30mila geni in un chip

I ricercatori di due diverse imprese americane annunciano il medesimo risultato: dentro un chip dalla dimensione di una piccola moneta si possono inserire tutti i dati sui 30mila geni dell'uomo


Roma – La chiamano “medicina personalizzata” ed è una branca della medicina per la quale sono previsti importanti sviluppi di mercato e di tecnologia. Anche per questo ha sollevato non poca attenzione l’annuncio di due diverse aziende americane, giunte contemporaneamente al medesimo risultato: infilare in un chip di piccole dimensioni tutte le informazioni relative ai 30mila geni dell’essere umano.

Agilent Technologies e Affymetrix ritengono entrambe di aver raggiunto un traguardo essenziale per il futuro della medicina, perché consentirà ai ricercatori di tutto il mondo di acquistare l’intera mappa dei geni dell’uomo ad un prezzo compreso tra i 300 e i 500 dollari.

La chiave per arrivare ad un singolo genoma chip è stata l’impiego delle tecnologie di produzione dei semiconduttori, che hanno consentito ai produttori di stampare una molecola alla volta su vetro, determinando “caratteri” alti non più di 25 molecole ciascuno, ognuno dei quali capaci di “descrivere” un gene.

Per comprendere la portata dello strumento per l’analisi medica, basti pensare che secondo Affymetrix è sufficiente far cadere sul chip una porzione di materiale genetico preventivamente trattato per verificare quali interazioni si formano con la “mappa” compresa nel chip, individuando dunque i geni che possono avere problemi sui quali investigare. In futuro, per fare un esempio, il sangue di un neonato potrebbe essere utilizzato per creare un chip genomico da confrontare con il modello teorico per evidenziare eventuali anomalie da correggere.

Va detto che i chip di Affymetrix, la leader del settore, proprio come quelli fin qui sviluppati dai rivali, non contengono tutte le informazioni sui geni, ma soltanto quella parte di informazione per ogni gene ritenuta essenziale. Ci vorranno ancora alcuni anni prima che vengano sviluppati chip capaci di contenere l’informazione genomica nel suo complesso.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma per farvore!
    adesso si lamentano anche dei bollettini "troppo complessi"! La dico io una cosa più semplice: se non ti piace gates cambia sistema e smettila di dire caate!
  • Anonimo scrive:
    Microsoffff finirà come la Phil.Morris
    dopo i megarisarcimenti che si ritroverà a sborsare potràfare pubblicità di sé solo sulle auto della F1.E sui suoi pacchetti software ci sarà un bell'avvertimento tra questi:"Nuoce gravemente al tuo portafogli""Chi installa windows mette in pericolo anche te""Questo sistema è intrinsecamente insicuro""Non usate windows vicino a dei bambini"
  • Anonimo scrive:
    Denunciamo Nobel
    che inventò la polvere da sparo!criminale di guerra.... tutta colpa sua hiroshima e compagnia bella. in galera! unitevi a me e fottiamo le svedesi!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Denunciamo Nobel
      ...nobel aveva scoperto la nitroglicerina e non la fissione del U235....Non aveva niente a che fare con Hiroshima.Non mischiamo le carte please.Windows non è un sistema sicuro come spesso viene presentato, poi in America tutto è possibile....noi intanto stiamo a guardare....
  • Anonimo scrive:
    Non devi lamentarti
    Se produci e vendi un sistema operativo con Internet Explorer ed Outlook express preinstallati, non puoi lamentarti se la gente ti denuncia perche' vulnerabile ai virus. E' questione di buonsenso.
  • Anonimo scrive:
    La signora voleva i soldi e basta !!!
    Allora facciamo causa a chi fabbrica serrature perchè i ladri le scassinano ed entrano in casa, ha ha ha ha !!!Caro il mio fabbro, non le hai fatte abbastanza sicure, sono cavoli tuoi adesso :)E tu, vetraio, fai i vetri che con un caterpillar si possono sfondare, adesso paghi, ha ha ha ha !!!Cosa si inventa la gente per RUBARE soldi a chi ne ha di più.
    • Anonimo scrive:
      Re: La M$ voleva i soldi e basta !!
      - Scritto da: Anonimo
      Allora facciamo causa a chi fabbrica
      serrature perchè i ladri le scassinano ed
      entrano in casa, ha ha ha ha !!!certo, se promettono serrature assoultamente antiscasso
      E tu, vetraio, fai i vetri che con un
      caterpillar si possono sfondare, adesso
      paghi, ha ha ha ha !!!certo, se li avevi promessi anti-sfondamento
      Cosa si inventa la gente per RUBARE soldi a
      chi ne ha di più.ti vendono un SO colabrodo come uno sicuro
      • Anonimo scrive:
        Re: La signora vuole i soldi e basta !!!

        certo, se promettono serrature assoultamente
        antiscassoNon esistono e chiunque le compra non sapendolo è un autolesionista, la legge non ammette ignoranza
        certo, se li avevi promessi anti-sfondamentoNon esistono e chiunque le compra non sapendolo è un autolesionista, la legge non ammette ignoranza
        ti vendono un SO colabrodo come uno sicuroTutti i sistemi sono sicuri o sono un colabrodo, dipende SOLO dall'abilità del criminale.
        • Anonimo scrive:
          Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
          - Scritto da: Anonimo

          certo, se promettono serrature
          assoultamente

          antiscasso

          Non esistono eppure le passano per tali
          e chiunque le compra non
          sapendolo è un autolesionista,no : è un truffato
          la legge non
          ammette ignoranzala legge non ammette la truffa come metodo di profitto

          certo, se li avevi promessi
          anti-sfondamento

          Non esistono idem come sopra

          ti vendono un SO colabrodo come uno sicuro

          Tutti i sistemi sono sicuriidem come sopra: la truffa va punita
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!

            idem come sopra: la truffa va punitaIl tuo discorso vale per tutti i S.O.
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo

            idem come sopra: la truffa va punita

            Il tuo discorso vale per tutti i S.O.correzione: vale per i produttori di software che mentono sulle proprietà dei loro prodotti
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            idem come sopra: la truffa va punita



            Il tuo discorso vale per tutti i S.O.

            correzione: vale per i produttori di
            software che mentono sulle proprietà dei
            loro prodotti

            Se linux fossi diffuso coem windows avrebbe i suoi virsu tali e quali a windows, anche linux quindi non è sicuro
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo



            idem come sopra: la truffa va punita





            Il tuo discorso vale per tutti i S.O.



            correzione: vale per i produttori di

            software che mentono sulle proprietà dei

            loro prodotti




            Se linux fossi diffuso coem windows avrebbec'entra come i cavoli a merenda. Si parlava di truffa.La truffa va punita o no?I produttori che fanno affermazioni fraudolente vanno puniti o no?I danni causati dall'essersi affidati ai prodotti di scarsa sicurezza, a dispetto delle vanterie di sicurezza fatte dal PRODUTTORE, vanno risarciti o no ?
            i suoi virsu tali e quali a windows, anche
            linux quindi non è sicuro
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo




            idem come sopra: la truffa va
            punita







            Il tuo discorso vale per tutti i
            S.O.





            correzione: vale per i produttori di


            software che mentono sulle proprietà
            dei


            loro prodotti







            Se linux fossi diffuso coem windows
            avrebbe

            c'entra come i cavoli a merenda. Si parlava
            di truffa.

            La truffa va punita o no?

            I produttori che fanno affermazioni
            fraudolente vanno puniti o no?

            I danni causati dall'essersi affidati ai
            prodotti di scarsa sicurezza, a dispetto
            delle vanterie di sicurezza fatte dal
            PRODUTTORE, vanno risarciti o no ?









            i suoi virsu tali e quali a windows, anche

            linux quindi non è sicuro
            nn c'è nessuna truffa in questo caso da parte di microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!


            Non esistono

            eppure le passano per tali
            no!affattoogni versione viene venduta come piu' sicura della precedentenon come sicura in assolluto contro ogni intrusione esistente e futura

            e chiunque le compra non

            sapendolo è un autolesionista,

            no : è un truffato
            affattola truffa e' cosa ben diversae' truffa se ti vendo una telecamera e dentro la scatola c'e' il mattoneal massimo se il cliente davvero credeva di aver acquistato l'os invulnerabile fanta-super-mega si puo' configurare incauto acquisto per lui ...

            la legge non

            ammette ignoranza

            la legge non ammette la truffa come metodo
            di profitto
            infatti questa non e' una truffanella peggiore delle ipotesi puo' trattarsi di pubblicita ingannevole


            certo, se li avevi promessi

            anti-sfondamento



            Non esistono

            idem come sopra
            non sai di cosa parli
            idem come sopra: la truffa va punita
            la truffa e' un reato penale per cui occorrono provein questo caso non ci siamo proprio
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo


            Non esistono



            eppure le passano per tali



            no!
            affattole campagne pubblicitarie di Microsoft non passano nel vuoto, contrariamente a quello che pensi


            e chiunque le compra non


            sapendolo è un autolesionista,



            no : è un truffato



            affatto
            la truffa e' cosa ben diversacol cavolo.Se tu mi vendi qualcosa che dici "sicuro", quel sicuro significa semplicemente SICUROE' una truffa


            la legge non


            ammette ignoranza



            la legge non ammette la truffa come metodo

            di profitto



            infatti questa non e' una truffaa molti sembra di sì. in USA stanno per fare una class-action
            nella peggiore delle ipotesi puo' trattarsi
            di pubblicita ingannevolese tu mi vendi qualcosa che deve contenere qualità che poi si rivelano inesistenti, è truffa



            certo, se li avevi promessi


            anti-sfondamento





            Non esistono



            idem come sopra



            non sai di cosa parlinon è una risposta

            idem come sopra: la truffa va punita



            la truffa e' un reato penale per cui
            occorrono prove
            in questo caso non ci siamo proprioil processo deve ancora cominciare
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!


            le campagne pubblicitarie di Microsoft non
            passano nel vuoto, contrariamente a quello
            che pensi
            in nessuna pubblicita MS si dice che XP e' l'os piu' sicuro della storia dell'informatica, praticamente pronto per resistere ad ogni attacco presente, passato e futuroti sfido a dimostrare il contrario

            affatto

            la truffa e' cosa ben diversa

            col cavolo.
            Se tu mi vendi qualcosa che dici "sicuro",
            quel sicuro significa semplicemente SICURO

            E' una truffa
            AHAHHAHAHAHAche fai interpreti la legge come ti pare? :))))sarebbe truffa se il contratto (l'EULA) affermasse cio' che dici tuinvece ci sono ben chiaramente indicate, tutte le responsabilita' che MS SCARICA nel caso di danni provocati dall'uso del softwarequindi tu sei avvertito che eventuali danni sono possibili e su cosa loro sono o no responsabili (in pratica su nulla)non ti dicono SUL CONTRATTO CHE TU FIRMI che il loro sistema e' invulnerabile e ti GARANTISCONO contro le intrusionise tu alloco lo credi per tuo conto, fatti tuoi

            infatti questa non e' una truffa

            a molti sembra di sì. in USA stanno per fare
            una class-action
            in usa hanno fatto causa a una ditta che produceva cioccolatini con la nocciola perche' non conteneva la scritta "contiene nocciole"oppure per abiti di superman che non contenevano la scritta "non abilita al volo" etc. etc.in USA non si fanno leggi oggettive, ma ci si basa su dei precedentiche di solito non fanno scuola in paesi guiridicamente piu' avanzati come il nostro...una cosa del genere in Italia sarebbe impossibilee giustamente dico io

            nella peggiore delle ipotesi puo'
            trattarsi

            di pubblicita ingannevole

            se tu mi vendi qualcosa che deve contenere
            qualità che poi si rivelano inesistenti, è
            truffa
            :)))sei un pazzocompra una pistola e vai nel vecchio west a farti giustizia allora :)))CHI ti ha mai venduto qualcosa che non corrispondeva a cio che C'ERA SCRITTO NEL CONTRATTO?non a cio' che TU CREDEVI ci fosse scrittodimmi in quali punti l'EULA MS e' ingannevole...non si possono fare processi senza prove, dovresti saperlo
            non è una risposta

            lo e' eccomese ti vendo un vetro antisfondamento te lo vendo inicando le caratteristiche e sopratutto a quali tipi di impatto puo' resisterenessuno ti vende un vetro antisfondamento facendoti firmare un contratto in cui ti garantisce che con que vetro sei al sicuro da tuttoperche' forse una bomba atomica da qualche decina di kilotoni lo spazza via...
            il processo deve ancora cominciaree tu hai gia trovato mandate, delitto, e colpevole, quando invece dovresti ritenere tutti innocenti fino a prova contraria, se davvero avessi fiducia per la legge
        • Anonimo scrive:
          Re: La signora vuole i soldi e basta !!!
          Continua pure a vivere nel tuo mondo...
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo
            Continua pure a vivere nel tuo mondo...ma è lo stesso tuo mondo, in cui se vendi un prodotto vantandone mirabolanti proprietà, poi queste proprietà devono esistere. Pena la CONDANNA per truffa
          • Anonimo scrive:
            Re: La signora vuole i soldi e basta !!!

            se vendi un
            prodotto vantandone mirabolanti proprietà,
            poi queste proprietà devono esistere. Pena
            la CONDANNA per truffaQuando sentirai la sentenza ti accorgerai che NON è truffa e io godrò come un mandrillo, ha ha ha ha ha !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: La signora vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo

            se vendi un

            prodotto vantandone mirabolanti proprietà,

            poi queste proprietà devono esistere. Pena

            la CONDANNA per truffa

            Quando sentirai la sentenza per ora mi accontento di valutare che le persone, i consumatori, non sono del tutto succubi dei potenziali truffatori.
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo

            se vendi un

            prodotto vantandone mirabolanti proprietà,

            poi queste proprietà devono esistere. Pena

            la CONDANNA per truffa

            Quando sentirai la sentenza per ora mi accontento di valutare che le persone, i consumatori, non sono del tutto succubi dei potenziali truffatori.
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            se vendi un


            prodotto vantandone mirabolanti
            proprietà,


            poi queste proprietà devono esistere.
            Pena


            la CONDANNA per truffa



            Quando sentirai la sentenza

            per ora mi accontento di valutare che le
            persone, i consumatori, non sono del tutto
            succubi dei potenziali truffatori.

            in effetti qua sta per ingranare un meccanismo legale-sociale che è identico a quello che ha coalizzato tante famiglie di fumatori contro le multinazionali del tabacco (un noto precedente delle azioni collettive o class-action USA).Una class-action contro Microsoft sarebbe un grave precedente per Microsoft,paragonabile alla condanna che ha subito per abuso della sua posizione dominante e le impedirebbe di ripristinare una condizione di "innocenza" ormai perduta presso la gran parte dell'opinione pubblica.Qui non è tanto il fatto che la truffa ci sia o no, ma quanta gente ne sia convinta..
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!

            Qui non è tanto il fatto che la truffa ci
            sia o no, ma quanta gente ne sia convinta.il che non dovrebbe fare giurisprudenzanon siamo piu al tempo di vox populi vox deise il 90% degli italiani fosse convinto che gli handicappati sono un peso per la societa' pensi che sarebbe giusto fare una legge per eliminarli?
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo


            Qui non è tanto il fatto che la truffa ci

            sia o no, ma quanta gente ne sia convinta.

            il che non dovrebbe fare giurisprudenzainfatti non parlavo di giurisprudenza, ma di puro marketing
            non siamo piu al tempo di vox populi vox deinon tieni conto dell'immagine di un'aziendaPer Microsoft è già una sconfitta essere trascinata in una class-action
            se il 90% degli italiani fosse convinto che
            gli handicappati sono un peso per la
            societa' pensi che sarebbe giusto fare una
            legge per eliminarli?
          • Anonimo scrive:
            Re: La M$ vuole i soldi e basta !!!

            non tieni conto dell'immagine di un'azienda
            Per Microsoft è già una sconfitta essere
            trascinata in una class-actionper Microsoft ormai e' la normaa forza di fargli cause inutili si sta perdendo di vista il vero problemaa forza di gridare al lupo allupo senza motivo, non ci sara piu' nessuno pronto a scattare quando verranno messe in vendita cose che limitino davvero le nostre liberta
          • Anonimo scrive:
            Re: La signora vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo
            io godrò come un mandrillo, ha ha ha ha ha !!!Niente di meglio da fare?O sei Bill Gates o un poveraccio...
          • Anonimo scrive:
            Re: La signora vuole i soldi e basta !!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            io godrò come un mandrillo, ha ha ha ha
            ha !!!

            Niente di meglio da fare?
            O sei Bill Gates o un poveraccio...c'è gente che ci gode a darsi le martellate sui maroni
        • Anonimo scrive:
          Re: La signora vuole i soldi e basta !!!
          Tutti i sistemi sono sicuri o sono un colabrodo, dipende SOLO dall'abilità del criminale...Sara' anche, ma se diventasse abitudine andare via di casa lasciando porte e finestre spalancate non e' poi tutta colpa dell' abilita' dello scassinatore se poi ti rubano tutto...
      • dotnet scrive:
        Re: La M$ voleva i soldi e basta !!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Allora facciamo causa a chi fabbrica

        serrature perchè i ladri le scassinano ed

        entrano in casa, ha ha ha ha !!!

        certo, se promettono serrature assoultamente
        antiscasso


        E tu, vetraio, fai i vetri che con un

        caterpillar si possono sfondare, adesso

        paghi, ha ha ha ha !!!

        certo, se li avevi promessi anti-sfondamento


        Cosa si inventa la gente per RUBARE soldi
        a

        chi ne ha di più.

        ti vendono un SO colabrodo come uno sicuro
        ringrazia quei 10/20 super-hacker di tutto il mondo che ti hanno fatto pensare che win* sia un "colabrodo"...
        • Anonimo scrive:
          Re: La M$ voleva i soldi e basta !!
          - Scritto da: dotnet

          ti vendono un SO colabrodo come uno sicuro



          ringrazia quei 10/20 super-hacker di tutto
          il mondo che ti hanno fatto pensare che win*
          sia un "colabrodo"...se qualcuno cade in un trabocchetto e si fa male a me dispiace per lui, ma almeno so dove NON mettere i piedi
        • Anonimo scrive:
          Re: La M$ voleva i soldi e basta !!
          - Scritto da: dotnet

          ringrazia quei 10/20 super-hacker di tutto
          il mondo che ti hanno fatto pensare che win*
          sia un "colabrodo"...Farebbe piacere una volta tanto trovare uno che conoscendo la storia dell'informatica non facesse confusione tra hacker e pirati informatici.Evidentemente tu non sei in grado di distinguerliQuesto indipendentemente da MS, Signora e simili
          • dotnet scrive:
            Re: La M$ voleva i soldi e basta !!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: dotnet



            ringrazia quei 10/20 super-hacker di tutto

            il mondo che ti hanno fatto pensare che
            win*

            sia un "colabrodo"...

            Farebbe piacere una volta tanto trovare uno
            che conoscendo la storia dell'informatica
            non facesse confusione tra hacker e pirati
            informatici.

            Evidentemente tu non sei in grado di
            distinguerli

            Questo indipendentemente da MS, Signora e
            similia quanto pare non hai compreso il mio post... infatti mi riferivo al fatto che solo in 10/20 al mondo hanno scoperto e scoprono realmente i bugs... quindi direi che poi windows non è così colabrodo come alcuni hanno affermato...il problema è che le scoperte dei veri hackers finiscono prima o poi nelle mani di pirati e lameroni...
  • Anonimo scrive:
    E' vero i virus li scrivono i criminali
    infatti ho scoperto che OE l'ha scritto la microsoft :)
  • Anonimo scrive:
    Windows-XP:il sistema + sicuro del mondo
    certi slogan diventano pietre in mano ai consumatori, che prima o poi le tirano a chi ha mancato le promessemarketing menzognero + costrizione monopolistica = disastro finale per consumatori e monopolio
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows-XP:il sistema + sicuro del m

      marketing menzognero + costrizione
      monopolistica = disastro finale per
      consumatori e monopolioveramente lo slogan e' il sistema operativo _MICROSOFT_(!!!!) piu' sicuro di sempreil che non e' una bugia
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows-XP:il sistema + sicuro del m
        - Scritto da: Anonimo

        marketing menzognero + costrizione

        monopolistica = disastro finale per

        consumatori e monopolio

        veramente lo slogan e' il sistema operativo
        _MICROSOFT_(!!!!) piu' sicuro di sempre

        il che non e' una bugialo dimostreranno in tribunale
        • Anonimo scrive:
          Re: Windows-XP:il sistema + sicuro del m


          il che non e' una bugia

          lo dimostreranno in tribunalee' piu' sicuro e stabile di windows ME che e' il diretto predecessore di xpnon c'e' bisogno di un tribunale per stabilirlo
          • Anonimo scrive:
            Re: Windows-XP:il sistema + sicuro del m
            - Scritto da: Anonimo



            il che non e' una bugia



            lo dimostreranno in tribunale

            e' piu' sicuro e stabile di windows ME che
            e' il diretto predecessore di xp
            non c'e' bisogno di un tribunale per
            stabilirloeppure anche questo sarà in esame nel tribunaleBuon trial a tutti gli winati
          • Anonimo scrive:
            Re: Windows-XP:il sistema + sicuro del m

            eppure anche questo sarà in esame nel
            tribunaleno!fino a prova contraria e' cosi'!il tribunale puo' solo stabilire se cio' NON fosse vero e in quale misura e se cio' costituisca reatoma fino a quel momento MS ha ragionehai un po di confusione su come funziona la legge
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows-XP:il sistema + sicuro del mondo
      beh... in italia abbiamo il presidente operaio...;-)- Scritto da: Anonimo
      certi slogan diventano pietre in mano ai
      consumatori, che prima o poi le tirano a chi
      ha mancato le promesse

      marketing menzognero + costrizione
      monopolistica = disastro finale per
      consumatori e monopolio
  • Anonimo scrive:
    Ma mshtml.dll diversa per outlook no eh
    Gli costa tanto a micro$oft ?
  • Anonimo scrive:
    Oh mio Dio l'Amerika....
    quando ce ne libereremo
  • MemoRemigi scrive:
    Giustissimo oserei dire !
    D'altronde non esiste proprio che la micro$oft venda un OS strabacato e poi non abbia nessuna responsabilità in caso di danno.Se mi vendono un auto con la serratura che si apre con un cacciavite, e poi questa auto me la fregano, magari posso anche incazzarmi e chiedere i danni no ?Perchè invece con micro$oft nisba ?
    • Giambo scrive:
      Re: Giustissimo oserei dire !
      - Scritto da: MemoRemigi
      Se mi vendono un auto con la serratura che
      si apre con un cacciavite, e poi questa auto
      me la fregano, magari posso anche incazzarmi
      e chiedere i danni no ?

      Perchè invece con micro$oft nisba ?Perche' hai accettato il contratto (EULA). Leggilo e spaventati, la prossima volta !
    • dotnet scrive:
      Re: Giustissimo oserei dire !
      - Scritto da: MemoRemigi

      D'altronde non esiste proprio che la
      micro$oft venda un OS strabacato e poi non
      abbia nessuna responsabilità in caso di
      danno.direi anche stra-bombardato... o no?
      Se mi vendono un auto con la serratura che
      si apre con un cacciavite, e poi questa auto
      me la fregano, magari posso anche incazzarmi
      e chiedere i danni no ?credo proprio di no... anche perchè molte auto ancora oggi si aprono in modo relativamente facile con un semplice cacciavite sottile...
      Perchè invece con micro$oft nisba ?perchè se decidi di usare qualsiasi prodotto proprietario, accetti di usarlo così com'è... inoltre tutti i prodotti closed (compreso quelli di MS) vengono preceduti da versioni trial gratuiti
    • Anonimo scrive:
      Re: Giustissimo oserei dire !

      Se mi vendono un auto con la serratura che
      si apre con un cacciavite, e poi questa auto
      me la fregano, magari posso anche incazzarmi
      e chiedere i danni no ?perche' per aprire la tua auto, qualunque essa sia, non serve neanche il cacciavite.Sei pronto a denunciare la casa automobilistica che produce la tua auto?fammi sapere come e' andataciao
    • MemoRemigi scrive:
      Re: Giustissimo oserei dire !
      OK mi sono espresso male, ricominciamo:se si scoprisse e venisse diffusa la voce dai giornali che per aprire la mia auto nuova fiammente basta infilare un cacciavite nella serratura e girare, senza troppa fatica.. e...... se il giorno dopo questa scoperta buona parte delle macchine del mio modello venissero rubate....non sarebbe colpa della casa produttrice ?Non le si potrebbe chiedere i danni ?So che è una situazione un po' improbabile in campo automobilistico, ma non mi sembra che si discosti molto dalla realtà informatica odierna. - Scritto da: MemoRemigi

      D'altronde non esiste proprio che la
      micro$oft venda un OS strabacato e poi non
      abbia nessuna responsabilità in caso di
      danno.

      Se mi vendono un auto con la serratura che
      si apre con un cacciavite, e poi questa auto
      me la fregano, magari posso anche incazzarmi
      e chiedere i danni no ?

      Perchè invece con micro$oft nisba ?
      • dotnet scrive:
        Re: Giustissimo oserei dire !
        - Scritto da: MemoRemigi

        OK mi sono espresso male, ricominciamo:

        se si scoprisse e venisse diffusa la voce
        dai giornali che per aprire la mia auto
        nuova fiammente basta infilare un
        cacciavite nella serratura e girare, senza
        troppa fatica.. e...... e continui a esprimerti maleinfatti anche mia nonna potrebbe tranquillamente aprire l'ipotetica auto fiammante con un cacciavite... ma dubito che un neo laureato di informatica sia _oggi_ in grado di accedere a un file system ntfs con la stessa facilità...la verità è che soltanto pochi nel mondo sono in grado di scoprire/sfruttare le falle di un software closed... il problema è che i lamer sono davvero tanti... e altrettanto assai sono i system administrator e gli user sprovveduti......ma di questo non credo che ms possa averne la colpa.
        • MemoRemigi scrive:
          Re: Giustissimo oserei dire !
          evidentemente nonci capiamo.Se un'auto è difettosa in modo ca compromettere la sicurezza del guidatore la casa produttrice risolve gratuitamente il problema.Ora, anche m$ lo fa, per carità, ci mancherebbe anche che non lo facesse.. ma c'è un ma !Se ogni settimana su quattroruote venisse fuori un articolo di un nuovo grave problema per tale modello di auto, allora non so, ma forse la casa madre ritirerebbe tale auto, risarcirebbe i clienti, gli offrirebbe un altro modello, insomma farebbe qualcosa !Ora, è logico che come dicevo prima, ciò non è mai avvenuto nel mercato delle auto, ma a quanto pare in quello dell'IT avviene settimanalmente, specialmente con prodotto m$.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giustissimo oserei dire !

            altro modello, insomma farebbe qualcosa !
            Ora, è logico che come dicevo prima, ciò non
            è mai avvenuto nel mercato delle auto, ma a
            quanto pare in quello dell'IT avviene
            settimanalmente, specialmente con prodotto
            m$.
            La macchina ha un hardware stabile e un software anche....Prova ad installare una nuova marmitta non originale e vedi se il produttore ti da la garanzia.....Per avere le stesse garanzie dovresti accettare di usare solo un hardware ed un insieme di software stabiliti dal produttore.... saresti d'accordo?
          • dotnet scrive:
            Re: Giustissimo oserei dire !
            - Scritto da: MemoRemigi

            Se ogni settimana su quattroruote venisse
            fuori un articolo di un nuovo grave problema
            per tale modello di auto, allora non so, ma
            forse la casa madre ritirerebbe tale auto,
            risarcirebbe i clienti, gli offrirebbe un
            altro modello, insomma farebbe qualcosa !evidentemente non ti intendi di automobili...
            Ora, è logico che come dicevo prima, ciò non
            è mai avvenuto nel mercato delle auto, ma a
            quanto pare in quello dell'IT avviene
            settimanalmente, specialmente con prodotto
            m$.avviene con tutti i software che abbiano più di 100 milioni di righe di codice...soltanto alcuni, però sono sottoposti a continui controlli minuziosi e a volte... direi io... anche faziosi.e poi... che paragoni inutili...se hai mai studiato teoricamente la programmazione, saprai almeno che uno dei principali impegni del programmatore e quello di prevenire il maggior numero di eccezioni e imprevisti durante l'esecuzione del software... La previsione del 100% di eccezioni e imprevisti è, per la scienza della programmazione, una mera utopia.Per blindare le automobili basta invece aumentare/aggiungere lo spessore delle lamiere... e qualche accorgimento nella parte elettronica...Non voglio fare il difensore di ms, ma voglio farti notare come i bugs dei prodotti di redmond fanno sempre più rumore dei corrispondenti open source... e questo può dare una visione distorta all'utente medioguarda qui: http://www.securityfocus.com/
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Giustissimo oserei dire !
            - Scritto da: dotnet

            Non voglio fare il difensore di ms, ma
            voglio farti notare come i bugs dei prodotti
            di redmond fanno sempre più rumore dei
            corrispondenti open source... e questo può
            dare una visione distorta all'utente medioSicuramente, ma è innegabile che ogni settimana salta fuori O un bug di IE o un bug di Explorer.Va bene che il sw non può essere esente da bug, ma cavoli, OGNI SETTIMANA !

            guarda qui: http://www.securityfocus.com/Ogni giorno :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Giustissimo oserei dire !
        - Scritto da: MemoRemigi

        OK mi sono espresso male, ricominciamo:

        se si scoprisse e venisse diffusa la voce
        dai giornali che per aprire la mia auto
        nuova fiammente basta infilare un
        cacciavite nella serratura e girare, senza
        troppa fatica.. e...
        ... se il giorno dopo questa scoperta buona
        parte delle macchine del mio modello
        venissero rubate....

        non sarebbe colpa della casa produttrice ?
        Non le si potrebbe chiedere i danni ?
        So che è una situazione un po' improbabile
        in campo automobilistico, ma non mi sembra
        che si discosti molto dalla realtà
        informatica odierna. Infatti, per questo Microsoft si guarda bene dal pubblicare i bachi del suo sistema, anzi se ben ricordo, qualche anno fa si scagliò contro un magazine che aveva pubblicato alcune falle di explorer!A proposito di auto, poi quella di un mio collega (non dico di che marca é ma vi assicuro che é famosa) ha il cofano che si apre trancquillamente con una semplice martellata al punto giusto e i ladri cercamente gia lo sanno visto che il giorno dopo che l'ha aquistata gli hanno subito "solato" la ruota di scorta!
        • Anonimo scrive:
          Re: Giustissimo oserei dire !

          A proposito di auto, poi quella di un mio
          collega (non dico di che marca é ma vi
          assicuro che é famosa) ha il cofano che situtte le auto con chiusura NON elettronica si aprono con una leggera pressione sullo sportello, in modo da far scattare la sicurasai quante uno ho aperto con una ginocchiata?
    • Anonimo scrive:
      Re: Giustissimo oserei dire !


      Perchè invece con micro$oft nisba ?Vale anche per Red Hat,MAndrake,SUSE.....
      • MemoRemigi scrive:
        Re: Giustissimo oserei dire !
        - Scritto da: Anonimo




        Perchè invece con micro$oft nisba ?


        Vale anche per Red Hat,MAndrake,SUSE.....Si, ma se la cosa è continua, come effettivamente è, vale di più per micro$oft :)Ogni settimana ce ne è una, non so se ve ne siete resi conto !
        • dotnet scrive:
          Re: Giustissimo oserei dire !
          - Scritto da: MemoRemigi

          - Scritto da: Anonimo







          Perchè invece con micro$oft nisba ?





          Vale anche per Red Hat,MAndrake,SUSE.....

          Si, ma se la cosa è continua, come
          effettivamente è, vale di più per micro$oft
          :)

          Ogni settimana ce ne è una, non so se ve ne
          siete resi conto !No..., non me ne sono mai reso conto... eppure non becco un virus dal 1999 (computer acceso e collegato 5/6 ore al giorno).Chissa perchè...
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Giustissimo oserei dire !
            - Scritto da: dotnet
            No..., non me ne sono mai reso conto...
            eppure non becco un virus dal 1999 (computer
            acceso e collegato 5/6 ore al giorno).
            Chissa perchè...Probabilmente non leggi quotidianamente PI.Se vuoi puoi controllare con la funzione "timewarp" sulla colonna di sinistra.OGNI settimana c'è un problema in IE, Outlook, RPC e compagnia bella.
          • dotnet scrive:
            Re: Giustissimo oserei dire !
            - Scritto da: MemoRemigi

            - Scritto da: dotnet


            No..., non me ne sono mai reso conto...

            eppure non becco un virus dal 1999
            (computer

            acceso e collegato 5/6 ore al giorno).

            Chissa perchè...

            Probabilmente non leggi quotidianamente PI.la mia era una risposta ironica... certo che leggo PI spessissimo e leggo le news sui problemi di sicurezza...volevo solo farti notare che i bug di outlook non mettono a rischio la mia sicurezza poichè la sicurezza non la fa oulook o IE ma l'amministratore di sistema e l'utente sufficientemente preparato... e guarda che non è poi un'operazione così ardua...
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Giustissimo oserei dire !
            - Scritto da: dotnet
            la mia era una risposta ironica... certo che
            leggo PI spessissimo e leggo le news sui
            problemi di sicurezza...lo so, lo so, anche la mia era una risposat ironica :)

            volevo solo farti notare che i bug di
            outlook non mettono a rischio la mia
            sicurezza poichè la sicurezza non la fa
            oulook o IE ma l'amministratore di sistema e
            l'utente sufficientemente preparato... e
            guarda che non è poi un'operazione così
            ardua...Concordo, ma c'è anche da dire che il 95% degli utenti windows non capisce una mazza di sistemi operativi, virus, spyware, malware, spam, firewall e compagnia bella.Molte volte mi capita di dovre installare pc con windows agli amici che regolarmente si beccano il virus (nonostante tutte le mie raccomandazioni); ultimamente provo sempre a fargli gli account per lavorare co diritti di user e lasciargli l'account administrator per installare i programmi.Beh succee che molti programmi non funzionano bene, non salvano i settings, non partono.Quindi, dato che di certo io non ho il tempo nela voglia di mettermi li a debuggare la situazione e applicare magari i giusti permessi sul registry e il file system, se ne deduce che windows non è un sistem a intrinsecamente sicuro, inquanto per poter lavorare senza problemi uno deve avere i diritti almeno un po' superiori a quelli di uno user.Con ciò voglio dire che per unutente che non è esperto e che a malapena sa dire di si alla richiesta di aggiornamento dell'antivirus, è molto ma molto facile prendersi degli "accidenti" informatici.Molto ma molto di più che per un sistema strutturato bene come può essere MacOS o Linux o BSD etc.
        • Anonimo scrive:
          Re: Giustissimo oserei dire !


          Si, ma se la cosa è continua, come
          effettivamente è, vale di più per micro$oft
          :)

          Ogni settimana ce ne è una, non so se ve ne
          siete resi conto !In questo caso nessuno distribuirebbe più software.....
  • Anonimo scrive:
    Americani!
    come stupirsi di un paese dove asciugano i barboncini nella lavatrice e poi fanno causa (vincendo) al produttore della lavatrice perche' nel manuale non c'era scritto "che i cani non ci vanno asciugati"
    • Anonimo scrive:
      Re: Americani!
      Grande hai trovato un esempio calzante! Sei il migliore
      • Anonimo scrive:
        Re: Americani!
        E' uno dei tanti esempi di cosa si inventa la gente che non ha voglia di lavorare onestamente per guadagnarsi i soldi ma vuole RUBARLI ai ricchi... completamente senza coscienza
  • Anonimo scrive:
    E' un' ottima idea.....
    però bisogna avere le prove....:-)
  • Anonimo scrive:
    E' giusto!! Paghi ma se sei rovinato..
    deve pagare la MICROSOFT!!E' perfetta è onesta lavora bene ma se ne lava le mani se a causa del suo software sei danneggiato.. dovrebbero.. per i software con copyright closed source obbligare ad assumersi più responsabilità in merito alle mancanze.Se io faccio mille copyright mi garantisco e mi copro il settore della ricerca impongo le idee nel mercato .. è giusto che non possa scaricare tutte le mie mancanze .. voi che ne pensate?
    • paulatz scrive:
      Re: E' giusto!! Paghi ma se sei rovinato..
      che ti posso dire?ovvio che sono d'accordo, ma stai tranquillo che tra poco salta fuori un troll il quale dice che paghi e devi anche tacere.microsoft: Venimmo a prendere il pizzoutente:Tengamicrosoft: Tu non hai visto nienteutente: Niente vidi
  • Anonimo scrive:
    abbasso tutto!!!
    sì divento più alto.
  • nop scrive:
    Questo e altro ...
    Nel paese dove MCdonald è stata costretta a risarcire un obeso perchè questo sosteneva che da nessuna parte c'era scritto che 10 hamburger a pranzo fanno ingrassare mi aspetto che la signora ottenga un grande rimborso ....Che magnifico paese ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo e altro ...
      - Scritto da: nop

      Che magnifico paese ....è lo stesso paese che ha obbligato le multinazionali del tabacco a risarcire per la morte di personeluci ed ombre.Secondo me Microsoft sta più nell'ombra, dati i suoi trascorsi e le sue attuali attività anti-concorrenzialiTe, se vuoi credere a babbo natale, puoi farlo pure.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo e altro ...

        è lo stesso paese che ha obbligato le
        multinazionali del tabacco a risarcire per
        la morte di personePerche' secondo te una cosa che se aspiri per la prima volta ti spacca in due dalla tosse e' salutare, e quindi ne compri un altro pacchetto?Se i fumatori avessero accesso il cervello non avrebbero mai preso l'abitudine.E la causa contro le multinazionali del tabacco e' un modo per lucrare sui propri morti, ne piu' ne meno.C'e' gente che e' morta di cancro per le condizioni di lavoro e non ha preso una lira di risarcimento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo e altro ...
      - Scritto da: nop

      Nel paese dove MCdonald è stata costretta a
      risarcire un obeso perchè questo sosteneva
      che da nessuna parte c'era scritto che 10
      hamburger a pranzo fanno ingrassare mi
      aspetto che la signora ottenga un grande
      rimborso ....Le pretese del cliente del tuo esempio mi sembrano illogiche, anche se poi l'effetto della sentenza e' positivo.Per quello che riguarda il software le cose sono ben diverse.E' un po come se mcdonald (in realta' e cosi' per tutto) usasse ingredienti che si sanno dannosi senza dirlo ai clienti ed altri che forse in futuro verranno definiti dannosi ma che per il momento sono ritenuti sani.E' ovvio che sei responsabile per i danni causati dai primi e non per i secondi. Nel software troppo spesso si trovano buchi che sono il frutto di mala progettazione, sottovalutazione, e mancanza di controllo qualita'.In questo caso devi essere responabile e non te la puoi cavare con una semplice clausola vessatoria.
      Che magnifico paese ....
      • nop scrive:
        Re: Questo e altro ...

        In questo caso devi essere responabile e non
        te la puoi cavare con una semplice clausola
        vessatoria.
        Conosci UN software che ti da garanzia di corretto funzionamento sempre ed ovunque?
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo e altro ...
          - Scritto da: nop
          Conosci UN software che ti da garanzia di
          corretto funzionamento sempre ed ovunque?per contro, se un panino ti procura diarrea o vomito, come minimo non vorrai pagare il conto o vorrai un indennizzo.non mi sembra una pretesa assurda; anzi: è il minimo. d'altronde si potrebbero ottenere i risarcimenti per danni MORALI.
          • nop scrive:
            Re: Questo e altro ...

            per contro, se un panino ti procura diarrea
            o vomito, come minimo non vorrai pagare il
            conto o vorrai un indennizzo.

            non mi sembra una pretesa assurda; anzi: è
            il minimo. d'altronde si potrebbero ottenere
            i risarcimenti per danni MORALI.Panini buoni ne ho mangiati parecchi ... ma non ho mai visto un software senza bug....
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo e altro ...
            - Scritto da: nop


            per contro, se un panino ti procura
            diarrea

            o vomito, come minimo non vorrai pagare il

            conto o vorrai un indennizzo.



            non mi sembra una pretesa assurda; anzi: è

            il minimo. d'altronde si potrebbero
            ottenere

            i risarcimenti per danni MORALI.

            Panini buoni ne ho mangiati parecchi ...ma se ne trovi uno cattivo e vomiti che fai?paghi anche il conto?
            ma
            non ho mai visto un software senza bug....Per te un bug è uguale a un altro, evidentemente. Questa è la tua esperienza, pare.Ma chi riesce a distinguere tra bug fatali e bug veniali, sa che se uno dei primi gli distrugge un HD, il diritto a un risarcimento deve pur esserci, a fronte del pagamento della licenza d'uso.
          • nop scrive:
            Re: Questo e altro ...


            Per te un bug è uguale a un altro,
            evidentemente. Questa è la tua esperienza,
            pare.

            Ma chi riesce a distinguere tra bug fatali e
            bug veniali, sa che se uno dei primi gli
            distrugge un HD, il diritto a un
            risarcimento deve pur esserci, a fronte del
            pagamento della licenza d'uso.
            Chi decide qual'è il limite?Se StarOffice va in crash perdo dati ..... posso chiedere il risarcimento?troppo complesso ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo e altro ...
            - Scritto da: nop




            Per te un bug è uguale a un altro,

            evidentemente. Questa è la tua esperienza,

            pare.



            Ma chi riesce a distinguere tra bug
            fatali e

            bug veniali, sa che se uno dei primi gli

            distrugge un HD, il diritto a un

            risarcimento deve pur esserci, a fronte
            del

            pagamento della licenza d'uso.



            Chi decide qual'è il limite?
            Se StarOffice va in crash perdo dati .....
            posso chiedere il risarcimento?

            troppo complesso .... infatti ci sono i tribunali per dirimere la questione
          • nop scrive:
            Re: Questo e altro ...


            troppo complesso ....

            infatti ci sono i tribunali per dirimere la
            questione
            che in base all'umore applicano un metodo in luogo dell'altro ......
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo e altro ...
            - Scritto da: nop



            troppo complesso ....



            infatti ci sono i tribunali per dirimere
            la

            questione



            che in base all'umore applicano un metodo in
            luogo dell'altro ......questa è la *tua* opinione.I tribunali servono a stabilire, in base alle leggi vigenti, quali siano le responsabilità.Se poi a te piace pensare alle leggi come a ostacoli contro il tuo modo di pensare, sei liberissimo
          • nop scrive:
            Re: Questo e altro ...

            I tribunali servono a stabilire, in base
            alle leggi vigenti, quali siano le
            responsabilità.Immagina se il codice della strada dicesseIl conducente è tenuto ad andare piano anzichè Il conducende deve rispettare i seguenti limiti: - zona urbana 50km/h ecc eccSarebbe il marasma giudiziario.Per una buona legge servono metri oggettivi di giudizio che nel software oggi non esistono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo e altro ...
            - Scritto da: nop
            Per una buona legge servono metri oggettivi
            di giudizio che nel software oggi non
            esistono.questo lo si vede in tribunale, dove si misurano torti e responsabilità.Se si vorrà far passare il mondo del software come un mondo privilegiato (in cui chi rompe qualcosa, sia pure indirettamente, poi NON paga i danni), lo si dovrà dimostrare
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo e altro ...

            questo lo si vede in tribunale, dove si
            misurano torti e responsabilità.

            Se si vorrà far passare il mondo del
            software come un mondo privilegiato (in cui
            chi rompe qualcosa, sia pure indirettamente,
            poi NON paga i danni), lo si dovrà
            dimostrareQUESTA si che sarebbe la manna per M$l'unica (o forse una delle pochissime) a potersi permettere di mettere certe clausole nei contrattisarebbe la rovina di tante piccole/medie societa che campano dello sviluppo softwareperche' accertare le reali responsabilita' degli eventuali danni e' a tuttoggi impossibile praticamenteo perlomeno molto costososiete dei pazzi se volete la garanzia sul software OGGIvolete che il mercato IT rimanga in mano ai soliti noti (IBM, M$, Oracle)
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo e altro ...
            - Scritto da: Anonimo


            questo lo si vede in tribunale, dove si

            misurano torti e responsabilità.



            Se si vorrà far passare il mondo del

            software come un mondo privilegiato (in
            cui

            chi rompe qualcosa, sia pure
            indirettamente,

            poi NON paga i danni), lo si dovrà

            dimostrare

            QUESTA si che sarebbe la manna per M$senti un po': a me non importa un fico secco della tua battaglia personale pro o contro M$A me importa che sia garantito il principio di cui sopra: chi sbaglia PAGA.
            l'unica (o forse una delle pochissime) a
            potersi permettere di mettere certe clausole
            nei contrattise è così è una enorme vergogna che non si assuma ORA le proprie responsabilità
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo e altro ...
            - Scritto da: Anonimo



            QUESTA si che sarebbe la manna per M$



            senti un po': a me non importa un fico
            secco

            della tua battaglia personale pro o contro

            M$



            A me importa che sia garantito il
            principio

            di cui sopra: chi sbaglia PAGA.





            a me non importa nulla di MSnon sembrerebbe
            ma vedo non sei in grado di vedermi
            che tu non hai mai aperto un libro
            di informatica se dici queste cosesei in errore, ma posso aiutarti: posso dirti che non ho mai aperto un libro di ermeneutica
            a parte che la pena dovrebbe essere
            commisurata alla colpa
            ma ci sono teoremi MATEMATICI che dimosrtano
            com sia impossibile scrivere software senza
            errori, escluse le eccezioni tipo hello
            world
            cosa facciamo?
            smettiamo di scrivere il software?verifichiamo la reale dannosità deli pessimi prodotti, piuttosto.Tra il bianco e il nero ci sono molte gradazioni di grigioTu sembri schierato per il nero (l'assenza totale di punibilità), mentre a me va bene il grigio (un'attribuzione di responsabilità commisurata al danno e alla gravità dell'omissione da parte del produttore)


            l'unica (o forse una delle pochissime)
            a


            potersi permettere di mettere certe

            clausole


            nei contratti



            se è così è una enorme vergogna che non si

            assuma ORA le proprie responsabilità



            che vanno dimostrateSono fiducioso: si è già riusciti a dimostrare che microsoft è uin monopolio.Gente come te mi giurava e spergiurava che MIcrosoft non sarebbe mai stata condannata e riconosciuta monopolio, dandomi del sognatore
            sogni!!!ecco appunto
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo e altro ...

            per contro, se un panino ti procura diarrea
            o vomito, come minimo non vorrai pagare il
            conto o vorrai un indennizzo.
            si ma in questo caso il panino non e' stato avvelenato da MS, ma dal virus writer.Mc Donald sarebbe responsabile se producesse in proprio panini dannosi, ma se qualcuno entra in cucina e sparge sostanze tossiche nelle salse, Mc Donalds che c'entra?allora i supermrmercati devono risarcire i clienti colpiti da unabomber?
            non mi sembra una pretesa assurda; anzi: è
            il minimo. d'altronde si potrebbero ottenere
            i risarcimenti per danni MORALI.
            e' assurdo!!!certo l'america e' il paese in cui un genitore puo' vincere una causa perche' il figlio si e' lanciato dal balcone con il vestito di superman.Ora su quel vestito c'e' scritto "l'utilizzo di questo costume non abilita al volo"
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo e altro ...
          - Scritto da: nop


          In questo caso devi essere responabile e
          non

          te la puoi cavare con una semplice
          clausola

          vessatoria.



          Conosci UN software che ti da garanzia di
          corretto funzionamento sempre ed ovunque?Forse non mi sono spiegato. Un conto e' accettare che un software possa non comèportarsi come dovrebbe o che col tempo emergano problemi difficili se non impossibili da prevedere, e un conto e' rilasciare codice esposto ai buffer overflow solo per mancanza di supervisione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo e altro ...
          - Scritto da: nop
          Conosci UN software che ti da garanzia di
          corretto funzionamento sempre ed ovunque?Si (anche se non conosco i nomi) e sono tutti quei software che comandano macchinari critici come per esempio i laser a eccimeri usati in chirurgia oftalmica oppure regolano il funzionamento di una centrale nucleare.In questi casi tu pensi che il produttore del software possa scaricarsi elegantemente da ogni responsabilità ?Cosa succede se il laser mi brucia un occhio o se peggio avviene una bella fusione del nocciolo di un reattore nucleare a causa di un banale errore di programmazione ?Il vero problema è che tutti i produttori di software "consumer" se ne sbattono allegramente di fare programmi di testing accurati, quello che conta è arrivare sul mercato prima dei concorrenti, tanto c'è la possibilità di fare una bella patch in seguito non appena qualcuno degli utenti si lamenterà di un qualche bug.Non perderanno certo clienti a causa di qualche bug (anche di quelli più gravi) perchè esiste una certa "inerzia" dei consumatori e perchè (e MS è una maestra in questo) hanno fidelizzato ben-bene la propria clentela a forze di formati proprietari volutamente incompatibili con le altre piattaforme concorrenti.
          • nop scrive:
            Re: Questo e altro ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: nop

            Conosci UN software che ti da garanzia di

            corretto funzionamento sempre ed ovunque?

            Si (anche se non conosco i nomi) e sono
            tutti quei software che comandano macchinari
            critici come per esempio i laser a eccimeri
            usati in chirurgia oftalmica oppure regolano
            il funzionamento di una centrale nucleare.
            In questi casi tu pensi che il produttore
            del software possa scaricarsi elegantemente
            da ogni responsabilità ?
            Cosa succede se il laser mi brucia un occhio
            o se peggio avviene una bella fusione del
            nocciolo di un reattore nucleare a causa di
            un banale errore di programmazione ? Non si possono considerare "software" Sono un insieme di hardware e programmi di controllo dell'hardware. Fortunatemente nei computer "classici" abbiamo la libertà di installare qualsiasi software su un infinità di hardware diversi...In questa situazione nessuno sarebbe cosi' pazzo da darti la garanzia su un suo prodotto
            Il vero problema è che tutti i produttori di
            software "consumer" se ne sbattono
            allegramente di fare programmi di testing
            accurati, quello che conta è arrivare sul
            mercato prima dei concorrenti, tanto c'è la
            possibilità di fare una bella patch in
            seguito non appena qualcuno degli utenti si
            lamenterà di un qualche bug.Testare software su tutte le periferiche(comprese quelle future) è impossibile.A meno di non associare il software ad una piattaforma proprietaria(vedi OS390 sicuramente più stabile di Windows e Linux).Io però preferisco avere qualche bug ma la scelta dell'hardware ......Certo poi sarebbe consigliabile rallentare le innovazioni a vantaggio della stabilità ma questo non lo fa nessuno neanche il software open source.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo e altro ...
      - Scritto da: nop

      Nel paese dove MCdonald è stata costretta a
      risarcire un obeso perchè questo sosteneva
      che da nessuna parte c'era scritto che 10
      hamburger a pranzo fanno ingrassare mi
      aspetto che la signora ottenga un grande
      rimborso ....

      Che magnifico paese ....
      anche la catena Starbucks ha dovuto risarcire milioni di dollari a uno che si era ustionato col caffè. Motivo del risarcimento? il caffè era troppo bollente !!!Ridicolo !! ciaoLenny
      • pippo75 scrive:
        Re: Questo e altro ...




        Che magnifico paese ....



        anche la catena Starbucks ha dovuto
        risarcire milioni di dollari a uno che si
        era ustionato col caffè. Motivo del
        risarcimento? il caffè era troppo bollente
        !!!
        Ridicolo !! Se non sbaglio la Apple ha dovuto risarcire un cliente che si era scottato toccando il processore.Un'altra ditta ha dovuto risarcire un cliente che si era punto con una forchetta.Cavolo, con la fortuna che ho vado in america ed in un giorno divento miliardario (in dollari).Magari questa è la volta buona che tologono outlook ed IE. :-)ciao.
  • Akiro scrive:
    casualmente hotmail...
    anni fa era ankora utilizzabile... da quando è stata comprata da Microsoft ha avuto un boom lo spam.(linux)
  • johndoe scrive:
    Quesito alla comunità degli sviluppatori
    Dopo aver letto i vari interventi nel forum, molti dei quali sono caduti nella solita trappola (MS vs. non-MS), propongo questo quesito agli sviluppatori su qualsivoglia piattaforma:1 - potete affermare in coscienza di produrre codice bug-free?Se alla domanda rispondete "sì" in modo incondizionato, consci delle vostre virtù oppure già avezzi ad incolpare compilatori, sistemi operativi o utenti che inputtano dati in modo che non avevate contemplato, allora vi ringrazio per l'attenzione sin qui prestata e vi esento dal continuare la lettura. Grazie e ciao.2 - nel caso in cui un qualsiasi vostro bug venisse rilevato, accettereste di dover rispondere dei danni che esso ha causato? Compresi i casi di "danno emergente" e "lucro cessante"?Grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quesito alla comunità degli sviluppatori
      - Scritto da: johndoe
      Dopo aver letto i vari interventi nel forum,
      molti dei quali sono caduti nella solita
      trappola (MS vs. non-MS), propongo questo
      quesito agli sviluppatori su qualsivoglia
      piattaforma:

      1 - potete affermare in coscienza di
      produrre codice bug-free?No, ma sempre in coscienza posso affermare che il 95% dei problemi che il cliente definisce "BUG" dipendono principalmente dal sistema operativo (indovina un po' quale, considerando che io faccio sviluppi multipiattaforma), e sullo scambio di dati con altre applicazioni del cliente (continua ad indovinare un po' quali).Il restante 5% probabilmente e' colpa nostra, e qui potrei portare a mia discolpa i commerciali che hanno il vizio di vendere, incassare e poi di venirci a dire di sviluppare il programma preferibilmente entro l'altroieri.Ti posso garantire che le applicazioni che scrivo per mio uso personale, generalmente operanti in situazioni critiche (telecontrollo, monitoraggio, gestioni varie) sono esenti da bug al 99.5%

      Se alla domanda rispondete "sì" in modo
      incondizionato, consci delle vostre virtù
      oppure già avezzi ad incolpare compilatori,
      sistemi operativi o utenti che inputtano
      dati in modo che non avevate contemplato,
      allora vi ringrazio per l'attenzione sin qui
      prestata e vi esento dal continuare la
      lettura. Grazie e ciao.

      2 - nel caso in cui un qualsiasi vostro bug
      venisse rilevato, accettereste di dover
      rispondere dei danni che esso ha causato?Cosi' afferma di fare la mia societa', poi nel merito nessuno mi ha mai interpellato per richiedere pareri tecnici.
      Compresi i casi di "danno emergente" e
      "lucro cessante"?Se puoi tradurre in una lingua piu' simile all'italiano...Credo che comunque il tutto rientri nel punto 2.Concludo dicendo che il software si puo' scrivere bene, soprattutto le applicazioni che sono maggiormente soggette a compiti critici, avendo il tempo di progettarle, svilupparle, testarle, etc etc...Mi pare che le automobili lo facciano il crashtest, prima di metterle in produzione.Invece certi software vengono distribuiti, diffusi, fanno il crashtest a spese degli utilizzatori e poi tanto esce la patch...
      • johndoe scrive:
        Re: Quesito alla comunità degli sviluppatori


        1 - potete affermare in coscienza di

        produrre codice bug-free?

        No, ma sempre in coscienza posso affermare
        che il 95% dei problemi che il cliente
        definisce "BUG" dipendono principalmente dal
        sistema operativo (indovina un po' quale,
        considerando che io faccio sviluppi
        multipiattaforma), e sullo scambio di dati
        con altre applicazioni del cliente (continua
        ad indovinare un po' quali).Mi sta bene.
        Il restante 5% probabilmente e' colpa
        nostra, e qui potrei portare a mia discolpa
        i commerciali che hanno il vizio di vendere,
        incassare e poi di venirci a dire di
        sviluppare il programma preferibilmente
        entro l'altroieri.Mi sta altrettanto bene, anche se le beghe interne delle nostre società non sono una attenuante in assoluto, per i nostri clienti.
        Ti posso garantire che le applicazioni che
        scrivo per mio uso personale, generalmente
        operanti in situazioni critiche
        (telecontrollo, monitoraggio, gestioni
        varie) sono esenti da bug al 99.5%Ottimo.

        2 - nel caso in cui un qualsiasi vostro
        bug

        venisse rilevato, accettereste di dover

        rispondere dei danni che esso ha causato?

        Cosi' afferma di fare la mia societa', poi
        nel merito nessuno mi ha mai interpellato
        per richiedere pareri tecnici.Ho capito bene? La tua società risponde?

        Compresi i casi di "danno emergente" e

        "lucro cessante"?

        Se puoi tradurre in una lingua piu' simile
        all'italiano...Scusa, sono termini in "legalese" che si mettono spesso nei contratti e che significano rispettivamente "un danno (anche economico) direttamente causato dal problema (ad esempio il tuo software fa bruciare una cesta di attuatori)" e "un danno (anche economico) causato indirettamente (ad esempio il tuo magazzino automatico in panne non distribuisce la merce ed i camionisti giocano a briscola)".
        Concludo dicendo che il software si puo'
        scrivere bene, soprattutto le applicazioni
        che sono maggiormente soggette a compiti
        critici, avendo il tempo di progettarle,
        svilupparle, testarle, etc etc...

        Mi pare che le automobili lo facciano il
        crashtest, prima di metterle in produzione.
        Invece certi software vengono distribuiti,
        diffusi, fanno il crashtest a spese degli
        utilizzatori e poi tanto esce la patch...Mi confermi che tutto il mondo è paese...
      • Anonimo scrive:
        Re: Quesito alla comunità degli sviluppatori

        No, ma sempre in coscienza posso affermare
        che il 95% dei problemi che il cliente
        definisce "BUG" dipendono principalmente dal
        sistema operativo (indovina un po' quale,
        considerando che io faccio sviluppi
        multipiattaforma), e sullo scambio di dati
        con altre applicazioni del cliente (continua
        ad indovinare un po' quali).
        Il restante 5% probabilmente e' colpa
        nostra, e qui potrei portare a mia discolpa
        i commerciali che hanno il vizio di vendere,
        incassare e poi di venirci a dire di
        sviluppare il programma preferibilmente
        entro l'altroieri.
        Se tieni conto che il SO contempla milioni di righe di codice contro le tue migliaglia (se sono tante), forse il 95-5 ci sta, anzi, forse il tuo 5 in proporzione è pure tanto!Non voglio difendere il SO nè attaccare il tuo lavoro, il problema è che quando crei un programma, per esempio sotto win, hai sotto un SO che è predisposto a fare centinaia di cose, non solo ospitare il software che hai scritto. E' per questo che per certe operazioni critiche si usano SO più personalizzabili.buon lavoro
    • BlueSky scrive:
      Re: Quesito alla comunità degli sviluppa

      2 - nel caso in cui un qualsiasi vostro bug
      venisse rilevato, accettereste di dover
      rispondere dei danni che esso ha causato?
      Compresi i casi di "danno emergente" e
      "lucro cessante"?mah... dipende. Un programma è pur sempre un prodotto. Se un'azienda lo vende (e quindi ci guadagna sopra) deve offrire determinate garanzie. Ad esempio che non mi si pianti ogni dieci minuti (non parlo di Windows... è un esempio generale), che non mi distrugga tutti i dati che avevo, ecc.Penso che se tu acquisti un programma e questo non funziona come minimo ti incazzi. Anche se sei un programmatore e sai benissimo che un programma senza bug non esiste. Almeno non tra quelli in commercio.Credo che se la tua macchina si bloccasse tutti i giorni, e dovessi spegnerla e riaccenderla per farla ripartire, dopo una settimana saresti dal concessionario a lamentarti.Lo stesso vale per i programmi. Almeno questa è la mia opinione.
    • DuDe scrive:
      Re: Quesito alla comunità degli sviluppatori
      Premessa, non sono un programmatore , lavoro in una societa' che lavora offrendo servizi alle banche, tra cui la messa in stanza di compensazione e le transazioni bancarie- Scritto da: johndoe
      Dopo aver letto i vari interventi nel forum,
      molti dei quali sono caduti nella solita
      trappola (MS vs. non-MS), propongo questo
      quesito agli sviluppatori su qualsivoglia
      piattaforma:

      1 - potete affermare in coscienza di
      produrre codice bug-free?
      al 100%? ovviamente no! ma ad un buon 98% direi di si e spiego dopo perche'
      Se alla domanda rispondete "sì" in modo
      incondizionato, consci delle vostre virtù
      oppure già avezzi ad incolpare compilatori,
      sistemi operativi o utenti che inputtano
      dati in modo che non avevate contemplato,
      allora vi ringrazio per l'attenzione sin qui
      prestata e vi esento dal continuare la
      lettura. Grazie e ciao.

      2 - nel caso in cui un qualsiasi vostro bug
      venisse rilevato, accettereste di dover
      rispondere dei danni che esso ha causato?
      Compresi i casi di "danno emergente" e
      "lucro cessante"?Lavorando con e per le banche, t'assicuro che la societa' dove lavoro si e' dotata di assicurazione che PAGA se per caso si scopre che un nostro bug e' costato che so' un'accredito su un conto sbagliato e cose simili insomma per danni eventuali non dovuti a dolo.Riescono a fare software quadi bugfree semplicemente facendogli dei test rigorosissimi che ovviamente fanno salire il costo del prodotto, ma garantiscono fino ad un certo punto l'esenza da bug.Questo e' anche dovuto al continuo scambio di informazioni che avviene tra i nostri spacciatori di hardware/software di base ibm in primis ovviamente pagando ove necessario, e prentendendo in altri casi, quindi come vedi si puo' fare software ragionevolmente sicuro e bugfree ovviamente non al 100% bugfree.

      Grazie.PregoAggiungo un mio personale commento alla notizia.Speriamo che la signora vinca visto che in altri settori industriali se sbagli paghi e pure salato esempio il settore automobilistico, se una acsa fa' un semiasse troppo debole, questi si rompe e mi cagiona un danno, io posso, ottenere un risarcimento danni dalla casa automobilistica, l'unica cosa che potrebbe non farmi avere del denaro, e' se io sono stato avvertito e invitato in una officina autorizzata per la sostituzione del pezzo, senza specificare dettagli troppo tecnici, e me ne sia infischiato, in quel caso potrei non ottenere nulla.Altro esempio, anni fa' prima di essere un'informatico, lavoravo in una officina in cui riparavamo camion, un camion da noi riparato ebbe un'incidente con garvi danni a persone, bene, da noi arrivo' una ispezione del ministero della motorizzazione, e per fortuna nostra, non emerse nulla dalla indagini che fecero. .Mi sono sempre chiesto, perche' nessun produttore di software puo' essere responsabile se produce un software palesemente bucato che mi spaccia per inattaccabile? Come minimo si denuncia per pubblicita' ingannevole, oppure il produttore mi deve specificare cosa posso farci con il software che sto pagando e non trincerarsi dietro general purpose che vuol dire nulla e' tutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quesito alla comunità degli sviluppatori


        Lavorando con e per le banche, t'assicuro
        che la societa' dove lavoro si e' dotata di
        assicurazione che PAGA se per caso si scopre
        che un nostro bug e' costato che so'
        un'accredito su un conto sbagliato e cose
        simili insomma per danni eventuali non
        dovuti a dolo.

        Riescono a fare software quadi bugfree
        semplicemente facendogli dei test
        rigorosissimi che ovviamente fanno salire il
        costo del prodotto, ma garantiscono fino ad
        un certo punto l'esenza da bug.
        Questo e' anche dovuto al continuo scambio
        di informazioni che avviene tra i nostri
        spacciatori di hardware/software di base ibm
        in primis ovviamente pagando ove necessario,
        e prentendendo in altri casi, quindi come
        vedi si puo' fare software ragionevolmente
        sicuro e bugfree ovviamente non al 100%
        bugfree.


        Il fatto è che voi fate un software che fa una cosa, MS fa un SO che ne fa 1000, non voglio giustificare nessuno ma credo che sia un pò più incasinato fare andare tutto liscio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quesito alla comunità degli sviluppa

        Speriamo che la signora vinca visto che in
        altri settori industriali se sbagli paghi el'home computing e' un settore industriale?e tutto questo secondo voi a che costi e' proponibile?a quelli odierni?
        Come minimo si denuncia per pubblicita'
        ingannevole, oppure il produttore mi deve
        specificare cosa posso farci con il software
        che sto pagando e non trincerarsi dietro
        general purpose che vuol dire nulla e'
        tutto.con un client email cosa vuoi farci?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quesito alla comunità degli sviluppa
      - Scritto da: johndoe
      Dopo aver letto i vari interventi nel forum,
      molti dei quali sono caduti nella solita
      trappola (MS vs. non-MS), propongo questo
      quesito agli sviluppatori su qualsivoglia
      piattaforma:

      1 - potete affermare in coscienza di
      produrre codice bug-free?

      Se alla domanda rispondete "sì" in modo
      incondizionato, consci delle vostre virtù
      oppure già avezzi ad incolpare compilatori,
      sistemi operativi o utenti che inputtano
      dati in modo che non avevate contemplato,
      allora vi ringrazio per l'attenzione sin qui
      prestata e vi esento dal continuare la
      lettura. Grazie e ciao.

      2 - nel caso in cui un qualsiasi vostro bug
      venisse rilevato, accettereste di dover
      rispondere dei danni che esso ha causato?
      Compresi i casi di "danno emergente" e
      "lucro cessante"?

      Grazie.openbsd è scritto facendo attenzione alle vulnerabilitàCerca con gùgol e vedrai che trovi il sito ;)
  • Anonimo scrive:
    Perplesso!!!!!
    cioe adesso x ogni singolo virus possiamo dare la colpa a microsoft...che bello...ma io nn so la gente come kazzo ragiona..anche se sono un amante di linux cio nn toglie che nn e giusto dare la colpa a microsoft...loro hanno fatto il possibile x dare all utente un aiuto on line... (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perplesso!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      cioe adesso x ogni singolo virus possiamo
      dare la colpa a microsoft...che bello...ma
      io nn so la gente come kazzo ragiona..anche
      se sono un amante di linux cio nn toglie che
      nn e giusto dare la colpa a microsoft...loro
      hanno fatto il possibile x dare all utente
      un aiuto on line... (linux)Guarda caso: questi virus si diffondono in larga parte per i seguenti motivi:1) l'utente ha windows2) l'utente ha internet explorer3) l'utente ha outlookTrovami un solo virus, worm, troyan, e cose del genere che riesca a diffondersi presso utilizzatori che usano qualcosa di diverso e non M$.Inoltre, tanto per dirne un'altra, come mai ogni volta che apro un documento excel con del codice sotto, mi si apre una finestrella che dice "Attenzione, il documento potrebbe contenere un virus"Ti rendi conto che e' una chiara ammissione di colpa della stessa M$ conscia della vulnerabilita' dei propri prodotti.E tu sei perplesso?
      • Mariobusy scrive:
        Re: Perplesso!!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        Inoltre, tanto per dirne un'altra, come mai
        ogni volta che apro un documento excel con
        del codice sotto, mi si apre una finestrella
        che dice "Attenzione, il documento potrebbe
        contenere un virus"
        Ti rendi conto che e' una chiara ammissione
        di colpa della stessa M$ conscia della
        vulnerabilita' dei propri prodotti.E' sufficiente scansionare quel file con un antivirus aggiornato prima di aprirlo. Tutto qui.
  • Anonimo scrive:
    E' proprio questo il punto
    La signora ha qualcuno da denunciare, chi usa linux con chi si lamenta? con il Sig. Linus? con il Sig. Kernel? Con se stessa?bye bye
    • Anonimo scrive:
      Re: E' proprio questo il punto
      - Scritto da: Anonimo
      La signora ha qualcuno da denunciare, chi
      usa linux con chi si lamenta? con il Sig.
      Linus? con il Sig. Kernel? Con se stessa?


      bye byeHi hi hi !Piccolo particolare, Linux è gratis, Windows lo paghi fior di dollari (euro)....E comunque, questa della denuncia mi pare una ca....ta dato che nella sua EULA la MS si scarica elegantemente da qualsiasi responsabilità su danni causati da malfunzionamenti dei suoi software.Quindi dovrebbe essere la signora ad essere controdenunciata perchè accettando la EULA accettava anche il fatto di potere andare nei casini a causa dei bachi di Windows e rinunciava a ritenere MS responsabile...Chi è causa del suo mal, pianga se stesso !(comunque vista la follia del sistema giudiziario USA, potrebbe anche essere possibile che la signora vinca, chissà...)
      • Anonimo scrive:
        Re: E' proprio questo il punto


        Piccolo particolare, Linux è gratis, Windows
        lo paghi fior di dollari (euro)....
        Non è gratis, è sotto GPL, è una licenza bella e buona (in tutti i sensi). però non ci sono responsabili....
        • BlueSky scrive:
          Re: E' proprio questo il punto

          Non è gratis, è sotto GPL, è una licenza
          bella e buona (in tutti i sensi). però non
          ci sono responsabili....1 )La licenza GPL prevede che il software non sia venduto ma distribuito gratuitamente. Al massimo ci si può far ridare i soldi per il supporto utilizzato. Dire quindi che Linux (o GNU/Linux, dipende a cosa ti riferisci) è gratis non mi sembra sbagliato.2)Il fatto che un programma lo paghi, nella gran parte dei casi (e Windows è uno di questi), non vuol dire che te la puoi prendere con qualcuno se qualcosa non va.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' proprio questo il punto
            - Scritto da: BlueSky

            Non è gratis, è sotto GPL, è una licenza

            bella e buona (in tutti i sensi). però non

            ci sono responsabili....

            1 )La licenza GPL prevede che il software
            non sia venduto ma distribuito
            gratuitamente. Al massimo ci si può far
            ridare i soldi per il supporto utilizzato.Non è vero....
          • BlueSky scrive:
            Re: E' proprio questo il punto


            1 )La licenza GPL prevede che il software

            non sia venduto ma distribuito

            gratuitamente. Al massimo ci si può far

            ridare i soldi per il supporto utilizzato.

            Non è vero....Ho riletto in internet la licenza. Effettivamente non lo vieta, almeno per la versione 2 della GPL.L'avevo letta, tradotta in italiano, tempo fa, su un libro di istruzioni fornito con SuSE. La traduzione non era completa e si riferiva alla prima versione e mi ricordo che escludeva la possibilità di richiedere compensi per il proprio software, salvo il rimborso dei costi per il supporto.E' stata una imprecisione fatta in buona fede.Grazie per la correzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' proprio questo il punto
            - Scritto da: BlueSky


            1 )La licenza GPL prevede che il
            software


            non sia venduto ma distribuito


            gratuitamente. Al massimo ci si può far


            ridare i soldi per il supporto
            utilizzato.



            Non è vero....

            Ho riletto in internet la licenza.
            Effettivamente non lo vieta, almeno per la
            versione 2 della GPL.Non credo che, da questo punto di vista, la versione 1 sia diversa....
            L'avevo letta, tradotta in italiano, tempo
            fa, su un libro di istruzioni fornito con
            SuSE. La traduzione non era completa e si
            riferiva alla prima versione e mi ricordo
            che escludeva la possibilità di richiedere
            compensi per il proprio software, salvo il
            rimborso dei costi per il supporto.Questa è una piccola confusione da parte tua o da parte di chi ha tradotto la licenza, in quanto il concetto che hai descritto si applica solo alla cessione dei sorgenti verso quei soggetti ai quali hai già fornito, gratuitamente o in cambio di un compenso, di un tuo software in forma binaria.Mi spiego meglio, io posso scrivere un programma GPL e venderlo ad un cliente fornendo esclusivamente l'eseguibile.Successivamente il cliente decide di apportare lui direttamente delle modifiche al programma. A causa della GPL ha il diritto di richiedermi i sorgenti ed io sono tenuto a fornirglieli gratuitamente o dietro il rimborso dei costi del supporto.Ciò non toglie che io gli abbia potuto vendere il programma al prezzo che ho deciso io.
            E' stata una imprecisione fatta in buona
            fede.Su questo non avevo dubbi....
          • Anonimo scrive:
            Re: E' proprio questo il punto
            - Scritto da: BlueSky
            1 )La licenza GPL prevede che il software
            non sia venduto ma distribuito
            gratuitamente. Al massimo ci si può far
            ridare i soldi per il supporto utilizzato.
            Dire quindi che Linux (o GNU/Linux, dipende
            a cosa ti riferisci) è gratis non mi sembra
            sbagliato.Quante volte lo dovremo postare prima che la gente lo capisca? La GPL "NON" prevede che il software sia ditribuito gratuitamente, prevede che il tuo software lo puoi cedere come ti pare, gratis o a pagamento... . Ripeto: cedi il software, non la sua licenza, questo è il vero effetto pratico della GPL, che se ti compri o ti danno il software sotto GPL è tuo.Fine discussione con la GPL
            2)Il fatto che un programma lo paghi, nella
            gran parte dei casi (e Windows è uno di
            questi), non vuol dire che te la puoi
            prendere con qualcuno se qualcosa non va.Tu non paghi Windows, ma la sua licenza. E comunque è come per le auto: se qualcosa non va per colpa tua (ti dimentichi di frenare) t'attacchi al ca22o, ma se è imputabile al prodotto (si dimenticano di mettere il liquido dei freni, non ti avvisano che il servofreno non ti permette di frenare a macchina spenta, ecc.) ti pagano loro.Non ti dimenticare di Mercedes che si è affrettata a ritirare le ClasseA
        • Anonimo scrive:
          Re: E' proprio questo il punto
          - Scritto da: Anonimo




          Piccolo particolare, Linux è gratis,
          Windows

          lo paghi fior di dollari (euro)....



          Non è gratis,o sì che lo è:http://www.linuxiso.orgscarichi e masterizzi senza pagar altro
      • Anonimo scrive:
        Re: E' proprio questo il punto

        Hi hi hi !

        Piccolo particolare, Linux è gratis, Windows
        lo paghi fior di dollari (euro)....Ah, ho capito. Quindi, se io fallisco a causa della continua assistenza ad un sistema operativo nel quale spesso neanche funziona un RPM, non me ne deve fregare nulla perchè in fondo Linux è gratis....Mah
        • Anonimo scrive:
          Re: E' proprio questo il punto

          Ah, ho capito. Quindi, se io fallisco a
          causa della continua assistenza ad un
          sistema operativo nel quale spesso neanche
          funziona un RPM, non me ne deve fregare
          nulla perchè in fondo Linux è gratis....Non ho capito un cazzo, ce lo riscrivi in italiano?
    • BlueSky scrive:
      Re: E' proprio questo il punto
      Io aspetterei di vedere come finisce la causa. Ho seri dubbi che venga vinta dalla signora.In ogni caso la licenza di molti programmi non prevede responsabilità né per danni causati direttamente o indirettamente dal proprio software né per eventuali malfunzionamenti che ne impediscano l'uso secondo le proprie esigenze. A volte non si garantisce nemmeno che il programma faccia ciò per cui è stato acquistato.Il programma viene preco "Così com'è". Anche se lo paghi, se rischi il carcere se lo usi abusivamente, se va male, se non va proprio.Questa denuncia mi sembra pretestuosa. Certo non si può pretendere che tutti gli utenti siano dei laureati in informatica, ma un minimo di conoscenze le devono pur avere, e credo che per far funzionare l'update di Windows non sia fuori dalla portata di nessuno. Anche se, uno potrebbe rifiutarsi di usarlo per via dei controlli che Microsoft fa sui dati degli utenti, ed in questo caso le cose cambiano sostanzialmente. Credo che sarebbe più sensata una denuncia a Microsoft che chieda il risarcimento per tutte le ore di lavoro perse ( e pagate comunque ) dai propri dipendenti a causa di crash di Windows, qualora gli stessi siano da imputare ad un suo malfunzionamento. In fondo le aziende hanno pagato un programma.Comunque se ti senti più sicuro con Windows solo perché puoi denunciare Bill Gates, se qualcosa non va, buon per te.Io mi sento più sicuro pensando che se c'è qualcosa che non va, la comunità si occuperà di coprire la falla e distribuire le soluzioni, perché essa stessa ne è vulnerabile. Oppure se ne sono capace di farlo io direttamente. A differenza di Microsoft che solo lei può metterci mano, sempre che lo ritenga necessario e conveniente (perché se un problema affligge meno dell'1% dei casi, potrebbe anche pensare che un errore ogni tanto non sia grave, e non tu ci puoi fare niente). Quindi può permettersi di decidere cosa sistemare e cosa no, come risolverlo, o addirittura di lasciare le cose così come sono.
  • johndoe scrive:
    Ma le patch le vuoi o non le vuoi?
    Secondo la denuncia, "gli avvisi di sicurezza rilasciati da Microsoft sono troppo complessi per essere capiti da tutti e invece servono ai cracker più dinamici per sviluppare sistemi per entrare nei sistemi operativi". Basterebbe questa per permettere a mio cuGGino Vincenzo di vincere la causa contro la signora.
  • Anonimo scrive:
    MICROSOFT non è responsabile, però...
    ... però potrebbero stare più attenti.Attenti alla sicurezza del proprio os, attenti alle esigenze degli utenti lameri e non.Un produttore di automobili non è responsabile se ci faccio degli incidenti, ma se la macchina me la vendono coi freni fallati, allora ritengo sia colpa loro. Così pure, dove sta la sicurezza nei prodotti microsoft?Consiglio a tutti di scaricare XPLite che toglie di mezzo (occhio a quello che fate) tutti i programmi bacati e/o invadenti di windowsXP. Consiglio di rimuovere outlook express e l'address book, e sostituirlo con qualcosa di gratuito e più potente, ad esempio Mozilla Thunderbird.Dotatevi di un buon firewall tipo sygate o zonealarm o outpost, ma non usate quello integrato in WinXP, buono solo per le massaie collegate 10 minuti a settimana.Occhio alla sicurezza ragazzi, che usiate win per forza o per piacere, ma state in guardia.
    • Anonimo scrive:
      Re: MICROSOFT non è responsabile, però...
      - Scritto da: Anonimo
      ... però potrebbero stare più attenti.
      Attenti alla sicurezza del proprio os,
      attenti alle esigenze degli utenti lameri e
      non.
      Un produttore di automobili non è
      responsabile se ci faccio degli incidenti,
      ma se la macchina me la vendono coi freni
      fallati, allora ritengo sia colpa loro. Così
      pure, dove sta la sicurezza nei prodotti
      microsoft?

      Consiglio a tutti di scaricare XPLite che
      toglie di mezzo (occhio a quello che fate)
      tutti i programmi bacati e/o invadenti di
      windowsXP. Consiglio di rimuovere outlook
      express e l'address book, e sostituirlo con
      qualcosa di gratuito e più potente, ad
      esempio Mozilla Thunderbird.
      Dotatevi di un buon firewall tipo sygate o
      zonealarm o outpost, ma non usate quello
      integrato in WinXP, buono solo per le
      massaie collegate 10 minuti a settimana.

      Occhio alla sicurezza ragazzi, che usiate
      win per forza o per piacere, ma state in
      guardia.Quello ke hai detto è giusto.....ma è difficile metterlo in testa alle persone. Microsoft nn ha nessuna colpa... tutti sappiamo dei buchi di windows, e quella parte di utenti RESPONSABILI di quello ke può succedere stando collegati a internet, prende le dovute precauzioni!!!! si vede ke la SIGNORA nn faceva parte degli utenti RESPONSABILI!! e adesso cosa vuole? perkè nn installare un antivirus e un firewall? ah.... già forse nn sa nemmeno cosa sono!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: MICROSOFT non è responsabile, però...
        - Scritto da: Anonimo

        Quello ke hai detto è giusto.....ma è
        difficile metterlo in testa alle persone.
        Microsoft nn ha nessuna colpa... tutti
        sappiamo dei buchi di windows... etc...Non scherziamo perfavore. La situazione che viviamo oggi con le policy sul software e' paradossale. Le softwarehouse vendono spesso prodotti in cui manca completamente il controllo qualita', e sebbene con il software ci siano davvero alcuni problemi a fornire la garanzia condizionata che esiste per qualsiasi altro prodotto, non e' ammissibile la presenza di buchi la cui genesi e' stranota e che sono presenti solo perche' quell'azienda non ha effettuato un serio controllo del codice. Microsoft e' poi particolarmente colpevole visto che per un decennio ha venduto lo stesso sistema senza preoccuparsi minimamente di questo aspetto, mentre oggi sbandiera ai quattro venti la sua nuova direttiva per il controllo del codice dimostrando che il suo comportamento passato era frutto di negligenza piuttosto che di vera impossibilita' pratica.
    • Anonimo scrive:
      Re: MICROSOFT non è responsabile, però..
      - Scritto da: Anonimo
      Consiglio a tutti di scaricare XPLite che
      toglie di mezzo (occhio a quello che fate)
      tutti i programmi bacati e/o invadenti di
      windowsXP. Consiglio di rimuovere outlook
      express e l'address book, e sostituirlo con
      qualcosa di gratuito e più potente, ad
      esempio Mozilla Thunderbird.
      Dotatevi di un buon firewall tipo sygate o
      zonealarm o outpost, ma non usate quello
      integrato in WinXP, buono solo per le
      massaie collegate 10 minuti a settimana.
      Piccolo problema: io mi devo comprare un altro programma per sopperire ai problemi che MI SONO PAGATO con la licenza di XP ? E` il colmo !Allora MS dovrebbe vendere delle versioni di XP senza un ca**o così poi mi ci metto quel che voglio.E chi compra un PC con Win preinstallato ?
      Occhio alla sicurezza ragazzi, che usiate
      win per forza o per piacere, ma state in
      guardia.
      Parole saggie, ma sai molta gente non sà nemmeno che esistono spyware, malware, ecc... che vuoi farci ?BrUtE AiD
      • Anonimo scrive:
        Re: MICROSOFT non è responsabile, però..
        - Scritto da: Anonimo.....
        Piccolo problema: io mi devo comprare un
        altro programma per sopperire ai problemi
        che MI SONO PAGATO con la licenza di XP ? E`
        il colmo !"un altro programma" ?!?!?!?!?Magari fosse solo uno.....Antivirus, firewall, anti ad-ware, browser e client email meno vulnerabili, XPLite, ecc. ecc.....
      • Mariobusy scrive:
        Re: MICROSOFT non è responsabile, però..
        - Scritto da: Anonimo
        Parole saggie, ma sai molta gente non sà
        nemmeno che esistono spyware, malware,
        ecc... che vuoi farci ?

        BrUtE AiDImpareranno a discapito loro come forse ha fatto la signorastatunitense:io molti neofiti li avvisai per tempo, ma loro non mi ascoltarono, salvo poi venirmi a rompere telefonicamenteperchè avevano beccato virus, worm e tanto altro.Istallare un antivirus ed un firewall è il primo passo da faresopratutto se non si conosce bene l'uso del PC.
    • Anonimo scrive:
      Re: MICROSOFT non è responsabile, però...
      - Scritto da: Anonimo
      ... però potrebbero stare più attenti.
      Attenti alla sicurezza del proprio os,
      attenti alle esigenze degli utenti lameri e
      non.
      Un produttore di automobili non è
      responsabile se ci faccio degli incidenti,
      ma se la macchina me la vendono coi freni
      fallati, allora ritengo sia colpa loro. Così
      pure, dove sta la sicurezza nei prodotti
      microsoft?

      Consiglio a tutti di scaricare XPLite che
      toglie di mezzo (occhio a quello che fate)
      tutti i programmi bacati e/o invadenti di
      windowsXP. Consiglio di rimuovere outlook
      express e l'address book, e sostituirlo con
      qualcosa di gratuito e più potente, ad
      esempio Mozilla Thunderbird.
      Dotatevi di un buon firewall tipo sygate o
      zonealarm o outpost, ma non usate quello
      integrato in WinXP, buono solo per le
      massaie collegate 10 minuti a settimana.

      Occhio alla sicurezza ragazzi, che usiate
      win per forza o per piacere, ma state in
      guardia.Io ho Windows XP praticamente da quando è uscito e uso sistemi Microsoft dal 1992.L'ultimo virus che ho preso è I Love You. Basta fare attenzione (vale a dire non cliccare su tutte le finestre che appaiono) e installare tutte le patch. Oggi poi con Windows Update è veramente semplice.
  • Anonimo scrive:
    Cavolata
    ...e allora tutti quelli a cui e' entrato un ladro in casa DEVONO richiede i danni a chi gli ha fatto le serrature, le inferiate, il cancello, ecc. Vi fregano la macchina??? La colpa non e' del delinquente ma e' di chi ha costruito la macchina!!!Ma il cervello lo attaccate cristo santo!!!! pur di dare contro a microsoft vi riducete a poveri deficenti!!!!!!!!
    • Elwood_ scrive:
      Re: Cavolata
      - Scritto da: Anonimo
      ...e allora tutti quelli a cui e' entrato un
      ladro in casa DEVONO richiede i danni a chi
      gli ha fatto le serrature, le inferiate, il
      cancello, ecc. Vi fregano la macchina??? La
      colpa non e' del delinquente ma e' di chi ha
      costruito la macchina!!!Ti do una notizia sior intelligentone negli stati uniti funziona proprio così, se compri un' oggetto e quell'oggetto ti crea un danno diretto o indiretto, poi fare causa, alla suddetta azienda, di casi in america simili ci sono tutti i giorni, anzi gli studi legali vanno a caccia di queste cause. Se tu, azienda indirettamente per tua incuria, produci qualcosa, che può danneggiare il cliente, ti prendi pure le responsabilità di quello che hai fatto. Il cliente ha diritto di farti causa, se il giudice decide che tu hai ragione.
      Ma il cervello lo attaccate cristo santo!!!!
      pur di dare contro a microsoft vi riducete a
      poveri deficenti!!!!!!!!Tralasciamo la deficienza perchè nemmeno tu pari brillare di luce propria.Se questa storia continua, finira' come per la P.Morris.Preparati a fare le valigie dalla tua Microsoft :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Cavolata
        - Scritto da: Elwood_
        Ti do una notizia sior intelligentone negli
        stati uniti funziona proprio così, se compri
        un' oggetto e quell'oggetto ti crea un danno
        diretto o indiretto, poi fare causa, alla
        suddetta azienda, di casi in america simili
        ci sono tutti i giorni, anzi gli studi
        legali vanno a caccia di queste cause. Se
        tu, azienda indirettamente per tua incuria,
        produci qualcosa, che può danneggiare il
        cliente, ti prendi pure le responsabilità di
        quello che hai fatto. Il cliente ha diritto
        di farti causa, se il giudice decide che tu
        hai ragione.Hai perfettamente ragione!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Elwood_

          Ti do una notizia sior intelligentone
          negli

          stati uniti funziona proprio così, se
          compri

          un' oggetto e quell'oggetto ti crea un
          danno

          diretto o indiretto, poi fare causa, alla

          suddetta azienda, di casi in america
          simili

          ci sono tutti i giorni, anzi gli studi

          legali vanno a caccia di queste cause. Se

          tu, azienda indirettamente per tua
          incuria,

          produci qualcosa, che può danneggiare il

          cliente, ti prendi pure le responsabilità
          di

          quello che hai fatto. Il cliente ha
          diritto

          di farti causa, se il giudice decide che
          tu

          hai ragione.

          Hai perfettamente ragione!Ha ragione? sicuro? Un conto è un danno diretto o indiretto causato dal sistema stesso un conto è un danno provocato per intervento di terzi, in questo caso chi crea virus. Chissà perchè prevale sempre questo "buonismo" verso chi, come i virus writer, è un vero e proprio criminale
      • Anonimo scrive:
        Re: Cavolata
        - Scritto da: Elwood_

        - Scritto da: Anonimo

        ...e allora tutti quelli a cui e' entrato
        un

        ladro in casa DEVONO richiede i danni a
        chi

        gli ha fatto le serrature, le inferiate,
        il

        cancello, ecc. Vi fregano la macchina???
        La

        colpa non e' del delinquente ma e' di chi
        ha

        costruito la macchina!!!

        Ti do una notizia sior intelligentone negli
        stati uniti funziona proprio così, se compri
        un' oggetto e quell'oggetto ti crea un danno
        diretto o indiretto, poi fare causa, alla
        suddetta azienda, di casi in america simili
        ci sono tutti i giorni, anzi gli studi
        legali vanno a caccia di queste cause. Se
        tu, azienda indirettamente per tua incuria,
        produci qualcosa, che può danneggiare il
        cliente, ti prendi pure le responsabilità di
        quello che hai fatto. Il cliente ha diritto
        di farti causa, se il giudice decide che tu
        hai ragione.A prescindere dal fatto che negli USA funzioni cosìoppure no a noi non interessa minimamente!! Avete presente quando installate Windows sul vostro PC? Quella finestra che vi appare prima di installare il software? Sapete cos' è? Bhè.... se nn lo sapete ve lo dico io. E' un vero e proprio contratto che voi stipulate con la Microsoft e proprio lì c'è scritto che si estranea da ogni responsbilità di danni provocati da accessi abusivi o malfunzionamenti. Quindi se a me non conviene non installo il prodotto!!!Dove sta scritto che devo installare per forza Windows su un PC??? Ognuno si prenda le proprie responsabilità una buona volta!!!

        Ma il cervello lo attaccate cristo
        santo!!!!

        pur di dare contro a microsoft vi
        riducete a

        poveri deficenti!!!!!!!!

        Tralasciamo la deficienza perchè nemmeno tu
        pari brillare di luce propria.
        Se questa storia continua, finira' come per
        la P.Morris.
        Preparati a fare le valigie dalla tua
        Microsoft :DStaremo a vedere...
        • Anonimo scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: Anonimo
          E' un vero e proprio contratto che voi
          stipulate con la Microsoft e proprio lì c'è
          scritto che si estranea da ogni
          responsbilità di danni provocati da accessi
          abusivi o malfunzionamenti. C'e' la firma? Cioe' la MS puo' mostrare un documento (con data certa, ovviamente) che abbia la firma del contraente?No?... be' allora non so quanto valga, come contratto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: Anonimo....
          Avete presente quando installate Windows sul
          vostro PC? Quella finestra che vi appare
          prima di installare il software? Sapete cos'
          è? Bhè.... se nn lo sapete ve lo dico io. E'
          un vero e proprio contratto che voi
          stipulate con la Microsoft e proprio lì c'è
          scritto che si estranea da ogni
          responsbilità di danni provocati da accessi
          abusivi o malfunzionamenti. Quindi se a me
          non conviene non installo il prodotto!!!Guarda che un contratto (tra l'altro non firmato dalle parti e quindi ampiamente contestabile, tieni inoltre conto che nel 99% dei casi Windows te lo trovi preinstallato e quindi il "contratto" l'utente neppure lo vede...) può riportare quel che si vuole, ma se in qualche punto è in contrasto con una legge di certo vale quest'ultima.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cavolata
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            ....

            Avete presente quando installate Windows
            sul

            vostro PC? Quella finestra che vi appare

            prima di installare il software? Sapete
            cos'

            è? Bhè.... se nn lo sapete ve lo dico io.
            E'

            un vero e proprio contratto che voi

            stipulate con la Microsoft e proprio lì
            c'è

            scritto che si estranea da ogni

            responsbilità di danni provocati da
            accessi

            abusivi o malfunzionamenti. Quindi se a me

            non conviene non installo il prodotto!!!

            Guarda che un contratto (tra l'altro non
            firmato dalle parti e quindi ampiamente
            contestabile, tieni inoltre conto che nel
            99% dei casi Windows te lo trovi
            preinstallato e quindi il "contratto"
            l'utente neppure lo vede...) può riportare
            quel che si vuole, ma se in qualche punto è
            in contrasto con una legge di certo vale
            quest'ultima.nemmeno l'attacco dell'hacker per entrare nel sistema è stato frmato da quest'ultimo.... quindi nn c'è nessuna prova ke l'attacco sia avvenuto tramite i buchi di windows.... mai sentito parlare di cavalli di troia??? se l'hacker ha usato questo sistema di certo nn è colpa della Microsoft, ma della cosiddetta Signora, ke essendo probabilmente ignorante in materia, nn aveva ne installato un firewall e ne un antivirus!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Elwood_



          - Scritto da: Anonimo


          ...e allora tutti quelli a cui e'
          entrato

          un


          ladro in casa DEVONO richiede i danni a

          chi


          gli ha fatto le serrature, le
          inferiate,

          il


          cancello, ecc. Vi fregano la
          macchina???

          La


          colpa non e' del delinquente ma e' di
          chi

          ha


          costruito la macchina!!!



          Ti do una notizia sior intelligentone
          negli

          stati uniti funziona proprio così, se
          compri

          un' oggetto e quell'oggetto ti crea un
          danno

          diretto o indiretto, poi fare causa, alla

          suddetta azienda, di casi in america
          simili

          ci sono tutti i giorni, anzi gli studi

          legali vanno a caccia di queste cause. Se

          tu, azienda indirettamente per tua
          incuria,

          produci qualcosa, che può danneggiare il

          cliente, ti prendi pure le responsabilità
          di

          quello che hai fatto. Il cliente ha
          diritto

          di farti causa, se il giudice decide che
          tu

          hai ragione.

          A prescindere dal fatto che negli USA
          funzioni così
          oppure no a noi non interessa minimamente!!
          Avete presente quando installate Windows sul
          vostro PC? Quella finestra che vi appare
          prima di installare il software? Sapete cos'
          è? Bhè.... se nn lo sapete ve lo dico io. E'
          un vero e proprio contratto che voi
          stipulate con la Microsoft e proprio lì c'è
          scritto che si estranea da ogni
          responsbilità di danni provocati da accessi
          abusivi o malfunzionamenti. Quindi se a me
          non conviene non installo il prodotto!!!
          Dove sta scritto che devo installare per
          forza Windows su un PC??? Ognuno si prenda
          le proprie responsabilità una buona volta!!!



          Ma il cervello lo attaccate cristo

          santo!!!!


          pur di dare contro a microsoft vi

          riducete a


          poveri deficenti!!!!!!!!



          Tralasciamo la deficienza perchè nemmeno
          tu

          pari brillare di luce propria.

          Se questa storia continua, finira' come
          per

          la P.Morris.

          Preparati a fare le valigie dalla tua

          Microsoft :D

          Staremo a vedere...Non ha nessun valore legale quel contratto qui da noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cavolata
        - Scritto da: Elwood_

        Ti do una notizia sior intelligentone negli
        stati uniti funziona proprio così, se compri
        un' oggetto e quell'oggetto ti crea un danno
        diretto o indiretto, poi fare causa, alla
        suddetta azienda, di casi in america simili
        ci sono tutti i giorni, anzi gli studi
        legali vanno a caccia di queste cause. Se
        tu, azienda indirettamente per tua incuria,
        produci qualcosa, che può danneggiare il
        cliente, ti prendi pure le responsabilità di
        quello che hai fatto. Il cliente ha diritto
        di farti causa, se il giudice decide che tu
        hai ragione.E se uno studio legale mi fa perdere la causa? Lo cito per negligenza e incapacità?
        • Anonimo scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: Anonimo

          E se uno studio legale mi fa perdere la
          causa? Lo cito per negligenza e incapacità?certo
          • Anonimo scrive:
            Re: Cavolata
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            E se uno studio legale mi fa perdere la

            causa? Lo cito per negligenza e
            incapacità?

            certoChe bello sarebbe il mondo senza avvocati .....
      • Anonimo scrive:
        Re: Cavolata

        Ti do una notizia sior intelligentone negli
        stati uniti funziona proprio così, se compriSe in america sono deficienti, non vuol dire che anche il resto del mondo deve spegnere il cervello.Fare causa al mcDonald perche' mangiando 4 big mac al giorno si e' diventati ciccioni!Fare causa alla Porsche perche' sulle istruzioni non c'e' scritto che ad andare a 200 all'ora in curva sul bagnato ci si schianta!Sono cause realmente portate avanti!!!Cavolo ma vi sembra un popolo normale?Il buon senso non esiste?
    • LinaroMaledetto scrive:
      Re: Cavolata
      Immaggina che esista una sola società al modo che produce e vende serrature e porte, immaggina che per questo motivo i loro prodotti abbiano un pessimo livello qualitativo e permetessero ad un ladro di entrare facilmente in casa tu, tu non gli faresti causa?
      • Zeross scrive:
        Re: Cavolata
        - Scritto da: LinaroMaledetto
        Immaggina che esista una sola società al
        modo che produce e vende serrature e porte,
        immaggina che per questo motivo i loro
        prodotti abbiano un pessimo livello
        qualitativo e permetessero ad un ladro di
        entrare facilmente in casa tu, tu non gli
        faresti causa?Non mi risulta che Microsoft sia l'unica software house su questo pianeta...Zeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: Zeross
          - Scritto da: LinaroMaledetto

          Immaggina che esista una sola società al

          modo che produce e vende serrature e
          porte,

          immaggina che per questo motivo i loro

          prodotti abbiano un pessimo livello

          qualitativo e permetessero ad un ladro di

          entrare facilmente in casa tu, tu non gli

          faresti causa?

          Non mi risulta che Microsoft sia l'unica
          software house su questo pianeta...LOL MA DOVE VIVI!Prova a non usarlo e poi introdurti nel mondo del lavoro... "lei non sa usare windows? Allora non ci interessa grazie".Difatto microsoft E' l'unica software house di questo pianeta, purtroppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cavolata
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Zeross

            - Scritto da: LinaroMaledetto


            Immaggina che esista una sola società
            al


            modo che produce e vende serrature e

            porte,


            immaggina che per questo motivo i loro


            prodotti abbiano un pessimo livello


            qualitativo e permetessero ad un ladro
            di


            entrare facilmente in casa tu, tu non
            gli


            faresti causa?



            Non mi risulta che Microsoft sia l'unica

            software house su questo pianeta...


            LOL MA DOVE VIVI!
            Prova a non usarlo e poi introdurti nel
            mondo del lavoro... "lei non sa usare
            windows? Allora non ci interessa grazie".
            Difatto microsoft E' l'unica software house
            di questo pianeta, purtroppo.Non è vero.. E cmq non c'entra nulla col fatto che le colpe siano da attribuire a MS anzichè a quelle teste di cavolo di chi scrive i virus e compagnia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: Zeross
          - Scritto da: LinaroMaledetto

          Immaggina che esista una sola società al

          modo che produce e vende serrature e
          porte,

          immaggina che per questo motivo i loro

          prodotti abbiano un pessimo livello

          qualitativo e permetessero ad un ladro di

          entrare facilmente in casa tu, tu non gli

          faresti causa?

          Non mi risulta che Microsoft sia l'unica
          software house su questo pianeta...


          Zerossmah ! qualcuno ogni tanto ci prova a competere con M$.... ma poi succedono sempre un sacco di cose strane tipo questa...http://www.wup.it/article.php/sid/4567
      • Anonimo scrive:
        Re: Cavolata
        - Scritto da: LinaroMaledetto
        Immaggina che esista una sola società al
        modo che produce e vende serrature e porte,
        immaggina che per questo motivo i loro
        prodotti abbiano un pessimo livello
        qualitativo e permetessero ad un ladro di
        entrare facilmente in casa tu, tu non gli
        faresti causa?Se stai cercando di fare un'analogia con MS ti rispondo:1) MS non è la sola al mondo.2) C'è (e non sono pochi) chi non ha mai preso un virus o simili3) A casa tua non farti mettere l'allarme, ti bastano le serrature e le porte di quella azienda con tanta concorrenza che hai comprato (e l'allarme ancora non basta, pensa te...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cavolata
      - Scritto da: Anonimo
      ...e allora tutti quelli a cui e' entrato un
      ladro in casa DEVONO richiede i danni a chi
      gli ha fatto le serrature, le inferiate, il
      cancello, ecc. Vi fregano la macchina??? La
      colpa non e' del delinquente ma e' di chi ha
      costruito la macchina!!!

      Ma il cervello lo attaccate cristo santo!!!!
      pur di dare contro a microsoft vi riducete a
      poveri deficenti!!!!!!!!Guarda io uso winXP da quando è stato pubblicato, tuttavia non mi sento di criticare la signora per quello che ha fatto. In america funziona che se tu sbatti la faccia sul volante perchè il tuo airbag non si è aperto, puoi denunciare (e vincere) la casa automobilistica. Se l'airbag si apre troppo presto, puoi denunciarli ancora una volta (e vincere).Forse sono degli esagerati, ma non è bello produrre qualcosa di non funzionale e poi scrivere un pezzo di carta e dire "non siamo responsabili". Si, molto comodo, però intanto windows me lo fate pagare come un mutuo su una casa! Ho pagato pure perchè outlook express sia un ricettacolo per i virus/worm di mezzo mondo?E non cominciamo a dire "winsux non ti obbliga nessuno ad installarlo", perchè non è vero: sono obbligato dai governi e dalla gente che non conoscono (o non vogliono conoscere) ne supportano decentemente altri sistemi operativi.Non dico che microsoft debba fallire, ma si decidessero a tappare quelle voragini nella sicurezza dei loro fallati sistemi operativi.
      • johndoe scrive:
        Re: Cavolata

        Non dico che microsoft debba fallire, ma si
        decidessero a tappare quelle voragini nella
        sicurezza dei loro fallati sistemi
        operativi.La signora le patch non le vuol mettere, dice che sono complicate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cavolata

      ...e allora tutti quelli a cui e' entrato un
      ladro in casa DEVONO richiede i danni a chi
      gli ha fatto le serrature, le inferiate, il
      cancello, ecc.Gli americani sono esagerati, fanno causa per tutto.Quindi in parte ti do ragione, infatti ad esempio chi si prende virus eseguendo allegati di email...certo non e' colpa della microsoft!!! Come non e' colpa del produttore di serrature se tu lasci la porta di casa aperta...Pero' certe cose sono assolutamente intollerabili, tipo msblaster, non dovrebbero succedere.Codice eseguito automaticamente, basta inviarlo tramite TCP/IP, e si installa anche senza alcun errore dell'utente e con una facilita' che ha dell'incredibile...se uno fosse paranoico penserebbe quasi che non sia un bug ma una backdoor camuffata da bug lasciata li', mai dovesse servire :)Per tornare al tuo esempio, sarebbe come se il produttore avesse fatto una porta blindata che si apre con un calcio tirato nel punto giusto...credo che avrei il diritto di arrabbiarmi e denunciarlo.Invece nel software fanno quello che diavolo vogliono, con i loro disclaimer del tipo "non garantiamo nulla, non e' detto che funziona, tutti i danni sono fatti vostri".Che atteggiamento e' questo ? Molti oggetti fisici che compri, dal frullatore all'aeroplano devono sottostare a test di sicurezza, eventualmente certificazioni etc..Il software invece no....Posso capire che se ti scarichi LINUX non sia garantito nulla, e' un regalo, gratis, quindi accontentati...Ma se pago voglio GARANZIE, e voglio un'ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA'.Altrimenti se loro non mi garantiscono che il prodotto funziona, allora io non gli garantisco di pagarlo con denaro vero, o con un assegno coperto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cavolata

        Invece nel software fanno quello che diavolo
        vogliono, con i loro disclaimer del tipo
        "non garantiamo nulla, non e' detto che
        funziona, tutti i danni sono fatti vostri".
        Che atteggiamento e' questo ? Molti oggetti
        fisici che compri, dal frullatore
        all'aeroplano devono sottostare a test di
        sicurezza, eventualmente certificazioni
        etc..
        Il software invece no....

        Posso capire che se ti scarichi LINUX non
        sia garantito nulla, e' un regalo, gratis,
        quindi accontentati...
        Ma se pago voglio GARANZIE, e voglio
        un'ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA'.
        Altrimenti se loro non mi garantiscono che
        il prodotto funziona, allora io non gli
        garantisco di pagarlo con denaro vero, o con
        un assegno coperto...il discorso è sempre lo stesso. non sei obbligato a usare prodotti MS sei libero di comprare quello che vuoi, e se lo fai ti devi adeguare.se ti senti obbligato per motivi professionali a usare windows allora cerca di limitare al massimo i danni prendendo tutte le precauzoni del caso, e non lasciando che sia mamma MS a pulirti il sederino quando è sporco.il contratto che leggi prima di installare Win o su carta a parte (se non l'hai prenditela con chi ti ha venduto win o il pc) è valido legalmente, e se lo accetti ti prendi le tue responsabilità. il fatto che non ci sia una firma non importa a nessuno. ha validità legale perche se non lo accetti win non si installa!non avrai mai un sistema operativo senza bachi. questo te lo puoi scordare proprio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cavolata
      ma di chi parli? per il momento la tipa e' da sola
    • Anonimo scrive:
      Re: Cavolata
      I Virus mica si installano da soli...salvo rarissimi casi. Com'è che io non sono mai stato infettato...?Qui il ladro non ha forzato nulla per entrare è stata la siura a farlo accomodare...poi lui si è diffuso alle sue amiche.Quindi eventualmente Microsoft non ha colpa per l'ingresso del virus ma per la diffusione che ne segue sfruttando i buchi del sistema......buchi che si possono tappare con patch purtroppo quasi sempre rilasciate dopo la diffusione dell'infezione.Essendo lo sfruttamento dei bachi per la diffusione una conseguenza dell'infezione ed essendo l'infezione consentita dall'utente che installa le boiate inviategli Microsoft non ne ha colpa.
  • Anonimo scrive:
    Questa poi...
    E' un po come se denunciassi la mia banca perche è stata rapinata.In senso assoluto la cosa puo non essere del tutto sbagliata ma questa cosa, nel mondo reale, non sta nè in cielo nè in terra.Chissa poi se la cara signora (premesso che le donne non capiscono nulla di informatica) si è presa la briga di leggersi TUTTA la licenza prima di acquistare il software e fare poi la vittima.A questo punto (e badate bene che non diro MAI piu questa cosa) poteva pensare di passare a LINUX, sempre che la GPL la tuteli da eventuali intrusioni (ma fatemi il favore!!).
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa poi...
      inutile, semplicemente inutile. Non reggerebbe in tribunale.Posso capire un accusa di monopolio, etc, ma un accusa di insicurezza è assurda.Nessun sistema garantisce sicurezza, nessuno. Quindi la denuncia andrebbe fatta contro ignoti che sarebbero quelli che hanno fatto il virus, o altro.Sicuramente la faranno star zitta.
      • BSD_like scrive:
        Re: Questa poi...
        Vero, nessun sistema garantisce sicurezza assoluta!Però perchè l'esercito USA preferisce per la sicurezza OpenBSD? Perchè non ritiene win* a quel livello di sicurezza?Perchè l'NSA non ritiene win* degno di essere preso in considerazione per implementazioni di sicurezza?E potrei continuare!Ma sopratutto, perchè M$ non ritiene il suo prodotto degno di un alto livello di sicurezza preferendo nei firewalls FreeBSD?Vero che gli autori delle infrazioni non non è M$; però M$ dovrebbe garantire che il suo prodotto sia ai max. livelli di sicurezza come giudicato da enti indipendenti (esercito USA e NSA), e come giudicato da M$ stessa: M$, in effetti sconsiglia il suo prodotto, per usi di max. sicurezza, terminali per macchine d'ospedali come TAC, etc.Se M$ non è in grado di produrre un o.s. a livello di security dei *BSD, o Tru64, etc., allora non dovrebbe commerciarlo; altrimenti è corresponsabile dei danni causati dalla minore sicurezza del suo prodotto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa poi...
          - Scritto da: BSD_like
          Vero, nessun sistema garantisce sicurezza
          assoluta!
          Però perchè l'esercito USA preferisce per la
          sicurezza OpenBSD? Perchè non ritiene win* a
          quel livello di sicurezza?
          Perchè l'NSA non ritiene win* degno di
          essere preso in considerazione per
          implementazioni di sicurezza?
          E potrei continuare!
          Ma sopratutto, perchè M$ non ritiene il suo
          prodotto degno di un alto livello di
          sicurezza preferendo nei firewalls FreeBSD?

          Vero che gli autori delle infrazioni non non
          è M$; però M$ dovrebbe garantire che il suo
          prodotto sia ai max. livelli di sicurezza
          come giudicato da enti indipendenti
          (esercito USA e NSA), e come giudicato da M$
          stessa: M$, in effetti sconsiglia il suo
          prodotto, per usi di max. sicurezza,
          terminali per macchine d'ospedali come TAC,
          etc.
          Se M$ non è in grado di produrre un o.s. a
          livello di security dei *BSD, o Tru64, etc.,
          allora non dovrebbe commerciarlo; altrimenti
          è corresponsabile dei danni causati dalla
          minore sicurezza del suo prodotto.Non mi pare che la suddetta signora faccia parte dell'esercito americano.E poi perche non dovrebbe? Se uno compra un prodotto designato ad una certa fetta di mercato e poi lo usa per altre cose......Se compro una ferrari e poi faccio il fuori strada.....
          • BSD_like scrive:
            Re: Questa poi...
            Ma allora, ciò M$ lo dovrebbe dichiarare sul prodotto in modo esplicito:"Non adatto a tali ambit/richieste di sicurezza....................................................................."Sicuramente, basta il buon senso per scartare win* da tali ambiti; ma per chi non è un'esperto e non ha un buon senso (informatico)?Non dovrebbe il produttore garantire anche questa fascia di (suoi) consumatori?L'unica cosa di cui pare preoccuparsi M$ (e per carità non è la sola, nemmeno le aziende informatiche sono le sole), è di togliersi da possibili colpe con una licenza restrittiva e lavamani.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa poi...
            - Scritto da: BSD_like
            Ma allora, ciò M$ lo dovrebbe dichiarare sul
            prodotto in modo esplicito:
            "Non adatto a tali ambit/richieste di
            sicurezza
            ......................
            ......................
            ........................."

            Sicuramente, basta il buon senso per
            scartare win* da tali ambiti; ma per chi non
            è un'esperto e non ha un buon senso
            (informatico)?Non mi sono pero' mai messo a leggere la licenza Win* (forse perche' altrimenti passo a Mac per usare Photoshop e i software seri), ma se e' vero che nella licenza non viene esplicitata un'ammissione di "poca sicurezza", forse questa e' l'unica strada su cui puo' battere la signora.In America e' REATO (con tanto di precendenti profumatamente pagati) non avvertire in anticipo un cliente che il caffe' scotta (!!!!) ed e' il motivo per cui i bicchieri di caffe' McDonald riportano la scritta "Warning: HOT!!".:DAh.. l'America, l'America! :)
          • ryoga scrive:
            Re: Questa poi...
            - Scritto da: BSD_like
            Sicuramente, basta il buon senso per
            scartare win* da tali ambiti; ma per chi non
            è un'esperto e non ha un buon senso
            (informatico)?
            Non dovrebbe il produttore garantire anche
            questa fascia di (suoi) consumatori?Scusa, ma chi fabbrica tritatutto, mette dei sensori che fanno fungere il suddetto apparecchio solo se le lame sono a contatto con del materiale non-umano?Se uno e' utonto e utilizza programmi pericolosi, che colpa ne ha il "costruttore"?P.s. : Quando usciranno ( penso che siano gia' usciti...ma sono ignorante in materia ) virus x *nix, se mi becco un virus, a chi faro' la denuncia? a tutti coloro che hanno collaborato/sviluppato?E' ridicola come cosa....suvvia.
          • johndoe scrive:
            Re: Questa poi...

            P.s. : Quando usciranno ( penso che siano
            gia' usciti...ma sono ignorante in materia )
            virus x *nix, se mi becco un virus, a chi
            faro' la denuncia? a tutti coloro che hanno
            collaborato/sviluppato?Lasciamo perdere un attimo i virus. Parlando di "falle di sicurezza" viene alla mente Sendmail.
          • BSD_like scrive:
            Re: Questa poi...
            Direi che i virus per *nix, o meglio per Linux ve ne sono già.Quello che però cambia da un progetto come OpenBSD ad un progetto come win*, per quanto riguarda la security, è proprio il diverso approccio architetturale.La signora non può pretendere l'impossibile; ma potrebbe pretendere il max. in tema di sicurezza; cioè un'implementazione di sicurezza che architetturalmente sia equivalente al max. che sono OpenBSD, Tru64, etc.Se il produttore non lo fà (ed avrà le sue ragioni, non stò a sindacare), in USA dovrebbe avere l'obbligo di avvertire il consumatore.Sò che ciò è sciocco, personalmente e non solo a me stesso, non verrebbe mai in mente di usare win* in progetti di alta sicurezza, come nei firewalls dell'esercito USA: mi sembra banale ed elementare. Per cui non richiederei a win* un tale livello di security: detto in altri termini mi sembra ovvio. Però negli USA anche se ovvio ciò andrebbe specificato (vi sono alcune sentenze in altri ambiti che precisano ciò: e in USA le sentenze in campi dove la legislazione è carente, sono legge), e questo è un elemento su cui si può attaccare la signora.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa poi...

          Però perchè l'esercito USA preferisce per la
          sicurezza OpenBSD? Perchè non ritiene win* a
          quel livello di sicurezza?
          Perchè l'NSA non ritiene win* degno di
          essere preso in considerazione per
          implementazioni di sicurezza?Ascolta esaltato e cerca di capire: tu credi che tutte le aziende che hai nominato si prendano il disco linux dalla rivista mensile e se lo installino? sarebbero sicure?benissimo, visto che ti sei dato una risposta forse capirai da solo che esistono delle applicazione PERSONALIZZATE, ma molto personalizzate, non come fanno quattro lamerozzi che disattivano un servizio ed usano SSH e si credono al sicuro.Va da sè che questo lo puoi fare solo con un SO che consente di farlo, non certo con win. Questo però non fa che *nix si vincente e win perdente, semplicemente hanno dei campi di applicazione diversi.
          • BSD_like scrive:
            Re: Questa poi...
            A parte che non ho volutamente nominato Linux per non creare flame Linux vs win*; cmq.Il fatto che gli UNIX siano più personalizzabili, più flessibili, etc., non è che pregiudica l'architettura di security che ha un sistema; semmai può sicuramente esaltarla.Ad esempio la possibilità di usare shel testuali al posto di shell grafiche (GUI) è sicuramente un'implementazione elementare ma che rende il sistema molto più sicuro (disattivare negli UNIX la possibilità di lanciare il server grafico), ma al contempo lo rende più ostico.Quello che difatti considerano fondamentale le soc. citate (l'NSA e l'esercito USA non sono soc. ma enti gov.), per la sicurezza, è l'arch. security di base dell'o.s. Per ragioni sue (leggere compromessi di funzionalità) win* ha un'arch. di security differente da OpenBSD (dovuto principalmente a far usare l'o.s. anche a persone che per 50 anni hanno magari solo pascolato pecore).Ma è l'arch. di base di tutto l'o.s. ad influenzare poi anche le sotto-arch. come quella di security. In un'altro post di un'altra notizia, una persona riporta il fatto che dentro il kernel di win*, anche ammesso da M$, esistono delle linee di codice morto che non hanno funzione, ma che è impossibile eliminare perchè vi è il rischio che il sistema salti. Questa limitazione in un kernel UNIX non esiste, perchè già creato per essere flessibile e modulare; se vi sono righe morte in un kernel UNIX è perchè gli sviluppatori non se ne sono ancora accorti.Sono 2 approcci arch. di sitema differenti che influenzano anche differentemente l'arch. di security. Senza contare il fatto che win* deve poter avere tutto nel kernel, che porta ad oltre 30.000.000 di righe di codice; per contro lo UNIX con più righe di codice: Linux nel kernel 2.4.x ne hanno circa 4.000.000 (sugli x86). Ciò conta eccome nella sicurezza di un sistema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa poi...
        - Scritto da: Anonimo
        inutile, semplicemente inutile. Non
        reggerebbe in tribunale.

        Posso capire un accusa di monopolio, etc, ma
        un accusa di insicurezza è assurda.
        ci sarebbe un'ammissione storica, fatta da un capo-sviluppo di Microsoft, il quale ammise che i loro sistemi sono intrinsecamente insicuri
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa poi...
      - Scritto da: Anonimo
      E' un po come se denunciassi la mia banca
      perche è stata rapinata.gia' , rapinata 500 volte al giorno, ogni giorno, tutti i giorni, e perche' tiene i soldi all'aperto, e quando non li rubano, volano via.
      In senso assoluto la cosa puo non essere del
      tutto sbagliata ma questa cosa, nel mondo
      reale, non sta nè in cielo nè in terra.infatti e' giustificata solo quando ti spacciano un prodotto affidabile, per una XPerienza che devi colmare tu.
      Chissa poi se la cara signora (premesso che
      le donne non capiscono nulla di informatica)forse tua madre.
      si è presa la briga di leggersi TUTTA la
      licenza prima di acquistare il software ema sei proprio un dipendente microsoft.Anche se scrivo su una licenza che entro due mesi devi sacrificarmi tuo figlio su un'altare, cio' che ho scritto non conta un BENEAMATO cazzo.Qui in europa poi, la legislazione e' cosi' chiara in merito, che se scrivo una simile troiata, rischio perfino di essere multato solo per averla scritta in un contratto. Quindi, tanto perche' te ne renda conto, in italia : QUI, quelle quattro rige sul contratto sono ARIA FRITTA.
      fare poi la vittima.
      A questo punto (e badate bene che non diro
      MAI piu questa cosa) poteva pensare di
      passare a LINUX, sempre che la GPL la tuteliperche'?
      da eventuali intrusioni (ma fatemi il
      favore!!).guarda che non e' la licenza che ti tutela dal simili problemi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa poi...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        E' un po come se denunciassi la mia banca

        perche è stata rapinata.

        gia' , rapinata 500 volte al giorno, ogni
        giorno, tutti i giorni, e perche' tiene i
        soldi all'aperto, e quando non li rubano,
        volano via.
        Cambia banca allora oppure costruiscitene una tutta tua fatta su misura che usi solo tu

        In senso assoluto la cosa puo non essere
        del

        tutto sbagliata ma questa cosa, nel mondo

        reale, non sta nè in cielo nè in terra.

        infatti e' giustificata solo quando ti
        spacciano un prodotto affidabile, per una
        XPerienza che devi colmare tu.
        Il prodotto è affidabile nei limiti delle responsabilità insicate sulla licenza. L'hai letta?

        Chissa poi se la cara signora (premesso
        che

        le donne non capiscono nulla di
        informatica)

        forse tua madre.Se vuoi posso dirti cosa penso della tua :D


        si è presa la briga di leggersi TUTTA la

        licenza prima di acquistare il software e

        ma sei proprio un dipendente microsoft.
        Anche se scrivo su una licenza che entro due
        mesi devi sacrificarmi tuo figlio su
        un'altare, cio' che ho scritto non conta un
        BENEAMATO cazzo.
        Qui in europa poi, la legislazione e' cosi'
        chiara in merito, che se scrivo una simile
        troiata, rischio perfino di essere multato
        solo per averla scritta in un contratto.
        Quindi, tanto perche' te ne renda conto, in
        italia : QUI, quelle quattro rige sul
        contratto sono ARIA FRITTA.Non mi pare che la licenza MS riporti clausole del genere e cmq la tipa è AMERICANA! E cmq non mi dispiacerebbe certo essere un dipendente micorsoft: con gli stipendi che prendono! :D


        fare poi la vittima.

        A questo punto (e badate bene che non diro

        MAI piu questa cosa) poteva pensare di

        passare a LINUX, sempre che la GPL la
        tuteli

        perche'?Ho citato un S.O. alternativo "a caso", con licienza pubblica e concepita in modo diverso.


        da eventuali intrusioni (ma fatemi il

        favore!!).

        guarda che non e' la licenza che ti tutela
        dal simili problemi.E allora basta: stai parlando a vanvera. La responsabiltà di una software house si limita esclusivamente a quanto ripostato nella licenza che tutela clienti e fornitori.Tutto ciò che è al di fuori non rigurarda nessuno dei due.Se mentre accendo il pc scivolo e mi faccio male è colpa di MS perche sul mio PC ho windows? Hai acceso il cervello?E poi dai come sei acido: ti si è cagliato il latte? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa poi...
          ehi, calmatevi!!!!lo sapete tutti: windows per i videogiochi, linux per il resto
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa poi...

          Non mi pare che la licenza MS riporti
          clausole del genere e cmq la tipa è
          AMERICANA!Lol e allora? Negli states il consumatore è + tutelato che qui da noi sai, basta vedere che i primi casi di persona singola che ha portato in tribunale multinazionali (vedi riguardo il tabacco, ma non solo, anche auto etc.) è proprio negli usa. Se negli states ti lamenti col tuo provider xche hai problemi di connessione causati da loro questi come minimo ti risolvono il problema e ti danno dei mesi di abbonamento gratis x scusarsi, mica come da noi sai, lì c'è molta aggressività dal punto di vista commerciale ed il cliente conta in tutti i sensi. Secondo me questa signora ha tutto il diritto di lamentarsi visto che ha pagato caro un software che ha bisogno di una persona "scafata" e l'ausilio dei + disparati tools anche per poter scambiare qualche e-mail e nn aver problemi, e spero proprio che la legge le dia ragione creando un precedente. Se ha subito un danno pochè il software "a prova di scemo" non solo nn è tale ma di per se rappresenta un pericolo alle informazioni personali ha diritto al risarcimento.
          • johndoe scrive:
            Tabacco, bacco e venere...

            Negli states il consumatore è
            + tutelato che qui da noi sai, basta vedere
            che i primi casi di persona singola che ha
            portato in tribunale multinazionali (vedi
            riguardo il tabacco, ma non solo, anche auto
            etc.) è proprio negli usa.Le multinazionali del tabacco furono portate in tribunale con l'accusa di aver consapevolmente manipolato il prodotto al fine di aumentare le probabilità di dipendenza nel consumatore pur conoscendone la pericolosità, anzi, insabbiando gli studi che lo affermavano.Questo genere di accusa è specifico e condivisibile.Ma le accuse tipo "il gatto nel microonde" fanno invece solo del male ai consumatori perché sortiscono come unico effetto il proliferare degli avvisi idioti nei manuali d'uso. Anzi, sortiscono pure l'effetto di screditare le cause serie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tabacco, bacco e venere...


            Le multinazionali del tabacco furono portate in tribunale con l'accusa di Le multinazionali persero perche' fu dimostrato che conoscevano i pericoli, ma si erano rifiutati di segnalarli. Lo stesso cha fa MS: sa benissimo quali sono i problemi, solo si rifiuta di ammetterli.Il caso non e' cosi' diverso...
          • johndoe scrive:
            Re: Tabacco, bacco e venere...
            - Scritto da: Anonimo


            Le multinazionali del tabacco furono
            portate in tribunale con l'accusa di
            Le multinazionali persero perche' fu
            dimostrato che conoscevano i pericoli, ma si
            erano rifiutati di segnalarli. Lo stesso cha
            fa MS: sa benissimo quali sono i problemi,
            solo si rifiuta di ammetterli.
            Il caso non e' cosi' diverso...Non sono d'accordo. Le vulnerabilità scoperte sono di norma ammesse.
        • LinaroMaledetto scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          E' un po come se denunciassi la mia
          banca


          perche è stata rapinata.



          gia' , rapinata 500 volte al giorno, ogni

          giorno, tutti i giorni, e perche' tiene i

          soldi all'aperto, e quando non li rubano,

          volano via.



          Cambia banca allora oppure costruiscitene
          una tutta tua fatta su misura che usi solo
          tu



          In senso assoluto la cosa puo non
          essere

          del


          tutto sbagliata ma questa cosa, nel
          mondo


          reale, non sta nè in cielo nè in terra.



          infatti e' giustificata solo quando ti

          spacciano un prodotto affidabile, per una

          XPerienza che devi colmare tu.



          Il prodotto è affidabile nei limiti delle
          responsabilità insicate sulla licenza. L'hai
          letta?



          Chissa poi se la cara signora (premesso

          che


          le donne non capiscono nulla di

          informatica)



          forse tua madre.

          Se vuoi posso dirti cosa penso della tua :D





          si è presa la briga di leggersi TUTTA
          la


          licenza prima di acquistare il
          software e



          ma sei proprio un dipendente microsoft.

          Anche se scrivo su una licenza che entro
          due

          mesi devi sacrificarmi tuo figlio su

          un'altare, cio' che ho scritto non conta
          un

          BENEAMATO cazzo.

          Qui in europa poi, la legislazione e'
          cosi'

          chiara in merito, che se scrivo una simile

          troiata, rischio perfino di essere multato

          solo per averla scritta in un contratto.

          Quindi, tanto perche' te ne renda conto,
          in

          italia : QUI, quelle quattro rige sul

          contratto sono ARIA FRITTA.

          Non mi pare che la licenza MS riporti
          clausole del genere e cmq la tipa è
          AMERICANA! E cmq non mi dispiacerebbe certo
          essere un dipendente micorsoft: con gli
          stipendi che prendono! :D





          fare poi la vittima.


          A questo punto (e badate bene che non
          diro


          MAI piu questa cosa) poteva pensare di


          passare a LINUX, sempre che la GPL la

          tuteli



          perche'?

          Ho citato un S.O. alternativo "a caso", con
          licienza pubblica e concepita in modo
          diverso.





          da eventuali intrusioni (ma fatemi il


          favore!!).



          guarda che non e' la licenza che ti tutela

          dal simili problemi.

          E allora basta: stai parlando a vanvera. La
          responsabiltà di una software house si
          limita esclusivamente a quanto ripostato
          nella licenza che tutela clienti e
          fornitori.
          Tutto ciò che è al di fuori non rigurarda
          nessuno dei due.
          Se mentre accendo il pc scivolo e mi faccio
          male è colpa di MS perche sul mio PC ho
          windows? Hai acceso il cervello?
          E poi dai come sei acido: ti si è cagliato
          il latte? :D
          Tu sei masochista
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa poi...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        E' un po come se denunciassi la mia banca

        perche è stata rapinata.

        gia' , rapinata 500 volte al giorno, ogni
        giorno, tutti i giorni, e perche' tiene i
        soldi all'aperto, e quando non li rubano,
        volano via.


        In senso assoluto la cosa puo non essere
        del

        tutto sbagliata ma questa cosa, nel mondo

        reale, non sta nè in cielo nè in terra.

        infatti e' giustificata solo quando ti
        spacciano un prodotto affidabile, per una
        XPerienza che devi colmare tu.


        Chissa poi se la cara signora (premesso
        che

        le donne non capiscono nulla di
        informatica)

        forse tua madre.


        si è presa la briga di leggersi TUTTA la

        licenza prima di acquistare il software e

        ma sei proprio un dipendente microsoft.
        Anche se scrivo su una licenza che entro due
        mesi devi sacrificarmi tuo figlio su
        un'altare, cio' che ho scritto non conta un
        BENEAMATO cazzo.
        Qui in europa poi, la legislazione e' cosi'
        chiara in merito, che se scrivo una simile
        troiata, rischio perfino di essere multato
        solo per averla scritta in un contratto.
        Quindi, tanto perche' te ne renda conto, in
        italia : QUI, quelle quattro rige sul
        contratto sono ARIA FRITTA.


        fare poi la vittima.

        A questo punto (e badate bene che non diro

        MAI piu questa cosa) poteva pensare di

        passare a LINUX, sempre che la GPL la
        tuteli

        perche'?


        da eventuali intrusioni (ma fatemi il

        favore!!).

        guarda che non e' la licenza che ti tutela
        dal simili problemi.Ah no???? Ne sei sicuro???? al 100 %????ma finiamola di dire cavolate e, che ognuno si prenda le proprie responsabilità!!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa poi...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        E' un po come se denunciassi la mia banca

        perche è stata rapinata.

        gia' , rapinata 500 volte al giorno, ogni
        giorno, tutti i giorni, e perche' tiene i
        soldi all'aperto, e quando non li rubano,
        volano via.E intanto ha sempre più clienti, solo tu sei intelligente...
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa poi...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          E' un po come se denunciassi la mia
          banca


          perche è stata rapinata.



          gia' , rapinata 500 volte al giorno, ogni

          giorno, tutti i giorni, e perche' tiene i

          soldi all'aperto, e quando non li rubano,

          volano via.

          E intanto ha sempre più clienti,per un monopolio, questo è naturalequando il SO operativo viene imposto, non ha solo meriti, ma anche obblighi
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa poi...

            per un monopolio, questo è naturale

            quando il SO operativo viene imposto, non ha
            solo meriti, ma anche obblighi
            A me sembra che su PI ci siano molti lettori che non usano win per leggere e postare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa poi...
            - Scritto da: Anonimo


            per un monopolio, questo è naturale



            quando il SO operativo viene imposto, non
            ha

            solo meriti, ma anche obblighi



            A me sembra che su PI ci siano molti lettori
            che non usano win per leggere e postare.non per questo non esiste un monopolio.e un monopolio non ha solo onori, ma anche oneri
    • LinaroMaledetto scrive:
      Re: Cavolata
      La tua banca è assicurata e tu non ci rimetti un soldo.
    • Goul_duKat scrive:
      Re: Questa poi...
      - Scritto da: Anonimo
      E' un po come se denunciassi la mia banca
      perche è stata rapinata.
      In senso assoluto la cosa puo non essere del
      tutto sbagliata ma questa cosa, nel mondo
      reale, non sta nè in cielo nè in terra.
      Chissa poi se la cara signora (premesso che
      le donne non capiscono nulla di informatica)
      si è presa la briga di leggersi TUTTA la
      licenza prima di acquistare il software e
      fare poi la vittima.
      A questo punto (e badate bene che non diro
      MAI piu questa cosa) poteva pensare di
      passare a LINUX, sempre che la GPL la tuteli
      da eventuali intrusioni (ma fatemi il
      favore!!).bhe nel caso della banca tu non perdi i soldi versati o no ???ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa poi...
      Fammi capire: se rapinano la tua banca tu rinunci ai tuoi soldi ?Se è così dimmi qual'è la tua banca (filiale e città, grazie).BrUtE AiD
    • Terra2 scrive:
      Re: Questa poi...
      - Scritto da: Anonimo
      E' un po come se denunciassi la mia banca
      perche è stata rapinata.CHIARO CHE SI!Le banche sono assicurate, se non le devunci perdi tutto quello che hai depositato!Tuttavia, il contratto che ti fa una banca prevede questa eventualità, e per ladre che siano sono sempre più oneste dei contratto microsoft (e di tutte le altre softwaare house) che nel 99% dei casi è riassumibile con un: "ti forniamo il software così com'è... ora che ci hai dato i soldi sono tutti ca%%i tuoi".Quindi se uno accetta il contratto, poi non DEVE lamentarsi!E' esattante come se sulle scatole di cibo del supermercato ci fosse scritto: "aprendo questa confezione tu dichiari di accettarne il contenuto senza lamentarti, anche nel caso sia; scaduto, rubato, contraffatto ( sofisticato ), alterato, i più in generale "pericoloso per la tua salute" ". Oppure, come se le case automobilistiche fossero esentate dai crash test e potessero fregarsene nel caso le auto, usate convenzionalemte, uccidessero o ferissero sistematicamente i passeggeri.Qualcuno comprerebbe un'auto o una scatoletta di piselli a queste condizioni?La signora, e tutti coloro che comperano il windows dovrebbero leggerla quella licenza e pensarci prima!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa poi...
      - Scritto da: Anonimo
      E' un po come se denunciassi la mia banca
      perche è stata rapinata.Non c'è bisogno, se la banca viene rapinata perde soldi suoi non tuoi. In più se qualche pirata sposta dei soldi dal conto tuo al suo e tu riesci a dimostrarlo è la banca che deve risarcirti, pagandoti ache spese morali e provvedendo a migliorare i suoi sistemi di sicurezza.
      In senso assoluto la cosa puo non essere del
      tutto sbagliata ma questa cosa, nel mondo
      reale, non sta nè in cielo nè in terra.Sui pacchi di sigarette c'è scritto che ti fanno venire il cancro, le società produttrici hanno dovuto pagare. M$ sostiene il falso dicendo che il suo è un pordotto sicuro, deve pagare ancora di più
      Chissa poi se la cara signora (premesso che
      le donne non capiscono nulla di informatica)Come si vede che non conosci il mondo dell'informatica, i primi informatici della storia erano un uomo e una donna:http://www.women.it/info/circola/adabyron.htm
      si è presa la briga di leggersi TUTTA la
      licenza prima di acquistare il software e
      fare poi la vittima.La vuoi sapere una truffa per la quale si può essere condannati in Italia? Far credere agli acquirenti una cosa non vera: la M$ pubblicizza i suoi prodotti come sicuri (salvo poi utilizzare Linux per i Firewall)
      A questo punto (e badate bene che non diro
      MAI piu questa cosa) poteva pensare di
      passare a LINUX, Finalmente una cosa sensata
      sempre che la GPL la tuteli
      da eventuali intrusioni (ma fatemi il
      favore!!).Cosa c'entra la GPL? E' Windows che non vale un ca22o, non la sua licenza :p
  • Anonimo scrive:
    Half Life 2!
    L'altro giorno, leggendo della diffusione dei sorgenti di Half Life 2 grazie ai soliti problemi di Outlook, mi era proprio venuta in mente la possibilita' che Valve potesse fare causa a Microsoft per la scarsa sicurezza dei suoi software...
    • Anonimo scrive:
      Re: Half Life 2!
      Mah, a me pare una stronzata poter sottrarre MB su MB di sorgenti tramite un bug di outlook.E' il solito vecchio discorso del trojan: senza una backdoor non si entra, tantomeno si cancellano o (ancora + difficilmente) trasportano i file.Con un buffer overflow al massimo puoi eseguire qualche comando sulla macchina incriminata (qualsiasi SO essa abbia), ma sicuramente non avviare operazioni complesse come copiare e/o trasportare file fuori dalla macchina (specie se si sta in una rete aziendale e cose simili).Diciamo che la Valve cerca pubblicità o sta tentando di non far trapelare che, come tutte le case, è lei stessa a mettere online i suoi titoli per avere pubblicità gratis (e magari un domani andare sul tavolo dei risarcimenti con delle vittime).D'altronde non è l'unica che fa le guerre solo per convenienza."Mi serve qualche migliaia di morti da mettere sul tavolo delle trattative" è una frase storica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Half Life 2!

        Con un buffer overflow al massimo puoi
        eseguire qualche comando sulla macchina
        incriminata (qualsiasi SO essa abbia), ma
        sicuramente non avviare operazioni complesse
        come copiare e/o trasportare file fuori
        dalla macchina (specie se si sta in una rete
        aziendale e cose simili).Oh my god.....Ma sai come funziona un buffer overflow ?Il trojan ti arriva insieme all'overflow e quel comando che tu dici e' proprio quello che te lo manda in esecuzione. Da li in poi fai te....
        • Anonimo scrive:
          Re: Half Life 2!
          Per maggiori info:http://www.halflife2.net/forums/showthread.php?s=911efef3663383cd167776bd72408605&threadid=10692
      • Anonimo scrive:
        Re: Half Life 2!
        - Scritto da: Anonimo
        Mah, a me pare una stronzata poter sottrarre
        MB su MB di sorgenti tramite un bug di
        outlook.

        E' il solito vecchio discorso del trojan:
        senza una backdoor non si entra, tantomeno
        si cancellano o (ancora + difficilmente)
        trasportano i file.

        Con un buffer overflow al massimo puoi
        eseguire qualche comando sulla macchina
        incriminata (qualsiasi SO essa abbia)fra cui anche installare una backdoor? che dici tu?
    • LinaroMaledetto scrive:
      C'è qualcuno che ancora usa Outlook
      Non lo sapevo, si aggiornassero....
    • Anonimo scrive:
      Re: Half Life 2!
      - Scritto da: Anonimo
      L'altro giorno, leggendo della diffusione
      dei sorgenti di Half Life 2 grazie ai soliti
      problemi di Outlook, mi era proprio venuta
      in mente la possibilita' che Valve potesse
      fare causa a Microsoft per la scarsa
      sicurezza dei suoi software...Si chiama "hype", e ti sei cascato
  • Anonimo scrive:
    la signora....
    .... ha un gran fegato.... magari domani si sveglia e si ritrova una testa d cavallo mozzata nel letto...
    • Anonimo scrive:
      Re: la signora....
      - Scritto da: Anonimo
      .... ha un gran fegato.... magari domani si
      sveglia e si ritrova una testa d cavallo
      mozzata nel letto...magari si ritrova le carte di credito che non funzionano più..o il conto in banca improvvisamente a zero...oppure una denuncia per non aver acquiastato regolarmente questo o quel software in uso sul "suo" PC... chissà...
    • Anonimo scrive:
      Re: la signora....
      ............nn ha niente da fare invece di fare shopping su internet e leggere donna gne gne, e fare il fuma fuma!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: la signora....
        - Scritto da: Anonimo
        ............nn ha niente da fare invece di
        fare shopping su internet e leggere donna
        gne gne, e fare il fuma fuma!!!GIUSTO???????
        • Anonimo scrive:
          Re: la signora....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          ............nn ha niente da fare invece di

          fare shopping su internet e leggere donna

          gne gne, e fare il fuma fuma!!!

          GIUSTO???????GIUSTO!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: la signora....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            ............nn ha niente da fare
            invece di


            fare shopping su internet e leggere
            donna


            gne gne, e fare il fuma fuma!!!



            GIUSTO???????

            GIUSTO!!!!!!!PERKE' SE LA SIGNORA NN E' DACCORDO............................................................ ALTRIMENTI MICROSOFT SOMATIZZA!!!!!!!!!!!!!!!! HA HA HA HA HA HA HA HA!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    finalmente
    era ora!
    • Anonimo scrive:
      Re: finalmente
      - Scritto da: Anonimo
      era ora!Era ora che qualcuno denunciasse Microsoft? Chissà quante persone l'hanno già fatto.Sono le condanne che contano, non le denucie.
    • Anonimo scrive:
      Re: finalmente
      - Scritto da: Anonimo
      era ora!S P A R A T I
      • johndoe scrive:
        Re: finalmente
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        era ora!

        S P A R A T INon prima di aver denunciato la Beretta per la insita pericolosità dei suoi prodotti.
        • Anonimo scrive:
          Re: finalmente
          - Scritto da: johndoe
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          era ora!



          S P A R A T I

          Non prima di aver denunciato la Beretta per
          la insita pericolosità dei suoi prodotti.Soprattutto se la pistola ti esplode in mano.....
          • Anonimo scrive:
            Re: finalmente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: johndoe

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            era ora!





            S P A R A T I



            Non prima di aver denunciato la Beretta
            per

            la insita pericolosità dei suoi prodotti.

            Soprattutto se la pistola ti esplode in
            mano.....Certo e soprattutto accertati di averla appoggiata bene alla tempia!!! perchè se manki il bersaglio devi fare causa alla beretta perchè il loro prodotto ha fatto cilecca!!! mi raccomando!!!
Chiudi i commenti