5G, nuovo record di velocità per Ericsson

Ericsson macina nuovi risultati nel mondo del 5G con una nuova soluzione che ha raggiunto il record assoluto di velocità: 4,3 Gbps.
Ericsson macina nuovi risultati nel mondo del 5G con una nuova soluzione che ha raggiunto il record assoluto di velocità: 4,3 Gbps.

Ericsson si riprende la leadership del mondo 5G: nelle stesse ore in cui dagli Stati Uniti giunge una nuova spallata a Huawei, l’azienda europea ha macinato un nuovo record di velocità che alza ulteriormente l’asticella e alza una volta di più le ambizioni in merito alle potenzialità della nuova generazione delle reti mobile.

Il test è stato compiuto presso i lavoratori di Kista (Stoccolma) mettendo a regime un Ericsson Radio System Street Macro 6701 e misurando la velocità attraverso un dispositivo di test basato su modem Qualcomm Snapdragon X55. La velocità raggiunta è stata pari a 4,3 Gbps, qualcosa che evidenzia in modo sostanziale ciò di cui si sta parlando: una nuova generazione che non è soltanto evoluzione del 5G, ma che mette in piedi un paradigma del tutto nuovo, del tutto differente e dalle potenzialità estremamente più alte.

I possibili campi applicativi nei quali il 5G potrà fare immediatamente la differenza? Gioco multiplayer, realtà aumentata, video streaming. In prospettiva, però, le ambizioni sono anche ben più ampie, estendendo tali facoltà anche alla salute, all’IoT, alla mobilità e altri fattori ad altissima redditività. Per Ericsson è quindi il momento di festeggiare il nuovo risultato conseguito, celebrando i traguardi che il gruppo sta macinando sulle onde millimetriche del 5G:

Un risultato fantastico […], equivale a scaricare un’ora di film in altissima definizione, o 4K, in appena 14 secondi.

Quello che oggi è un test di laboratorio che dimostra la qualità della soluzione improntata da Ericsson, tuttavia, è destinato a raggiungere presto installazioni di larga scala, con possibilità di messa a terra immediate. L’impatto in termini di connettività e applicativi è abnorme, ridefinendo i confini stessi tra fisso e mobile, ma anche estendendo il perimetro delle attività perseguibili con questo tipo di tecnologia.

Fonte: Ericsson
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 02 2020
Link copiato negli appunti