23andME, boom all'esordio in Borsa

23andME, boom all'esordio in Borsa

23andMe si quota in Borsa ed il valore cresce subito di oltre il 20%: il gruppo offre la mappatura del patrimonio genetico e relativi report.
23andMe si quota in Borsa ed il valore cresce subito di oltre il 20%: il gruppo offre la mappatura del patrimonio genetico e relativi report.

23andMe, come da annunci di inizio anno, ha fatto il proprio esordio in Borsa: si è trattato di un passo importante per il futuro del gruppo, ma al tempo stesso si è trattato altresì di un passo immediatamente di successo alla luce del +21% registrato fin dall'esordio. Uno scacco ottenuto in due mosse: l'accordo tramite una SPAC (Special Purpose Acquisition Company) con Richard Branson, quindi la quotazione in un momento particolarmente importante per il mondo della ricerca scientifica. Non un'IPO tradizionale, insomma, ma una procedura parallela per arrivare a raccogliere denaro sul mercato attraverso una promessa fusione nella quale è direttamente coinvolto il gruppo Virgin tramite la controllata VG Acquisition.

23andMe tra DNA e Borsa

23andMe è un gruppo che consente a chiunque di analizzare il proprio DNA per ottenerne una mappatura completa. Ma non solo. L'incrocio dei dati con le risultanze della ricerca scientifica consente di apprendere informazioni circa i rischi che si corrono in tema di salute sulla base del proprio patrimonio genetico, oppure è possibile saperne di più sul passato della propria famiglia.

Il contenuto del kit venduto da 23andMe

Nasce tutto all'ombra di Google, sebbene tra i due gruppi non ci sia mai stato un legame ufficiale. Gli uffici erano inizialmente adiacenti in quel di Mountain View, ma non solo: la fondatrice di 23andMe è Anne Wojcicki, ex-moglie di Sergey Brin, con quest'ultimo tra i primi investitori nelle fasi iniziali del progetto. Le parti non si sono mai tuttavia legate formalmente e anche il matrimonio è stato sciolto negli anni scorsi, ma oggi 23andMe dimostra di saper camminare da solo andando incontro ad un futuro più solido rispetto ad un percorso fin qui troppo spesso incerto (soprattutto a causa di non pochi screzi con la FDA).

Il kit non risulta disponibile su Amazon, dove sono invece disponibili progetti alternativi basati sul medesimo principio. Per ottenere la mappatura del proprio codice occorre acquistare il kit, riempire di saliva l'apposito contenitore, inviarlo per posta (il patrimonio genetico è preservato nel liquido grazie ad un apposito fissativo) e quindi attendere il responso online.

Oggi 23andMe conta 11 milioni di utenti, Anne Wojcicki resta alla guida del gruppo e Richard Branson (il magnate della Virgin) è direttamente coinvolto nel progetto per rinforzarne le ambizioni nel promettente mercato healthcare.

Fonte: 23andMe
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 06 2021
Link copiato negli appunti