YouTube riapre in Cina

Si moltiplicano le conferme. Ma aumentano anche i dubbi

Roma – Viene accolta con molto interesse la notizia secondo cui YouTube è nuovamente accessibile agli utenti cinesi ad una settimana dal blocco , un filtraggio dovuto alla pubblicazione sul portale del video sharing delle video-testimonianze di quanto sta accadendo in Tibet.

Perché riapre ora? Un ripensamento delle autorità cinesi? Non tutti ne sono sicuri. C’è chi sostiene che potrebbero esservi di mezzo nuovi filtri apposti sul portalone da Google: gli utenti cinesi di YouTube potrebbero trovarsi dinanzi ad uno strumento diverso da quello a cui accedono gli utenti del resto del mondo.

In particolare, si suggerisce l’introduzione di filtri che impediscano di ricercare con successo sulla “versione cinese” del portale video che abbiano nel titolo o nella descrizione la parola “Tibet”. Una censura che si estenderebbe addirittura al servizio di posta elettronica di BigG, Gmail, che secondo una testimonianza restituirebbe messaggi di errore a chi tentasse di inviare una mail caratterizzata dal termine “Tibet” o anche solo “Tib”.

Per il momento, comunque, Google non ha rilasciato comunicati ufficiali sulla questione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • di passaggio scrive:
    ma che vi ha fatto...
    il povero .net??? Cosa vi ha fatto Microsoft?? Nn lo capisco proprio! Non mi pare sensato un modo del genere di attaccare gli altri... io uso sia java che c# e vb.net (CHE NON E' AFFATTO VB6 CN QUALCHE FUNZIONE IN PIU', solo un ignorante lo può dire) e devo dire che mi trovo molto meglio cn i linguaggi .net. D'accordissimo sull'impossibilità di portarlo sotto linux e altro, ma ricordatevi che quello che usiamo sono solo strumenti che si scelgono sulla base di ciò ke si deve fare. molti invece oggi prima scelgono lo strumento e poi vedono cosa si può fare. è un approccio sicuramente poco professionale. In base a quello ke devi sviluppare, .net può rivelarsi una scelta nettamente più azzeccata rispetto ad altro, e viceversa, qndi trovo inutile e xstupidox tanto accanimento. ma si sa, l'informatica va a mode, fanatismi, ecc... e cmq si parlava soprattutto di tool di sviluppo. Beh, uso sia VS che Eclipse ed il 2° lo trovo pieno di bug... lo uso all'interno di un'azienda, nn per programmare l'agendina elettronica, sia chiaro e qndo nn va qlcosa la frase "chiudi e riavvia eclipse" spesso suona bene.Due parole anche su Access... dipende COSA devi fare... se hai la piccola applicazione da scrivania in locale direi che Access può andare benissimo e che troverei assurdo anzi installare roba più consistente.Saluti e buona meditazione.
    • .net scrive:
      Re: ma che vi ha fatto...
      finalmente, sto lottando da oggi con questa gente.... Benvenuto
    • anonimo bastardo scrive:
      Re: ma che vi ha fatto...
      - Scritto da: di passaggio
      il povero .net??? Cosa vi ha fatto Microsoft?? Nn
      lo capisco proprio! Non mi pare sensato un modo
      del genere di attaccare gli altri... io uso sia
      java che c# e vb.net (CHE NON E' AFFATTO VB6 CN
      QUALCHE FUNZIONE IN PIU', solo un ignorante lo
      può dire) e devo dire che mi trovo molto meglio
      cn i linguaggi .net. D'accordissimo
      sull'impossibilità di portarlo sotto linux e
      altro, ma ricordatevi che quello che usiamo sono
      solo strumenti che si scelgono sulla base di ciò
      ke si deve fare. molti invece oggi prima scelgono
      lo strumento e poi vedono cosa si può fare. è un
      approccio sicuramente poco professionale. In base
      a quello ke devi sviluppare, .net può rivelarsi
      una scelta nettamente più azzeccata rispetto ad
      altro, e viceversa, qndi trovo inutile e
      xstupidox tanto accanimento. ma si sa,
      l'informatica va a mode, fanatismi, ecc...

      e cmq si parlava soprattutto di tool di sviluppo.
      Beh, uso sia VS che Eclipse ed il 2° lo trovo
      pieno di bug... lo uso all'interno di un'azienda,
      nn per programmare l'agendina elettronica, sia
      chiaro e qndo nn va qlcosa la frase "chiudi e
      riavvia eclipse" spesso suona
      bene.
      Due parole anche su Access... dipende COSA devi
      fare... se hai la piccola applicazione da
      scrivania in locale direi che Access può andare
      benissimo e che troverei assurdo anzi installare
      roba più
      consistente.
      Saluti e buona meditazione.in parte hai ragione in parte no ...io penso che programmare solo con linguaggi e rad MSimpigrisce e alla lunga ci si da la zappa sui piediqualche anno fa ms disse che voleva entrare nel modo dell'office automation , non per fare cose ad alto livello tipo sap ...ma proprio per fare i gestionalitipo zucchetti,buffetti per intenderci quando questo avverrà (se) voglio vedere se vi farà piacere perdere il posto di lavoro per una multinazionale che fa fare il gestionale su misura in India ...voi direte :"è il mercato bellezza !!"Manco per il cavolo è il monopolio e la speculazione PIRLA !!Guardate i Tool Borland (i migliori fino a pochi anni fa) massacrati e in via di estinzione per via della concorrenza sleale Microsoft
      • .net scrive:
        Re: ma che vi ha fatto...
        dai parlami un po' di questa concorrenza sleale a Borland.. SOno curioso
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: ma che vi ha fatto...
          - Scritto da: .net
          dai parlami un po' di questa concorrenza sleale a
          Borland.. SOno curiosoVedi?Lo dicevo io che di programmazione sei a digiuno...
    • Guardian scrive:
      Re: ma che vi ha fatto...
      Ma vai a lavorare troll e pure barbone!
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: ma che vi ha fatto...
      - Scritto da: di passaggio
      vb.net (CHE NON E' AFFATTO VB6 CN
      QUALCHE FUNZIONE IN PIU', solo un ignorante lo può dire)Solo perchè il codice vb6 dev'essere totalmente riscritto. All'insegna della portabilità del codice.
      e devo dire che mi trovo molto meglio cn i linguaggi .net. Questo non dimostra nulla.
      D'accordissimo sull'impossibilità di portarlo sotto linux e
      altro, ma ricordatevi che quello che usiamo sono solo strumentiChe t'impediscono di usare il tuo codice su un'altra piattaforma.
      oggi prima scelgono lo strumento e poi vedono cosa si può fare.
      è un approccio sicuramente poco professionale.Per questo tu hai scelto 'i linguaggi .net'? Cioè hai scelto uno strumento di sviluppo che ti lega totalmente. Non mi sembra affatto un esempio di professionalità.
      In base a quello ke devi sviluppare, .net può rivelarsi
      una scelta nettamente più azzeccata rispetto ad altroNon credo. Per far cosa, per esempio?
      direi che Access può andare benissimo e che troverei assurdo
      anzi installare roba più consistente.Ti sei giocato la credibilità di programmatore. Solo un ingenuo può dire stupidaggini simili. Non sei un professionista.
      • .net scrive:
        Re: ma che vi ha fatto...
        Non sta a te dire chi è professionista e chi no. Ti ripeto siamo legati ad una tecnpologia che funziona sul 95% dei pc. E se in giro nelle varie aziende, queste persone le cercano ci sarà un perchè.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: ma che vi ha fatto...
          - Scritto da: .net
          Non sta a te dire chi è professionista e chi no.Ma sta a me dire le mie impressioni.
          Ti ripeto siamo legati ad una tecnpologiaSEI legato ad UNA tecnologia. Ciò non è professionale.
          in giro nelle varie
          aziende, queste persone le cercano ci sarà un perchè.I clienti cercano il prodotto che funziona, non il metodo con cui è realizzato... ma davvero hai mai lavorato nell'IT?
        • dont feed the troll scrive:
          Re: ma che vi ha fatto...
          - Scritto da: .net
          Non sta a te dire chi è professionista e chi no.
          Ti ripeto siamo legati ad una tecnpologia che
          funziona sul 95% dei pc. E se in giro nelle varie
          aziende, queste persone le cercano ci sarà un
          perchè.Sarà che io non scrivo codice che deve girare su pc......esiste ancora codice che gira su pc?
      • di passaggio scrive:
        Re: ma che vi ha fatto...
        senti aleksfalcone dei miei stivali, certe cose te le tieni per te... leggo spesso i tuoi commenti. sei solo un fazioso, qndi ciò che dici, specie se detto in certi termini, lascia il tempo che trova. sì io sviluppo software che posso benissimo fare in .net e nn mi pare che questa scelta sia sinonimo di scarsa professionalità. Ma tu questo nn lo puoi capire. Per quanto riguarda Access idem. Se non sai leggere o leggi un rigo sì e uno no nn è colpa mia. Ti ho già detto per fare cosa.Saluti.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: ma che vi ha fatto...
          - Scritto da: di passaggio
          senti aleksfalcone dei miei stivaliNon sono mica un calzolaio.E poi gli stivali sono fuori moda, aggiornati.
          certe cose te le tieni per te... Perché? Vuoi porre censure? Hai finito gli altri argomenti?
          leggo spesso i tuoi commenti. Ma non mi pare che tu abbia imparato nulla.
          sei solo un faziosoIn che senso? Perché non la penso come te? Suvvia, sii serio...
          qndi ciò che dici, specie se detto in certi termini,Quali termini? Sono troppo difficili? Vuoi parole più semplici?
          sì io sviluppo software che posso
          benissimo fare in .net e nn mi pare che questa
          scelta sia sinonimo di scarsa professionalità.Mai detto questo. Hai capito male. Sei troppo accecato dalla faziosità per capirlo. Calmati e rileggi con attenzione. E' il rifiuto di considerare alternative ad essere poco professionale.
          Per quanto riguarda Access idem. Se non sai leggere
          o leggi un rigo sì e uno no nn è colpa mia. Ti ho già
          detto per fare cosa.Lo vedi che non sei un programmatore? Ancora con questa storia di Access. Non posso che confermare quello che ho già scritto.
          • di passaggio scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            con questo ti sei dato la zappa sui piedi, dimostrando quanto poco vali come persona. Non rifiuto niente, difatti come scrivo nuovamente sviluppo anche in java. sei tu che rifiuti molte cose.saluti. complimenti per l'ironia.PS: nn c'è molto da imparare da te cmq... cala le ali!
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            - Scritto da: di passaggio
            con questo ti sei dato la zappa sui piedi,
            dimostrando quanto poco vali come persona. Non mi pare un'argomento razionale per dimostrare le tue affermazioni. Somiglia più al tentativo di spostare l'attenzione all'attacco personale. Dimostri di aver torto, in questo modo.Pensavo potessi far meglio di così... ti avevo sopravvalutato.
            Non rifiuto niente, difatti come scrivo nuovamente
            sviluppo anche in java. Non ho detto il contrario. Rileggi con calma.
            sei tu che rifiuti molte cose.Per esempio?
            complimenti per l'ironia.E' una delle mie migliori qualità. Oltre alla profonda conoscenza del mio mestiere.
            PS: nn c'è molto da imparare da te cmq... Non dire così, tutti possono imparare. Persino tu.
          • di passaggio scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            ahahaha!!! fai proprio ridere!!! :-)tu nn sottovaluti o sopravvaluti nessuno..sopravvaluti notevolmente te stesso!!!se sai fare il tuo mestiere dovrebbero essere gli altri a dirlo. Cmq l'attacco personale è stato mosso da te... come del resto fai sempre e con tutti...spiacente, hai toppato.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            - Scritto da: di passaggio
            tu nn sottovaluti o sopravvaluti nessuno..Mi sa che non hai capito nulla. Ti ho sopravvalutato, e di tanto.
            se sai fare il tuo mestiere dovrebbero essere gli
            altri a dirlo.Lo dicono, infatti. Ed aumentano le entrate.
            Cmq l'attacco personale è stato mosso da te...Lo vedi che non hai capito?
            come del resto fai sempre e con tutti...Ma tu non eri di passaggio? Mi sa che ti sbagli. Mi confondi con qualche altro. Io mostro delle verità, non impongo opinioni.
          • di passaggio scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            nn hai capito, nn hai capito... ma fammi il piacere... patetico. nn ha senso perdere tempo cn te.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            - Scritto da: di passaggio
            nn hai capito, nn hai capito... ma fammi il piacere... Vuoi che ti dica bravo?Se non capisci cosa ti aspetti, che riscriva di nuovo tutto?
          • di passaggio scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            :-) un vero cabarettista!
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            - Scritto da: di passaggio
            :-) un vero cabarettista!Finalmente l'hai detta giusta.Nel tempo libero faccio teatro. Da dodici anni.
          • di passaggio scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            sì l'avevo letto in quell'accozzaglia di notizie...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            - Scritto da: di passaggio
            sì l'avevo letto in quell'accozzaglia di notizie...Quali?
    • iLuke scrive:
      Re: ma che vi ha fatto...
      sono daccordo con te sul fatto che sia necessario scegliere gli strumenti più adatti a quello che si va a realizzare. Ma questo discorso è valido quando ci sono differenze tecnologiche tra diverse piattaforme, tali da giustificare uno studio di quale tecnologia sia migliore. Ovviamente questo non è un discorso che regge in caso di applicazioni semi-professionali, o per PMI. In quel caso, permettimi di dirlo, è una razzata stare lì a dire, .net è meglio perchè devo farlo su windows. I gestionali che devono girare su Windows si possono tranquillamente scrivere in java, e se sai programmare ottieni delle ottime prestazioni. Inoltre non ha senso dire "access" va bene se il progetto è piccolo. Che cavolo significa? Useresti una barca piena di buchi solo perchè devi fare una breve attraversata??? mysql è leggerissimo, di gran lunga più prestante di access, e, inoltre non ti vincola a nessuna tecnologia sottostante.Se mi dite che vi piace "sparare gestionali" allora .net è un'opzione, anche se posso assicurarvi che con i giusti strumenti si "spara" un gestionale in pochissimo tempo anche in java (vedi hibernate, jfreechart, ireport, etc etc)
      • di passaggio scrive:
        Re: ma che vi ha fatto...
        nn mi sn spiegato.io apprezzo soprattutto la semplicità di .net.Access è un file che puoi portarti dietro con l'applicazione. Nn hai bisogno di installare e far configurare DBMS più "grossi" e "complessi"... suvvia, siamo seri. che buchi ci vuoi?? di certo nn lo sto usando per applicazioni che operano in rete... io nn dico che .net è meglio xkè devo farlo su windows... dico che per me è molto più semplice da usare, che mi consente di ottenere quello che mi serve e che me ne frego del cliente che perdo ogni 100 xkè ha il mac.ciao.(almeno cn te fa piacere parlare, qsta è una conversaz civile)
        • di passaggio scrive:
          Re: ma che vi ha fatto...
          java6, appunto... se sviluppi in .net da prima ke fai, cambi linguaggio? anche in .net cmq si trovano librerie, sicuram meno ma qlcosa si trova. prima però avevi parlato di MySql :-)E se ti dicessi io che Java è molto "antipatico" da usare xkè troppo fortemente tipizzato? tanto per fare un esempio cmq...
          • iLuke scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            - Scritto da: di passaggio
            java6, appunto... se sviluppi in .net da prima ke
            fai, cambi linguaggio? anche in .net cmq si
            trovano librerie, sicuram meno ma qlcosa si
            trova. prima però avevi parlato di MySql
            :-)
            E se ti dicessi io che Java è molto "antipatico"
            da usare xkè troppo fortemente tipizzato? tanto
            per fare un esempio
            cmq...si avevo parlato di mysql come soluzione ottima...cmq se mi dicessi questo ti risponderei che col binding dinamico non sento il problema della forte tipizzazione...:)
          • di passaggio scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            ma sviluppando, spesso sei costretto a fare voli pindarici particolari...cmq credo sia pacifico che la semplicità di Vb.net nn sia paragonabile.Già C# si avvicina troppo a java per i miei gusti... parlo proprio a livello di sintassi.Sia chiaro, nn sto dicendo che java fa schifo, anzi... dico solo che nn mi pare il caso di sparare su .net e "schifarlo" solo xkè nn fa tendenza (xkè di qsto spesso si tratta).ciao.
          • iLuke scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            - Scritto da: di passaggio
            ma sviluppando, spesso sei costretto a fare voli
            pindarici
            particolari...
            cmq credo sia pacifico che la semplicità di
            Vb.net nn sia
            paragonabile.
            Già C# si avvicina troppo a java per i miei
            gusti... parlo proprio a livello di
            sintassi.
            Sia chiaro, nn sto dicendo che java fa schifo,
            anzi... dico solo che nn mi pare il caso di
            sparare su .net e "schifarlo" solo xkè nn fa
            tendenza (xkè di qsto spesso si
            tratta).
            ciao.boh, penso che sia solo questione di abitudini io trovo vb molto più incasinato per certi versi (vedi thread) rispetto a java, ma credo che sia del tutto soggettivo. Io comunque evito .net perchè non vedo l'utilità di un linguaggio con VM che non sia multipiattaforma. Giustifico il doppiopasso solo in nome di questa "conquista" altrimenti si può tranquillamente andare di c++
          • di passaggio scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            tranquillamente andare di c++ è un'affermazione abbastanza pesante :-)tranquillamente saran punti di vista forse :-Pa me nn importa il multipiattaforma... mai messo mani nè a linux nè a mac (e avrei intenzione di nn mettercene mai).dai la sintassi proprio?? solo solo che hai "end if", "next", "end function" al posto di "}", "}" e "}" ^_^
          • iLuke scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            no non è per la sintassi, quella la conosco (ho iniziato a programmare in vb5 per passione) è proprio questione di come .net gestisce il multithreading, trovo molto + comodo ed intuitivo come lo fa java, ma ripeto, credo sia davvero una questione di organizzazione mentale personale, per quanto riguarda il c++, ho iniziato a metterci mano quando avevo 16 anni, quindi mi viene normale aggiungerci "tranquillamente" davanti :D
          • di passaggio scrive:
            Re: ma che vi ha fatto...
            a me i thread finora nn sn pressocchè mai serviti... qndi nn so... spero di nn averci mai a ke fare cn c++ :-P
  • masaniello scrive:
    altro da installare
    sto usando RSSOwl che necessita della piattaforma Eclipse per funzionare (e ne sono pienamente soddisfatto). Tuttavia mi da fastidio dover installare altri megabyte.
  • .net scrive:
    vstudio
    Sviluppo applicazioni esclusivamente per windows, gli affari vanno bene.
    • Giambo scrive:
      Re: vstudio
      - Scritto da: .net
      Sviluppo applicazioni esclusivamente per windows,
      gli affari vanno
      bene.Interessantissimo :D !!
    • Mr.Mechano scrive:
      Re: vstudio
      Non penserai di poterti presentare nel settore Finanza e TLC con .NET?Per esempio i sistemi di trading online collegati contemporaneamente a Nasdaq, NYSE, borse italiane ed estere sfruttano reti con messaggistica e code Multicast usando SOA e sono interamente scritti in Java dove ci sono i migliori strumenti di questo tipo. Soprattutto Websphere MQ.Pensi si possa fare altrettanto in .NET e che abbia la stessa stabilità dei server Solaris/Linux/AIX usati per gli scopi di cui sopra?Ti dico immediatamente che se nomini Windows in tali settori di applicazione ti ridono in faccia, soprattutto per la sua scarsa stabilità.Con Windows e .NET resti inesorabilmente legato al mercato semi-professionale e ai piccoli business delle PMI.Nel datacenter della banca dove lavoro su 3600 server ogni due settimane c'è da "abbottonare" (in gergo andare a riavviare fisicamente una macchina premendo il tasto reset o spegnendola e riaccendendola), tale macchina è quasi sempre un Windows Server (2000 o 2003). Le sole volte in cui è stato uno Unix erano errori hardware gravi.E questo ancora nel 2008, dove si pensava che ormai Windows ultrapatchato e aggiornato avesse raggiunto una stabilità decente.
      • Pitone scrive:
        Re: vstudio
        Ognuno ha la sua esperienza però, perdonami, generalizzare e sostenere che tutto il resto nel mondo banche e finanza è accettato ma Windows proprio no mi pare un'esagerazione!Sappiamo tutti com'è fatto Windows, ha limiti e pregi ma è diffuso in tutte le organizzazioni grandi e piccole che siano. Poi che ci piaccia o meno, che sia perfetto o no è un'altro discorso ma non trasformiamo qualche esperienza personale o qualche notizia specifica in "dati di settore"...
        • Mr.Mechano scrive:
          Re: vstudio
          Dove c'è Windows ci sono solo dolori, in tutti i settori in cui c'è bisogno di affidabilità.Windows si pensava avrebbe ridotto i costi in tutti i settori eppure integrarlo con Unix è ancora costoso. Ma qui più per volere di M$ che a malapena è compatibile con se stessa...I programmatori VB e .NET costano un piatto di pasta? Eppure quello che tirano fuori non è lontanamente paragonabile alle applicazioni che sono alle fondamenta dei settori più importanti e che girano quasi tutte su mainframe e Unix e non sono fatte in Basic Visuali... :)MSSQL è migliore di MySQL?Può darsi ma resta il fatto che il suo SQL è anni luce indietro a quello di MySQL anche quando si deve fare un semplice LIMIT dei risultati per paginarli.Stendiamo un velo pietoso sulla virtualizzazione. Windows come Host non va un ca%%o...Windows poi è legato inesorabilmente a x86, e su questa piattaforma non esistono ancora tecnologie di partizionamento valide come quelle degli IBM Squadron, di nPars di HP o delle partizioni di una Sunfire. E su tutte quelle architetture oltre ai loro Unix proprietari ci gira benissimo anche Linux.Vuoi che mettiamo a confronto i linguaggi? .NET è un framework UNO. Solo per PHP ne esistono 40 e non mettiamoci anche Java, Ruby e Python o le nuove estensioni per Perl.In quali settori vuoi entrare con Windows? Quali lavori di una certa improtanza speri di poter prendere con Windows?Quali livelli retributivi speri di poter raggiungere conoscendo solo Windows e .NET?Non nego che ce ne possano essere, ma me ne indicheresti qualcuno dei livelli di quelli che trovi nelle TLC e nel mondo della Finanza quando conosci bene gli application server di Oracle, e gli strumenti Java di IBM e Sun?
      • CSOE scrive:
        Re: vstudio
        - Scritto da: Mr.Mechano
        Non penserai di poterti presentare nel settore
        Finanza e TLC con .NET?Ma menti sapendo di mentire ? NASDAQ : Mission-Critical, Real-Time Quote Applicationshttp://www.microsoft.com/casestudies/casestudy.aspx?casestudyid=48844London Stock Exchange http://www.microsoft.com/casestudies/casestudy.aspx?casestudyid=200042http://www.microsoft.com/casestudies/search.aspx?ProTaxID=1734&IndTaxID=1573
        Nel datacenter della banca dove lavoro su 3600
        server ogni due settimane c'è da "abbottonare"
        (in gergo andare a riavviare fisicamente unaIn posti dove non si usa "abbottonare" come termine tecnico i server stanno su, sempre. Forse dovrebbero chiamare persone in grado di installare e gestire bene un server windows, ma si sa, siamo in Italia.
        • Linaro scrive:
          Re: vstudio
          - Scritto da: CSOE
          Ma menti sapendo di mentire ?

          NASDAQ : Mission-Critical, Real-Time Quote
          Applications

          http://www.microsoft.com/casestudies/casestudy.asp

          London Stock Exchange
          http://www.microsoft.com/casestudies/casestudy.aspEh eh, Mr.Mechano-blablabla ha smesso di blaterare...
          • Mr.Mechano scrive:
            Re: vstudio
            Ahahahhah LO SAI IL PERCHÉ DELLA MIA TEMPORANEA ASSENZA?Sono appena andato in cella est a riavviare un Dell PowerEdge 6400 con Windows Server 2003 Enterprise Edition in cui si era incriccata l'applicazione di un lettore smart card per l'accesso alla macchina e l'esecuzione di svariate operazioni amministrative.
        • Mr.Mechano scrive:
          Re: vstudio
          Oste com'è il vino buono?Un'applicazione marginale in un'infrastruttura che ha migliaia di macchine e per forza di cose c'è stato un periodo in cui s'è fatta convincere a comprare Winzozz e svilupparci un paio di applicazioni, viene presa da Micro$oft come esempio della qualità e affidabilità di Windows?Non hai idea di quali bestemmie che si tirano dalle mie parti (uno dei più grandi gruppi bancari italiani) sulle applicazioni Windows e la loro stabilità...Ma poi parli di qualità degli amministratori Windows... Ma come anche lì ci vogliono amministratori super-skillati, e non doveva essere amministrabile anche da un bambino a tutto vantaggio del TCO?
          • CSOE scrive:
            Re: vstudio

            Un'applicazione marginale in un'infrastruttura
            che ha migliaia di macchine e per forza di coseForse non ci siamo capiti o non sai leggere l'inglese :http://www.windowsfs.com/eNews/tabid/112/articleType/ArticleView/articleId/933/Securities-NASDAQ-Migrates-to-SQL-Server-2005.aspxTanto per fare qualche nome NASDAQ, Merryl Linch, Terra Server, Sky Server e Hilton si basano interamente MS.
            Non hai idea di quali bestemmie che si tirano
            dalle mie parti (uno dei più grandi gruppi
            bancari italiani) sulle applicazioni Windows e la
            loro stabilità...Meno bestemmie e più professionalità aiutano.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: vstudio
          - Scritto da: CSOE
          - Scritto da: Mr.Mechano

          Non penserai di poterti presentare nel settore

          Finanza e TLC con .NET?

          Ma menti sapendo di mentire ?

          NASDAQ : Mission-Critical, Real-Time Quote
          Applications

          http://www.microsoft.com/casestudies/casestudy.aspDovresti informarti da fonti affidabili: i server RT del NYSE sono equipaggiati con HP-UX ed è iniziata una migrazione a Red-Hat.
          In posti dove non si usa "abbottonare" come
          termine tecnico i server stanno su, sempre.Se non sono Microsoft.Lavoro proprio in area Finanza, nel CED di un gruppo bancario. I sistemi utilizzati sui server sono AIX, Solaris e Red-Hat. Ci sono anche server Windows 2003 in posizioni meno critiche, ma per garantirne il funzionamento devono essere riavviati almeno settimanalmente.
          • CSOE scrive:
            Re: vstudio

            Dovresti informarti da fonti affidabili: i serverIo ?
            RT del NYSE sono equipaggiati con HP-UX ed è
            iniziata una migrazione a Red-Hat.NYSE NASDAQ Che quasi tutte le applicazioni in ambito bancario siano su UNIX e MainFrame è noto. Che sia un problema tecnologico è falso.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: CSOE

            Dovresti informarti da fonti affidabili: i
            server

            Io ?sì.
            NYSE NASDAQ NASDAQ è una parte del listino titoli.NYSE indica l'intera struttura della borsa di New York. NASDAQ compreso.
            Che quasi tutte le applicazioni in ambito
            bancario siano su UNIX e MainFrame è noto. Che
            sia un problema tecnologico è falso.Windows Server non è tecnologicamente in grado di sostituire Unix sui server RT e nei servizi critici. Tanto meno avvicinarsi al settore Mainframe. In ogni architettura 'mista', i servizi che girano su server Windows sono considerati 'punto di debolezza' dell'intera architettura, e sono quelli soggetti a blocchi improvvisi. Questa è la realtà quotidiana che affronto nel mio lavoro.
          • CSOE scrive:
            Re: vstudio

            NASDAQ è una parte del listino titoli.
            NYSE indica l'intera struttura della borsa di New
            York. NASDAQ compreso.Semplicemente non è vero, sono società e borse distinte e separate. Una, la più moderna, gira con sqlserver e windows. Recentemente ha ascuistato la London Stock Exchange e la American Stock Exchange, grazie anche alla sua superiorità tecnologica (http://www.nasdaq.com/newsroom/stats/Performance_Report.stm#item_2)Ma se non ci credi puoi informarti.http://en.wikipedia.org/wiki/Nysehttp://en.wikipedia.org/wiki/NASDAQE' da questi piccoli indizzi che si capisce l'affidabilità delle fonti che sparano e sparano e sparano sentenze.
          • CSOE scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: CSOE

            NASDAQ è una parte del listino titoli.

            NYSE indica l'intera struttura della borsa di
            New

            York. NASDAQ compreso.

            Semplicemente non è vero, sono società e borse
            distinte e separate. Una, la più moderna, gira
            con sqlserver e windows. Recentemente ha
            acquistato la London Stock Exchange e la American
            Stock Exchange, grazie anche alla sua superiorità
            tecnologica
            (http://www.nasdaq.com/newsroom/stats/Performance_

            Ma se non ci credi puoi informarti.

            http://en.wikipedia.org/wiki/Nyse

            http://en.wikipedia.org/wiki/NASDAQ


            E' da questi piccoli indizzi che si capisce
            l'affidabilità delle fonti che sparano e sparano
            e sparano
            sentenze.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: CSOE
            Semplicemente non è vero, sono società e borse
            distinte e separate. Società distinte, certo, ma entrambe dello stesso complesso. Se vuoi chiamalo 'Wall Street'. La reale separazione risale solo agli anni '90, anche se NASDAQ esiste dal 1971. Sulla 'superiorità tecnologica' delle soluzioni Windows SQLServer, le tue affermazioni sono semplicemente infondate. La realtà è quella che vedo ogni giorno per otto ore. Altro che 'sentenze'.
          • CSOE scrive:
            Re: vstudio

            Società distinte, certo, ma entrambe dello stesso
            complesso. Se vuoi chiamalo 'Wall Street'. LaWall Street è la strada dove ha sede il NYSE.Che cosa significa complesso ? Gruppo vorrai forse dire.. se si trovami fonti che lo comprovano.
            Sulla 'superiorità tecnologica' delle soluzioni Windows Il NASDAQ ha maggiori prestazioni, sono dati certi, ricontrabili, non esperienze tue personali.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: CSOE
            Il NASDAQ ha maggiori prestazioni, sono dati
            certi, ricontrabili, non esperienze tue
            personali.Puoi provarlo?Io lavoro su diverse piattaforme server di differenti fornitori, e quello che vedo ogni giorno è reale, non fantasie.
          • brusuillis scrive:
            Re: vstudio
            INDIZZI non si scrive con una Z sola?
          • re migio scrive:
            Re: vstudio


            Lavoro proprio in area Finanza, nel CED di un
            gruppo bancario. I sistemi utilizzati sui server
            sono AIX, Solaris e Red-Hat. Ci sono anche server
            Windows 2003 in posizioni meno critiche, ma per
            garantirne il funzionamento devono essere
            riavviati almeno
            settimanalmente.confermo anch'io, in applicazioni critiche windows e' praticamente bandito, e' possibile che venga utilizzato laddove ci siano precisi accordi commerciali come nella banca dove lavoro ma vi assicuro che NESSUN architetto IT con gli attributi utilizzerebbe server windows avendo carta bianca sull'infrastruttura hw/sw.. io in primis
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: re migio
            confermo anch'io, in applicazioni critiche
            windows e' praticamente bandito, e' possibile che
            venga utilizzato laddove ci siano precisi accordi
            commerciali come nella banca dove lavoro Vero. Da noi c'è una parte dell'architettura costituita da servizi realizzati esclusivamente per girare su server Windows, per cui non se ne può fare a meno. Tutto il resto, ove possibile, gira su Solaris.
      • Ramhon scrive:
        Re: vstudio
        - Scritto da: Mr.Mechano
        Non penserai di poterti presentare nel settore
        Finanza e TLC con
        .NET?

        Per esempio i sistemi di trading online collegati
        contemporaneamente a Nasdaq, NYSE, borse italiane
        ed estere sfruttano reti con messaggistica e code
        Multicast usando SOA e sono interamente scritti
        in Java dove ci sono i migliori strumenti di
        questo tipo. Soprattutto Websphere
        MQ.

        Pensi si possa fare altrettanto in .NET e che
        abbia la stessa stabilità dei server
        Solaris/Linux/AIX usati per gli scopi di cui
        sopra?

        Ti dico immediatamente che se nomini Windows in
        tali settori di applicazione ti ridono in faccia,
        soprattutto per la sua scarsa
        stabilità.

        Con Windows e .NET resti inesorabilmente legato
        al mercato semi-professionale e ai piccoli
        business delle
        PMI.

        Nel datacenter della banca dove lavoro su 3600
        server ogni due settimane c'è da "abbottonare"
        (in gergo andare a riavviare fisicamente una
        macchina premendo il tasto reset o spegnendola e
        riaccendendola), tale macchina è quasi sempre un
        Windows Server (2000 o 2003). Le sole volte in
        cui è stato uno Unix erano errori hardware
        gravi.
        E questo ancora nel 2008, dove si pensava che
        ormai Windows ultrapatchato e aggiornato avesse
        raggiunto una stabilità
        decente.parli così solo perchè ti stai cagando addosso dalla stabilità e dal successo di .Netma vedi... qui nessuno vuole farti estinguere, nessuno ce l'ha con i javisti e i sistemisti unix, al massimo sembrerebbe il contrarioergo, stai tranquillo e fai la nanna, anzichè delirare con argomentazioni oltretutto fuori tema
        • Pollo scrive:
          Re: vstudio
          - Scritto da: Ramhon
          parli così solo perchè ti stai cagando addosso
          dalla stabilità e dal successo di
          .NetIl problema è proprio qui: .NET è stabile e funziona bene, peccato che un Win2003 si pianti perchè al 99% è realizzato con tecnologia COM, con librerie che si porta dietro dal Win95 e si appoggia sul quel dannato registro di sistema!Le aziende serie adottano una tecnologia dopo aver valutato l'intero pacchetto (server, sistema operativo, interoperabilità, garanzie di compatibilità in futuri upgrade, ecc)... tutti punti a sfavore di MS!Tu compreresti un'auto solo perchè ha una bella autoradio?
    • .net scrive:
      Re: vstudio
      E' proprio quello che dico. Io credo che .net lo possa sostituire tranquillamente Java su Windows. Con l'uscita del framework 3.5 è da pazzi non usarlo. Chi di voi ha provato la figata di Linq?
      • Mr.Mechano scrive:
        Re: vstudio
        Somiglia parecchio all'oggettificazione delle tabelle di database che fa Ruby on Rails e i suoi metodi che ci eseguono operazioni sopra astraendole dal linguaggio SQL.Ma una domanda, nonostante sia così strafigo, che te ne fai se gira solo su Windows?Che senso ha sostituire Java con .NET e non poter far girare più su altri sistemi operativi?E non ultimo il fatto che la maggior parte delle applicazioni enterprise in Java sono motori di trattamento di dati e comunicazioni inter-protocollo, non sono interfaccine per GUI come quelle che si fanno con .NET e le DirectX...Che integrazione ha .NET con SOA e con i protocolli per applicazioni su reti multicast, tanto per riprendere un esempio che ho fatto prima?
        • Pollo scrive:
          Re: vstudio
          - Scritto da: Mr.Mechano
          E non ultimo il fatto che la maggior parte delle
          applicazioni enterprise in Java sono motori di
          trattamento di dati e comunicazioni
          inter-protocollo, non sono interfaccine per GUI
          come quelle che si fanno con .NET e le
          DirectX...

          Che integrazione ha .NET con SOA e con i
          protocolli per applicazioni su reti multicast,
          tanto per riprendere un esempio che ho fatto
          prima?Infatti MS va solo bene per applicativi client o piccole applicazioni server non critiche.Per il resto è molto meglio orientarsi su altre tecnologie.Inoltre MS non fornisce piattaforme ad alte performance (Win2003 gira da schifo su Itanium (rotfl) )... che ne ha bisogno usa i server SUN!
        • Yokan scrive:
          Re: vstudio
          - Scritto da: Mr.Mechano
          Somiglia parecchio all'oggettificazione delle
          tabelle di database che fa Ruby on Rails e i suoi
          metodi che ci eseguono operazioni sopra
          astraendole dal linguaggio
          SQL.

          Ma una domanda, nonostante sia così strafigo, che
          te ne fai se gira solo su
          Windows?

          Che senso ha sostituire Java con .NET e non poter
          far girare più su altri sistemi
          operativi?

          E non ultimo il fatto che la maggior parte delle
          applicazioni enterprise in Java sono motori di
          trattamento di dati e comunicazioni
          inter-protocollo, non sono interfaccine per GUI
          come quelle che si fanno con .NET e le
          DirectX...

          Che integrazione ha .NET con SOA e con i
          protocolli per applicazioni su reti multicast,
          tanto per riprendere un esempio che ho fatto
          prima?ultimamente c'è una maniacale ma alquanto fantasiosa moda del multipiattaformasi può dire tutto quello che vuole, ma resta il fatto che un buon prodotto va progettato su una specifica piattaforma, altrimenti sarà sempre un pasticcio inutilizzabiletu lavori su unix e io lavoro su windows, lui lavora su linux ed essi lavorano su solaris...Oh uomo libero... perchè ciò ti da tanto fastidio?
          • bi biiii scrive:
            Re: vstudio

            si può dire tutto quello che vuole, ma resta il
            fatto che un buon prodotto va progettato su una
            specifica piattaforma, altrimenti sarà sempre un
            pasticcio
            inutilizzabileTi rendi conto della stupidaggine che hai scritto?Di solito argomento almeno con qualche link mastavolta me ne infischio, penso che tutti possanofacilmente inquadrare prodotti multipiattaformadi grande successo, sia open che closed.
            Oh uomo libero... perchè ciò ti da tanto fastidio?Danno piu' fastidio le affermazioni campate in aria.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: vstudio

            ultimamente c'è una maniacale ma alquanto
            fantasiosa moda del
            multipiattaformaE finalmente direi! Non è una moda, una necessità! Non c'è solo un sistema operativo oggi e i mezzi per produrre software multipiattaforma ci sono, quindi perchè non usarli?
            si può dire tutto quello che vuole, ma resta il
            fatto che un buon prodotto va progettato su una
            specifica piattaforma, altrimenti sarà sempre un
            pasticcio
            inutilizzabileE perchè mai? Se è fatto bene funzionerà bene su tutte le piattaforme, quanti prodotti ci sono multipiattaforma? Firefox, Thunderbird, OpenOffice e tutti i grossi software Java non mi sembra siano dei pasticci inutilizzabili!
            tu lavori su unix e io lavoro su windows, lui
            lavora su linux ed essi lavorano su
            solaris...E restano tutti nel loro mondo isolato? Io lavoro su linux con java, ma il mio software può girare anche sul tuo Windows e su Mac. Tu lavori su Windows in Visual Basic e il tuo software gira solo ed esclusivamente su Windows. Cosa è meglio secondo te?
            Oh uomo libero... perchè ciò ti da tanto fastidio?Perchè se voglio usare il software X devo per forza usare il sistema operativo per cui è stato scritto, mentre magari io ne uso un altro. Ripeto, oggi i mezzi ci sono in abbondanza per sviluppare multipiattaforma, non usarli significa essere dipendenti di un sistema operativo e di un modo di fare.Finalmente, col multipiattaforma, il sistema operativo da requisito diventa un'opzione.TAD
          • CSOE scrive:
            Re: vstudio

            E finalmente direi! Non è una moda, una
            necessità! Non c'è solo un sistema operativo oggi
            e i mezzi per produrre software multipiattaforma
            ci sono, quindi perchè non usarli?Ci sono vantaggi e svantaggi.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: vstudio

            Ci sono vantaggi e svantaggi.Come in ogni cosa, è chiaro, ma personalmente fatico a individuarli questi svantaggi.TAD
          • Mr.Mechano scrive:
            Re: vstudio
            Guarda ti dico che nelle banche e nelle TLC passano i commerciali di tutte le principali aziende produttrici di server e sistemi operativi. Più o meno con le varie offertone e mazzettine al funzionario di turno, un po' tutti ci hanno infilato i propri prodotti.Ancora più eterogenee le situazioni quando ci sono delle fusioni tra banche, assicurazioni, ecc.Le scelte in fatto di hardware fatte in ogni azienda e in periodi differenti rimangono alle generazioni future di sistemisti che le ereditano.Come fai a far girare tutto questo ben di dio di soluzioni hardware una diversa dall'altra?Come fai a sviluppare qualcosa che ti giri su Windows, HP-UX, DG-UX, Digital Unix, Aix, Linux (RedHat, Novell/Suse), Solaris e magari qualche SCO-glionamentux? :DPosso confermare che se ti basi su un application server robusto, quindi prodotti come Websphere, Bea weblogic e simili ma anche Tomcat, hai la certezza che il prodotto è simile e si comporta nello stesso modo su tutte le piattaforme su cui gira questo "contenitore". E nello stesso modo ci girerà il "contenuto" scritto in Java..NET dove lo fai girare a parte su Windows? E tutti quegli Unix che fai li dismetti da un giorno all'altro?Ma soprattutto sulle migliori macchine RISC partizionabili oggi in commercio Windows ci gira?
          • TADsince1995 scrive:
            Re: vstudio

            secondo me voi amanti java vi portate dietro la
            bandiera del multi-piattaforma perchè sapete che
            è l'unico punto di forza di questa sottospecie di
            linguaggio per
            frullatoriGuarda, non so che esperienza hai tu con java, ma chiamarlo "sottospecie di linguaggio" non è un buon segnale, considerando che un sacco di cose C# le ha prese da Java, quindi un motivo ci sarà. Inoltre multipiattaforma non si intende solo java, per "multipiattaforma" c'è anche python e C/C++ con librerie multipiattaforma (vedi Firefox).
            secondo me un vero programmatore sa benissimo che
            il multipiattaforma è uno stupido e ridicolo
            correntone, un po' come la lotta al
            surriscaldamento globale, misto a buonismi e
            idelogie
            varieNessuna ideologia. Semplicemente il vantaggio di non essere legati al solito sistema operativo. Java è stato annunciato ufficialmente nel 95, in un periodo in cui il concetto di multipiattaforma probabilmente era solo ricerca accademica (sorvolando sui linguaggi C e C++ i cui software, comunque, erano sempre legati alle API del sistema), e l'idea ha avuto successo. Di sicuro non grazie a un'ideologia, all'epoca linux era praticamente sconosciuto al grande pubblico.TAD-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 marzo 2008 16.41-----------------------------------------------------------
          • dont feed the troll scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: wendfor
            secondo me un vero programmatore sa benissimo che
            il multipiattaforma è uno stupido e ridicolo
            correntone, un po' come la lotta al
            surriscaldamento globale, misto a buonismi e
            idelogie
            variesecondo me un vero progammatore si entusiasma poco al drag and drop e tanto alla multipiattaforma e al riuso del codice.
          • nomiz scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: TADsince1995
            E perchè mai? Se è fatto bene funzionerà bene su
            tutte le piattaforme, quanti prodotti ci sono
            multipiattaforma? Firefox, Thunderbird,
            OpenOffice e tutti i grossi software Java non mi
            sembra siano dei pasticci
            inutilizzabili!infatti ci sono solo questi e pochi altri grossi progetti, dove c'è il vantaggio di migliaia di sviluppatoriil multipiattaforma è la morte del software di qualità, la decadenza del software e del pluralismo
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: vstudio
        - Scritto da: .net
        E' proprio quello che dico. Io credo che .net lo
        possa sostituire tranquillamente Java su Windows.Non hai capito..net NON sostituisce nulla, va bene se non hai progetti troppo grandi che non siano multipiattaforma. Sostanzialmente come VB6 con qualche funzione in più.
        • .net scrive:
          Re: vstudio
          Se io dico: Uso .net visto che sviluppo solo per windows che mi**ia mi ripeti che i progetti non devono essere multi piattaforma.
          • .net scrive:
            Re: vstudio
            E poi io non ho per niente gettato fango su Java, per me resta sempre il principe dei linguaggi. Solo che quando si può risparmiare tempo, e se il cliente usa Windows(se dicessi il 90% sarebbe poco).Il cliente risparmia, perkè i costi sono minori perkè minori sono gli sbattimenti di testa.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            io non ho per niente gettato fango su Javaed io non ho detto nulla del genere.
            Il cliente risparmia, perkè i costi sono
            minori perkè minori sono gli sbattimenti di
            testa.In sostanza usi .net perché non sai usare altri linguaggi. bastava dirlo, non c'è nulla di male.
          • .net scrive:
            Re: vstudio
            Non è così. Java lo uso eccome, sono appassionato di programmazione, solo che nel lavoro non mi capita mai di usarlo. E conosco centinaia di programmatori che usano .net nonostante conoscono Java. Java lo usano per cose più importanti, per progetti di un certo livello .net rende di più.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            Non è così. Java lo uso eccome, sono appassionato
            di programmazione, solo che nel lavoro non mi
            capita mai di usarlo. E conosco centinaia di
            programmatori che usano .net nonostante conoscono
            Java. Java lo usano per cose più importanti, per
            progetti di un certo livello .net rende di
            più.Quindi per i giocattoli si usa .net per le applicazioni serie java. Perfetto.Evidentemente per lavoro costruisci solo applicazioni giocattolo, fortunato te.
          • .net scrive:
            Re: vstudio
            Certo, dipende da cosa deve gestire quest'applicazione. Quella che tu chiami giocattolo può essere un semplice programma per la contabilità con un database access. Comunque per rinfrescarti la memoria, e per fartyi capire che la tecnologia avanza, dà uno sguardo qua: http://www.motorelavoro.it/search?q=.net&t=2
          • dont feed the troll scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            Certo, dipende da cosa deve gestire
            quest'applicazione. Quella che tu chiami
            giocattolo può essere un semplice programma per
            la contabilità con un database access. sinceramente non riesco a concepire quale impresa, anche minima, possa avere interesse a gestire la sua ocntabilità con un tale simile database.Da professionista lo sconsiglierei vivamente, anche ad una impresa con 2 dipendenti.
            Comunque
            per rinfrescarti la memoria, e per fartyi capire
            che la tecnologia avanza, dà uno sguardo qua:
            http://www.motorelavoro.it/search?q=.net&t=2e che vor dì?allo stesso indirizzo, cambiando ricerca si ottiene:http://www.motorelavoro.it/?q=javahttp://www.motorelavoro.it/?q=j2ee&t=2&x=0&y=0e così via...
          • .net scrive:
            Re: vstudio
            Conferma che .Net è ricercatissimo nonostante ha l' handicap di girare solo su Windows (stragrande parte dei pc). Il lavoro che deve fare lo fa bene, semplifica la vita. Ne sentirete parlare sempre di più, gli increduli son quelli che l'hanno usato poco.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            Conferma che .Net è ricercatissimo nonostante ha
            l' handicap di girare solo su Windows (stragrande
            parte dei pc). Il lavoro che deve fare lo fa
            bene, semplifica la vita. Ne sentirete parlare
            sempre di più, gli increduli son quelli che
            l'hanno usato
            poco.guarda che io non ho mai detto che fosse una porcheria, e non l'ho detto perchè non lo penso.Semmai ho detto che al posto tuo non denigrerei tanto java.
          • .net scrive:
            Re: vstudio
            Io denigrare Java? Mai, io ho soltanto espresso un parere per lo sviluppo su Windows ,se al cliente proponessi un programma ad hoc in java credo che non accetterà mai il preventivo. E poi quanto tempo devi prenderti per la consegna?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            se al cliente proponessi un programma ad hoc in java
            credo che non accetterà mai il preventivo. E poi
            quanto tempo devi prenderti per la consegna?Quindi, come dicevo prima, sei tu a non conoscere java abbastanza: non è certo un problema di 'qualità' del linguaggio, ma di qualità del programmatore.
          • .net scrive:
            Re: vstudio
            Provalo stesso tu con mano la quantità di lavoro che occorre fare in più con java che con .net. Già partendo dall'ide e dal debugger, java non offre gfli stessi strumenti messi a diposizione per gli sviluppatori .net. Se dici così mi dimostri di non aver programmato con tutti e due i linguaggi. A questo punto programma proprio in C, e buttiamo nel cesso anni di ricerca sulla OOP .
          • dont feed the troll scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            Provalo stesso tu con mano la quantità di lavoro
            che occorre fare in più con java che con .net.

            Già partendo dall'ide e dal debugger, java non
            offre gfli stessi strumenti messi a diposizione
            per gli sviluppatori .net. Se dici così mi
            dimostri di non aver programmato con tutti e due
            i linguaggi. A questo punto programma proprio in
            C, e buttiamo nel cesso anni di ricerca sulla OOP
            .il debugger di eclipse mi sembra che sia perfetto non capisco quale sia il problema.Tra l'altro esistono anche numerossisimi plug in e strumenti per java che non dico che siano uguali ma paragonabili a dot net.Tra l'altro come ti ha gia detto qualcuno per lo sviluppo di codice professionale questi "aiutini" non sono poi così importanti...Quanto a C e OOP...C prima maniera degli anni 80 intendi?E vorresti paragonarlo a java? Ah beh, annamo bene...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            Conferma che .Net è ricercatissimo nonostante ha
            l' handicap di girare solo su Windows Ti pare poco?Il mondo va verso l'interoperabilità e tu speri che un linguaggio monopiattaforma abbia un futuro?
            Il lavoro che deve fare lo fa bene, semplifica la vita.Una frase che non ha senso per chi scrive codice in modo professionale.
          • .net scrive:
            Re: vstudio
            Non mi pare poco, mi accontento solo del 95% dei computer. 5% in meno di Java
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            Non mi pare poco, mi accontento solo del 95% dei
            computer. 5% in meno di JavaStupidaggini.Parli di sviluppo software oppure di ortaggi?Ti rendi conto che esprimi concetti che nessun programmatore serio avrebbe il coraggio di pensare?Sei ancora giovane, pare, hai ancora tempo prima di decidere se lavorare nell'IT o scegliere un'altra strada. Se ti accontenti di .Net, meglio la seconda, fidati.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            eeeeeeeh!!! ma guarda! LOL
          • TADsince1995 scrive:
            Re: vstudio

            sinceramente non riesco a concepire quale
            impresa, anche minima, possa avere interesse a
            gestire la sua ocntabilità con un tale simile
            database.Eh beh... Potrei farti decine di esempi che ho visto con i miei occhi, abomini fatti in VBA/Access e pure pagati cifre che preferisco non ripetere. Tutt'oggi c'è gente che li fa ancora.TAD
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: TADsince1995
            Eh beh... Potrei farti decine di esempi che ho
            visto con i miei occhi, abomini fatti in
            VBA/Access e pure pagati cifre che preferisco non
            ripetere. Tutt'oggi c'è gente che li fa
            ancora.Esistono, vero.Recentemente un mio amico, anche lui programmatore, mi raccontava tristemente di un lavoro commissionatogli: manutenzione di una assurda applicazione basata su Access '97!Lui, comprensibilmente, preferisce i lavori in Cobol.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: TADsince1995

            Eh beh... Potrei farti decine di esempi che ho

            visto con i miei occhi, abomini fatti in

            VBA/Access e pure pagati cifre che preferisco
            non

            ripetere. Tutt'oggi c'è gente che li fa

            ancora.

            Esistono, vero.
            Recentemente un mio amico, anche lui
            programmatore, mi raccontava tristemente di un
            lavoro commissionatogli: manutenzione di una
            assurda applicazione basata su Access
            '97!
            Lui, comprensibilmente, preferisce i lavori in
            Cobol.Difronte a cotale offerta mi sono semplicemente rifiutato, non valeva il tempo che ci avrei perso.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: dont feed the troll
            Difronte a cotale offerta mi sono semplicemente
            rifiutato, non valeva il tempo che ci avrei perso.Io, invece, di fronte ad una scelta simile, ho riscritto l'applicazione riutilizzando il codice delphi di un mio vecchio software opportunamente modificato integrandolo col server DB MySQL che già avevano in azienda. In due giorni ho dato nuova vita (e sicurezza) ad un mostro orribile.
          • brusuillis scrive:
            Re: vstudio
            Che è il tipo di soluzione che un professionista serio adotta sempre, o quantomeno propone al cliente. Purtroppo spesso i rattoppi comportano spese superiori alle reingegnerizzazioni, ma basta tacerlo al committente ed ecco che voilà, il programmatore furbetto (o chi lo vende...), guadagna di più, mantenendosi "vitale" per quel cliente...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: brusuillis
            Che è il tipo di soluzione che un professionista
            serio adotta sempre, o quantomeno propone al
            cliente. Purtroppo spesso i rattoppi comportano
            spese superiori alle reingegnerizzazioni, ma
            basta tacerlo al committente ed ecco che voilà,
            il programmatore furbetto (o chi lo vende...),
            guadagna di più, mantenendosi "vitale" per quel
            cliente...Dopo qualche anno di lavoro come sviluppatore, chiunque dovrebbe avere un 'archivio' di codice da riutilizzare ed affinare per non riscrivere ogni volta le stesse funzioni. In questo modo anche un programma ex novo può essere realizzato in poco tempo.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            un semplice programma per
            la contabilità con un database access. AAAARGH!Nessun programmatore serio userebbe mai un database Access!
          • dont feed the troll scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: .net

            un semplice programma per

            la contabilità con un database access.

            AAAARGH!
            Nessun programmatore serio userebbe mai un
            database
            Access!Correggo: nessun programmatore.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org

            - Scritto da: .net


            un semplice programma per


            la contabilità con un database access.



            AAAARGH!

            Nessun programmatore serio userebbe mai un

            database

            Access!

            Correggo: nessun programmatore.Non volevo infierire...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            che mi**ia mi ripeti che i progetti non
            devono essere multi piattaforma.Cos'è, t'infastidisce il concetto che .net è limitato?
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            limitato sei te. A me ad esempio non importa un fico secco che non sia portabile! Ora che fai, mi dici "e se un giorno i clienti...." beh intanto facciamolo venire quel giorno... poi si vedrà... ma nn sarà cmq un problema. Visto che io programmo cmq anche in java. probabilmente preferirei cmq utilizzare un altro linguaggio, anche a costo di dover partire da zero.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            A me ad esempio non importa un
            fico secco che non sia portabile!Questo è un limite.
            preferirei cmq utilizzare un altro linguaggio,
            anche a costo di dover partire da zero.Questo è un limite.CVD.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            è un limite in base a cosa vuoi e a cosa devi fare... se io sviluppo un sw solo per windows che mi permette di guadagnare 100 mi può star bene così e fregarmene del fatto che se fosse stato portabile avrei guadagnato 105...qndi nn vedo limiti.L'altro limite quale sarebbe? che al posto di C# o vb.net proverei ad usare delphi? nn mi pare nemm qsto un limite.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            è un limite in base a cosa vuoi e a cosa devi fare...
            se io sviluppo un sw solo per windows che
            mi permette di guadagnare 100 mi può star bene
            così e fregarmene del fatto che se fosse stato
            portabile avrei guadagnato 105...Esatto. Puoi fregartene o tenerne conto. Ma resta un limite.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            ridagli cn questo limite...nn esiste il concetto di limite in senso assoluto.limite è "in rapporto a.."e cmq nn mi pare tutto sto gran limite, appunto. ovviamente in certi contesti.Perchè nn parli dei limiti di java nello sviluppo di applicazioni basate su finestre? si possono fare, certo... ma a che "costi"?
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            non ho limiti. nn puoi negare qnto x certe cose VS si presti meglio. dai, sii serio. C++ nn va affatto bene x certe cose, nel senso che trovo stupido usarlo x applicazioni di un certo tipo, così come per uccidere una mosca nn usci il bazooka...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            non ho limiti. Sei infinito?
            nn puoi negare qnto x certe cose VS si presti meglio.Perché no? Perché ti da fastidio?
            C++ nn va affatto bene x certe cose, nel senso
            che trovo stupido usarlo x applicazioni di un
            certo tipoNon ho detto che C++ sia perfetto per tutto. Ma che sia stupido utilizzarlo è una esagerazione. Non è mica vb...
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            nn ho limito cn .net... sempre spiritoso tu! a te da fastidio se dico che per java nn esistono tool paragonabili a VS? no, però dirai l'opposto xkè la pensi in quel modo. Non mi da fastidio, per me puoi usare ciò ke vuoi, ci mancherebbe... semplicemente dico come stanno le cose... frasi del tipo "ti da fastidio?" che dici molto spesso a tutti danno solo un'idea molto negativa su di te... riflettici.VB e cosa? facile dire VB... vb6? vb.net? ah già, dimenticavo che per te sono uguali...nn si capisce la frase "nn è mica vb"... no, c++ è molto più potente di vb... e si usa per fare lavori di un certo tipo, sennò conviene spesso risparmiarselo. Poi se uno "ci sguazza" che si diverta pure, per carità!
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            nn ho limito cn .net... Eh?
            da fastidio se dico che per java nn esistono tool
            paragonabili a VS? no, però dirai l'opposto xkè
            la pensi in quel modo. Jbuilder, Eclipse, Netbeans sono i principali. Ma ce ne sono decine di altri per ogni esigenza e per ogni piattaforma. A me pare limitativo uno solo.
            Non mi da fastidio, per me puoi usare ciò ke vuoiOra sono più sereno...
            semplicemente dico come stanno le cose... ...secondo il tuo limitato punto di vista.
            frasi del tipo "ti da fastidio?" che dici molto spesso
            a tutti danno solo un'idea...Sono frasi che t'infastidiscono? Lo chiedo perché tu risponda, non è retorica.
            VB e cosa? facile dire VB... vb6? vb.net? vb, ogni versione.
            c++ è molto più potente di vb... e si usa per fare
            lavori di un certo tipo, sennò conviene spesso risparmiarselo. Perché? Lo trovi difficile?
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            Scritto da: di passaggio
            nn ho limito cn .net... Eh?Ah!!
            da fastidio se dico che per java nn esistono tool
            paragonabili a VS? no, però dirai l'opposto xkè
            la pensi in quel modo. Jbuilder, Eclipse, Netbeans sono i principali. Ma ce ne sono decine di altri per ogni esigenza e per ogni piattaforma. A me pare limitativo uno solo. nn c'è solo VS... esiste SharpDevelop, esistono i tool borland... i tool di cui parli tu son buoni tool, ma nn sn a certi livelli
            Non mi da fastidio, per me puoi usare ciò ke vuoiOra sono più sereno...mi fa piacere
            semplicemente dico come stanno le cose... ...secondo il tuo limitato punto di vista.limitato o no merita rispetto credo, e cmq nn penso ke lo sia, ma voi linari avete il senso di onnipotenza sempre all'erta... ma del resto è tipico degli informatici nn essere persono molto affabili.
            frasi del tipo "ti da fastidio?" che dici molto spesso
            a tutti danno solo un'idea...Sono frasi che t'infastidiscono? Lo chiedo perché tu risponda, non è retorica. E' retorica
            VB e cosa? facile dire VB... vb6? vb.net? vb, ogni versione.e ti sbagli
            c++ è molto più potente di vb... e si usa per fare
            lavori di un certo tipo, sennò conviene spesso risparmiarselo. Perché? Lo trovi difficile?sicuramente... sicuramente nn è nè vb, nè c# nè java... sicuramente nn ha senso utilizzarlo per realizzare applicazioni più semplici... sicuramente ho studiato principalm altri linguaggi e questo spero di nn doverlo usare mai... ah già, tu sarai di quelli della serie "complicato è bello"... :-)bah..
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            i tool di cui parli tu son buoni tool, ma nn sn a certi
            livelliCosa sono 'certi livelli', quelli che piacciono a te?Non credo che sia un termine di paragone accettabile.
            limitato o no merita rispetto credo, e cmq nn
            penso ke lo sia, ma voi linari avete il senso di
            onnipotenza sempre all'erta... ma del resto è
            tipico degli informatici nn essere persono molto affabili.Quindi ora mi dici di non essere un informatico? Mi pareva che tu non fossi granché esperto.
            E' retoricaSe ti fa comodo non rispondere...
            sicuramente... sicuramente nn è nè vb, nè c# nè java... Bravo, sai tutte queste cose?
            sicuramente nn ha senso utilizzarlo per realizzare applicazioni
            più semplici...
            sicuramente ho studiato principalm altri linguaggi e questo spero
            di nn doverlo usare mai...
            ah già, tu sarai di quelli della serie "complicato è bello"...Niente affatto. Preferisco le cose semplici. Ma sono un professionista serio, e non posso permettermi di trascurare uno strumento come C++ perché 'ho studiato altro'.Un programmatore studia costantemente, non può ragionare per scomparti chiusi. Non posso dire di un linguaggio 'spero di non doverlo usare': questo può dirlo uno che scrive codice di notte a casa sua per il gusto di provare, non uno che lo fa per mestiere.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio

            Cosa sono 'certi livelli', quelli che piacciono a te?
            Non credo che sia un termine di paragone accettabile.neghi la qualità complessiva di VS contro ad esempio Eclipse... sicuro di essere ciò ke dici di essere e nn un amatore dell'informatica?
            Quindi ora mi dici di non essere un informatico? Mi
            pareva che tu non fossi granché esperto.Non mi pare di aver detto di nn essere un informatico...nn capisco da cosa lo desumi... in ogni caso hai ragione, sono un ingegnere informatico.Però prendo bene le distanza dalla categoria.
            Se ti fa comodo non rispondere...Se a te fa comodo fare retorica...
            Bravo, sai tutte queste cose?anche di più...
            Niente affatto. Preferisco le cose semplici. Ma sono un
            professionista serio, e non posso permettermi di
            trascurare uno strumento come C++ perché 'ho studiato
            altro'.
            Un programmatore studia costantemente, non può ragionare
            per scomparti chiusi. Non posso dire di un
            linguaggio 'spero di non doverlo usare': questo può dirlo
            uno che scrive codice di notte a casa sua per il gusto di
            provare, non uno che lo fa per mestiere.beh come tu stesso dici le aziende cercano sviluppatori java.. o cobol... o .net... o c...credo che in molte aziende si vada avanti tranquillamente senza usare c++ tanto x fare un esempio...è la 2a volta ke dici di essere un professionista serio, ke la modestia nn fosse il tuo forte si era capito cmq :-)io studio ciò ke mi serve... tutti i programmatori studiano ciò ke serve... SE e QUANDO serve... spero di nn doverlo usare vuol dire ke nn è una cosa che gradisco... così come tu in mente tua speri d nn dover usare vb... se un giorno ti dovessero commissionare qlcosa in vb? stai attento a come rispondi tenendo conto di ciò ke hai detto finora... qualsiasi risposta darai farà si ke si potrà dire ke ti contraddici :-)saluti.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            neghi la qualità complessiva di VS contro ad
            esempio Eclipse... E allora? Penso che sia pienamente giustificato.
            Non mi pare di aver detto di nn essere un
            informatico...nn capisco da cosa lo desumi... Dal fatto che ne parli in terza persona. Ti ritieni dunque escluso dalla categoria.
            beh come tu stesso dici le aziende cercano
            sviluppatori java.. o cobol... o .net... o c...
            credo che in molte aziende si vada avanti
            tranquillamente senza usare c++ tanto x fare un esempio...Non è un motivo per non aggiornarsi e non estendere le proprie conoscenze.
            è la 2a volta ke dici di essere un professionista
            serio, ke la modestia nn fosse il tuo forte si
            era capito cmqCos'è, ti senti intimidito?
            io studio ciò ke mi serve... tutti i
            programmatori studiano ciò ke serve... SE e
            QUANDO serve...Conoscere altre strade, altri linguaggi, altre tecniche serve sempre. Ovviamente se sei un professionista serio. Altrimenti ti basta la limitatezza del tuo orizzonte vs.
            spero di nn doverlo usare vuol dire ke nn è una
            cosa che gradisco... così come tu in mente tua
            speri d nn dover usare vb... se un giorno ti
            dovessero commissionare qlcosa in vb? Due giorni fa ho scritto una piccola applicazione in vb, due funzioni in tutto. Doveva eseguire operazioni DOS su un server dall'interno di un foglio excel pubblicato in rete via Citrix su un secondo server.
        • .net scrive:
          Re: vstudio
          Vb6 con qualche funzione in più? Questo è tutto? Chissà che necessità hanno avuto gli utenti linux di Mono.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            Vb6 con qualche funzione in più? Questo è tutto?
            Chissà che necessità hanno avuto gli utenti linux
            di Mono.Mai sentito parlare di 'interoperabilità'?
      • Pollo scrive:
        Re: vstudio
        Personalmente sono contrario a queste "semplificazioni" in quanto introducono layer intermedi e pertanto possono portare bug e rallentamenti. Poi è chiaro che per applicazioni "client" non critiche può anche andare bene.Resta cmq il fatto che con Java tu puoi programmare su Linux, Unix, Mac, cellulari, ecc con .NET solo su Windows e palmari con WinCE.Con questo non voglio dire che .NET non sia buono, anzi, è forse l'unica cosa buona che ha tirato fuori MS ultimamente. Solo che ha creato un motore da F1 che però puoi montare solo su una Panda :)Java invece si è guadagnato e continua a guadagnare consensi perchè è portabile altamente performante (chi dice di no è meglio che si legga gli ultimi benchmark).Ciao
    • CCC scrive:
      Re: vstudio
      - Scritto da: .net
      Sviluppo applicazioni esclusivamente per windows,
      gli affari vanno
      bene.non ne dubitocosì come sono sicuro che i tuoi clienti principali sono piccole imprese italiane che ti chiedono gestionali ad hoc.... o forse sbaglio?
      • .net scrive:
        Re: vstudio
        Ma certo. Perciò non ho la necessità di sviluppare in Java, usano tutti Windows. Il cliente, me lo cheide esplicitamente per windows.
        • .net scrive:
          Re: vstudio
          Semplice, glielo faccio in Java. Io ho solo detto che con .net ci metti la metà del tempo , è ovvio che dev'essere Windows. Mi assalite solo perckè sono uno dei tanti ad usare .net? Guardate che .net non lo usa solo chi non sa usare Java. Anche perchè tutta sta differenza a livello di programmazione non la vedo , soprattutto con c#
          • dont feed the troll scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: .net
            Semplice, glielo faccio in Java. Io ho solo detto
            che con .net ci metti la metà del tempo , è ovvio
            che dev'essere Windows. Mi assalite solo perckè
            sono uno dei tanti ad usare .net? Guardate che
            .net non lo usa solo chi non sa usare Java. Anche
            perchè tutta sta differenza a livello di
            programmazione non la vedo , soprattutto con
            c#nessuno ti avrebbe assalito se no navessi fatto alcune dichiarazioni fortemente discutibili.Sia chiaro .net è un ottimo prodotto, soprattutto per gente che ha iniziato a programmare da qualche anno.Da qui pero' a dire che java non serve quasi mai ce ne passa e parecchio.Certo è che dando un'occhiata alle offerte di lavoro, direi che java è richiesto rispetto a dot net con un rapporto di 4/5 a uno.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            nn sono d'accordo con questo rapporto che proponi...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            nn sono d'accordo con questo rapporto che proponi...A cercare lavoro nello sviluppo del software si può solo essere d'accordo. Le richieste sono soprattutto per Java e Cobol/CICS.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            e io ti ripeto che non è così!!! ma ripeto, ti "conosco"...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            e io ti ripeto che non è così!Ripetilo pure. Ma le richieste di programmatori non cambiano perché tu lo ripeti continuamente.
            ma ripeto, ti "conosco"...E che vuol dire? Minacci? Ridicolo.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            informati! non è 4 su 5 il rapporto delle richieste!sei più ridicolo tu ke spacci ciò ke dici per oro colato, da sempre.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            informati! non è 4 su 5 il rapporto delle
            richieste!Non ho dato numeri, rileggi con attenzione. Sei troppo agitato, calmati, bello.
            sei più ridicolo tu ke spacci ciò ke dici per oro
            colato, da sempre.I fatti sono evidenti, basta aprire gli occhi.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            non li hai dati tu, ma qualcun altro... si vede che posti senza leggere ciò ke dicono gli altri.io sn calmissimo guarda :-)appunto, i fatti sono evidenti. vai a leggere gli elenchi delle offerte di lavoro e vedrai che il rapporto non è 4 su 5...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            non li hai dati tu, ma qualcun altro... Appunto, ti sei sbagliato.
            appunto, i fatti sono evidenti. vai a leggere gli
            elenchi delle offerte di lavoro e vedrai che il
            rapporto non è 4 su 5...Allora sei recidivo?Non ho mai detto che il rapporto fosse quello. Oltre a Java ci sono anche le richieste per Cobol.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            non ho detto che li hai dati tu! nutro sempre più dubbi sulla tua capacità di comprensione... oppure lo fai apposta x farmi innervosire vista la scarsità di argomenti...boh
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            non ho detto che li hai dati tu! Ma continui a tirarli fuori per sostenere che non è così. Non hai altri argomenti?
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            ma tu guarda che testa! che altri argomenti ti posso portare? Non è così xkè, x come mi pare di aver detto, se leggi le offerte di lavoro e fai i conteggi nn ti esce fuori quel rapporto! più di questo che vuoi?esperienze personali? come aziende ho avuto a che fare cn 3 finora... in una mi han chiesto di lavorare su DotNetNuke (piattaforma Asp.Net), in un'altra addirittura vb6! nell'attuale Java...ovviamente nn sto dicendo ke il rapporto è 2 a 1 per .net, ma nemmeno 4 a 1 per java...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            ma tu guarda che testa! Però... è stato un incidente o ci sei nato?
            che altri argomenti ti posso portare? Non credo che tu ne abbia.
            Non è così xkè, x come mi pare di aver detto, se leggi le offerte
            di lavoro e fai i conteggi nn ti esce fuori quel rapporto! E allora?A me non frega niente di quel rapporto. Non l'ho proposto io e nemmeno ho mai detto che è corretto. Perché lo tiri fuori di continuo? Lo vedi che no riesci a dire altro?
            esperienze personali? come aziende ho avuto a che
            fare cn 3 finora... Non credo che le aziende per cui tu hai lavorato siano indicative: visto che lavori in .net sicuramente non avrai risposto alle richeste su Cobol e CICS
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio
            oltre che giocare a fare il filosofo concludendo poco sei anche molto, molto maleducato.Ho gli argomenti che ti ho portato. Io ho risposto a quel tizio su quei numeri, sei stato tu a intrometterti mi sa.Ho già detto altro, ma purtroppo nn sei in condizioni di capire a quanto pare. Io non lavoro esclusivamente in .net purtroppo. Ho risposto anche ad annunci java... difatti ultimamente ho lavorato in java all'interno di un'azienda (non dentro la mia ditta individuale però).Ovvio che non rispondo alle offerte di cobol, nn sn così attempato e nn ha senso andarlo a studiare ora, visto che ci sn anche altri tipi di richieste.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio
            oltre che giocare a fare il filosofo concludendo
            poco sei anche molto, molto maleducato.Nella tua idea di educazione è indispensabile darti ragione?
            Ho gli argomenti che ti ho portato. Io ho
            risposto a quel tizio su quei numeri, sei stato
            tu a intrometterti mi sa.Controlla meglio: rispondevi a me.
            Ovvio che non rispondo alle offerte di cobol, nn
            sn così attempato e nn ha senso andarlo a
            studiare ora, visto che ci sn anche altri tipi di richieste.Attempato?Programmatori Cobol ce ne sono anche di vent'anni. I corsi sono a getto continuo: è una specialità ancora molto richiesta.
          • di passaggio scrive:
            Re: vstudio

            Nella tua idea di educazione è indispensabile darti
            ragione?no, per niente
            Controlla meglio: rispondevi a me.controlla meglio tu...
            Attempato?
            Programmatori Cobol ce ne sono anche di vent'anni. I
            corsi sono a getto continuo: è una specialità ancora
            molto richiesta.Corsi? corsi di che tipo? nn mi risulta proprio. e di certo nn mi interessa... poi nn capisco... a ke parli di java, a che parli di cobol... hai le ventose?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: vstudio
            - Scritto da: di passaggio

            Attempato?

            Programmatori Cobol ce ne sono anche di
            vent'anni. I
            corsi sono a getto continuo: è una
            specialità ancora
            molto
            richiesta.

            Corsi? corsi di che tipo? nn mi risulta proprio.Io stesso ne ho seguito uno tre anni fa. Le associazioni industriali organizzano corsi di specializzazione e di aggiornamento. Analisti Programmatori vengono preparati sul lavoro Mainframe CICS/DB2 in Cobol. Informati.
            e di certo nn mi interessa... Questo non cambia la realtà delle cose.
  • andrea scrive:
    E CHI SE NE...
    FREGA !Microsoft e' FINITA... MORTA.. SUPERATA.. FINITA PER SEMPRE !!
    • .net scrive:
      Re: E CHI SE NE...
      L'unico finito sei tu!
    • Pitone scrive:
      Re: E CHI SE NE...
      Beh, potevi pure dircelo prima che Microsoft è morta: numerosissime aziende basano il loro business su di lei, un 40% (mi pare, più o meno!) di Web server sono IIS, Windows è in 9 PC su 10 e su circa la metà dei server.Dal 1992 ad oggi il titolo MS ha performance simili a IBM, Oracle ed altri... MS vale oggi circa 271 miliardi di dollari. Eppure ci dici che MS è morta!Interessante 'sta cosa....
    • 1977 scrive:
      Re: E CHI SE NE...
      - Scritto da: andrea
      FREGA !

      Microsoft e' FINITA... MORTA.. SUPERATA.. FINITA
      PER SEMPRE
      !!Se non te ne frega, perchè perdi tempo a scrivere sul forum? LAMER!
    • r1348 scrive:
      Re: E CHI SE NE...
      L'archetipo del bimbominkia :D
    • Domia scrive:
      Re: E CHI SE NE...
      - Scritto da: andrea
      FREGA !

      Microsoft e' FINITA... MORTA.. SUPERATA.. FINITA
      PER SEMPRE
      !!guarda che gridando non cambi mica le cosese poi i sogli ti aiutano a vivere meglio, allora fai pure, ma prenditi pure una vacanza di tanto in tanto
  • The Architect scrive:
    Integrazione
    Il più grande pregio di Java è quello di permettere la creazione di applicazioni che girano indifferentemente su qualunque sistema operativo perchè girano su una macchina virtuale e sono appunto PRIVI di quelle "integrazioni" col sistema operativo sottostante che invece Microsoft vorrebbe appiccicare a tutti i costi.Facendo così, invece, si "integra" l'applicazione Java con il sistema operativo sottostante e quindi l'applicazione girerà solo su quel sistema operativo (guardacaso Windows...) vanificando in un lampo 14 anni di evoluzione di Java.Geniale, non c'è che dire...
    • .net scrive:
      Re: Integrazione
      Perchè vanificando quello che java ha fatto in 14 anni?Java è lì, a disposizione di chi lo vuole usare. Su Windows esiste un alternativa , e se si lavora solo su Windows di Java non è che te ne fai granchè. Grazie zio Bill per averci dotato di .net.
      • vac scrive:
        Re: Integrazione
        "se si lavora solo su Windows di Java non è che te ne fai granchè."Di cosa ti occupi?Hai qualche diploma?
        • re migio scrive:
          Re: Integrazione
          - Scritto da: vac
          "se si lavora solo su Windows di Java non è che
          te ne fai
          granchè."

          Di cosa ti occupi?
          Hai qualche diploma?hai capito perche' in italia gli informatici guadagnano 800 euro lordi al mese?
        • .net scrive:
          Re: Integrazione
          Sono ingegnere informatico, lavoro in un azienda e ho ho un impresa individuale con un Grafico, insieme sviluppiamo siti web in php prima in .net dopo (ne è valsa la pena), e software per windows, ma se c'è la necessità anche in java(mai avuta la necessità fin' ora)
          • re migio scrive:
            Re: Integrazione
            - Scritto da: .net
            Sono ingegnere informatico, lavoro in un azienda
            e ho ho un impresa individuale con un Grafico,
            insieme sviluppiamo siti web in phpnon avevo dubbi che fossi un ingegnere informatico italiano
          • Lulu scrive:
            Re: Integrazione
            -
            e ho ho un impresa individuale con un Grafico,
            insieme sviluppiamo siti web in php prima in .netPorca miseria chissà che fatturato!!!!!Addirittura un'impresa di 2 persone che lavorano nei ritagli di tempo.....Mi sembra sicuramente un esempio calzante per capire l'importanza di java nel panorama informatico mondiale.....Insomma se nella tua azienda di 2 persone che fa siti internet a casa dopo cena non serve java, è lampante come java sia effettivamente una tecnologia inutile se non per qualche nicchia di mercato, sai quelle multinazionali, quelle grandi aziende IT, la PA, ecc ecc
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Integrazione

        se si lavora solo su Windows di Java non è che te ne
        fai granchè. Bravo, hai dimostrato la tua ignoranza, ora puoi tornare a risuolare mocassini.
    • Mr.Mechano scrive:
      Re: Integrazione
      C'è qualche conferma del fatto che si voglia tentare lock-in con feature Windows-only?La cosa mi interessa... Hai qualche link in merito?
      • re migio scrive:
        Re: Integrazione
        - Scritto da: Mr.Mechano
        C'è qualche conferma del fatto che si voglia
        tentare lock-in con feature
        Windows-only?ROTFL ... dipende dal roundtrip del brain di ballmer che fa hang-around PS non e' che se le cose le dici in italiano ti prendono per sfigato...
        • Mr.Mechano scrive:
          Re: Integrazione
          Se lavori o intendi lavorare nel mondo IT ti adegui al linguaggio che si usa in questo mondo.Anche a me stanno sulle balle gli inglesismi, ma l'informatica oggi come oggi la guidano gli anglosassoni e anglofoni. L'Italia al limite ti può insegnare come fare e dire scarpe, calzini, borsette, salumi e formaggi...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Integrazione
            - Scritto da: Mr.Mechano
            Se lavori o intendi lavorare nel mondo IT ti
            adegui al linguaggio che si usa in questo
            mondo.

            Anche a me stanno sulle balle gli inglesismi, ma
            l'informatica oggi come oggi la guidano gli
            anglosassoni e anglofoni.


            L'Italia al limite ti può insegnare come fare e
            dire scarpe, calzini, borsette, salumi e
            formaggi...Sarà...Io ci lavoro da anni ma non ho mai rinunciato ad esprimermi in italiano.
          • Mr.Mechano scrive:
            Re: Integrazione
            Il fatto è che moltitermini sono nati prima in inglese e non sono di facile traduzione in italiano.A parte bit e byte, cluster come lo traduci? E firewall? E manterranno l'immediatezza nella comprensione del loro significato dialogando con un altro informatico?E potrei continuare...
          • re migio scrive:
            Re: Integrazione
            - Scritto da: Mr.Mechano
            Il fatto è che moltitermini sono nati prima in
            inglese e non sono di facile traduzione in
            italiano.

            A parte bit e byte, cluster come lo traduci?
            E firewall? non traduci i sostantivi perche' in italia non siamo nazionalisti come i francesi ma..C'è qualche conferma del fatto che si voglia
            tentare lock-in con feature
            Windows-only?si puo' tradurre senza problemi, sono sicuro che rileggendolo sara' sembrato ridicolo anche a te.. ciao
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Integrazione
            - Scritto da: Mr.Mechano
            Il fatto è che moltitermini sono nati prima in
            inglese e non sono di facile traduzione in
            italiano.

            A parte bit e byte, cluster come lo traduci?
            E firewall?

            E manterranno l'immediatezza nella comprensione
            del loro significato dialogando con un altro
            informatico?

            E potrei continuare...Per firewall, cluster, ecc.. uso il sostantivo inglese, dal momento che in italiano non c'è una traduzione.Ma frasi come quella più sopra può tranquillamente essere scritta in italiano e restare comprensibile a tutti gli 'addetti ai lavori'.
    • CCC scrive:
      Re: Integrazione
      - Scritto da: The Architect
      Il più grande pregio di Java è quello di
      permettere la creazione di applicazioni che
      girano indifferentemente su qualunque sistema
      operativo perchè girano su una macchina virtuale
      e sono appunto PRIVI di quelle "integrazioni" col
      sistema operativo sottostante che invece
      Microsoft vorrebbe appiccicare a tutti i
      costi.

      Facendo così, invece, si "integra" l'applicazione
      Java con il sistema operativo sottostante e
      quindi l'applicazione girerà solo su quel sistema
      operativo (guardacaso Windows...) vanificando in
      un lampo 14 anni di evoluzione di
      Java.

      Geniale, non c'è che dire...se le cose stanno come dice l'articolo: Tale supporto migliorerà significativamente l'interoperabilità fra SWT e WPF, semplificando la creazione di programmi Java capaci di integrarsi con l'interfaccia utenti di Windows Vista.WPF poggia su un sistema grafico vettoriale che sfrutta la tecnologia DirectX per avvantaggiarsi dell'accelerazione hardware fornita dalle moderne schede grafiche. WPF può essere impiegato per realizzare applicativi eseguibili anche all'interno del browser Internet Explorer. allora il problema di cui parli c'è eccome!
Chiudi i commenti