8 megapixel da CMOS ai cellulari

Il chipmaker statunitense Micron Technology ha realizzato un microsensore fotografico ad altissima definizione, progettato per le microcamere equipaggiate sui cellulari
Il chipmaker statunitense Micron Technology ha realizzato un microsensore fotografico ad altissima definizione, progettato per le microcamere equipaggiate sui cellulari

Boise (USA) – Micron Technology ha presentato il primo microsensore fotografico digitale capace di catturare immagini all’eccezionale risoluzione di 8 megapixel . Il chip, pensato esplicitamente per i telefoni cellulari equipaggiati di telecamera, è in grado di realizzare video in formato 720p HD.

Il sensore è assemblato con una tecnologia produttiva innovativa che ne abbassa drasticamente i costi ed i consumi energetici . Le prestazioni dei sensori, come spiega il CEO di Micron Steve Appleton in un’intervista a BusinessWeek , “sarà enormemente maggiore rispetto a quelli di vecchia generazione”.

Le caratteristiche sembrano sorprendenti: i dispositivi dotati del sensore, dicono i portavoce dell’azienda, potranno catturare fino a 30 immagini al secondo con risoluzione da 2 megapixel oppure 10 immagini al secondo con risoluzione da 8 megapixel. Tali prestazioni sono dovute alla riduzione delle dimensioni dei pixel sulla CMOS del sensore: dai 2,2 micron dei chip di vecchia generazione ad 1,75 micron.

Questo significa che i produttori di apparecchiature fotografiche potranno aumentare la risoluzione di macchine fotografiche e videocamere senza dover aumentare la grandezza degli obiettivi. Il prossimo passo, dicono gli esperti di Micron Technology, sarà raggiungere la soglia di 1,4 micron ed ottenere maggiori prestazioni e prezzi al dettaglio più contenuti.

La produzione dei chip inizierà a partire dal 2007 presso gli stabilimenti italiani e statunitensi di Micron. Suresh Venkatrama, direttore del dipartimento fotografico di Micron, ha dichiarato che “il chip potrà essere integrato nei prodotti di fascia media, compresi tra i 200 ed i 300 dollari di prezzo”. Venkatrama è convinto che i nuovi sensori “renderanno accessibile a tutti la realizzazione di video e foto in HD”.

Va detto che i produttori di telefonia mobile non sono stati fin qui a guardare e con i CCD sono già arrivati a cellulari da 10 megapixel . La sfida è aperta: in ballo costi di produzione, sistemi di fabbricazione e dimensioni dei dispositivi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 05 2006
Link copiato negli appunti