Zune HD vede la luce

Gli States accolgono il nuovo player multimediale di Microsoft, nel quale l'azienda ha insufflato il vitale firmware a poche ore dall'apertura dei negozi. Riuscirà a fare strada?

Roma – Atteso al varco da severi giudici, il nuovo Zune HD prende vita. Nel senso più letterale della parola: come hanno osservato coloro che hanno ricevuto il dispositivo per i primi test, il dispositivo era perfettamente inutilizzabile sino al rilascio della nuova versione del firmware, che Microsoft ha messo a disposizione a poche ore dall’avvio ufficiale delle prevendite.

Una decisione, quella presa dall’azienda, che ha suscitato non poche perplessità. “È una mossa piuttosto insolita quella fatta da Microsoft, ovvero quella di mettere in dispositivo nelle mani dei clienti senza alcun software preinstallato” commenta Engadget. “Sembra che il team legato allo sviluppo di Zune stesse dandosi da fare sino all’ultimo minuto”.

Nonostante tutto, il nuovo Zune è realtà: dai primi feedback riscontrati in rete, ad impressionare sembrerebbe essere lo schermo OLED, definito come brillante e nitido. Piccolo e compatto, il nuovo Zune sembra voler far sul serio per combattere lo strapotere della Mela, che ha da poco ringiovanito la sua collezione di player multimediali.

L’avversario da marcare in maniera più stretta è iPod Touch, al quale Zune sembra voler rispondere colpo su colpo dotandosi del supporto alle applicazioni: sarà quindi possibile installare software aggiuntivo sulla piattaforma, scaricabile dal marketplace di Microsoft. Nonostante ciò, a differenza di quanto avviene con l’App Store di Cupertino, le applicazioni saranno sviluppate – salvo nuove direttive – da Microsoft stessa.

A contornare il tutto, le novità introdotte dal nuovo software Zune 4.0, l’iTunes di Redmond: si va dalla funzione Smart DJ che fa quello che Genius fa per iPod, passando per la possibilità di scaricare, guardare in streaming o affittare contenuti video, nonché sincronizzare il proprio dispositivo in modalità wireless.

Non è dato sapere se il nuovo pupillo di BigM riuscirà a guadagnare consensi sul mercato, dal momento che la rivale Apple ha da poco calato il suo tris d’assi, senza dimenticare il promettente Zii di Creative. Quello che appare certo è che – per il momento – Zune rimarrà confinato negli USA. A ribadirlo ancora una volta è la stessa Microsoft, che sembra intenzionata ad aspettare tempi più maturi per la conquista del Vecchio Continente.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Daniele scrive:
    Inutile
    Se qualcuno ha esperienza di 3D, sa' che l'unico modo per fornire contenuti e' tramite linguaggi di descrizione delle scene, non binding alle OpenGL. Oggi un applicativo 3D e' costituito da complessi algoritmi di analisi degli scene graph, shader e tonnellate di asset. Avere dei binding JavaScript alle OpenGL significa solamente che tutti i sorgenti dovrebbero essere scaricati assieme agli asset: nessuno lo fara' mai a livelli professionali, rivelando gli engine proprietari. Avrebbero dovuto insistere sulla strada VRML, X3D, etc.Magari verro' smentito, ma tutti i flop precendenti (VRML compreso ;) ) creano una statistica da non ignorare.
    • Virtual Reality scrive:
      Re: Inutile

      Se qualcuno ha esperienza di 3D, sa' che l'unico
      modo per fornire contenuti e' tramite linguaggi
      di descrizione delle scene, non binding alle
      OpenGL.Assolutamente d'accordo.Per fare un parallelo, è come se invece di scrivere una pagina usando l'HTML uno dovesse mettersi a scrivere il codice C++ per visualizzare del testo all'interno del browser.
      tutti i flop precendenti (VRML compreso ;)Più che di flop si è trattato di una tecnologia troppo in anticipo sui tempi.
    • FDG scrive:
      Re: Inutile
      - Scritto da: Daniele
      Se qualcuno ha esperienza di 3D, sa' che l'unico
      modo per fornire contenuti e' tramite linguaggi
      di descrizione delle scene, non binding alle
      OpenGL...Questo toccherà alle librerie che verranno costruite su WebGL. Come del resto ora ci sono molte librerie che poggiandosi su canvas, svg e flash permettono di realizzare grafica ad un più alto livello di astrazione. Ad esempio, una generica come Raphael:http://raphaeljs.com/Oppure una orientata ad uno specifico ambito applicativo come gcharts:http://code.google.com/p/gchart/Per quel che riguarda il mercato, penso che in una prima fase vedremo WebGL all'opera per qualcosa di simile ai flash games.
    • Bruno scrive:
      Re: Inutile
      ma poi, perchè uno dovrebbe sentire la necessità di fare un gioco openGL sfruttando javascript, se flash è più potente ed è portabile su qualunque piattaforma?questa storia del 3d nelle pagine web davvero non la capisco :/
      • Virtual Reality scrive:
        Re: Inutile

        ma poi, perchè uno dovrebbe sentire la necessità
        di fare un gioco openGL sfruttando javascript, se
        flash è più potente ed è portabile su qualunque
        piattaforma?Primo, perché flash è un formato proprietario, e già questo è più che sufficiente.Secondo, perché il player flash, per il 3D, si appoggia comunque sulle librerie grafiche come OpenGL o DirectX.
        questa storia del 3d nelle pagine web davvero non
        la capiscoIl 3D, o più precisamente la grafica vettoriale 3D, è semplicemente un ulteriore modo per rappresentare l'informazione, insieme al testo (XHTML), le immagini (PNG), l'audio (Ogg/FLAC), i video (Ogg/Theora), le formule matematiche (MathML), alla grafica vettoriale 2D (SVG), ecc.
      • Mamama scrive:
        Re: Inutile
        Perché se Flash sparisse dalla faccia della terra, in favore di altri standard, il mio mac ringrazierebbe in eterno.
      • FDG scrive:
        Re: Inutile
        - Scritto da: Bruno
        ma poi, perchè uno dovrebbe sentire la necessità
        di fare un gioco openGL sfruttando javascript, se
        flash è più potente ed è portabile su qualunque
        piattaforma?Flash è una cosa che non c'entra nulla col web. È un intruso.Morte a flash. W il web!:Dp.s.: gli sviluppatori flash sono una minoranza. C'è molta più gente che ne sa di html, css, javascript, dom e così via. Eppure flash deve continuare ad ammorbare il mondo, nonostante lo sviluppo dei browser sia tale da consentire già ora la sua eliminazione in tanti casi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 settembre 2009 12.07-----------------------------------------------------------
  • Virtual Reality scrive:
    X3D
    Esiste già. X3D, basato sull'XML (quindi facilmente integrabile nell'XHTML), standard ISO e royalty free:http://www.web3d.org/x3d/http://en.wikipedia.org/wiki/X3DIntegrazione con HTML 5:http://www.web3d.org/x3d/wiki/index.php/X3D_and_HT
    • Emoticon e video scrive:
      Re: X3D
      [TROLL Mode="on"]Ma se gli standard doppi li fanno gli altri è bene, se li fa microsoft no :)[/TROLL]Era una battutina ovviamente. Lieto che vengano nuovi linguaggi e che si affermi il migliore!
    • Virtual Reality scrive:
      Re: X3D
      Link corretto. X3D, basato sull'XML (quindi facilmente integrabile nell'XHTML), standard ISO e royalty free:http://www.web3d.org/x3dhttp://en.wikipedia.org/wiki/X3DIntegrazione con HTML 5:http://www.web3d.org/x3d/wiki/index.php/X3D_and_HTML5
  • angros scrive:
    Non è il primo tentativo
    La M$ aveva messo un sistema per usare direct3d nelle pagine web.E prima ancora c'erano il 3dml, e il vrml
    • Alessandro Del Rosso scrive:
      Re: Non è il primo tentativo
      - Scritto da: angros
      La M$ aveva messo un sistema per usare direct3d
      nelle pagine
      web.

      E prima ancora c'erano il 3dml, e il vrmlNessuno ha detto il contrario mi pare ;-) Tra l'altro negli articoli precedenti si fa diretta menzione a VRML.Ciao.
    • Star scrive:
      Re: Non è il primo tentativo
      E chi ha detto che sono i primi ?Diciamo piuttosto che è la prima volta che un numero consistente di società fra produttori di browser e di schede 3D oltre che motori di ricerca quali Google si stanno impegnando per definire uno standard aperto.Questo potrebbe garantirgli maggior sucXXXXX ed una più rapida diffusione dei predeXXXXXri.
    • FDG scrive:
      Re: Non è il primo tentativo
      - Scritto da: angros
      La M$ aveva messo un sistema per usare direct3d
      nelle pagine
      web.

      E prima ancora c'erano il 3dml, e il vrmlTentativi prematuri. Ora mi pare che ci sia molto interesse in tal senso.
      • pabloski scrive:
        Re: Non è il primo tentativo
        e soprattutto lui non valuta il contsto storico in cui nacquero quei progettiproXXXXXri lenti, schede grafiche ancora più lente, connessioni pateticheinsomma, il mondo è andato avanti nel frattempo
        • Threepwood scrive:
          Re: Non è il primo tentativo
          - Scritto da: pabloski
          e soprattutto lui non valuta il contsto storico
          in cui nacquero quei
          progetti

          proXXXXXri lenti, schede grafiche ancora più
          lente, connessioni
          patetiche

          insomma, il mondo è andato avanti nel frattempoSi, si, ma non hai idea di quanto mi sono emozionato nel vedere comparire, poco per volta, Santa Maria del Fiore con gli affreschi, la lanterna e tutto il resto mentre il mio fido 28.800 targato US Robotics bestemmiava in tutti i protocolli conosciuti per scaricare i 5 mega e passa del modello 3D e gli oltre 6 mega dei jpeg.All'epoca ci volle piu' di un'ora.Ora grazie alla banda larga si puo' fare di meglio... basta vedere cosa riescono a fare i moderni giochi 3D.
          • Mamama scrive:
            Re: Non è il primo tentativo

            Si, si, ma non hai idea di quanto mi sono
            emozionato nel vedere comparire, poco per volta,
            Santa Maria del Fiore con gli affreschi, la
            lanterna e tutto il resto mentre il mio fido
            28.800 targato US Robotics bestemmiava in tutti i
            protocolli conosciuti per scaricare i 5 mega e
            passa del modello 3D e gli oltre 6 mega dei
            jpeg.
            All'epoca ci volle piu' di un'ora.Mi ricordo!Bei tempi. Io avevo scaricato un modello in 3d del Titanic, ci si poteva persino viaggiare all'interno. Tutto in vrlm.Connessionilente, pc poco potenti, ma si riuscivano già a fare belle cose!Ora abbiamo pc migliori di quelli della nasa e la gente perde tempo sul faccialibro: il mondo è andato avanti... ma nel verso sbagliato. ;-)
    • Il Profeta scrive:
      Re: Non è il primo tentativo
      - Scritto da: angros
      La M$ aveva messo un sistema per usare direct3d
      nelle pagine
      web.Qui si parla di STANDARD e LIBERO , due parole che non fanno parte del vocabolario di Rdmond.
Chiudi i commenti