A Budapest il MIT europeo

Si chiama EIT e nascerà nella capitale ungherese
Si chiama EIT e nascerà nella capitale ungherese

Annunciato , contrastato e infine finanziato dall’Unione Europea, l’Istituto europeo per la Tecnologia e l’Innovazione EIT vedrà la luce in una delle più belle capitali del vecchio continente: Budapest.

EIT, un istituto che farà da raccordo tra i centri di eccellenza della ricerca accademica e universitaria dell’Unione, viene spesso definito il “MIT europeo”, sebbene nella sua struttura non vi siano molti punti di contatto con il celebre Institute di Boston. Quello che però accumuna l’uno all’altro è il tentativo di creare una fucina di idee e innovazione.

“EIT finalmente – ha dichiarato Kucler Dolinar, ministro sloveno che ha presieduto alle riunioni finali dei 27 – potrà divenire il motore dell’innovazione europea e dell’eccellenza nella Scienza e nella Conoscenza”.

Budapest ha “vinto” su molti accreditati concorrenti, città come Aquisgrana, Vienna e Wroclaw.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 06 2008
Link copiato negli appunti