2007, l'ascesa dei robot

Puliranno i pavimenti, taglieranno l'erba, sorveglieranno le abitazioni, assisteranno gli anziani e i disabili, eseguiranno interventi chirurgici, ispezioneranno i luoghi pericolosi, saranno pompieri ed artificieri
Puliranno i pavimenti, taglieranno l'erba, sorveglieranno le abitazioni, assisteranno gli anziani e i disabili, eseguiranno interventi chirurgici, ispezioneranno i luoghi pericolosi, saranno pompieri ed artificieri


Ginevra – Destano sensazione i risultati di uno studio condotto dalla Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite e dalla International Federation of Robotics , uno studio secondo cui la vita del mondo ricco sarà rivoluzionata dalla presenza di enormi quantità di robot specializzati nelle vicende domestiche .

Nel World Robotics 2004 Report si sostiene che da qui al 2007 il numero di robot impiegati nelle case nel mondo aumenterà di almeno sette volte , un vero e proprio boom che coinciderà con un aumento altrettanto vigoroso dei robot industriali.

In giorni dominati dal lancio del film I, Robot , l’agenzia ONU ha spiegato che nella prima metà del 2004 gli ordinativi per robot di ogni genere sono cresciuti del 18 per cento rispetto ai primi sei mesi del 2003, anno in cui già si era registrata una crescita sostenuta. Se oggi sono adottati nelle case circa 600mila robot domestici, entro il 2007 saranno milioni, almeno 4,1 milioni secondo le previsioni. Stime che si basano su un’analisi del settore che parte dal 1990.

Stando al rapporto, dal quale si evince che l’Italia è il quarto paese al mondo per impiego dei robot , la maggioranza dei robot domestici sono robot tagliaerba ma aumenta la diffusione dei robot aspirapolvere, venduti da un certo numero di ditte pressoché in tutto il mondo. Alla fine del 2003 i primi erano 570mila e i secondi circa 37mila.

Ma ciò che accadrà nei prossimi anni sarà soprattutto la diversificazione dei robot : il progresso tecnologico del settore e la riduzione progressiva dei costi di produzione, infatti, spingono gli esperti a parlare del futuro grande successo di robot lavavetri o pulisci-piscine .

Questi robot, definite macchine intelligenti , saranno poi sempre più associati, dalle famiglie che potranno permetterselo, con altri robot, quelli di intrattenimento , come il celeberrimo AIBO di Sony. Le stime oggi sostengono che nel mondo ci sono almeno 692mila robot di questo tipo.

“Alla fine di questo decennio – preconizzano gli autori del rapporto – i robot non solo puliranno i nostri pavimenti, taglieranno l’erba e sorveglieranno le nostre case, ma assisteranno anche gli anziani e i disabili grazie a tecnologie sofisticate ed interattive, eseguiranno interventi chirurgici, ispezioneranno le condutture e tutti quei luoghi che sono pericolosi per gli umani, combatteranno il fuoco e gli ordigni esplosivi”.

Secondo l’agenzia ONU che ha realizzato lo studio, se a tutto questo si associano anche i robot per la sicurezza e gli altri dispositivi robot che via via verranno realizzati, si può ritenere che presto il numero dei robot domestici e l’importanza del loro mercato supereranno quelli dei robot industriali . Va detto, comunque, che in una tendenza ormai consolidata anche questi ultimi conosceranno ulteriori diversificazioni: la previsione è di un impiego orizzontale dei robot nella quasi totalità dei comparti produttivi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 10 2004
Link copiato negli appunti