112: un numero, un sito, un canale YouTube, un'app

Il numero unico per le emergenze, 112, si racconta tramite un sito e un canale YouTube: disponibile anche l'app per lanciare l'allarme da smartphone.

Il numero 112 garantisce una risposta tempestiva e coordinata a tutte le esigenze dei cittadini: parola del vice-premier Matteo Salvini il quale, con un videomessaggio dal canale YouTube dedicato, rende omaggio a quello che è il numero unico per le emergenze (NUE) in tutta Europa.

112, Numero di emergenza Unico Europeo

Il videomessaggio giunge in concomitanza con il “112 day“, giornata in cui a livello europeo si sensibilizza la cittadinanza all’uso del numero unico come punto di riferimento per qualsiasi esigenza. Il modello “NUE” (“Numero Unico di Emergenza“) è stato istituito ormai da tempo e non è stato facile rimodulare le strutture affinché si riuscisse ad elargire il servizio in piena efficienza.

Il video è disponibile sul canale YouTube del 112, “AllAbout 112“, nel quale si raccolgono testimonianze sul modello del NUE e sulla sua utilità. Rimane qualche perplessità sulla necessità di un canale YouTube di questo tipo, ma se gestito in futuro con un afflusso di testimonianze ed esempi di utilizzo potrà aiutare a creare un rapporto più costruttivo tra cittadini e forze dell’ordine: si vedrà in futuro come e se verrà fatta opera di comunicazione attraverso questo strumento.

112, il sito

Oggi in occasione del “112 day” il numero diventa anche un sito Web, 112.gov.it, su cui c’è tutto quanto utile per capire come funziona, come è organizzato ed a cosa serve il NUE.

In particolare, il sito illustra la fusione nel 112 di tutti i numeri precedentemente disponibili sul territorio italiano (112, 113, 115 e 118) e troppo spesso ancora rimasti nella mente dei cittadini. In caso di emergenza, invece, oggi non bisogna più pensare a quale sia il numero utile da chiamare: il riferimento unico per tutto è il 112, presso cui è disponibile una centrale unica di risposta che provvederà ad attivare Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Vigili del Fuoco o Emergenza Sanitaria in base a quanto comunicato dal chiamante.

Il sito specifica inoltre come anche il nuovo sistema e-call, disponibile con sempre maggior capillarità sulle automobili di nuova generazione, farà riferimento alle strutture operative del 112 per attivare gli interventi di emergenza in caso di incidente stradale.

E-call, così si interfaccia con il 112

E-call, così si interfaccia con il 112

A partire da marzo 2018, tutte le chiamate tramite e-call sono indirizzate verso la Centrale Unica di Risposta di Varese: in caso di malfunzionamenti, la continuità del servizio è garantita per policy di Disaster Recovery da un redirect delle chiamate verso la CUR di Brescia.

112, l’app

Un numero, un sito e anche un’applicazione. Il Numero Unico di Emergenza consente da tempo di lanciare un allarme anche solo digitando sullo smartphone, permettendo così un accesso del tutto particolare al servizio anche in situazioni nelle quali non si può (per impedimento o per opportunità) parlare. Si tratta di un servizio poco conosciuto che, in alcune aree del paese e in alcune situazioni particolari, potrebbe rivelarsi di grandissima utilità:

L’App consente di effettuare una chiamata di emergenza con l’invio automatico all’operatore della Centrale Unica di Risposta dei dati relativi alla localizzazione del chiamante ricavati dal sistema di posizionamento GPS del telefono. Potete utilizzare l’App anche se non siete in condizione di parlare, semplicemente selezionando il tipo di soccorso di cui avete bisogno: l’operatore riceverà la “chiamata muta” con le indicazioni del soccorso richiesto.

L’app è denominata “Where are U“, è fruibile nelle regioni nelle quali sono operative le Centrali Uniche di Risposta (Lombardia, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Roma, Trento, Bolzano, Catania, Caltagirone, Enna, Messina, Siracusa e Ragusa) ed è disponibile sia su App Store che su Google Play.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti