YouTube, giornalismo condiviso

La piattaforma di BigG emerge come fonte primaria d'informazione, dalla primavera araba al terribile tsunami giapponese. Un terzo dei video più visti viene caricato dagli utenti col vizio del citizen journalism

Roma – Le principali piattaforme di video sharing come nuova frontiera dell’informazione nell’era digitale. È l’area di studio selezionata dal centro statunitense Pew Research nella sua divisione Project for Excellence in Journalism , a dimostrare come il portalone YouTube sia ormai diventato una fonte primaria per la ricerca di notizie in tempo reale .

Un’analisi partita dal tremendo tsunami che nel marzo 2011 aveva sconvolto la costa a nordest del Giappone. Nei sette giorni successivi al disastro – 18mila morti e danni per 180 miliardi di dollari – i 20 video più visti tra i vasti meandri del Tubo erano tutti relativi alla terribile vicenda di cronaca . Collezionando un totale di 96 milioni di visualizzazioni in tutto il Pianeta.

“C’è una nuova forma di giornalismo video su questa piattaforma”, hanno spiegato gli autori dello studio, per 15 mesi alle prese col flusso continuo di filmati caricati dagli utenti del sito di Google. Dettaglio interessante: il 30 per cento dei video dedicati alle news con più visualizzazioni proviene dai comuni utenti , semplici cittadini con la passione del giornalismo. Il cosiddetto citizen journalism ha davvero trovato il suo paradiso nel video sharing?

L’imponente seguito ottenuto dai video sul terremoto giapponese ha portato gli autori del report ad una decisa risposta affermativa. Dalle elezioni in Russia alla primavera araba, i maggiori eventi di cronaca internazionale hanno trovato nel Tubo una sorta di habitat naturale . Tanto da portare grandi broadcaster e quotidiani a tenere in considerazione la vasta platea della piattaforma di BigG.

“È una forma più dinamica di relazione tra le grandi organizzazioni dell’informazione e i semplici utenti”, spiegano ancora gli autori dello studio. In sostanza, i video caricati dagli account YouTube sono ora presi in considerazione all’interno di filmati trasmessi in TV piuttosto che sulle edizioni digitali dei quotidiani più prestigiosi.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • poiuy scrive:
    Creative Commons
    E' meglio cambiare il mondo affinché si adatti al copyright o è meglio cambiare il copyright affinché si adatti al mondo?Creative Commons è la risposta.
  • Luca Carrone scrive:
    iTorrent
    Da molto tempo, molti motori di ricerca file .torrent come KickAssTorrents (KAT.PH) & ThePirateBay non sono più direttamente accessibili dallItalia.Tuttavia, grazie al servizio offerto da iTorrent si può raggiungere tali siti automaticamente e senza difficoltà CLICCANDO QUESTO LINK: http://www.itorrent.altervista.orgNellambito delloperazione Last paradise del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cagliari, è stato inibito lacXXXXX dallItalia al portale www.kickasstorrents.com, uno dei piu grandi siti mondiali di file torrent. Dopo loperazione The pirate bay nel 2008 e la chiusura di btjunkie nel febbraio scorso, la Gdf di Cagliari ha deciso di puntare sullormai celebre kat.ph, virtualmente allocato nelle Filippine. Il sito, riceve oltre 3 milioni di visite giornaliere da tutto il mondo e lItalia era il terzo Paese per provenienza di utenti alle spalle solo di India e Usa.MA GRAZIE A QUESTO SERVIZIO GRATUITO POTRETE CONTINUARE AD UTILIZZARLI SENZA NESSUN PROBLEMA.
  • Hint scrive:
    Google suggerisce...
    Alla fine si è dimostrato un nome poco felice quello del "suggeritore" di Google, considerato quelli che ignorano o preferiscono fare i furbi. Presentandolo in maniera diversa, anche solo inserire in cima alla lista "frasi o parole più cercate", per esempio, ne cambierebbe significativamente la percezione.
  • AxAx scrive:
    Abolire Google Suggest
    E' inutile, consuma un sacco di banda in più e secondo me ci sono degli interessi un po' torbidi di google nel volerlo usare
    • embe scrive:
      Re: Abolire Google Suggest
      - Scritto da: AxAx
      E' inutile, consuma un sacco di banda in più e
      secondo me ci sono degli interessi un po' torbidi
      di google nel volerlo
      usareIl controllo delle menti è l'obiettivo.Doodles ipnotici + google suggest e a breve controlleranno il pianeta.Me l'ha detto il mio cuggino pluto-massone
  • AdessoBasta scrive:
    Suggerimento del tema per la ricerca
    Recommandations pour la recherche: la deuxième révolution française couper la tête à tous les maisons de disques.
  • attonito scrive:
    spegnere google france 1 settimana
    e poi vediamo che succede
  • panda rossa scrive:
    E se fossero proprio le major la causa?
    Se io affermassi che il 99% delle ricerche di materiale protetto da copyright fosse effettuata proprio dai detentori di tale copyright che vogliono sapere se quel materiale e' disponibile, succede che agli stessi viene proposto come suggerimento proprio quello che stanno cercando, e sono stati proprio loro, con le loro ansie a provocare quei suggerimenti a loro cosi' sgraditi.
  • calunnioso scrive:
    Ridicolo
    "Per la Cassazione francese il motore di ricerca suggerisce parole chiave che inducono a violare il diritto d'autore. Mountain View deve fare tutto e anche di più per arginare il fenomeno"RIDICOLO. "Inducono a violare il diritto d'autore", ma che XXXXXXXta è mai questa? Oh poveri navigatori, loro non vorrebbero ma la malefica Google nei risultati ci mette anche "scarica" per indurli al male!MA PER FAVORE!
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Rottami del passato vs. Progresso
    ...i suoi algoritmi si limitano ad interpretare le abitudini dei cittadini della rete, senza prendere posizione alcuna... Ma come si può pretendere che dei rottami del passato con il cervello fermo al grammofono possano comprendere questa banalissima affermazione?Se fosse stato per loro anche il telegrafo non sarebbe mai nato perchè potenziale mezzo di condivisione del Sapere attraverso il codice morse...Un'ulteriore dimostrazione che il copyright è il cancro della Cultura. ABOLIRE IL COPYRIGHT p)
Chiudi i commenti