YouTube, la rivolta dell'Islam

Dopo la strage di Benghazi alcuni governi ribadiscono la richiesta di rimozione della clip blasfema. Il Tubo ribadisce: è tutto legale. E poi oscura il video in alcuni paesi mediorientali

Roma – Tra etica digitale e libertà d’espressione, il potere sociale delle grandi piattaforme del Web ha partorito una grande responsabilità. Nel fuoco incrociato dei governi planetari, i siti della condivisione sono spesso obbligati a fronteggiare le posizioni più estreme, le pressanti esigenze di fazioni inconciliabili. Dopo il caos al consolato statunitense di Benghazi , YouTube si è ritrovata tra le mani una patata bollente .

Il portalone di BigG ha infatti subito l’ira funesta dei governi in Egitto e Afghanistan – pare anche in Pakistan – che hanno ordinato la rimozione immediata di varie clip del contestato film Innocence Of Muslims . Tra queste, un trailer esteso della durata di circa 14 minuti, in cui il Profeta Maometto viene descritto come un imbroglione e un casanova incallito.

Prodotto dal misterioso Sam Bacile, il film Innocence Of Muslims ripercorre le tappe della vita di Maometto con un piglio decisamente critico, nel tentativo di dimostrare al mondo le attività fraudolente del Profeta dell’Islam. Collaboratore di Bacile, Basseley Nakoula è un copto-statunitense braccato dalla giustizia a stelle e strisce per frode fiscale. Nella produzione del film sarebbe coinvolto anche il noto pastore Terry Jones, che già aveva bruciato pubblicamente alcune copie del Corano , descrivendo la religione islamica come “un cancro per l’umanità”.

Direttamente collegato alla morte del diplomatico statunitense Christopher Stevens, il trailer del film di Bacile ha provocato fortissime ondate di protesta nei paesi islamici. I governi di Egitto e Afghanistan hanno così deciso di bloccare tutti gli accessi al Tubo per evitare ulteriori proliferazioni delle clip blasfeme , considerate all’unanimità “un insulto al Profeta e all’intero popolo islamico”.

Il caso diventa subito complicato, appunto una patata bollente per YouTube. I vertici del Tubo hanno sottolineato come il trailer del film Innocence Of Muslims non ricada affatto nei casi di violazione dei termini di servizio della piattaforma di video sharing . In altre parole un filmato perfettamente legale, che può tranquillamente restare online pur considerando i suoi contenuti opinabili.

D’altro canto, YouTube ha deciso di bloccare la visione del video nei paesi islamici, dall’Egitto al Pakistan . Una mossa criticata dagli attivisti di Electronic Frontier Foundation (EFF): “È davvero strano che YouTube blocchi un suo video senza una effettiva violazione dei termini di servizio, o comunque senza una richiesta legale valida. Non siamo sicuri che abbia fatto la cosa giusta”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    guida offline
    qualcuno sa se c'è la guida offline magari anche da scaricare a parte?grazie.p.s. sto scaricando ora il primo file .ISO.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: guida offline
      - Scritto da: pippo75
      qualcuno sa se c'è la guida offline magari anche
      da scaricare a
      parte?Una volta installato puoi downloadare la guida.
      • Risposta al commento scrive:
        Re: guida offline
        - Scritto da: Zucca Vuota
        downloadare FFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFF c'è tanto bene il verbo 'scaricare', invece tutti a downloadare, googlare, tappare...
        • crosta scrive:
          Re: guida offline
          E allora? Siamo informatici mica poeti.StiXXXXX!- Scritto da: Risposta al commento
          - Scritto da: Zucca Vuota

          downloadare

          FFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFF c'è tanto bene il verbo
          'scaricare', invece tutti a downloadare,
          googlare,
          tappare...
  • Angelo scrive:
    E' capitato anche a me
    Confermo il problema: ho avuto la cattiva idea di installare il 4.5 sul server del cliente e immediatamente molti programmi hanno smesso di funzionare.Alla fine sono dovuto tornare indietro e togliere il 4.5.Non capisco perche non abbiamo continuato come prima: ogni versione una directory diversa.Se poi consideriamo che non va su XP /2003 (sulle PMI XP domina)...
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: E' capitato anche a me
      - Scritto da: Trollone
      Quanti server con W2K3 e 8 core poco sfruttati.Per questo ti dovrebbe bastare .NET 4.
      • Trollone scrive:
        Re: E' capitato anche a me
        - Scritto da: Zucca Vuota
        - Scritto da: Trollone


        Quanti server con W2K3 e 8 core poco
        sfruttati.

        Per questo ti dovrebbe bastare .NET 4.Si con le librerie Plinq le cose sono migliorate, di suo però il 4.5 migliora il prallelismo esistente, in più ti consente un utilizzo più intuitivo (vedi async e await) dei metodi asincroni, estendendo tutto ciò anche ad asp.net
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: E' capitato anche a me
          - Scritto da: Trollone
          Si con le librerie Plinq le cose sono migliorate,
          di suo però il 4.5 migliora il prallelismo
          esistente, in più ti consente un utilizzo più
          intuitivo (vedi async e await) dei metodi
          asincroni, estendendo tutto ciò anche ad
          asp.netTutto giusto ma se hai esigenze così spinte allora è meglio anche aggiornare il server a 2012 che ha un kernel in grado di sfruttare meglio i vari core (in fondo 2003R2 è di 8-9 anni fa).
          • Trollone scrive:
            Re: E' capitato anche a me

            Tutto giusto ma se hai esigenze così spinte
            allora è meglio anche aggiornare il server a 2012
            che ha un kernel in grado di sfruttare meglio i
            vari core (in fondo 2003R2 è di 8-9 anni
            fa).Chiaro, sarà anche colpa della crisi che c'è, ora si cambia il server solo quando i costi di manutenzione hardware superano quelli di riaquisto.E comunque il mio desktop casalingo con un Q6600 (marzo 2007) da il paglione a molti proXXXXXri recenti. Solo installandoci Win7 64 la macchina è rinata (Punteggio 7.1). Vabbè poi ci ho messo anche 2 SSD in Raid 0 (Punteggio 7.3) (geek)
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: E' capitato anche a me
            - Scritto da: Trollone
            Chiaro, sarà anche colpa della crisi che c'è, ora
            si cambia il server solo quando i costi di
            manutenzione hardware superano quelli di
            riaquisto.Ma sui server vecchi 2012 gi gira solitamente. Basta cambiare s.o. (non che non costi comunque).
            E comunque il mio desktop casalingo con un Q6600
            (marzo 2007) da il paglione a molti proXXXXXri
            recenti. Solo installandoci Win7 64 la macchina è
            rinata (Punteggio 7.1). Vabbè poi ci ho messo
            anche 2 SSD in Raid 0 (Punteggio 7.3)Se metti 8 probabilmente migliora ancora. Io ho notato dei buoni miglioramenti rispetto a 7 anche su macchine non recentissime (anche se tutti parlano della nuova UI, non dimentichiamo che 8 ha delle belle novità anche sotto).
    • crosta scrive:
      Re: E' capitato anche a me
      Ecco un altro smanettone della domenica che fa i test in produzione.Fossi un mio dipendente saresti licenziato in tronco.- Scritto da: Angelo
      Confermo il problema: ho avuto la cattiva idea di
      installare il 4.5 sul server del cliente e
      immediatamente molti programmi hanno smesso di
      funzionare.

      Alla fine sono dovuto tornare indietro e togliere
      il
      4.5.

      Non capisco perche non abbiamo continuato come
      prima: ogni versione una directory
      diversa.

      Se poi consideriamo che non va su XP /2003 (sulle
      PMI XP
      domina)...
  • Lo uso da tempo scrive:
    Prevedo molti problemi
    Vs 2012 si porta dietro .Net 4.5 che, invece che affiancarsi, sostituisce le DLL di 4.0.La differenza tra usare 4.0 e 4.5 a quel punto diventa logica e non più fisica.Ebbene ho visto che diversi programmi funzionanti correttamente su .Net 4.0, appena arriva 4.5 vanno in crash (pur essendo configurati e continuando ad usare 4.0).E' come se 4.5 fosse anche un Service Pack di 4.0 non completamente compatibile.Provare per credere....
    • panda rossa scrive:
      Re: Prevedo molti problemi
      - Scritto da: daniele_dll
      Mi permetto di spezzare una lancia in favore di
      MS dicendo che dipende anche da quello che fanno
      gli
      sviluppatori.Se c'e' da spezzargliela sulla testa, ti aiuto volentieri.I cosiddetti "sviluppatori", non sono nientaltro che manovalanza sottratta al dissodamento campi a mezzo zappa, convinti che 4 cavolate in VB significhino saper programmare.Per questo oggi siamo pieni di quei programmatori li'.Ringrazia sempre M$.I programmatori che arrivano dal mondo unix hanno due pompelmi nello scroto, altro che gestionali in vb.
      Inoltre c'è la remota possibilità che, anche non
      essendo una release completamente nuova ma solo
      un'aggiornamento della 4.0, ci siano delle
      interfacce non retrocompatibili e quindi la app
      per .NET 4.0 prova a chiamare dei metodi che
      hanno una differente signature
      scoppiano.Anche qui niente di nuovo sotto il sole.Le beta le chiamano nuove release.Le alfa le chiamano beta.Ed e' sempre il cliente pagante a fare il test a proprie spese.Poi al limite dopo un paio d'anni esce il service pack.Se invece di anni ne passano tre, il service pack si chiama versione successiva (e si paga!)
      • Trollone scrive:
        Re: Prevedo molti problemi

        Anche qui niente di nuovo sotto il sole.
        Le beta le chiamano nuove release.
        Le alfa le chiamano beta.
        Ed e' sempre il cliente pagante a fare il test a
        proprie
        spese.
        Poi al limite dopo un paio d'anni esce il service
        pack.
        Se invece di anni ne passano tre, il service pack
        si chiama versione successiva (e si
        paga!)La beta era fuori dal 29 di febbraio, scaricabile gratuitamente per fare le prove e le segnalazioni. Per fare le verifiche a me sono state sufficienti 2 ore di download, 6 minuti di installazione, e poi una ricompilazione dei progetti per la verifica dei warning o semplicemente l'avvio delle applicazioni per vedere se partivano.Dopo 6 mesi si lamenta (se è vero) alla RTM ? Ma per favore...
      • daniele_dll scrive:
        Re: Prevedo molti problemi
        - Scritto da: panda rossa
        Se c'e' da spezzargliela sulla testa, ti aiuto
        volentieri.
        I cosiddetti "sviluppatori", non sono nientaltro
        che manovalanza sottratta al dissodamento campi a
        mezzo zappa, convinti che 4 cavolate in VB
        significhino saper
        programmare.
        Per questo oggi siamo pieni di quei programmatori
        li'.
        Ringrazia sempre M$.Scusami se te lo dico, ma mi sembra un ragionamento da bambini (o, se preferisci mi sembra una inutile trollata)Allora è colpa del "web" o dell'inventore di internet se ci sono tanti """webmaster""" in circolazione? (oppure è colpa di frontpage, dreamweaver, joomla, wordpress, drupal, e107, typo3/contao, typolight e via dicendo)
        I programmatori che arrivano dal mondo unix hanno
        due pompelmi nello scroto, altro che gestionali
        in vb.è un paragone assolutamente inutile ed insensato, nel mondo commerciale non funziona allo stesso modo del mondo tecnico ... ci sono i programmatori VB ... "manovalanza sottratta al dissodamento campi" ... solo perché le aziende li cercano
        Anche qui niente di nuovo sotto il sole.
        Le beta le chiamano nuove release.
        Le alfa le chiamano beta.
        Ed e' sempre il cliente pagante a fare il test a
        proprie
        spese.
        Poi al limite dopo un paio d'anni esce il service
        pack.
        Se invece di anni ne passano tre, il service pack
        si chiama versione successiva (e si
        paga!)Ma perché, nel (tuo) mondo del software funziona in modo diverso? I software che scrivi (visto come parli presumo tu sviluppi software) appena arrivano alla release 1.0 sono perfettamente stabili? No, ovviamente ...E puoi fare tutti il testing che vuoi, adottare tutti i metodi di sviluppo che ti piacciono (o no) ma non cambierà il discorso che ci saranno bug ... bug che alla fine li trova il cliente.Se poi questo lo riproporzioni al fatto che si tratta di un software di dimensioni immense è normale che ci sono problemi che saltano fuori, trattandosi soprattutto di strumenti per sviluppatori.Quando mi trovi un'azienda software che non opera in questo modo ... fammelo sapere ^^
        • panda rossa scrive:
          Re: Prevedo molti problemi
          - Scritto da: daniele_dll
          - Scritto da: panda rossa

          Se c'e' da spezzargliela sulla testa, ti
          aiuto

          volentieri.

          I cosiddetti "sviluppatori", non sono
          nientaltro

          che manovalanza sottratta al dissodamento
          campi
          a

          mezzo zappa, convinti che 4 cavolate in VB

          significhino saper

          programmare.

          Per questo oggi siamo pieni di quei
          programmatori

          li'.

          Ringrazia sempre M$.

          Scusami se te lo dico, ma mi sembra un
          ragionamento da bambini (o, se preferisci mi
          sembra una inutile
          trollata)

          Allora è colpa del "web" o dell'inventore di
          internet se ci sono tanti """webmaster""" in
          circolazione? (oppure è colpa di frontpage,
          dreamweaver, joomla, wordpress, drupal, e107,
          typo3/contao, typolight e via
          dicendo)Ovvio. E' colpa di frontpage e similari.

          I programmatori che arrivano dal mondo unix
          hanno

          due pompelmi nello scroto, altro che
          gestionali

          in vb.

          è un paragone assolutamente inutile ed insensato,Ma vero.
          nel mondo commerciale non funziona allo stesso
          modo del mondo tecnico ...Per questo il mondo commerciale fa schifo.
          ci sono i
          programmatori VB ... "manovalanza sottratta al
          dissodamento campi" ... solo perché le aziende li
          cercanoLe aziende cercano programmatori con pluriennale esperienza.Ma non sono capaci di valutare le risorse.Allora le societa' di consulenza sottraggono certa gente dai campi e la rivendono come programmatore con pluriennale esperienza.Funziona cosi'.E poi il letame, invece che nei campi viene sparso nei server.

          Anche qui niente di nuovo sotto il sole.

          Le beta le chiamano nuove release.

          Le alfa le chiamano beta.

          Ed e' sempre il cliente pagante a fare il
          test
          a

          proprie

          spese.

          Poi al limite dopo un paio d'anni esce il
          service

          pack.

          Se invece di anni ne passano tre, il service
          pack

          si chiama versione successiva (e si

          paga!)

          Ma perché, nel (tuo) mondo del software funziona
          in modo diverso? Certo.Io chiamo alfa le alfa, beta le beta, release le release.
          I software che scrivi (visto
          come parli presumo tu sviluppi software) appena
          arrivano alla release 1.0 sono perfettamente
          stabili? No, ovviamente
          ...Certo che no. Ma io mica faccio pagare l'utente che faccia il test al posto mio.
          E puoi fare tutti il testing che vuoi, adottare
          tutti i metodi di sviluppo che ti piacciono (o
          no) ma non cambierà il discorso che ci saranno
          bug ... bug che alla fine li trova il
          cliente.Vero.Ma io non vado a tappezzare di manifesti le strade dicendo che il mio software e' ultrasicuro. E neppure pretendo che sia preisntallato ovunque.
          Se poi questo lo riproporzioni al fatto che si
          tratta di un software di dimensioni immense è
          normale che ci sono problemi che saltano fuori,
          trattandosi soprattutto di strumenti per
          sviluppatori.Alla fine dove vorresti arrivare?
          Quando mi trovi un'azienda software che non opera
          in questo modo ... fammelo sapere
          ^^FSF
          • pippo75 scrive:
            Re: Prevedo molti problemi

            Ovvio. E' colpa di frontpage e similari.Frontpage è dismesso da circa 10 anni, forse dimenticarlo non sarebbe male.Ma era cosi male? Visto che comunque si parla di Visual Studio, si potrebbe vedere Visual Web Developer o al limite ma si va più OT SharePoint Designer.
          • panda rossa scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            - Scritto da: pippo75

            Ovvio. E' colpa di frontpage e similari.


            Frontpage è dismesso da circa 10 anni, forse
            dimenticarlo non sarebbe
            male.Non devi dirlo a me. Devi dirlo a chi lo usa.
            Ma era cosi male? Praticamente nessun browser era in grado di visualizzare correttamente le pagine fatte con fp, tranne forse qualche versione di ie, ma non ci giuro.
            Visto che comunque si parla di Visual Studio, si
            potrebbe vedere Visual Web Developer o al limite
            ma si va più OT SharePoint
            Designer.Puoi vedere quello che vuoi. Sono sempre strumenti che fanno di tutto per ostacolare l'uso dei fogli di stile.Un webmaster non puo' prescindere dalla conoscenza di js e dei fogli di stile.
          • pippo75 scrive:
            Re: Prevedo molti problemi


            Puoi vedere quello che vuoi.
            Sono sempre strumenti che fanno di tutto per
            ostacolare l'uso dei fogli di stile.Che strano, versioni 2005, 2008 e 2010 contengono un ottimo editor di CSS, dici che sia per svalutarli e convincere a farne a meno?
            Un webmaster non puo' prescindere dalla
            conoscenza di js e dei fogli di
            stile.Eppure in Visual Web c'è un editor di Stili come ne ho visti pochi.Che versione di VW hai provato? Non fidarti di quello che dicono gli altri, molte volte con "non si può fare" vogliono dire "non so farlo".
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Prevedo molti problemi
          - Scritto da: daniele_dll
          - Scritto da: panda rossa

          Se c'e' da spezzargliela sulla testa, ti
          aiuto

          volentieri.

          I cosiddetti "sviluppatori", non sono
          nientaltro

          che manovalanza sottratta al dissodamento
          campi
          a

          mezzo zappa, convinti che 4 cavolate in VB

          significhino saper

          programmare.

          Per questo oggi siamo pieni di quei
          programmatori

          li'.

          Ringrazia sempre M$.

          Scusami se te lo dico, ma mi sembra un
          ragionamento da bambini E' panda rossa.
          (o, se preferisci mi
          sembra una inutile
          trollata)E' panda rossa.
      • pippo75 scrive:
        Re: Prevedo molti problemi

        I cosiddetti "sviluppatori", non sono nientaltro
        che manovalanza sottratta al dissodamento campi a
        mezzo zappa, convinti che 4 cavolate in VB
        significhino saper programmare.possibile, ma se il mercato cerca quello. Anche quello che mola i coltelli è sparito, la molatura la fa il manovale con la macchinetta automatica.
        Per questo oggi siamo pieni di quei programmatori
        li'. Ringrazia sempre M$.Grazie Bill che hai permesso a questi 4 gatti di fare concorrenza ai vecchi informatici in camice bianco.( grazie, ma nei limiti, qualcuno potevi evitarcelo ).
        I programmatori che arrivano dal mondo unix hanno
        due pompelmi nello scroto, altro che gestionali
        in vb.Vale anche programmatori per OS400?Ne ricordo uno che diceva di venire da os/400, come consulente, due punti cardini:- tutte variabili globali- usare solo file di database- le variabili invece che in memoria non sarebbe male mettere anche loro in un DB.Forse su AS400 questo concetto va bene, ma su un PC .......

        Se invece di anni ne passano tre, il service pack
        si chiama versione successiva (e si
        paga!)esiste visual express che è gratis.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Prevedo molti problemi

          Vale anche programmatori per OS400?
          Ne ricordo uno che diceva di venire da os/400,
          come consulente, due punti
          cardini:
          - tutte variabili globali
          - usare solo file di database
          - le variabili invece che in memoria non sarebbe
          male mettere anche loro in un
          DB.

          Forse su AS400 questo concetto va bene, ma su un
          PCAS/400 è un sistema molto particolare, il paragone è un po' estremo. Ad ogni modo, mostra LINQ a uno che programma su linux e si verrà nelle mutande. Poi ti odierà perchè tu in due righe fai quello che lui fa in 30.
          • bancai scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            - Scritto da: nome e cognome

            Vale anche programmatori per OS400?

            Ne ricordo uno che diceva di venire da os/400,

            come consulente, due punti

            cardini:

            - tutte variabili globali

            - usare solo file di database

            - le variabili invece che in memoria non sarebbe

            male mettere anche loro in un

            DB.



            Forse su AS400 questo concetto va bene, ma su un

            PC

            AS/400 è un sistema molto particolare, il
            paragone è un po' estremo. Ad ogni modo, mostra
            LINQ a uno che programma su linux e si verrà
            nelle mutande. Poi ti odierà perchè tu in due
            righe fai quello che lui fa in
            30.mi sa che questo linq è una specie di hibernate per java però fatto meglio..
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            - Scritto da: bancai
            mi sa che questo linq è una specie di hibernate
            per java però fatto
            meglio..No. Hibernate è un ORM e lo puoi paragonare all'Entity Framework.Linq è un meccanismo per introdurre query (su db SQL, su XML, su strutture in memoria, su tabelle Azure, ecc.) direttamente nel linguaggio di programmazione.
          • effeuno scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            Allora niente che non faccia già Ruby con arel:https://github.com/rails/arel#readme
          • Pescegatto scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            Ni, nel senso che con LINQ puoi farle anche su collection di (qualsiasi?) tipo (perdona la formattazione ma lo spazio è quello che è...)[code]List <MioOggetto
            lista1 = new List <MioOggetto
            ();List <MioOggetto
            lista2 = new List <MioOggetto
            ();... butta dentro dati in qualche modoList <MioOggetto
            listaOut = lista1 .Where(ogg1 =
            lista2 .FirstOrDefault(ogg2 =
            ogg1.id == ogg2.id) == null) .OrderBy(ogg =
            ogg.nome)[/code]ti ritrovi con una lista che contiene tutti gli elementi della 1 che non sono presenti nella 2, ordinati per nomeSenza avere necessità di un database sotto e senza doverti scrivere tu i vari cicli
          • panda rossa scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            - Scritto da: Pescegatto

            ti ritrovi con una lista che contiene tutti gli
            elementi della 1 che non sono presenti nella 2,
            ordinati per
            nome

            Senza avere necessità di un database sotto e
            senza doverti scrivere tu i vari
            cicliBello!Ma tu sai come funziona?Sai che cosa c'e' sotto?Sai fino a che punto puoi usare quel sistema e quando invece perde di efficienza e ti fara' scoppiare la macchina?Certe funzionalita' sono pericolosissime se messe in mani inconsapevoli.C'e' il rischio che qualcuno usi quel codice, che e' ottimo per liste dell'ordine di migliaia di oggetti, su liste da milioni di oggetti.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            - Scritto da: panda rossa
            Certe funzionalita' sono pericolosissime se messe
            in mani
            inconsapevoli.
            C'e' il rischio che qualcuno usi quel codice, che
            e' ottimo per liste dell'ordine di migliaia di
            oggetti, su liste da milioni di
            oggetti.Complesso. In pratica costruisce con combinazione di oggetti l'albero della query in memoria e poi lo traduce. Le query sono un modo semplice e intuitivo per scrivere queste combinazioni di oggetti. Non è molto diverso dalle tecniche di compilazione. Questo poi viene tradotto (nel caso di DB SQL genera SQL). Si può usare anche su liste di milioni di oggetti. Esiste anche un versione per il Parallel Framework. E si può usare su collezioni "lazy" (con le continuation per intenderci, che caricano un dato alla volta). Ovviamente alcune capacità come proiezioni, join, ecc. dipendono da ciò che sta sotto.
          • effeuno scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            In Ruby ciò è possibile grazie alle chiusure ed alle funzione del modulo Enumerator.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Prevedo molti problemi
            - Scritto da: effeuno
            Allora niente che non faccia già Ruby con arel:
            https://github.com/rails/arel#readmeAnche in Smalltalk se è per questo (e molti anni prima di Ruby).Linq soddisfa una visione un po' più ampia.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Prevedo molti problemi

        I cosiddetti "sviluppatori", non sono nientaltro
        che manovalanza sottratta al dissodamento campi a
        mezzo zappa, convinti che 4 cavolate in VB
        significhino saper
        programmare."Risolvere un problema con 4 cavolate" (e, aggiungo, "fatte velocemente") è la traduzione in linguaggio del mondo reale della professione di "sviluppatore".Spiacente di averti spoilerato quello che incontrerai il primo giorno di lavoro ...
        • panda rossa scrive:
          Re: Prevedo molti problemi
          - Scritto da: nome e cognome

          I cosiddetti "sviluppatori", non sono nientaltro

          che manovalanza sottratta al dissodamento campi
          a

          mezzo zappa, convinti che 4 cavolate in VB

          significhino saper

          programmare.

          "Risolvere un problema con 4 cavolate" (e,
          aggiungo, "fatte velocemente") è la traduzione in
          linguaggio del mondo reale della professione di
          "sviluppatore".

          Spiacente di averti spoilerato quello che
          incontrerai il primo giorno di lavoro
          ...Non preoccuparti che non mi hai spoilerato proprio niente.Ne ho gia' mandati a casa tanti, che si presentavano come "programmatori" e al primo test pratico e' emersa tutta la loro sparagestionalaggine vb.
      • luca scrive:
        Re: Prevedo molti problemi
        Ci sono sviluppatori capaci e sviluppatori non capaci, uno sviluppatore Unix non é per forza più bravo di uno che sviluppa su Windows, anche perché ciò che rende buono un progetto sono gli algoritmi e non il linguaggo. Il problema é che tu sei prevenuto e ti ritieni superiore solo perché usi qualcosa invece di un altra, se .net lo avesse sviluppato Google scommetto che avresti detto che é il miglior runtime multipiattaforma mai progettato.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Prevedo molti problemi
      - Scritto da: Lo uso da tempo
      Provare per credere....Finora nessun problema da queste parti. Di che programmi parli?
    • Lo uso da tempo scrive:
      Re: Prevedo molti problemi
      Non pensavo di scatenare tanto putiferio.Noto che pero' e' sfuggito il problema: ho un sistema che funziona correttamente dai clienti, ad un certo punto MS proporra' con Windows Update l'installazione di .Net 4.5 ed il sistema potrebbe smettere di funzionare.Con le precedenti versioni questo non succedeva perché andavano in affiancamento alle esistenti.
    • Lo uso da tempo scrive:
      Re: Prevedo molti problemi
      Non pensavo di scatenare un putiferio.La cosa che è sfuggita un po a tutti è:Tra un pò .Net 4.5 verrà proposto da Windows UpdateTra un pò molti utenti lo installerannoTra un pò alcuni utenti potrebbero scoprire che improvvisamente e senza apparente motivo alcune loro applicazioni cesseranno di funzionare correttamente.Con le precedenti versioni di .Net questo non succedeva, l'installazione di una nuova versione non modificava le versioni precedenti per cui ogni programma continuava ad usare la versione per cui era stato configurato.La 4.5 invece è una 4 + 0.5 (modifca la 4.0 e ci aggiunge delle funzionalità per win7 e successivi)Per cui è una cosa che va oltre il controllo dello sviluppatore
    • Lo uso da tempo scrive:
      Re: Prevedo molti problemi
      Non pensavo di scatenare un putiferio.La cosa che è sfuggita un po a tutti è:Tra un pò .Net 4.5 verrà proposto da Windows UpdateTra un pò molti utenti lo installerannoTra un pò alcuni utenti potrebbero scoprire che improvvisamente e senza apparente motivo alcune loro applicazioni cesseranno di funzionare correttamente.Con le precedenti versioni di .Net questo non succedeva, l'installazione di una nuova versione non modificava le versioni precedenti per cui ogni programma continuava ad usare la versione per cui era stato configurato.La 4.5 invece è una 4 + 0.5 (modifca la 4.0 e ci aggiunge delle funzionalità per win7 e successivi)Per cui è una cosa che va oltre il controllo dello sviluppatore
    • dario scrive:
      Re: Prevedo molti problemi
      - Scritto da: Lo uso da tempo
      Ebbene ho visto che diversi programmi funzionanti
      correttamente su .Net 4.0, appena arriva 4.5
      vanno in crash crashano perchè evidentemente erano programmati da schifo
Chiudi i commenti