      Re: Telegram
      Non è propriamente open...https://telegram.org/faq#q-why-not-open-source-everything
      • Dave scrive:
        Re: Telegram
        Beh da quel che leggo e credo di capire le API però sono open, e questo vuol dire che si posson anche fare altri client del tutto open che le sfruttino, così anche se si hanno client diversi si ci vede cmq tra di loro, e la cosa non sarebbe male. Tu scegli il client, ed anche se diverso da altri li ritrovi cmq tra i tuoi contatti ed eviti di installare 50 mila client diversi :)Diciamo che non mi dispiacerebbe se fosse così. Magari potrebbe sfruttarle anche whatsapp (lo sò non lo farà mai, è solo per dire) così con telegram vedo anche chi usa solo whatsapp ed evito di installarmelo :P
        • iRoby scrive:
          Re: Telegram
          È quello che fanno i vari Pidgin ecc. su Linux.Sono degli IM client multiprotocollo e multiaccount. Integrati col desktop e gli avvisi.KDE aveva il suo, Gnome pure. Però ci inserivi dentro gli account che avevi...
  • Enry scrive:
    uno schifo...
    ben detto... ormai è un'agonia visitare il sito... la pubblicità deve stare nei box e "solo" nei box e non deve inficiare la lettura scorrevole dei contenuti...senza contare che sei connesso a fb alla tua pagina sei obbligato a cambiare e tornare al profilo personale dai bottoni condivisione altrimenti una enorme pagina bianca ti nasconde praticamente tutto. Dovremmo riservare a loro lo stesso trattamento non tornandoci più... non voglio fare lo slalom tra le pubblicità per poter leggere qualcosa... Enry
  • prugnoso scrive:
    E io ci credo!
    "Assicura di avere terribilmente a cuore la privacy dei suoi utenti"[img]http://goo.gl/ZlUIV5[/img]
    • Experience scrive:
      Re: E io ci credo!
      Scusate se m'intrometto... potresti usare adblock e ghostery nel tuo browser, eviti i banner pubblicitari.
    • get the facts scrive:
      Re: E io ci credo!
      anche io ci credo..ehehogni oste si preoccupa di fornire il miglio vino ai suoi clientichiediglielo"oste e buono il vino"?
  • uTonto scrive:
    pubblicità
    Gentile Redazione,scusate l'off-topic ma la nuova campagna pubblicitaria di expert rottama tutto è male implementata, ogni volta che tento di aprire il vostro sito appare questa pubblicità che cliccando su "continua visitando il sito" mi riporta alla pagina precedente a causa di questo link sul banner pubblicitario javascript:history.back();La cosa curiosa che questo banner appare appena si tenta di visitare il sito quindi molte volte mi lascia con il tab vuoto o al sito precedente che ovviamente non è punto informatico, visto che la pubblicità appare alla prima visitaVoglio fare i complimenti a chi realizza queste campagna pubblicitarie e lo invito a cambiare lavoroCordiali SalutiUn uTonto della rete che ne sa piu di quelli che realizzano campagne pubblicitarie del mengaaa
Chiudi i commenti